Riaprono i commenti

Sono appena tornato, riapro i commenti.

Miguel Martinez

Print Friendly
This entry was posted in Questo blog and tagged . Bookmark the permalink.

60 Responses to Riaprono i commenti

  1. roseau says:

    OT bis, mi scuso, i link corretti qui. Serve la mobilitazione URGENTE di tutti i blogger per Violet.

    La petizione

    Il blog

  2. utente anonimo says:

    fortuna che ti eri dimenticato aperto l’ultimo post, solo che in mancanza di un vigile è scoppiato un certo caos, io ero intento a discutere di ragione e religione ma mi sono perso, purtroppo

    ciao

    Francesco

  3. RitvanShehi says:

    >Fai girare la storia. Firma anche tu la petizione.roseau< Ehmmm…non vorrei fare il solito “mortalmente noioso” (secondo nota definizione troiesca) bastiancontrario, ma quale “storia”? Io non vedo alcuna storia. Si potrebbero, pertanto, avere maggiori informazioni, please?!

  4. RitvanShehi says:

    P.S. al mio #6

    Bentornato Miguel!

  5. utente anonimo says:

    Ciao Ritvan,

    di sicuro non sei “mortalmente noioso”.

    E proprio per questo e per la tua ottima dialettica che non hai bisogno di un linguaggio volgare….Credo che il tuo ricchissimo vocabolario contiene parole ben più taglienti della parolaccia “troiesca”…perché non gli usi invece abbassarti al livello della persona che disprezzi?

    fenice

  6. utente anonimo says:

    hehehehe..Francesco..la carne è debole…non ce argomento religioso che può competere con una rissa succulente

    fenice

  7. utente anonimo says:

    Caro Ritvan

    vorrei aggiugnermi al coro (inutile e non richiesto) di quelli che ti chiedono un maggior controllo dei nervi e del linguaggio.

    Tanto più con una donna!

    Quanto maggiore soddisfazione si trae da un commento all’inglese invece che da uno mediterraneo, caro il mio vicino di casa.

    E poi qualche volta esageri e basta.

    Ciao

    Francesco

  8. roseau says:

    Per Ritvan:

    E no, non sei “mortalmente” noioso.

    Hai ragione a chiedere delucidazioni.

    Ma, per favore, lascia perdere la “definizione troiesca” , perché , oltre ad essere assolutamente falsa e gratuita, offende una persona che in questo come in altri blog ha sempre mantenuto toni pacati e fatto commenti intelligenti.

    Allora, se clicchi sul link al blog di Violet, e quando sei lì sull’ icona del lupo, in alto a sx, la storia, difficile, dolorosa, è spiegata eccome.

  9. roseau says:

    Ah, Ritvan, credo tu lo sappia: cretino, un tempo, non era nemmeno un insulto. Definiva semplicemente una condizione organica.

    “Troia” e “troiesca” sì, sono insulti, li sono sempre stati dai tempi di Pietro Aretino. E sono irrecuperabili.

  10. utente anonimo says:

    pare che per Ritvan non vale il detto ; “goccia che ha fatto traboccare il vaso”!

    Il linguaggio e il metodo offensivi usati da Ritvan contro le persone che vengono in questo blog, oltre ad offendere le stesse persone, fanno perdere spesso il filo della discussione e quindi, quasi mai si potrà avere una discussione costruttiva e raggiungere ad una conclusione, per colpa della sua irruenza.

    reza

  11. utente anonimo says:

    Miguel

    ormai è martedì, la tua blog-produttività langue!

    ;)

    Francesco

    PS il neocon Rocca annuncia la vittoria USA in Iraq, ne sai qualcosa?

    PPS non si parla più di guerra all’Iran, hanno vinto le persone di buon senso o sono in corso i preparativi del disastro?

    PPPS come si concilia la teoria della juene fille con tutte le belle figliuole che la danno alla grande nel mondo della comunicazione fatua? o il succo è che non la danno MAI al bieco consumatore di comunicazione?

  12. utente anonimo says:

    non si parla più di guerra all’Iran, hanno vinto le persone di buon senso o sono in corso i preparativi del disastro?

    L’Iran, dopo mesi di stallo delle trattative, aveva preparato un “proposta” di vastp contenut , comprendenti anche la crisi israelopalestinese.

    Questa “proposta” fu consegnato a maggio al segretario generale dell’ONU e alle cancellerie; Europee, Russo, cinese, Americano, Indiano e Arabe.

    Il 5+1 in cambio ha preparato una “proposta” e Solana in persona lo ha portato in Iran.

    Le due proposte si basano sulla pace e cooperazione, il che già costituisce una speranza genarele per allontanare ogni altra guerra, ma l’Iran aveva chiesto cose precise per riprendere le trattative:

    1- il 5+1 finora è stato composto da i 5 paesi membri permanenti del CdS dell’Onu + la Germania e si riuniva senza l’Iran, per poi trasmettere all’Iran il risultato finale delle decisioni prese nel suo seno, l’Iran aveva chiesto che il 5+1 diventi 6+1, questo è stato ottenuto e per prima volta un americano(il numero 3 delgi esteri americana Burns)si seduto intorno ad un tavolo insieme all’Iran.

    2- l’Iran aveva chiesto il riconoscimento del diritto di avere il nucleare civile, gli europei avevano già riconosicuto questo diritto, questa volta anche l’America lo ha riconosciuto di fatto , quando ha partecipato alla riunione del Sabato senza chiedere la sospensioned dell’arrichimento.

    La proposta iraniana comprendeva una tiratina dell’orecchio a Israele da parte dell’Occidente, anche questo lo si vede che è stato ottenuto perché Israele sta dialogando con Siria, Hamas e Hezbollah.

    Ora rimane accettazione della sospensione per 6 settimane in cambio del fermo delle sanzioni contro l’Iran, nonché l’inizio delle vere e proprie trattative sui punti in comune delle due proposte.

    Per questo l’Iran ha chiesto ed ha ottenuto due settimane di tempo, in queste due settimene Israele deve finire lo scambio dei prigionieri e l’America non deve rompere i coglioni in Libano lasciando che si formi il governo del paese con la partecipazione attiva del Hezbollah.

    ci sono molte altre cose ma comunque l’importante è che si è riusciti ad allontanare la guerra

    reza

    PS – quasi 5 anni fa l’Iran aveva chiesto all’Italia di entrar a far parte del 5+1, il governo di berlusconi ha invece chiesto il parere del compare Bush che li ha detto di NO e quindi, la risposta dell’Italia è stato NO, ma bersluconi del 2008 ha cercato invano di far entrare l’Italia nel 5+1, scoprendo finalmente che questo sostituisce, come dimostratosi di recente, addirittura anche il G8.

    I No questa volta sono stati secchi e da parte dell’Iran per primo, seguiti dalla Germania e dallo stesso “amico” Zio Sam.

    In pratica a berlusca hanno detto; “vai a raccogliere l’immondizia del Napoli e , forse dopo si vedrà”

  13. RitvanShehi says:

    >..ci sono molte altre cose ma comunque l’importante è che si è riusciti ad allontanare la guerra reza< Io non ne sarei tanto sicuro. Il raid aereo distruttivo degli impianti nucleari dei suoi potenziali nemici il Piccolo Satana:-) l’ha già fatto due volte: sul reattore saddamita di Osirak anni fa e su uno siriano di recente. Figuriamoci se non lo farà sugli impianti nucleari del paese il cui capo un giorno sì e l’altro pure minaccia di cancellarlo dalle mappe.

  14. RitvanShehi says:

    >Per Ritvan: E no, non sei “mortalmente” noioso. roseau< Lo so. E’ so anche che è solo un modo assai tartufesco usato da certe donzellette per dirmi che le mie idee le stanno sulle ovaie.
    >Hai ragione a chiedere delucidazioni.

    Ma, per favore, lascia perdere la “definizione troiesca” , perché , oltre ad essere assolutamente falsa e gratuita, offende una persona che in questo come in altri blog ha sempre mantenuto toni pacati e fatto commenti intelligenti.< Non so in altri blog, ma in questo per scorgere l’intelligenza dei suoi ultimi commenti bisognerebbe munirsi di un buon microscopio. E dei supposti “toni pacati” da lei usati con altri nun me ne po’ frega’ de meno (come si dice a Roma). >Allora, se clicchi sul link al blog di Violet, e quando sei lì sull’ icona del lupo, in alto a sx, la storia, difficile, dolorosa, è spiegata eccome.< Ok, grazie, lo farò. >Ah, Ritvan, credo tu lo sappia: cretino, un tempo, non era nemmeno un insulto. Definiva semplicemente una condizione organica.< Una condizione patologica, sì. Ma pure oggi, eh. Guarda cosa dice il Sacro Paravia:
    cre|tì|no

    agg., s.m.

    1 TS med., che, chi è malato di cretinismo

    2 FO che, chi è stupido, imbecille

    Altro che i mei “insulti sessisti”, la donzelletta insulta poveri malati! Eh, già, ma lei è una gentil donzelletta, lei può….

    >”Troia” e “troiesca” sì, sono insulti, li sono sempre stati dai tempi di Pietro Aretino. E sono irrecuperabili.< Il solito Sacro Paravia a questo proposito ci dice: trò|ia

    s.f.

    CO

    1 pop., femmina del maiale, spec. in quanto atta alla riproduzione

    2a fig., volg., prostituta, spec. come insulto

    2b fig., volg., persona disposta a vendere se stessa per ottenere vantaggi, benefici e sim.

  15. RitvanShehi says:

    >Ciao Ritvan, di sicuro non sei “mortalmente noioso”.fenice< Grazie. >E proprio per questo e per la tua ottima dialettica che non hai bisogno di un linguaggio volgare….< Mica ne ho bisogno io. Ma, come ho già detto anche a Francesco, usare la dialettica con una che ti dice tartufescamente “che palle…quanto sei mortalmente noioso” invece di dirti “senti, questa cosa che hai detto credo sia sbagliata perché…” è come sparare a una medusa. >Credo che il tuo ricchissimo vocabolario contiene parole ben più taglienti della parolaccia “troiesca”…perché non gli usi invece abbassarti al livello della persona che disprezzi?< Per farle male. Il più possibile. Così magari capisce il male che fa agli altri, insultandoli. E magari la smette.

  16. RitvanShehi says:

    >I No (all’ingresso dell’Italia nel 5+1 -ndr) questa volta sono stati secchi e da parte dell’Iran per primo, seguiti dalla Germania e dallo stesso “amico” Zio Sam.

    In pratica a berlusca hanno detto; “vai a raccogliere l’immondizia del Napoli e , forse dopo si vedrà”. reza< Beh, se reza fosse un comune “diversamente comunitario” gli si potrebbe leghisticamente rispondere che sta sputando nel piatto in cui mangia, insultando l’Italia, ma visto che lui è, invece, solidamente attaccato alla greppia della FAO e io non sono un leghista transeamus.
    L’immondizia di Napoli col 5+1 c’entra quanto l’impiccagione dei gay in piazza a Teheran, ovvero ‘na cippa. L’Italia non entra nel 5+1 semplicemente perché la Germania vi si oppone fermamente a causa della ben nota (ma non per l’impiegato FAO) bega sul seggio permanente nel Consiglio di Sicurezza ONU. Il resto è fuffa.

  17. utente anonimo says:

    Chi sta insultando l’Italia sei tu che pretende di “essere più cattolico del Papa”.

    Non ho capito! stai qui a rompere giorno e notte e ti permetti di interpretare i commenti degli altri modificando a tuo piacere il significato ?

    L’avevo detto che non stai tanto bene tu.

    E invece, l’immondizia di Napoli col il No all’Italia per entrare nel 5+1 c’entra e come.

    Nessuno al mondo, e nemmeno gli stessi italiani, possono dare credito a questi politici e governanti che hanno ridotto la gloria di Napoli in una discarica abusiva e tu di sicuro non sei un leghista perché proprio i leghisti fanno un’eccezione a questa Italia.

    Lo vedo ogni volta che vado in Veneto e non nego che hanno ragione su molte cose quindi, smettila di fare avvocatello di tutti che tu invece dell’Italia non sei nemmeno meritevolmente degna.

    reza

  18. upuaut says:

    Per farle male. Il più possibile. Così magari capisce il male che fa agli altri, insultandoli. E magari la smette.

    Vaffanculo, Ritvan. Mi fai veramente schifo.

    Miguel, questa e’ l’ultima volta che commento sul tuo blog.

    Avrai le tue buone ragioni per permettere che questo sciacallaggio indegno continui. Come ti ho detto via email, sono convinta che ognuno a casa propria sia padrone di fare quel che vuole. Mi scuserai pero’ se non me la sento piu’ di tornare in una casa in cui si e’ permesso e si continua a permettere che mi si insulti cosi’.

    Tanti saluti, e’ stato bello finche’ e’ durato.

    Almeno faccio contento Ritvan.

  19. mariak says:

    Per farle male. Il più possibile. Così magari capisce il male che fa agli altri, insultandoli. E magari la smette.

    maria

    ritvan ma non hai fatto male a lei che peraltro non lo meritava affatto, ma a te stesso, e te lo dice una che come ben sai ti legge volentieri, ma certo non quando fai queste piazzate solo perchè non sei stato apprezzato

  20. mariak says:

    no, scusa se insisto, la mia solidarietà a upuat riguarda lei e come si sono svolte le cose, la collocazione politica non c’entra nulla, il genere sì però, perchè come ti hanno ben spiegato sia pure inutilmente il termine t. ha una connotazione particolarmente sprezzante e viene dato, come del resto tu hai ammesso, per ferire e non per discutere.

    Non replicare, se puoi, perchè io ho finito qui.

  21. kelebek says:

    Putroppo, ho una quantità enorme di lavoro da fare, e pochissima voglia o possibilità di stare al computer.

    Ho cancellato tutti i commenti offensivi che ho trovato, ma per favore, non rispondete se ne dovessero apparire altri.

    Prima o poi arriverò e li cancellerò, abbiate pazienza.

    E crescete magari pure…

    Miguel Martinez

  22. kelebek says:

    Comunque chiedo di nuova pubblicamente scusa a Upuaut.

    Miguel Martinez

  23. violetrouet says:

    Mi prendo la licenza di dire due parole.

    Chiedo scusa a Roseau per ritrovarsi in situazione poco piacevole solo per cercare di darmi una mano, essendo lei una persona per lo più squisita.

    I comuni mortali che fanno girare nei blog per dare una mano ad altro comune mortale, non si sono sicuramente accorti nella fretta che non dovevano permettersi di invadere un sito de codesta altissima intellettualità., e come non di impareggiabile impegno sociale, politico, religioso ecc ecc ecc…

    Mi preme anche chiarire che si mia storia è dolorosa è solo perché mi mette a contatto con certi personaggi.

    Per il resto , ho la pretesa di fare una battaglia per principi, usando anche parole desuete, ( correggetemi prego ) tipo dignità, diritti , solidarietà, impegno concreto , quisquilie simile.

    Mi scuso bis , non mi permetterei mai osare neanche di sognare e concepire che vostre Illustrissime Eccellenze avessero la condiscendenza di scendere al nostro umile livello e a incuriosirci delle nostre umile vicende e plebei esistenze.

    Miei rispettosi omaggi, serva vostra.

    Violet

  24. MattBeck says:

    Anch’io, come Violet, esprimo sorpresa e solidarietà per Roseau, snobbata senza alcun motivo. E devo anche dire che mi stupisce il silenzio di Kelebek riguardo a ciò.

    Ben curiosa poi la totale assenza di dibattito sui temi presenti nei links di Roseau, tra gli altri ():

    1) violazione dei diritti umani (quelli per intenderci basilari)

    2) violazione dei diritti civili (per intenderci, quelli per cui uno non può sfasciarti la testa impunemente)

    3) sfruttamento e discriminizzazione degli stranieri, non parliamo poi delle donne….

    4) abusi di potere, omissioni delle istituzioni, reati ai MASSIMI LIVELLI

    5) tutte le tipologie di danni giuridicamente previste, ossia la sostanza del diritto: rendere a ciascuno il suo

    ecc ecc

    Insomma, per un sito di questa fama e con cotali astanti, qualche osservazione, curiosità, dubbio, a parte i consueti screzi me li sarei aspettati, da silenzioso ed assiduo lettore qual sono.

    Un po’ meno di elucubrazioni intellettulalistiche e ci accorgeremmo di quante cose orribili DAVVERO avvengano a casa nostra, fra gli Italiani “brava gente”….

  25. utente anonimo says:

    Addio Miguel

    Non è più possibile stare qui e fare figura dell’imbecille giocando con le correzioni, battute e offese di Ritvan.

    Grazie per avermi ospitato finora e senza rancore.

    reza

  26. kelebek says:

    Per Matt Beck n. 25

    Come puoi vedere, non trovo il tempo per scrivere di nulla da una decina di giorni; e ieri non ho nemmeno potuto avvicinarmi al computer per quasi tutta la giornata.

    Comunque, la petizione l’ho firmata.

    Miguel Martinez

  27. utente anonimo says:

    Reza

    1) non andartene

    2) la figura che fai NON dipende da Ritvan, dovresti piuttosto preoccuparti di quello che scrivi e di come lo scrivi.

    3) se Ritvan ogni tanto non perdesse le staffe, per te sarebbe peggio

    4) non andartene che l’Iran è un punto caldo del mondo e tu hai fonti privilegiate rispetto a me

    ciao

    Francesco

  28. RitvanShehi says:

    >Reza

    1) non andartene. Francesco< Ancora credi ai proclami della Pantegana di Teheran??!! Ma non era lui che aveva dichiarato urbi et orbi che non si sarebbe più occupato del sottoscritto e poi s’è rimangiato tutto?
    Suvvia, vabbuo’ che da bravo gentiluomo d’altri tempi corri sul bianco destriero in soccorso di donzellette postsessantottine che hanno solo quello che si meritano e che cercano con protervia degna di miglior causa, ma dar credito addirittura al farneticante che vede nazifasciosinisticristianipinnati sotto il letto!

    P.S. x Miguel

    Ora faccio copia di tutti i miei commenti. E sono in paziente attesa delle motivazioni della “sentenza” con cui mi accusi di aver attentato al tuo onore, prima di andarmene.

  29. utente anonimo says:

    Ma il CPPK prevede l’obbligo di motivare le sentenze?

    Z.

    p.s.: Ritvan, c’è una mail a cui posso scriverti?

  30. utente anonimo says:

    >Ma il CPPK prevede l’obbligo di motivare le sentenze? Z. < Non lo so, come ben sai non ne esiste una copia scritta:-). Ma suppongo che la Buona Creanza – di cui i nostri si ergono Indefessi Paladini, ovviamente quando fa loro comodo – lo preveda. >p.s.: Ritvan, c’è una mail a cui posso scriverti?< ritvanshehi@libero.it

    Ciao

  31. utente anonimo says:

    Ah, il commento 31 era ovviamente:-) mio, slogghinato

    Ritvan

  32. mariak says:

    e chi ne dubitava?:-)))

  33. mariak says:

    ehmmm….ma non si dice sloggato ,come probabilmente tu osserveresti ritvan:-)

    mary

  34. RitvanShehi says:

    >no, scusa se insisto, la mia solidarietà a upuat riguarda lei e come si sono svolte le cose, la collocazione politica non c’entra nulla, il genere sì però, perchè come ti hanno ben spiegato sia pure inutilmente il termine t. ha una connotazione particolarmente sprezzante e viene dato, come del resto tu hai ammesso, per ferire e non per discutere. mariak< Mentre, invece, il termine c., da lei usato nei miei confronti non solo non ha una “connotazione particolarmente sprezzante” ma è universalmente risaputo che viene usato per discutere e non per ferire:-).
    Ah, come aveva ragione la buonanima di Guareschi a parlare di “terza narice”! :-).

    >Non replicare, se puoi, perchè io ho finito qui.< Io cederti l’ultima parola? Giammai, kompagna!:-)

  35. RitvanShehi says:

    >ehmmm….ma non si dice sloggato ,come probabilmente tu osserveresti ritvan:-) mary < Lo so. “Slogghinato” è il termine che usa il mio diletto Discepolo, DavideRitvanarium. Può ogni tanto il Maestro ispirarsi al Discepolo?

  36. mariak says:

    Sempre per discutere delle parole, di cui sei cultore, ma cretino è declinabile al femminile, tu invece hai preferito cambiare campo semantico e usare il termine t. più “adatto” da sempre a una donna, sapendo bene che era un’altra cosa e cioè un vero e proprio insulto.

    Dai ritvan non arrampicarti sugli specchi, tutti sbagliano, anche quelli con narici regolari..

    mary

  37. utente anonimo says:

    Ritvan

    se tuo nonno avesse avuto la tua linguaccia e il tuo caratteraccio, non credo avrebbe potuto fare tutte le cose positive e degne di nota che ci raconti.

    E perchè dare della pantegana al povero Reza? Prendi esempio da me, che sono mite e umile di cuore (cit.) e non mi adombro quando descrive dettagliatamente come il mio cervello sia ottenebrato dalla propaganda neonazicosista … eppure non gliele mando certo a dire!

    Ciao

    Francesco

    PS sempre accorrere in aiuto alla donzelletta, vieppiù se sospetti che il drago farebbe assai bene a mangiarsela :)

  38. RitvanShehi says:

    >Sempre per discutere delle parole, di cui sei cultore, ma cretino è declinabile al femminile, tu invece hai preferito cambiare campo semantico e usare il termine t. più “adatto” da sempre a una donna, sapendo bene che era un’altra cosa e cioè un vero e proprio insulto. mariak< Se permetti, vorrei essere libero di scegliermi gli insulti “veri e propri” da appioppare a chi mi insulta in precedenza. Sai, io non ho un Comitato Centrale del Partito che mi rifornisca di apposita bilancia e tabellina per poter distinguere fra “insulti veri e propri”, “insulti quasi veri e quasi propri” e “insulti non veri e non propri”. Tu dici che sarebbe stato più efficace, nonché politicamente corretto, se l’avessi chiamata “Reazionaria Nemica del Popolo”?:-) >Dai ritvan non arrampicarti sugli specchi, tutti sbagliano, anche quelli con narici regolari..< Lo so, mai preteso l’infallibilità, ma primo non mi sembra questo il caso e secondo l’esistenza della terza narice (nonché l’appartenere allo stesso sesso) in questi casi aumenta vertiginosamente le probabilità di sbagliare. E nella vita le probabilità contano molto….

  39. RitvanShehi says:

    >Ritvan se tuo nonno avesse avuto la tua linguaccia e il tuo caratteraccio, non credo avrebbe potuto fare tutte le cose positive e degne di nota che ci raconti. Francesco< Intanto – come già detto innumerevoli volte – era il bisnonno e non il nonno. Non avendolo mai conosciuto non posso dirti se avesse o meno la “linguaccia”, ma in quanto a “caratteraccio”, come lo vedi tu quello di un imam e ulema dell’Impero che sobilla e si mette alla testa di un sollevamento popolare armato contro le stesse autorità dell’Impero? >E perchè dare della pantegana al povero Reza?< Perché se p.es. gli dessi del “maiale” – come suggerirebbe la par condicio al maschile:-) – mi darebbe del “razzista religioso” (non “sessista”:-) ), visto che il maiale è animale inviso ad Allah, il quale, invece, pare non si sia pronunciato sulle pantegane. >Prendi esempio da me, che sono mite e umile di cuore (cit.) e non mi adombro quando descrive dettagliatamente come il mio cervello sia ottenebrato dalla propaganda neonazicosista … eppure non gliele mando certo a dire!< Lo so. Però, primo, dire che il tuo cervello sia ottenebrato dalla propaganda nazifasciopippoplutopaperinista non è un insulto e secondo io fortunatamente non ho l’obbligo di essere “mite e umile di cuore”. >PS sempre accorrere in aiuto alla donzelletta, vieppiù se sospetti che il drago farebbe assai bene a mangiarsela :)< Ecco, e poi vosotros vi lamentate quando i mangiapreti vi accusano di essere degli ipocriti!:-). Ma porca miseria, mio buon cavaliere Francesco Da Padania, non potresti appendere la spada al chiodo almeno nel caso in cui sia stata la donzelletta a entrare prepotentemente nella caverna del drago, urlandogli a mo’ dei fratelli De Rege:”Vieni avanti cretino!”? :-)

  40. utente anonimo says:

    “Ah, c’hai pure scambiato email col “padrone di casa”? Non vorrei fare il komplottista ma…”

    Certo, Ritvan, come quando ho scritto in privato a Miguel per avvisarlo che il solito anonimo, ma non tanto, stava insultando te.

    Salvo poi vederti colloquiare amabilmente quando l’individuo è ricomparso con un nome di fantasia. Devo dire che all’epoca difendesti la cara Aurora che fu insultata talmente pesantemente che ci lasciò.

    Ma, forse, erano altri tempi, per cui ora ti chiedo perché agisci in tal modo?

    1) Vuoi rimanere solo con Francesco a commentare in questo blog?:-)

    2) Applichi la legge del taglione: occhio per occhi, dente per dentatura?:-)

    3) Stai diventando come nonno Luigino che a un certo punto della sua vita ha incominciato col dare della bagascia a quasi tutte, così a casaccio e, in questo caso, dovremmo iniziare ad assecondarti?:-)

    4) ?

    Sardina perplessa.

  41. utente anonimo says:

    Uffa che esagerazione però….

    Guarda che storia. Abbiamo gia detto che era sbagliato di dire quella parolaccia….

    Francesco , poi cosa centra il nonno di Ritvan??… …chi sa magari il nonno o bisnonno ti avrebbe tagliato la testa prima di scandalizzarsi della parolaccia lanciata da Ritvan. Che ne sai tu…?!!

    fenice

  42. RitvanShehi says:

    >Uffa che esagerazione però….

    Guarda che storia. Abbiamo gia detto che era sbagliato di dire quella parolaccia…. fenice< Pluralis maiestatis, sorella?:-) >Francesco , poi cosa centra il nonno di Ritvan??…< Se permetti, il nonno (in realtà bisnonno) è mio e semmai – qualora fosse il caso -lo difendo benissimo io. E non mi pare il caso, visto che Francesco non è stato affatto offensivo nei confronti dei miei ascendenti. Avvocato non chiamato con un calcio fu pagato:-). > …chi sa magari il nonno o bisnonno ti avrebbe tagliato la testa prima di scandalizzarsi della parolaccia lanciata da Ritvan. Che ne sai tu…?!!< Ti riferisci al nonno/bisnonno di Francesco o al mio, gentile donzella? Sai, a volte esser precisi aiuta la discussione. In attesa della precisazione sospendo il giudizio sulla tua frase, non però senza inquietarmi della tua fervida fantasia popolata di nonni/bisnonni scimitarruti e sanguinari:-).

  43. RitvanShehi says:

    —Ritvan: “Ah, c’hai pure scambiato email col “padrone di casa”? Non vorrei fare il komplottista ma…” —-

    >Certo, Ritvan, come quando ho scritto in privato a Miguel per avvisarlo che il solito anonimo, ma non tanto, stava insultando te. Sardina perplessa.< Mi perplimo un pochino anch’io per solidarietà…beh, diciamo fra antiche popolazioni mediterranee, va!:-).
    Dal seguito che tu hai solidaristicamente:-) omesso risulterebbe chiaro anche a un paramecio sbronzo che non mi riferivo a quel genere di email.

    >Salvo poi vederti colloquiare amabilmente quando l’individuo è ricomparso con un nome di fantasia.< Io “colloquio amabilmente” con chiunque faccia lo stesso IN QUEL MOMENTO. Se hai qualche infarinatura di pissicologia dovresti sapere che gli impulsivi in genere non sono rancorosi. Diffida, invece delle acque chete e delle gattemorte. >Devo dire che all’epoca difendesti la cara Aurora che fu insultata talmente pesantemente che ci lasciò.< Appunto, vedi sopra. Le mie relazioni con la “cara Aurora” non erano idilliache (per usare un eufemismo), ma in quell’occasione lei è stata insultata senza motivo. E io mi son sentito in dovere di prendere le sue parti. >Ma, forse, erano altri tempi,< No, erano solo altre circostanze. Vedi sopra. >per cui ora ti chiedo perché agisci in tal modo?< Io agisco sempre nello stesso modo, indipendentemente da sesso, nazionalità, religione, idee politiche, colore della pelle o degli occhi del mio interlocutore. >1) Vuoi rimanere solo con Francesco a commentare in questo blog?:-)< Non mi pare che Francesco abbia approvato la mia condotta, tuttaltro, pertanto la tua salace ironia sbaglia bersaglio. Ringrazio, invece, chi mi ha scritto in privato su splinder – ovviamente sfidare l’ipocrisia femminista politicamente corretta in pubblico non è da tutti – per rincuorarmi. >2) Applichi la legge del taglione: occhio per occhi, dente per dentatura?:-)< Credo che tale legge dica invece “occhio per occhio e dente per dente”. Aggiornata “insulto per insulto”. Non mi sembra che quella antica prescrivesse di rivalersi esclusivamente sullo stesso tipo di dente, eh, potevi anche scegliere di strappare un incisivo a chi ti aveva cavato un canino:-). >3) Stai diventando come nonno Luigino che a un certo punto della sua vita ha incominciato col dare della bagascia a quasi tutte, così a casaccio e, in questo caso, dovremmo iniziare ad assecondarti?:-)< A parte il fatto che non ho chiesto a nessuno di mettere in dubbio le virtù muliebri della Immacolata Donzella Kompagna di cui si discute, il tuo paragone mi sembra un pochino ad minchiam, visto che le candidate bagasce del tuo paese mica avevano offeso per prime nonno Luigino. Ma ti perdono, sorella, si sa che la solidarieta femminile è un po’ come le fette di prosciutto nazifasciosionistepippoplutopaperiniche sugli occhi:-), ti impedisce di guardare la verità. 4) ? ? anch’io, in virtù della suddetta solidarietà:-)

  44. RitvanShehi says:

    Ah, Francesco, siempre a proposito della pantegana persica, mi aspettavo che almeno tu, in quanto italiano non kompagno/kamerata spiegassi al fancazzista FAO in malafede che l’Italia non è stata accettata nel 5+1 non perché Berlusconi puzzasse di monnezza napoletana, bensì perché uno dei membri del sullodato Direttorio, la Germania – che anche gli scarrafoni di Napoli sanno che sta conducendo una strenua battaglia per un seggo permanente nel CS dell’ONU – si è opposta fermamente, vedendo – e a ragione – nell’ingresso dell’Italia un pericoloso concorrente per tale seggio. E gli USA hanno dovuto abbozzare, per non creare fratture e inimicarsi pure i crucchi.

  45. RitvanShehi says:

    Anch’io ho firmato la petizione a favore di Violet.

  46. mariak says:

    Non mi pare che Francesco abbia approvato la mia condotta, tuttaltro, pertanto la tua salace ironia sbaglia bersaglio. Ringrazio, invece, chi mi ha scritto in privato su splinder – ovviamente sfidare l’ipocrisia femminista politicamente corretta in pubblico non è da tutti – per rincuorarmi. ritvan

    per rincuorarti? o mio dio ritvan, ma cosa ti hanno fatto, ti hanno dato del cretino e tu hai replicato facendo peggio, cosa c’era da rincuorare?

    Vorrei poi dirti una volta per tutti che prendere le parti di upuat almeno per me ma credo anche per altri, per sardina senz’altro, non ha nulla a che vedere con il politicamente corretto, chiaro?

    Riguardo poi all’ipocrisia mi pare che sia stato più ipocrita chi ti ha scritto in privato, lo poteva fare in pubblico, non siamo mica nell’arena degli antichi romani eh, eppoi mi pare che qui tutti abbiano la lingua e la parola pronta.

    Scusa mi ero chetata ma quando vedo che ricominci con il politicamente corretto e la questione della solidarietà tra donne che tra l’altro ha un valore, specialmente in alcuni casi, mi fai girare un po’ l’anima

    mary

  47. RitvanShehi says:

    >per rincuorarti? o mio dio ritvan, ma cosa ti hanno fatto, ti hanno dato del cretino e tu hai replicato facendo peggio, cosa c’era da rincuorare?mariak< Lapalissiano. C’era “il padrone di casa” che si è sentito “ferito nell’onore” peggio di Mimmi’ metallurgico e il coro di vosotros equi&solidali che mi tratta(va)te da Mostro di Firenze. >Vorrei poi dirti una volta per tutti che prendere le parti di upuat almeno per me ma credo anche per altri, per sardina senz’altro, non ha nulla a che vedere con il politicamente corretto, chiaro?< Oh, beh, se lo dici tu e anche in veste di Portavoce Di Sardina, non ci resta che crederci:-) >Riguardo poi all’ipocrisia mi pare che sia stato più ipocrita chi ti ha scritto in privato,< Vai a leggerti la definizione di “ipocrita” sul dizionario, kompagna. Chi mi ha scritto in privato non si è pronunciato in pubblico. E, se permetti, in un paese diverso dall’URSS chi sceglie di tenere una sua opinione in privato non può essere tacciato di “ipocrisia”. >lo poteva fare in pubblico, non siamo mica nell’arena degli antichi romani eh,< No, ma a volte gli somiglia molto. Per fortuna i “leoni” sono solo virtuali. >eppoi mi pare che qui tutti abbiano la lingua e la parola pronta.< Saranno cavoli loro? Li vuoi per forza trascinare davanti al Tribunale Del Popolo Delle Tricoteuses? >Scusa mi ero chetata ma quando vedo che ricominci con il politicamente corretto e la questione della solidarietà tra donne che tra l’altro ha un valore, specialmente in alcuni casi, mi fai girare un po’ l’anima< Beh, allora in questo periodo la puoi sempre usare come ventilatore, sai al posto del condizionatore che inquina e consuma tanto:-).

  48. PinoMamet says:

    Io mi ero ripromesso di stare fuori da tutta la faccenda,

    prima di tutto perché non mi riguarda, poi perché ero sicuro che “ne sarebbe venuta fuori una gamba” come si dice da queste parti (non so se il detto è universale, allora lo spiego: uno tira un’erbetta convinto di sradicarla subito, invece fa una fatica dell’anima e ne esce una radice lunga quanto un gamba) e infine perché ho avuto già abbastanza casini in passato e reputo mio sacrosanto diritto tentare di non averne più in futuro.

    Inoltre ci ho messo anche un po’ di tempo per capire l’andamento della questione, visto che anch’io come tutti ho un lavoro da seguire e che i commenti da leggere erano molti e sparsi tra altri di diverso argomento.

    Così che quando mi sono fatto un’idea di come sono andate le cose, ero anche convinte che queste cose si fossero ormai fermate. Vedo invece che non è così.

    Ho scritto a Ritvan. Andiamo per punti:

    1- sono affaracci miei.

    2- sì, ritengo che Ritvan andasse rincuorato, perché attaccato da tutti;

    3- ritengo che gli attacchi fossero esagerati.

    Io non ho la verità in tasca e penso che il brutto di queste situazioni di litigi telematici a distanza sia proprio che ognuno le vive in maniera diversa.

    Mi limito perciò a porre delle domande.

    1- chi ha stabilito che “imbecille” è meglio o peggio di “coglione”, o che se mi arrabbio perché mi dici “scemo” posso farlo, se mi dici “ritardato” non posso;

    2- se il politicamente corretto e il femminismo non c’entra, come mai in questi commenti si è detto di tutto e di più su Reza, senza che nessuno alzasse un dito, ma alla prima offesa “antifemminista” (non dico che sia giusta, e non l’ho detto neppure a Ritvan) si è scatenato il putiferio;

    3- di cosa doveva scusarsi Miguel nei confronti di Upuaut, visto che lui personalmente non l’ha offesa e non è certo responsabile di commenti che credeva di avere chiuso.

    Lo chiedo perché proprio non l’ho capito.

    Spero che la questione si chiuda qua.

    Ciao a tutti.

  49. PinoMamet says:

    Comunque Mariak ti sbagli, questa, come ogni blog, forum o roba simile, è precisamente come l’arena degli antichi romani;

    e a me non va di fare il gladiatore, neanche a parole.

    Detto questo, scambiare in privato due parole con un amico, quale reputo Ritvan, ritengo che sia una cosa di cui non devo rendere conto a nessuno.

    Ciao a tutti di nuovo.

  50. utente anonimo says:

    “Io agisco sempre nello stesso modo, indipendentemente da sesso, nazionalità, religione, idee politiche, colore della pelle o degli occhi del mio interlocutore.”

    Certo, Ritvan, dal Depositario Della Verità mi aspetto questo e più dei questo, parbleu! Ma… a parte il fatto che le idee politiche, di solito, le attribuisci tu d’ufficio :-), posso chiederti come riesci a capire qual è il colore della pelle o degli occhi del tuo interlocutore? Guardi dentro al mouse? :-)

    E poi, santo cielo, leggi, ogni tanto, quello che scrivo? Ho forse tirato in ballo la posizione di Francesco?!

    Tu dici: Io “colloquio amabilmente” con chiunque faccia lo stesso IN QUEL MOMENTO.” Ebbene io no e non ho mai rivolto la parola a quell’individuo soprattutto per come si era rivolto a te. L’ho fatto anche da parte tua:-) e sono contenta così. Penso che a certe offese non si possa porre riparo. Abbiamo un concetto diverso di dignità: tutto qui.

    Ciao Sardina

  51. mariak says:

    ma pino ti sei offeso? dai, non ho contestato il diritto di chicchessia a scambiarsi delle parole in privato, lo faccio spesso anch’io, seguivo il ragionamento di ritvan e basta che aveva tirato in ballo e a sproposito una nostra presunta ipocrisia.

    Non pensavo a nessuno mentre gli rispondevo.

    Tu non sei un gladiatore nemmeno a parole lo so bene, perchè io forse lo sono? no davvero:-)

    Riguardo alla questione femminile rimango del mio parere come tu del tuo, niente di male.

    Infine reza, che tra l’altro si difende bene, taccio perchè altrimenti si dovrebbe ricominciare a polemizzare e non ne ho nessuna voglia.

    ‘notte

    maria

  52. utente anonimo says:

    Anche io ho scritto a Ritvan “IN PRIVATO”. Sono sicura che Miguel non ne avrà a male.

    Spero mi risponda presto perchè per un pò starò lontana dal pc.

    Sulle offese… coglione, cretino, frocio- troia, cercatrice di verga nei porti, donnetta…è tutto molto relativo, in effetti.

    Un sacco di gente si difende davanti alla P.G sostenendo con un lampo nell’opaco sguardo suino: “maresciallo glielo dicevo a letto che era una zzoccola… lei capisce…vero?!?”

    “Ma certo, certo…ci mancherebbe”

    Ecco, chissà tra Ritvan e Upuaut… come si fa a mettersi in mezzo? forse è solo mancato un bel materasso ad acqua. Magari tra i 2 tutto sarebbe scivolato via liscio.

    Peace and love, siempre

    F.

  53. RitvanShehi says:

    >Anche io ho scritto a Ritvan “IN PRIVATO”. F.<
    E io ti ho risposto poco fa.

    >Sono sicura che Miguel non ne avrà a male.<
    In questo porco (se ppo’ di’?:-) ) mondo solo due cose sono sicure: la morte e le tasse. Non posso garantire che non sarai trascinata davanti al Tribunale Kameratokompagnesco Per le Pari Opportunità a rispondere dell’accusa di intrattenere segreta corrispondenza con un Nemico Delle Donne:-)

    >Spero mi risponda presto perchè per un pò starò lontana dal pc.< Vedi sopra. >Sulle offese… coglione, cretino, frocio- troia, cercatrice di verga nei porti, donnetta…è tutto molto relativo, in effetti.< Tranne “frocio”, direi. E’ offensivo verso TUTTI gli omossessuali. Pertanto io non la uso mai, visto che non ho nulla contro gli omossessuali. >Un sacco di gente si difende davanti alla P.G sostenendo con un lampo nell’opaco sguardo suino: “maresciallo glielo dicevo a letto che era una zzoccola… lei capisce…vero?!?”

    “Ma certo, certo…ci mancherebbe”< Appunto. A letto è tutta un’altra cosa:-) >Ecco, chissà tra Ritvan e Upuaut… come si fa a mettersi in mezzo? forse è solo mancato un bel materasso ad acqua. Magari tra i 2 tutto sarebbe scivolato via liscio.

    Peace and love, siempre< Non ho ben capito questa faccenda del materasso ad acqua. Ma per evitarmi altre accuse di scurrilità sorvolo:-). Ciao

  54. RitvanShehi says:

    Ah, nel mio commento precedente ho scritto erroneamente “omossessuali” invece di “omosessuali”. Spero che nessuno mi accusi di omofobia per questo:-).

  55. RitvanShehi says:

    >…non ho contestato il diritto di chicchessia a scambiarsi delle parole in privato, lo faccio spesso anch’io, seguivo il ragionamento di ritvan e basta che aveva tirato in ballo e a sproposito una nostra presunta ipocrisia.mariak< “Presunta” ‘n par de ciufoli! L’ipocrisia, in questo caso, consiste nello spacciarsi per “siamo tutti uguali” e poi in pratica sostenere che le Gentili Donzelle dovrebbero aver licenza di offendere impunemente gli altri. T’è capi’? >Non pensavo a nessuno mentre gli rispondevo.<
    Ah no? Ti rinfresco la memoria. Dal tuo # 48: “Riguardo poi all’ipocrisia mi pare che sia stato più ipocrita chi ti ha scritto in privato.”

  56. RitvanShehi says:

    —Ritvan: “Io agisco sempre nello stesso modo, indipendentemente da sesso, nazionalità, religione, idee politiche, colore della pelle o degli occhi del mio interlocutore.”——

    >Certo, Ritvan, dal Depositario Della Verità mi aspetto questo e più dei questo, parbleu!Sardina< Per tua norma e regola io mi ritengo solo Depositario Della MIA Verità. Che non cambio a seconda del sesso dell’interlocutore/trice. E che son sempre disposto a confrontare con quella degli altri. > Ma… a parte il fatto che le idee politiche, di solito, le attribuisci tu d’ufficio :-),< Sì, in base a quel che l’altro/a scrive. Io le mie le ho sempre dichiarate, del resto. >posso chiederti come riesci a capire qual è il colore della pelle o degli occhi del tuo interlocutore? Guardi dentro al mouse? :-)< No, guardo p.es. la sua foto sul suo blog. >E poi, santo cielo, leggi, ogni tanto, quello che scrivo?< Ogni tanto sì. >Ho forse tirato in ballo la posizione di Francesco?!< Ti rinfresco la memoria. Hai scritto fra l’altro nel tuo #41: “….ora ti chiedo perché agisci in tal modo?

    1) Vuoi rimanere solo con Francesco a commentare in questo blog?:-)”

    Perché “solo con Francesco”? Lo capisci da sola o ti devo fare il solito disegnino?:-). Ecco perché ti ho scritto che anche Francesco stavolta era dalla parte di Vosotros Impavidi Difensori Delle Donzelle Insultate. Pertanto, semmai avrei dovuto restare da solo SENZA Francesco a commentare:-).

    >Tu dici: Io “colloquio amabilmente” con chiunque faccia lo stesso IN QUEL MOMENTO.” Ebbene io no< La differenza fra noi due sta nel fatto che io di questo non te ne ho mai fatto una colpa. Vedi cara, il più grande difetto di CERTE donne è di voler plasmare per forza il prossimo a propria immagine e somiglianza. >e non ho mai rivolto la parola a quell’individuo soprattutto per come si era rivolto a te. L’ho fatto anche da parte tua:-) e sono contenta così.< Chi si accontenta gode:-). >Penso che a certe offese non si possa porre riparo.< Certo che sì: rendendo pan per focaccia subito il “disonore” viene “lavato”. E poi tutto finisce lì. Del resto, come si dice dalle mie parti “fjala mortje s’ban” (la parola non causa la morte). >Abbiamo un concetto diverso di dignità: tutto qui.< Appunto, vedi sopra. Io preferisco restituire il colpo con gli interessi e dirgli “adesso siamo pari, se vuoi continuare con gli insulti ti seguo e sarò sempre più bravo di te anche in quel campo, invece, se vuoi tornare a comportarti civilmente farò lo stesso anch’io”. Tu, invece, preferisci inghiottire l’insulto e covare eterno rancore? Beh, sì, è tutta questione di diversa concezione della civiltà…..E di considerare la propria dignità uguale o, invece, superiore a quella degli altri….

  57. RitvanShehi says:

    >…scambiare in privato due parole con un amico, quale reputo Ritvan, ritengo che sia una cosa di cui non devo rendere conto a nessuno. PinoMamet< Anch’io mi onoro di essere tuo amico. Anche se sei un kompagno:-) e se mi cazzi ogni tanto a proposito delle mie idee sui rapporti preistorici fra illiri e greci:-) (però, lo fai in modo civile e senza insultare).
    Ciao

  58. utente anonimo says:

    F.,

    – Un sacco di gente si difende davanti alla P.G sostenendo con un lampo nell’opaco sguardo suino: “maresciallo glielo dicevo a letto che era una zzoccola… lei capisce…vero?!?”

    Bei soggetti, nevvero?

    Dicono stronzate alla PG, si beccano una condanna secca e poi danno la colpa all’avvocato.

    E guai a tirar fuori il grano :-)

    Z.

  59. utente anonimo says:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>