Ogni giorno ringrazio il Signore…

… di non essere nato giornalista.

Guardate attentamente questa cosa qui, che campeggia oggi in bella vista sul sito di Repubblica online.

terrorismo

Prima pagina.

Mirino.

Pennarello.

Bagno.

Giornalisti.

Print Friendly
This entry was posted in giornalisti cialtroni and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

28 Responses to Ogni giorno ringrazio il Signore…

  1. PinoMamet says:

    Minchia,
    mo’ si mettono a controllare pure le scritte nei cessi… poi non si lamentino del sovraffollamento nelle carceri!

  2. MartinV says:

    Sono anni oramai che La Repubblica non è più un giornale ma l’organo di propaganda della sezione italiana del Partito democratico USA… quindi non è corretto parlare di giornalisti…

  3. Claudio Martini says:

    Ma tu sei un giornalista, Miguel! E solo che hai senso dell’umorismo.

  4. Pierluigi says:

    non scherziamo, tanti giornalisti han pagato con la vita il loro impegno per trasmettere la verita’ , vedi Baldoni, la Politovskaia, e gli 88 giornalisti messicani massacrati in 10 anni.

    Comunque la Repubblica ha ormai raggiunto il livello di Oggi e Novella 2000. Ormai in Italia solo Famiglia Cristiana ha un minimo di contenuto etico.

    • Moi says:

      PLAY YOUR HITLER CARD :-) :

      Anche un certo Adolf Hitler, 90 “anni fa o giù di lì” [per chi non l’ avesse colto, trattasi di emilianismo gucciniano] sembrava solo un ubriacone antisionista
      ;-) :-) che delirava i suoi comizi in piedi sul tavolo di una birreria …

      • Z. says:

        Moi,

        sono d’accordo con te. Dai cessi della Cattolica partirà una nuova epoca di terrorismo nazicomunista internazionale. I posteri li chiameranno Anni di Merda.

        Z.

      • Peucezio says:

        Guarda che l’ubriacone era Churchill e Hitler non era antisionista.

        • Claudio Martini says:

          è vero, non era anti-sionista.
          Ma la HITLER CARD è comunque stupenda

        • Ritvan says:

          No, Hitler non era antisionista, era semplicemente:-) antisemita. Ovvero, se lo scopo dei sionisti era mandare gli ebrei “vil razza inferiore” fora dalle bal dello “spazio vitale” del III Reich – che poi fossero mandati in Palestina o in Culonia faceva l’istess – Hitler non poteva che concordare. Quando si dice l’eterogenesi dei fini….

        • Claudio Martini says:

          Infatti. E in diversi ambienti nazisti si favoleggiava di deportazioni in Madagascar. Ma non credo si tratti di eterogenesi dei fini. Penso invece che anti-antisemitismo e sionismo siano parte dello stesso movimento dialettico. L’uno richiama l’altro. Il razzista vuole evitare la contaminazione con gli ebrei, e cerca di farli sparire dal proprio campo visivo, in un modo o nell’altro. Il sionista parte da questo stato di cose per proporre di costruire un ghetto globale dove rinchiudere la miglior parte dei propri correligionari: lo stato ebraico.
          Anche per questo ogni atteggiamento anti-semita, oltreché inaccettabile di per sé, costituisce un oggettivo apporto alla causa dello stato-solo-per-ebrei. Senza contare che i nostri giornalai, peraltro al 99% gentili, non rinunceranno per lungo tempo a ingigantire ogni stronzata nazistoide che incontrano…
          Quindi se siete alla ricerca della notorietà, ore una ragione o per l’altra, vi consiglio di cominciare a scrivere frasi anti-semite nei cessi. Magari con l’accorgimento di firmarvi, anche con pseudonimi

      • Z. says:

        A dire il vero il progetto originale era effettivamente di espellerli tutti, ma com’è noto poi cambiarono idea, e decisero di sterminarli in loco, addirittura impedendo loro di emigrare.

        Pare che l’immenso batedo subito dai tedeschi in Russia non abbia giovato alla sorte degli ebrei nel Reich.

        Z.

        PS: Quello del Madagascar era un progetto di Hans Frank. Lo stimato avvocato dello NSDAP non ne poteva più di vedersi deportati in Polonia gli ebrei tedeschi, perché ciò comportava un afflusso costante di SS su cui lui aveva poca o nessuna autorità. Ma col Regno Unito che controllava Suez era fatica arrivare laggiù…

    • Moi says:

      Secondo molti invece no, è un bollettino di Dossettiani della prima e ultima ora che considera Berlusconi il Demonio !

      • Moi says:

        Parlavo di FC dal punto di vista cattotradizionale …

      • Francesco says:

        concordo pienamente, mi chiedo come faranno quando il dimonio renderà l’anima al Cielo di qui a poco

        • Z. says:

          Come faranno loro non so.

          Io stapperò una bottiglia di champagne di quello buono. Meglio acquistarla per tempo, però, perché rischia di andare tutto esaurito appena si diffonderà la notizia, come accadde per Franco.

          Z.

        • Francesco says:

          e io per fartela andare di traverso ti posterò la lista di candidati a sostituirlo!

          :D

          mica crederai che prenda voti “per” i suoi meriti, vero?

        • Z. says:

          Come diceva un fulminato della tua fede, bisogna imparare ad accettare l’inevitabile. Oltretutto, una destra degna di questo nome, ammesso che l’Italia sia in grado di esibirne una, sarebbe necessaria sia alla sinistra sia al Paese (e viceversa).

          Quindi se hai questa lista postala subito. Fammi sognare, almeno, e vedremo se il sogno diventerà presto realtà. Certo, per la mia parte sarà sempre una battaglia in salita, ma quanto meno non avremo cinque meriti puntati contro.

          E poi lo sai che a noialtri laicomunazisti italiani ci piace soffrire.

          In attesa della lista ti invito sin d’ora al brindisi!

          Z.

        • Francesco says:

          Casini, Buttiglione, Fini, Alfano, Rutelli, Formigoni, Alemanno, Tremonti, Maroni, Fioroni, Gelmini, Scajola, Pisanu …

          da fuori il Parlamento, possiamo citare vari “tecnici” o “civili”, quali Luca Cordero di Montezemolo, Mario Monti, Mario Draghi, Emma Marcegaglia (perchè farsi mancare una donna?)

          non metto Passera che mi pare sia iscritto al PD

          PS non ho capito nulla e tanto meno la battuta sui 5 meriti puntati contro

  5. Buleghin il vecio says:

    Il profesor Dell’aringa mi dia reta un momentin! Non penso che cora rischi perchè qualche mbecille ghà scrito robe nel ceso ostaria!

    I Veri rischi il profesor li core nel mare del nord dove le arinche le pescan co le reti a strascico corpo d’un can! Basta che non facia il bagno in acque frede e puole stare tranquil!

  6. Moi says:

    @ Pierluigi

    http://www.youtube.com/watch?v=Lt6VxLLEzKA

    … Giovanardi su Famiglia Cristiana

  7. Riccardo Giuliani says:

    Piccola proposta: trovo auspicabile che tali giornalisti siano più coerente definiti giornalieri, sia in senso dispregiativo sia per il fatto che dobbiamo sorbirli quotidianamente.

  8. lycopodium says:

    Grazie Daouda, un sito con le palle!

    • Daouda says:

      L’unico errore economico del VERO liberismo è l’usura ( rendita ed interesse ).
      Ad oggi è un errore oltre che indefinibile anche da tener meno in cosiderazione dacché l’inflazione , tassa occulta, necessita che si abbia un certo tipo di usura.

      Per il resto si sà che il povero è difeso da Dio se lo è ingiustamente, altrimenti la povertà è sempre stata una maledizione.
      E’ per questo che prima di aiutare i poveri bisogna verificare che non siano empi poiché l’empio non và mai aiutato.

      Oltre sta pappa spero che il messaggio di risposta di là ti sia stato utile.Un saluto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>