10 gennaio, ci prepariamo

Qui ci stiamo preparando tutti al corteo del 10 gennaio, compreso ovviamente il sottoscritto, che come al solito tratta tutti i propri lettori come se l’Oltrarno fiorentino fosse l’ombelico del mondo.

E’ il terzo anno successivo che a gennaio facciamo un corteo per il quartiere, la prima volta diluviava, la seconda faceva un bel freddo ma si stava bene, questa volta vedremo.

E’ diventata una faccenda che riguarda tutta Firenze, verranno anche dalla lontana Piana, dove Marco Carrai sta espandendo il suo gigantesco aeroporto, come da Piazza Brunelleschi dove vogliono scavare un gigantesco parcheggio interrato in un angolo nascosto del centro storico.

E pare che verrà anche un bel po’ del mondo degli ultras viola (ci scusiamo con i lettori juventini), una banda musicale imprecisata ma rumorosa che ha qualcosa a che fare con lo stadio, e le mamme e le nonne del quartiere si stanno dando da fare per raccogliere una gran quantità di lenzuola con cui faremo i costumi dei bambini (con l’aiuto della gentaglia del Malborghetto, il nome è tutto un programma), mentre i ragazzi di Via del Leone  organizzeranno la gara delle torte e qualcun altro farà grandi bolle di sapone.

Da un capo all’altro, il quartiere si è riempito di locandine che pendono dai muri e annunciano l’evento. E quando qualcuno attacca i manifestini, prova un piacere tutto particolare a girare l’angolo e vedere che la strada dopo è tutta attacchinata, senza avere la minima idea di chi abbia affisso i manifestini.

Siccome il nostro è un quartiere di gente becera e ignorante, qualche disgraziato è andato in giro la notte di Capodanno a dire quello che pensa dello speculatore di quartiere:

leggiero-vaffaNella foto magari non si capisce, ma a due metri a sinistra, c’è la Madonna del Morbo dipinto dal Giottino, che dicono fosse il figlio illegittimo del Giotto, appena giri l’angolo c’è la Rosticceria Casalinga della nostra amica Giulia, un takeaway cinese che è il locale più tradizionale di tutto l’Oltrarno, perché ci andiamo tutti e Giulia segue tutte le cose che facciamo con entusiasmo, e qualche volta riesce anche a pronunciare la erre.

Non sappiamo chi abbia fatto la scritta, e ovviamente prendiamo almeno cinque centimetri di distanza dagli autori.

Invece, ieri mattina ho saputo che i Bianchi di Santo Spirito aderiscono al corteo.

Ora, è un po’ difficile spiegare cosa siano i Bianchi.

Per i critici, il Calcio Storico sarebbe una tradizione inventata, sotto il fascismo, anche se riprende alla lettera le regole del calcio del Cinquecento. E sarebbe una pittoresca emanazione del Comune, che lo utilizza a fini turistici; mentre i calcianti godono, tra i ceti benestanti, all’incirca della reputazione di cui godono i rapper neri del Bronx negli Stati Untii e i ragazzotti di Casa Pound in Italia.

Ora, non conosco gli Azzurri, i Rossi o i Verdi; ma conosco molto bene i nostri Bianchi.

E so che questa gente, che magari perde una partita in un bicchier d’acqua perché non riesce a stare ferma con le mani, non sbaglia mai sulle cose fondamentali.

Solo che inchiodare i Bianchi di Spirito è difficile quanto inchiodare i Rom.

So che i Bianchi ci saranno, perché me lo hanno detto, e non ho problemi a scriverlo, quando i Bianchi dicono qualcosa, lo fanno, dicta manent, scripta ‘un si scripta nemmeno.

Però sono due giorni che sto cercando di ottenere un comunicato, una di quelle cose del mondo della gente che scrive.  Va a finire che glielo dovrò scrivere io.

In questa foto, ci sono i Bianchi nella chiesa di Santo Spirito, di spalla a sinistra si intravede Don Antonio degli agostiniani, che cerca di fare la faccia seria mentre assicura di credere che i Bianchi rispetteranno le regole.

bianchi-san-frediano

This entry was posted in Il clan dei fiorentini and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

9 Responses to 10 gennaio, ci prepariamo

  1. Z. says:

    MM,

    — E pare che verrà anche un bel po’ del mondo degli ultras viola (ci scusiamo con i lettori juventini) —

    Scuse accettate, figuriamoci. Ci saranno altre occasioni per vederci…

    In bocca al lupo 😀

  2. Ugo Bardi says:

    Vengo anch’io al corteo. Da Fiesole, ma sono nato in San Frediano

  3. Finalmente, potremo incontrare Ugo Bardi in carne e ossa!

    http://ugobardi.blogspot.it/

  4. E’ arrivato il comunicato dei Bianchi, eccolo:

    I bianchi di santo spirito si dichiarano solidali agli abitanti di San FREDIANO e santo spirito rispetto alla questione dell’ area Barletta-nidiaci .I bianchi avendo da sempre a cuore L’ obiettivo di mantenere viva la storia è l’ identità sociale di un quartiere ,invitano tutti a partecipare alla manifestazione del 10 gennaio .

    Ho sistemato qualche dettaglio nella versione per la stampa, ma il concetto è chiaro!

  5. Ultim’ora:

    Uno dei commentatori del blog pensava di venirci a trovare per il 10, ma sono sopraggiunti impegni che lo trattengono.

    Per sicurezza, avevo prenotato una stanza per lui qui vicino, a una cinquantina di euri…

    prima di disdire, c’è qualcuno che voglia approfittare di un’occasione unica per conoscere INSIEME Ugo Bardi e i Bianchi di Santo Spirito?

  6. izzaldin says:

    troppo lontano per me, sono costretto a declinare.
    posso dire però di avere conosciuto il quartiere grazie a Miguel qualche mese fa, e consiglio a tutti di andarci: attraversando un ponte si esce dal delirio turistico e si entra in un borgo del Cinquecento, abitato da gente del Cinquecento.
    chi può ci vada.
    auguri di buon anno e per la riuscita della giornata.
    e un leggiero vaffanculo a chi vi vuole male 🙂
    saluti,
    Izzaldin

  7. Francesco says:

    i Bianchi sono bellissimi nel NON avere una maglietta bianca di rappresentanza tutti uguale ma basta che sia bianca

    potessi, verrei anche solo per loro

    il Priore ha una faccia da cattivo dei film fantasy per la TV che è uno spettacolo (ma non dirglielo che è armato!)

    il capello corto farebbe felice Berlusconi 🙂

    e un leggiero vaffanculo a chi vi vuole male 🙂

    Francesco

    augurissimi

  8. Per Francesco

    “augurissimi”

    Bellissimo, grazie davvero!

  9. Pietro says:

    Forza voi! E scusa Miguel se il mio post non e’ all’altezza, avrei voluto farlo molto meglio ma in questi giorni sono al collasso come la Grecia.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *