Tag Archives: decrescita

Peste e decrescita a Firenze

Si decresce, come era prevedibile. E, come era prevedibile, si decresce per un motivo imprevedibile, perché quando un sistema è troppo complesso può spezzarsi da qualunque parte. Ci sarebbero due modi di decrescere. Con il primo, tutti stringono un po’ … Continue reading

Posted in Collasso, Il clan dei fiorentini | Tagged , , , , | 166 Comments

Una modesta proposta

Gira questa riflessione, attribuita a un certo Miguel Brieva (che non conosco). Il testo originale è in spagnolo, c’è una traduzione in inglese di Guerrilla Translation, io vi regalo la traduzione in italiano (dall’inglese, ho scoperto il testo in spagnolo … Continue reading

Posted in ambiente, resistere sul territorio, urbanistica | Tagged , , , | 62 Comments

Decrescita ordinata

Ciò che sale prima o poi deve scendere. Tutto dipende da come scende. Da un pezzo, sappiamo che il sistema industriale globale è insostenibile, per mille motivi che non stiamo a ripetere. Solo che chi ci ha investito, chi lo … Continue reading

Posted in ambiente | Tagged , , , | 84 Comments

Scale down

Qui si va spesso a finire per parlare degli anglosassoni, e più precisamente degli americani. Su cui esistono due versioni, che se ci pensate finiscono per dire la stessa cosa. Versione Uno. Gli angloamericani sono meravigliosi araldi del progresso, della … Continue reading

Posted in mundus imaginalis, riflessioni sul dominio | Tagged , , , , , , , , | 52 Comments

“Non prostituirti mai”

Il post di ieri, dove si mettevano a confronto l’ironica proposta di Enrico Verga di reintrodurre la schiavitù,  con la confutazione del valore economico della schiavitù fatta da Brigham Young un secolo e mezzo fa, ha suscitato una discussione interessante. … Continue reading

Posted in esperienze di Miguel Martinez, Il clan dei fiorentini, imprenditori, resistere sul territorio, riflessioni sul dominio | Tagged , , , , , , , | 192 Comments

No, non è l’Isis!

Non è l’Isis, è la Germania. L’altro giorno le autorità (mica i profughi siriani) hanno abbattuto la cattedrale del paesino di Immerath, nella Renania. Perché era sulla linea di espansione di questa miniera di lignite a cielo aperto: Non è … Continue reading

Posted in ambiente, Europa, imprenditori | Tagged , , , , | 288 Comments

Le regole in discesa

Ci sono stati molti commenti, anche sanamente critici, ai concetti che ho espresso nel post sull‘Effetto Seneca e le prostitute a Firenze. Come spesso capita, i commenti sono anche trasbordati altrove, comunque mi hanno aiutato a chiarire meglio i concetti. … Continue reading

Posted in esperienze di Miguel Martinez, Il clan dei fiorentini, resistere sul territorio, Storia, imperi e domini, urbanistica | Tagged , , , , , , | 48 Comments

La Grande Ritirata

Il 14 settembre del 1812, Napoleone entrò a Mosca. Il culmine del suo impero, che non si era mai esteso così a est. Così, semplicemente espandendosi, Napoleone distrusse tutto ciò che aveva costruito e fece morire tra i ghiacci 400.000 … Continue reading

Posted in riflessioni sul dominio, Sinistre e comunisti | Tagged , , , | 222 Comments