Non è una moschea, è un calesse

L’obbrobrio grande dietro, nella foto, si chiama Bourneville College e si trova a Birmingham nel Regno Unito.

L’obbrobrio dorato davanti lo stanno costruendo adesso, e ha la pretesa di essere una sorta di centro per convegni di uomini d’affari, che a loro il dorato più è dorato, più piace.

ET080911GOLD-4Alcuni ignoti abitanti del quartiere, evidentemente lettori del Daily Mail (il quotidiano delle Tette Bomba) hanno ripetutamente rotto le finestre dell’obbrobrio dorato e compiuti vari danni.

Per il motivo sbagliato: gira una voce del tutto infondata che questa cosa dovrà essere una moschea.

Il direttore, Norman Cave, è molto seccato, e spiega:

“Ho sentito dire che ci sono persone nella comunità locale che stanno diffondendo la voce che si tratti di una moschea, smentisco categoricamente, non è mai stata una moschea. E’ stato approvato dall’ufficio per i progetti urbani, che lo definisce chiaramente come un centro per convegni. Non sembra nemmeno una  moschea, e non capisco davvero come mai tanta gente sia saltata a questa conclusione .”

Qualcuno spieghi al signor Norman Cave come è fatto il cervello dell’islamofobo medio.

Print Friendly
This entry was posted in islam and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

15 Responses to Non è una moschea, è un calesse

  1. Moi says:

    http://www.pddm.it/vita/vita_09/n_07/documentazione0001.gif

    Be’, forse il sospettoso equivoco che quella lì potrebbe essere una moschea … è dovuto al fatto che è arrivata notizia perfino lassù che questa qui è una chiesa ! :-) ;-) :-) ;-)

  2. Pingback: Non è una moschea, è un calesse - Kelebek - Webpedia

  3. A me piace come edificio – mo’ Moi mi fulmina ;) – solo che non riesco a capire in che modo potrebbe fungere da moschea: il muezzin si affaccerebbe da quel foro in alto?

    • PinoMamet says:

      Non so se darti il numero dell’oculista o quello dello psicologo… ;)

      (vabbè dai, scherzo; non tutti i gusti sono al limone :) )

  4. Leo says:

    Mi dispiace smentirti Miguel, ma in realtà il gruppo islamofobo era in realtà un kommando assoldato da Sgarbi con il compito di radere al suolo la schifezza in questione.

  5. Per Moi

    “http://www.pddm.it/vita/vita_09/n_07/documentazione0001.gif”

    E’ il Cubolone di San Pietro?

    Poi i preti, quando vogliono Fare i Moderni, arrivano sempre in ritardo. Oggi è tutto uno streamlining aerodinamico per poter meglio fluttuare con i tempi.

    • Peucezio says:

      Ah, l’obbrobbrio di Fucsas! Quello che dice che lui ama la messa tridentina e per questo ha fatto quest’orrore, come dire: a me piace il tè, non il vino, e per questo prendo un calice anziché una tazza.

  6. Aleksis says:

    Epperò anche l’Antico nell’immaginario non scherza: nella ‘hulla di’ Rinascimento c’è i’ ggiovane borgomastro che vole rifare la facciata di Mihelangiolo a San Lorenzo, proprio proprio compagna a quella:
    http://www.lanazione.it/firenze/cronaca/2011/07/25/550536-lorenzo_facciata_michelangelo.shtml
    nonchè l’imamme lohale che sogna una moschea in stile San Miniato:
    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Moschea-di-Firenze-ecco-il-progetto-il-minareto-come-il-campanile-di-Giotto_939156319.html

  7. roberto says:

    il college pero’ non mi sembra affatto un obbrobrio (l’edificio dorato si)

  8. Peucezio says:

    L’antiislamismo quindi ha un’utilità generale, serve anche a colpire indistintamente gli obborbbri architettonici. :-D

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>