L’on. Souad Sbai del PdL incontra Dio. In persona.

La signora Souad Sbai è un deputato del parlamento italiano, con relativo stipendio e opportunità.

Miguel Martinez è un traduttore di manuali tecnici, che nel tempo libero cura un piccolo blog.

Ieri ho commentato un sito curato dall’on. Souad Sbai (o chi per lei).

Mi sono commoss quindi quando  l’on. Souad Sbai (o chi per lei) ha subito risposto: [1]

“finalmente Miguel Martinez si accorge di noi! Era ora, la democrazia è anche questo no?”

Qualche ora dopo, l’on. Souad Sbai del PdL (o chi per lei) è tornata all’argomento Martinez, con un secondo post.

In cui ammetto, riesce a farmi fare una figura di pesce. Nel mio articolo, io avevo scritto tra l’altro:

“Ad esempio, in un post del 30 maggio, leggiamo che un certo Prem Rawat avrebbe dichiarato a Mazara del Vallo che per avere la pace, gli uomini dovrebbero essere meno avidi. Questa sbadiglievole banalità è diventata una notizia ANSA; e per qualche motivo, Criticattivo ha deciso di pubblicarla.”

Souad Sbai (o chi per lei) mi bacchetta prontamente:

“Per informazione di Miguel Martinez, Prem Rawat è un leader di pace, conisciuto in tutto il mondo e l’agenzia che lo cita assieme alla Sbai è l’ANSA, non la gazzetta della parrochia, da cui Martinez nutre le sue fantasmagoriche informazioni. Sarebbe stato bello avere Martinez e Sebaie ai convegni della Camera e del Senato, viste le tante donne che c’erano. Certo erano senza velo, purtroppo per voi, ma alla fine ve ne sareste fatta una ragione.”

Mi sfugge il senso dell’invito a incontrare tante donne senza veli, ma su Prem Rawat, Souad Sbai ha ragione.

L’espressione “leader di pace” è un po’ imprecisa: Prem Rawat non è un leader che ha fatto la pace. Anzi, non sono al corrente nemmeno di una rissa condominiale cui abbia posto termine.

Però avrei dovuto riconoscere subito il nome. E’ un fatto generazionale, che rivela la mia età: io Prem  Rawat lo conosco eccome, ma sotto il nome Guru Maharaj Ji, in traduzione qualcosa come “Maestro Sovrano Supremo”. E ha avuto una carriera talmente insolita da obbligarmi a precisare che nulla in questo post è inventato (e le immagini si riferiscono proprio a lui).

Prem Rawat, il nuovo amico di Souad Sbai, si è già esibito nella Sala Zuccari del Senato della Repubblica Italiana nell’aprile del 2007, grazie all’intercessione del senatore a vita Emilio Colombo. Il mondo è piccolo: il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo – che abbiamo già incontrato come sponsor di Nello Rega, autocertificato unica-vittima-al-mondo dei terroristi di Hezbollah – ha anche consegnato una medaglia d’oro al signor Guru Maharaj Ji/Prem Rawat, assieme ad Alessandro Tesini, presidente del Consiglio regionale Friuli e a Roberto Antonaz, assessore della stessa regione.

Souad Sbai è stata ospite d’onore a un costoso convegno organizzato da Prem Rawat a Mazara del Vallo, dal titolo “Quali nuovi strumenti per la Pace oggi”, svoltosi il 26 e 27 maggio del 2011. Tra i relatori,

“il prof. On. Khaled Fouad Allam, la dott.ssa Linda Pascotto, Presidente della Fondazione TPRF (The Prem Rawat Foundation), il  prof Marco della Pina, direttore del corso di Scienze per la Pace dell’Università degli Studi di Pisa ed il dott. Marco Rebesani, rappresentante del Summit Nobel per la Pace.

Con un buon senso del dramma, il giornalista di Notizie di Sicilia scriveva:

Cresce l’attesa, intanto, per la giornata clou della Settimana della Pace, in programma domani con la presenza di Prem Rawat. Due i momenti salienti: alle ore 10,00 nell’Aula Consiliare si svolgerà la premiazione del Concorso riservato agli studenti delle scuole mazaresi sul tema “Pace: diritto dell’uomo”, che ha ottenuto l’Alto Patronato ed una medaglia d’oro del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Interverranno il Sindaco on.le Nicola Cristaldi, Prem Rawat, Linda Pascotto, l’on. Gennaro Malgieri e l’on. Leonard Touadì. Alle ore 11,30 nella piazza Mokarta, alle spalle della statua-fontana di Consagra, il Sindaco Cristaldi e Prem Rawat inaugureranno la stele della Pace, che riporta la frase “la pace ha origine nel cuore degli esseri umani” tradotta in francese, inglese ed esperanto.

L’altro momento clou è previsto alle ore 18,30 nella piazza Mokarta: il concerto Musiche e suoni per la Pace introdurrà e seguirà l’incontro di Prem Rawat e del Sindaco Cristaldi con la cittadinanza, che interverranno a partire dalle ore 19,30 sul palco di piazza Mokarta unitamente all’on. Souad Sbai ed al prof. Khaled Fouad Allam.”

Tra musiche di Beethoven e Debussy, donazioni di opere d’arte a Prem Rawat, sfilate in costume, un “percorso ludico di installazioni luminose interattive a cura di Oscar Santilli, architetto“, stand gastronomici…

Ma chi è Prem Rawat? Il Papa, forse? qualche persona irreverente potrebbe chiedere.

No, Prem Rawat non è il Papa. E’ Dio in persona.

lord_all_powerful

Prem Rawat con la sua corona

Guru Maharaj Ji / Prem Rawat è diventato Dio, ereditando l’ambito mestiere dal padre, alla precoce età di nove anni.  Per l’occasione, Prem Rawat indossò un’apposita “Corona del Signore dell’Universo“, presentandosi quindi come “Perfetto Maestro”, cioè Gesù Cristo, Buddha, Muhammad e Krishna tutti insieme.

In questo ruolo, Prem Rawat ha diffuso quattro infallibili tecniche per realizzare la pace, che suggeriamo vivamente anche all’on. Souad Sbai:

“La prima tecnica (“Luce Divina”) consiste nel ficcarsi il pollice e il medio negli occhi (NB: a occhi chiusi) e l’indice tra le sopracciglia. La seconda tecnica: (“Musica Celeste”), ficcarsi il pollice nelle orecchie e ascoltare. Terza tecnica (“Santo Nome”) pensare al proprio respiro (NB: continuando a respirare). Quarta tecnica: (“Nettare”) ripiegare la lingua all’indietro e sentire i sapori”.

prem-rawat-giovane

Prem Rawat. La didascalia spiega il suo insolito mestiere

La madre del Supremo riuscì a combinare un incontro tra il paffuto Maestro e una banda di hippy alla fumosa ricerca della spiritualità indiana. In men che non si dica, gli hippy tornarono in Occidente, indossarono giacca e cravatta e diffusero la buona novella.

Con il suo “Movimento Luce Divina”, Prem Rawat /Guru Maharaj Ji divenne rapidamente una moda planetaria: per diversi anni consecutivi, mi ricordo, veniva presentato, anche in Italia, come il “Perfetto Maestro di Sedici Anni”.

Il sedicenne accumulò ricchezze straordinarie, ed ebbe il raro onore di venire pubblicamente diseredato e ripudiato dalla mamma (e amministratrice) quando questa venne a scoprire che il giovinetto frequentava troppi locali notturni americani e beveva troppo alcol, e aveva anche sposato una bellissima bionda americana.

Infatti, Prem Rawat, come è certamente il diritto di un ente soprannaturale, si permetteva di non aderire ai divieti in materia di sesso, alcol e sostanze stupefacenti che imponeva rigorosamente ai propri seguaci, come testimonia in dettaglio l’ex-seguace Michael Dettmers.

Se il viso del Guru poteva sembrare poco spirituale, non così i suoi piedi. I devoti non si limitavano a prostrarsi per baciarli, ma compravano le foto dei “Divini Piedi di Loto“, per conservarle su un apposito altare in casa.

krishna_small_icon

I Divini Piedi di Loto del signor Prem Rawat

Negli anni Ottanta, Prem Rawat spense la Luce Divina, a quanto pare perché i membri dei suoi ashram (monasteri) stavano “invecchiando, diventavano disoccupati e richiedevano crescenti cure mediche e odontoiatriche“.

his-80-4t

Prem Rawat con un'ingegnosa macchina, appositamente costruita, per spruzzare di acqua santa i propri devoti

Nacque così il movimento Elan Vital, più adatto a tempi neoliberisti, che permise al Maestro di girare il mondo ininterrottamente sul suo jet privato, con un elicottero personale per i giri più brevi.

Oggi Prem Rawat diffonde la Pace nel Mondo dalla sua casa: la più grande villa di tutta Malibu, la città dei miliardari americani. Prem Rawat, che non è un teorico del pauperismo francescano, spiega:

“Ho una residenza bellissima, bellissima, che i premie [i suoi seguaci] di tutto il mondo mi hanno comprato, la più bella residenza di Malibu. Ha una vista sull’oceano, è del tutto isolata, è veramente bellissima. Non ho bisogno di niente.”

prem-rawat-villa

La casa del signor Prem Rawat, a Malibu

Ringraziamo Souad Sbai per averci fatto rivivere ricordi giovanili.

Anche se il merito va equamente diviso tra Souad Sbai,Khalid Fouad Allam, Emilio Colombo, Vito De Filippo, Alessandro Tesini, Roberto Antonaz, il prof Marco della Pina, Marco Rebesani, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, l’on. Nicola Cristaldi, l’on. Gennaro Malgieri e l’on. Jean-Léonard Touadi.

E’ importante condividere i beni spirituali.

Note:

[1] Chiedo scusa ai lettori se utilizzo spesso Freezepage. E’ che certi siti hanno la tendenza a cambiare piuttosto velocemente. Comunque l’indirizzo del sito dell’on. Souad Sbai (o chi per lei) è http://www.criticattivo.com/, e gli facciamo volentieri pubblicità.

Print Friendly
This entry was posted in newage, spiritualismo e neospiritualismo and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

37 Responses to L’on. Souad Sbai del PdL incontra Dio. In persona.

  1. Pingback: L’on. Souad Sbai del PdL incontra Dio. In persona. - Kelebek - Webpedia

  2. roberto says:

    “Ho una residenza bellissima, bellissima, che i premie [i suoi seguaci] di tutto il mondo mi hanno comprato, la più bella residenza di Malibu. Ha una vista sull’oceano, è del tutto isolata, è veramente bellissima. Non ho bisogno di niente”

    questo tipo è evidentemente pazzo! è chiaro a tutti guardando la foto che ha bisogno di una piscina

  3. anna vanzan says:

    L’evento di maggio e il suo contorno sono semplicemente scandalosi. credo dobbiamo darci da fare per pubblicizzare il fatto, Miguel hai messo questo post su Facebook e dintorni?

  4. astabada says:

    http://www.obamaslibya.com/

    Video di cosa succede in quelle parti della Libia liberate dai democratici. Potrete constatare come il trattamento dei prigionieri sia piuttosto umana (per quanto consentito in tempo di guerra), con buona pace di chi parla di atrocita`, estremisti, barbarie.

    Ho dovuto ricredermi.

    Buona visione

  5. Francesco says:

    quando è il prossimo concorso per il posto di Lord of the Universe?

    mi interessa

    grazie

    • Concorso sa di vecchio statalista: è il Mercato a nominare il leader universale di turno. Prova a lanciarti, parti proponendoti divinità di qualcosa di più ristretto e poi espanditi quando cominci ad avere successo :D

      • Francesco says:

        ma io c’ho i titoli! a bizzeffe! li stampo a casa che viene una bellezza!

        e poi, come dici Nichi, è cambiato il vento, basta cor neolibberismo, se torna allo Stat padrone e pure mamma!

  6. Hurriya says:

    Ma tutto ciò è demenziale! Un bad trip, per restare in tema “spiritualità-indo-hippie-farlocca”…

  7. Karakitap says:

    Mi chiedo come si possa diventare seguaci di persone simili, almeno papa e cardinali sfoggiano gioielli e porpora, ma poi mettono in campo la “carne da 8×1000″ , questi invece mi pare che pensino solo al loro arrichimento personale e basta.
    La parte in cui dice che chiudeva gli ashram causa invecchiamento degli adepti m’è parsa degna più di un amanager che taglia i rami secchi di un’azienda che non di un leader spirituale.
    Salutoni, Karakitap

  8. Tommaso Loli says:

    Gennaro Malgieri non è l’evolomane che negli anni ’80 imperversava nella cultura di destra? Adesso che fa? Si butta con i santoni indiani?

  9. Qûr Tharkasdóttir says:

    «Ringraziamo Souad Sbai per averci fatto rivivere ricordi giovanili.»

    Altretanto, Miguel. Recycling the Gurus. Quello lì era proprio sparito dal mio panorama mentale. Ma non c’entravano pure i Beatles, o mi sbaglio?

  10. Moi says:

    La prima tecnica (“Luce Divina”) consiste nel ficcarsi il pollice e il medio negli occhi (NB: a occhi chiusi) e l’indice tra le sopracciglia. La seconda tecnica: (“Musica Celeste”), ficcarsi il pollice nelle orecchie e ascoltare. Terza tecnica (“Santo Nome”) pensare al proprio respiro (NB: continuando a respirare). Quarta tecnica: (“Nettare”) ripiegare la lingua all’indietro e sentire i sapori”.

    _____
    Mi rendo perfettamente conto dello Sputtanamento Cosmico, ma l’ AutoMassaggio NON è necessariamente una roba da “Wanne Marchi” e “Maghi Do Nascimento” …

  11. Moi says:

    http://www.youtube.com/watch?v=ANC9jggcY54

    Non ci posso credereeee !!! Un Musulmano Albanese residente in Italia ha lanciato la fatw’a contro Germano Mosconi !!!

    • PinoMamet says:

      Fantastico: un video contro la bestemmia, tutto a base di bestemmie…

      non l’ho visto tutto, ma non mi sembra mica una fatwa, sai? Mi sembra che le scritte in sovraimpressione ripetano il concetto che bestemmiare è peccato di cui saremmo (Mosconi specialmente) chiamati a rispondere davanti ad Allah, mica davanti agli uomini…

      • mirkhond says:

        Più che altro mi sembra l’auspicio di un ragazzo albanese di 22 anni di Tetova (Macedonia), che l’Europa un giorno non lontano, possa diventare tutta musulmana….
        Certo è che Mosconi per un pio musulmano, dev’essere qualcosa di incomprensibile….
        ciao

        • Moi says:

          Però il profilo dice Paese: Italia

          … sbaglio o fino a qualche anno fa la bestenmia-intrattenimento era “qualcosa d’ incomprensibile”
          anche in Meridione ?

        • mirkhond says:

          Vive in Italia, ma dalle risposte ai commenti al suo video, ha detto di essere un albanese della Macedonia, e nel video di apertura del suo profilo, cita Tetova, versione albanese della città di Tetovo, nella Macedonia occidentale.
          Come meridionale, devo dire che effettivamente Mosconi, o almeno i montaggi su di lui, esagera non poco con certi florilegi….
          Nel Regno di Napoli, una legge del 1627, condannava al taglio della lingua chi bestemmiava Dio, la Madonna e i Santi, ma eravamo all’epoca del viceregno asburgico-spagnolo….
          ciao

        • mirkhond says:

          Del resto, anni fa conoscevo un professore originario della provincia di Mantova, che un giorno, bestemmiò di brutto, anche se non ai livelli di Germano Mosconi, ed è una persona molto cattolica e praticante.
          La madre, anziana contadina, deplorò i florilegi del pur religioso figlio….
          E non eravamo nel profondo fu Regno delle Due Sicilie….
          ciao

        • PinoMamet says:

          Io ho conosciuto una suora cattolica (originaria di Genova, ma vive qua) di quelle che vanno a medicare gli anziani, portare il cibo a casa, aiuta gli stranieri ecc. ecc.
          Non chiedetemi che ordine sia, però è una in gamba, una di quelle vecchiette che non le ammazzi neanche a schioppettate e non si fermano davanti a niente.

          Beh, questa qua diceva che aveva chiamato un artigiano (ovviamente lei disse nome e cognome) a riparare il portone della chiesa, e quello ovviamente bestemmiò per tutto il tempo, come usa.

          Una sua consorella le fece notare che non stava proprio bene bestemmiare mentre si lavorava in chiesa e lei, disse, le rispose dicendole che l’importante era che lavorasse bene, poi Dio per certe cose non se la prende, le abitudini sono abitudini.

          Ciao!

  12. Marcello Teofilatto says:

    Grazie, Miguel. Quando i Monty Python decideranno di tornare insieme, avranno già pronta una sceneggiatura.
    Saluti da Marcello Teofilatto

  13. Z. says:

    Non posso crederci, hanno coinvolto addirittura il Prof. Della Pina, mica paglia. Quanti danni ha fatto il Decennio degli Omuncoli, mamma mia!

    E poi che dovrebbe significare “scienze della pace”?

    La cialtroneria, a quanto pare, è un morbo incurabile che si espande senza sosta :lol:

    V.

  14. Per Z

    “Non posso crederci, hanno coinvolto addirittura il Prof. Della Pina, mica paglia”

    In genere, le cose avvengono così:

    – c’è una persona, come dire, piuttosto creativa, con molti miliardi.

    – il creativo investe una somma notevole per organizzare eventi dal suono innocuo, e i beneficiari gli danno numerosi attestati, medaglie d’oro, cittadinanze onorarie e lauree ad honorem

    – il creativo organizza un altro mega evento, pagando gran parte delle spese, ed esibendo tutti i suddetti attestati, sempre su qualche tema di quelli che nessuno può criticare, e cercando di coinvolgere destra e sinistra, laici e religiosi, in modo che non ci siano esclusi pronti a criticare.

    – A quel punto, anche nomi in apparenza seri si guardano bene dal rifiutarsi di venire. E la valanga degli attestati si ingrossa.

  15. brus says:

    ma che cazzate avete scritto su Prem Rawat ?, mi meraviglio, a leggerle è talmente banale, che si sorprende che persone di buon intelletto abbiano potuto dar retta a banalità, le critiche o osservazioni, sembrano farneticazioni punk, ragazzi bisogna anche impare a selezionare le informazioni giuste da quelle cazzate, il web non è il libro della verità, si trovano falsi madornali, non caschiamoci come degli sciocchi, i problemi veri e gli argomenti veri sono ben altri. Speriamno che questo sito non decada in banalità e gossip.

  16. Caro Brus

    Immagino che sia la prima volta che vieni qui, e quindi ti scuso se non hai presente il metodo che applichiamo qui.

    Qui abbiamo fatto una serie di affermazioni fattuali riguardanti Prem Rawat /Guru Maharaj Ji, citando le relative fonti, che a loro volta citano altre fonti.

    Tali affermazioni possono ovviamente essere vere oppure false, e se sono false vanno corrette.

    Ma espressioni come “cazzate”, “banale”, “banalità”, “farneticazioni punk”, “falsi madornali”, “sciocchi”, “gossip” ci dicono solamente qualcosa a proposito del tuo stato d’animo, ma non forniscono la minima informazione concreta in un senso o nell’altro.

    Se vuoi difendere Prem Rawat, sei il benvenuto. Ma devi fornire correzioni fattuali e concrete.

    Se tali correzioni sono documentate, saremo felici di correggere gli errori nel testo del post.

    • Moi says:

      Solitamente, chi difende i Guru Carismatici dall’ accusa di predicare bene la non-avidità essendo in realtà dei ricconi ipocriti che razzolano male, generalmente sbotta … “Perché, il Papa e i Vescovoni no ?!”

      … E così sbottando, direi che tutti i torti non ha ! :-)

    • Brus says:

      Non difendo nessuno leggo il vs sito e mi e sembrato banale perdersi su tale discussione quando, la societa sta franando, la classe dominante sta divorando tutto, le guerre massacrano vite, le ingiustize aumentano sempre di piu, come i soprusi, per questo ho detto che ci si perde in un gossip inutile e discutibile, d altra parte e la tecnica dell attuale classe dominante, far distrarre con inutili gossip, far sembrare che argomenti inutili , sono invece pietre miliari, cosi mentre il fiume straripa si dice di guardare la goccia d acqua, la polemica era su questo, erroneamente credevo che su questo sito si discutesse di societa e politica, quindi mi scuso per l errata interpretazione culturale sui contenuti

  17. Pingback: Alexander7

  18. Fabio Mussetta says:

    Caro Martinez
    Hai clamorosamente cannato!!!
    Lo hai fatto circa 38 anni fa e lo fai ancora, solo che ti è troppo difficile ormai ammetterlo.
    E’ la prima volta in vita mia che scrivo a un blog ma non ho potuto resistere dopo che sono capitato per caso sul tuo sito.
    Io Pratico da circa 37 anni gli insegnamenti di Prem Rawat, ne ho una bellissima esperienza, ne sono entusiasta e trovo difficile accettare che vengano fornite una tale mole di distorsioni mutuate da disinformatori, men che meno trovo facile vedere sputacchiare con superficialità sulla cosa che più ha influenzato la mia esistenza e sentirmi in fondo dare praticamente del cretino da qualcuno che non sa di cosa parla.
    Chiaramente ho vissuto tutta la trafila della vicenda Prem Rawat essendo stato uno dei primi in Italia e avendola vissuta al massimo delle mie possibilità. Andiamo al dunque pur se in modo veloce.
    Cominciamo dalla frase: “Prem Rawat è Dio in persona”
    Distorsione per ragazzini, ma credi davvero che gli altri (in questo caso io) siano baluba? In più pubblichi le foto di quarant’anni fà perchè questo farà sicuramente effetto visto oggi.
    Quando Prem Rawat é diventato Maestro ( scusa, lo so che per te non lo è ma dato che per me lo è, permettimi di chiamarlo così) aveva 9 anni, in India, e con alcuni milioni di praticanti che lo consideravano Maestro all’Indiana; come volevi che si mettesse??? In smoking???
    Quando è arrivato in occidente, aveva 13 anni, chiaramente sotto tutela della madre per motivi legali-anagrafici (e non che sua madre era la sua “amministratrice”) e non poteva essere che così.
    Non è stato “diseredato”, ma semplicemente quando ha raggiunto l’indipendenza legale dopo il matrimonio ha preso il controllo della sua esistenza “sociale” e ha cominciato a scardinare i meccanismi “Indiani” esterni di questa conoscenza, perchè la conoscenza non può essere “Indiana” ma per forza “Umana”( lo so che per te non c’è, ma dato che io la sperimento non posso che esprimermi così) creando scompiglio nel ristretto gruppo che voleva controllarlo ( o credi davvero che per i discepoli Indiani di un Maestro Indiano nei primi anni 70 fosse facilmente comprensibile sentirsi dire, per esempio, che non dovevano per forza essere vegeteriani ma che potevano mangiare quello che volevano o che il credo della reincarnazione è una bella teoria che serve per giustificare tante cose…ma resta una teoria, assolutamente ininfluente col fatto che la vita reale che viviamo è comunque un’esistenza unica nella nostra realta e che dobbiamo basarci solo su questa o che uomini e donne sono totalmente pari o che si può essere della religione che si vuole o anche atei e tutto questo è assolutamente ininfluente con l’esperienza che si può avere dentro di noi o che non ci sono regole di vita che devono essere dettate dall’alto ma che ciascuno deve vivere come vuole che sia vegetariano o “cannibale”, suora o mignotta, rampante o alternativo ecc… o…o…o…Suvvia Miguel.)
    Troppo alcol in locali notturni Americani!!!???!!!??? Dai Miguel da che pulpito hai raccolto queste farneticazioni?? IO LO SO!!!
    “Ha sposato una bellissima donna Americana”
    Effettivamente Marolyn è una bella donna, ci è sposato da 37 anni e hanno 4 figli meravigliosi, E allora??????? Non va Bene???? Perchè si percepisce questo “tono”??? ( anche se è scritto si percepisce il tono ed è gratuitamente e inutilmente oltre che disinformatamente astioso)
    Prem Rawat è ovviamente un essere umano-e questo è quello che in realtà afferma- ma di più, osa affermare che dentro ogni essere umano c’è il Divino e che non ha assolutamente senso crederci ma deve essere sperimentato (nel modo che ciascuno crede ovviamente), per cui ciascuno può avere questa esperienza( ovviamente per insegnarlo devi già averla e per volerla devi essere consapevole che in questo momento non ce l’hai, ed è questo il momento in cui il ruolo è diverso, nel momento che la ottieni sei uguale, però devi ottenerla) per cui quale Dio, tutti Umani; epperò tutti gli umani sono di più di quello che credono. Ovviamente se qualcuno la ottiene in qualunque altro modo ok, però deve essere questa conoscenza e reale e non teorica.
    Non parlare degli Ashram per favore perchè non sai di cosa parli, io ci ho vissuto 10 anni (pochialtri in occidente) e so di cosa parlo. in vita mia ho avuto un sacco di fidanzate e qualche grande amore alla faccia del “monastero”.
    Perchè nomini con superficialità Michael Dettmers? Ma chi è?? Tu lo conosci??? Io si!!!! lo conosco, ci ho mangiato assieme e ci ho parlato alcune volte e allora??? Non è corretto parlare di qualcuno che non è presente e non lo farò.
    Giocando di sponda dico che la Conoscenza Interiore ( in qualunque modo uno la intenda) è qualcosa che dovrebbe essere cercata per se stessa e non pensando che ci si possa anche costruire sopra una “carriera sociale” e che se ti viene negata vai fuori di testa e cominci a sputare come un ossesso, se succede vuole dire che non cercavi la Conoscenza interiore ma i tuoi trip, di conseguenza una delle condizioni basilari che servono per ottenerla, e che è una sincera sete, manca, per cui non la sperimenti, per cui dici che non c’è, ma non c’è per te che non la sperimenti ( lo dici anche a qualcuno che invece la sta sperimentendo e che ti guarda e dice” ok!! ok!! Come se un cieco insistesse con te dicendo che non esiste la luna perchè lui non la vede, vero che non la vede, ma vero che tu la vedi)
    La casa e i soldi?
    Andiamo!!! !!!!!Quando Prem Rawat è arrivato in occidente, alcuno facoltosi discepoli gli hanno messo a disposizione qualche Asset(magari qualche azione no???) che gli permette di vivere senza problemi e dedicarsi completamente al suo scopo (cosa della quale ovviamente io sono molto grato) pensare che viva con i soldi dei discepoli è volgare e ridicolo. In Italia per esempio su circa un migliaio di praticanti, solo circa 130 (tra cui io ovviamente) danno un contributo che è di circa 20-30 euro mese e che non vanno certamente a lui ma che servono a malapena a pagare qualche sala una volta ogni due o tre mesi in qualche città ( nella mia piccola cittadina una volta al mese io e una mia amica organizziamo un incontro alla biblioteca comunale; è molto carino sai?) e quando una volta all’anno vogliamo fare un un’incontro nazionale con lui abbiamo sempre difficoltà enormi a pagare sala, traduzioni ecc.. ecc.. se ci fai conoscere qualche posto dignitoso a un basso prezzo te ne saremo grati.
    Io lavoro, e dove lavoro faccio anche il sindacalista ( qualcuno mi chiama “comunista”) ho avuto in vita mia momenti nei quali ho dormito sui treni( allora non c’erano le porte blindate) perchè non avevo lavoro e soldi e altri momenti successivi nei quali me ne sono girati abbastanza, pago il sindacato e in più mi faccio anche un mazzo tanto, gratis ,per gli altri , e allora ??? sono un fesso per questo.
    In vita mia ho visto molto, girato il mondo, lavorato, studiato, amato, sofferto, gioito, e sperimentato cose sicuramente e decisamente più della media delle persone, ma non ho tempo da perdere con le fedi ne le filosofie (che pure conosco) di nessun genere, la vita è troppo veloce e precaria per permettersi di perdere tempo con queste cose e non invece trovare il massimo che questa esistenza può offrire e che è gioia pura che sgorga dentro di noi, tutti noi, cerco di impegnarmi socialmente il più possibile per una società più equa e giusta con onestà e lealtà, mi diverto con i miei amici che guardacaso sono quasi tutti con Prem Rawat e anche incredibilmente di sinistra, con varie gradazioni e alcuni anche decisamente impegnati politcamente( Comunque Credimi Prem Rawat non Da indicazioni politiche), anche se ultimamente non ci vediamo molto spesso perchè devo lavorare troppo e la sera sono stanco, sai non ho più l’età, però la cosa più splendida che ho conosciuto in vita mia, pur non precludendomi nulla, è l’esperienza interiore che mi ha insegnato a ottenere Prem Rawat (credimi, parlo di esperienza diretta, percepita e ripetibile e non di un credo); però, se qualcuno è in grado di farmi conoscere qualcosa di più, sono pronto ( ho detto che voglio il massimo no???).
    In conclusione, anche perchè ho dovuto tagliare troppe cose, non so chi sia Souad Sbai ( cioè, lo so nel senso che l’ho vista in televisione) e quale sia il tuo rapporto con lei, non sono comunque affari miei, di sicuro con Prem Rawat è qualcuna che ha, per vie che non so, preso parte a un evento istituzionale. Punto.
    Vedo che alcuni fruitori del blog hanno subito fatto loro, e in modo acritico la tua “visione” di tutta questa faccenda e reagito di conseguenza. peccato.
    Ai fruitori dico che se davvero vogliono sapere di cosa si tratta, non devono ascoltare la tua disinformata e un pò astiosa ( a proposito di quel gruppo che sta facendo quel casino da cui hai raccolto le informazioni e che sono in realtà una quindicina di persone guidate da un avvocato Canadese, un Francese e un giornalista Australiano che poi però si è ricreduto, e ha chiesto pubblicamente scusa- la lettera è su internet-per le palle che ha raccontato e il casino inutile che ha fatto chiedendo anche di poter “rientrare” e si è sentito rispondere che le porte sono aperte sia per uscire che per entrare visto che si parla di quello che c’è dentro di noi ) informazione, ma non devono ascoltare nemmeno me che sono una sconosciuto che potrebbe dire un sacco di fregnacce, però devono credere in loro stessi e, se vogliono, informarsi direttamente: come?
    C’è un sito, WORDS OF PEACE GLOBAL, nel quale possono vedere, sotto la voce Webcam ,video registrati in cui parla Prem Rawat ( la maggior parte in Inglese ma ce ne sono parecchi tradotti in Italiano) e capire e decidere per conto loro se gli piace o no, consiglio di vederne almeno 3 dato che parla a target diversi e a culture diverse, magari si può incontrare un argomento che ci è più affine, poi se piace guarderanno ancora altrimenti no, perchè quello che offre Prem Rawat ha una prerogativa diversa da quella per esempio di politica o della religione, queste due toccano, nelle conseguenze sociali, anche chi non è d’accordo o interessato con leggi e obbligatorietà di comportamenti ( se vivi in qualche religione integralista, qualunque essa sia, che detta le leggi e i comportamente) quì invece chi ne fruisce e ne è contento ne gioisce, che non è interessato non se ne accorge nemmeno (io ne gioisco)
    Un cordiale saluto a tutti e un augurio di tutte le migliori cose possibili, tutto questo vale anche per te Miguel Martinez, dato che in vita mia ho commesso un sacco di errori e ancora ne commetto, figurati se non lo concedo ad altri( anche se sentire parlare così di una cosa che amo immensamente mi rattrista)

    Fabio Mussetta

  19. Pingback: Wikileaks rivela: Magdi Allam, Khaled Fouad Allam e Yahya Sergio Pallavicini, gli uomini dell’ambasciata americana | Kelebek Blog

  20. Pingback: Prem Rawat, una replica | Kelebek Blog

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>