Centomila, un piccolo intermezzo

Festeggiamo centomila visite a questo blog – sembrano tante, ma sono distribuite attraverso cinque mesi – con la bella notizia che le donne della comunità indigena degli Embera della Colombia hanno deciso di porre fine alla pratica della mutilazione genitale delle bambine.

Una bella notizia per diversi motivi.

Innanzitutto, in sé, ovviamente.

Poi perché mostra ancora una volta la capacità straordinaria che abbiamo noi latinoamericani, almeno in Europa, di risultare invisibili quando ci fa comodo.

Vi lascio con un notevole post del Tassista Bolognese, che credo riassuma egregiamente alcuni aspetti della cultura imprenditoriale. Mi ha fatto venire in mente alcuni ricordi.

Print Friendly
This entry was posted in imprenditori and tagged , , , , , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Centomila, un piccolo intermezzo

  1. ventopiumoso says:

    beh auguri o complimenti o quel che l’è :)

  2. Qûr Tharkasdóttir says:

    Comunque, c’è da prendere in considerazione il commento firmato da Yamile Yemoonyah (“I am Embera myself ecc.”) nel articolo dalla RH Reality Check.

  3. Moi says:

    Magari con qualche turpiloquio di troppo, ma … stupenda la replica di Petronian Sinner al Tassista Bolognese. Soprattutto se penso che è assai probabile che presto Benedetto XVI santifichi Don Oreste Benzi.

Comments are closed.