Salvatore Leggiero agli arresti domiciliari

Mi arriva la notizia dell’arresto di Salvatore Leggiero, quello che trasforma le zucche in palazzi, e i palazzi in zucche.

Salvatore Leggiero è l’imprenditore immobiliare, cresciuto con Marcello Dell’Utri, che nel 2012 tolse ai bambini di San Frediano quella che era stata la loro ludoteca e asilo da oltre novant’anni, in palazzo Santarelli in Via della Chiesa 44, 46, 48 e 50.

A quanto riesco a capire, il condirettore generale della Banca Popolare di Bari, Gianluca Jacobini, era solito concedere prestiti rischiosi, che hanno condotto al commissariamento della banca. E successivamente all’arresto, appunto di Jacobini, di suo padre e di Salvatore Leggiero.

E’ stato arrestato anche Vincenzo Elio Giacovelli, titolare della società Il Melograno Eventi, che sul sito di Leggiero viene presentato come parte del Gruppo Leggiero: la Regione Puglia avrebbe regalato a Vito Fusillo, che gestisce la Soiget, la società proprietaria del Melograno, un finanziamento “a fondo perduto”, ovviamente con soldi pubblici, di ben 8,4 milioni di euro.

Diversi mesi fa, Letizia Giorgianni scriveva:

“Chissà se tra le pieghe di quei bilanci già critici della Banca Popolare di Bari non abbia inciso anche quel prestito milionario concesso alla Leggiero Real Estate, la società immobiliare fondata dall’imprenditore Salvatore Leggiero?

Spulciando in rete infatti, da un articolo pubblicato da Milano Finanza scopro che, nell’aprile del 2018, Leggiero Re si compra per 50 milioni di euro l’ex sede AgCom davanti alla fontana di Trevi, con un’operazione supportata da Banca Popolare di Bari, grazie a un mutuo con un rapporto loan-to-value del 75%.”

Una curiosità. Fino al 2018, il prefetto di Firenze era un certo Alessio Giuffrida, adesso andato in pensione, ma tuttora Presidente Onorario dell’Orchestra da Camera Fiorentina.

E Salvatore Leggiero ne è il Presidente.

Come si vede anche sul sito dell’Orchestra da Camera Fiorentina:

Ma immagino che oggi si possano presiedere anche le orchestre in remoto.

Smart Presidenting dagli arresti domiciliari.

Questa voce è stata pubblicata in Il clan dei fiorentini, imprenditori e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a Salvatore Leggiero agli arresti domiciliari

  1. Dio esiste, gli è un òmo, e la sua ira è imprevedibile e tremenda.
    In particolare, come tutti sanno, odia i cialtroni.
    Anche se ne ha fatti tanti.

  2. maria scrive:

    Miguel, non l’ha tolta soltanto lui, l’ha tolta nel corso del tempo l’Amministrazione comunale con le sue promesse non mantenute e farlocche, ci sono documenti e video che lo provano in modo inequivocabile, tra l’altro poteva seguire anche la via giudiziaria che si è guardata bene dall’intraprendere

  3. Massimo scrive:

    Non conosco questa storia.comunque il nome (omonimia) mi sembrava quello di una persona ospite negli studi di chi continua a trovare in certa destra e in certe persone una grande ispirazione specialmente se danno contro tutto ciò che non è destra.E guai anche a pensare diversamente per un solo istante da costui sennò sei un comunista o grillino del … Ok scusate la divagazione

  4. Miguel Martinez scrive:

    Per Massimo

    “il nome (omonimia) mi sembrava quello di una persona ospite”

    Di quale dei nomi citati parli?

    La Giorgianni credo che sia di destra (a vedere il sito, altro non so), ma il brano mi sembra riassuma correttamente la vicenda, e non ci vedo sottintesi partitici.

  5. massimo scrive:

    Mi sono espresso male io allora .Parlavo di un’emittente privata (radiofonica) che ospitava questa persona con questo nome e che come principale speaker aveva e forse ha ancora adesso una persona che vede solo a destra e se anche per una bazzecola dici qualcosa che non gli va a genio sei subito un suo bersaglio

  6. Miguel Martinez scrive:

    Come dice Massimo, ecco Salvatore Leggiero in TV, o almeno su Youtube:

    https://www.hooktube.com/watch?v=RTAQXbLmsus&list=PL4Bysozd6yVRdACRGYFMePh3f20nclot_&index=16

    Un servilismo notevole.

    Divertenti i riferimenti alla “libertà”.

  7. Andrea scrive:

    O non veniva promosso come questo grande immobiliarista e mecenate “fiorentino”?
    Dai, per favore, questo c’aveva soldi infiniti e non si sa da dove venga anche se l’amicizia con dell’Utri già dovrebbe dare qualche indizio.
    Imbarazzante che le istituzioni Fiorentine diano spazio a personaggi simili. Dove vedono i quattrini ci si fiondano!
    In città tanto c’è riciclaggio, ma tanto tanto, ma dalla regione continuano a dire che noi Toscani siamo puri e vergini, intanto ogni settimana arrestano qualcuno per riciclaggio o fatture false.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.