Ritorno annuale

Anche questa volta, di ritorno dopo un lungo viaggio.

Questa volta, in Polonia (con un po’ di Slovacchia e un frammento di Germania).

Appena mi sarò ripreso, cercherò di mettere insieme qualche rifiessione su questo particolarissimo paese, per quel pochissimo che possano valere i miei commenti.

bocianipolska-cerkva

Print Friendly
This entry was posted in esperienze di Miguel Martinez and tagged , . Bookmark the permalink.

11 Responses to Ritorno annuale

  1. roberto says:

    bentornato!
    belle le cicogne, ce ne sono tante in alsazia e nel baden württemberg, ma non passano mai nel granducato

  2. mirkhond says:

    Bentornato!

  3. PinoMamet says:

    Ri-avvistate, dopo decenni, da queste parti, in questi anni.

    Prima le avevo viste solo in Spagna e Romania.

    Bentornato!!

  4. habsburgicus says:

    attendiamo le tue riflessioni !
    buon ferragosto

  5. Lord Attilio says:

    Sig. Martinez, giusto per curiosità e senza alcuna polemica, dove trova i soldi per viaggiare in mezzo pianeta? Perché se mi spiega come avrei alcune mete che pure io vorrei visitare.

    • Per Lord Attilio

      ” dove trova i soldi per viaggiare in mezzo pianeta? ”

      Boh, domanda strana.

      I soldi provengono in parte dalla KGB, in parte dal mio lavoro come traduttore, a te stabilire in quali proporzioni.

      Una volta l’anno, faccio un giro nei posti più economici d’Europa (Romania, Serbia, Polonia, interno del Molise…).

      • Mauricius Tarvisii says:

        Come al solito nascondi le vere origini della tua smodata ricchezza: i proventi del traffico di combustibile fissile per armare le peggiori organizzazioni terroristiche e paramilitari forzanuoviste in Oltrarno.

        • Per MT

          “armare le peggiori organizzazioni terroristiche e paramilitari forzanuoviste in Oltrarno”

          Credo di avervi già raccontato dell’unico estremista di destra dell’Oltrarno.

          Un mulatto cubano gigantesco, vestito sempre da paramilitare, con sei figli (la moglie è un’argentina che si dichiara comunista), vive in una casa occupata e inveisce contro comunisti, sinistra, drogati, pedofili e delinquenti: “unica cossa buena de comunismo, c’è PENA DE MUERTE, en Italia con sinistra al gobierno è un eschifo!”

          Ogni tanto trova lavoro come guardia del corpo o buttafuori (l’ultima volta, alla Festa dell’Unità…).

          Si era anche candidato con Forza Italia, spacciandosi per un’ex-guardia del corpo di Fidel Castro.

          Ovviamente gli vogliamo bene tutti.

    • PinoMamet says:

      Io viaggio pochissimo, purtroppo, ma di solito faccio così: cerco mezzi di trasporto che costan poco (ormai basta veramente un po’ di pazienza) e mi faccio biecamente ospitare da amici residenti in loco.
      :D

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>