Sorridi, Fiamma Nirenstein!

L’onorevole berlusconiana Fiamma Nirenstein (da non confondere con Fiamma Nait e Deborah Firenstein), fautrice della Censura Planetaria, sta organizzando in questi giorni una grande manifestazione a Roma a sostegno di Israele, su cui speriamo di poter tornare.

Intanto, Fiamma Nirenstein supera se stessa (non è facile) con un articolo sul Giornale del 18 settembre, intitolato “L’Occidente reagisca alle minacce prima che sia tardi“.

“Il presunto piano per uccidere il Papa significa quello che si sospettava, ma che troppi cercavano di ignorare: l’islam radicale vuole colpire al cuore la nostra civiltà, puntando sui suoi emblemi. Gli arresti dei sei algerini arrivano dopo settimane di tensione e di segnali trascurati. L’islamismo violento parla attraverso fatti, più che con le parole: mirare al Papa vuol dire essere determinati a cancellare i pilastri dell’Occidente. Il pastore Terry Jones è un stolto che voleva bruciare il Corano. E dall’altra parte sono arrivati gli incidenti nel Kashmir con 15 morti e le chiese assaltate, e adesso ecco il progetto – almeno così sembra – di uccidere Ratzinger.

L’islam più fondamentalista non vuole parlare, vuole solo comandare, colonizzando l’Europa, e gli Stati Uniti, vuole l’annientamento di Israele. È un’invasione potenziale e reale che sottovalutiamo troppo spesso. I posteri si ricorderebbero di noi non per la nostra tolleranza, ma per la nostra colpevole arrendevolezza.

Basta pensare alla storia della moschea di Ground Zero. Quello è un santuario del nostro mondo con la sua libertà oltraggiosa per altre culture: là ci si concentra e si ripensa alle vittime di un assassinio di massa compiuto in nome del fascismo islamista, come lo chiamò adeguatamente George Bush. Se ci siete stati, sapete che ci si sente come in una chiesa, o in una sinagoga. E proprio questo è il punto. Là si colpì un simbolo dell’America giudaico cristiana. Là una Moschea rovescerebbe i significati, costruirebbe un centro di presenza islamica proprio un luogo che, per antonomasia, non lo è.”

Il resto sul blog della stessa Nirenstein.

Ora, si dà il caso che sul nostro blog abbiamo analizzato in dettaglio esattamente i tre “segnali” della “minaccia islamica” che lei ha scelto.

Uno. Sei spazzini algerini si scambiano delle battute sul Papamobile, vengono fermati e subito rilasciati. Fiamma ce lo racconta così: “l’islam radicale vuole colpire al cuore la nostra civiltà, puntando sui suoi emblemi“. Poiché la signora Nirenstein si dichiara di fede ebraica, ci incuriosisce il fatto che lei ritenga il Pontefice Romano il “cuore” e l’emblema della “nostra civiltà”. Brevemente, le ricordiamo l’articolo XXXII dell‘Editto sopra gli ebrei di Papa Pio VI (1775 -1799):

“Che secondo le proibizioni contenute nella Bolla della san. mem. di Paolo IV la 3′, e nella 6. di 5. Pio V. e nella 19. della san. mem. di Clemente VIII. che incomincia Caeca & obdurata, gli Ebrei non giuochino, nè mangino, nè bevano nè abbiano altra familiarità, o conversazione con i Cristiani, nè questi con essi tanto ne’ Palazzi. Case. o Vigne. che nelle Strade. Ostarie. Bettole. Botteghe. o altrove, e gli Osti, Bettolieri. e Bottega i non permettano la conversazione tra Cristiani, ed Ebrei, sotto pena agli Ebrei di scudi dieci e del Carcere ad arbitrio, ed a’ Cristiani di scudi dieci e di altre corporali ad arbitrio.”

Ma anche i papi diventa Pilastri, quando si tratta di lanciare il progetto della “Destra Giudeo-Cristiana“.

Due. I 15 morti del Kashmir – che poi sono 16 - sono musulmani, uccisi dalla polizia indiana, non hanno assaltato chiese (bensì una scuola) e non hanno agito in risposta al pastore Terry Jones, ma a un altro episodio.

Tre. Non c’è alcuna moschea a Ground Zero. Nel senso che non è a Ground Zero, né è una moschea ma un semplice luogo di preghiera, gestito da un imam sul libro paga dell’ufficio propaganda del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti.

Visto che si vive meglio senza tante paure? Che oggi è pure una bella giornata.

happiness

Print Friendly
This entry was posted in giornalisti cialtroni, Israele Palestina Canaan and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

8 Responses to Sorridi, Fiamma Nirenstein!

  1. Pingback: Sorridi, Fiamma Nirenstein! « Terracina Social Forum

  2. athanasius says:

    “L’islamismo violento parla attraverso fatti, più che con le parole: mirare al Papa vuol dire essere determinati a cancellare i pilastri dell’Occidente. Il pastore Terry Jones è un stolto che voleva bruciare il Corano. E dall’altra parte sono arrivati gli incidenti nel Kashmir con 15 morti e le chiese assaltate, e adesso ecco il progetto – almeno così sembra – di uccidere Ratzinger.

    L’islam più fondamentalista non vuole parlare, vuole solo comandare, colonizzando l’Europa, e gli Stati Uniti, vuole l’annientamento di Israele. È un’invasione potenziale e reale che sottovalutiamo troppo spesso. I posteri si ricorderebbero di noi non per la nostra tolleranza, ma per la nostra colpevole arrendevolezza.

    Basta pensare alla storia della moschea di Ground Zero. Quello è un santuario del nostro mondo con la sua libertà oltraggiosa per altre culture: là ci si concentra e si ripensa alle vittime di un assassinio di massa compiuto in nome del fascismo islamista, come lo chiamò adeguatamente George Bush. Se ci siete stati, sapete che ci si sente come in una chiesa, o in una sinagoga. E proprio questo è il punto. Là si colpì un simbolo dell’America giudaico cristiana. Là una Moschea rovescerebbe i significati, costruirebbe un centro di presenza islamica proprio un luogo che, per antonomasia, non lo è.”

    http://es.wikipedia.org/wiki/Doctrina_Zhdanov

    http://it.wikipedia.org/wiki/Andrej_Aleksandrovi%C4%8D_%C5%BDdanov

    :)

  3. Andrea Di Vita says:

    Per Martinez

    ”Brevemente, le ricordiamo l’articolo XXXII dell‘Editto sopra gli ebrei di Papa Pio VI (1775 -1793):

    “Che secondo le proibizioni contenute nella Bolla della san. mem. di Paolo IV la 3′, e nella 6. di 5. Pio V. e nella 19. della san. mem. di Clemente VIII. che incomincia Caeca & obdurata, gli Ebrei non giuochino, nè mangino, nè bevano nè abbiano altra familiarità, o conversazione con i Cristiani, nè questi con essi tanto ne’ Palazzi. Case. o Vigne. che nelle Strade. Ostarie. Bettole. Botteghe. o altrove, e gli Osti, Bettolieri. e Bottega i non permettano la conversazione tra Cristiani, ed Ebrei, sotto pena agli Ebrei di scudi dieci e del Carcere ad arbitrio, ed a’ Cristiani di scudi dieci e di altre corporali ad arbitrio.” ”

    Beh, non c’era mica bisogno di andare così indietro nel tempo. Anche dopo che Robespierre ha fatto saltare un po’ di teste e dopo l’apertura Illuministica e Risorgimentale dei ghetti, nei baluardi dei Difensori dei Valori si è propagandato antisemitismo fino alla Shoah.

    Vogliamo parlare del cardinal Mindszenty? Ecco che cosa ne ricordava il nostro Montanelli:

    http://archiviostorico.corriere.it/2010/settembre/01/PREDICHE_ANTISEMITE_DEL_CARDINALE_MINDSZENTY_co_9_100901072.shtml

    Vogliamo parlare di Padre Massimiliano Kolbe?

    http://www.scuolacattolicaoggi.org/SCO/2007/02%20-%20Febbraio/San%20Massimiliano%20Maria%20Kolbe.pdf

    Vogliamo parlare di M0nsignor Tiso?

    (prontamente riabilitato, del resto, dal nostro immarcescibile Vittorio Messori sulla rivista Il Timone dell’aprile 2006, nel suo articolo “Presidente e prete calunniato”)

    http://www.olokaustos.org/bionazi/leaders/tiso.htm

    Vogliamo parlare di Padre Agostino Gemelli?

    it.wikipedia.org/wiki/Leggi_razziali_fasciste

    Vogliamo parlare della gesuita Civiltà Cattolica? Nel primo numero del 1898 così si legge:

    ”E percio’ ora dai Francesi si tocca con mano che il finto errore giudiziario iventato nel 1897 dagli ebrei per salvare uno dei loro felloni [Dreyfuss, n.d.r.] alla Francia si muta in dimostrazione chiara del vero errore politico commesso dall’assemblea che nel 1791 conferì agli ebrei la cittadinanza francese; aviamento a tutte le altre libvertà, i cui errori oggi si sperimentano così amari alla Patria.”

    http://books.google.it/books?id=ZveMIcc3epAC&pg=PA24&lpg=PA24&dq=civit%C3%A0+cattolica+dreyfuss+antisemitismo&source=bl&ots=LKMdjWw9Qa&sig=dsxxKddYHAo4L4kQ427oZdteEaE&hl=it&ei=E4CkTNPHCILI4gbX86mTDQ&sa=X&oi=book_result&ct=result&resnum=9&ved=0CDYQ6AEwCA#v=onepage&q&f=false

    Alla faccia della chiarezza.

    Ah, le Radici Cristiane!

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  4. athanasius says:

    Perche i miei commenti sono di nuov “moderati”?

  5. mirkhond says:

    Papa Pio VI regnò dal 1775 al 1799
    ciao

  6. Pingback: Terrore indiscreto sulla Tour Eiffel | Kelebekler Blog

  7. Pingback: Sorridi, Fiamma Nirenstein! | Informare per Resistere

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>