Rivelazioni (2): Sua Maestà Marduk I e la guerra civile di Seborga

Siamo stati onorati di un messaggio personale di Sua Maestà Marduk I, che ci chiede di schierarci nella guerra civile attualmente in corso nel Principato di Seborga.

Sua Maestà Marduk I governa la New Germania, altrimenti nota come State of United Kingdom of Cosmos World, dalla casella postale 1167 di Tübingen.

Lo studio dell’ampio sito web regale permette di intuire che il sovrano governerebbe su un territorio che spazia dal Vorarlberg austriaco a Sandy Island nell’Oceano Pacifico (un’isola la cui esistenza è stata messa in discussione da geografi negazionisti).

L’immediato avversario di Sua Maestà Marduk è l’imprenditore tessile ticinese, Marcello Menegatto, eletto Principe di Seborga nel 2010.

Qualcosa del carattere di Marcello Menegatto emerge da questa breve nota biografica:

“Nel curriculum del neo-principe c’ è anche un amore mai trascurato per barche e sport estremi. Fu quello che lo fece diventare campione del mondo Offshore quando aveva poco più di vent’ anni. Lui prese la coppa e andò dritto al Billionaire di Briatore per una serata di champagne e amici in onore alla vittoria. “

Il Principato di Seborga è in realtà già luogo di accesi conflitti, a prescindere dalle mire di Marduk I.

Da buon imprenditore, Marcello I ha infatti ordinato l’espulsione di ben undici cavalieri del Venerabilis Equester Ordo Sacri Principatus Sancti Sepulchri dal Principato, impossessandosi, almeno verbalmente, dell’Ordine.

Riportiamo il comunicato del Gran Priore dell’Ordine in risposta:

“Io, Fra Diego Beltrutti, Gran Priore del V.E.O.S.P.S.S., su conforme decisione del Capitolo Generale dell’Ordine, ricordo e ribadisco che il Venerabilis Equester Ordo Sacri Principatus Sancti Sepulchri (conosciuto anche con il nome distintivo di “Cavalieri Bianchi di Seborga”) è un Ordine cavalleresco sovrano e non ha alcuna necessità di essere riconosciuto da parte sua né da altri organi del Principato.”

Sua Maestà Marduk I Sua Altezza Marcello I

Intervenire in una guerra civile è sempre un atto rischioso.

Comunque non è la prima volta che ci troviamo coinvolti in casi di questo tipo, e anche in passato abbiamo scelto i nostri imperatori in base a criteri comportamentali.

Segnaliamo a favore di Sua Maestà Marduk I i seguenti punti:

- si veste in maniera meno pretenziosa di Marcello I e non frequenta Flavio Briatore

- mette sempre rigorosamente tra virgolette il nome dello Stato che occupa la penisola italiana

- non è un imprenditore tessile (anzi, non sappiamo proprio che lavoro faccia)

- usa in maniera elegante e disinvolto Google Translator.

Rendiamo quindi volentieri noto il messaggio che Sua Maestà  ha voluto cortesemente inviare proprio al nostro sito (nonché ad alcuni altri indirizzi, quali la Regione Liguria, i consiglieri comunali di Ventimiglia e la curia di Sanremo):

NOTIFICA STATO GIURIDICO DEL 12 Febbraio 2012

Vi ricordiamo l’ovvio fatto irrevocabile legale che il primo Seborga – legalmente da anni, è legalmente legalmente irrevocabile territorio sovranità diventata del Regno Stato di Marduk – questo – a questo fatto, la curiosità e le strutture illegali, a “Repubblica italiana” né il “Vaticano” ecc né despoti campanile non hanno poteri giuridici per negare queste situazione costituzionale – si registra anche oggi validamente realtà, letto alla suddivisione Stato mardukanischen Seborga, sotto il link:

http://www.state-union.us/seiten/SEBORGA%20DOMAIN.htm

Con la presente mail validamente in questa e-mail di notifica in A / Cc / Ccn destinatario affrontato – questa notifica costituzionale, al momento della consegna compito giuridicamente ben informato – anche per effetto – non hanno alcuna base giuridica per questo presentare i loro reati – Seborga sin dalla sua istituzione stato – oggetto proprio stato – ed è stato da allora a qualsiasi altro paese al giorno – in cui Seborga costituzionalmente con il suo territorio storicamente appartenenza, sulla base del diritto internazionale occupata dal Regno Stato di Marduk – sequestro della legge è stato completato, e l’occupazione di stati, governi, Genova, Liguria, Imperia, ecc offerte riconoscimento Ventimiglia – i dettagli sono nel link sopra di voi chiaramente documentato l’esclusione di un malinteso.

 Sua Maestà il Re Marduk I.

Capo dello Stato

mardukgovernment@gmail.com

Fax +49 911 30844 31007 ++++++

 

Print Friendly
This entry was posted in Cialtroni e gente strana and tagged , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

11 Responses to Rivelazioni (2): Sua Maestà Marduk I e la guerra civile di Seborga

  1. Tortuga says:

    Ehhhhhhh?! Ma che manicomio è?! :D

    • Andrea Di Vita says:

      Protesto vivacemente in nome dei diritti negletti della principessa Ishtar e del suo degno consorte Gilgamesh.

      • Tortuga says:

        Possiamo chiedere a Sua Maestà se per esclusione di malintesi si è ricordato di far avvisare anche almeno il Segretario di Stato della Principessa Sul Pisello? ;-)

  2. Quante rivendicazioni nobiliari e territoriali esistono in Italia?
    Savoia esclusi, voglio dire.

  3. Pietro says:

    Quindi adesso come “Real Principato di Martinez” siamo in guerra? Pronti a creare le brigate farfalla per la gloria di Marduk!

  4. mirkhond says:

    Martinez, quando vuole astrarsi dal grigiore e dalle brutture di questo mondo, si diverte :) con queste storie bizzarre e ignote ai più….
    E’ la sua risposta, a differenza di chi invece si rifugia tra i fantasmi del passato immutabile, perché sgomento e incapace di accettare un presente e un futuro grigi e pieni di paure….
    Ognuno ha quindi il suo sfogo, la sua fuga dall’insopportabilità del presente e dal terrore del futuro….

  5. Per Mirkhond

    “Martinez, quando vuole astrarsi dal grigiore e dalle brutture di questo mondo, si diverte :) con queste storie bizzarre e ignote ai più….”

    :-)

  6. Pietro says:

    Come il fatto che Calderoli abbia eleminato un tot di leggi a caso tra cui i decreti di annessione del Veneto e del Ducato di Mantova al Regno d’Italia? :D

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>