In cielo

Ieri mattina, domenica di Pasqua, è presto, e sento un fischio familiare.

Alzo gli occhi, e vedo i primi rondoni. Sono molti.

Volano in alto e tutti insieme, verso ovest, non sono ancora i nostri rondoni, sono altri che arrivano direttamente dall’Africa e hanno una meta.

Spariscono appena in tempo: un attimo dopo compare un enorme elicottero della polizia, i cui rotori li avrebbero tritati, per stroncare possibili assembramenti alle otto di mattina.

This entry was posted in ambiente, esperienze di Miguel Martinez and tagged , . Bookmark the permalink.

31 Responses to In cielo

  1. Fuzzy says:

    Nella terra natia

    Che segnò la mia via

    Preferii viste rade

    E lunatiche strade

    Di remoto abbandono

    Disertate dall’uomo

    E quel sì vuoto cielo

    Enigmatico velo

    Incompresa natura

    Nella grande pianura

    Che di sotto gli stà

    Come l’altra metà

    Amo scorgere ancora

    Il rondone che vola

    E che mai non si posa

    Vorrei dirgli qualcosa

    Nella sua giravolta

    Ma lui già non mi ascolta

    Ma lui più non mi sente

    Nel suo moto ascendente

    Nel suo andare contento

    Ispirato dal vento.

    E lo vedo svanire

    Nell’ebbrezza d’Aprile

  2. Francesco says:

    secondo me i rondoni sarebbero scappati in tempo, dall’elicottero!

    🙂

    • Moi says:

      … è risaputo che quando degli uccelli finiscono risucchiati nei reattori degli aeroplani, talvolta, causano gravi incidenti intasandoli.

  3. supervice says:

    Gli uccelli sono dei residuati dell’intromissione della natura nel contesto umano, e mangiano il surplus, di gente in surplus di numero oltre che di peso, che viene scartato senza remore.
    Se li potassero gli elicotteri sarebbero tutti contenti perché almeno non cacherebbero sulle macchine.
    Vedi il biacco scambiato per vipera ucciso a Ronta (non parlo di Williamsburg a New York) che il giovane articolista ha pensato fosse degno di medaglia al valor civico.

    • Moi says:

      biacco scambiato per vipera ucciso a Ronta

      ————

      … un po’ come quei Turisti Sikh subito dopo l’ Attacco del 11 Settembre 2001 , che rischiarono il linciaggio perché scambiati per Musulmani.

    • Moi says:

      Esiste il cosiddetto Mimetismo Batesiano … cioè assomigliare a specie pericolose senza esserlo a propria volta, a fine difensivo. La cosa, per i serpenti, si ritorce loro contro quando , appunto, incappano in umani spaventati ,armati, che però NON sono erpetologi !

    • Supervice

      “Se li potassero gli elicotteri sarebbero tutti contenti perché almeno non cacherebbero sulle macchine.”

      IL bello è che i rondoni non cacano sulle macchine.

      Quelli sono gli storni.

  4. roberto says:

    Oggi ho visto una decina di cicogne

  5. Moi says:

    Qualcosa succede anche in acqua : cetacei e/o foche, otarie e simili possono venire gravemente mutilati ouccisi da mega-navi di passaggio.

  6. Ernest says:

    qui devono ancora arrivare, però son tornati 4 gradi…

    • daouda says:

      è colpa del riscaldamento gglobbale

      p.s. la tardazione dell’invrno è stata mai considrata nei casi coviddi?

    • Moi says:

      Olavo de Carvalho

      https://pt.wikipedia.org/wiki/Olavo_de_Carvalho

      há certamente algumas observações interessantes

      • daouda says:

        No perché ciancia di politica ergo è ipso facto politico in fase riflessa e passiva (lui) ma procrativa ( se hai visto il video capirai ) nei riceventi ergo insegna sullo stesso piano della menzogna e difatti sguiva Bolsonaro, inneggiava a Buchanan, stimava i rumeni perennialisti alla Scrimia ( gli unici dal punto di vista cristiano ).

  7. Moi says:

    Whale watch: un satellite per le balene

    esperti dell’ente spaziale (Nasa), insieme alla National Marine Fisheries Service (Nmfs), l’agenzia federale per le risorse marine, ha dato il via al progetto “Whale watch”

    https://www.deabyday.tv/cuccioli/altri-animali/guide/13965/Whale-watch–un-satellite-per-le-balene.html

    facendo riferimento ai dati in possesso sugli esemplari marini e sui loro spostamenti.

    per scongiurare scontri mortali tra balene e navi: è previsto l’uso di un satellite.

  8. massimo says:

    A me le rondini hanno fatto 2 nidi sotto al tetto .Uno si ruppe qualche anno fa ma lo ricostruirono in poco tempo .Stesso discorso quest’anno anche se mi sembra che il danno sia maggiore.comunque so fiducioso.devo dire che dove abito attira i costruttori di nidi .Infatti le vespe vasaie in estate soprattutto quando annaffio raccolgono tanta terra e ci sono sparsi tanti nidi e pure grossi.,E le api in primavera cercano sempre di entrare nei cassoni degli avvolgibili.Boh più naturale di così poi api legnaiole ,ricci che entrano nel bambù , gatti che nel bambù ci figliano.io la natura cerco di assecondarla….

  9. daouda says:

    Approfitto per ricordare oltremodo che a breve sarà un anno dalla dipartita della spia doppiogiochista gatekeeper Giulietto Chiesa.

    Preghiamo per lui, che ne ha bisogno.

  10. roberto says:

    OT

    La censura di FB colpisce ancora

    https://www.bbc.com/news/world-europe-56731027

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *