Il Drago Verde esce dall’uovo

Dopo tanto spaziare per il mondo, torniamo in San Frediano. Adesso, grazie ad Alberto Gori e a tutti gli artisti de IlGattarossa di Via de’ Serragli, abbiamo anche un simbolo per il nostro piccolo grande mondo.

Lo sfondo è l’uovo primaverile, da cui rinascono speranza e con-vivialità, in questi tempi tetri, con sotto una luce rossa come il sangue e la lava che si trova nelle viscere della terra.

Quando passi l’Arno, che non si capisce bene se sia un fiume o un ramo, ma va bene così,  incontri l’antico Drago Verde di San Frediano.

Che ha un’aria adatta a un luogo pieno di bambini, ma è anche combattivo e pronto a difendere il ramo su cui si appoggia.

logo-nidiaci-piccolo

Print Friendly
This entry was posted in Il clan dei fiorentini, mundus imaginalis and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

37 Responses to Il Drago Verde esce dall’uovo

  1. Peucezio says:

    Un po’ naïf ma carino.

  2. mirkhond says:

    Lo sfondo è l’uovo primaverile, da cui rinascono speranza e con-vivialità, in questi tempi tetri, con sotto una luce rossa come il sangue e la lava che si trova nelle viscere della terra.

    In effetti Pasqua è ancora lontana! :)

  3. roberto says:

    il drago ha veramente una faccia gentile!

  4. Francesco says:

    troppo gentile

    scusa se mi permetto un consiglio ma qualche dentino lo farei spuntare

    a ricordare a chi di dovere che il Drago Verde è buono come il pane con i bambini ma sa come difendere il suo territorio (i Draghi sono molto territoriali, lo sanno tutti)

    ciao!

    :D

    • Peucezio says:

      Bel pezzo.

      In effetti si pone un problema: il vero Islam è quello storico o è quello originario rivivificato dai criminali dell’Isis?
      Si potrebbe sia dire che l’isis sta distruggendo l’Islam, cioè secoli di tolleranza, complessità, sincretismo, capacità di integrazione di elementi culturali svariati, sia che sta faccendo rivivere il vero Islam, quello meno annacquato.

      Per noi è facile: noi abbiamo i termini “cristianesimo” e “cattolicesimo” e già così possiamo distinguere (anche se giustamente il vero cattolico si considera l’unico vero cristiano, quindi non è che distingua).
      Ma nel caso dell’Islam?

      Comunque è terribile: dopo quattro commenti siamo già passati dal Drago Verde degli amici del Nidiaci a Islam, cristianesimo, Blondet e dintorni. :-)

      • mirkhond says:

        La questione è che il mondo fuori dall’Oltrarno, NON è l’Oltrarno…..

        • “La questione è che il mondo fuori dall’Oltrarno, NON è l’Oltrarno…..”

          E invece lo è.

          Non hai idea di quanta normalità abbiamo, a partire dalle mamme che ficcano i ciucci in bocca ai loro figlioli e poi cinque anni dopo, ti dicono,

          “eh ma come si fa a levarglielo”

          e poi quando gli stessi figlioli buttano per terra una plasticaccia dicono, ma che vuoi che sia,

          però come una che conosciamo,

          “io quando ho parlato con la maestra, mi son tolta la giacchetta, e gliene ho date tante, ma tante… so’ arrivati i harabinieri, ma una soddisfazione così…”

          Che poi sono le stesse, che dicono,

          “ma tu come hai fatto a non dargli un iphone a dieci anni?”

          “E’ che non ce l’ho nemmeno io”

          “Beato te, io non saprei farne a meno!”

          Ma questa è l’umanità che ci è data :-)

          • mirkhond says:

            Da come lo descrivi, sembra più il Paese dei Balocchi, che un “normale” quartiere di una città di oggi, tra casermoni e tanta, tanta, tanta solitudine…….

            • “Da come lo descrivi, sembra più il Paese dei Balocchi”

              Beh, oggi si era lì, e c’era la mamma con gli occhi che mandavano scintille perché i’su figliolo era stato escluso dal campo di calcio a favore di un altro…

              e proprio quell’altro c’ha la mamma sanfredianina e il babbo marocchino che è arrivato oggi con un sacchetto di plastica in mano e senza parlare e ha tirato fuori un po’ di pezzi e in due minuti ha aggiustato lo sciacquone del bagno che perdeva da anni…

              Compare in bicicletta la Mamma No Inceneritore, una di quelle che hanno distrutto con una magia il PD di Sesto, lavora in un asilo, è pratica e precisa come l’acciaio, e parla una lingua straordinaria: ogni singola parola è italiana, ma l’insieme si poteva parlare solo a Firenze.

              E poi c’è la casetta che stamattina quelli del Comune hanno murato per impedire che ci tornasse il suo abitante segreto di cui tutti ignoravano l’esisttenza, che è un baritono di fama internazionale che viaggia continuamente e ha un fascicolo di denunce alto così…

              e poi compaiono otto misteriosi tizi armati di cellulari, con le facce da delinquenti venditori e sgherri, che fanno irruzione nella proprietà accanto e non si sa cosa stiano combinando, e allora ci schieriamo tutti in blocco e iniziamo a interrogarli e prenderli in giro, e arriva la contessa amica (che a Firenze ci vuole) e ci sussurra cosa stanno combinando…

              e ci viene a trovare l’ebrea che non può mai muoversi di sabato, ma per fortuna il sole del venerdì non è ancora tramontato…

              e poi scopriamo il delitto spaventoso, una cosa talmente enorme da lasciarci distrutti: qualcuno ha tagliato con feroce determinazione, alla base, tutta l’immensa edera rampicante che da secoli copre l’intera facciata posteriore del Carmine, e sappiamo che l’assassino deve essere in qualche modo tra di noi.

              E non sappiamo quando è successo, ma il suocero lucano del carabiniere tocca i resti, e dice, “piange ancora”, e sua figlia ci dice, riverente, “lui è falegname e lo sa”.

      • Carlo says:

        Il fatto che l’ISIS rappresenti davvero il ritorno all’Islam originario mi pare un’affermazione un po’ forte e mi sembra un’assurdità quella per cui per essere brave persone si debba avere credenze religiose annacquate: si può benissimo essere certi delle proprie convinzioni e non contaminarle con quelle degli altri senza per questo essere violenti.

        • Peucezio says:

          Non sono d’accordo.
          L’annacquamento è l’unico antidoto all’anteporre le idee alle persone, che è poi la radice della maggior parte dei mali.
          Solo snaturandosi, le idee si articolano e si adattano alla varietà delle situazioni storiche. Per semplicità, sarebbe ancora meglio togliere direttamente di mezzo le idee e adattarsi volta per volta alle situazioni, applicando l’umanità e il buon senso, ma a quanto pare l’uomo degli ultimi millenni ha ‘sto prurito irreprimibile di concepire idee, sistemi dottrinari, visioni del mondo…

        • Francesco says:

          sono TOTALMENTE d’accordo

          le maiuscolo le ho aggiunte per Peucezio

          :)

    • Harmachis says:

      Non c’entra molto e sul referendum divaga parecchio, però mi sembra interessante quando parla del “sacrificio” dell’Iraq come suggello del Nuovo Ordine Mondiale, anche ricordando le letture di Miguel sui testi di Girard.
      http://www.libreidee.org/2016/10/il-potere-e-guerra-e-pretende-il-nostro-si-al-referendum/

  5. Z. says:

    Bello il drago androgino!

    Dà un senso di tranquillità, ha l’aria rassicurante.

    Basta coi draghi gufi e rosiconi. Viva i draghi e le draghesse gentili che nel segreto dell’urna votano PD.

    :D

  6. Moi says:

    sfondo è l’uovo primaverile, da cui rinascono speranza e con-vivialità, in questi tempi tetri,

    —————

    Uovo Primaverile destinato a diventare una frittata da magna-magna :) , visto che nel Segreto delle Magiche Urne dalle cui Alchimie ;) dipende il Futuro … tanti Genitori continueranno a eleggere le Forze Demoniache (danno a intendere che il Bene sia Male e che il Male sia Bene) del PD !

    ;)

    **************************

    con sotto una luce rossa come il sangue e la lava che si trova nelle viscere della terra.

    ———————–

    Rosso che difatti non a caso era anche simbolo di quell’ Antica Sx tradita !

    ;)

  7. Moi says:

    Secondo qualcuno … è un Gender Dragon, quindi ? ;)

    • paniscus says:

      E comunque, non è un drago, è una VIVERNA.

      In termini di plausibilità biologica, fa una bella differenza.

      Potrebbe essere un vertebrato tetrapode autentico. :)

      • Moi says:

        Va be’ … la viverna sarebbe più realisticamente “tetrapode” con arti superiori “tipo chirotteri versione rettili”, rispetto al drago con le ali “extra”, giusto ?

        D’altronde c’è chi ha classificato e distinto gli Alieni umanoidi fra Grigi (testoni e smil-feti umani), Pleiadiani (gli “Annunaki” di Nibiru …) e Rettiliani … almeno come se fossero ominidi !

  8. Peucezio says:

    Miguel, visto che sei stato un utilizzatore del metodo Assimil e sei un impressionante poliglotta che leggi voluminose grammatiche storiche della lingua georgiana scritte in tedesco come fossero in italiano, ti chiedo un paio di suggerimenti:
    1) tutti dicono che il tedesco è diverso dalle altre lingue, che non basta ascoltarlo e praticarlo, che bisogna studiare bene le regole di grammatica; secondo te col metodo assimil alla lunga posso arrivare ad essere in grado di leggere i saggi di Lausberg, ecc.?
    (te lo dico perché ho preso fior di lezioni di lettura di testi specialistici, e non mi sono servite a granché; sono ancora costretto a tradurre la frase col dizionario, non riesco neanche a leggere all’impronta, malgrado le regole grammaticali in teoria le sappia piuttosto bene, molto meglio di gente che è a un livello superiore al mio: io sarò fra A2 e B1).
    2) Ho trovato il meraviglioso Assimil dell’americano, che parte da zero, per cui posso cominciare a studiare l’inglese senza fare mia quell’insopportabile pronuncia britannica cui gli europei fighetti sono tanto affezionati. Consiglieresti di fare i due Assimil contemporaneamente (inglese e andare avanti col tedesco), o, per come è concepito il metodo, uno rischia di fare un minestrone?

    • “Miguel, visto che sei stato un utilizzatore del metodo Assimil ”

      Assimil tedesco è ottimo. A differenza di alcuni altri Assimil (tipo farsi o latino).

      Credo che sia il perfetto compromesso tra cogliere le frasi di una lingua vera e analizzare la grammatica.

    • PinoMamet says:

      “senza fare mia quell’insopportabile pronuncia britannica cui gli europei fighetti sono tanto affezionati”

      Dici?
      a me sembra che perlomeno in Italia pochissimi pronuncino l’inglese alla maniera britannica.
      Essendo anzi sommersi da canzoni e film e serie Tv americane (per i sempre più numerosi che preferiscono la lingua originale, magari sottotitolata) mi pare che gli italiani scimmiottino più che altro la pronuncia USA…

      • Peucezio says:

        Beh, non mi stupisce, ma in genere lo fanno loro malgrado, vergognandosene.
        Io non riesco a distinguere le due pronunce, soprattutto in bocca italiana, ma a sentire i discorsi degli italiani, che vergogna, la pronuncia americana, che schifo, biogna avere una pronuncia oxfordiana!!! Fossero appassionati di Shakespeare o di Byron li capirei, ma per l’uso che ne fanno…
        Io forse faccio lo snob alla rovescia: lo snobismo della cozzalaggine di proposito :-)

        • Moi says:

          pronuncia oxfordiana … per dire robe tipo “food and beverage management” , “mission” , “stock holders” , “stake holders”, “business”, “fleet and shuttle” , “brand” , “problem solving”, … aprire e chiudere incisi di un argomento a sé stante “in Italiano” dicendo “ànderscòr” , dare opzioni sempre “in Italiano” dicendo “slèsh” ;) e consigliare il “còcingh” con l’ esperta di PNL (selezionata perché giovane e bella che sa fare, tra una fricchettonata e l’ altra, anche “il massaggio yoga-emotional tantrico” ;) per pochi eletti …)

  9. Moi says:

    Cosa si nasconde dietro il referendum

    https://www.youtube.com/watch?v=yB3c8s6tU7o

    Andrea Scanzi a LaGabbia

  10. Moi says:

    A proposito di Oltrarno

    https://it.wikipedia.org/wiki/Florin_Cioab%C4%83

    http://www.dagospia.com/rubrica-5/cafonal/addio-mai-visto-florin-cioaba-autoproclamato-re-rom-tutto-61597.htm

    i vostri Zingari, la riconoscono oppure no … la Corona di Re Florin, e ora suo figlio Dorin ?

  11. Moi says:

    A riproposito di Zingari :

    http://www.lastampa.it/2016/10/09/cronaca/il-finto-sceicco-ruba-gioielli-per-un-milione-di-euro-wrjetEiUtUFVuwFvpomOLO/pagina.html

    … questa notizia sarebbe “da farci il film” (commedia brillante, un po’ di azione rocambolesca) : No Spoiler ;)!

  12. francydafne says:

    Finalmente un drago che non viene macellato dai soliti sterminatori…… :D

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>