Category Archives: mundus imaginalis

Arbusti e rovi, cardi e spine

In un villaggio inglese, oltre quarant’anni fa, una ragazza meravigliosa se ne stava seduta su di un muro, con la morte che l’avrebbe colta da lì a poco in silenzio alle spalle, davanti a un’antica chiesa, a guardare le lastre … Continue reading

Print Friendly
Posted in mundus imaginalis | Tagged , , , , , | 52 Comments

Immaginari del Sessantotto

Un perenne motivo di divergenza tra chi scrive e diversi commentatori di questo blog è il Sessantotto. In breve, quei commentatori vedono nel Sessantotto il momento di rottura della vecchia società dei rigori borghesi, e fin qui possiamo essere d’accordo; … Continue reading

Print Friendly
Posted in mundus imaginalis, Storia, imperi e domini | Tagged , , , | 555 Comments

The Father’s Song

Ewan MacColl l’avevamo già incontrato. Qui un altro straordinario scozzese, Dick Gaughan, canta una sua canzone, The Father’s Song (la mia traduzione qui, sotto il video il testo originale in inglese). La canzone del padre E’ passato un altro giorno, … Continue reading

Print Friendly
Posted in mundus imaginalis | Tagged , , , , , | 47 Comments

Il balletto delle Nazioni

Violet Paget, che scriveva sotto lo pseudonimo di Vernon Lee, visse a cavallo dell’Otto e Novecento, in gran parte a Firenze. Una scrittrice inglese che non è nata né quasi mai vissuta in un paese anglofono, e quindi con tutta … Continue reading

Print Friendly
Posted in Il clan dei fiorentini, mundus imaginalis | Tagged , , , , , , | 149 Comments

Ma quanto sete brutti

Ve ne avevo già parlato, ma lo trovo straordinario, da molti punti di vista. Ecco, la romanità.

Print Friendly
Posted in Italia, mundus imaginalis | Tagged , , , | 1,081 Comments

La piccola vedetta piemontese

Posted in mundus imaginalis, resistere sul territorio | Tagged , , , , , | 60 Comments

Arricrìa li cavaleri!

Ritrovo, commosso, Rosa Balistreri. Con il suo volto duro, meravigliosamente espressivo, siciliano, berbero, arcaico, prematuramente segnato… Un volto che non troverete mai nella pubblicità. Davvero, non siamo tutti uguali, e Rosa è stata più grande, più profonda, più intensa di … Continue reading

Print Friendly
Posted in mundus imaginalis | Tagged , , | 55 Comments

Il lago nel cemento

Una delle vicende più belle di questi anni, che ci compensa di tanto veleno che abbiamo dovuto ingoiare, è stata la nascita miracolosa del lago di acqua purissima che Fontus, il dio delle sorgenti [1] ha scherzosamente fatto sgorgare dentro … Continue reading

Print Friendly
Posted in imprenditori, mundus imaginalis, resistere sul territorio | Tagged , , , , , , , , , , | 2,246 Comments