Nello Rega, chi lo tradisce e chi lo premia

Ricorderete sicuramente Nello Rega, giornalista potentino in guerra con Hezbollah ormai dal 2009.

Il Tar del Lazio ha confermato la revoca della scorta a Nello Rega, sostenendo che avrebbe “simulato” un attentato contro se stesso.

Noi, che di Nello Rega non abbiamo mai dubitato, sappiamo che Hezbollah – impegnato in prima fila contro il fondamentalismo sunnita – aveva invece un validissimo motivo per temere Nello Rega.

Rricordiamo infatti che il giornalista potentino è stato addirittura insignito del Premio Isis.

Ecco la prova:

Premio-Isis-a-Nello-Rega

Print Friendly
This entry was posted in Cialtroni e gente strana, giornalisti cialtroni, islamofobia, Terrorismo realtà e mistificazione and tagged , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to Nello Rega, chi lo tradisce e chi lo premia

  1. Ricordiamo che qualcuno che si presentava come l’avvocato di Nello Rega, anni fa, prometteva di proteggerci in qualunque sede e di pagare “cariche aggiuntive” per le nostre prestazioni, anche nel caso che Nello Rega venisse meno:

    http://kelebeklerblog.com/2011/04/15/caso-nello-rega-un-messaggio-misterioso/

  2. Harmachis says:

    :-D

  3. Moi says:

    … Quindi “D’ISTRUZIONE” è un refuso, con un apostrofo di troppo ?!

    ;)

  4. Grog says:

    A parer mio l’intervento di REGAN ELLO fa tremare Hezbollaz di paura, ritireranno subito tutte le loro forze dalla Siria e appresteranno delle difese anti REGAN ELLO, tutte le troie di Beirut saranno pronte a fornire i loro servigi al crociato.
    REGAN ELLO senti ammé, ma fatti più Allah! E non rompere le scatole Aqquah!
    Grog!
    Grog!
    Grog!
    Grog!
    Grog!
    Grog!
    Grog!
    Grog!
    Grog!
    Grog!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>