Quando l’ignoranza monta in scranno…

Allora, a Firenze c’è una chiesa dal nome “ Beata Maria Vergine Madre della Divina Provvidenza,” che a pensarci è tutto un programma.

Dire che è bella sarebbe un eufemismo:

Ma a Firenze, non siamo tutti Brunelleschi.

E la Madonna, invece di fare i miracoli, caccia a pedate i febbricitanti e quelli allergici alla plastica, ed emana nuovi comandanti:

“Vuoi venire in chiesa?
NON DEVI avere febbre superiore a 37,5 °C
NON DEVI avere sintomi influenzali
DEVI indossare mascherina e guanti”

L’altra notte, qualcuno ha deciso di esprimere un parere preciso su tutti i concetti contenuti nel nome della chiesa (“beata”, “Maria”, “vergine”, ecc.).

In questo modo:

A sinistra, potete ammirare un curioso simbolo: l’antisvastica.

Ricordiamo che su-astika, in sanscrito, voleva dire all’incirca “ben essere“, ed è un antichissimo simbolo indiano (e cinese e anche ebraico) che ruota verso destra, mentre l’anonimo autore ha voluto farne una sorta di parodia negativa.

A dimostrazione che l’autore non si è semplicemente sbagliato, a destra ha disegnato una stella a cinque punte, ugualmente rovesciata, infatti ha la punta rivolta verso il basso.

Poi ha disegnato il segno astrologico di Mercurio, con sopra l’elmo alato stilizzato, presumibilmente nel ruolo di divinità delle trasgressioni, dei ladri, degli scambi illeciti.

Infine, due parole di rivendicazione:

HEIL SATAN

Ora, Satan si spiega da solo.

Satan è il ragazzino dalla pelle nera che vedete a destra, in questa immagine, mentre la proprietaria della chiesa di cui sopra, molto arrabbiata, lo caccia via dal campetto sportivo, forse perché ha la febbre sopra i 37.5.

Notare come la Mamma Provvidente stringe a se il figliolo dalla pelle bianca.

Heil è un bellissimo augurio germanico, che indica insieme essere holy, cioè “santi”, essere whole, cioè “integri”, ed essere healthy, cioè “in salute”.

Non conoscendo l’anonimo satanista, possiamo sospettare che intendesse invece dire,

“noi ce ne sbattiamo della morale cristiana, siamo così cattivi, che usiamo pure il saluto del Cattivo Assoluto”,

cioè quel Heil urlato che nei film più grezzi precede il cognome di un noto pittore austriaco, defunto ormai molti decenni fa.

Ora, dopo questa pennarellata, vi sareste aspettati un coro di solidarietà con la Madonna e con la Provvidenza, e di riaffermazioni della sua Verginità.

E invece:

“Ancora una svastica a Firenze. È comparsa, tracciata con un pennarello nero accanto alla scritta “Heil Satan”, sulla parete di una chiesa in zona Cure. A denunciare il nuovo gesto di antisemitismo in città sono stati i consiglieri comunali del gruppo Sinistra progetto Comune. “È una segnalazione che ci arriva e ci preoccupa – osservano [nomi ommessi per pena] –  A essere deturpata è la facciata di una chiesa, in cui svetta il simbolo di un’ideologia criminale e di una pagina vergognosa della storia europea”. 

Cioè, non si ricordano nemmeno come era fatto quel “simbolo di ideologia criminale”, ma già hanno capito tutto, Mercurio compreso.

E mi viene da chiedere, come deve essere fatta, dentro, la testa di uno che Fa Politica, e deve montare in scranno per primo, senza avere la minima idea di cosa stia parlando.

Print Friendly, PDF & Email
This entry was posted in cattolici, Cialtroni e gente strana, Il clan dei fiorentini, mundus imaginalis and tagged , , . Bookmark the permalink.

83 Responses to Quando l’ignoranza monta in scranno…

  1. Mirkhond says:

    A quando risale la chiesa in questione?

      • Mirkhond says:

        Quindi in epoca pre-Vaticano II.
        Dunque già allora vi erano tendenze architettoniche che avrebbero portato ai cubonazzi di Fukas, alle chiese Sputnik e alle chiese Goldrake. Quindi attribuire il brutto artistico cristiano al Vaticano II, è fuorviante….

        • Mirkhond says:

          Fuksas

        • Francesco says:

          non sono un architetto ma chi potrebbe aver disegnato una roba del genere nel 1947?

          non è stata rifatta negli anni ’60 o ’70 per assurgere a un tale livello di bruttezza?

            • Francesco says:

              grazie

              in effetti la facciata è molto brutta ma poi hanno fatto di peggio

            • Per Z

              “Come sempre sei un PELANDRONE.

              https://it.wikipedia.org/wiki/Aurelio_Cetica

              Ommioddio…

              Il Cotica Cetica rappresenta un’epoca intera:

              Opere

              Padiglioni balneari, Viareggio, 1932
              Teatro comunale “Vittorio Emanuele II”, Firenze, corso Italia, 1931-32 (in collaborazione con Alessandro Giuntoli)
              Casa della Gioventù italiana del Littorio, Firenze, viale Giovine Italia, viale Duca degli Abruzzi, viale Giovanni Amendola, piazza Cesare Beccaria, 1933-38 (in collaborazione con l’ingegner Fiorenzo De Reggi)
              Scuola centrale dei reali carabinieri, Firenze, piazza Stazione, via della Scala, 1938-41 (in collaborazione con Alessandro Giuntoli)
              Chiesa della Beata Maria Vergine Madre della Divina Provvidenza, Firenze, via Dino Compagni, 1947-59
              Centro Studi della CISL, Firenze, via della Piazzola, 1959

        • Per Mirkhond

          “Quindi in epoca pre-Vaticano II.
          Dunque già allora vi erano tendenze architettoniche che avrebbero portato ai cubonazzi di Fukas, alle chiese Sputnik e alle chiese Goldrake. Quindi attribuire il brutto artistico cristiano al Vaticano II, è fuorviante…”

          Verissimo!

          • paniscus says:

            Le chiese Sputnik e le chiese Goldrake equivalgono al più toscano concetto di “lanciacristo“?

            Cioè, una roba che genericamente “si sa” che dovrebbe avere attributi sacri, ma che nella pratica sembra una rampa di lancio per razzi di segnalazione o per palloni sonda?

        • Mauricius Tarvisii says:

          “ai cubonazzi di Fukas, alle chiese Sputnik e alle chiese Goldrake”

          Vuoi una chiesa veramente strana? Così strana e vicina alla stazione (il motivo vero è quest’ultimo!) da essere finita a rappresentare la città in cui si trova ne L’Italia in Miniatura di Rimini?
          Googla “San Martino Urbano Treviso”.

  2. Mirkhond says:

    “Ricordiamo che su-astika, in sanscrito, voleva dire all’incirca “ben essere“, ed è un antichissimo simbolo indiano (e cinese e anche ebraico) che ruota verso destra”

    Secondo l’archeologo inglese David Rohl, lo svastica sarebbe il simbolo stilizzato dei 4 fiumi che escono dall’Eden.

  3. Moi says:

    @ MIGUEL

    Anche il verbo Inglese “to heal” (guarire) è correlato a “Heil” Germanico ?

    • Per Moi

      “Anche il verbo inglese to heal…”

      Certo!

      Dal mio sito preferito (dopo Energyskeptic):

      https://www.etymonline.com/search?q=heal

      • Z. says:

        Quindi healthy e whole condividono lo stesso significato di fondo. In effetti mi capitò di trovare whole proprio al posto di healthy, molti anni fa. Pensavo fosse ‘na metafora, e invece.

        • paniscus says:

          Alla fine della fiera, “Heil” è la stessa identica cosa di “Salve!” (latino) o di “Salute!” o “Stammi bene!” (italiano)…

        • Z. says:

          Già, ci pensavo stamattina.

          Quanto a healthy e whole, anche in italiano “intero” e “sano” sono talvolta usati in modo fungibile, se non altro come catacresi.

          E pure in romanesco. “Ho mangiato un tubetto di dentifricio sano”, o qualcosa di simile, dice un personaggio di un film di Verdone… 🙂

        • PinoMamet says:

          Sì, è presente in diversi dialetti italiani…

          tempo fa avevo trovato un sito che riportava pari pari le chiacchiere sentite nelle strade di Napoli: interessantissimo!

          Ricordo un dialogo su uno che giocava ai gratta e vinci, con una frase che suonava all’incirca così:
          “chill ce pass’ e giurnate sane!”

  4. Z. says:

    Di gente che parla di cose di cui non ha un’idea ce n’è pieno. Mica son solo in politica 🙂

  5. Moi says:

    @ MIGUEL

    Oppure citano il libro di Francis King

    “Satana e la Svastica”

    https://www.macrolibrarsi.it/libri/__satana-e-la-svastica.php

    ———————-

    E se il nazismo fosse stato molto più che un’ideologia politico-culturale, ma avesse avuto vere e proprie caratteristiche che la accomunano alle sette adoratrici di Satana?

    Francis King mostra come tutto questo non solo sia possibile, ma che sia veramente ciò che è accaduto durante uno dei capitoli più bui della nostra storia più recente.

    La vertiginosa ascesa al potere di Hitler e del Partito Nazista ha molte ragioni: storiche, sociali, economiche e persino psicologiche. Eppure per alcuni non sono le sole, o comunque non bastano a spiegare come un’ideologia rozza, crudele e distruttiva abbia potuto stregare l’intero popolo tedesco, uno dei più «civilizzati» dell’Occidente.

    Diversi studiosi hanno insistito sul fatto che il nazismo, più che un’ideologia, fu una vera e propria religione nera. Del resto, alcuni dei membri più importanti del Partito, come Rosenberg e Himmler, e lo stesso Hitler, hanno appoggiato una rete di gruppi e ordini esoterici che mischiavano mitologia nordica, occultismo, astrologia e ricerca pseudoscientifica.

    Le domande a cui Francis King tenta di rispondere in questo saggio, che può essere considerato un classico del genere, sono molte e poco convenzionali. E il quesito più intrigante riguarda le effettive conseguenze storiche che l’accettazione di queste teorie potrebbe aver determinato, come nel caso delle previsioni meteorologiche «hörbigeriane» che avrebbero portato il Führer a commettere un disastroso errore strategico nell’invasione dell’Unione Sovietica.

    Per scoprire che cosa è realmente accaduto bisogna ripercorrere i passaggi più oscuri della storia tedesca del periodo, intrecciati con le vicende della Società Thule, le teorie esoteriche e razziste di Madame Blavatsky, le ricerche dell’Ahnenerbe e molti altri inquietanti aspetti del XX secolo.

    [cit.]

    • Per Moi

      “uno dei capitoli più bui della nostra storia più recente.”

      Adoro questa frase 🙂

      Ovviamente nel mondo della fantasia, tutto è rovesciabile, possiamo immaginare kabbalisti giudei dalle fluenti barbe nere che fanno pentagrammi ed esagrammi per distruggere la Germania, massoni che cospirano per minarne l’esercito, teosofi riuniti nelle loro logge a pregare per la vittoria degli Alleati (l’ultimo dato è vero).

  6. Z. says:

    Comunque ricordo di aver visto immagini di svastiche indiane sia levogire che destrogire. Una levogira stava in una specie di sala per congressi.

    A proposito, come mai non si dice pravogire anziché destrogire? Trebizàrr.

    • Moi says:

      Laevus/a/um è cmq Latino … come Dexter/a/um !

      A fare (un po’) strano è la commistione diretta con il Greco “γῦρος” … anziché qualcosa tipo “rotans” o “rotatorius/a/um” …

      • Z. says:

        Non hai mica tutti i torti. Gli è che a me levi non fa pensare al latino e mi viene naturale contrapporgli pravi.

        In inglese dicono laevorotatory e dextrorotatory, comunque.

    • paniscus says:

      per lo stesso motivo per cui, nelle scuole in cui dividono le valutazioni dell’anno scolastico in due tranche più o meno uguali, si dice primo e secondo “quadrimestre”, mentre nelle scuole in cui le dividono in due parti disuguali, si dice “trimestre e pentamestre”

      Passi pure il “trimestre”, che sarebbe uguale in ogni caso, ma perché il QUADRImestre è latino mentre il PENTAmestre è greco?

      Perché non si dice “tetramestre” oppure “quinquemestre”?

      • Z. says:

        Non sapevo nemmeno esistesse il pentamestre!

        Comunque in effetti anche i grillini sono pentastellati e non quinquestellati; si dice pentavalente ed esavalente anziché usare prefissi latini…

        • Moi says:

          Il Greco è meno noto, la gente poco istruita lo considera “Medichese” … se vuoi darti un’ Aura Scientifica , mette più soggezione !

  7. PinoMamet says:

    Mercurio era anche psicopompo, e alcune divinità che potrebbero essere considerate versioni africane di Mercurio/Hermes, come Exù/Elegba, sono state talvolta identificate con Satana dai colonizzatori;
    nelle versioni americanizzate dei riti (Vodoun, Candomblé ecc.) è però identificato con San Pietro o Sant’Antonio, leggo.
    San Pietro perché ha le chiavi dei mondi.

    Ma secondo volevano solo disegnare un simbolo con delle corna 😉

  8. Mauricius Tarvisii says:

    “A essere deturpata è la facciata di una chiesa, in cui svetta il simbolo di un’ideologia criminale e di una pagina vergognosa della storia europea”

    Cosa svetta sulla facciata? La croce in cima? Il finestrone? Le statue?

    • Francesco says:

      attento: non svetta sulla facciata, bensì nella facciata. il che è architettonicamente ancora più difficile!

      PS ma i bracci della svastica nazista non avevano angoli di 45%? questa li ha di 90%!

      poi Satan è italiano dantesco, perchè mischiarlo con il tedesco? l’Asse?

      la chiave deve essere l’ideogramma di Flash e quella specie di ritratto di manta che ha di fianco (Manta? il nemico storico di Acquaman?)

      meditate gente, meditate

  9. Harmachis says:

    Ma forse anche “salutare”?

  10. Moi says:

    Al dilà del nome “Chiesa della Beata Maria Vergine Madre della Divina Provvidenza” che ricorda “Le Piccole Madri Addolorate del Beato Albergo del Viandante e del Pellegrino” [cit.] 😉 😀 … esteticamente, come edificio di culto moderno è molto meno peggio di tante altre coeve ! … La Schiera di Santi sul simil-protiro è addirittura “arcaizzante” 😉 , la crociona ricavata da finestre murate non mi dispiace affatto !

  11. Luigi says:

    Perché la svastica a sinistra sarebbe una parodia negativa? Non risulta che sia associata al satanismo: https://en.wikipedia.org/wiki/Sauwastika

  12. Z. says:

    Neppur troppo OT:

    la prima provincia canadese ad aver previsto l’obbligo di girare con mascherina è stato il Quebec, mi dicono. Mi dicono anche che il Quebec è l’unica provincia canadese ad aver vietato alle donne di coprirsi il viso per ragioni religiose…

    Non so se sia vero, così ho saputo da laggiù.

    • Moi says:

      Religione [Fanatici Tribalismi] Cosplay [Innocui Nerdacchioni] e Sanità [esigenza universale] possono costituire una Convergenza Parallela 3D …

      • PinoMamet says:

        Non ho particolare simpatia per i nerd.
        Nel caso di un improbabile, ma non impossibile, ritorno di un regime autoritario, credo che sarebbero in grande maggioranza in prima fila tra i suoi sostenitori, non tra gli oppositori e i rivoltosi.
        Quanto a fanatismo, beh, danno del filo da torcere ai talebani…

        • Z. says:

          I nerd che ho conosciuto erano prevalentemente di destra, non sempre moderata. Dubito sarebbero stati ostili ad un governo autoritario.

          • Per Z

            “I nerd che ho conosciuto erano prevalentemente di destra”

            Cosa intendi per “nerd”?

            Io penso ad almeno tre categorie diverse:

            1) l’aggeggiatore autodidatta, perito elettronico, che ripara computer

            2) il creativo un po’ solitario, che inventa programmi strani

            3) il teorico-alternativo dei social, che magari lavora per Google e inventa nuove tecniche di marketing

            Categoria 1) in effetti è spesso di destra; 3) quasi sempre di sinistra, 2) boh, dipenderà dall’individuo forse più che dal lavoro.

          • PinoMamet says:

            Io ho in mente una valanga di gente appassionata di “cultura pop”, perlopiù made in USA e/o Giappone-
            fulminati dagli anni Ottanta, grandi amanti dei computer e di tutto ciò che vi ruota attorno, la loro cultura è basata principalmente se non esclusivamente sulla televisione (ora soppiantata da Netflix) e su internet.
            Salvo casi particolari, sono politicamente dei qualunquisti, quindi in pratica di destra.

            Dogmatici nelle cose che interessano a loro (sono quelli che si permettono di correggere gli autori di film, libri, serie TV… se fanno qualcosa che non piace a loro, in quanto si ritengono detentori della verità in merito), piuttosto ignoranti di tutto il resto, hanno spesso la tendenza a mettersi in cattedra un po’ su tutti gli argomenti.

            tranne in regioni tradizionalmente rosse (ma non ne sono sicuro) credo siano stati all’epoca il fronte giovanile di Berlusconi.

            In maggioranza hanno appoggiato gli interventi militari americani perché “dai, cioè, l’America…”, e non mostrano simpatia o particolare conoscenza di culture diverse, dal momento che pensano di conoscere già tutto.

            • Per pinomamet

              “Io ho in mente una valanga di gente appassionata di “cultura pop”, perlopiù made in USA e/o Giappone-”

              In effetti, è una categoria che non conosco

              • Francesco says:

                ecco, io, per esempio, nel mio piccolo

                😀

              • PinoMamet says:

                Se tu fossi più ignorante e avessi una maglietta di Cthulhu, direi che un po’ potresti essere nella categoria in effetti…
                per fortuna sei colto, quindi sei solo un ciellone americanofilo 😉

              • Francesco says:

                la maglietta di Chtulu delle elezioni 2020 “No Lives Matter” è bellissima!

                ma HP Lovecraft è una palla

              • paniscus says:

                A HP Lovecraft, pur riconoscendo le impostazioni e gli interessi completamente diversi, faccio le stesse identiche critiche che faccio a Isaac Asimov:

                ovvero, che entrambi erano dei maestri geniali nell’arte del racconto breve, ma diventavano insostenibili quando si facevano prendere dalla logorrea.

                Di entrambi (RIPETO, pur riconoscendo le impostazioni molto diverse) non ho mai sopportato il fatto di impiegare 1000 pagine per dire quello che avrebbero potuto dire in 100, o di impiegare 50 pagine per dire quello che avrebbero potuto dire in 5…

              • Z. says:

                Lovecraft però riesce ad essere prolisso e dispersivo anche nelle storie brevi…

                Insomma: scrive proprio male 🙂

  13. Moi says:

    Ci sono immagini anche di Ayatollah con il Niqab Maschile Sanitario Ipso Facto … spesso ottenendo un effetto “Forza Juve” 😉 cromatico .

  14. roberto says:

    In topic con l’ignoranza e con le mille discussioni sugli USA.
    È lungo ma ve lo consiglio

    https://www.doppiozero.com/materiali/covid-e-la-fine-del-sogno-americano

    • Per roberto

      “IIn topic con l’ignoranza e con le mille discussioni sugli USA.
      È lungo ma ve lo consiglio

      https://www.doppiozero.com/materiali/covid-e-la-fine-del-sogno-americano

      Caspita, un articolo straordinario. Mi ricorda Roberto Giammanco.

      • Francesco says:

        ecco perchè è scadente! e io che lo ho letto quasi tutto nel posto DOPO

        bastava che tu lo dicessi anche dopo e non solo prima

        😀

        • Per Francesco

          “ecco perchè è scadente!”

          Non mi toccare Roberto Giammanco.

          E’ stato per me tante cose, amico, maestro, ascoltatore, per anni ci sentivamo per telefono quasi tutte le sere, a riflettere insieme sul mondo; con la sua curiosità quasi infantile, gli infiniti aneddoti sui tanti personaggi che aveva conosciuto, da Adorno a Malcolm X ai sedevacantisti, ai militari yankee, ai razzisti americani, ai guerriglieri del Guatemala, agli operai irlandesi, sempre con lo stesso immutato rispetto e affetto ironico per la varietà umana.

          E con la sua sterminata cultura, non si è mai sentito superiore a nessuno.

          Ho molto di lui, dentro di me.

  15. A proposito di ignoranza e di scranni, segnalo un bel post di Ugo Bardi:

    https://ugobardi.blogspot.com/2020/07/basta-scienza-quel-ristorante-non-ci.html

    • Francesco says:

      bello ma farlocco

      qualsiasi cliente capisce se il cibo gli piace, giusto?

      mentre per capire se il motore a pallonio inventato da Roberto funziona o meno ci vuole uno che ne capisce di motori, non un Francesco qualsiasi

      forse

    • Z. says:

      In effetti, votare in Parlamento sulla bontà o meno delle teorie scientifiche non mi sembra una buona idea. Anche se ci fu chi sembrava pretenderlo, una ventina d’anni fa.

      Votarle su Tripadvisor, o all’assemblea di quartiere, non mi sembra meglio.

      • Francesco says:

        in teoria concordo con te

        poi mi ricordo che la patente di “scientificità” si ottiene per votazione della corporazione di riferimento, che è una entità prettamente politica

        e non so bene a che santo votarmi

        • maffeia says:

          Che io sappia, la patente di “scientificità” si ottiene con dati attendibili e possibilmente replicabili.

          • Francesco says:

            nelle scienza naturali … ma in quelle sociali?

            • Moi says:

              “Scienza Sociale” per me è un ossimoro … NON basta, il coniare neologismi dotti a raffica !

              • Francesco says:

                dillo a loro, io non sono un adoratore della scienza,

                però spesso è utile come regola del pollice per liberarsi di cialtroni allo stato puro

  16. Moi says:

    ” Nerd ” è un modus vivendi, mica un’ ideologia … certo, negli ultimi 40 anni il concetto è cambiato radicalmente, forte di uno sviluppo di tecnologie elettroniche multimediali dapprima progressivamente poi esponenzialmente sempre più favorevoli a un “Nerd Power! … in definitiva, ritengo che quella AltRight Vs SJWs sia una Nerd Civil War !

  17. Moi says:

    Bellissimo, il termine (che non ritrovo più) segnalato da Miguel … BaiZuo , o meglio “báizuŏ” o meglio ancora 白左 … il primo logogramma è un pittogramma indica un bagliore solare / chiaro/ bianco , il secondo è un ideogramma che riavvicina una mano aperta e uno strumento tipo vanga o badile. Associare (da un punto do vista destrimane) la mano sx alla fatica è un po’ strano, ma tant’è …

    • Per Moi

      Baizuo
      From Wikipedia, the free encyclopedia

      Baizuo (/ˈbaɪˌdzwɔː/; Chinese: 白左 báizuǒ, literally White Left)[1][2] is a derogatory Chinese neologism and political epithet used to refer to Western leftist ideologies primarily espoused by white people.[3] The term baizuo is related to the term shèngmǔ (圣母, 聖母, literally “Blessed Mother”), a sarcastic reference to those whose political opinions are perceived as being guided by emotions or a hypocritical show of selflessness and empathy.[4]

      The term baizuo was apparently coined in a 2010 article published on Renren Network, entitled The Fake Morality of the Western White Left and the Chinese Patriotic Scientists (西方白左和中国爱国科学家的伪道德). No further use of the term is known until 2013, with only isolated use during 2013–2015.[5]

      Substantial use in Chinese Internet culture began in early 2016, at first at MIT BBS, a bulletin board system used by many Chinese in the U.S., during the 2016 United States presidential election. Baizuo was used there to criticize the policies of the Democratic Party with regard to minorities, perceived as treating Asians unfairly.[5]

      After the United States presidential election of 2016, the term came to be more widely used in reference to perceived double standards of Western media, as well as in relation to the tolerance of left-wing activists for manifestations of Islamism (see regressive left).[4]

    • Moi says:

      La traduzione più vicina a báizuŏ / 白左 sarebbe “Sinistra Candida”

      Anche se il riferimento è a Voltaire e al suo Ingenuo Ottimista … opera che voleva perculare Leibniz nel personaggio del Gran Maestro Pangloss.

      Ri-ringrazio Miguel della segnalazione … il bello è che conoscevo già i due logogrammi singolarmente ma NON questa “combo” 😉 semantica !

      • Moi says:

        Il sistema di comunicazione visiva Occidentale “tecnicamente” più simile è … la Segnaletica 😉 ! Proprio quella Stradale o da Sicurezza su Cantiere / Luogo di Lavoro e la sua logica iconico-combinatoria !

  18. Moi says:

    白左

    Fra l’ altro , fateci caso , è verissimo : i Media Occidentali , soprattutto Main Stream Liberal, sono sempre FiloIslamici faziosamente schierati con i Rohingya e gli Uiguri !

    … Il punto di vista difensivo (!) dal Jihad (… altro che Fiaccolate cantando John Lennon !) della Cina e del Myanmar , sui “nostri” media NON esiste !

  19. Moi says:

    A proposito di 白左 Made in USA :

    come saprete, a breve , dopo il terzo (almeno) rinvio … dovrebbe uscire la versione “live action” di Mulan :

    hanno deciso niente “White Washing” (qui si rischia di aprire una parentesi interminabile che prende dentro anche “Straight Washing” e “Cis Washing” … ) e va benissimo … però tolto il draghettino lucertolina (cosa che per alcuni sarebbe offensiva , tipo un pollastro come Aquila Romana … be’ in Francia l’ han fatto ! 😉 😀 …)

    hanno messo una Strega Milf [Gong Li … non so se rendo !] 😉 Femminista che scuote la coscienza alla giovane Protagonista (… imminente ennesima Mary Sue ?) perché, combattendo da Parte Cinese [raffinata e formale] … quest’ultima deve spacciarsi per un Uomo ! … Mentre la Strega, combattendo da Parte Mongolica [austera e spontanea], al contrario, NON deve nascondere di essere una Donna !

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *