Buongiorno!

… e tutto questo, per un’epidemia talmente piccola e passeggera, da non suscitare l’interesse economico delle case farmaceutiche.

Leggo sul sito di Repubblica:

Il Mobile World Congress, la più importante fiera della telefonia mobile in programma a fine febbraio a Barcellona, non si farà a causa del coronavirus. Lo ha deciso la Gsma, l’associazione mondiale degli operatori delle telecomunicazioni che organizza l’evento, al termine di una lunga riunione. Il Ceo dell’associazione John Hoffman, riferisce Bloomberg, ha spiegato che l’epidemia ha reso “impossibile” mettere in piedi l’evento.

Anche Vodafone e Nokia (la parte che si occupa di reti tlc) avevano cancellato la partecipazione al Mwc a causa dell’epidemia. La decisione, spiega una nota la seconda azienda, è stata presa “dopo una valutazione completa dei rischi connessi a una situazione in rapida evoluzione” e per “salvaguardare la salute e il benessere dei dipendenti e degli altri, riconoscendo al contempo la responsabilità nei confronti del settore e dei clienti”. Tra le defezioni eccellenti Ericsson, Lg, Amazon, Nvidia, Facebook e Hmd Global, produttrice dei telefoni a marchio Nokia, diverso da quello che si occupa solo di reti tlc.

Per diversi giorni l’annuncio della cancellazione dell’evento è rimasto in bilico, ma il peso dei nomi che non avrebbero preso parte alla fiera si è rivelato evidentemente insostenibile per un evento in cui le aziende cinesi – e i suoi rappresentanti a Barcellona – sono determinanti. Non è ancora noto se il Mwc verrà spostato in altra data o se per il 2020 la partita è da considerarsi chiusa.

Print Friendly, PDF & Email
This entry was posted in ambiente and tagged , , . Bookmark the permalink.

62 Responses to Buongiorno!

  1. Mauricius Tarvisii says:

    Non è che non ci sia interesse delle case farmaceutiche: semplicemente ad oggi non esiste nessun prodotto da vendere.

  2. Francesco says:

    confesso che la prima riga e mezzo del Jacobin è stata sufficiente a farmi chiudere la pagina

    molto scadente, per una volta mi deludi Mig!

  3. mirkhond says:

    “… e tutto questo, per un’epidemia talmente piccola e passeggera”

    Tanto piccola da aver contagiato almeno 60.000 persone stando alle ultime notizie.

  4. roberto says:

    il problema è che ne sono morti 1000, cioè uno ogni 60… non mi pare che la normale influenza faccia altrettanto

    • Francesco says:

      il problema è che i numeri li fornisce il governo cinese, che è affidabile meno di qualsiasi altra fonte su questo piccolo pianeta, compresi i giornalisti sportivi che parlano di mercato

      🙁

      • Mauricius Tarvisii says:

        Io spero che i dati cinesi siano incompleti e che i contagi siano il decuplo di quelli censiti. Solo in questo caso, infatti, saremmo davanti solo ad una brutta influenza.
        I dati cinesi, invece, sono allarmistici, perché la letalità rispetto all’influenza è proprio di un altro ordine di grandezza.

        • roberto says:

          esatto

        • Francesco says:

          sì, in effetti mi aspetto anche io che stiano sparando bassissimo sugli infetti

          spero che questa storia lasci molte crepe nel potere del partito, almeno sarebbe un lascito positivo

          • Mauricius Tarvisii says:

            Se pensi che possa nascere un satellite usano da quelle parti, temo che rimarrai molto deluso.

            • Francesco says:

              mi va bene anche una versione locale e indipendente della democrazia, ateniese o londinese

              sono abbastanza ottimista sulla natura umana – quando non ti leggo

              • Mauricius Tarvisii says:

                Quindi un sistema dove in pochi parqssiti detengono il potere effettivo e la massa che lavora è esclusa da ogni diritto? Ci sta…

  5. mirkhond says:

    Infatti.

  6. Peucezio says:

    Poche cose mi irritano di più dei luoghi comuni anticinesi della propaganda occidentale.
    Che, va detto per onestà, è più di destra che di sinistra.
    D’altronde la destra e la sinistra esprimono due suprematismi occidentalisti ugualmente ripugnanti, solo esplicito il primo, implicito il secondo.

    • roberto says:

      a cosa ti riferisci in particolare?

      • Francesco says:

        al fatto che qualcuno in Occidente, se trova situazioni pessime all’estero, ha ancora il coraggio di dirlo e di ricordare che 2+2 fa 4 ovunque

        il nostro Peucezio in versione Snowflake si irrita, invece

        🙂

      • roberto says:

        si ma in questa cosa non mi sembra che ci sia stato molto anticinesismo, anzi mi sembra che sia stata vista con una certa ammirazione la capacità di prendere sanzioni drastiche tipo mettere in quarantena città smisurate

        o forse in italia tira un’aria diversa?

        • Peucezio says:

          I politici e giornalisti di destra continuano a rompere i coglioni dicendo che in Cina c’è una dittatura comunista e che per questo non ci dicono le cose.
          Il bello è che loro sono dei filocapitalisti duri e puri e chiamano dispregiativamente comunista il più grande sistema capitalista mai esistito sulla faccia della Terra.

          • Per Peucezio

            “l bello è che loro sono dei filocapitalisti duri e puri e chiamano dispregiativamente comunista il più grande sistema capitalista mai esistito sulla faccia della Terra.”

            🙂

            • Peucezio says:

              🙂

              Aggiungo che un sistema capitalista economicamente e autoritario politicamente dovrebbe essere il sogno di una destra liberalconservatrice (che non è la mia, ma è quella più diffusa).

              • Francesco says:

                no, dovrebbe essere – e sta diventando – il sogno e il finanziatore di una destra neofascista

                l’autoritarismo politico non fa parte dei “like” dei liberalconservatori, ti ricordo la Seconda Guerra Mondiale

                😉

              • Peucezio says:

                Non erano conservatori.

                Comunque sì, questi si definiscono liberali ma (per fortuna) non lo sono.

              • Z. says:

                Se la II guerra mondiale c’è stata, è precisamente perché l’autoritarismo politico non dispiaceva poi troppo ai liberalconservatori.

                Diversamente Hitler sarebbe stato stroncato nel 1936 🙂

              • Z. says:

                (e poi durante l’annessione dell’Austria, della Boemia, di ciò che restava della Cecoslovacchia etc.)

          • Francesco says:

            1) la Cina è una dittatura comunista
            2) come tutte le dittature, ha paura di dire che qualcosa va male e piuttosto mente, il che nel caso delle epidemie ha effetti disastrosi
            3) le misure draconiane assunte dopo sono più che altro dimostrazioni di celodurismo, spesso poco efficaci ma tipico delle dittature è far vedere

            ciao

  7. interessante come ognuno di noi nota qualcosa di diverso in una notizia.

    Qualcuno pensa al virus (quanto è pericoloso?)

    Qualcuno pensa alla Cina (hanno reagito bene o male?)

    Io invece avevo in mente la fragilità del sistema globale, e stavo pensando con immensa felicità a come devono sentirsi i dirigenti di Vodafone, Nokia, Amazon e ai loro amici cinesi.

    • Mauricius Tarvisii says:

      Sarà fragile solo se ci saranno conseguenze permanenti. Una singola interruzione della routine mi sembra, al contrario, un segno di stabilità. Come l’undici settembre (“nulla sarà più come prima”).

      • Per MT

        “Sarà fragile solo se ci saranno conseguenze permanenti. Una singola interruzione della routine mi sembra, al contrario, un segno di stabilità. Come l’undici settembre (“nulla sarà più come prima”).”

        Vero.

    • Roberto says:

      E come si sentiranno mai i dirigenti di Vodafone & co?
      Pubblicità gratuita per non aver fatto una gita…,

  8. mirkhond says:

    Ci sono stati episodi, per ora solo sporadici di razzismo e di aggressione ai danni di cinesi residenti in Italia o turisti.

    • Peucezio says:

      Questa è stupidità, ma dispiace (stimo i cinesi che vivono qui perché sono gran lavoratori e non creano mai problemi, anche se li trovo troppo pervasivi e quindi fattori di omologazione; in ogni caso la caccia al cinese è segno di idiozia pura, non foss’altro perché presuppone che i cinesi si trasmettano i virus a migliaia di chilometri di distanza per telepatia), ma mi irrita molto meno, perché alla fin fine siamo in casa nostra.
      E’ questo cagare il cazzo al regime cinese che è insopportabile.

      • PinoMamet says:

        Beh, io la vedo all’opposto:

        prendersela con delle persone vere mi irrita molto di più che criticare un governo.

        Prima di tutto, il fortissimo italiano dentro di me mi suggerisce che tutti i governi fanno schifo; dove cogli, cogli bene.

        E poi, il governo cinese avrà tante cose positive, ma non la democrazia e il rispetto dei diritti umani…

        certo, che le critiche arrivino dal paese di Guantanamo e Abu Ghraib, dove se sei negro hai ottime possibilità di finire arrestato, se non peggio, anche se non hai fatto un cazzo di niente, è una cosa che fa ridere o incazzare…

        • Peucezio says:

          O dagli apologeti del paese di Gantanamo e Abu Ghraib, che fanno ancosa più schifo.

          Ovviamente sai cosa penso dei diritti umani, almeno intesi all’occidentale.
          La democrazia va bene purché non sia quella liberale occidentale coi diritti delle minoranze, ecc.
          Quindi tutto sommato un sistema autoritario alla cinese mi sembra una buona soluzione, almeno per i cinesi.
          D’altronde l’alternativa sono i giovani di Piazza Tienammen: difficile pensare a qualcosa di più ripugnante.
          No, mi tengo Xi Jinping. E il caro vecchio Deng Xiao Ping. 🙂

    • Per Mirkhond

      “Ci sono stati episodi, per ora solo sporadici di razzismo e di aggressione ai danni di cinesi residenti in Italia o turisti.”

      Veramente se avessi paura dei cinesi, eviterei attentamente di aggredirli!

      Scapperei lontano…

      • Francesco says:

        ci vuole troppa intelligenza per rendersene conto

        anzi, poichè il virus è una scusa per menare qualcuno, la cosa ha senso, mica hanno paura del virus gli stronzi

  9. mirkhond says:

    Rispondevo a Roberto.

  10. Per Moi

    Trump, il presidente più filo-omosessuale della storia americana (con relativa documentazione):

    https://www.thepostmillennial.com/trump-is-objectively-the-most-pro-gay-president-in-history/

    • Roberto says:

      Bullshit

      • Non lo so, non mi interessa abbastanza da approfondire.

        Teoricamente, non vedo perché no: la “causa gay”, chiamiamola così, è una novità, e quindi il neoarrivato vince quasi automaticamente. Poi immagino che a Trump non gliene freghi niente, non è certo un conservatore.

        Poi se solo “un governo di sinistra può fare una politica di destra” per quanto riguarda ad esempio l’immigrazione, in questo campo dovrebbe valere l’inverso.

        • Peucezio says:

          Che intendi per conservatore?
          I conservatori non sono mai contro il politicamente corretto: è più un tema da populisti.
          T’immagini la Merkel o Sarkozy contro gli omosessuali? 😀

        • Z. says:

          Miguel scrive: bianco.

          Roberto risponde: ma valà, è nero.

          Miguel controrisponde: ah, a me non interessa.

          E vabbè 🙂

          • per Z

            “E vabbè 🙂”
            Evvabbeuncorno 🙂

            1) Miguel cita un articolo dal titolo un po’ sopra le righe, dimenticandosi di virgolettarlo. E per questo Miguel merita di essere bacchettato.

            2) L’articolo, al di là del titolo, pone una questione interessante più generale: nessuno rende merito a chi fa una politica opposta a quella con cui si presenta al mondo (qualunque sia).

            3) Roberto afferma “bullshit”. Non confuta le numerose prove riportate nell’articolo, ma riporta due controprove (la bandiera e il caso del tizio delle pompe funebri che manda una lettera al suo datore di lavoro dicendo, “da domani sono donna”).

            Prendo atto della prima controprova; preciso che la seconda controprova non ci dice nulla sull’atteggiamento della presidenza Trump verso gli omosessuali (tra l’altro, non abbiamo nessun motivo per pensare che il pompafunebrista fosse omosessuale).

            • Z. says:

              Scusa, ma se non ti interessa che ne parli a fare? 🙂

              • Per Z

                “Scusa, ma se non ti interessa che ne parli a fare? ”

                Putin mi interessa, poi non seguo forse abbastanza le vicende della politica russa.

                Ma credo che in questo momento abbia una sua importanza.

      • PinoMamet says:

        Mmm però se a leggere pare dimostrare il contrario, volendo, perché dice

        “i compagni non sposati- dello stesso sesso- dei diplomatici stranieri d’ora in avanti non riceveranno un visto come già succede per quelli del sesso opposto ;
        ci sono state critiche perché la misura non va verso la parità di diritti come parrebbe
        (e su questo c’è da discutere, nota mia);
        una nota del Dipartimento di Stato precisa che ora (scil. sotto l’amministrazione Trump) i compagni dello stesso sesso dei diplomatici americani godono degli stessi diritti e benefici delle coppie eterosessuali “

        • Per PinoMamet

          “Mmm però se a leggere pare dimostrare il contrario, volendo, perché dice”

          A me interessa come esempio di un meccanismo più ampio.

          Gentiloni ha fatto tantissimo “contro l’immigrazione” (semplifico). Ma non è stato criticato da destra, ovviamente (al massimo dicevano che faceva “troppo poco”); non è stato criticato dai propri compagni di schieramenti; è stato criticato solo dall’estrema sinistra, e si sa che quelli sono sempre arrabbiati.

          Così nessuno si è accorto di ciò che ha fatto Gentiloni.

    • roberto says:

      questa è simbolica ma risponde alla ridicola pretesa secondo la quale Trump “celebrate pride month”

      https://www.nbcnews.com/politics/national-security/trump-admin-tells-u-s-embassies-they-can-t-fly-n1015236

      • PinoMamet says:

        Ok, però dice anche, cito:
        ” Trump’s administration has announced a campaign to decriminalize homosexuality overseas and this month issued a tweet and formal statement to “celebrate LGBT Pride Month and recognize the outstanding contributions LGBT people have made.””

  11. Moi says:

    Un Hipsterucolo al quale NON voglio far pubblicità disse :

    “Se siete dei Fascisti Razzisti di merda, che odiate i Negri perché ce l’ hanno più lungo e più grosso del vostro … votate PD : l’ efficiente CriptoCamerata Minniti ha fatto morire molti piùNegri dell’ incapace Capitano Salvini !”

  12. Moi says:

    @ PEUCEZIO

    Questa l’ ho sentita da un operaio che disprezza gli intellettuali come inetti per antonomasia :

    “lo Ius Soli è sbagliato, ma purtroppo non possiamo più tornare indietro perché siamo partiti con il piede sbagliato fra Italiani ! Così come un Terrone nato a Milano da genitori Terroni non sarà mai Milanese … un Negro / Beduino / Muso Giallo nato da genitori Negri / Beduini / Musi Gialli in Italia, non sarà mai Italiano !”

    • PinoMamet says:

      Secondo me lo hai un po’ parafrasato, perché in Italia nessuno dice “musi gialli”, tranne i doppiatori dei film sul Vietnam 😉

      Devo dire che anche “beduini” si sente poco…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *