Ya Maryam, il sole e la luna

Circa il 30% del poco terreno agricolo di Gaza si trova all'interno della "buffer zone", cioè la fascia lungo tutto il confine in cui gli israeliani si sono arrogati il diritto di sparare su qualunque essere umano vi si muova. Da gennaio a maggio di quest'anno, 22 cittadini di Gaza che si erano avventurati nella buffer zone sono stati uccisi.

In questi giorni, le  contadine hanno iniziato il raccolto anche nella buffer zone. A mani nude, per evidenziare che non portavano armi, e accompagnate dai volontari dell'International Solidarity Movement. Per tre giorni, hanno dovuto lavorare, strisciando in mezzo ai campi, sotto il fuoco dei cecchini israeliani. E' andata bene: i soldati israeliani si sono limitati a divertirsi sparando vicinissimo alle teste delle donne, senza però uccidere nessuno.

Intanto, in un gesto simbolico, il Comune di Istanbul ha chiesto il gemellaggio a quello di Gaza, che immaginiamo non rifiuterà. Chi sa se qualcuno dei tanti comuni umanitari e denuclearizzati dell'Italia centrale avrebbe voglia di seguirne l'esempio.

Nel Libano, stanno preparando una nuova nave per Gaza. Il portavoce del ministero degli esteri israeliano dice che la partenza della nave sarà considerata un "atto ostile" e i passeggeri saranno trattati come appartenenti a uno "stato nemico" e quindi non con la gentilezza con cui è stata accolta la Gaza Freedom Flotilla.

I media israeliani si affannano a dimostrare i legami degli organizzatori con Hezbollah. Può darsi che qualche legame vi sia – anche se la stessa ambasciatrice israeliana all'ONU denuncia solo "possibili" legami –  ma Hezbollah ha scelto di evitare ogni coinvolgimento, per non creare una sovrapposizione tra il suo conflitto con Israele e gli aiuti a Gaza.

Tutti i passeggeri della nave saranno donne, cristiane e musulmane, e porteranno soprattutto medicinali.

La nave si chiamerà Maryam, in onore della Madonna cui la spedizione è dedicata. L'altro ieri, le partecipanti si sono riunite nel santuario della grotta di Mantara a Maghdushe, in cui – dice la leggenda – la madre di Gesù era solita attendere il figlio quando andava in giro a predicare; e dove torreggia una sorta di piramide, esteticamente assai discutibile, in suo onore.

Il kitsch che circonda la figura della Madonna è universale; ma è anche vero che ha un significato particolare in Libano, per cristiani e musulmani. E ci aiuta a non dimenticare un fatto fondamentale – che il cristianesimo è una religione orientale

E se non vi sta bene, leggetevi Dalla montagna sacra, di William Dalrymple, il libro più importante degli ultimi vent'anni su tutta la questione del cosiddetto scontro di civiltà.

Una parte dei lettori di questo blog sta pensando sicuramente ai giovani soldati israeliani che difendono la Civiltà Occidentale, sudando sotto il sole a picco per impedire alle donne di Gaza di raccogliere il grano.

Se volete che sappiano che il loro lavoro è apprezzato, potete rivolgervi al sito BurgerIDF.org: con un semplice clic da casa vostra, potete ordinare una pizza, un hamburger o una "Hot Hearty Healthy Soup":

"Noi consegniamo il vostro burger direttamente ai soldati sul campo: jeep e pattuglie a piedi, blocchi stradali, basi militari e posti di guardia".

Si paga con carta di credito. Volendo, potete anche usare la carta di qualcun altro.

Eccovi il logo di BurgerIDF:

Ya Maryam, il sole e la luna

Una parte dei nostri lettori sta pensando invece alle donne libanesi che si apprestano a partire per arrivare, almeno simbolicamente, a Gaza.

E a loro regaliamo la voce di Feiruz, la voce stessa del Libano, che canta l'antica tarnima alla Madonna, Ya Maryam al-bikr, "O Maria Vergine, il sole e la luna…"




P.S. MO: FLOTTIGLIA LIBANO, MARINA ISRAELE IN STATO ALLERTA (ANSA) – TEL AVIV, 20 GIU - La marina militare israeliana è stata posta in stato di allerta per intercettare una o più imbarcazioni libanesi intenzionate a forzare il blocco marittimo di Gaza per consegnare ai palestinesi aiuti umanitari.

Secondo il quotidiano Maariv i membri dell'unità di elite della marina, Flottiglia 13, hanno esaminato ieri i piani per assumere il controllo sulle imbarcazioni libanesi e condurle al porto israeliano di Ashdod, dove il loro carico sarà ispezionato prima di essere inoltrato via terra a Gaza. Si tratta della stessa unità che il 31 maggio ha compiuto un blitz sulla nave turca Marmara, conclusosi con la uccisione di nove passeggeri e con decine di feriti, fra cui diversi membri del commando militare. Ieri dal Libano il movimento sciita Hezbollah ha precisato di essere estraneo alla organizzazione del convoglio «per non dare alcun pretesto al nemico». Ma secondo la stampa israeliana due degli organizzatori – Samar al-Haj e l'uomo di affari Yasser Kashlak – mantengono rapporti stretti con il leader Hezbollah Hassan Nasrallah.

Yediot Ahronot riferisce che ieri, in un'intervista all'emittente Hezbollah al-Manar, Kashlak ha lanciato un messaggio agli israeliani: «Salite sulle navi che vi inviamo e tornate alle vostre terre di origine». Il quotidiano Haaretz precisa che Israele ha intanto esercitato pressioni sul Vaticano affinchè impedisca a decine di suore di salire sulle imbarcazioni dirette a Gaza. (ANSA). XBU 20-GIU-10 07:49 NNN

Print Friendly
This entry was posted in islam, Israele Palestina Canaan, mundus imaginalis and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

59 Responses to Ya Maryam, il sole e la luna

  1. utente anonimo says:

    da EMICHO
    —————-
    Conferma dal sito La Voz de Aztlan:
    ————————————————-
    LA VOZ DE AZTLAN
    Los Angeles, Alta California
    June 18, 2010

    LEBANON: Faith will be the only weapon on
    board the all-women aid ship to Gaza

    A group of approximately 50 Muslim and Christian women are making final preparations to sail to Gaza later in June on a ship they christened "Mariam"
    in honor of the Mother of Jesus.

    The Mariam will be carrying baby formula, baby food, diapers, toys and medicine and medical supplies specifically for women. Palestinian women and mothers have suffered extensively due of the Zionist blockade of Gaza.   

    The group of women  gathered in the southern Lebanese town of Maghdushe and prayed together for the safety of the ship.  The women prayed in  the cave where the Virgin Mary awaited for Jesus while he was preaching in Sidon

    "Mariam has begun to achieve its goals and aims," said Rima Farah, a spokeswoman from the group. "Faith would be the only weapon on board the ship," she added.

    Meanwhile, ominous threats from the rogue Israeli criminal regime have been issued. The Zionists are convinced that the Mariam mission is a plot by  Hizbullah and vowed that they will board the Mariam and will not be responsible for any deaths. There is no doubt that Israel is capable of murdering the women. They have done it before.  To think that Israel is armed with nuclear weapons! 
    ———————————–
    I molto cristiani, molto madonnari, molto zionisti, ma sordidamente ignoranti razzisti misoislamici , dovrebbero leggersi – ammesso che sappiano leggere – la Sura XIX di al-quran (Maryam) dedicata alla madre del Nazareno.
    Sempre che sappiano compitare un testo diverso dal Corrieredellosport o dal manuale del cellulare, potrebbero anche dare un'okkiata alle giudaiche " Toledòt Yeshu" , dove la succitata Maryam è una parrucchiera sciacquetta, hypermestruata (ergo: impurissima), figlia di madre altrettanto sgallettata e pure paraninfa, che si congiunge col soldataccio puttaniere Pandèra (perfino durante il "periodo", roba da lapidazione!!) alla faccia del bravo guaglione – cornutiello –  Joseph. Dagli impuri amplessi tra Miryam (in ebr.) e Pandera nasce il "mamzèr" Yeshù.
    ————————-
    Su "mamzerìm" e "mamzeròt"  consultarsi Encycl. Judaica.O un qualunque testo sul "codice civile" israeliano.

  2. utente anonimo says:

    Fu dopo Lepanto, se non sbaglio, che si diffuse la pretica del rosario nelle preghiere cristiane alla Madonna. Mi chiedo cosa succederebbe se le navi libanesi caricassero anche un carico di rosari epr la preghiera. In fondo ilLIbano ha anche una popolazione cristiana.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  3. Peucezio says:

    Gli israeliani odiano noi cristiani più di quanto odino gli stessi mussulmani. Solo che, siccome in maggioranza sono stati loro ad essere invasi e di conseguenza hanno reagito, mentre i paesi cristiani, chi più chi meno, hanno appoggiato Israele, quelli si trovano a combattere coi mussulmani e a far finta di essere amici dei cristiani.
    Se la nave libanese si caricasse di rosari, sarebbe solo un gradito pretesto, per gli israeliani, di oltraggiare e commettere sacrilegi contro dei simboli cristiani. Non sarebbe certo la prima volta.

  4. PinoMamet says:

    Peucezio

    è vero che in Israele ci sono gruppuscoli oltranzisti che non sono nuovi a offese ai simboli cristiani
    (ma anche noi abbiamo i nostri Borghezi e i loro sterchi di maiale ecc.)

    ed è anche vero (e qui il "crociato" Emicho te ne farebbe un lungo elenco) che la polemistica ebraica tardo-antica e medievale non era affatto tenera con la religione cristiana
    (non dimentichiamoci il contesto, però!!)

    ma gli israeliani che mi è capitato di conoscere personalmente, sono, direi, assolutamente indifferenti in materia di religione e hanno ottimi rapporti (giuro) con loro vicini di casa (nel senso che abitano al piano di sopra, in una via della mia città) arabi sia cristiani che musulmani.

    Compresa la tipa che gira con la maglietta odiosa.
    Boh.

    Mi viene da pensare che, tolta l'influenza della loro stessa propaganda paranoica e davvero martellante (vi faccio gli aggiornamenti da Facebook, ricordate :-) ) troverebbero immediatamente un modus viendi con i palestinesi, con i quali condividono un sacco di quelle microabitudini (alimentari, di lessico ecc.) che poi "fanno" un popolo.
    (Grazie al cazzo, gliele hanno fregate… vabbè)

    Ciao!!

  5. paniscus says:

    "è una parrucchiera sciacquetta, hypermestruata (ergo: impurissima), figlia di madre altrettanto sgallettata e pure paraninfa, che si congiunge col soldataccio puttaniere Pandèra (perfino durante il "periodo", roba da lapidazione!!)"

    ——————————–

    Più che altro, ci voleva una bella fantasia a pensare che una donna fosse fertile proprio nel pieno dei giorni mestruali   :)

    Lisa

  6. kelebek says:

    Per PinoMamet n. 4

    Ottima riflessione, come sempre.

    Io non ho alcun problema con chi è nato in Israele.

    Il mio problema è con Fausto Bertinotti, quando dice che "Israele è un luogo dello spirito".

    Il mio problema è con Berlusconi e Fassino quando dicono che non si può "negare il diritto all'esistenza di Israele", come se non si potesse negare il diritto all'esistenza del Granducato di Parma e Piacenza (è esatta la denominazione?) nonché, più recentemente, della Cecoslovacchia.

    Il mio problema è con i newyorkesi che fanno clic su BurgherIDF, o che vanno a fare le loro vacanze in Medio Oriente sparando sulla fauna umana locale e poi se ne tornano a casa.

    Il mio problema è con una deputata italiana, che assieme a un operatore australiano, che decide che io devo finire in galera se critico un certo stato mediorientale.

    Queste sono le cose che non sopporto, e per cui rivendico il mio essere antisionista.

    Miguel Martinez

  7. kelebek says:

    Altra questione, piuttosto diversa, è il complesso rapporto che c'è stato tra giudaismo e cristianesimo.

    Di straordinario interesse è la lettura di Israel Jacob Yuval, Two Nations in Your Womb, che dimostra come il flusso sia stato reciproco e come il giudaismo sia stato costruito in larga parte come risposta al cristianesimo.

    Uno di quei testi molto eruditi, che fanno crollare molte facili certezze.

    Il cattolicesimo (non so bene cosa sia "il cristianesimo") si è costruito in gran parte contestando il giudaismo; ma anche il giudaismo ha sempre avuto come specchio negativo da cui distinguersi il cristianesimo.

    Questo non è mai avvenuto con l'Islam, credo per tre motivi:

    1) la struttura cellulare-endogamica del mondo arabo-islamico, che permette a gruppi chiusi di convivere l'uno accanto all'altro

    2) la mancanza di un mito fondante nell'Islam che faccia riferimento al giudaismo – la Torà non ha affatto il ruolo che ha nel cristianesimo

    3) il fatto che l'islam nasce quando il giudaismo si è ormai formato

    Quindi è vero che tra giudaismo (distinto dallo stato d'Israele) e cristianesimo, c'è un conflitto molto più forte che tra giudaismo e Islam.

    Miguel Martinez

  8. utente anonimo says:

    da EMICHO
    x LISA n. 5
    ———————-
    Delle Toledòt Yeshu ci son diverse varianti – molte don state espurgate.
    Quella che ò io è una fotocopia di un testo gutemberghiano vaticano, in latino con originale ebraico a fronte, trascritto da un MS vaticano, non citato, ma approssimativam. di metà '500 ("s" è scritta come una "f").
    I termini sconci son  tutti – meno uno – trascritti in greco.
    L'unica copia originale stava nella Biblioteca di Parma. Un mio conoscente la fotocopiò, me la inviò. Siccome la fotocopia è pessima gli chiesi di mandarmene un'altra. La risposta fu che purtroppo il testo era SPARITO!
    ……………………………
    Da quel che si riesce a leggere nella mia fotocopia emerge:
    1- Josef Pandera era della tribù di Judas. "Is erat statura insignis, manu fortis, & eximia pulchritudine; maximamque aetatis partem 'en moikheìais kaì aselgeìais",  rapinis ac violentia exegerat." (Era alto, menacciuto, di grande bellezza; passava il tempo compiendo adulteri, licenziosità, rapine e violenze).
    2- Myriam era "ornatrix capillorum muliebrium (parrucchiera). Promessa sposa a Jokhanàn, giovanotto religioso, riservato e mite-
    3- Sicccome Pandera era vicino di casa, la madre di Myriam vedendolo abbattuto gli fa: "Quare tu tam macilentus es?"
    Respondet is: Mirjamen sponsam deperio ( = deperio: sto deperendo d'amore x la (promessa) sposa Myriam)."
    Tum mater: Noli animum tuum, huius rei gratia, cruciare. (non ti abbattere!). Vide ut ea potiaris et statue de illa quodo tibi fuerit collibitum. (fa in modo che lei si ubriachi – ovvero: che beva una pozione afrodisiaca – e poi ci farai quel che ti piace.N.B. "potiari" è latino rinascim. inesitente nei dizionari; penso derivi da "potio" bevanda o pozione).
    Insomma lei beve "o kakòs pòthos" (la bevanda malefica) pensa che P. sia Jokhnan e lui se la scopa una volta. Poi lui "deuteriàzetai" ( fa la doppietta). Lei si scandalizza dicendogli:" Quosque tandem tu peccato scelus addis? Annon pridem tibi dixi esse me "apotekatheméne" ?"
    (Perchè aggiungi una scelleratezza al peccato? Non ti ho detto che sono
     "apotekatheméne" ?"
    Il LIDDELL-SCOTT alla voce  "apotekatheméne?" scrive = "diarrousa". Che vuol dire:
    a- ciò le emorroidi ( qui lo "scelus" sarebbe doppio: perchè Pandere tocca il sangue femminile e perchè evidentemente se la dal di dietro;)
    b- ho il mestruo;
    c- ho una brutta malattia: perdo sempre sangue (come alcune miracolate da Gesù).
    ———————————
    Un altro punto controverso è laddove, Yehudah sfida Yeshù a chi fa più miracoli. Yeshù lo sta battendo, allora Yehudah gli inonda (e immonda) con  il suo "saccato humore" (scritto in lat. non in greco!)  = "liquido della coglia". Che può essere: a) plin-plin; b) liquido seminale.
    ———————————-
    Essendo figlio di adulterio, compiuto da un puttaniere con una donna promessa-sposa, che se la sbatteva pure quando lei perdeva sangue, il figlio del dio cristiano era un MAMZER  a tutto tondo.
    Cioè il peggio del peggio della razza umana.
     

  9. utente anonimo says:

    EMICHO: x Lisa.
    ————————-
    il mio msg n. 8 è pieno di misprints. Spero sia cmq comprensibile. Altrimenti fammelo sapre.

  10. PinoMamet says:

    Emicho

    l'originale stava nella Biblioteca Palatina, quindi?

    Posso ipotizzare che il tuo conoscente fosse il professor C. M.?

    Ciao!

  11. utente anonimo says:

    piccola richiesta: cosa cavolo dice il libro della montagna sacra?

    immagino che il marketing ti faccia schifo ancora più che a me ma NON ho intenzione di andare su Wikipedia o Google per farmi dire qualcosa su di un libro, quando TU lo hai letto e lo consigli!

    Francesco

    PS pare che abbia vinto, la folttiglia turca, e che Israele abbia deciso di allentare l'embargo.

  12. kelebek says:

    Per Francesco n. 11

    Il libro Dalla montagna sacra costa euro 9.20 e credo che sia alla portata di un economista milanese :-)

    Per quanto riguarda l'allentamento dell'embargo, il gabinetto Netanyahu si è in effetti riunito, emettendo alla fine un comunicato. La versione in lingua inglese parla vagamente di un allentamento, quella in lingua ebraica no.

    Miguel Martinez

  13. utente anonimo says:

    Miguel

    anche la pomata per cura della psoriasi costa 9 euri e venti

    ma non mi interessa

    per farmi spendere i miei soldi, devi fare pubblicità

    e la migliore pubblicità è fatta dal testimonial

    nel campo di cui stiamo parlando, sei un ottimo testimonial

    quindi vedi di fare il tuo lavoro!

    ciao

    Francesco

    ;-)

  14. utente anonimo says:

    EMICHO X Pino
    ———-
     Non mi pare che a Parma ci sia una Bibl. Palatina.
    C.M.  abita invece  in prov. di Roma.  
    E poi che ciazzecca? Come chiedere a chi parla di bassa pressione sulla penisola , se è amico di E. Torricelli.

    Zao!

  15. PinoMamet says:

    Emicho 

    a Parma c'è una Biblioteca Palatina, che ha sede nel palazzo del Pilotta e, a quanto mi consta, ha uno dei maggiori fondi di letteratura yiddisch e credo anche ebraica in Italia.

    E il prof. C. M. di cui so io lavorava e viveva a Parma, non so dove sia ora, e credo condivida alcune tue idee.

    Quindi, come vedi, c'azzecca.

    Ciao.

  16. kelebek says:

    Per Francesco n. 13

    già fatto.

    Miguel Martinez

  17. kelebek says:

    Sempre per Francesco n. 13

    E rifatto.

    Miguel Martinez

  18. utente anonimo says:

    EMICHO: X PINO n. 15
    ——————————
    Credevo ke tu parlassi di Ca. Ma. e non di Cl. Mu. 
    In effetti Il primo sta in prov. di RM, il secondo sta a Parma.
    Del primo, sono più che conoscente;  il secondo lò incontrato solo una volta a Parma (è parecchio fascio ma è un bravissimo prof. di greco, il che me lo fa stimare al di là delle sue posizioni politiche, visto lo stato miserabile del corpo/porco insegnante italico).

    Quello che conta è che le Toledòt Yeshu, appena le ha compulsate il prof di Parma, son sparite. Bada bene: sparite, NON trasferite altrove!
    Calcolato che son un bene della republichina itagliana, sto fatto la dice lunga sul potere dei zionisti.

    Zao! Steff
    ————–
    P.S.  Ammazza, ahò, ke sei der mosad pe' conosce tutta sta gente?

  19. utente anonimo says:

    EMICHO X PINO.
    ————————–
    Io son stato una sola volta a Parma – grigio umido pomeriggio d'autunno. A parte l'incontro con CM mi ricordo solo di una vigilessa a cui chiesi informaz. stradali, biondina occhi azzurri da far sparire qualunque velina. L'unico souvenir  interessante della cittadina. Poi so che fanno un formaggio grasso e indigeribile. Di biblioteche non ne so niente.
    P.S. Incidentally: il mosad me fa 'na metsitsàh: loro lo sanno ke se mi urtano i nervi,  viene fuori il nome di una deliziosa spietta mosadica & sabra undercover ke mi so' ciancicato in Norvegia dove tuttora vive. (Chissà come rosica la vecchia roscia in cartapecora!!)
    ri-zao!
    Steff

  20. utente anonimo says:

    Per Emicho 19:

    "Poi so che fanno un formaggio grasso e indigeribile."

    Scusatemi, e' molto OT e non ho seguito la discussione, ma devo intervenire riguardo alla frase sopra:

    Il parmigiano reggiano e il grana padano sono gli *unici* formaggi (almeno tra i tutti formaggi piu' noti) che hanno piu' proteine che grassi!

    AL

  21. utente anonimo says:

    >> To think that Israel is armed with nuclear weapons!

    ecco, quando considero le politiche israeliane posso trovarlo inopportuno, addirittura preoccupante.

    quando considero le politiche anti-israeliane o scritto come quello di El Micho o l'articolo che cita, sono tentato di considerarlo un fatto provvidenziale.

    saluti

    Francesco

  22. utente anonimo says:

    Grazie Miguel

    ma ti controbatto con un bel pregiudizio europeo

    come posso fidarmi di popoli che hanno così facilmente abiurato la fede per convertirsi all'Islam?

    noi qui non l'abbiamo fatto (spagnoli, siciliani, ungheresi, serbi e croati, rumeni e bulgari, armeni e greci) o li abbiamo pure sconfitti (i Franchi, che qualcosa di buono è venuto persino da lì)

    ciao

    Francesco

  23. PinoMamet says:

    Emicho

    non mangio formaggi (mi fanno schifo), qua ora c'è il sole (è piovuto ieri), e non sono del Mossad.

    Io l'ho lanciato, proprio su queste pagine, un appello a che i servizi israeliani mi contattassero- gli farei un lavoro assai migliore degli hasbarini che ha oggi.

    Ma niente, non si son fatti vivi: sarà mica perché ho parlato di soldi? ;-)

  24. PinoMamet says:

    "noi qui non l'abbiamo fatto (spagnoli, siciliani, ungheresi, serbi e croati, rumeni e bulgari, armeni e greci) o li abbiamo pure sconfitti (i Franchi, che qualcosa di buono è venuto persino da lì)

    ciao

    Francesco"

    Guarda Francesco che so per certo che spagnoli, siciliani, greci e bulgari si sono convertiti in buon numero (gli spagnoli assaissimo);

    anche romeni e ungheresi (in Ungheria mi risulta ci siano ex-moschee) e assai probabilmente armeni.

    Serbi e Croati, che dire, i musulmani bosniaci ma anche i vari Goranci (si chiaman così?) di cui ti dirà Miguel, sono la prova che si convertirono anche loro, quando gli fosse necessario, o quando, chissà, magari erano convinti davvero.

    Naturalmente più si andava vicini ai territori originari dell'Islam (che prima di essere sconfitto è stato vittorioso, e anche per un bel po') più doveva essere difficile restare minoranza
    (lo è ovunque: non è un caso che la comunità ebraica italiana fosse, già prima delle leggi razziali, così piccola…)

    perciò, al contrario, dovresti dare ben maggiore credito ai vari melchiti, maroniti, copti ecc. ecc. che sono rimasti cristiani fino a ora.

    Ciao!!

  25. RitvanShehi says:

    —–Il mio problema è con Berlusconi e Fassino quando dicono che non si può "negare il diritto all'esistenza di Israele", come se non si potesse negare il diritto all'esistenza del Granducato di Parma e Piacenza (è esatta la denominazione?) nonché, più recentemente, della Cecoslovacchia. kelebek—-
    Beh, Miguel, i tuoi paragoni li trovo parecchio campati in aria. Il Granducato di Parma e Piacenza è definitivamente defunto nel XIX secolo, pertanto, andando indietro di questo passo tanto vale che tu invochi chessò, il diritto all'esistenza dell'Impero Azteco:-). In quanto alla Cecoslovacchia, i due popoli che l'abitavano si misero d'accordo per spartirla PACIFICAMENTE e non vedo ragione perché qualcuno avrebbe dovuto mettervi becco. Mi pare, invece, che in Palestina la situazione sia lievemente:-) diversa.

  26. Peucezio says:

    Pino #4
    tu ti riferisci, immagino, ad ebrei tendenzialmente laici o molto tiepidi sul piano religioso. Nono conosco la realtà israeliana, quindi non posso escludere che l'uomo medio sia come quelli che tu descrivi. Però sono quegli altri a dare l'impronta, a determinare le scelte politiche.
    Se non sbaglio in Palestina, prima del '47, più di un quarto della popolazione (palestinese) era cristiana. Ora sono ridotti al lumicino. Solo che dei cristiani di Palestina non si parla mai, come se ad essere vessati dagli ebrei siano sono i mussulmani, in quanto tali e non in quanto non ebrei e in quanto palestinesi. Eppure sul piano teologico l'Islam è molto più vicino all'ebraismo, di quanto non lo sia il cristianesimo, almeno quello cattolico, ortodosso, comprendendo anche i vari monofisiti, nestoriani ecc.

  27. Peucezio says:

    Miguel #6
    capisco e potri anche condividere in linea di principio il non essere contro chi è nato nello stato di Israele.
    Però, pur con tutti i limiti della tanto decantata democrazia israeliana e del sistema rappresentativo, se Netanyau e prima di lui Sharon e altri tristi figuri che da decenni massacrano palestinesi sono dove sono, qualcuno li deve pur aver votati.

  28. utente anonimo says:

    Peucezio, la tua affermazione "non conosco la realta' israeliana" e' la frase piu' intelligente che sia mai uscita dalla tua tastiera.
    Raffaele

  29. Peucezio says:

    Sì, Raffaele, ma conosco gli ebrei, la loro storia, i loro atti.
    E soprattutto ti dirò che non mi importa nulla di conoscere la realtà israeliana, se è più di mezzo secolo che gli israeliani ammazzano i palestinesi: visto che decantano tanto di essere una democrazia, a maggior ragione hanno una responsabilità collettiva. La avrebbero comunque, perché le classi dirigenti non cascano dal cielo come i meteoriti, sono espressione delle società che dirigono.
    Io capisco che il fatto che io non ami gli ebrei faccia sì che tu non ami quello che io scrivo, d'altronde non mi interessa scrivere per ottenere il tuo pauso e ancor meno mi interessa il tuo giudizio, non foss'altro perché è di parte, dato che chi lo esprime non è terzo rispetto al tema.

  30. utente anonimo says:

    …a Toledo le cose funzionavano cosi: gli ebrei erano intermediari fra l'arabo ed il latino.
    I testi degli antichi greci tradotti e commentati e interpretati dai filosofi arabi, erano tramite gli ebrei ritradotti dall'arabo al latino, gli arabi riscoprendo i libri dei greci, non solo ne hanno impedito lo smarrimento, ma hanno portato il dialogo filosofico ad uno stadio più elevato, l'europa era di fatto culturalmente arretrata ed é grazie ai filosofi-scienzati arabo-orientali che si é ossigenata.
      Chiedetelo a  Gerardo da Cremona, a Severino Boezio, Brunetto Latini, o Bonaventura da Siena ecc. ecc.
    A Toledo ebrei, musulmani, cristiani-cattolici, lavoravano insieme in un'osmosi spirituale che rende improprio dire che gli ebrei sono più vicini all'islam di quanto non lo siano  i cristiani o viceversa, perché queste considerazioni di tipo economicista (scala di valori strettamente e soltanto materiale-terrestre) non ha niente a che vedere, non coinvolge il lavoro dei sapienti-spirituali a qualsiasi religione essi appartengano.
    L'idea é superiore all'oggetto sensibile, lo stesso miracolo é avvenuto anche a Palermo alla corte di Federico II.
    Si riusciva ad amare l'UNICO, e riconoscerLo come il Solo, l'Origine di qualsiasi religione.
    Lavorare, cioé tradurre i libri insieme elaborando idee cultura e scienza é un modo di pregare insieme, questo lavoro culturale di traduzione  e interpretazione filosofica di sapere sacro é già una preghiera comune che mette tutti i partecimanti sullo stesso orizzonte  nonostante i colori=idee diverse.
    Ogni idea diversa, ogni religione,  é una necessità senza la quale non esisterebbe la vita.
    Quando Goethe dice:
    "colui che conosce se stesso e gli altri
    riconosce anche questo:
    l'oriente e l'occidente non possono più
    essere separati.
    Felicemente dondolarsi fra questi due mondi
    quindi anche muoversi fra est e ovest é vantaggioso" (Goethe)
    Lo stesso spirito anima Gandhi, namaste, ciao, jam

  31. PinoMamet says:

    "Il Granducato di Parma e Piacenza è definitivamente defunto nel XIX secolo, pertanto, andando indietro di questo passo tanto vale che tu invochi chessò, il diritto all'esistenza dell'Impero Azteco:-). In quanto alla Cecoslovacchia, i due popoli che l'abitavano si misero d'accordo per spartirla PACIFICAMENTE e non vedo ragione perché qualcuno avrebbe dovuto mettervi becco. "

    Ritvan

    credo che Miguel dica una cosa un po' diversa (mi correggerà se sbaglio)
    cioè che io posso mettere tranquillamente in dubbio l'esistenza di qualunque Stato, anche esistente, e tutt'al più mi danno dello svitato.
    Posso dire che secondo me l'Ucraina dovrebbe riattaccarsi alla Russia, o che la Scozia dovrebbe staccarsi del tutto dall'Inghilterra, o il Nuovo Galles del Sud dall'Australia; ecc. ecc.

    Per ogni ipotesi ci saranno favorevoli, contrari, arrabbiati e indifferenti, ma insomma, la reazione generale sarà più o meno "vabbè, fate un po' come ve pare".

    Invece se metti in dubbio il fatto che Israele debba esistere nella stessa identica forma in cui esiste ora, con i confini che si sceglie in pratica da solo e con i diritti che decide da solo di dare o non dare a questa o quella categoria di abitanti;
    se ipotizzi che potrebbe cambaire (con il concorso beninteso PACIFICO delle popolazioni, Cecoslovacchia style) in qualcosa di diverso, apriti Cielo!

    Per poco non viene bruciato in piazza, arriva subito Rosa con l'artiglieria emotiva pesante e immediatamente ti si mette nel girone di Hitler e di (rabbrividiamo) Ahmadinejad e Hizbullah.

    Insomma, Israele ha da essere come decide lui stesso di essere, e basta, chi dice il contrario è un eretico.

    Per la Cecoslovacchia, vabbè, chi se ne frega.
    Per Israele, gli sdilinquamenti dei politici e i "luoghi dell'anima".

    Ciao!

  32. utente anonimo says:

    Per PinoMamet #31

    Concordo. A differenza di Cecoslovacchia, Granducato di Parma ecc. Lo Stato di Israele è ai nostri occhi il risarcimento (pagato sulla pelle dei Palestinesi) dello sterminio che i nostri antenati inflissero agli Ebrei.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  33. utente anonimo says:

    EMICO X ANDREA
    —————————
    Ma i deicidi hanno mai pagato per le persecuzioni inflitte ai cristiani?  A cominciare dal mio eponimo Stephanos protomartire?

  34. utente anonimo says:

    Per EMICO #33

    ''deicidi''

    Sient' a' mme: il più pulito c'ha la rogna.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  35. Peucezio says:

    Beh, oggettivamente sono stati gli unici deicidi della storia, perché nessun altro ha mai ucciso una divinità, visto che queste, per definizione, sono immortali. Se sono esiziali per gli dèi, figuriamoci per gli uomini! :-)

  36. utente anonimo says:

    x Peucezio

    non ricordo esattamente ma la mitologia greca è piena di dei accoppati

    anche se di solito ad opera di altri dei

    se non sbaglio, Ares fugge dal campo di battaglia gravemente ferito da Achille incazzato

    insomma, con un pò di impegno …

    ciao

    Francesco

  37. utente anonimo says:

    EMICHO x ANDREA 34
    ——————————–
    Se io, super-atheo,  uso il termine "deicidi" è solo x far rosicare la roscia-in-cartapecora e i suoi accoliti di informa/zion scorreggia.
    Tra l'altro ho sempre considerato il Wunderrabbi  Yeshu'ah come un isterico fondamentalista; uno che all'epoca di Titus o Hadrianus avrebbe fatto lo zelota terrorista e oggi sarebbe iscritto al Anti Defamation League o al Kakh.
    P.S. Alla donna libanese che gli chiede di guarirla dalle perdite di sangue, lui gli risponde: "Mi' padre mica mà mannato quà a aiutà i cagnacci! E vattene!"
    Nel vangelo cosidetto apocrifo "Infanzia di Gesù II", ci sta lui regazzino che fa ucellini con l'argilla. Arriva un pischello che gl'intorbida l'acqua. Gesù gli fa "Pòzzi restà siccato!". E il ragazzino ci resta secco. (Come l'albero di  fico in Matteo). Un altro correndo gli dà una spinta. E lui : "Pozzi restà cecatu!" E quello resta cieco. Inzomma alla fine tutti l'abitanti di Nazaret vanno in fila a  casa di Josef tenendo in braccio i figli storpiati, seccati e accecati da Gesù Bambino. E gli fanno: "Fuori dalle palle tu e tuo figlio!"
    Josef rimprovera Gesù, il quale lo minaccia:" A parte che se tu sei mio padre io sono cinese, azzardati a tirarmi l'orecchie un'altra volta e ti faccio peggio che a quei monelli!"

  38. utente anonimo says:

    EMICHO: X Francesco n. 36
    ————————————–
    Come diceva un santo prete (scordato il nome) dell'epoca del futuro San Pio XII – Pacelli (colui che convertì il rabbino-capo di Roma, Zolli) "sterminare un popolo è cosa grave; ma ciò è niente rispetto al fatto che un popolo abbia ucciso il Figlio di Dio!"
    Beccate questa e ròsica!
    Shalòm!

  39. PinoMamet says:

    "il Wunderrabbi  Yeshu'ah"

    questa l'ho inventata io, ogni volta che uno la dice la SIAE mi versa 50 centesimi;

    un isterico fondamentalista; uno che all'epoca di Titus o Hadrianus avrebbe fatto lo zelota terrorista"

    se mio nonno aveva le ruote…

    comunque sotto Tiberius predicava di porgere l'altra guancia.

    E fece miracoli anche ai non ebrei, per tua gioia immagino.

    Ciao.

  40. PinoMamet says:

    "Ma i deicidi hanno mai pagato per le persecuzioni inflitte ai cristiani?"

    Direi di sì.

  41. utente anonimo says:

    EMICHO: x Pino n. 39
    ——————————
    A proposito dei miracoli fatti dal Wunderrabbi ai "gentili".
    - Quando è un ceturione romano a chidergli di salvargli l'amasio (la stampa di oggi direbbe "il fidanzatino"), il rabbi corre di prescia (rom. =  in fretta) a salvarlo.
    - Quando invece una poveraccia di donna libanese gli chiede di guarirla, lui la chiama cagnaccia. Poi l'apostoli lo convincono a far il miracolo.
    - Cammina sfaccendato, cià fame, vede un fico senza frutti – probabilm. non era stagione – e invece di farsi un miracolo a uso proprio,  se la prende con quel poveraccio d'albero e lo secca. Come figlio di yahwèh, ce lo vedo bene. Come figlio di un dio misericordioso (Allah) un po' meno.
    - Siccome, se non erro, i vangeli "canonici" furono approvati al concilio di Nikéa, presidente l'imp. Costantino, che non era manco cristiano, io sto dalla parte dei vangeli apocrifici. I quali dànno una descrizione dell'infanzia di Gesù piuttosto simile a quella delle giudaiche "Toledòt".
    Zao!
    Steff

  42. utente anonimo says:

    EMICHO:  x Pino 39/bis
    ———————————
    Caro Pinotto-Pinocchio, pure Wunderrabbi + Yeshu'à è produzione mia. Magari l'ài trovata su qualche forum, me l'ài plagiata, poi col tempo ti 6 convinto di esserne l'autore. Cose ke càpitano.
    ———————————-
    Quandèkke l'amichi tua avrebbero pagato x le persecuzioni dei cristiani?
    Ammé nummarisùrta.
    Xao!
    ———————————-
    Steff -protomartire

  43. PinoMamet says:

    Caro crociato tedesco sterminatore di ebrei (se, te piacerebbe)

    1-:  la faccenda di Gesù Wunderrabbi la dicevo quando probabilmente manco esistevano i forum; quindi, caccia i soldi :-)
    Un altro po' e comincerai a dire che hai inventato anche l'asprina, la ruota e l'Autan.
    Ridimensiònati: anche se scrivi "ài" voce de lverbo avere, come mia nonna, non impressioni nessuno.

    2-" io sto dalla parte dei vangeli apocrifici."
    di grazia, quali vangeli apocrifi?
     resta il fatto che comunque l'immagine più verosimile di Gesù Cristo è probabilmente proprio quella che ne danno i Vangeli canonici, più qualche raccolta di lòghia (ti piace scritto così?) finita nei vangeli apocrifi e che comunque non dice nulla di quanto piace a te 
    (cioè che Gesù fosse un "perfido giudeo").
    Le Toledot Yeshu sono parecchio posteriori ai fatti e scritte con evidente intento polemico, mi sembrano piuttosto inattendibili come fonti, che dici??

    3-non ti risultano i ghetti, i pogrom, le conversioni forzate e le esplusioni in massa?

    4- Ciao

  44. PinoMamet says:

    PS

    Risulta dai Canonici che Gesù guarisce tra gli altri un samaritano (l'uncio che torna a ringraziarlo) e ujn abitante della Decapoli (quindi probabilmente non ebreo); invita esplicitamente i suoi discepoli presso tutte le genti; frequenta e guarisce membri di categorie disprezzate e  considerate peccatirci;

    e dove sta scritto che il servo del centurione fosse il suo amasio?

  45. PinoMamet says:

    Ari PS

    se scrivi "zao" facendo riferimento a una presunta pronuncia emiliana del sottoscritto, sbagli due volte:

    1- sono emiliano sono in parte;

    2-nessuno da queste parti ha una pronuncia del genere; al contrario, sono carattersitiche dell'italiano locale la R uvulare e la tendenza a raddoppiarre le occlusive ("òddio", "soddio", "vettro" ecc.)

    3-probabilmente il libro a cui tanto tieni è stato semplicemente negato per una seconda visione, con qualche pretesto, per evitare che glielo sbagraste a forza di fotocopie. O il tuo referente da Parma ti ha raccontato una balla per togliersi l'incomodo di correre dietro alle tue paranoie antisemite ("non si legge bene la parte dove dicono puttana!!")
    Da escludersi totalmente il concorso della comunità ebraica della provincia (saranno dieci persone, a una stima generosa, e dubito anche solo abbiano sentito parlare delle Toledot Yeshu).

    4- mi immagino il Mossad che trema sapendo (i perfidi ebreacci sanno tutto…) che hai fatto sesso con un'israeliana in Nord Europa.Altro che Hamas! Queste sì che sono preoccupazioni… 
    ;-)

    Ciao!

  46. utente anonimo says:

    peccato che tu sia finito a tradurre manuali invece di fare il "creativo": il talento lo avevi. :-)

    rosa

  47. PinoMamet says:

    "e dove sta scritto che il servo del centurione fosse il suo amasio?"

    Mi rispondo da solo:
    nel testo c'è scritto "pais", che significa più o meno "ragazzo", e secondo il contesto può assumere anche il significato di amante più giovane di una coppia omosessuale;
    insomma, significa "ragazzo", via (avevano termini anche più chiari e più specifici).

    Dato il contesto, è peraltro chiaro che nell'episodio il significato è quello di "garzone, sguattero";

    ma a certi movimenti omosessuali non sarà parso vero di aver Gesù in persona che appoggia una coppia omo.

  48. PinoMamet says:

    Comunque Emicho c'è una cosa che non capisco di te;

    e te la chiedo proprio sinceramente, perché sei una persona che umanamente mi incuriosisce e mi interessa.

    Mi sembri una persona culturalmente preparata, sicuramente ben al di sopra della media, e tutto sommato ho come l'impressione che tu sia meno estremista di quanto tu voglia far apparire.

    A cosa ti giovano le provocazioni?
    E non mi riferisco all'uso aulico del linguaggio o alla trascrizione dei nomi stranieri, ma al tuo ripescare (già dal nick che ti sei scelto) nei peggiori luoghi del vero e proprio antisemitismo (la rilettura della polemistica ebraica in funzione "demonizzante" ecc. ecc.)?

    Cioè, capisco la provocazione, ma poi la cosa muore lì.Anche quando fai incazzare uno, cosa cambia?

    Scusa, sono solo uno curioso.

    Ciao!

  49. utente anonimo says:

    EMICHO x i vari Pinotti
    ——————————
    1- Come facevo a saper ke sei emil-romagno?
    Una volta scrivo ciao, un altra zao, un altra xao, sempre in onore ai cazzoni mediatici che ciànno 4 pronunce diverse per la "X" spagnola (cioè "jota"):
    - Quixote = /kiŠŠòtte/
    - Mexico = /meSSico/
    - Texas = /tèksas/
    - Chavi = /čavi/.
    Per non parlare delle 90 pronunce diverse di Michael Schumacher, e delle 900 del coach inglese Hodgson (l'ultima ke ò sentito qch giorno fa lo dava per /òkson/.
    ———————————–
    2- παις, da cui παιδιον; donde la serie: pederasta, pedofilo, piedofilo, pedante.
    Insomma brutta gente quella là.
    Non vedo xkè dovrei pensar bene del centurione.
    ———————————–
    3- Pure su Gesù, transvoliamo, che quando il giovinetto Johannes gli si addormenta sul petto, boh, qch dubbio ce l'ò. Certo che se uno guarda l'ultima cena di Lionardo da Vinci, vede tutti seduti a gozzovigliare. Al che non si capisce come J. riesca a addormirsi sul petto di Jesus.
    Ma in effetti a quei tempi ci si strafocava giacendo sui triclini o robe del genere. I conti tornano.
    Inoltre non sarebbe l'unico caso in cui un santone s'approfitta di un giovane adepto. Senza contare che si poteva contare su una antica tradizione, che risale a Lot e compaesani.
    —————————————–
    4- Non ti pare strano che nei vangeli ufficiali, non ci sia quasi nulla dell'infanzia di Gesù, a parte qualche scorcio neanche tanto simpatico:

    "A Gesù, là fòri ce sta tu' madre e li fratelli tua ke t'aspètteno!"
    " Ammazza che palle! Dije che nun ce sto!"
    ————————————————-
    5- Nella traduz. dei 70 lui dice che il padre non là mandato a aiutare i "κυνìλλια"; normalm. sto termine viene emendato in "cagnolini", che pare frasario di Peynet, tipo i famigerati "fidanzatini" della stampa italica.
    Io lò tradotto con "cagnacci"; vedi un po' tu se trovi qcs di meglio x tradurre quel diminutivo offensivo.
    (Eviterei, però, "canini" o "canotti").
    —————————————————-

    6- Il fatto che facesse miracoli, non prova affatto che fosse figlio di Yahwè – a parte l'indole scorbutica. I miracoli li facevano anche gli stregoni del Pharao, come anche Moshé.
    —————————————————–
    7- Viceversa, come racconta un Jewish joke, ci son tre prove del fatto che Yeshù fosse giudio:
    a- restò a casa fino a oltre 30 anni;
    b- intraprese la carriera del padre;
    c- la mamma era convinta che fosse un dio.
    ——————————————————
    Čao!
    Steff
     

  50. PinoMamet says:

    "Non vedo xkè dovrei pensar bene del centurione."

    Oh beh a quanto pare vari movimenti omosessuali ne pensano benissimo;

    comunque pais non c'ha solo quel significato lì, e visto che lui dice espressamente "quando gli dico di fare una cosa lui la fà" mi sembra chiaro che si tratti del suo garzone o famulus.

    Gesù, che tante storie fece a curare la figlia della donna cananea del passo che ricordi (molto dibattuto in ambito religioso proprio per l'apparente frddezza e abbastanza insolita chiusura agli starnieri) ne avrebbe fatte di ben maggiori per curare il ragazzo di un peccatore, perdipiù straniero e oppressore: ti pare?

    Ciao!!

  51. utente anonimo says:

    Per EMICHO #37

    La storia su Gesù l'avevo sentita in uno spettacolo di Dario Fo.

    Per favore, toglimi una curiosità: chi è la 'roscia-in-cartapecora' ?

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  52. utente anonimo says:

    EMICHO x PINO n. 48
    —————————-
    A me piace l'alto medioevo.
    X questo mi scelgo nomi dell'epoca invece di Ezzedin al-Qassam, Nassrallah o simili.
    In effetti sto Emicho mà stufato.
    Tra l'altro in tedesco suona quasi come:"eh, micio!", che è degradante.
    Scarto Pierre l'Hermite, che era un Padre Pijo ante litteram.
    Quindi mi scelgo come nuovo nickname TAFUR.
    Spero che questo ti vadi bene – come direbbe Gelmini.
    —————————-
    Scrivo: ò, à, ài, perchè la grafia antica era molto più corretta di quelle scemenze "ho, ha, hai. "
    Primo, xkè se cè una lingua che fa strame della etymologia è quella italiana (cf. cieco vs accecare; oppure ottico vs autoptico o optare; e le soluzioni "naziste" in /SS/ di /ps/ e /ks/ : epileSSia  & disleSSia.
    Secondo xkè ò,ài, richiedono un solo tasto invece di due, come ho, hai.
    Terzo xkè sta storia del "acca muta" fa sì ke l'italiani pronuncino allo stesso modo: hair/air; heart/art. Ke è di una perversione e cocciutaggine da punire con la forca. (Secondo i typoi del mio testo delle Toledòt: da punire con la sorca).
    Quanto al uso del /k/ ince del digramma /ch/, ricordo "sao ko kelle terre etc". Poi il nazionalismo becero sè inventato ke /k/ è barbaricamente tedesco. Fregnacce ke non rispetto.
    Scrivo anche "ciò" nel senso di "ci+ho" xkè l'italiano è l'unica lingua ke non è in grado di trovare un modo per riprodurre graficam. i suoi propri fonemi. Se scrivi "ci ho" pare sardo; se scrivi "c'ho" pare /kò/.
    Meglio "ciò" e "ciavémo" (da non confondere col verbo veneto "ciavàr").
    Peggio ancora la trascrizione di "soč-m'èl", che dalle parti vostre dovrebbe darvi notevoli grattacapi.
    Pure tu ciài una cultura molto elevata, come tutti i partecipanti a questo blog.
    τσαο!
    Steff

  53. utente anonimo says:

    TAFUR (ex Emicho) x Andrea.
    —————————————
    La roscia incartapecorita è quella gentile sottoministro ke nel suo blog ha difeso la strage del convoglio umanitario. Purtroppo il mio keyboard si blocca dall'orrore ogni volta che cerco di trascriverne il "barbarico " nome, come avrebbe detto Carducci.
    —————————————
    Confesso la mia ignoranza: di Fo non ne so quasi niente.
    In ciò mi conforta l'affermazione resa in TV da Levi-montalcini, che quando Fo prese il Nobél disse: "Non so chi sia!".
    Le res gestae Yeschu pueri, stanno in: Thomas's Gospel of the Infancy of Jesus- II"; page 60 ff; in The Lost Books of the Bible; Crown Publishers Inc; New Jersey; 1979 (reprint of the 1926 ed. published by World Pub., Cleveland). L'ò comprato in Norge a NKR 80; un affare; edizione bellissima con ilustrazioni.ù
    Se ciò tempo di mando excerpts.
    Ciao, Steff

  54. RitvanShehi says:

    —–(EMICHO) un altro po' e comincerai a dire che hai inventato anche l'aspirina, la ruota e l'Autan. PinoMamet—–
    Beh, hai dimenticato lo Zyklon B, che come invenzione probabilmente gli si addice meglio:-)
    P.S. A me ha sbandierato il suo presunto "copyright" sul "Complotto Demo-Pluto-Pippo-Paperino..ecc."…magari voleva i soldi dei diritti d'autore…che sia un criptogiudeo, magari self-hating?:-)

  55. RitvanShehi says:

    —-come racconta un Jewish joke, ci son tre prove del fatto che Yeshù fosse giudio:
    a- restò a casa fino a oltre 30 anni;
    b- intraprese la carriera del padre;
    c- la mamma era convinta che fosse un dio. EMICHO
    —-

    Sbagliato, fratello! Leggi qui fino in fondo.

    TRE MOTIVI PER DIRE CHE GESU' ERA IRLANDESE:
    Non si è mai sposato
    Non ha mai avuto un lavoro fisso.
    La sua ultima richiesta è stata qualcosa da bere.

    TRE MOTIVI PER DIRE CHE GESU' ERA PORTORICANO:
    Si chiamava Jesus.
    Aveva costantemente guai con la legge.
    Sua madre non era sicura di chi fosse suo padre.

    TRE MOTIVI PER DIRE CHE GESU' ERA GRECO:
    Parlava gesticolando.
    Beveva vino ad ogni pasto.
    Lavorava nel settore delle costruzioni.

    TRE MOTIVI PER DIRE CHE GESU' ERA NERO:
    Chiamava tutti "fratello".
    Non aveva un indirizzo fisso.
    Nessuno lo voleva assumere.

    TRE MOTIVI PER DIRE CHE GESU' ERA CALIFORNIANO:
    Non si tagliava mai i capelli.
    Era sempre scalzo.
    Ha inventato una nuova religione.

    E FINALMENTE, LA PROVA CHE GESU' ERA ITALIANO:
    E' andato a lavorare nell'impresa di suo padre.
    Ha vissuto in casa fino a 33 anni.
    Era convinto che sua madre fosse vergine.
    Sua madre era convinta che lui fosse Dio.

  56. utente anonimo says:

    TAFUR (ex emicho)
    —————————-
    Scusate, ho mescolato due in uno. Cmq la rhetorica è campo aperto. Può succedere che a me venga in mente un pun, e indipendentem da me, venga in mente lo stesso a un altro.
    Beh, mò provo con un colpo da magister rhetoricae, e me ne arrogo il copyright.
    Jakobson analizzò uno slogan a favore di Ike Eisenhower: "I like Ike!"
    Peccato che è morto, sennò gli toccherebbe analizzare anche questa mia domanda rhetorica:
    "Jew like a  kike?!"
    P.S. "Jew" invece di "do you" l'ò fregata a Woody Allen. The rest is mine.
    Ciao!
    Steff

  57. utente anonimo says:

    TAFUR  (ex emicho) x Ritvan
    —————————————
    M'ài fatto ammazzare dalle risate. Barzellette molto simpatiche. E molto "ecumeniche".
    Come disse Polifemo a Ulisse: "Sei troppo simpatico. Me te magnerò  x ultimo!"
    Ciaone,
    Tafur , er cannibbale crociato

  58. utente anonimo says:

    TAFUR er cannibbale crociato
    —————————————–
    Siccome da buon cannibale, ucci-ucci sento odor di cristianucci, faccio un po' di glossae (le pulci) alla bibbia.
    Nel senso di rispondere a domande che nessuno osa fare.
    Procederò per domande e risposte come Tomàs d'Aquino nella Summa.
    ——————————————
    FAQ

    1- QUAESTIO: " Quare Pharao rabidus sicut canis hydrophobus fuit contra Judaeos qui excapaverunt de Aegypto?"
    RESPONSIO:Quod, sub suggestione de Jahvè, aurum argentumque in praestito ab Aegypis Judaei peterunt et rapide, sicut latrones, ad gambas se dederunt. Cum illo furato auro, se fecerunt vitellum aureum in deserto Sinài."
    ————————–
    2- Q. " Quomodo ivit historia de Loth et de familia eius?"
    R. IIlo tempore illic habebat civitates duas de tribu Judaea quae plaenae moechis, paedicatoribus ricchionibusque vel frocionibus erat.
    Deo Judaeorum non placebat hoc.
    In Sodoma, illic habebat tantum unam familiam honestam: illam de Loth.
    Ecce, Deus mandabit duos adulescentes Ufos Mazingas de alto coeli, ut Loth dicerent: " Deo Judaeorum gyrant pallae valde, cum sit ista civitas plena sozzonum. Impacca res tuas et da te ad gambas, quare cras civitas delenda est!"
    Cum illi hoc dicent, adripant Sodomites ad casam Loth, qui illos duos juventulos visum habebant.
    Et ad Loth dixerunt:
    -  Da nobis juventulos! Quare volumus cum illis joculare!
    - Et Loth dixit: Prehendite filias meas duas quae sunt virgines et ego retineo juvenes pro bono meo!
    - Illi responderunt, ridentes: Filias tua tenere potes pro tibi, nobis foeminae faciunt schifum; at si tu non nobis juventulos dabis, facimus tibi pejus quam facere juvenibus volumus.
    Ecce, illi Ufoi, cum viderent eorum partes posteriores periclitantes, manus extenserunt et cum radio magis lucenti quam Laser, Sodomitas omnes adcecarunt.
    Ecce, die post illam, iverunt Ufoi ad caelum et ecce, Lot cum familia sua ivit adversus montem Tabor.
    Ecce, audiverunt magniximam expolosionem atomicam.
    Ecce,  mulier de Loth se volvit ad retrum et statua salinosa facta est.
    Tantum Loth et filiae suae se salvaverunt.
    Ecce,post aliquas dies se dixerunt illae duae puellae; "Quem basiare possumus, cum omnes mortui sunt?"
    Una dixit: amemus patrem nostrum –  quamvis veclus, est ille melius quam nihil!
    Ecce,  vinum dederunt patri, qui fintam fecit se ebriosum esse, et filiae illum se fecerunt.
    De ipsa gente naquerunt Judaei de hodie.
    —————————–
    To be continued

  59. PinoMamet says:

    Una domanda a Rosa, che come usa è passata di qua, non ha letto un cazzo degli altri interventi (suo diritto, ma mi avrebbe fatto un piacere un suo parere su molte cose scritte riguardanti l'ebraismo), e ha lasciato un lapidario commento di critica.

    Cosa trovi di fittizio o falso nel post di Miguel?
    Se hai notizie diverse, diccele.
    A me farebbe piacere leggerle.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>