Anche Frank Miller vuole una fatwa

Invece di starsene ordinatamente in fila con il numerino in mano, gli islamofobi a caccia di fatwa iniziano a rovinarsi la piazza a vicenda.

Subito dopo la marcia delle tettute di Femen sui quartieri islamici di Parigi, qualche giorno dopo l’imburqata di Lady Gaga e lo stesso giorno dell’uscita delle vignette di Charlie-Hebdo, è uscita l’edizione francese di Holy Terror (Terreur Sainte) di Frank Miller, un  fumettone in cui un riadattamento di Batman, intitolato americanamente The Fixer (quello che sistema i problemi, insomma), fa strage di musulmani.

Frank Miller è noto come per aver prodotto il fumetto 300, poi diventato un film assai ammirato nel mondo del culturismo occidentalista.

Frank Miller, onestamente, spiega:

“non volendo andare per il sottile, si tratta di propaganda…  Superman ha fatto fuori Hitler. Lo ha fatto pure Captain America. [I supereroi] servono anche a quello”.

Pare che il fumetto sia stato già pubblicato in Italia a marzo dalla Bao Publishing, ma onestamente non ce la facciamo a seguire tutti i cialtroni in tempo reale.

Qui potete vedere The Fixer, mentre impersona le fantasie di Oriana Fallaci.

Print Friendly
This entry was posted in Cialtroni e gente strana, islam, società dello spettacolo and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

41 Responses to Anche Frank Miller vuole una fatwa

  1. PinoMamet says:

    “Ten years in the making” buttati via… la qualità mi sembra sempre pèiù bassa, per dirla tutta… chiederò ad amici fumettari giudizi più equilibrati, ma una rimasticatura di Batman in chiave (ronf) anti-islamica non mi sembra all’altezza del precedente “Jersey Shore vs Bin Laden” ovvero “300”.
    Vabbè che non tutte le ciambelle escono col buco.
    Premio onestà a Miller che afferma papale papale che trattasi di propaganda.

    E spero che questo ponga fine anche ai penosi tentativi di giustificare o rileggere il precedente 300…

    • PinoMamet says:

      E poi si è fatto battere sul tempo da quell’altro punitore di musulmani, quello “maialesco”, come si chiamava… ci avevi fatto un post tempo fa :)

      • lamb-O says:

        Anche le storie che ha scritto nel frattempo per diverse testate DC sono pessime. Anche il seguito di The Dark Knight Returns. Semplicemente Miller, da diversi anni e dopo degli inizi col botto (per quanto non sia mai stato tra i miei autori di fumetti preferiti), si è totalmente rimbambito.

  2. Va Fangul says:

    Ma si tratta proprio del Miller elogiato da Saviano?

    http://www.robertosaviano.it/articoli/recensione-al-film-300/

  3. astruso says:

    Il succo del video è riassunto nella penultima scritta:
    “ORDER YOUR COPY NOW”

  4. per Va Fangul

    “http://www.robertosaviano.it/articoli/recensione-al-film-300/”

    E Saviano spiega pure perché:

    “E ti viene voglia di pren­der­gli la testa fra le mani e urlargli affinché non se ne dimen­tichi mai le parole di Leonida: “Il mondo saprà che degli uomini liberi si sono opposti a un tiranno, che pochi si sono opposti a molti e che. persino un dio-re può san­guinare”. Con buona pace di Ahmadinejad.
    Pubblicato il: 26 marzo 2007 da: staff”

    Ora, di tutte le possibili accuse al mondo ad Ahmadinejad, quella di atteggiarsi a “dio-re” è la più demenziale che io abbia mai sentito.

    • Moi says:

      Ah, non sapevo che Roberto Saviano avesse recensito “300” !

      Be’ allora ripropongo la mia (!) recensione di “300” dal post sulle “Kunoichi di Allah” :-) … a Pino forse a un certo punto fischieranno le orecchie per la seconda (anzi, terza) volta :

      NON vorrei sembrare Puccioniano, ma in effetti prima (!) del Cristianesimo “Occidente” voleva dire “Uomo Libero Succinto e In Forma Che Lotta” e “Oriente” voleva dire “Uomo Soggiogato Intabarrato e Fuori Forma Che Prega”. Almeno a livello di “icone”, poi …

      In realtà è un “Oriente” che si riduce sempre agli Ebrei prima e, per “transitività della tradizione”, a Cristiani prima e Musulmani poi.

      In questo senso trovo interessante il famigerato “300” dell’ Ebreo Frank Miller, in cui il Padre Spirituale di Israele non è più Abaramo o Mosè … ma il Goy Re Leonida I di Sparta alle Termopili. Israele è come Sparta: un’ Angusta Terra di Pochi Validissimi Laici Liberi che resistono a una Pletora di Pipponi : -) Misticheggianti Tirannizzati, a nome di tutto il Resto del Mondo Libero che NON ha (non ancora) le loro palle. Come se l’ “agoghè” fosse stato “krav maga” …

      Insomma : un “transfert” sul quale marciano anche certi CattoLepantini, sostenendo che Leonida rifiutò la “Proposta di Dhimmitudine” di Serse. Se _com’è documentato_ Ahmadinejad per questa “cagata” se l’ è presa tanto, un motivo ci sarà.

      Chi ha da ridire sulla ricostruzione storica è _ ben che vada_ un Saputello Spocchioso. : -)

      Un Potere che pratica la censura, infatti, NON è davvero “Potere” … perché ha paura: è semmai “Oppressione”. Il Potere Veramente Vero, invece, non teme nulla e nessuno … facendo apparire i Dissidenti come “Sfighè” indegni di ascolto.

      MA una Soluzione Virile oggi sarebbe NON “bombardare perfino i bimbi sul seggiolone” [cit. Puccioniana, mica Sinistroide !] BENSI’ : Torneo di MMA : Hilal Team VS Maghen David Team … chi vince più match si accaparra Israele !

    • Pietro says:

      Se fosse vissuto in America Ahmadinejad sarebbe l’idolo di tutti gli sfigati nerds, cosa che alla Trench coat mafia non e’ riuscita per questioni etniche… Altro che Dio-Re casomai un Vendicatore d’ufficio…

    • Peucezio says:

      “Ora, di tutte le possibili accuse al mondo ad Ahmadinejad, quella di atteggiarsi a “dio-re” è la più demenziale che io abbia mai sentito.”

      D’altronde da un demente che tipo di accuse pretendevi…

    • Mauricius Tarvisii says:

      Premesso che non condivido per niente le idee di Saviano sulla politica estera, come credo sia già noto.
      Basta leggere tutto l’articolo invece delle sole ultime righe per capire che Saviano non sta accusando il presidente iraniano di essere un dio-re o di atteggiarsi a tale. Saviano sta rispondendo alle accuse iraniane di “antipersianismo” di 300 sostenendo che la storia è semplicemente paradigmatica e che raccontandola a nessuno gliene importa nulla, in realtà, di greci e persiani. E che dunque le critiche iraniane sono fuori luogo.

      • Mauricius Tarvisii says:

        Aggiungo che Miller mi fa pena e che durante 300 mi sono fatto le migliori risate.

  5. Moi says:

    @ PINO

    Pigman ! … Che nome vuoi che abbia ?

    http://4.bp.blogspot.com/_GzrzcElky8w/TK5p6dUyVVI/AAAAAAAAEgw/6eNAQg35fl8/s1600/PIGMAN+Saving+the+World+from+Islam+4+blog.png

    Però spiegami una roba: Pigman combatte per Israele … da quando il porco è diventato “Kasher” ?!?!?!

    PS

    Si noti al link di Miguel che al fianco di The Fixer c’è una specie di The Fixress con tutti i crismi estetici ed etici ! Così che le Femministe non vengono a “sfavare” :-) , protestando contro il topos intollerabile della Damsel in Distress !

  6. Per Moi

    ” il famigerato “300” dell’ Ebreo Frank Miller”

    Frank Miller è di famiglia cattolica. Irlandese, come il sottoscritto :-)

    • Moi says:

      Indagherò, ti credo … ma c’è chi dice Ebreo. Cmq “Ebreo”, mica Israeliano. Ma in fondo sono spesso gli stessi che danno pure del “Falashah” ad Obama.

      • PinoMamet says:

        http://en.wikipedia.org/wiki/Frank_Miller_%28comics%29

        Wikipedia in inglese dice irlandese cattolico…
        è vero che Wikipedia in inglese, a quanto ho capito, si basa sulle dichiarazioni dei personaggi stessi, e manca evidentemente di senso dell’umorismo
        (si sono presi per buona la dichiarazione di Frank Zappa sulla sua origine arabo-greca- leggasi siciliana…. )
        ma in mancanza di meglio…
        ;)

        • PinoMamet says:

          Divertente anche la pagina in spagnolo su Cristoforo Colombo, “luogo di nascita: disputato”, da interpretarsi come dichiarazione a denti stretti di questo tipo
          “non riusciamo a dimostrare che era spagnolo, perciò diciamo che si discute…”

          ora, è vero che si discute (e su cosa non si discute?) ma è anche vero che Colombo stesso diceva di essere genovese…

  7. Per Moi

    “Però spiegami una roba: Pigman combatte per Israele … da quando il porco è diventato “Kasher” ?!?!?!”

    Una volta ho dovuto fare da interprete per due trafficanti di armi israeliani. Che ci tenevano moltissimo a mangiare carne di maiale e a dire a ogni piè sospinto che Dio non esisteva. Lo Stato d’Israele, però non si doveva toccare!

    Anche per questo, il fatto che Charlie Hebdo avesse messo un rabbino ultraortodosso in prima pagina è una furbata con cui si coprono dall’accusa di parzialità, senza per questo offendere nessuno che conti: gli ultraortodossi manco ci vanno su Internet.

    • PinoMamet says:

      Confermo: mangio più kosher io di quasi tutti gli israeliani che conosco…

      però l’interprete per trafficanti d’armi suona come un lavoro molto “figo”, da film di spionaggio :)

      • Tortuga says:

        Non conoscere le lingue ha i suoi vantaggi :D , caspita, mi sarebbe venuta una crisi isterica al posto di Miguel.

  8. Per Moi

    “prima (!) del Cristianesimo “Occidente” voleva dire “Uomo Libero Succinto e In Forma Che Lotta” e “Oriente” voleva dire “Uomo Soggiogato Intabarrato e Fuori Forma Che Prega”. Almeno a livello di “icone”, poi …”

    Come al solito, hai un sacco di intuizioni brillanti; a volte – e te ne chiedo scusa – mi fornisci di tante idee, che mi dimentico di ringraziarti sempre.

    Però precisiamo: l’immagine che tu descrivi non è “prima del Cristianesimo”, ma con la rivoluzione francese e con la nascita del nazionalismo, e la reinvenzione dell’antichità classica e/o germanica.

    • Moi says:

      In realtà _ con le dovute modifiche_ è un immaginario abbastanza caro anche ai Leghisti in “politica interna”, quando dicono che i Padani orgogliosamente credono nella Produttività e nel Lavoro in Azienda mentre i Terroni pregano Padre Pio che l’ Amico dell’ Amico trovi loro il mitico “Posto alle Poste” …

    • PinoMamet says:

      “Però precisiamo: l’immagine che tu descrivi non è “prima del Cristianesimo”, ma con la rivoluzione francese e con la nascita del nazionalismo, e la reinvenzione dell’antichità classica e/o germanica.”

      Sarebbe interessante vedere la nascita dell’idea moderna di sport in parallelo con la costruzione degli stati nazionali…
      spunti a caso: un curioso librino dal titolo tipo Amore e Ginnastica, di De Amicis (se ricordo bene), e poi ovviamente la festa del “nazionalismo soft” che sono le Olimpiadi… la “lotta greco-romana” che poi è lotta francese nobilitata con il richiamo all’antichità… le illustrazioni mitologiche sia greche che nordiche (peraltro pressochè identiche nei tipi rappresentati) di Lorenz Frolich e altri che non ricordo… e contemporaneamente la attenta censura dei filologi tedeschi e anglosassoni verso qualunque cosa turbasse l’idea “razionalistica” degli antichi Greci…

      ciao!

  9. Moi says:

    http://blog.slate.fr/des-bulles-carrees/2012/09/19/la-bd-anti-islam-de-lauteur-de-sin-city/

    Ecco, dal link di Miguel a quel blog “fumettaro”, vediamo che “Ze Fichser” : -) nella seconda tavola, quella in bianco e nero con tutte quelle onomatopee ha al proprio fianco un’ assistente donna probabilmente a prova di protesta femminista in caso di “damsel in distress” … scongiurato opportunamente.

  10. Scrive un appassionato di Adolf Hitler (Zack Snyder è il regista di 300):

    http://www.counter-currents.com/2011/01/zack-snyders-300/

    “If in ten or twenty years, Europe explodes into race war and expels the Muslims, the consciousness of the young men who fight will be shaped more by the images of Zack Synder’s Spartans than by almost forgotten figures like Charles Martel.”

    • Moi says:

      Di filmoni epici o pseudotali Zack Snyder ne ha diretto anche uno, “Sucker Punch”, su delle “Lolite da Guerra” :-) … non sono mai riuscito però ad entrare nella disposizione d’animo di riuscire a vederlo.

      Al contrario, non mi è dispiaciuto affatto “Il Regno di Ga’hoole”, sempre diretto da Zack Snyder, e … a base di uccelli strigiformi (rapaci notturni) “celticheggianti”, tratto dalla saga di libri di Kathryn Lasky, un’ ornitologa “celtara” :-)

      • Mauricius Tarvisii says:

        Sucker Punch non è poi così inguardabile: è stata un’ottima scusa per rinviare lo studio di un’ora è mezzo…

    • Moi says:

      Altro che versione di Greco al Liceo Classico :

      http://www.youtube.com/watch?v=aqLWMeoqdAU

      :-)

      Testosteronico e Ipnotico … parole greche, d’altronde ! ;-)

      • PinoMamet says:

        Altro che versione di greco?
        Moi, va’ a ripescare il libro di greco e ne troverai mille di discorsi prima o dopo la battaglia, di tenore sostanzialmente identico (ma di qualità, lasciamelo dire, spesso migliore…) ;)

        più che altro, c’è da dire: ma quanto parla, questo spartano qua? Non dovevano essere… laconici? ;)

        • Moi says:

          Con il Greco ci figheggio … ma mica lo so davvero ! ;-) Intendevo dire che così fa molto più “Arte Totale”, però va bene così ! Delios viene scelto da Re Leonida con l’ Ordine di Ricordare proprio perché, almeno in versione filmica, ha il “Dono dell’ Eloquio”.

  11. Moi says:

    Va be’, poi basta: l’ Incontro con i Pipponi Buoni :-)

    http://www.youtube.com/watch?v=rLL6sjmr2do

  12. Pietro says:

    Con questo ci sta una fatwina piccola piccola? Del tipo che il macellaio halal non mi fa piu’ credito?
    http://www.youtube.com/watch?v=S1KhqV-zke8&feature=related

  13. Moi says:

    Fatto sta che nelle Teste degli Spettatori Frangistani Medi l’ equazione “Misticismo e Tirannia = Islam ” è passata naturaliter … senza nessuna previa recensione.

    • Pietro says:

      Manco sanno cosa sia il misticismo… Secondo me si ha ancora un’opinione troppo elevata della biekissima massa. Sara’ che stando in Inghilterra ho perso di vista il concetto di pieta’….

  14. RoyVH says:

    Sempre un peccato quando artisti degni di nota come Frank Miller con il passare degli anni diano segnali di rincoglionimento.
    Zack Snyder invece è un regista che ricordo per la pregevole trasposizione cinematografica del fumetto Watchmen,di Alan Moore (a sua volta autore del fumetto V for Vendetta che ha ispirato un altro celebre film).

  15. Moi says:

    Ora che mi ci fate pensare, molto prima che sbarcassero i primi “Extra” :-) , perfino un uomo indubbiamente colto come Luciano De Crescenzo scrisse, per cercare di ridare forza e dignità al “suo” Sud, che dovrebbero riscoprire l’ orgoglio di essere stati Greci, di aver sconfitto i Persiani per tutta l’ Europa laica, tale proprio grazie ai Greci e ai popoli a loro simili del Sud Italia ecc … in pratica se il Cristianesimo in generale e il Cattolicesimo in particolare non sono _ non troppo !_ “semitici” (nel senso più negativo che si possa immaginare) sarebbe proprio grazie a un’ inconscia resitstenza culturale.

    • Moi says:

      Va be’, De Crescenzo non diceva che i Persiani sono Semiti, però che la grecità culturale sarebbe l’ unico antidoto a misticismo e tirannia sì.

  16. Pietro says:

    Adesso come adesso ai greci per tirare a campare di misticismo gliene serve a carrettate…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>