Genius Loci

Nel profondo del bosco della Piana di Navelli, scorre freddo e chiaro il Tirino.

blog-fiume-oratoriumIeri, leggevo Genius Loci. Notes on Places, scritto da quella che credo che sia ormai la mia migliore amica, Vernon Lee.

Il testo risale a quasi 120 anni fa, però l’amicizia vera non si misura dall’età, ma dal fatto di vedere davvero il mondo con occhi simili. Anche se lei è decisamente la più saggia tra noi due.

Vernon Lee parla della sua profonda amicizia con alcuni luoghi, anche a prescindere dai loro abitanti. E cita una frase di Virgilio:

Fluminaque antiquos subterlabentia muros

“fiumi che scorrono sotto antichi muri”

Proprio sulle rive del Tirino e nel silenzio del bosco, sorge isolata l’abbazia di San Pietro ad Oratorium, una piccola chiesa longobarda, che scoprii molti anni fa, e a cui ho voluto ritornare quest’estate.

san-pietro-oratoriumSulla facciata, un rilievo che raffigura il Re Desiderio, e la scritta dell’artista: “Così come l’ho visto in sogno, l’ho ritratto”.

blog-desiderioVicino, una pietra porta incisa le misteriose parole del cosiddetto “quadrato magico“, questa volta in ordine inverso rispetto al solito (rotas opera tenet arepo sator) e addirittura a testa in giù:

blog-sator E poi all’interno, cose piccolissime – prove dei muratori e artisti di tanti secoli fa, tra cui questo abbozzo di vita:

blog-abbozzoPer fortuna, questo blog lo leggono in pochi e non si corre il rischio, per questo breve articolo, di ridurre il Genius Loci di San Pietro ad Oratorium al livello di asmatica e clandestina sopravvivenza dei suoi conspecifici fiorentini.

Print Friendly
This entry was posted in esperienze di Miguel Martinez, Italia, mundus imaginalis and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

29 Responses to Genius Loci

  1. Vedo che un commentatore ha fatto un donativo di 20 euro alla nostra Associazione , “in memoria di Vernon Lee”.

    Il popolaccio di San Frediano ringrazia!

  2. mirkhond says:

    Sei stato nella Marsica? A Pescina, il paese di Silone?

  3. PinoMamet says:

    Sembra un bel torrente anche per le trote! e la pesca a mosca! :D

    • PinoMamet says:

      Caspita che occhio! immodestamente ;)

      leggo ora con breve ricerca che il Tirino è uno dei più bei “chalk stream” (cioè torrenti con fondo calcareo, adatti per questo tipo di pesca) italiani, e molto ricco di trote fario (cioè autoctone, non di importazione).

  4. habsburgicus says:

    (lo metto qui perché c’é poco)

    @Moi
    si é soliti parlare di porno-emiri ma pure le emire non scherzano :D
    http://awdnews.com/top-news/qatari-princess-shaikha-salwa-s-sexual-scandal-with-seven-men-financial-times-reports
    questa si é fatta un’orgia con 7 uomini :D cosa che nel “corrotto” Occidente avviene solo nei più straporno dei film porno :D magari però manteneva velati i capelli, vuoi mettere ? :D
    ma quando lo capiranno i qatarioti e gli arabi in generali che gli Emiri al Corano NON ci credono ? e quando smetteranno di seguire tali fanatici..fanatici quando si tratta di altri, sia chiaro..con loro stessi sono apertissimi :D e senza alcun tabù :D

  5. Mauricius Tarvisii says:

    Il Califfato arretra e si arriva alla resa dei conti tra tutti gli altri

    http://en.hawarnews.com/ypg-ypj-and-asayish-forces-control-most-of-el-newse-neighborhood/

    • Z. says:

      Adesso vedrai quando arriva Moi quanto si arrabbia per tutte queste sigle :D

    • “Il Califfato arretra e si arriva alla resa dei conti tra tutti gli altri”

      Leggo che in queste ore:

      Israele ha lanciato missili contro i governativi siriani;

      gli Stati Uniti hanno dichiarato qualcosa di simile alla famosa no fly zone;

      il viceministro degli esteri turchi si è recato a Damasco;

      il ministro degli esteri turco ha annunciato che annienterà il PYD;

      il cosiddetto parlamento della Libia rifiuta di accettare il cosiddetto governo della Libia;

      i sunniti arabi filocurdi proclamano un governo e il loro capo viene assassinato sette ore dopo;

      il presidente deposto dello Yemen ha chiesto l’intervento russo;

      il governo iracheno dichiara che considera i peshmerga (curdi filoturchi, per semplificare) “occupanti”.

      Sì, l’Isis è il meno dei problemi, anzi secondo me, lo è sempre stato…

      • Z. says:

        Visti gli attentati in Europa direi che, almeno per gli europei, l’IS non pare esattamente il minore dei problemi.

        Che siano un problema minore, o addirittura un’opportunità, per altre parti, è un altro discorso.

        • “Visti gli attentati in Europa direi che, almeno per gli europei, l’IS non pare esattamente il minore dei problemi.”

          Come sai, seguo da molto tempo i massacri commessi dall’IS contro gli sciiti, ma concorderai che l’IS non ha rivendicato alcun attentato contro l’Europa, prima che USA e Francia iniziassero a bombardarli in Siria.

          Charlie Hebdo poi fu rivendicato da al-Qaida che oggi assieme agli americani combatte contro l’IS.

        • Z. says:

          Sul fatto che IS – a differenza di altre formazioni terroristiche – sia ostile agli infedeli a prescindere ci hai fatto pure leggere un articolo!

          Oltre a questo, IS si presenta con un’iconografia e una propaganda più pervasiva e più accattivante di Al-Qaida, e che ha mostrato maggiore capacità di ispirare aspiranti terroristi (ispirare aspiranti, uhm, scusa il bisticcio di parole!).

          E non c’è solo la propaganda: c’è anche il (temporaneo) successo di IS di costruire uno Stato nel Levante, uno Stato disposto ad accogliere aspiranti martiri da tutto il mondo.

          Quindi sì, direi che erano un problema e che lo sono ancora, anche se non certo l’unico.

          • “Sul fatto che IS – a differenza di altre formazioni terroristiche – sia ostile agli infedeli a prescindere ci hai fatto pure leggere un articolo!”

            No, il discorso era un altro. Sono ostili a tutti, ma a partire da chi è più vicino: curdi laici, sunniti, cristiani, alawiti, yazidi, ecc., con cui perdono tempo a massacrarsi invece di fare, come vorrebbe al-Qaida, la “guerra all’Occidente” (non è il termine che usa al-Qaida, ovviamente, lo uso solo per moieggiare un po’).

            E quando – dopo i bombardamenti americani e francesi – hanno in effetti condotto una “guerra all’Occidente” – l’hanno fatta (dice al-Qaida) massacrando gente innocente invece di colpire le istituzioni, e mettendo tutti gli “occidentali” in un unico calderone e quindi unendoli contro l’IS stesso.

  6. Grog says:

    FINALMENTE I BAMBINI SI SONO RIVELATI PER QUEI TERRORISTI CHE SONO
    Nuove opportunità di lavoro per pedofili belgi ed olandesi (pare siano i più scatenati), si butteranno SOPRA IL BAMBINO CON CINTURA ESPLOSIVA e lo inculeranno soffocando EROICAMENTE allo stesso tempo l’esplosione e morranno in grazia di Dio.
    Grog! Grog! Grog!

  7. Pingback: L’Aquila | Kelebek Blog

  8. mirkhond says:

    “Vicino, una pietra porta incisa le misteriose parole del cosiddetto “quadrato magico“, questa volta in ordine inverso rispetto al solito (rotas opera tenet arepo sator) e addirittura a testa in giù”

    Ha un particolare significato, o è solo un vezzo di un artista stravagante?

    • MOI says:

      uno dei primissimi libri di Rino Cammileri è tutto dedicato a interpretazioni, anagrammi, palindromi, ecc …

    • “Ha un particolare significato, o è solo un vezzo di un artista stravagante?”

      Qualunque ipotesi noi possiamo fare, è solo una nostra ipotesi.

      • MOI says:

        Probabilmente antecede il Cristianesimo in una tradizione “soterica” NON monoteista e pagana, cioè di “culto della salvezza” e di “liberazione dal male”… ma poi sarà stato caricato di significati cristiani: evangelici e messianici.

        Indubbiamente, è molto suggestivo: fra interpretazioni, palindromi, anagrammi e altri numerosi “psico-onanismi” ;) possibili.

    • MOI says:

      il gruppo facebook (visibile in chiaro) citato, è “più divertito che altro”, come giustamente sottolineano nell’articolo … e alcune scene le prendono fuori contesto mettendoci malizia.

      Cmq è notevole come nelle storie un po’ vecchiotte (ma neanche vecchissime, dal disegno … purtroppo non datano tutto a dovere) siano ricorrenti randelli, armi da fuoco, battipanni “per il culetto dei bambini”, dialoghi con minacce truculente, compiaciuto sadismo per le sofferenze altrui (i famosi angioletti-cloni vs diavoletti-cloni sulle spalle dei personaggi) , truffe, bugie ma più che altro i bottiglioni con su scritto espressamente a caratteri cubitali “olio di ricino” [sic] ! … Che cmq NON è un brevetto del Fascismo, esisteva da ben prima : e a lungo è stato usato anche dopo in medicina (come “toccasana” ;) …tipo i “moment” o le “aspirine” oggi) , assieme a quello di fegato di merluzzo.

  9. MOI says:

    Adessoinvece mi segnalavano un grottesco involontario, tipo i tre anatroccoli che (storicamente per far ridere …) viaggiano nel bagagliaio aperto della 313, previa raccomandazione di mettere cintura di sicurezza … sempre anch’essa presente nel bagagliaio.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>