Magdi Allam

Magdi Allam tra giornalismo politica e servizi segreti

Magdi Allam, cresciuto dalle suore italiane in Egitto, emigrato giovanissimo in Italia per “diventare italiano”.

Magdi Allam inizia a lavorare per Repubblica.

Dopo molti anni di normale lavoro giornalistico, Magdi Allam, grazie esclusivamente al suo nome arabo, si trova a scrivere un’inchiesta sugli immigrati musulmani in Italia, con l’aiuto di Hamza Piccardo, allora segretario dell’Unione delle Comunità e Organizzazioni Islamiche in Italia (UCOII).

Alcuni anni dopo, Magdi Allam inizia a scrivere articoli in cui mescola informative che gli arrivano dai servizi segreti deviati e fatti insignificanti, per ricavare un quadro sempre più drammatico del “pericolo fondamentalista” che incomberebbe sull’Italia.

Ciò gli guadagna una scorta armata, senza che esista alcuna evidenza che Magdi Allam sia mai stato minacciato.

Ma soprattutto, gli guadagna la posizione di vicedirettore del Corriere della Sera, un ricco premio israeliano e l’iniziale sostegno del governo Berlusconi.

Nel 2004, il Ministro degli interni Pisanu e Magdi Allam, in collaborazione con alcuni emissari dei governi del Marocco e dell’Arabia Saudita, stilano insieme il manifesto “Isoliamo i fanatici per un Paese più giusto e più sicuro”, che avrebbe dovuto costituire il primo passo verso la creazione di una sorta di Islam di stato e di destra nel nostro paese.

Il progetto fallisce, ma Magdi Allam si accorge che i suoi articoli suscitano l’entusiasmo degli xenofobi, non solo in Italia, perché confermano tutti i loro pregiudizi.

Questo successo porta Magdi Allam a porsi come l’uomo che avrebbe risolto i problemi dell’Italia e a convertirsi clamorosamente al cattolicesimo, tra l’indifferenza (o il sollievo) dei musulmani.

Dopo aver cercato di fondare un proprio partito di estrema destra, è riuscito a farsi eleggere eurodeputato nelle liste dell’UDC.

Il metodo giornalistico di Magdi Allam – e il motivo per cui viene affettuosamente chiamato il “Pinocchio d’Egitto” – si può riassumere in un suo tipico articolo per il Corriere del 28 settembre, 2003. Egli elenca i seguenti fatti:

  • Da un’intercettazione telefonica (a cui Magdi Allam sembra avere accesso illimitato), risulta che un immigrato avrebbe detto a un altro immigrato che un certo musulmano, regolarmente residente in Italia, è una brava persona ed è generoso con i poveri.
  • La polizia (grazie a un’altra intercettazione!) ha fermato un gruppo di musulmani che giravano in una macchina con un carico di ben 50 chili di… monetine di metallo – 4.500 euro. Erano i soldi della zakàt, che stavano raccogliendo come prescritto dall’islam, che poi vanno ai bisognosi.
  • In un comunicato stampa, comunicato, un’associazione islamica si è permessa di criticare l’occupazione militare israeliana in Palestina, condannata anche da numerose risoluzioni dell’ONU.
  • In Friuli un gruppo di musulmani ha raccolto soldi per i terremotati algerini.

Le notizie forse fanno sbadigliare. La conclusione costruita da Magdi Allam, no. Infatti, il titolo dell’articolo è:

“Versamenti segreti ai terroristi. Ecco le carte che accusano gli imam. Intercettazioni e verbali, quattro documenti sul traffico di denaro.”

magdi_casa_hamza_imperia

Magdi Allam in casa di Hamza Piccardo, segretario dell'UCOII. All'epoca, Magdi Allam telefonava quotidianamente a Piccardo, che gli fece conoscere l'ambiente islamico italiano. Qualche anno dopo, Magdi Allam scriverà quotidianamente articoli contro Piccardo.


Articoli

Print Friendly

16 Responses to Magdi Allam

  1. Gabrielle says:

    Sto guardando un doriemntacuo su Rai Storia sulla figura di Maria.Tra le altre cose ho sentito Allam e Messori sostenere che anche l’Islam afferma l’Immacolata Concezione. Ma e8 vera sta cosa o anche loro si confondono col dogma del concepimento verginale di Gesf9?Per il resto e8 un doriemntacuo interessante, ha parlato del culto di Maria a Marjamabad e in Egitto. Anche se ogni tanto compariva una splendida attrice nuda: se fossi cattolico-cattolico forse mi incazzerei.

  2. Per Gabrielle

    L’Immacolata Concezione presuppone il Peccato Originale, concetto del tutto assente nell’Islam; mentre l’Islam afferma sì il concepimento verginale di Gesù.

    Passi per Allam, mi sorprende che lo dica Messori. Che ha tutti i limiti di un “cattolico-cattolico”, ma anche i pregi.

  3. Ritvan says:

    @ Gabrielle
    Dalla Sacra:-) Wiki:
    “L’Immacolata Concezione è un dogma cattolico, proclamato da papa Pio IX l’8 dicembre 1854 con la bolla Ineffabilis Deus, che sancisce come la Vergine Maria sia stata preservata immune dal peccato originale fin dal primo istante del suo concepimento. Da non confondere con il concepimento verginale di Gesù da parte di Maria.”

    Ora, se è vero che nel Corano si afferma il concepimento verginale di Gesù è altrettanto vero che nell’islam non esiste il concetto di “peccato originale” (né nel Corano e né altrove), pertanto se i due hanno detto quella cosa molto probabilmente hanno confuso con il concepimento verginale di Gesù….a meno che non facciamo qualche capriola logica:-), sostenendo che siccome secondo l’islam tutta l’umanità è immune dal cosiddetto “peccato originale”, di conseguenza anche Maria lo era, pertanto….:-):-)

    P.S. Che cos’è un “doriemntacuo”?:-)

  4. Barbara Napoli says:

    Magdi Allam da’ fastidio perche’ e’ uno dei pochi che ha VERAMENTE SPIEGATO chi dono, cosa dicono e cosa progettano i suoi EX CORRIGIONALI….E’ intelligente, moderato e capisce VERAMENTE il ericolo che tanti, troppi…non vogliono vedere!!!
    Andate a vivere qualche anno in uno di quei paesi ‘democratici’ …e vedrete che poi la penserete come lui e come la GRANDE FALLACI

    • Barbara Napoli says:

      …commento in attesa di moderazione eh???…immagino chr NON VERRA’ pubblicato!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  5. per Barbara Napoli

    “immagino chr NON VERRA’ pubblicato”

    Non sono al tuo servizio alle 4.19 di mattina. Aspetta che mi svegli, almeno.

    • Barbara Napoli says:

      LOL…non me ne frega proprio di avere te al mio servizio…, era un’ipotesi, non una sollecitazione..
      Comunque questa pagina, blog sito…non e’ certo il meglio per un’Ebrea orgogliosa di esserlo come me, sposata ad un Delta Force USA e famiglia conservatrice , cristiana e repubblicana…
      Cuocetevi pure nel vostro brodo di odio , invidia e COMPLESSI DI INFERORITA’!
      E dormite fino al pomeriggio che tanto di rendere non ve ne frega niente.
      Amen
      Auguri :( ((

  6. Barbara Napoli says:

    LOL…non me ne frega proprio di avere te al mio servizio…, era un\’ipotesi, non una sollecitazione..
    Comunque questa pagina, blog sito…non e\’ certo il meglio per un\’Ebrea orgogliosa di esserlo come me, sposata ad un Delta Force USA e famiglia conservatrice , cristiana e repubblicana…
    Cuocetevi pure nel vostro brodo di odio , invidia e COMPLESSI DI INFERORITA\’!
    E dormite fino al pomeriggio che tanto di rendere non ve ne frega niente.
    Amen
    Auguri :( ((

  7. Ritvan says:

    Ue’, Ebrea orgogliosa di esserlo, sposata ad un Delta Force USA e famiglia conservatrice , cristiana e repubblicana, ma dalle tue parti “CORRIGIONALI”(sic!) cosa significa?

    • Barbara Napoli says:

      …eh si, mi sono accorta di non sapere bene il termine italiano per PERSONE DELLA STESSA RELIGIONE…Parlo poco la lingua…, e leggo poco i siti come questo…Mi scuso e mi congedo ;-)

      • Ritvan says:

        —-…eh si, mi sono accorta di non sapere bene il termine italiano per PERSONE DELLA STESSA RELIGIONE…Parlo poco la lingua…,—
        Ah, non sei italiana? Allora come non detto:-)..neanch’io lo sono, per la precisione sono albanese e – orrore!:-) – musulmano…però, ti garantisco che noialtri musulmani albanesi non andiamo in giro a sgozzare ebrei, membri di Delta Force USA e famiglie conservatrici , cristiane e repubblicane…anzi, a proposito di ebrei e albanesi musulmani vai a vedere nello Yad Vashem quello che c’è scritto sul fatto che durante la II Guerra Mondiale e sotto occupazione tedesca non permettemmo ai tedeschi di deportare NEMMENO 1 EBREO! Inoltre, i musulmani albanesi – specie quelli kosovari – sono grati in eterno agli USA per aver liberato il Kosovo dall’opprimente occupazione serba.

        — e leggo poco i siti come questo…—
        Sì, ma in compenso leggi molto il rinnegato Allam per informarti sui musulmani…come se io, per avere informazioni attendibili sugli USA andassi a informarmi presso il “talebano Johnny”:-)
        Questo sito, o meglio il suo “proprietario”, ha le sue idee su USA, Israele ecc., idee che sicuramente non ti piaceranno, però è un sito molto democratico in cui ci si confronta apertamente e senza alcuna censura. Cosa che non si può dire del sito del tuo amato:-) Allam (della Fallaci non ne parliamo, visto che è morta). Ed è proprio questo che fa la differenza.

        —-Mi scuso e mi congedo—
        Peccato…io ti consiglierei di frequentare ancora….magari non alle 4 del mattino:-)…avresti molto da imparare sull’islam e sui musulmani.

  8. une tortue says:

    Non ti preoccupare, non ci eri andata molto lontano:
    correligionari.

    Ti auguro una felice permanenza nel nostro bel paese italiano, in cui sembri giunta da non troppo tempo.

    A presto!

    p.s.
    “siti come questo”
    Perché, come è questo sito?

  9. paniscus says:

    Salve, Barbara.

    Sei la stessa persona che una quindicina d’anni fa (anzi, ormai quasi venti) frequentava soc.culture.italian, e poi il goliardico Kollettivo Immaginario, fino ai primordi della (un po’ più seria) Città Invisibile?

    In tal caso, ne hai fatta di evoluzione personale, dal tempo in cui si litigava a oltranza con Paolo Pizzi che dava di comunisti a tutti :)

    Se invece non sei tu, come non detto e scusami!

    Lisa

  10. Più che altro, sono rimasto un po’ sorpreso dal fatto che una persona fa un commento alle 4.18 di mattina, poi alle 4.20 – cioè due minuti dopo – accusa il gestore del sito di averla censurata, per il fatto che non aveva ancora approvato il suo commento.

    Sono mattiniero, ma non sto ininterrottamente al computer.

  11. Pingback: Si sapeva tutto ma troviamo conferma « Oziositá nel mito delle isole felici

  12. Caro Magdi,
    Ho notato che l’ultimo commento risale al 2014!….
    Come volevasi dimostrare, “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”!…
    Del resto, ci prenderebbero per matti se volessimo spiegare alla gente che alla base delle loro disgrazie c’è anche un truffaldino Debito Pubblico, conseguente alla emissione del denaro (carta straccia senza più la riserva) da parte delle banche centrali che lo stampano e lo “prestano” allo Stato che, avendo rinunciato ad esercitare alla sua Sovranità Monetaria, “si indebita” per il valore facciale e non per l’effettivo costo di 2 / 3 centesimi per ogni banconota, pagando annualmente circa 84 miliardi di euro per interessi, una vera e propria estorsione di una somma che basterebbe a risolvere tanti improrogabili problemi!…
    Questo è solo una delle tante truffe e sono così tante che le racconto solo a me stesso ed a pochi intimi nel mio blog, dove nell’articolo A CHE SERVE QUESTA EUROPA ho inserito un suo video.
    http://www.laguerradipiero.it/838/

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>