Scontro di civiltà in Inghilterra

Un gruppo di militanti dell’English Defence League – calati a Londra lo scorso marzo per manifestare per Geert Wilders – si libera di qualche litro di birra in più sulle antiche mura dell’Abbazia di Westminster.

Mica è colpa loro, alla televisione non gliel’hanno mai detto che era il più sacro simbolo dell’Identità Britannica.

Da notare quello vestito da crociato.

edlpissonwestminsterabbeyGiornata di al-Quds, sempre a Londra, settembre 2009, in solidarietà con la Palestina.

qudsday2009-4283Mai detto che siamo tutti uguali, noi.

Print Friendly
This entry was posted in islamofobia and tagged , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

18 Responses to Scontro di civiltà in Inghilterra

  1. Z. says:

    Che argomentazioni pretestuose, Miguel. Sei proprio il solito islamonazicomunista!

    Difendere la propria identità e le proprie radici significa odiare i musulmani e picchiarsi allo stadio, mica altro. In questo probabilmente sono coerenti.

    Z.

  2. Armando says:

    Ma dov’è quello vestito da crociato?
    o è la bandiera inglese?

    • Ritvan says:

      Il “crociato” è il primo a destra nella prima foto. Però, va detto che lui non sta pisciando contro il sacro muro dell’abbazia, bensì contro un albero: i veri credenti:-) si riconoscono.

      • Armando says:

        E…ma a me sembra una bandiera inglese (ci sono probabilità quando sei a Westminister), occhio a prendere hooligan per templari :-)

        • Ritvan says:

          La bandiera inglese la puoi vedere qui:
          http://www.agriturismoaunti.it/bandiera-inglese.jpg
          e mi sembra un pochino:-) diversa dalla semplice croce disegnata sulla casacca del pisciatore.
          Occhio a prendere casacche templari per bandiere inglesi:-)

          • Santaruina says:

            Ritvan, quella che hai segnalato è la bandiera della Gran Bretagna.
            La bandiera inglese è la classica Croce di san Giorgio, rossa su sfondo bianco – http://tinyurl.com/36z38mn – gentile omaggio della gloriosa repubblica di Genova.

            • Ritvan says:

              Beh, caro Santaruina, adesso se proprio vogliamo spaccare il capello in quattro nel senso della lunghezza:-) e basandomi proprio sul sito da te linkato, quella che ho segnalato io sarebbe la bandiera del Regno Unito (United Kingdom) e non della “sola” Gran Bretagna:-). E non è mica colpa mia se nel parlar comune del Belpaese “inglese” è usato come aggettivo da appioppare a qualsiasi cosa riguardi il sullodato Regno Unito in tutta la sua unità:-).

  3. Francesco says:

    “If you are a man you take it”

    francamente, lo trovo abbastanza infantile, per un leader politico.

    PS che cavolo di manifestazione è? Cuginette di Naomi Campbell per la Palestina?

    :D

    PS mi sa che la pisciata collettiva è parte delle nostre radici, comunque. “chi non piscia in compagnia ecc. ecc.”

    • Ritvan says:

      Fratello Francesco, la pisciata collettiva sarà anche parte delle vostre radici, ma dubito molto che al tempo di tali radici si esercitasse sui muri delle chiese, eh!
      P.S. Credo che la povera “atea devota” Fallaci – che a suo tempo tanto tuonò contro quegli aspiranti rifugiati somali che esercitavano la “pisciata collettiva” contro il muro di una chiesa fiorentina – si stia rivoltando nella tomba:-)

      • Francesco says:

        ma quelle sono le mura circostanti, mica l’abbazia
        e poi siamo (sono) uomini di mondo!
        nel medio evo mica c’erano (più) i vespasiani, quindi ribadisco che siamo in piena Tradizione & Radici

        :D

        • Ritvan says:

          Ah, beh, se per le Gloriose Radici&Tradizioni “le mura circostanti” dell’abbazia sono di proprietà di Satana:-) allora tutto ok:-)

    • PinoMamet says:

      “PS che cavolo di manifestazione è? Cuginette di Naomi Campbell per la Palestina?”

      Perché, è proibito manifestare alle ragazze carine? Solo i maschiacci brutti possono farlo?

      “PS mi sa che la pisciata collettiva è parte delle nostre radici, comunque.”

      Sì, ma ognuno si guarda il suo ;)

      Ciao! :)

  4. Marcello Teofilatto says:

    Oddio (appunto), considerando l’olezzo, forse sarebbe il caso di parlare di Ingloriose Narici:-).
    Saluti da Marcello Teofilatto

  5. p says:

    è una pisciata un po’ lunga se sono lì dallo scorso marzo, ma data la quantità di birra che bevono, non mi stupirei più di tanto.p

  6. MUAMER says:

    Ciao Miguel. Sono Muamer e se ti ricordi quando mi dicevi per il libro di mia moglie che, quando sarà pronto che te lo dico. Ecco qui sotto link sul quale puoi vedere tutto.

    http://www.ilfiloonline.it/index.php?page=shop.product_details&flypage=flypage.tpl&product_id=274454447&category_id=11&option=com_virtuemart&Itemid=175

  7. Pingback: Martin Brennan, un immigrato clandestino in meno | Kelebek Blog

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>