Arrivano i soldati bionici

Avete presente i famosi siti maledetti, di cui si chiede incessantemente la soppressione perché corromperebbero le deboli menti dei cittadini con le loro teorie del complotto e fantasie distopiche?

Preciso che l’articolo che segue è tratto da The Times, quotidiano inglese fondato nel 1785, e non da quello di David Icke. Il quale, con tutto rispetto, non ha probabilmente abbastanza fantasia per immaginarsi certe cose.

In realtà, non c’è nulla di cui meravigliarsi.

L’incessante competizione tra potenze militari, le nanotecnologie, la mercificazione del corpo, le reti elettroniche (qui non si parla di 5G, ma chiunque può capire che sarebbe un favoloso campo per il suo utilizzo), la svolta transumanista, la frenesia di dominare un mondo in disfacimento, non poteva che portare a questo.

Ah, ma ci sono i Comitati Etici!

La Francia ha dato il via libera ai soldati bionici

Adam Sage, Michael Evans

Mercoledì 09 dicembre 2020, 12.01 GMT, The Times

Florence Parly, il ministro delle forze armate, ha detto che la Francia deve essere preparata ad un futuro incerto.

L’esercito francese ha avuto il via libera per sviluppare soldati bionici resistenti al dolore e allo stress e dotati di una potenza cerebrale extra grazie agli impianti a microchip.

L’approvazione è arrivata dal comitato etico del ministero delle forze armate, che in un rapporto affermava che la Francia doveva tenere il passo con i Paesi che già lavoravano per produrre super-soldati.

Il comitato ha fornito i dettagli di alcune linee di ricerca, tra cui pillole per tenere sveglie le truppe per lunghi periodi e interventi chirurgici per migliorare l’udito. Altre aree nel “campo di studio” riguardano gli impianti che rilasciano sostanze antistress o “migliorano la capacità cerebrale”.

Sono in corso anche ricerche sugli impianti che permettono al quartier generale di leggere a distanza i “parametri fisiologici” dei soldati o di localizzarli sul campo di battaglia. Altri impianti possono aiutare i soldati a distinguere tra amici e nemici, ha detto il rapporto.

Anche i farmaci che permettono ai soldati di resistere al dolore o di sopportare di essere tenuti in isolamento dopo la cattura sono stati studiati, ha detto il rapporto.

Aggiungeva che era “imperativo non inibire la ricerca sul soldato potenziato“, avvertendo che le forze armate francesi rischiavano di rimanere indietro rispetto a quelle di altri paesi. Ha ammesso, tuttavia, che ci devono essere salvaguardie, dichiarando che i potenziamenti che privano i soldati della loro “umanità” o impediscono loro di reintegrarsi nella vita civile dovrebbero essere vietati.

Citava un ipotetico caso di un soldato il cui braccio era stato sostituito da una protesi che funziona anche come arma da fuoco. Il rapporto diceva che il soldato non sarebbe stato in grado di lasciare l’esercito.

Florence Parly, il ministro delle forze armate, ha detto che la Francia non aveva piani immediati per rinforzare i suoi soldati impiantando microchip sotto la loro pelle o con altre “evoluzioni invasive”. “Ma dobbiamo essere chiari. Non tutti hanno i nostri scrupoli ed è un futuro per il quale dobbiamo essere preparati“, ha aggiunto.

John Ratcliffe, il direttore dell’intelligence nazionale statunitense, ha detto questo mese che la Cina sta cercando di sviluppare soldati artificialmente potenziati.Non ci sono limiti etici alla ricerca del potere a Pechino”, ha detto, aggiungendo che l’intelligence ha dimostrato che la Cina ha già condotto test su membri dell’Esercito di liberazione del popolo.

This entry was posted in ambiente, ciberdominio, Europa, Nanomondo and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

58 Responses to Arrivano i soldati bionici

  1. mirko says:

    Non fanno prima a creare direttamente degli androidi?

    • Peucezio says:

      Beh, no: progettare un uomo artificiale da zero è di una complessità mostruosa (e forse non ci si arriverà mai), sostituire solo dei pezzi o aggiungere capacità specifiche è infinitamente più facile.

  2. Antonino says:

    Resta l’incognita di chi sia il candidato della Manchurian: almeno sapremmo che è tutta colpa di sua madre…

  3. roberto says:

    “Anche i farmaci che permettono ai soldati di resistere al dolore o di sopportare di essere tenuti in isolamento dopo la cattura sono stati studiati, ha detto il rapporto.”

    vale anche per sopportare lo stress di un isolamento con moglie e figli?
    nel caso dove si firma?

  4. roberto says:

    “Anche i farmaci che permettono ai soldati di resistere al dolore o di sopportare di essere tenuti in isolamento dopo la cattura sono stati studiati, ha detto il rapporto.”

    questo comunque già dalla seconda guerra mondiale, habsb ci saprà raccontare tutto
    🙂

  5. Mauricius Tarvisii says:

    “dichiarando che i potenziamenti che privano i soldati della loro “umanità” o impediscono loro di reintegrarsi nella vita civile dovrebbero essere vietati”

    Direi piuttosto che SONO vietati.

  6. Z. says:

    E meno male. Finalmente il 2020 comincia ad assomigliare a quello previsto da Cyberpunk 2020!

    Arti bionici, chip da inserire e rimuovere, amplificatori di riflessi.

    Così ci piace il futuro. Altroché “decrescita felice” o far finta di mangiare il cartone 🙂

  7. Moi says:

    NON è mai (stata ?) questione di SE … ma di QUANDO.

  8. Moi says:

    Sì, ma … che guerra combatteranno ?!

    Secondo me, dovrebbero mettere dei Robocops nelle Banlieues !

    • Z. says:

      Giustizia ai poveri, giustiziamoli tutti…

      • Moi says:

        … mettere in riga i “Maragli” sarebbe encomiabile, NON biasimevole !

        • Z. says:

          Ma non ci sono solo i maragli nelle banlié…

          e non ci sono solo nelle banlié.

          • Francesco says:

            più Robocops per tutti allora! ti ricordo che era un androide guidato dalla mente dell’uomo dentro l’armatura, non un bieco robot agli ordini del sistema

            almeno non avremmo più poliziotti in balia dei criminali (all’inizio)

            🙂

            PS ma solo a me sono venuti in mente i videogiochi di 20 anni fa e i film di fantascienza di 30 anni fa? è il ritardo che fa paura

            PPS Miguel, hai ragione, per far girare quei dati sullo stato di stress dei soldati serve un 5G o anche un 6G

  9. Peucezio says:

    “Ha ammesso, tuttavia, che ci devono essere salvaguardie, dichiarando che i potenziamenti che privano i soldati della loro “umanità” o impediscono loro di reintegrarsi nella vita civile dovrebbero essere vietati.”

    “Dovrebbero”…

    Ma ‘sti francesi sono ancora convinti che il mondo passi la vita a pianificare attacchi contro di loro? O pensano loro di fare guerra a chi? Questi, a forza di Grandeur si sono bevuti il cervello…

    Comunque effettivamente è inquietante: se c’è la possibilità tecnica di fare una cosa, prima o poi qualcuno la fa e addio preoccupazioni etiche.

    In effetti però l’esistenza di tale possibilità fa pensare: l’uomo è progettato per essere in grado anche di modificare sé stesso, di fare ingegneria sulla sua stessa specie. Qualunque cosa ciò significhi, è così.

    • Z. says:

      L’uomo è certamente in grado di fare quello che dici, Ezio, ma non direi che è progettato

      Dammi ascolto una volta. Lèggitelo, bisdrucciolamente, il buon Bergson.

      Ti assicuro che ti piacerà.

      🙂

      • Peucezio says:

        Ma io sono un dialettologo di provincia, concreto e sempliciotto, non attingo a queste vertigini filosofiche care a voialtri intellettuali.

        • Z. says:

          Pensa che Bergson era snobbato da molti accademici, che dicevano che era “un commerciante” (credo avesse una fabbrichetta di vernici).

          Ma spiegava in modo molto chiaro e molto semplice perché l’uomo non può essere considerato una macchina, nemmeno metaforicamente.

          Leggitelo miseriaccia!

  10. PinoMamet says:

    Mi pare che già nella Germania nazista si desse una sostanza psicotropa, o qualcosa del genere, ai soldati- non per avere degli allucinati berserker ammazzatutti, ma per tenerli svegli ed efficienti e non fargli sentire la fatica.
    Non ricordo altri particolari…

    Poi non capisco bene l’articolo, che prima titola “la Francia dà il via libera ai soldati bionici con i microchip” e poi più avanti lascia dire al ministro francese “non ci sono piani immediati per microchip o altre azioni invasive”.
    Boh?

    Ma francamente lo scenario delle guerre tra eserciti tra soldati ex umani snaturati, per quanto inquietante, mi pare poco probabile.

    Se si può avere (e ci sono eccome) un drone grosso come una mosca o un uccellino, praticamente invisibile quindi, controllabile a distanza e poco costoso…
    a che scopo fare un essere umano dotato di super-vista?
    A parte che nel mille per cento dei casi credo basti un binocolo, quanti soldati super-vedenti si possono produrre realisticamente? dieci? cento? Il gioco non vale la candela.

    idem per tutti gli altri “super poteri”.

    Un sistema di localizzazione sul campo di battaglia potrebbe servire per chi necessita di essere esfiltrato, come dicono quelli che vogliono fare i fighi, ma anche qui si tratta di poche decine di uomini (commando, piloti abbattuti) e l’idea di metterlo sottopelle mi sembra un’arma a doppio taglio… se lo trovi tu, può trovarlo anche il tuo nemico.

    Insomma, gli eserciti fanno il loro lavoro che è quello di sperimentare robe pericolose e nocive, ma forse ha ragione Mirko e si arriverà prima a fare una specie di androide, direttamente.

    • Z. says:

      Pino,

      — Se si può avere (e ci sono eccome) un drone grosso come una mosca o un uccellino, praticamente invisibile quindi, controllabile a distanza e poco costoso…
      a che scopo fare un essere umano dotato di super-vista? —

      Mi verrebbe da risponderti che l’uomo può essere più versatile di un drone…

      Ma la verità è che il cyborg, rispetto a un drone, è qualcosa di mille volte più interessante.

      Viva i cyborg!

    • PinoMamet says:

      Sicuramente, ma non sono mai stato un grande esperto dell’argomento…

      la mia conoscenza si limita a vaghe suggestioni da Ph. Dick (leggiucchiato qualcosa che non mi ha preso particolarmente), Blade Runner (lo ricordo più che altro per l’abbigliamento…), Ghost in the Shell…

      e so che esiste un tal William Gibson, a cui una casa di abbigliamento vintage ha dedicato tutta una linea di costosi giubbotti tutti neri, sul fatto che la protagonista di uno dei suoi romanzi indossasse un (comunissimo) bomber nero
      (secondo i tizi della casa di abbigliamento, tale bomber, reperibile in qualunque mercatino per 30 euro, non sarebbe mai esistito e lo avrebbero prodotto loro solo ed esclusivamente per omaggiare Gibson e la sua sfrenata fantasia, al modico costo di 610 dollari… se volete posso favorire il link 😉
      ma questa è un’altra storia)

      e a dire il vero non so neanche se c’entrano tanto!!

      • Z. says:

        PKD c’entra insomma…

        Gibson sicuramente di più, anche se a quanto ricordo tratta più di innesti neurali che non di arti cibernetici.

        Ti sconsiglio Gibson, per quel che ti conosco, e ti consiglio invece Tempo fuori luogo di PKD (ma ho un vago ricordo che ne avessimo parlato).

        Anche La città sostituita potrebbe piacerti, forse addirittura di più.

    • Peucezio says:

      A proposito di superpoteri,
      non ne è previsto uno che ti dà la vista oltre gli indumenti e ti fa vedere la patatina delle avvenenti fanciulle?

    • Francesco says:

      a memoria, i tedeschi imbottivano di LSD o eccitanti del genere i loro soldati per tenere ritmi impossibili nell’avanzata in Francia

      e la loro mistica del super uomo era in buona sintonia con le tesi sulle sostanze in grado di farti superare i tuoi limiti (insomma, Hitler come King Lizard)

      non ha funzionato per un cazzo, che io sappia

      meglio i russi con le loro distillerie di vodka al seguito delle truppe, pare

  11. Interessante, da twitter:

    NY AG James
    @NewYorkStateAG
    #BREAKING: I’m leading a bipartisan coalition of 48 attorneys general in a lawsuit against @Facebook to end its illegal monopoly.

    We are taking action to stand up for the millions of consumers and many small businesses that have been harmed by Facebook’s illegal behavior.

    8:30 PM · Dec 9, 2020·Twitter Web App

    • Francesco says:

      sarà una manovra dei cinesi 🙂

      trovo interessante come molto monopolisti occidentali siano anche agenti economici in veri mercati a livello globale: se li mazzuoliamo per quello che fanno in casa nostra li indeboliamo quando giocano in trasferta e questo potrebbe essere strategicamente discutibile (o coglione)

      a livello europeo la cosa mi pare ancora più evidente e pesante

      • Peucezio says:

        Ma il “noi” sarebbe riferito all’Italia o all’Occidente?

        • Francesco says:

          la prima volta all’Occidente, la seconda all’Europa

          l’Italia da sola non appare neppure sulla mappa, siamo seri

          • Peucezio says:

            Basta che non lo consideri un “noi” inclusivo, per quanto mi riguarda 😀

            Secondo me gli interessi europei e italiani sono intrinsecamente – oserei dire ontologicamente – confliggenti.

            Quindi se qualcuno vi “mazzolia”, io, da italiano, sono contento e ovviamente mi alleo coi musi gialli 🙂

    • roberto says:

      dici che per mantenere un po’ di contati con amici e parenti lontani devo aprirmi un conto twitter o stagram come un adolescente?

      • Per roberto

        “dici che per mantenere un po’ di contati con amici e parenti lontani devo aprirmi un conto twitter o stagram come un adolescente?”

        A parte che io me la cavo benissimo con la mail, potresti usare Telegram, che è abbastanza sicuro, e ormai anche abbastanza diffuso.

        Io lo uso per comunicare con un paio di persone (tra cui il fotografo/sfd Gianluca).

        • roberto says:

          più o meno su FB ho 500 contatti, sarei abbastanza curioso di sapere quanti usano telegram (uno sicuramente)
          quasi quasi mi apro un profilo telegram per controllare

          la mail la trovo un po’ fastidiosa perché obblighi la gente a leggerla e onestamente è un concetto molto diverso rispetto ad un social

          • Per roberto

            “più o meno su FB ho 500 contatti, sarei abbastanza curioso di sapere quanti usano telegram (uno sicuramente)
            quasi quasi mi apro un profilo telegram per controllare”

            Boh, io ho scoperto che un sacco di gente ce l’ha, magari lo usano poco.

  12. Moi says:

    Pandemie, Cyborgs …. NON è finita :

    Israele, ex capo della sicurezza spaziale: “Gli extraterrestri esistono. E Trump lo sa”

    https://www.repubblica.it/esteri/2020/12/10/news/israele_ex_capo_della_sicurezza_spaziale_gli_extraterrestri_esistono_e_trump_lo_sa_-277767588/

    Repubblica, che NON è il Sito di Biglino ! 😉

    ———————-

    … io sono prontissimo ! Anzi, secondo me ci saranno Alieni in grado d’integrarsi meglio loro sulla Terra rispetto ai Terroni Indolenti nell’Operosità Meneghina e ai Musulmani Fanatici nella Laicità Francese ! 😉

  13. Moi says:

    2014 , la Profezia del Leghista Claudio D’Amico 😀

    https://www.youtube.com/watch?v=CSojoRV9uhQ

    “L’immigrazione che sia dall’Africa o da Alfa Centauri deve essere regolamentata”

    Anche se fossero verdi, insomma, gli alieni non avrebbero sconti, secondo Claudio D’Amico, ex sindaco di Cassina De’ Pecchi e parlamentare della Lega Nord, adesso candidato alle europee con Salvini. “Se vinco le elezioni, una delle cose che farò è quella di richiedere che vengano desecretati gli archivi europei sugli ufo”, ha detto ieri sera al C.A.M. di Milano in un incontro sul tema con i massimi esperti di ufologia, come Roberto Pinotti, Marco Guarisco e Mauro Biglino.

    “Una volta ho visto un oggetto strano nel cielo, – ha detto D’Amico – non so dirvi se era un aereo o no, non sembrava un aereo. Poi se devo dirvi se credo o meno negli extraterrestri, pur essendo credente, credo ci sia vita fuori dal nostro pianeta”.

    [sic]

    😉

    • mirko says:

      Se gli ufo esistessero davvero, si farebbero un baffo delle velleità leghiste di fermare la loro eventuale migrazione sulla Terra. 😉

  14. Moi says:

    Tra il serio e il faceto, esiste la Teoria Complottistica dell’ Industria dell’ Intrattenimento Preparatoria : tutto ciò che vediamo nei film / cartoni animati / letteratura / etc di “fantascienza” … esiste più o meno davvero, però viene presentato come fittizio per dare alle menti più ottuse il tempo di prepararsi al Futuro !

  15. Moi says:

    @ FRANCESCO

    L’ho già segnalato,ma “repetita iuvant” … i ripetenti sono juventini 😉 :

    il film definitivo su Robotica / Ordine Pubblico / Limite dell’ Umano è “Chappie” , in Italiano “Humandroid” (titolo neologista molto più adatto) di Neill Blomkamp .

    • Francesco says:

      forse ne ho visto qualche pezzetto

      rimango affezionato a Robocop (e volendo al primo Terminator)

      hai visto “I am mother” su Netflix?

    • Moi says:

      preventing male athletes from competing in women’s sports.

      —————

      She ain’t nothing but an evil fuckin’ TERF ! 😉

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *