Una bella giornata, due belle città!

Non vi fate ingannare dalla pioggia, ieri è stata una bella giornata.

A Firenze, le mamme…

BLOCCATA TRIVELLA sui terreni dell’INCENERITORE!
Come avevamo promesso, oggi un nutrito gruppo di attivisti è entrato sui terreni dell’Inceneritore ed ha bloccato una trivella che stava effettuando un carotaggio utile per le analisi
geologiche propedeutiche alla costruzione dell’impianto.
Una prima azione diretta per lanciare un messaggio ai devastatori della Piana : UNVISIFAFARE!
Oggi abbiamo dimostrato che fermarli è possibile e tocca a tutti Noi!
La mobilitazione è permanente.
Ci vediamo il 12 Giugno al presidio!

Assemblea per la Piana Contro le Nocività
Mamme No Inceneritore

inceneritoreE Venezia, i pirati!

venezia


This entry was posted in resistere sul territorio and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

202 Responses to Una bella giornata, due belle città!

  1. mirkhond says:

    I pirati veneziani hanno tentato l’assalto al transatlantico, in stile Veneto Serenissimo Governo del 1997? 🙂

  2. Pietro says:

    In USA le milizie, in Italia i veneti… Direi che non c’e’ niente da aggiungere! 😀

  3. Grog! says:

    Fondarem una ripublica bicefala VENETO TEXAS come la duplice monarchia che non xera stata capita ben dal mondo!
    Una MONA ARCHIA xè il masimo posibil! Comando de la MONA pochi casi tra i piedi la xè una vera MONATA!
    Grog! Grog! Grog!

  4. mirkhond says:

    🙂

  5. MOI says:

    I Media Main Stream NON lo considerano :

    https://www.youtube.com/watch?v=HmmdwwJQPlw

    ma c’è anche il Partito di Chi pensa che il Gender nella Scuola sia più grave dell’ Inceneritore vicino al Parco Giochi … stessi obiettivi “Difendiamo i Nostri Figli”, ma diversa scala delle priorità nell’ individuazione e valutazione dei pericoli.

  6. mirkhond says:

    Certo che scegliere l’epopea di 300 PEDERASTI, come modello della difesa della famiglia tradizionale contro quelle dei pervertiti, mi sembra quantomeno singolare….. 🙂

    • Francesco says:

      300 pederasti? con chi ce l’hai?

      è una novità che mi manca – o stai dando dei pederasti a tutti gli spartani?

      😀

      • mirkhond says:

        I 300 Spartiati di Leonida, Franky.
        Mi riferifo a quelli, per il paragone quantomeno inappropriato per dei cattolici intenzionati a difendere la famiglia tradizionale…..

        • Z. says:

          Non erano i tebani quelli che combattevano fianco a fianco del proprio compagno? perdona la mia ignoranza, dicono che abbia fatto il classico ma non ne sono sicuro!

  7. izzaldin says:

    @Miguel
    bravissimi, le azioni dirette sono l’unico modo per affermare le proprie idee.
    per una volta prendiamo esempio da Israele in maniera virtuosa: l’avventurismo e la creazione (anche con la forza) di uno status quo favorevole sono momenti fondamentali nelle lunghe guerre di posizione che vi aspettano.
    se posso permettermi un consiglio, le azioni eclatanti, di massa e partecipate, servono nell’immediato, ma la lotta avrà successo solo con la costanza e la partecipazione. qui un esempio di azione riuscita che però nel lungo periodo, dopo alcune battaglie vinte, sta portando ad una sconfitta
    https://ilfiumeoreto.wordpress.com/2013/08/11/cronache-nomuos-cu-minghia-navia-a-ddiri-ovvero-la-breccia-di-niscemi-e-la-pacifica-occupazione-di-una-base-americana/

    lì si entrò addirittura dentro una base militare americana, però dopo tre anni di occupazioni, denunce e battaglie legali il Muos sta cominciando a funzionare 🙁
    non fate lo stesso errore.
    so però che voi avete una *strategia* quindi confido che sappiate come muovervi…

    • “se posso permettermi un consiglio, le azioni eclatanti, di massa e partecipate, servono nell’immediato, ma la lotta avrà successo solo con la costanza e la partecipazione.”

      Infatti, e la costanza e la partecipazione si hanno soltanto quando si costruisce qualcosa in positivo, non quando si combatte contro.

      Ecco perché è importante avere tutto un contorno di cose “buone da difendere”, costruite collettivamente.

  8. MOI says:

    A proposito di pirati (VE),imbarchi e sbarchi … spiace dirlo, ma io in alcune foto di Musulmani (specie giovani maschi) ai quali Papa Francesco genuflesso lava e persino bacia i piedi (ma cos’è la Dichiarazione di Dhimmitudine nella propria Persona Papale, profetizzata da Renato Farina ?! 🙂 ) … mi spiace, ripeto, ma NON ho visto affatto sguardi di Benevolenza Fraterna fra Esseri Umani, bensì il Ghigno Trionfante Islamizzatore di Karà Mustafà se avesse vinto a Vienna ! O almeno, l’attore del film di Martinelli, mentre “si fa il viaggione” ha quelle espressioni del volto lì.

    • roberto says:

      “spiace dirlo”

      🙂

      • izzaldin says:

        🙂
        quando Wojtyla permetteva che lo IOR ospitasse capitali mafiosi, secondo te i correntisti avevano “sguardi di Benevolenza Fraterna fra Esseri Umani” ?
        quindi Moi è un ratisboniano fautore dello scontro fra cristiani e musulmani mentre Bergoglio vuole costruire ponti fra “le genti del libro”

        • izzaldin says:

          (naturamente il sorriso era per la citazione di roberto e la domanda per MOI)

          • Pietro says:

            Certo che i pregiudizi aiutano proprio a vedere quello che si vuole vedere…
            Ma invece di fare i razzisti bravi cittadini con le tasse da pagare non si fa prima a crearsi una milizia, mandare a quel paese lo stato e sparara a chiunque si avvicina? In Veneto ci stanno arrivando e non a caso il nord e’ dove l’Italia e’ meno “stretta” e si possono coltivare sogni di indipendenza stile far west. Nel resto d’Italia (da Bologna in giu’) c’e’ tropo poco spazio per essere indipendenti, li’ serve uno Stato (tranne che sugli Apennini dove va bene l’impero che controlla da lontano i paesini sperduti). Tornando in topic io non capisco perche’ chi ha pregiudizi razzisti deve a tutti i costi dimostrare di essere un bravo cittadino? Probabilmente non si ha il coraggio di accettare possibili ritorsioni (facendo il cattivo) senza uno Stato che li protegga. Si, il razzismo e’ davvero una malattia infantile…

  9. MOI says:

    https://www.youtube.com/watch?v=JP0Nk3tQX5A

    Madonna di Anguera (Bahia, Brasile) : Bergoglio è un falso papa impostore

  10. Grog says:

    Despiase dirlo ma se l’ATOMICA NON CE L’HAI DOVE OSTIA VAI?!
    Quei simpatici de la REPUBBLICA DEMOCRATICA DI KOREA ghan capito tuto, tu mi minaci?!
    Va ben va ben! E alora io te tiro l’ATOMICA SUL TESTON TE VA BEN?!
    No’!? Ma và mona! Alora te smeti di minaciarmi e alora io PER ADESO non te tiro l’ATOMICA SUL DURO CRAPON.
    Se la Serenissima chaveva un 300 testate nucleari sarebe stato diverso, quel fiol d’una cagna de Metternich a Viena chavrebbe studiato un pocheto prima de rompere i maroni in laguna!
    Viva San Marco!
    Grog! Grog! Grog!

    • Lanzo says:

      Se la Serenissima chaveva un 300 testate nucleari sarebe stato diverso
      Non ci piove, come si dice, purtroppo… e il purtroppo e’ veramente sentito.
      Alla fine -nonostante i successi finanziari sui traffici – era militarlmente una sega.
      Si fosse creata un esercito tosto di slavi…

      • mirkhond says:

        Nel maggio-giugno 1797, alla capitolazione della Serenissima, c’erano a Venezia 12000 Schiavoni dalmati pronti a difenderla.
        Purtroppo per i Veneziani, il loro governo non volle o non potè resistere a Napoleone.

  11. mirkhond says:

    “quando Wojtyla permetteva che lo IOR ospitasse capitali mafiosi, secondo te i correntisti avevano “sguardi di Benevolenza Fraterna fra Esseri Umani” ?”

    Erano capitali mafiosi di “buoni” cristiani……

  12. Grog says:

    Il MAIALON POLACO FASISTA ghà sbancà la taglia per combater i comunisti in Polandia con il bel risultato de aver riunificà i maledeti cruchi mgna sego!
    Andaria ciapato e butato fuori ancha da l’inferno così non sta nemeno al caldo.
    Grog!

  13. mirkhond says:

    Dopo il 1991 però, Giovanni Paolo II si rese sempre più conto che il crollo del comunismo NON aveva portato alla rinascita spirituale cristiana nell’Europa dell’Est, come da lui sognato e auspicato, ma solo il peggior troio-capitalismo made in U$A.
    Arrivando alla fine della sua vita a RIMPIANGERE la Polonia COMUNISTA, in cui, scrisse nel suo ultimo libro Memoria e Identità del 2005, Polonia COMUNISTA in cui vi era MOLTO PIU’ CRISTIANESIMO rispetto alla Polonia post-comunista.
    Scandalizzando Bruno Vespa e Galli Della Loggia……. 🙂

    • Lanzo says:

      Ho l’impressione che tu idealizzi il Papa “santo subito” , era una pedina, bell’uomo. carismatico – non come lo sfigato predecessore che infatti fu fatto fuori alla Pisciotta. Si dice che amasse trombare le giovani suorine. Di certo non ha mai alzato la voce contro i bombardamenti in Iraq. Persona spregevole ed opportunista IMHO

      • PinoMamet says:

        Beh, dai, questo è uno di quei “si dice” che mi sembrano dettati da puro gusto per la maldicenza, senza alcuna base solida.
        Sull’Iraq comunque mi sa che ti sbagli, ricordo benissimo che si espresse in maniera negativa.

      • mirkhond says:

        Guarda che nel Venerdì Santo del 2003, disse che anche l’Impero Romano alla fine è caduto.
        E in molti compresero che alludeva agli Usa.
        Del resto già nel 1991 si era dichiarato contrario alla Guerra del Golfo.
        Giovanni Paolo II ha sicuramente iniziato il suo lungo pontificato da posizioni atlantiste, in conformità alla mentalità polacca, ma poi ha rivisto molte delle sue posizioni in seguito al crollo della cortina di ferro e alla DELUSIONE provata nel non vedervi rinascervi la Spiritualità Cristiana, ma il più abietto troio-consumismo.

      • Francesco says:

        eh no, il Papa fu l’unica figura pubblica che si battè con vigore contro quella guerra (insieme al re di Giordania, che dovette scegliere tra quello e la rivolta)

        ne sono più che certo, come devo ammettere che allora ebbe ragione lui e torto io

  14. mirkhond says:

    “quindi Moi è un ratisboniano fautore dello scontro fra cristiani e musulmani mentre Bergoglio vuole costruire ponti fra “le genti del libro””

    Ha paura.
    Paura dell”Eurabia”…….. 🙂

    • Pietro says:

      Se diventiamo eurabi ci saranno i campionati eurabi e potremmo vedere partite tipo Iran-Albania, forza Eurabia!
      Io preferisco eurabi col Medio Oriente che eurabi con l’Africa…
      Che poi alla fine il Medio Oriente l’hanno messo nella federazione asiatica mica quella africana.
      Pero’ Israele e Kazakistan giocano con le europee… Oggi manco la geografia offre piu’ certezze!

      • izzaldin says:

        già oggi agli europei potrai vedere Albania-Bosnia o Turchia-Israele. (però quest’anno Bosnia e Israele non si sono qulificate alla fase finale)
        per quanto riguarda il Kazakistan credo sia una questione di visibilità e di soldi.
        Per quanto riguarda Israele diciamo che inserirla nella federazione asiatica darebbe vita a qualificazioni mondiali con sfide contro Siria, Iraq, Arabia Saudita, Iran… meglio evitare 🙂

        • Pietro says:

          Si si certo. Israele lo so. Il kazakistan penso sia arrivato per pressioni russe visto che rientrava nella grande alleanza strategica Russia-Bielorussia-Kazakistan, almeno a tutti gli effetti risulta da questa parte di mondo.

      • Carlo says:

        L’Iran non è un paese arabo

        • Pietro says:

          Si ovvio, era implicito. Almeno le nozioni base su questo forum le abbiamo apprese! 😀

        • Z. says:

          Beh, manco l’Albania se è per questo!

          Comunque i vantaggi dell’Eurabia come illustrati da Pietro consistono, a quanto pare, nel poter assistere a partite tra squadre di calcio non particolarmente forti. Mi sembra che questo si possa fare comunque 😀

  15. MOI says:

    Mah … c’è un bel Califfatone ove sguazzare sotto la Sharia, però chi dovrebbe andarci per godersela NON ci va, e chi ha la fortuna sfacciata di nascerci ne scappa via !

    • izzaldin says:

      Moi tu conosci e frequenti persone di fede islamica?
      io sì e posso dirti che tutti, nessuno escluso, preferiscono vivere in un paese cristiano funestato da povertà, disoccupazione e da una cultura “infedele” piuttosto che andare a vivere in mezzo ai cosplayer di Raqqa. e parlo tanto di musulmani ‘occidentalizzati’ (che non mangiano maiale ma non hanno problemi a bere alcool) quanto di ferventi credenti osservanti.
      se poi ti impressiona un Papa che bacia i piedi ai poveri di qualsiasi religione, beh, allora forse il cristianesimo per te è una questione estremamente delicata, o forse fin troppo semplice…

      • mirkhond says:

        Izzaldin

        Mi sembra però che ciò che dici, sia una conferma di ciò che pensa Moi.
        Quanto al Cristianesimo, mi sembra che Moi abbia più volte detto di essere ateo, ma di appoggiare un Cattolicesimo “preconciliare” solo come diga antimusulmana.
        Moi teme il califfato in…..Eurabia! 🙂

        • Z. says:

          Quando ho spiegato ad un’amica americana che da noi “ateo devoto” non significa come da loro “ateo convinto” bensì’ “persona che non crede ma che appoggia le correnti conservatrici della Chiesa per ragioni politiche” mi ha risposto:

          “That’s disgusting”

          Sembrava che nemmeno potesse immaginare che esistesse gente così.

          • MOI says:

            Va’ là, Zeto, ech li-lé quànd la s’in córż … t’ avdrè cum la fa prèst a canbièr pèl !

            https://www.youtube.com/watch?v=pHOIff2SlmM

          • Roberto says:

            Ho qualche esperienza analoga a quella di Z, ma piuttosto con francesi o tedeschi

          • Z. says:

            Da quando Ritvan se n’è andato sono tornati i tuoi picchi di islamofobia.

            Nota, non nel senso di “odio” – tu odi il PD, mica i musulmani! – ma proprio nel senso corretto di “fobia”, di paura, del fatto che i musulmani e l’islam ti spaventano.

            Non lo dico con biasimo, mi sembra un dato di fatto. Ognuno ha le sue paure.

          • Moi says:

            Be’, non mi parre che le cose stiano migliorando e stando a quel che accade in giro, non mi sembrano paure immotivate … “fobie”. E poi c’è quel senso non solo di abbandono, ma addirittura di tradimento da parte delle Istituzioni Italiane ed Europee: non sono mai “Loro” che devono evitare di fare certe cose … siamo sempre “Noi” a non dovere generalizzare in negativo !

          • Z. says:

            Moi,

            capisco il tuo punto di vista.

            Però, per me un punto di partenza da considerare è che “noi” e “loro” esiste solo nella fantasia.

            Esistono le persone, esiste una penisola in cui c’è poco spazio e tanta gente, e anziché fomentare odio di qualsiasi tipo sarebbe utile imparare a convivere, tutti.

      • MOI says:

        Ripeto : ho visto Ghigne soddisfatte trionfanti da Karà Mustafà se avesse vinto a Lepanto !

      • Lanzo says:

        @ izzaldin
        Roma, mio quartiere, il salumaio o alimentarista, mi raccontava che parecchi studenti “musulmani” gli chiedevano il cartoccio di mortadella o prociutto, MA lo venivano a ritirare piu’ tardi e il salumaio gia’ istruito : ecco il vostro formaggio, mentre nel pacchetto c’erano – orrore – fette di mortadella !

        • izzaldin says:

          @Lanzo
          🙂
          Moi è una persona troppo intelligente per non sapere che i musulmani non sono monolitici nelle loro credenze, credo si diverta a provocare

          @mirkhond
          Quanto al Cristianesimo, mi sembra che Moi abbia più volte detto di essere ateo, ma di appoggiare un Cattolicesimo “preconciliare” solo come diga antimusulmana.

          grazie, non sapevo che Moi si fosse definito ateo. questo spiega molto di ciò che scrive.

          @Z.
          Moi,

          capisco il tuo punto di vista.

          Però, per me un punto di partenza da considerare è che “noi” e “loro” esiste solo nella fantasia.

          Esistono le persone, esiste una penisola in cui c’è poco spazio e tanta gente, e anziché fomentare odio di qualsiasi tipo sarebbe utile imparare a convivere, tutti.

          un’ora di applausi.
          spero di non averne bisogno in futuro, ma se dovesse capitarmi malauguratamente di dover assumere un avvocato in Emilia Romagna chiederei la tua mail a Miguel 😉

      • Francesco says:

        >> se poi ti impressiona un Papa che bacia i piedi ai poveri di qualsiasi religione,

        beh, Nostro Signore lavò i piedi SOLO ai suoi discepoli e quindi anche io sono molto perplesso per il gesto del Papa. non di aiuto materiale si trattò ma di far entrare dei “diversamenti credenti” in un rito sacro.

        una puttanata, direi

        ma aspetto con fiducia di capire

        • Mauricius Tarvisii says:

          Abbiamo appena polverizzato la teologia cattolica da San Francesco in poi?

          • PinoMamet says:

            Non far caso a Francesco (il nostro): è di Cielle, loro non si occupano di teologia 😉

          • Francesco says:

            caro MT

            spiegare ai fessi è un’Opera di Misericordia e quest’anno c’è il Giubileo della Misericordia

            loande potresti spiegarmi cosa cazzo hai scritto?

            grazie

          • Mauricius Tarvisii says:

            Che hai in un colpo solo cestinato otto secoli di teologia sulla povertà, da San Francesco a Madre Teresa di Calcutta, dove non è solo questione di aiuto materiale, ma proprio di ricerca di Dio nel bisognoso, a prescindere dalle sue virtù o dal suo credo, perché “ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”.

  16. mirkhond says:

    Chissà qual’è alla fin fine la verità su quel “califfato”, visto che se ne sentono tante, e non vi è modo per verificare…… 🙂

  17. mirkhond says:

    Penso ad esempio, a Emilio Salgari (1862-1911), il quale ha scritto bellissimi racconti ambientati in luoghi davvero esotici, ma che non potè mai visitarli di persona.
    Per mancanza di soldi, per una serie di gravi problemi famigliari, come una moglie finita in manicomio e 4 figli da mantenere.
    In più gli editori che non gli davano tregua, costringendolo a lavorare anche nei giorni festivi e da ammalato.
    Salgari viaggiava molto con una fervida fantasia e documentandosi in biblioteca.
    Alla fine dovette pesargli questo divario tra ciò che sognava e riportava nei suoi capolavori, e la realtà durissima della sua vita quotidiana.
    Alla fine, si suicidò, come aveva già fatto suo padre, e come avrebbero fatto 2 dei suoi 4 figli (di cui l’unica femmina, si chiamava Fatima).

    • Lanzo says:

      Non sapevo la storia dei suicidi in casa Salgari. Ho l’impressione che se Salgari avesse voluto “imbarcarsi” sarebbe crepato (scorbuto, botte, alimentazione) su qualsiasi nave dei tempi a lui cari,

      • mirkhond says:

        Forse avrebbe preferito la morte in mare, piuttosto che il suicidio sulle rive del Po, in seguito alle pesanti croci famigliari che gli erano cadute addosso…….

      • PinoMamet says:

        Non esageriamo, Salgari è vissuto a fine Ottocento e non nel Cinque-Seicento, certo i viaggi per mare non erano semplici e anche allora non mancano storie di naufragi, ma insomma le varie tradizioni marinare italiane mantenevano in mare migliaia di persone che lavoravano, duramente ma non tragicamente, in tutti i mari del mondo.
        Salgari comunque un viaggio in mare lo fece, anche se breve, da studente o ex studente di liceo nautico, come apprendista sostanzialmente.

  18. MOI says:

    Fino ad almeno il 1898-1991, la logica da

    “che differenza c’è fra un gatto certosino e un elefante ? nessuna, sono entrambi grigi” …

    apparteneva all’ àmbito degli indovinelli-barzelletta da scuola elementare: assieme ai “più grandi stranieri giochi-di-parole italianizzati” , assieme alle barzellette “ci sono un Inglese, un Francese, un Tedesco e un Italiano” o “ci sono un cieco, un sordo, un negro, un frocio e una puttana” [sic] … senza che nessuno sentisse di appartenere alla Divisione Pulcini della Hitlerjugend ! Anzi: in gita scolastica, sul pullman, le bidelle ex mondine facevano intonare in coro “O Bella Ciao”; e a visitare i Santuari Laici della Resistenza sui Calanchi Appenininici … tutti in riga e in rispettoso silenzio come neanche i cinni Islamici di oggi a un Hajj ! E parlo di Scuola Pubblica !

    Poi, da quando, la Sx ha tradito sé stessa riciclandosi a busso da Sovietoide a Liberal Statunitense pur di continuare a vivere agiatamente di (!) politica … la logica da

    “che differenza c’è fra un gatto certosino e un elefante ? nessuna, sono entrambi grigi” …

    è diventata il “Common Sense” della Nuova Classe Culturale (spesso tanti riciclati che si sono lavati le mani del proprio passato con estremo “spudore” 😉 …) Libbberal all’ Amatriciana … fino a plasmare nuove leggi, nuovi reati di opinione.

    • Z. says:

      C’è una cosa che mi affascina del tuo pensiero.

      Ed è il fatto che il tuo odio per la sinistra italiana post-1989 – uso questa locuzione per semplificare, ma da bolognesi so che ci capiamo – sembra diventare il sole intorno a cui gira tutto il tuo immaginario, il centro focale per il quale tutto è collegato, tutto si tiene.

      • mirkhond says:

        L’odio che nasce da una delusione, Zanardo.

        • Z. says:

          Questo è un modo possibile di interpretare la cosa, in effetti, perché per chi è bolognese l’attaccamento al PCI e a quello che il PCI ha significato per la nostra città non è stato mai qualcosa di estratto o evanescente.

          Ma Moi non fa parte delle generazioni cresciute col Partito. Può averne ereditato la memoria, e quindi può darse che nella tua interpretazione ci sia un frammento di verità. Ma credo che ci sia qualcosa d’altro, di molto più radicato in lui.

          Dovuto, temo, in larga misura, alla propaganda dei giornalismo-web di destra del decennio scorso, ma naturalmente posso sbagliarmi.

          • PinoMamet says:

            Ma tu, hai capito cosa voleva dire Moi?

            Io mi sono perso dopo la barzelletta sull’inglese il tedesco e l’italiano…

            e rilancio il mio appello a Moi:
            non potresti dirci come la pensi, così, semplicemente?

          • Z. says:

            Beh, credo di aver capito intorno a cosa ruota il suo immaginario. Ma cosa voglia dire Moi lo capisco si e no una volta su due 😀

            Non è l’unico. Sul web tira ancora l’aforistica e la battutistica: forse viviamo proprio in un eterno presente, se non hanno ancora stancato.

  19. MOI says:

    Insomma, la Logica Tomistica come senso comune, non solo morta e sepolta … ma ne si dissotterra il cadavere per farne scempio.

    ——————

    @ Mirkhond

    Gianfranco Amato ha trovato la Profezia di Questo Governo in Isaia 3:12 (se non ricordo male) in cui si parla di un Popolo vessato da un Tiranno Fanciullo (da lui individuato in Matt Renzie “Seasoned MinKiaKid Power”, concettualizzazione mia; ndr) e angariato da Donnacce Dispotiche (da lui individuate in Alessandra Moretti, Maria Elena Boschi, Laura Boldrini, Monica Cirinnà, Valeria Fedeliet Aliae … con il loro “MILF Girl Power” :), suddiviso per sottocategorie “Puma”, “Cougar”, Jaguar”… concettualizzazione mia; ndr)

    • Mauricius Tarvisii says:

      Quind il grande Gianfranco Amato, Colui Che Deve Essere Citato e che infatti è citato in continuazione, è uno di quegli allucinati delle profezie da bar? Interessante.

      • Z. says:

        Amato ha mai provato a sommare le lettere romane dotate di significato numerico di VICARIUS FILII DEI, e a vedere che numero ne esce?

        Come non accorgersi dell’unica forma che può prendere l’Anticristo, che per definizione è cristomimetico?

  20. Moi says:

    @ Izzaldin

    Il mio parametro infallibile, che kwellilah 🙂 li conosca personalmente o meno … è come “li prendono” i RadicalChic o i Cosplayer (fra il Fattone da Centro Sociale OKKupato e Lilli Gruber cambia molto più la forma che NON la sostanza …)

    Tempo, non molto, fa avevo riportato una mia “goccia d’acqua” molto significativa … se la ritrovo te la ripropongo.

  21. Moi says:

    … Trovato il Gocciolone, con piccolissime aggiunte di contesto !

    ———————————-

    MOI says:
    17/04/2016 at 8:05 am

    La scena della bandiera Norvegese [ contestualmente al film “Quo Vado” di Checco Zalone, ndr] è oggidì (!) più “ControCultura” e “KontroKultura” di tutti i Cosplayers messi assieme :

    http://www.elle.it/var/elleit/storage/images/showbiz/checco-zalone-nuovo-film-quo-vado/zalone-davanti-a-bandiera-norvegese-maurizioraspante/18561844-1-ita-IT/Zalone-davanti-a-bandiera-norvegese-MaurizioRaspante_oggetto_editoriale_720x600.jpg

    [Prima del Concilio Vaticano II si sarebbe detto Fides Spes Desperantium in un simile frangente …]

    ———————–

    Giusto ieri pomeriggio, nella celeberrima Piazza dell’ Unità, ove nelle cui adiacenze nacque il PDS* … dei Cosplayers, di una Balotta Kalergica 😉 autodefinita “Bologna Meticcia” 🙂 [ove però i Taroni se la tirano indebitamente da Autoctoni !] , si spellavano le mani dagli applausi a un “Pako” 😉 …

    in un Italiano di gran lunga migliore di quello del Cosplayer medio, costui sottolineava l’importanza di Ricongiungimento Familiare in nome del fatto che nessuna Legge dell’ Uomo può essere anteposta alle Legge di Dio del Diritto Inalienabile di un Bambino di avere un Uomo che gli faccia da Padre e di una Donna che gli faccia da Madre.

    Ad applaudirlo, come testé indicato, gli stessi Cosplayers tutti Berci&SbroKKi 😉 SE le stesse cose le dicesse un Femilideista 😉 o una SentinellaInPiedi … avrebbero messo Bologna a ferro e fuoco.

    *
    Un umarell esclamò “è nato un bel maschietto !”; subito la replica Femminista : “Maschilista !” [ “sessista” , dall’AngloAmericano “sexist”, ancora non aveva varcato l’ Atlantico …] MA la risposta fu pronta : “Mo no, mo no: par caz’èrl int al cul a cal ninén ed Bettino !”

    ————

    Ho pensato all’ Islam come al GrilloTalpa, che fa Piazza (dell’ Unità ? 🙂 ) Pulita dei Parassiti delle Radici delle Piante (i Cosplayers), ma le sue Fauci (la sua Dottrina) sono talmente potenti da danneggiarle irreparabilmente anche involontariamente.

    Intelligenti Pauca

    😀
    Reply

    MOI says:
    17/04/2016 at 8:56 am

    il Cosplayer è al tempo stesso Antitesi e Avanguardia assieme del (presunto !) Male Assoluto dell’ Uccidente 😉 … in ogni caso, “cry ‘n’ fuck style” 😉 .

    • Moi says:

      FOCUS ON

      nessuna Legge dell’ Uomo può essere anteposta alle Legge di Dio del Diritto Inalienabile di un Bambino di avere un Uomo che gli faccia da Padre e di una Donna che gli faccia da Madre.

      • Pietro says:

        Il presupposto e’ che tutti credano in Dio, oppure puoi mettere Dio al posto della legge che la comunita’ deve rispettare, ma si chiama teocrazia.

        • Z. says:

          Dio non esiste. Mi sento in obbligo di ricordarvelo, giusto perché non perdiate tempo a discuterne 🙂

          • Pietro says:

            Anche se esiste non puo’ essere dimostrato e messo al centro di un complesso di leggi.
            O ci credono tutti o lo devi imporre.
            Io ritengo inutile discuterne per questo, non per la sua esistenza o meno ma per la sua inutilita’ normativa.

          • Mauricius Tarvisii says:

            Anche se esiste non puo’ essere dimostrato e messo al centro di un complesso di leggi.

            In genere viene messo al centro dei complessi di leggi proprio roba indimostrabile, visto che siamo nel campo del giusto/sbagliato, non del vero/falso.

          • Z. says:

            Però, in effetti, non è molto utile discuterne.

            Il fatto che non esista rafforza questo aspetto 😀

          • Francesco says:

            Z

            trovo che sia l’unica cosa utile di cui discutere

            poi quando sei stanco parliamo pure di basket

            PS tecnicamente credo che Dio sia OLTRE l’Esistere per come lo capiamo noi 🙂

  22. Moi says:

    A proposito dell’ auspicabile Riscoperta di Huxley :

    http://www.lastampa.it/2016/06/04/tecnologia/idee/facebook-raccoglie-la-sfida-di-google-ecco-le-emoji-in-chiave-femminista-xjGQ8PpBkJNXAVKI34t8jO/pagina.html

    Nei prossimi giorni quando scriveremo su Messenger potremo aggiungere l’emoji (evoluzione delle “emoticon” … ) della donna-poliziotto, della nuotatrice, della surfista, della soccorritrice e tante altre figure di donne, tutte declinabili con un diverso colore della pelle

  23. Moi says:

    FOCUS ON

    Fino ad almeno il 1898-1991, la logica da “che differenza c’è fra un gatto certosino e un elefante ? nessuna, sono entrambi grigi” … apparteneva all’ àmbito degli indovinelli-barzelletta da scuola elementare.

    Poi, da quando, la Sx ha tradito sé stessa riciclandosi a busso da Sovietoide a Liberal Statunitense pur di continuare a vivere agiatamente di (!) politica … è diventata il “Common Sense” della Nuova Classe Culturale (spesso tanti riciclati che si sono lavati le mani del proprio passato con estremo “spudore” 😉 …) Libbberal all’ Amatriciana … fino a plasmare nuove leggi, nuovi reati di opinione.

    • PinoMamet says:

      Scusa ma se scrivi una roba che non si capisce, anche se la riscrivi dieci volte uguale, continua a non capirsi 😉

      • Pietro says:

        Usa la tattica del martello, prima o poi dici va bene e la prendi per bere. Un po’ come si studia nei templi buddhisti e nelle madrase.

        • Pietro says:

          ops… bere voleva essere “vera”.

          • MOI says:

            però “bere” è un lapsus interessante … o meglio suggestivo, pei significati reconditi che rievoca.

            —————

            Il punto è che mi pare illogica la logica contemporanea che va per la maggiore: strolgare un’ unica analogia nascosta fradue cose che appaiono molto diverse e poi dichiarale uguali.

            SE NON vi è chiara l’ immagine esemplificata, o non avete mai visto un elefante o, paradossalmente più verosimilmente stando agli areali di specie, non avete mai visto un gatto certosino : i én gris tott du !

        • MOI says:

          @ PIETRO

          … e per chi non sta ai detti ? … dopo la tecnica del martello, arriva quella della falce ? 😉

  24. Pietro says:

    @Mauricius Tarvisii: personalmente sono contrario anche alla legge scritta, era solo per farti vedere come la tua posizione di fatto sostenga una teocrazia. Dove al posto dei codici metti i libri sacri e al posto del giudice l’esegeta dei testi…

    • Z. says:

      Quando Mauricius sarà l’Esarca, e il suo fido gabelliere, e ti verremo a tassare qualcosa a caso perché si poi se ne riparla!

      Ma non vi stancate mai di fare aforistica telematica random, manco fossimo nel 1995? 😀

      • Pietro says:

        Non potrai tassare nulla senza prima avere parlato col mio consiglio degli anziani ! 😀

        • Z. says:

          Quante divisioni corazzate avrà il tuo consiglio degli anziani – senza più pensione, per giunta? 😀

          • Pietro says:

            Saremo come l’acqua che scorre e sconfigge ogni cosa… Avreste dovuto imparare qualcosa in Vietnam! 😀

          • Z. says:

            In Vietnam c’era pieno di giovani. Mica quattro anziani disposti a combattere con le zanette per l’aforistica online 😀

        • Mauricius Tarvisii says:

          Quindi la cartella esattoriale si notificherà a qualche vecchio rincoglionito e non più al contribuente prima di iniziare i pignoramenti? Mi piace: sarà il mio primo provvedimento esarcale, da applicarsi in tutti i nostri ducati.

          • Z. says:

            Cartella esattoriale? pignoramenti? che sarebbe ‘sta roba?

            Tu sei il capo, tu ordini a tuo gusto, i gabellieri vanno a rastrellare i denari. Filiera corta e via 😀

  25. Z. says:

    OT smodato.

    Hegel: arte arcaica, arte classica, arte romantica.

    Un professore di filosofia dirà: è una triade anomale, in cui la sintesi viene prima dell’antitesi.

    Noi invece diciamo: è la prova che Hegel avrebbe potuto occuparsi di altro.

    Dov’è l’arte barocca?

    Il solo fatto di non aver considerato questo pezzo, evidentemente il più grande capolavoro artistico compiuto dall’uomo…

    https://www.youtube.com/watch?v=ho9rZjlsyYY

    …è titolo esecutivo per la dannazzio memmorie di Eghel.

    Fine OT smodato.

    • Mauricius Tarvisii says:

      A me sembra che l’arte romantica sia proprio la sintesi tra l’arte simbolica (dove prevale il soggetto) e l’arte classica (dove prevale l’oggetto). Ovviamente poiché Hegel si diverte ad alternare e mescolare storia e assoluto, i nomi che ha attribuito sono solo ispirati alle omonimi correnti storiche: per classico non intende solo Fidia (od il suo contemporaneo), così come per romantico non intende solo Friedrich (od il suo contemporaneo), ma trasforma i due in esponenti di filoni universali che si manifestano lungo la storia.

      • Z. says:

        A me insegnarono che, per Hegel, nell’arte arcaica prevale la forma, in quella classica l’aspetto formale e sostanziale sono in equilibrio mentre in quella romantica la sostanza travolge la forma

        Al punto di poter parlare di “morte dell’arte”, più o meno nel senso in cui si parlava di “fine della storia”.

        Ma si parla di insegnamenti impartiti e ricevuti molti anni fa 🙂

        • Mauricius Tarvisii says:

          Però non sempre in Hegel la sintesi è un mix tra tesi e antitesi. A volte la sintesi è il superamento della tesi grazie a ciò che è stato introdotto dall’antitesi.
          A fare acqua in Hegel è proprio lo schema generale.

  26. Mauricius Tarvisii says:

    Complotto massonico per la conquista del cielo? Nuova tappa del Piano Kalergi spaziale? Tentativo dell’Eurocrazia di vincolare anche lo Spazio?

    http://www.internazionale.it/notizie/2016/06/03/risorse-spazio-lussemburgo

  27. MOI says:

    Segnalo la scomparsa di Muhammad Ali, Ex Cassius Clay già da molti decenni provatissimo dal Parkinson … NON voglio fare l’ ipocrita : penso che di Politica capisse in parte sì

    (NOTA vedi Renitenza alla Leva Militare in Vietnam)

    e in parte no

    (NOTA i Black Muslims, piaccia o no, risentono pesantemente del N.o.I. …Nation of Islam, che in fon dei conti mi stan simpatici perché _ a differenza dei Radical Chic !_ han la coerenza di dire che anche gli Arabi eran Bianchi e quindi credono in un altro Corano !)

    … ma in fatto di Boxe e Spirito Guerriero, silenzio e tutti in piedi :massimo rispetto.

    https://www.youtube.com/watch?v=C_fEIVwjrew

    • PinoMamet says:

      ” han la coerenza di dire che anche gli Arabi eran Bianchi e quindi credono in un altro Corano !) ”

      e cosa c’entra la “razza” con la religione?

      PS
      Milioni di africani neri credono.. nello “stesso” Corano 😉

      • MOI says:

        cosa c’entra la “razza” con la religione ?

        ————-

        Una fava, e sono il primo a dirlo … ma sai benissimo che quando fa comodo per “dare addosso” all’ identità “Occidentale” (si vedono le virgolette ?) i Bianchi Bravi Buoni sono i primi a rispolverare il concetto … seppur a raglio !

      • MOI says:

        e altrettanti o poco meno milioni di africani neri credono che Dio si sia fatto Uomo, non solo Bianco … ma pure Ebreo 😉 !

        … Ergo ? 😉

        • PinoMamet says:

          Ergo trovo difficile lodare la “coerenza” dei Black Muslim…
          magari la creatività! 😉

          • MOI says:

            Be’, in effetti sì: ma teniamo distinto Elijah Muhammad da Malcolm X … almeno quanto quest’ultimo da Martin Luther King ! 😉

        • Carlo says:

          Non vorrei sbagliarmi, ma credo che tra gli africani neri i cristiani siano di più dei musulmani (mentre se facciamo il conto di tutti gli africani compresi egiziani, tunisini, algerini etc. allora i musulmani sono, penso, di più)

  28. MOI says:

    Al Rumble in The Jungle di Kinshasa del 1974, George Foreman (che dei due era il più “melanodermico” …) venne considerato una specie di “Zio Tom” prono allo “Zio Sam” dal pubblico Congolese … tant’è che G.F. rilasciò in un’ intervista di aver sentito così tanta acredine sulla propria “pelle” 🙂 da parte di altri “Blacks”, peggio che se fosse stato un “White”.

    “A-li bo-ma yé !”
    [cit.]

    L’incontro tenne a battesimo la strategia del “Rope-a-Dope”, ripresa e drammatizzata da Hollywood a più “riprese” 🙂

    ………………..

    Forse non tutti sanno che l’ incontro fra Chuck Wepner e Muhammad Ali ispirò l’inizio della saga di Rocky Balboa (anche Apollo Creed, difatti, eccelle nel “gioco di gambe” e nel “colpire d’incontro”)

    • Lanzo says:

      Cassius Clay, genero’ anche 9 figli – poi per mantenere tutta la baracca dopo lo storico incontro a Kinshasa, invece di ritirarsi e godersi i milioni, continuo’ – e divento’ “un pugile sonato” alla Tognazzi. Cazzi suoi, avidita’ , incoscienza, fare 9 figli ? Altro che diplomatiche malattie, era sonato dai cazzotti che aveva preso!
      Ma non si puo dire perche’ e’ un icona come il Che.

  29. mirkhond says:

    Pino

    Ho linkato in un post ad un articolo più sotto, una pagina wikipedia sui Lemba sudafricani e le loro presunte ascendenze giudaiche.
    Nei sai qualcosa in merito?

  30. MOI says:

    Bunga Bunga Dance :

    https://www.youtube.com/watch?v=Pc6IOieGuig

    … poi le FrustroFemministe dicono che Silvio fosse razzista ! 😉

  31. MOI says:

    @ IZZALDIN

    Un Hipster commenta Fedez e J-Ax sul Vorrei Ma Non Posto [sic] …

    https://www.youtube.com/watch?v=BZEKKlnh1q8

    PS

    Ormai Essere Artisti Engagés si è ridotto a litigare con Salvini sui Social Vdeogames (cum al ai ciama Zeto 😉 …)

  32. MOI says:

    In effetti da così :

    https://www.youtube.com/watch?v=8V9KVt01u_A

    a così :

    https://www.youtube.com/watch?v=APZz156G5LE

    è tristissimo, Den Harrow ! 🙁

  33. Grog says:

    Viva la FOCA ed Idio la BENEDOCA!
    Idio pardona CHI LECA LA MONA
    Idio castiga CHI NO LECA LA FIGA
    Grog! Grog! Grog!

  34. izzaldin says:

    @Moi
    Fino ad almeno il 1898-1991, la logica da

    “che differenza c’è fra un gatto certosino e un elefante ? nessuna, sono entrambi grigi” …

    apparteneva all’ àmbito degli indovinelli-barzelletta da scuola elementare: assieme ai “più grandi stranieri giochi-di-parole italianizzati” , assieme alle barzellette “ci sono un Inglese, un Francese, un Tedesco e un Italiano” o “ci sono un cieco, un sordo, un negro, un frocio e una puttana” [sic] … senza che nessuno sentisse di appartenere alla Divisione Pulcini della Hitlerjugend

    il problema del politically correct esiste, su questo mi sono sempre detto d’accordo con te.
    visto che ti piace Fusaro, ti consiglio di leggere un articolo di Slavoj Zizek, un filosofo molto alla moda ultimamente.
    in questo articolo lui dice le cose che dici tu ma lo dice da una prospettiva realmente di sinistra, un articolo molto intelligente e ben scritto che affronta tutti questi temi di cui si discute da decenni su Kelebek.
    in particolare cita un annedoto che troverai gustosissimo:
    un rapper palestinese va in tour nei campus americani, e canta un pezzo CONTRO il delitto d’onore, sanguinosa usanza di quelle parti (e fino a poco tempo fa anche delle nostre, visto che giuridicamente costituiva una attenuante 😉 ).
    ebbene, gli studenti ricchi americani di sinistra antisionisti lo hanno CONTESTATO perché metteva in cattiva luce i palestinesi !!!!
    al che il Tamer Nafer, il rapper e attore palestinese, ha risposto: “voi dai vostri ricchi college criticate Israele per farvi belli coi prof di sinistra; io nelle mie canzoni difendo le donne del mio quartiere”.
    il problema c’è, bisogna affrontarlo nel modo giusto.
    qui il link in inglese, l’articolo è stato pubblicato in italiano su Internazionale credo della scorsa settimana o di due settimane fa

    http://mariborchan.si/text/articles/slavoj-zizek/sexual-is-political/

  35. MOI says:

    Non mi ritengo “Ateo” … ma “Agnostico”, nel senso che l’ Ateismo è Negazione del Trascendente, mentre io lo ritengo NON conoscibile in maniera oggettiva … che invece è la pretesa della religione.

    • MOI says:

      Tuttavia SE NON vi fosse una Logica Intrinseca nell’ Esistente … come sarebbe possibile la Scienza ? Ma accanto a un Esprit de Géometrie, anzi : dopo (!) di esso , esiste un Esprit de Finesse … che NON può più però avvalersi degli stessi strumenti, perciò si deve “accontentare” di risposte “meno definitive”.

  36. MOI says:

    Il Vero (!) Ateismo NON può cavarsela “alla Zeta” … deve porsi domande che non vorrebbe porsi.

  37. mirkhond says:

    Zanardo infatti non da risposte su Dio.
    Solo battute.

  38. MOI says:

    @ IZZALDIN

    Ci sono anche delle Femministe USA che han da ridire perché nelle favole (o meglio nei loro edulcoramenti/addomesticamenti da cartone animato o film tuti CGI, che poi è quasi uguale …) le principessine sotto incantesimo ricevono il bacio magico in stato di incoscienza … quindi NON consensualmente !

    Se fai notare che l’alternativa è lasciarle al loro destino … scatta però un’accusa d’indifferenza e omissione di soccorso vilmente maschili !

    Poi dite che le Guerre Civili Chestertoniane NON sono in atto 😉 …

  39. MOI says:

    @ Izzaldin

    Esiste anche un problema di Furor Jihadistico dei NeoMusulmani :

    http://www.lanuovabq.it/it/articoli-meglio-islamico-che-cattolico-la-lezione-di-aisha-16309.htm

    le è solidale (per certi versi, legati all’ esangue Spirito del Concilio …) perfino il tuo conterraneo Rino Cammilleri, che sotto-sotto invidia ciò che l’ Islam ancora (!) riesce a essere …

    CASO AISHA BARBATO … figlia di un ex Senatore Dipietrista !

  40. mirkhond says:

    Cammilleri non ha tutti i torti.
    Dimentica però che il Cattolicesimo integralista che ammira, era CONTRARIO allo stato d’Israele e alla lobby giudaica.
    Cattointegralista e sionista, caro Cammilleri NON possono essere sinonimi……

    • MOI says:

      Sì però prima del Concilio l’ Europa era ancora sostanzialmente incontaminata dalla presenza di Musulmani … adesso è cambiato tutto. Su Israele, diceva Golda Meir che

      “La pace arriverà quando gli arabi ameranno più i loro bambini di quanto odino noi.”

      [cit.]

      … l’ Europa su questo continua a fare orecchie da mercante !

      • MOI says:

        Poi ripeto che per come si è autodegenerata l’Europa … siamo, in rapporto all’ Islam, alla Sindrome del Grillotalpa di cui sopra !

        • mirkhond says:

          Tutto quello che vuoi.
          Però il Sionismo è INCOMPATIBILE col Cattotradizionalismo……

          • Carlo says:

            Io non sono del tutto sicuro: la nascita di Israele ha fatto sì che molti ebrei se ne andassero in Palestina smettendo di “contaminare” l’Europa cristiana. Secondo me l’errore dei catto-tradizionalisti, sia che siano anti-islamici sia che siano anti-ebraici sta nel fatto che, anziché fare critiche teologiche a quelle due religioni (che per quanto radicali sarebbero comunque legittime) si dedicano a diffondere teorie complottare e calunnie sui membri di tali religioni

      • mirkhond says:

        Golda Meir aveva la rogna sotto come tutti gli altri.
        Non mi sembra tanto da prendere come esempio……

        • PinoMamet says:

          Io non so cosa abbia fatto di male Golda Meir;

          però ho visto un documentario sulla guerra dei 6 giorni, e salta fuori che il presidente di allora, Levi Eshkol, non la voleva, ma i suoi generali sì; e hanno fatto in modo di farlo dimettere dalla sua carica di ministro della difesa, che teneva, per metterci Moshe Dayan assai più guerrafondaio.

          Intanto in Egitto i generali facevano credere a Nasser che l’esercito fosse pronto per la battaglia…

          insomma, un massacro che sta ancora incasinando il Medio Oriente, che si sarebbe potuto anche evitare, e che il presidente israeliano non voleva.

  41. MOI says:

    SEGNALAZIONE :

    http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2016/06/03/giappone-ritrovato-dopo-6-giorni-bimbo-scomparso_e821e11b-2f23-4649-9d3f-feea6f8b9369.html

    l’incredibile caso del ritrovamento di Yamato Tanooka; sette (7 !) anni , abbandonato dai genitori per punizione in un bosco del nord del paese sabato 28 maggio e sparito quando erano tornati a riprenderlo.

  42. mirkhond says:

    “anziché fare critiche teologiche a quelle due religioni (che per quanto radicali sarebbero comunque legittime) si dedicano a diffondere teorie complottare e calunnie sui membri di tali religioni”

    Perché il complotto tira di più nella ricerca del consenso, piuttosto che noiose e cavillose dispute teologiche, comprensibili solo a pochi addetti ai lavori…..

  43. mirkhond says:

    “Io non so cosa abbia fatto di male Golda Meir”

    Con la sua intransigenza, ha creato spesso problemi all’alleato statunitense, che non era sempre disposto ad assecondare in tutto e per tutto i desiderata israeliani……

  44. mirkhond says:

    “Io non sono del tutto sicuro: la nascita di Israele ha fatto sì che molti ebrei se ne andassero in Palestina smettendo di “contaminare” l’Europa cristiana.”

    Questo prima del 1948.
    Dopo no.
    E comunque il Vaticano di Pio XII, non riconobbe lo stato d’Israele.
    Perché i Cristiani non stavano solo in Europa, e quello stato veniva visto come un oltraggio al piano divino, che voleva i Giudei sparsi per il mondo, in attesa della loro conversione a Cristo-Dio…….

  45. mirkhond says:

    Mentre, nell’agosto 2005, un allucinato Socci, parlò a sproposito della giustezza dello stato d’Israele, interpretando in maniera quantomeno singolare, la colonizzazione della multinazionale giudaica della Palestina, perché ciò corrisponderebbe (a suo dire) al piano divino di fare di Gerusalemme il punto d’incontro dei Giudei di tutto il mondo.
    E prendendosela con Gad Lerner, da lui accusato di essere troppo “comprensivo” con i Palestinesi.
    Che per Socci, evidentemente, dovrebbero abbandonare l’AVITA e ANCESTRALE PATRIA, per far posto alla pletora COSMOPOLITA unita solo da vincoli religiosi e tradizioni familiari, ma non di diretta discendenza dagli antichi Israeliti e Giudei Biblici.
    A differenza dei Palestinesi……
    Un tipico segno dei tempi, col ROVESCIAMENTO in senso SIONISTA dell’antica visione cristiana riguardo al destino del “popolo” d’Israele (compresa la profezia veterotestamentaria su Gerusalemme, vista come sì un punto d’incontro, ma dei CRISTIANI che lì si riuniscono intorno a Cristo-Dio).

  46. MOI says:

    FINITO SILENZIO ELETTORALE …

  47. MOI says:

    …”primo turno” ?! … exit poll ? … volta scorsa ? … cmq sarà ballottaggio.

    … pure a Bologna, con la Lega (Effetto Unica Donna da Inconscio Femminista ?!) e NON con il M5S !

    PS

    Devo dire che la Legge Elettorale “a Sindaco d’Italia” mi piace … come metodo.

    • MOI says:

      Curiosamente, la Borgonzoni non ha mai temuto di essere raggiunta e superata da Bugani … che pure le è stato lungamente alle calcagna durante lo Spoglio Elettorale (scusate, ma da noi la Liturgia Politica esige le Maiuscole, mica è liturgia religiosa postconciliare 🙂 … ).

    • izzaldin says:

      Bugani mi sta antipatico.
      Interessante il dato di Miguel su Sesto Fiorentino: il PD perde voti ovunque (come è fisiologico) però dove ci sono questioni concrete non si limita a perdere ma straperde.
      i 5stelle esplodono a Roma quando candidano una avvocata dello studio che difese Previti, coi candidati “normali” avevano raccolto solo pochi voti.
      Cagliari e Napoli invece rimangono arancioni.. vuol dire che quei sindaci non hanno fatto male, e anche Pisapia se si fosse ricandidato avrebbe stravinto

      • “il PD perde voti ovunque però dove ci sono questioni concrete non si limita a perdere ma straperde.”

        Sempre l’analisi partendo dalla “goccia d’acqua” di cui posso parlare con sicurezza.

        Renzi è venuto in persona a Sesto a sostenere il candidato (protetto da una schiera di polizia che la Nazione ha definito “impressionante”), perché sapeva che questa piccola elezione è simbolicamente molto importante: Sesto appartiene agli “antenati del PD” sin dalla fine dell’Ottocento, è una città satellite di Firenze ma storicamente ben governata, quindi non ci sono di mezzo particolari questioni locali.

        A Sesto sono in ballo solo le Grandi Opere Inutili e Imposte volute dalla banda che ha mandato Renzi al potere.

        Altrove, si decide della popolarità di Renzi, fisiologicamente in calo. Qui si decide della politica stessa di Renzi.

        Poi faranno ugualmente come vogliono, come dopo il referendum sull’acqua, ma almeno non potranno deridere i “quattro gatti dei comitatini”.

        • Altra cosa… le Mamme No Inceneritore hanno cominciato come noi, come un piccolo gruppo di genitori senza particolari fisse ideologiche. Ma noi siamo rimasti un simpatico fenomeno di quartiere, loro – come è giusto – sono diventate una questione nazionale.

          Perché hanno toccato il punto in cui due questioni si incrociano: l’utilizzo di immense risorse pubbliche per arricchire alcune aziende private in tempi di crisi; e la questione ambientale, che è la questione decisiva di questi anni.

          Poi sono incredibilmente brave e creative, con una capacità di organizzazione che non ho visto da nessun’altra parte. Forse perché per un miracolo sfuggono alla devastante Legge Fondante d’Italia, quella che dice, “se vuoi vivere senza problemi, stronca sempre il tuo migliore amico prima che riesca a realizzare qualcosa. Che dai nemici, mi guardano i miei altri nemici“.

  48. MOI says:

    a Bologna circa 10% in meno di partecipazone rispetto alla volta scorsa, che ha penalizzato il solo Virgy … dire che l’unica spiegazione è la Fronda AntiRenzi della Base PD, over 65 compres* 🙂 !

    • izzaldin says:

      se lega e 5stelle si alleassero darebbero filo da torcere a Virgy…

      • Mauricius Tarvisii says:

        Non credo che quell’alleanza sarebbe possibile nemmeno se non ci fosse il veto alle alleanze per i grillini.

        • izzaldin says:

          secondo me molti che hanno votato Bugani voteranno la Borgonzoni, certo ufficialmente è come dici tu ma dubito fortemente che gli elettori 5stelle bolognesi convergano su Merola

          • Z. says:

            Può darsi che Izz abbia ragione. Il che è abbastanza indicativo, dato che i grillini in consiglio hanno votato buona parte delle iniziative della giunta (ad esempio ne hanno difeso a spada tratta il discutibile piano traffico).

          • Mauricius Tarvisii says:

            Una convergenza degli elettori è diversa da un’alleanza: la prima è qualcosa di spontaneo, la seconda è organizzata al vertice.
            Ricordo cosa successe all’elezione di Cacciari, che senza accordi con la destra superò Casson che pure era in grandissimo vantaggio perché gli elettori di centrodestra lo votarono in massa.

    • Mauricius Tarvisii says:

      Secondo me i voti in meno di Merola sono quelli della sinistra radicale. Ora, l’analisi dei flussi amatoriale mi sembra difficile, visto il crollo della partecipazione, ma vedo un 18% di voti abbondante sparso tra Verdi e liste civiche. Credo che sia quello il serbatoio di voti che eviterà il ribaltone.

      Invece il Pd a Ravenna ringrazia i grillini per avergli salvato l’amministrazione…

      • Z. says:

        A Ravenna l’elezione di De Pascale era comunque scontata, e non ci sarà partita al ballottaggio. Se il candidato originario non fosse morto prima del voto, non credo ci sarebbe stato neppure un secondo turno. I grillini hanno solo risparmiato una figuraccia.

        Invece Merola ha perso qualcosa di più secondo me. Se anche gli sommi Martelloni, che pure ha avuto più consensi del previsto, non arrivi alle cifre del 2011.

  49. Mauricius Tarvisii says:

    Per il resto a Milano la Guerra dei Cloni finisce con percentuali clonate, a Napoli era scontato quello che sarebbe accaduto e non credo che De Magistris avrà problemi al ballottaggio, a Torino tutto secondo le previsioni, a Cagliari si constata che le coalizioni della Seconda Repubblica avevano un peso elettorale diverso, a Latina il candidato di Salvini in testa (punto a favore della Lega lepenista), mentre al Nord (Varese, Pordenone, Novara, Trieste) comincia a tornare il predominio leghista.
    Qui non ne parliamo, c’è persino un paesino dove gli elettori potevano scegliere tra il candidato della Lega e quello di Forza Nuova 😀

  50. mirkhond says:

    Quello che non capisco è perché il ballottaggio anche con percentuali notevolmente distanziate tra i due candidati che hanno ottenuto i voti maggioritari.
    Per esempio la Raggi 35%, Giachetti 24%. Sono 11 punti di differenza!
    Oppure tra Fassino e la Appendino.
    Mentre il ballottaggio mi è comprensibile a Milano con Sala al 41% e Parisi al 40%……

    • Mauricius Tarvisii says:

      Il ballottaggio serve ogni volta che un candidato non raggiunge la maggioranza assoluta dei voti. Se, mettiamo, il 65% dei romani non vuole la Raggi sindaco, il 35% non gliela può imporre.

  51. Grog says:

    E’ tutta questione di nomi:
    – un candidato a BOLOGNA deve chiamarsi almeno BALANZONE un MEROLA si candidi a Napoli dove verrà sbranato da “Giggino ‘a manetta”;
    – un candidato a FIRENZE deve chiamarsi almeno CON COGNOME CHE TERMINA IN “INI” un NARDELLA può solo dire che la voragine è bella;
    – sai che fatica per APPENDINO appendere FASSINO (30 kg bagnato);
    – a ROMA non hanno cantato PANCETTA NERA sennò la MELONI sarebbe andata al ballottaggio.
    Il vero PERICOLO PER LA TOSCANA SONO GLI ETRUSCHI, faranno come gli ebrei in palestina rivendicando le terre storiche, Livorno-Pisa sarà la striscia di Gaza con gli ultimi resistenti toscani alla FURIA DEI LUCUMONI.
    Grog! Grog! Grog!

    • izzaldin says:

      -Merola è figlio di un poliziotto napoletano in servizio a Bologna… come dicono negli stadi “la disoccupazione/ci ha dato un bel mestiere/etc etc”
      -d’accordissimo su Firenze e i cognomi in -I o ancora meglio in -INI. Lamberto Dini sarebbe auspicabile.
      -Appendino come Raggi, giovane manager tutt’altro che di sinistra, però parlando con elettori torinesi mi hanno detto del fastidio per Fassino, che nonostante tutto arriva al 40..
      -a Roma la Meloni senza Marchini forse forse poteva superare Giachetti e giocarsela con la Raggi.

      piccole note:
      – a Roma il PD al 17% è un disastro epocale di dimensioni inaudite. addirittura è il secondo partito in feudi inespugnabili come la Garbatella.
      -nonostante ciò, nei municipi sono in testa in molti casi i candidati PD. ciò significa che moltissime persone hanno votato Raggi sindachessa e un candidato PD in municipio. a prima vista sembrerebbe schizofrenico ma in realtà è perfettamente comprensibile: M5S voto di protesta però poi voti la persona che conosci e di cui ti fidi, poco importa il partito.
      -in Sicilia 5stelle per un soffio al ballottaggio ad Alcamo (nel senso che per poco non hanno vitno al primo turno). A Grammichele in provincia di Catania vincono al primo turno. poi tante storie pazze tipo Vittoria (grosso centro del sud dell’isola) ballottaggio fra giovane di Fratelli d’Italia e ex PCI sindaco dal 1978 :). Buon risultato 5stelle a Favara.
      -il dato sopra significa che 5stelle al sud vincono solo se portano qualcuno di “forte”, come Cinque a Bagheria (appoggiato da Luttwak!!!) o Messinese a Gela, una specie di Cetto Laqualunque obeso, eletto col m5s e andato via un mese dopo aver formato la giunta.
      -Salvini prende meno di Grillo a Milano :O
      -Sindaci arancioni vincono a Napoli e Cagliari (e Pisapia avrebbe stravinto a Milano), segno che la sinistra esiste ancora ma non vota i vecchi arnesi come Airaudo e Fassina.
      -Parisi è la primissima persona a prima vista decente nel centrodestra che io ricordi. Dovrebbero puntare su di lui.
      -ripeto, il PD a Roma al 17% è qualcosa di terrificante. Renzi ha voluto distruggere Marino con ogni mezzo e questi sono i risultati.
      -lo stesso dicasi per Napoli dove la candidata renziana arriva addirtittura terza!

      non so perché, ma mi immagino il cazziatone di Napolitano al telefono con Renzi 🙂

      • Mauricius Tarvisii says:

        Cagliari e Napoli però sono casi differenti: a Napoli c’è un indpendente, a Cagliari c’è la vecchia Unione.
        A Roma invece i risultati dei municipi non devono stupire: i voti nei municipi sono sempre stati molto più “feudali” di quelli per il Campidoglio. Infatti Marino subì una lunghissima guerra di logoramento proprio da parte dei municipi guidati dal suo stesso partito.

        P.S.: da dove salta fuori quel “sindachessa”? 😀

  52. MOI says:

    A proposito di Libere Elezioni e di Preferenze regolarmente espresse nell’ Esercizio Democratico del Voto :

    ———————————————————-

    E l’estremismo gender finì per travolgere le pari opportunità

    http://www.tempi.it/gender-fini-per-travolgere-le-pari-opportunita#.V1W2tfmLST8

    Giugno 4, 2016 Alfredo Mantovano

    All’anagrafe è Alessandro, Ma alle elezioni chiede il voto come Alessia. La preferenza nei suoi confronti sarà annullata se è espressa come seconda e il primo votato è un maschio?

    —————————————————

    … finalmente è successo ! NON era questione di SE, ma di QUANDO.

    😉

    • Francesco says:

      me lo chiedevo anche io: come si può sostenere una norma basata sull’antiquata e repressiva distinzione binaria tra Maschi e Femmine?

      non è un vergogna da paese incivile? per cui indignarsi e mobilitarsi e cambiare la fotina del profilo Feisbuk?

      per fortuna il Pentagono pare abbia istituito il suo “Giorno dell’Orgoglio LGBT” per ordine del Presidente Obama

      poi dite che uno deve stare sereno e non preoccuparsi

    • roberto says:

      questione banalissima alla quale il giornalista risponde lui stesso

      ” Ad Alessandro sarebbe bastato avviare all’ufficio anagrafe l’iter per il cambio di sesso, e nessuno le avrebbe impedito di chiamarsi Alessia. Tanto più che una giurisprudenza non marginale ha escluso la necessità di un intervento chirurgico, come imponeva la versione originaria della legge che nel lontano 1982 ha introdotta tale possibilità di formale mutamento.”

      a parte l’utilizzo ridicolo del verbo “bastare” (vi assicuro che non è come cambiarsi i calzini la mattina, e qualunque persona dotata di quel minimo di sensibilità che distingue l’uomo dal bisonte lo capisce da solo) effettivamente: sei registrato come maschio = conti come maschio. sei registrato come femmina = conti come femmina

  53. MOI says:

    “Sindachessa” lo diceva la Perpetua* Natalina di Don Matteo per la personaggia 🙂 di Milena Miconi …

    * Potenza Manzoniana, il nome proprio della personaggia letteraria si è talmente sostantivato che ignoro quale sia il termine “tecnico” giusto in Diritto Canonico … che sarebbe, quindi ?

    • PinoMamet says:

      Io ho sempre e solo sentito dire “perpetua”.
      Non credo sia una carica ecclesiastica, e a parte che credo siano estinte, non mi pare che ci sia un termine apposito per definirle. Forse anzi è proprio a causa di Manzoni se in Italia le “serve del prete” sono state considerate quasi come una figura di Diritto Canonico…

      • MOI says:

        Be’, però ci dovrebbero essere regole tipo limiti di età per non esser troppo “appetibile” , anche se ai tempi del Concilio Vaticano II il concetto di MILF non c’era ancora 😉 ….

  54. MOI says:

    Per la Sinistra Antagonista di Bologna, votare PD come Democristianissimo “Male Minore” rispetto alla Lega … equivarrebbe a mettersi davanti allo specchio e a gridarsi in faccia “Borghese di Merda del Kuieto Vivere !”

    … però non si può mai sapere.

    ————————

    Credo che Virgy _ il (!) Virgy _ confidi che la Fronda Interna AntiRenzi dell’ Astensionismo si accontenti di averlo già “punito a basta” … d’altronde il Virgy ha prontamente e strategicamente firmato per il Referendum Abrogativo del Jobs Act, proprio per tentare di rimuoversi il più possibile di dosso lo stigma di “Renziano” … a differenza di Stefano Bonaccini.

    Insomma : il Futuro di Bologna è paradossalmente e letteralmente “nelle mani” degli Umarèll e delle Zdàure, se vorranno scongiurare la Spippola 😉 Leghista come Prima Sindachessa Donna (ah, no … sarebbe una Lettura troppo di Sx 😉 ) o provare ancora, per la terza volta, il Brivido dell’ Astensionismo !

    ————–

    Penso che al II Turno Merola vincerà … ma NON a mani basse.

  55. MOI says:

    Invece la (!) Virgy credo che batterà Giachetti : il pessimo ricordo di Marino è ancora “fresco” … e NON c’è un Alemanno da opporre secondo la raffinitissima 🙂 strategia del “Lui è Peggio di Me” [cit.] … e fino al 19 Giugno Dibbbattito del “Pappappero Gnè-Gnè” sui Media Main Stream.

  56. MOI says:

    Comunque penso che Mauricius abbia individuato quale sarà la Vulgata ProMerola :

    Bologna : Francia = Lucia Borgonzoni : Marine Le Pen

    • MOI says:

      FOCUS ON

      d’altronde il Virgy ha prontamente e strategicamente firmato per il Referendum Abrogativo del Jobs Act, proprio per tentare di rimuoversi il più possibile di dosso lo stigma di “Renziano” … a differenza di Stefano Bonaccini.

  57. MOI says:

    Videogiochi Social anche per ilrecentemente scomparso Fuorone Leghista Buonanno :

    http://www.ilpiacenza.it/cronaca/morte-buonanno-insulti.html

    Buonanno insultato su Facebook dopo la morte, Lega: «Dosi prenda provvedimenti»
    „Carlo Pallavicini (capogruppo di Sinistra per Piacenza) a poche ore dalla morte dell’europarlamentare leghista Gianluca Buonanno, Pallavicini commenta: ‘Quando muore una merda che semina odio le persone per bene sono felici’. Il ‘mi piace’ di Pallavicini compare anche su ciascuno dei violenti commenti a seguire che animano la sua ‘community’“

  58. MOI says:

    si noti la “sinistrizzazione” del “per bene” [sic] … che in origine “perbene” [in teoria scritto così] era un modo di stigmagtizzare l’ ipocrisia borghese

  59. MOI says:

    Non è un referendum su Renzi”. Alla Bolognina, dove ha tenuto una conferenza stampa (“Ho scelto questo posto perché qui abbiamo avuto le maggiori difficoltà”), Merola delinea quindi la strategia per le prossime due settimane

    http://bologna.repubblica.it/cronaca/2016/06/06/news/bologna_il_day_after_di_merola_-141435016/

  60. MOI says:

    Cmq, incredibilmente In Topic … pare che Schettino a ‘sto girolo schiaffino in gattabuia davvero finalmente. Quanto a chi per sentirsi vivo/a/* 🙂 deve per forza stare un paio di settimane in un mega ecomostro galleggiante … deridere non serve a capire.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *