Quattordicimila modi per distinguere un ricco da un normale

This entry was posted in imprenditori and tagged , . Bookmark the permalink.

39 Responses to Quattordicimila modi per distinguere un ricco da un normale

  1. Roberto says:

    Oddio qual è il messaggio di questo post?

  2. Mirkhond says:

    Che puoi noleggiare una ferrari per un giorno alla stessa modica cifra con cui puoi acquistare una fiat punto.

  3. Mirkhond says:

    Il prezzo per un giorno alla guida di un’auto di lusso equivale a quello di un'”utilitaria” che ti dovrebbe durare un pò di anni…..

  4. Moi says:

    … ci sono anche Fessi Poveri (si noti la differenza con Poveri Fessi) che si indebitano o si svenano per noleggiare la Ferrari , magari per dare a intendere di essere Ricchi e poter attitrare Figa come un elettrocalamitone i chiodi … nevvero, Habs ?

    😉

  5. Moi says:

    … Memberberry Giusto e Severo (Mauro De Francesco e Gianni Ciardo) in Ferragosto OK , con il Ferrarino 😉 del Commenda per Antonomasia (Guido Nicheli) che “rimorchiano” due aspiranti modelle-attrici delle quali una interpretata da una giovane Alessandra Mussolini ancora lontanissima dalla Politica ? 😉

  6. Moi says:

    La Sinossi dell’ Episodio era che Guido Nicheli , sotto Ferragosto, porta il Ferrarino all’ officina di due Meccanici , (Mauro De Francesco e Gianni Ciardo) , per un piccolo guasto

    … Illuminazione dei Meccanici : rimettere in sesto usare il Ferrarino per andare a fare i Playboys a Caccia Grossa di Fàiga !

    Va be’, evito Spoilers ! 😉

  7. Moi says:

    Covid-19, le prostitute svizzere si organizzano: in un decalogo il “kamasutra sicuro”
    Le lucciole elvetiche riunite nellʼorganizzazione “Prokore” hanno redatto un test nel quale spiegano che certe posizioni riducono il rischio di contagio

    https://www.tgcom24.mediaset.it/cronaca/covid-19-le-prostitute-svizzere-si-organizzano-in-un-decalogo-il-kamasutra-sicuro_18824687-202002a.shtml

    • habsburgicus says:

      e dunque, per una strana eterogenesi dei fini, il rapporto anale (una volta il più trasgressivo–e raro…che financo molte prostitute facevano solo con sovraprezzo, e manco sempre..e che molte donne “normali” non facevano proprio) diverrebbe quello più “sicuro”..e, si presume, “diffuso” 😀
      alla fine rai2 ha superato rai1 😀 (per usare il loro linguaggio..ove rai2 sta per “secondo canale”..mitiche certe recensioni del tipo “sintonizzabile in rai2 previo pagamento canone più elevato” 😀 😀 😀 :D)

      • Moi says:

        … un altri articolo aveva un altro paradosso : i clienti che senza poter baciare (… stando alle solite fonti : tabù assoluto crollato con l’Universo Stradale a partir dagli Anni Novanta , al quale poi per Esigenze di Leggi di Mercato han dovuto adeguarsi anche le Escort !) preferiscono rinunciare !

  8. Moi says:

    Covid-19 in Germania, le prostitute al Parlamento: “Fateci lavorare”Lettera ai parlamentari: preparato piano per attività in sicureza

    http://www.askanews.it/esteri/2020/05/26/covid-19-in-germania-le-prostitute-al-parlamento-fateci-lavorare-pn_20200526_00117/

  9. Moi says:

    Ah … Uni Fàiga, Biglinus Cessat, eh ! 😉

  10. Moi says:

    UBI … 😉

  11. Peucezio says:

    Ma non sarà una Ferrari normale…

    Non ha senso: col noleggio di pochi giorni uno se la compra. Non è che una Ferrari sia inavvicinabile, costerà come un appartamento.

    • Francesco says:

      in effetti 14.000 euri al giorno per 5 giorni e già hai sganciato 70.000 euri

      quanto ti manca per comprarla?

      • maffeia says:

        È una Ferrari Laferrari. Usata (è fuori produzione) l’ho trovata venduta a 2.500.000 €.

        • Roberto says:

          Ti immagini se già moglie gli fa la fiancata per parcheggiarla
          🙂

          • Per roberto

            “Ti immagini se già moglie gli fa la fiancata per parcheggiarla”

            Ho sempre sognato di avere una chiave in mano e una Ferrari davanti, in un vicolo buio.

            Non la chiave della Ferrari, basta una chiave qualunque.

            • Moi says:

              La Società Liberale ti dà l’ opportunità di acquistarne quante ne vuoi apposta per sfregiarne quante ne vuoi !

              Secondo me dovrebbero correre in strade private apposta, NON in mezzo al traffico comune, ch’ è come andare con un aliscafo in mezzo ai piroscafi a vapore lungo un fiume stretto !

              • Moi says:

                Ma NON riesco a odiare le ceazioni di ex Contadini diventati Ingegneri Arditissimi, che facevano affari diplomatici in Inglese per poi mandare “a caghèr” la controparte in dialetto !

              • Moi says:

                cReazioni …

            • Roberto says:

              Miguel,
              Ma perché?

              • Moi says:

                @ MIGUEL

                Anche se tu riuscissi a farlo, visto dal Proprietario e restando incolume perché circondato dai Bianchi di Santo Spirito a farti da Guardie d’ Iccorpo 😉 … NON saresti compreso nel significato del tuo gesto !

                Ti direbbero che sei solo un Invidioso Sfigato, come i sullodati Giusto e Severo della Fiction Anni Ottanta !

              • Per Moi

                “Ti direbbero che sei solo un Invidioso Sfigato, come i sullodati Giusto e Severo della Fiction Anni Ottanta ”

                invidia zero.

                Se me ne regalassero una, non saprei cosa farci (a parte affittarla per 14.000 euro al giorno, anch’io ho un mio prezzo).

                Mi interessano le Laferrari degli altri, non le mie.

              • Per roberto

                “Miguel,
                Ma perché?”

                Dai, ti manca il senso dell’arte!

                Diciamo che sarebbe una specie di installation.

        • PinoMamet says:

          “Ferrari Laferrari”

          Certo che è proprio un nome del cazzo!

    • Roberto says:

      Comunque dico una cosa:

      Ho provato un paio di volte a fiere ed esposizioni ad entrare in macchine così e semplicemente non c’entro, non sono fatte per quelli grandi.

      Nella punto ci sto abbastanza comodo

      • Francesco says:

        dici che hanno rinunciato al mercato dei giocatori NBA a prescindere?

        😀

        PS a me le Ferrari come oggetti piacciono molto ma non saprei cosa farne, un pò come gli A-10, gli F-15, gli SU-27

        invece con un Merkava e tante auto in doppia fila qualche idea la avrei

        • Roberto says:

          Beh ti ricordi che shaquille ne ha comprate due, fatte a pezzi per ricavarne una abbastanza grande
          🙂

  12. Mirkhond says:

    Dovrebbe fare un mutuo a vita, però.

  13. habsburgicus says:

    @Moi @Peucezio
    accostamenti inusuali* 😀
    una escort scrive
    sono [nome] ho 20 anni faccio [il suo “menù”] ti faccio ti sente bene amore solo italiani e ucraini no mi piace fregatura lo faccio solo in hotel .

    che dica solo italiani, é prassi..in quei milieux non vige il politically correct 😀
    ma che ad “italiani”, fra tutti siano associati proprio gli “ucraini” e solo gli ucraini, è invece alquanto sorprendente 😀
    unica soluzione, con un basso minore di irrazionalità, è supporre che la tipa sia ucraina e che, per nazionalismo, la dia anche ai connazionali 😀
    bisognerebbe creare come disciplina scientifica l’ “escortologia” 😀 si apprenderebbero indubbiamente molte cose 😀

    *un tale accostamento strano mi fa sovvenire la mitica campagna di Mao nel 1973, la campagna PiLin PiGong “contro Lin Piao e contro Confucio” 😀 associati da un Mao in piena follia 😀 fu allora che Deng subì la seconda purga

  14. Francesco says:

    scusate ma solo a me pare strano che una utilitaria costi così tanto?

    ai tempi di Henry Ford l’idea non era che l’operaio si potesse comprare l’auto con un mese di stipendio? qui siamo sui dieci mesi per uno stipendio medio, direi

    saluti

  15. Mirkhond says:

    Non sei il solo.
    In effetti 14.000/18.000 euro per un’utilitaria sono un pò troppi….

    • Francesco says:

      credo sia uno dei motivi della crisi lunghissima dell’industria dell’automobile

      ha man mano strangolato la clientela di massa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *