Niente Comportamenti Radicali, per favore. La fabbrica italica del terrorismo

Negli Stati Uniti, l’FBI produce terroristi islamici.

In Italia, ci pensano i titolisti.

Dunque, la notizia è questa.

Due giovani libici, feriti durante la guerra civile, vengono curati in ospedali italiani e ospitati in non meglio precisati alberghi romani.

Presumiamo che i due giovani fossero alleati dell’Italia, impegnata in prima linea nel recente bombardamento della Libia. Diciamo, partigiani della Resistenza, oppure collaborazionisti della NATO, secondo i punti di vista.

La Digos ha messo sotto sorveglianza i due giovani,

“segnalati dalla Direzione Centrale della Polizia di Prevenzione per “la radicalità dei comportamenti” e l’atteggiamento particolarmente aggressivo“.

Sembra la descrizione di Vittorio Sgarbi, comunque quali fossero questi “comportamenti” e “atteggiamenti”, non ci è dato sapere.

Sappiamo solo che la Digos, dopo “attenta attività investigativa”, non deve aver trovato assolutamente nulla sul loro conto, visto che i due non sono stati rinviati a giudizio. Mancavano evidentemente persino le basi per quei fumosi capi d’accusa come “associazione con finalità di terrorismo” o “apologia di reato”.

Semplicemente, il ministero degli interni ha deciso di espellerli. Non mi interessa affatto se il ministero abbia fatto bene o male: la cosa importante da tenere a mente è che si espelle quando non si può processare; e non si può processare quando non si hanno prove di alcunché.

Bene, ecco come tutta la faccenda viene titolizzata dal Messaggero:

Film Maometto, operazione a Roma espulsi terroristi: «Sono jihadisti libici, preparavano attentati per vendetta»

I casi sono due.

O il Messaggero si è inventato tutto ciò che quel titolo implica; oppure ha semplicemente ripreso un comunicato del ministero degli interni, che aveva un titolo del genere.

Senza prendersi la briga di fare la minima analisi critica.

P.S. Grazie come al solito al commentatore Moi, inesauribile fonte di notizie improbabili.

Print Friendly
This entry was posted in giornalisti cialtroni, islam, Terrorismo realtà e mistificazione and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

25 Responses to Niente Comportamenti Radicali, per favore. La fabbrica italica del terrorismo

  1. Z. says:

    Miguel,

    — la cosa importante da tenere a mente è che si espelle quando non si può processare; e non si può processare quando non si hanno prove di alcunché. —

    Diremo di più (“plurale magistratis”, come scrisse un candidato allo scritto dell’esame di stato qualche anno fa).

    Per avviare un procedimento penale sono sufficienti indizi di reato: non necessitano, quindi, non dico prove fatte e finite (che si formeranno durante il dibattimento) ma neppure indizi di particolare gravità, che potranno essere rinvenuti nel corso delle indagini preliminari.

    In altre parole, se si decide di non avviare neppure il procedimento penale, vuol dire che le notizie di reato sono così “serie” che gli inquirenti ritengono che non ci sia neppure la possibilità di produrre prove in futuro…

    Ciò per quanto riguarda il procedimento penale – o meglio, nel caso di specie, il non procedimento penale. Per quanto riguarda il procedimento amministrativo di espulsione, in questo caso – così come in altri – è bene ricordare che prima di tutto si viene espulsi. Solo successivamente – e con calma – viene esaminato l’eventuale ricorso dello straniero. Ammesso che lo straniero espulso conosca qualcuno che risieda in Italia e che sia desideroso di pagargli un difensore, s’intende.

    E se il ricorso viene accolto? Se il ricorso viene accolto lo Stato dice: “oops, abbiamo sbagliato, scusa!”. Oppure, per dirla con Francesco: “ritenta, sarai più fortunato”.

    E so’ soddisfazioni.

    Naturalmente qui stiamo chiaramente considerando e augurandoci l’ipotesi che non si trattasse di terroristi. Anzitutto perché – banalmente – i terroristi non ci piacciono. Ma anche perché se si tratta di persone che possano essere collegate con fatti di terrorismo, o che siano sospettati di progettare attentati, sarebbe preferibile interrogarli a lungo e con tanta pazienza anziché concedere loro un volo gratuito per tornare a casa.

    Z.

  2. Moi says:

    A proposito delle accuse di Tortuga

    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Esteri/Islam-Bangladesh-folla-incendia-templi-buddisti-per-post-su-Facebook_313746539716.html

    Cmq un Produttore dei ” MontyPython AntiIslam ” è stato beccato per evasione fiscale … e su questo il Gringoland NON perdona :

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/mondo/2012/09/28/Islam-finisce-carcere-produttore-film-anti-Maometto_7543933.html

    … proverbiale oramai il precedente di Al Capone .

  3. Moi says:

    Comunque, prima del chaos delle vignette di Charlie Hebdo, in Francia si pensava a questo :

    http://lci.tf1.fr/france/societe/peillon-veut-faire-enseigner-la-morale-laique-a-l-ecole-7491506.html

    • PinoMamet says:

      Mi sfugge abbastanza la differenza che ci sarebbe tra questa “morale laica” e una normale educazione civica (in questo caso incentrata sull’argomento della libertà religiosa)…

      invece da noi in Italia è bastato che Profumo dicesse di modificare l’ora di religione (e sarebbe davvero ora di farlo) perché… apriti Cielo!

  4. Moi says:

    in Italia è bastato che Profumo* dicesse di modificare l’ora di religione (e sarebbe davvero ora di farlo) perché… apriti Cielo!

    ———

    * Temo di essermela persa …

  5. Moi says:

    Comunque sono dell’ avviso che in linea di principio un governo tecnico debba occuparsi soltanto di bilamcio. Va be’ che pare che Monti resterà direttamente fino al 2018, con le elezioni sostituite da una consultazione fra banchieri su suggerimento di qualche agenzia di rating … almeno sarà chiaro che il giochino Dx-Vs-Sx non è che un costosissimo specchietto per allodole, fin dal 1861 !

    • PinoMamet says:

      Anche per me Monti&co. dovrebbero occuparsi solo di bilancio, ed è già anche troppo visto che lo stanno facendo a beneficio particolare della “loro” classe…
      (fantastica la dichiarazione su “la patrimoniale no, perchè ha un effetto depressivo”… certamente ha un effetto depressivo su di lui! e invece ammazzarci di tasse e la benzina a 2 euro, che effetto avrebbero? e non parlo- solo- di effetti psicologici…)

      • Z. says:

        Pino,

        se per patrimoniale intendi qualsiasi imposta patrimoniale, allora Monti ti ha accontentato.

        Ha istituito l’IMU :D

        Se intendi quello che penso io, invece, beh – la sinistra italiana dovrebbe imparare a non fare la Lega Nord della situazione, perché Monti sulla patrimoniale non ha tutti i torti.

        A prima vista sembra il classico esempio di politica economica inutile, perché i suoi effetti vengono anticipati dai destinatari. Il problema è che, oltre ad essere inutile, è pure dannosa.

        Mentre si discute dei modi e dei termini della patrimoniale, buona parte dei capitali se ne fugge all’estero. Dopo di che resta solo da decidere se lasciar perdere – così abbiamo perso parte del capitale per niente – o decidere se tassare soltanto i poveri fessi che non sono riusciti ad anticipare la politica del governo.

        Z.

        • Mauricius Tarvisii says:

          Sì, la patrimoniale è efficacia solo se varata in una notte con decreto legge, a sorpresa. Come quel prelievo forzoso dai conti correnti.

        • PinoMamet says:

          ” Ha istituito l’IMU :D

          E sarà il motivo per cui gli italiani ri-eleggeranno il Berlusca… ci fai su una pizza?
          Oppure andiamo a Bologna da quel greco dove mangiavo quando venivo per la tesi… :)

        • Z. says:

          MT,

          già, con la differenza che allora il governo aveva il sostegno di quasi tutto il parlamento. Oggi Lega e PDL hanno tuttora la maggioranza, e un DL del genere avrebbe avuto tanta possibilità di essere convertito in legge quanta ne avrei io di sposare Katy Perry.

          Pino,

          ottimo il greco, dove tra l’altro non vado da un secolo. Mi hai fatto venire voglia di ghiros, diavolo tentatore. Accetto :D

          Z.

  6. mirkhond says:

    Monti è l’erede di quintino sella, l’idolo dell’ex “comunista, giorgio napolitano……
    Questa è l’europa di cui cianciano, lo zollverein dei banchieri-strozzini…..

    • Z. says:

      Quella dei Savi di Sion, dei Rotschild e del complotto pippoplutomassonico, insomma :D

      Urge trovare un’alternativa – ma quale?

      Z.

      • Moi says:

        Nel Listone ;-) Bilderberg Monti c’è davvero però, eh !

        Poi secondo me discutono di come sodomizzare i Lavoratori,
        NON su come nascondere la Verità sui Pleiadiani ! ;-)

    • Moi says:

      La UE come “Zollverein dei Banchieri Strozzini” è stupenda.

      • mirkhond says:

        Già. E la realtà calata su di noi, che però non rende stupendo lo zollverein bancario-strozzino, se non per gli stessi eurocrati….
        ciao!

  7. Moi says:

    @ Z

    Il problema dell’ immagine trasgressiva di Katy Perry è che oggi come oggi per zittire un Imam Protestante del Gringostan ;-) come suo padre basta parlare di crostacei e lui deve “star gobbo” .

    Analisi “Cattolica” del fenomeno nonché del tentativo di usarlo in chiave anticattolica … però in realtà il discorso è da ambo le parti; come quando i Cielloni scimmiottano la suscettibilità dei Protestanti USA fingendo di trovare offensive espressioni del tipo “la PapaMobile va da Dio e non consuma un’ostia”.

    Analisi Cattolica degli attacchi rivolti al Cattolicesimo come se fosse Protestantesimo, dicevo.

    http://www.pontifex.roma.it/index.php/opinioni/laici/10783

    Ovviamente, un Cattolicesimo un po’ :-) ;-) diverso dall’ Irenismo Tettamanziano.

    • PinoMamet says:

      ha ragione quando dice che il video “del Levitico e gamberoni” non c’entra una cippa con la Chiesa Cattolica e usarlo contro di essa è segno di abissale ignoranza;

      quando dice che nel video i due ragazzotti sono “scostumati e superbi” ha anche ragione: se avesse visto Queer as folk :D cioè la serie TV americana da cui è tratta la scena (è il remake libero di una serie inglese) avrebbe visto che il loro ruolo è proprio questo, uno dei due gay si fa intortare da un gruppo di “autodifesa gay” piuttosto aggressivo, rifiuta atteggiamenti più concilianti che gli suggeriscono altri amici gay, e va in giro a cercare rogna…

      per dire che nella serie TV (la cui qualità comunque precipita dopo un po’…) si tenta comunque un’analisi di vari modelli di comportamento e problematiche legate al mondo omosessuale (matrimoni, adozioni, sessualità, rapporti con la politica ecc.) soprattutto per fare andare avanti drammaturgicamente la storia, certo, ma anche con un “accenno di dibattito”, e l’atteggiamento aggressivo dei ragazzotti non è presentato come modello univoco.

      ciao!

    • Z. says:

      L’immagine trasgressiva di Katy Perry… ragazzi, fate discorsi troppo complessi per me. Io dell’immagine di Katy Perry apprezzo soprattutto il dolce faccino e le graziose bocce :D

      Z.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>