Nuove dal carcere planetario

"Secondo un rapporto del congresso USA, è possibile che fino a 14.000 persone siano state vittime di rendition [rapimento extralegale] e di detenzione segreta dopo il 2001. Alcuni stimano che il numero sia il doppio. Gli Stati Uniti ammettono di aver catturato oltre 80.000 prigioneri nella loro "guerra contro il terrore".

"Prison ships, torture claims, and missing detainees", The Guardian, 2 giugno 2008.

Ieri abbiamo parlato del sistema carcerario planetario e delle liste nere in cui vorrebbero inserire anche l'İHH, l'associazione umanitaria turca che ha organizzato la Gaza Freedom Flotilla.
Aggiunta uno.

Alcuni giorni fa, il presidente Obama avrebbe approvato l'estensione a ben 75 paesi dell'operata delle "forze speciali", per compiere "search-and-destroy missions", con poteri che nemmeno Bush aveva concesso loro. A nove anni dall'11 settembre, il pacifista Obama ha chiesto di aumentare del 5,7% il bilancio delle Operazioni Speciali, in aggiunta ai 3,5 miliardi di dollari che aveva già chiesto qualche mese fa.

Lo scorso 30 settembre, il generale Petraeus aveva emesso un Joint Unconventional Warfare Task Force Executive Order, che permette alle forze speciali di agire addirittura all'interno dell'Iran, sia per “penetrare, sconvolgere, sconfiggere o distruggere" al-Qaeda e "altri gruppi militanti", sia per "preparare l'ambiente" per attacchi da parte delle forze militari statunitensi o locali.

Aggiunta due.

Il governo yemenita ha arrestato una cinquantina di stranieri  – tra cui ben 12 cittadini statunitensi, oltre a francesi, inglesi, nigeriani,bangladeshi e malesiani – che si erano recati a studiare l'arabo nelle scuole di lingue del paese. Come avrà fatto la metà degli studenti di lingua araba dell'università di Venezia.

C'è anche una signora australiana, Shyloh Jayne Giddens, attualmente in carcere, mentre i suoi due bambini di 5 e 7 anni sono assistiti nella sua casa da alcune amiche, che però sono state minacciate di arresto anche loro.

Sembra che la vera colpa della signora Giddens -madre singola, convertita all'Islam -  sia stata quella di aver promosso una carta dei diritti umani nello Yemen.

L'Australia a suo tempo aveva ritirato il passaporto alla signora Giddens dietro una semplice segnalazione dei servizi: inappellabile, e di cui non si possono conoscere i contenuti.

Nessuna spiegazione dei motivi degli arresti, a parte gli immancabili accenni mediatici ad al-Qaida. La legge yemenita infatti permette l'arresto senza accuse per un periodo fino a sei mesi.

Alcuni sono stati arrestati perché sospettati di appartenere ad al-Qaida, mentre altri sono stati arrestati in base a liste fornite alle forze di sicurezza yemenite dall'intelligence statunitense", afferma una fonte yemenita.

In altre parole, si tratta di persone che negli USA, in Francia o in Inghilterra non sono passibili di arresto, ma possono ben scomparire nelle galere di un paese lontano. Da notare la dichiarazione, ambigua nella forma ma chiarissima nella sostanza, del governo degli Stati Uniti.

"Alla domanda, se gli Stati Uniti avessero fornito le informazioni che hanno portato alla detenzione di 12 cittadini degli Stati Uniti, P.J. Crowley [portavoce del Dipartimento di Stato] ha risposto: "abbiamo eccellenti rapporti di collaborazione con il governo dello Yemen. Insieme, stiamo cercando di fare il nostro meglio per aiutare lo Yemen a ridurre la minaccia posta da Al Qaeda nella penisola araba. Si tratta di una minaccia allo Yemen. Si tratta di una minaccia agli Stati Uniti. Ma a parte questo, non voglio entrare nei dettagli", ha dichiarato."

Uno degli arrestati è il giovane francese (di origini inglesi), Jeremy Johnny Witter, sospettato di essere un terrorista perché parlerebbe troppo bene l'arabo per avere bisogno di studiarlo.

Aggiunta tre.

La nostra appassionata lettrice Fiamma Nirenstein, berlusconiana Vicepresidente della Commissione Esteri della Camera ha pubblicato ieri la seguente dichiarazione:

"L'organizzazione turca IHH (Insani Yardim Vakfi), che ha organizzato la spedizione tutt'altro che pacifica della "Mavi Marmara", ha tutte le caratteristiche storiche e operative per essere inserita nella lista delle organizzazioni terroristiche europee, così come suggerito ieri dall'European Jewish Congress."

L'İHH (İnsan Hak ve Hürriyetleri ve İnsani Yardım Vakfı – Fondazione per i diritti e le libertà umane e per l'aiuto umanitario), ricordiamo, si era permessa di mettere in piedi la Gaza Freedom Flotilla.[1]

L'European Jewish Congress, ripetiamo, non è un'organizzazione dello stato d'Israele, ma confedera tutte le organizzazioni comunitarie ebraiche d'Europa. Il presidente dell'European Jewish Congress, il dottor Moshe Kantor,  un aggressivo imprenditore russo, si è distinto un anno fa per aver protestato contro il film Slumdog Millionaire – che descrive la vita negli slum islamici in India – perché un personaggio, prima di morire, dice Allahu akbar. Solo che o lui, o i giornalisti di Haaretz che lo hanno citato, non sanno cosa voglia dire: hanno scritto infatti Allahu akhbar, che significa, all'incirca, Allah è notizia.

Aggiunta quattro.

Vita ordinaria nel carcere planetario. Se conoscete l'inglese, vi invito a guardare questo video, in cui vediamo  un operatore umanitario che riesce finalmente a visitare alcuni degli immensi campi di detenzione per prigionieri politici nel deserto iracheno. Parlando di un detenuto di nove anni, un marine bofonchia, "he is the most dangerous. We know about him", bofonchia un marine.

[1] Tempo fa, una fonte israeliana, citando un presunto documento della CIA, scrisse che la sigla IHH significava, International Humanitaire Hilfsorganization, per qualche motivo in lingua tedesca. E' divertente seguire su Google la diffusione di questa errata lettura, nel passastrillo da neocon a neocon. Chi conosce il tedesco, può leggere un'interessante decostruzione delle fragili basi su cui si regge l'accusa della Nirenstein.

Print Friendly
This entry was posted in Censura e controllo globale, Terrorismo realtà e mistificazione and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

58 Responses to Nuove dal carcere planetario

  1. utente anonimo says:

    L'articolo dello Spiegel è interessante, ma la conclusione non è per nulla in linea con le premesse.
    In sostanza, nell'intero articolo si sostiene che non esistono prove, se non di natura molto fragile e quindi inconcludenti, del legame fra IHH e Hamas o addirittura "Al-Qaeda".
    Alla fine, però, si cita il "bon mot" di una analista della CIA, in base al quale si sostiene che né il governo israeliano (che afferma che tutti a bordo erano terroristi) né quello turco (che sostiene che si trattava solo di pacifisti) sono particolarmente sinceri.
    Non si capisce però in che cosa consista l'insincerità dei Turchi, dato che l'articolo è volto ad illustrare solo quella degli israeliani.
    In realtà l'articolo testimonia ancora come in Germania sia impossibile (tranne in alcuni media indipendenti) scrivere con serenità su Israele.
    Maurizio Canfora

  2. utente anonimo says:

    Miguel

    che anche tu ti sia accorto che qualcosa è successo l'11 settembre 2001?

    Ben arrivato

    Francesco

    PS il punto 1 lo sapevo, il 2 ragionevole, il 3 idem, il 4 interessante …

  3. kelebek says:

    November 17, 2005: Defense Department Admits to Detaining Over 80,000 in War on Terror, at least 14,000 Still in Custody

    The Defense Department admits to having detained over 80,000 people in facilities from Afghanistan to Guantanamo since the 9/11 attacks. At least 14,500 people are currently in US custody in connection with the war on terror; around 13,814 are being held in Iraq and some 500 detainees are at the Guantanamo detention facility. An unknown number are being held in Afghanistan and elsewhere. The Bush administration has defended its incarceration of so many detainees, many without charge or legal representation, from criticism by human rights organizations, civil liberties groups, and political opponents. What many find indefensible is the CIA’s practice of “rendering” terror suspects to foreign countries for interrogation and torture, as well as making some prisoners “disappear” into secret prisons in foreign countries. Currently, the Bush administration is attempting to counter reports that the CIA has used private jets to transport suspects to at least six countries, either in Europe or through European countries’ airspace. “If these allegations turn out to be true, the crucial thing is whether these flights landed in the member states with or without the knowledge and approval of the authorities,” says Terry Davis, the Council of Europe’s secretary general. The CIA has refused to comment on this or other reports. [Guardian, 11/18/2005]

  4. kelebek says:

    November 17, 2005: Defense Department Admits to Detaining Over 80,000 in War on Terror, at least 14,000 Still in Custody

    The Defense Department admits to having detained over 80,000 people in facilities from Afghanistan to Guantanamo since the 9/11 attacks. At least 14,500 people are currently in US custody in connection with the war on terror; around 13,814 are being held in Iraq and some 500 detainees are at the Guantanamo detention facility. An unknown number are being held in Afghanistan and elsewhere. The Bush administration has defended its incarceration of so many detainees, many without charge or legal representation, from criticism by human rights organizations, civil liberties groups, and political opponents. What many find indefensible is the CIA’s practice of “rendering” terror suspects to foreign countries for interrogation and torture, as well as making some prisoners “disappear” into secret prisons in foreign countries. Currently, the Bush administration is attempting to counter reports that the CIA has used private jets to transport suspects to at least six countries, either in Europe or through European countries’ airspace. “If these allegations turn out to be true, the crucial thing is whether these flights landed in the member states with or without the knowledge and approval of the authorities,” says Terry Davis, the Council of Europe’s secretary general. The CIA has refused to comment on this or other reports. [Guardian, 11/18/2005]

  5. kelebek says:

    November 17, 2005: Defense Department Admits to Detaining Over 80,000 in War on Terror, at least 14,000 Still in Custody

    The Defense Department admits to having detained over 80,000 people in facilities from Afghanistan to Guantanamo since the 9/11 attacks. At least 14,500 people are currently in US custody in connection with the war on terror; around 13,814 are being held in Iraq and some 500 detainees are at the Guantanamo detention facility. An unknown number are being held in Afghanistan and elsewhere. The Bush administration has defended its incarceration of so many detainees, many without charge or legal representation, from criticism by human rights organizations, civil liberties groups, and political opponents. What many find indefensible is the CIA’s practice of “rendering” terror suspects to foreign countries for interrogation and torture, as well as making some prisoners “disappear” into secret prisons in foreign countries. Currently, the Bush administration is attempting to counter reports that the CIA has used private jets to transport suspects to at least six countries, either in Europe or through European countries’ airspace. “If these allegations turn out to be true, the crucial thing is whether these flights landed in the member states with or without the knowledge and approval of the authorities,” says Terry Davis, the Council of Europe’s secretary general. The CIA has refused to comment on this or other reports. [Guardian, 11/18/2005]

  6. kelebek says:

    November 17, 2005: Defense Department Admits to Detaining Over 80,000 in War on Terror, at least 14,000 Still in Custody

    The Defense Department admits to having detained over 80,000 people in facilities from Afghanistan to Guantanamo since the 9/11 attacks. At least 14,500 people are currently in US custody in connection with the war on terror; around 13,814 are being held in Iraq and some 500 detainees are at the Guantanamo detention facility. An unknown number are being held in Afghanistan and elsewhere. The Bush administration has defended its incarceration of so many detainees, many without charge or legal representation, from criticism by human rights organizations, civil liberties groups, and political opponents. What many find indefensible is the CIA’s practice of “rendering” terror suspects to foreign countries for interrogation and torture, as well as making some prisoners “disappear” into secret prisons in foreign countries. Currently, the Bush administration is attempting to counter reports that the CIA has used private jets to transport suspects to at least six countries, either in Europe or through European countries’ airspace. “If these allegations turn out to be true, the crucial thing is whether these flights landed in the member states with or without the knowledge and approval of the authorities,” says Terry Davis, the Council of Europe’s secretary general. The CIA has refused to comment on this or other reports. [Guardian, 11/18/2005]

  7. utente anonimo says:

    Per Francesco #2

    They who can give up essential liberty to obtain a little temporary safety, deserve neither liberty nor safety.

    http://en.wikiquote.org/wiki/Benjamin_Franklin

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  8. utente anonimo says:

    Per Francesco

    Ragionevole dichiarare terrorista un associazione che ha organizzato una operazione umanitaria?

    In base a quale criterio di ragionevolezza?

    P.B

  9. kelebek says:

    Per PB n. 5

    Non aspettarti una risposta da Francesco. Lo conosco ormai da quando ho messo in piedi questo blog, più o meno.

    Miguel Martinez

  10. utente anonimo says:

    Tanto per far le pulci alla roscia zionista, finanziata dai tax payers italioti, noto ke la tizia cià problemi di alfabetismo.
    Visto che scrive: "DALL' European Jewish etc".
    I casi son due:
    1-  l'analfabestia legge "EUropean" alla magnaspaghetti, cioè /e.u.r.o.p.e.a.n./, allora l'apostrofo è giustificato (dalla sua ignoranza).

    2- oppure lo legge /yuropìăn/  e allora mette l'apostrofo davanti alla consonante /y/. Come se uno scrivesse "L'Yugoslavo". Che è "molto più peggio" come scriverebbe la tizia.

    Tra l'altro nel suo blog ho trovato un email di un suo tirapiedi ( o di lei stessa che si scrive e si pubblica da sola) dove compare un orrido strafalcione: "Vox CLAMANTIS in deserto". "CLAMANTIS" non " CLAMANS"!!!
    Grande cultura yehudìt!

    P.S. /ă/ sta per il fonema "schwa"

  11. utente anonimo says:

    Anche la BILD-ON-LINE  cià problemi di alfabetizzazione: in ted. si scrive "humanitär" non "humanitaire"!!
    Vabbeh ke si tratta di una citazione, ma almeno un "sic!!" scandalizzato ce l'avrebbero dovuto aggiungere!
    Oppure manco loro sanno che KZ vuol dire "humanitär", visto che in ted. normale, "umanitario"  si dice "menschfreundlich".
    Il che giustifica, in parte, il fatto che pure i tedeschi si son bevuti l'oxymoron  malthusian-pentagonista:  "humanitäre Katastrofe".

    EMICHO (vale anche x msg precedente)

  12. irSardina says:

    Non ho capito bene: un detenuto di nove anni o un detenuto da nove anni?
    Non capisco bene l'inglese. Ma non me ne vanto, eh!

    Sardina

  13. utente anonimo says:

    "A 9-year old boy" significa un ragazzino di 9 anni.
    P.S. Presumo che, se  l'analfabeta teppista roscio-incartapecorita leggerà ste cose, tirerà subito fuori la storia dei bimbi iraniani mandati da Khomeini nei campi minati a far esplodere i booby traps durante la guerra contro Iraq.
    L'aspetto al varco. E poi s'adivertimo!

  14. utente anonimo says:

    Scusate, posto qua, anche se l'argomento non è direttamente attinente, un link ad un argomento di un blogger piuttosto noto che ha preso espressamente posizione a fianco di Israele:

    http://cadavrexquis.typepad.com/cadavrexquis/2010/06/perch%C3%A9-israele-2.html#more

    Che ne dite?

  15. utente anonimo says:

    da EMICHO
    Leggo sul blog della vecchiaccia incartapecorita e analfabeta che un tal Bernard Henry-Lévy sarebbe un giudio di "sinistra".  Io l'ho sentito una sola volta sul canale radio France-Info e mi chiedo ancora come faccia a stare ancora a piede libero dopo le atrocità fasciste che ha tirato sugli arabi ( vale anche per il suo amichetto, ancora più ignoto, Glucksmann).
    Per l'inclito e il cafone, ricordo che il tizio sunnominato che alla verde età di  70 va in giro con i capelli da riporto stile Beatles, è noto solo per essersi sbattuto la ex-moglie del nano ugro-finnico Sarcozzi.

  16. kelebek says:

    Per n. 11

    Firmare sempre, anche con uno pseudonimo qualunque.

    A parte l'accumulo di frasi fatte e luoghi comuni che il blogger in questione riesce a dire in pochi paragrafi, c'è pure il logo di Standing Together with Israel.

    Non è proprio una novità.

    Miguel Martinez

  17. kelebek says:

    Per n. 10

    Firmare sempre, anche se con uno pseudonimo qualunque.

    Miguel Martinez

  18. PinoMamet says:

    Per il commentatore al num. 11:

    ho smesso di leggere quando sono arrivato al Gran Muftì, e non c'è neanche voluto tanto.

    PS
    starebbe bene come nome di un biscotto, il Gran Muftì ai cereali e da oggi anche il Gran Muftì al cioccolato…

  19. Peucezio says:

    #12 Chissà perché sugli arabi sì, ma se si tratta di mussulmani ceceni, sono tutti agnellini. Ovviamente per Glucksmann ed Henry-Lévy l'islamico è cattivo solo lancia qualche suppostina all'indirizzo dei loro correligionari, ma se fa saltare per aria interi edifici con tutti i loro abitanti a Mosca, chissenefrega.

  20. utente anonimo says:

    1) se non basta quanto scritto da Miguel per definire l'associazione turca IHH e la sua operazione navale come "altro da umanitaria" non vedo perchè dovrei provarmici io. che poi di fondo hanno quasi ragione, ma non per questo gli affibbierei il titolo di umanitario. la Croce Rossa delle origini era umanitaria

    2) Miguel, l'articolo in cui si scrive che gli USA hanno liberato 65.000 sospetti terroristi (immagino in quanto ex-sospetti) è del 2005. a che giova?

    3) Andrea, dovrei giusto studiare COME è stata ottenuta l'indipendenza delle Colonie dalla Corona Britannica. non ricordo sia stata una festa di gala

    ciao

    Francesco

  21. utente anonimo says:

    Per Francesco #17

    ''Andrea, dovrei giusto studiare COME è stata ottenuta l'indipendenza delle Colonie dalla Corona Britannica. non ricordo sia stata una festa di gala''

    E' appunto in accordo al detto di Franklin che le Colonie hanno rinunciato alla sicurezza offerta dalla Corona per guadangarsi la libertà.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  22. utente anonimo says:

    da : EMICHO (Graf von Leiningen)
    Chissà come mai la roscia ributtante, e i suoi di Libera/zion, non nominano mai il sequestro VANUNU.
    ——————
    Lasciando perdere, come cosa nota, i campi di sterminio zionisti del Negev (tipo ANSAR III) dove vengono murati vivi i ragazzini palestinesi, e gli altrettanto noti  "renditions" in paesi asiatici satelliti dell'impero di Zion Paperòn, ricorderei, x quanto riguarda JEWrope, le atroci vicissitudini di S. VERBEKE, carcerato in Belgio, poi in NL (x aver offeso la memoria del personaggio fictional Anne Frank), indi traslato in D. x aver negato l'oloKZ (reato in D ma non in NL).
    In quanto, secondo le leggi fasciste europee, se uno commette a Kypros un reato punibile solo in Suomi, il tribunale di Helsinki ne può chiedere l'estradizione.
    In via teorica, siccome in Ungheria  è vietata la propaganda comunista,
    un tribunale di Budapest, potrebbe spiccare un mandato di cattura contro me, anche se vivo in un altro paese!!!!!!!
    http://en.wikipedia.org/wiki/Siegfried_Verbeke

  23. utente anonimo says:

    da : EMICHO (Graf von Leiningen)
    Chissà come mai la roscia ributtante, e i suoi di Libera/zion, non nominano mai il sequestro VANUNU.
    ——————
    Lasciando perdere, come cosa nota, i campi di sterminio zionisti del Negev (tipo ANSAR III) dove vengono murati vivi i ragazzini palestinesi, e gli altrettanto noti  "renditions" in paesi asiatici satelliti dell'impero di Zion Paperòn, ricorderei, x quanto riguarda JEWrope, le atroci vicissitudini di S. VERBEKE, carcerato in Belgio, poi in NL (x aver offeso la memoria del personaggio fictional Anne Frank), indi traslato in D. x aver negato l'oloKZ (reato in D ma non in NL).
    In quanto, secondo le leggi fasciste europee, se uno commette a Kypros un reato punibile solo in Suomi, il tribunale di Helsinki ne può chiedere l'estradizione.
    In via teorica, siccome in Ungheria  è vietata la propaganda comunista,
    un tribunale di Budapest, potrebbe spiccare un mandato di cattura contro me, anche se vivo in un altro paese!!!!!!!
    http://en.wikipedia.org/wiki/Siegfried_Verbeke

  24. utente anonimo says:

    da : EMICHO (Graf von Leiningen)
    Chissà come mai la roscia ributtante, e i suoi di Libera/zion, non nominano mai il sequestro VANUNU.
    ——————
    Lasciando perdere, come cosa nota, i campi di sterminio zionisti del Negev (tipo ANSAR III) dove vengono murati vivi i ragazzini palestinesi, e gli altrettanto noti  "renditions" in paesi asiatici satelliti dell'impero di Zion Paperòn, ricorderei, x quanto riguarda JEWrope, le atroci vicissitudini di S. VERBEKE, carcerato in Belgio, poi in NL (x aver offeso la memoria del personaggio fictional Anne Frank), indi traslato in D. x aver negato l'oloKZ (reato in D ma non in NL).
    In quanto, secondo le leggi fasciste europee, se uno commette a Kypros un reato punibile solo in Suomi, il tribunale di Helsinki ne può chiedere l'estradizione.
    In via teorica, siccome in Ungheria  è vietata la propaganda comunista,
    un tribunale di Budapest, potrebbe spiccare un mandato di cattura contro me, anche se vivo in un altro paese!!!!!!!
    http://en.wikipedia.org/wiki/Siegfried_Verbeke

  25. utente anonimo says:

    da : EMICHO (Graf von Leiningen)
    Chissà come mai la roscia ributtante, e i suoi di Libera/zion, non nominano mai il sequestro VANUNU.
    ——————
    Lasciando perdere, come cosa nota, i campi di sterminio zionisti del Negev (tipo ANSAR III) dove vengono murati vivi i ragazzini palestinesi, e gli altrettanto noti  "renditions" in paesi asiatici satelliti dell'impero di Zion Paperòn, ricorderei, x quanto riguarda JEWrope, le atroci vicissitudini di S. VERBEKE, carcerato in Belgio, poi in NL (x aver offeso la memoria del personaggio fictional Anne Frank), indi traslato in D. x aver negato l'oloKZ (reato in D ma non in NL).
    In quanto, secondo le leggi fasciste europee, se uno commette a Kypros un reato punibile solo in Suomi, il tribunale di Helsinki ne può chiedere l'estradizione.
    In via teorica, siccome in Ungheria  è vietata la propaganda comunista,
    un tribunale di Budapest, potrebbe spiccare un mandato di cattura contro me, anche se vivo in un altro paese!!!!!!!
    http://en.wikipedia.org/wiki/Siegfried_Verbeke

  26. utente anonimo says:

    ossignur

    sapevo che l'ipocrisia è la carattestica precipua del protestantesimo ma questa che mi vendi sulla guerra d'indipendenza delle colonie è stupenda

    che mi risulti, per avere la sicurezza di liberarsi della Corona, hanno fatto strame della libertà dei futuri statunitensi, sicuri o meno che in realtà volessere restare fedeli sudditi di sua maestà albionica

    sai, guerra civile e di spie fu, non le parate in campo aperto di napoleonica memoria

    detesto la guerra ma i legulei anti-guerra sono quasi peggio

    Francesco

  27. utente anonimo says:

    da EMICHO
    ——————
    Leggo sulla Bild-on line citata da Miguel, che il cittadino americo-irlandese-palestinese, passeggero sul convoglio x Gaza,  KEN O' KEEFE è stato accusato dalla nientità zionista di esser un terrorista in quanto nel 2003 era andato a Baghdad a far da scudo umano; inoltre che si revava a Gaza per metter su una unità speciale di Hamas. Il "Irish Times" ha scritto: "Chi cazzo si è inventato sta roba?". O'Keefe sta valutando se fare una denuncia in quanto queste accuse potrebbero mettere a repentaglio la sua vita.
    ……………………………..
    Per par condicio uno potrebbe inviare alla Digos e al tribunale di Den Haag i nomi e cognomi della teppa zionista italica, dicendo che son terroristi. Visti i precedenti – dall'attentato all'ambasciata UK del 1946 a Argo 16 , all'omicidio al Hotel Flora, a quello di Piazza Annibaliano e al sequestro Vanunu (tutti atti terroristici compiuti a Roma) fino al recente tentativo di attacco terroristico dei delinquenti zionisti al corteo del 31 maggio – i sospetti non sarebebro campati in aria.
    Ciò, però, l'impressione, che sarebbe un buco nell'acqua. Come dice l'evangelo di Giovanni: "Metu Judaeorum, taquerunt" (per la strizza dei giudei, stettero zitti).

  28. utente anonimo says:

    Per Francesco #20

    Seguendo il tuo ragionamento saremmo ancora con Radetzky e Carlo Felice. Settembrini starebbe ancora dietro all sue 'rimembranze', e Pellico starebbe ancora allo Spielberg a scrivere 'Le mie prigioni' con l'unico Confalonieri simaptico della storia d'Italia.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  29. utente anonimo says:

    Per Graf von Leiningen #19

    http://en.wikipedia.org/wiki/Siegfried_Verbeke

    In 2004, he volunteered to be exposed to Zyklon B, the poison used in the gas chambers, as an application for the million dollar paranormal challenge of the James Randi Educational Foundation. His application was
    rejected

    Questo è un esempio di ammirevole coerenza con le proprie idee. Condanno recisamente la decisione della Fondazione Randi di rifiutare la richiesta.

    Andrea Di Vita

  30. utente anonimo says:

    Per Graf von Leiningen #19

    http://en.wikipedia.org/wiki/Siegfried_Verbeke

    In 2004, he volunteered to be exposed to Zyklon B, the poison used in the gas chambers, as an application for the million dollar paranormal challenge of the James Randi Educational Foundation. His application was
    rejected

    Questo è un esempio di ammirevole coerenza con le proprie idee. Condanno recisamente la decisione della Fondazione Randi di rifiutare la richiesta.

    Andrea Di Vita

  31. utente anonimo says:

    Per Graf von Leiningen #19

    http://en.wikipedia.org/wiki/Siegfried_Verbeke

    In 2004, he volunteered to be exposed to Zyklon B, the poison used in the gas chambers, as an application for the million dollar paranormal challenge of the James Randi Educational Foundation. His application was
    rejected

    Questo è un esempio di ammirevole coerenza con le proprie idee. Condanno recisamente la decisione della Fondazione Randi di rifiutare la richiesta.

    Andrea Di Vita

  32. utente anonimo says:

    Per Graf von Leiningen #19

    http://en.wikipedia.org/wiki/Siegfried_Verbeke

    In 2004, he volunteered to be exposed to Zyklon B, the poison used in the gas chambers, as an application for the million dollar paranormal challenge of the James Randi Educational Foundation. His application was
    rejected

    Questo è un esempio di ammirevole coerenza con le proprie idee. Condanno recisamente la decisione della Fondazione Randi di rifiutare la richiesta.

    Andrea Di Vita

  33. kelebek says:

    Per EMICHO n. 21

    Fermo restando il tuo diritto di esprimere le tue idee, c'è un punto importante, un sottinteso nel tuo commento, su cui non sono d'accordo:

    Come dice l'evangelo di Giovanni: "Metu Judaeorum, taquerunt" (per la strizza dei giudei, stettero zitti).

    Ora, io ritengo che "quei" judaei non fossero gli "ebrei" di oggi. Per il semplice motivo che la maggior parte del giudaismo era ancora da definire (e sarebbe stato definito tra Gerusalemme e Babilonia molti secoli dopo); e che la maggior parte degli ebrei di oggi non facciano parte della particolarissima comunità della diaspora che si è creata nel Medioevo, figuriamoci di quella dell'antichità.

    Ariel Toaff – noto mediaticamente solo per Pasque di sangue – ha scritto un libretto molto interessante, Ebraismo virtuale, proprio sulla creazione e ricreazione mitologica di un "ebraismo eterno".

    Di "eterno" c'è solo il fatto che il testo sacro fondante può essere ripubblicato secolo dopo secolo; ma non è detto che venga letto sempre allo stesso modo, anche se si deve far finta di farlo.

    Miguel Martinez

  34. utente anonimo says:

    x Andrea

    la storia dell'ingiustizia la avete tirata fuori tu e Abramo

    se vuoi giustizia sostanziale, stai con Giorgio e Baracco, che cercano do realizzarla tra le pastoie leguleistiche

    ora, o stai con le regole, o stai con la sostanza (la Patria Libbbbera)

    mica puoi scegliere ogni due per tre cosa ti appoggia in una scelta che hai già fatto

    Francesco

    PS Radetzky for President!   ;D

  35. utente anonimo says:

    Per Francesco #25

    ''o stai con le regole, o stai con la sostanza''

    Cos'è questo machiavellismo d'accatto? Il fine giustifica i mezzi? Compagno Francesco! Queste cose le diceva un certo Stalin: una persona, un problema; nessuna persona, nessun problema.

    ''pastoie leguleistiche''

    Lo diceva già Umberto Eco, che i berlusconiani in realtà sono stalinisti. Tuto questo contrapporre la forma alla sostanza sa tanto di Vishinski. Mi ricorda tanto giuliano ferrara che gongolava al comentare lo strame fatto da bushettino della legalità ai tempi delle WMD di saddam. Del resto non è il nostro caro leader a lagnarsi di quanto la Costituzione gli stia sui Maroni?

    No. Checchè ne dica una qualunque fede, le regole sono la sostanza. (Ho sempre avuto simpatia per i Sadducei). E di cio' di cui non si puo' parlare, non ha senso parlare.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  36. RitvanShehi says:

    "In 2004, he (S. Verbeke-ndr.) volunteered to be exposed to Zyklon B, the poison used in the gas chambers, as an application for the million dollar paranormal challenge of the James Randi Educational Foundation. His application was rejected.."

    —–Questo è un esempio di ammirevole coerenza con le proprie idee. Condanno recisamente la decisione della Fondazione Randi di rifiutare la richiesta. Andrea Di Vita—–

    Beh, caro ADV, al di là del sacrosanto umorismo nero che permea il tuo commento, le regole della suddetta Fondazione consentono  di verificare solo le affermazioni di persone che sostengano di avere "facoltà paranormali". Siccome il sullodato Verbeke mica sosteneva di essere "immune" allo Zyklon B grazie alle proprie "facoltà paranormali" (grazie al piffero, sennò avrebbe attribuito all'intero popolo ebraico tali facoltà:-) ), la cosa non si poteva fare perché nel caso – molto probabile:-) – che Verbeke ci avesse lasciato le penne, i legulei della sua famiglia, attaccandosi a quel cavillo, avrebbero spolpato la Fondazione.

    Ciao

  37. RitvanShehi says:

    "In 2004, he (S. Verbeke-ndr.) volunteered to be exposed to Zyklon B, the poison used in the gas chambers, as an application for the million dollar paranormal challenge of the James Randi Educational Foundation. His application was rejected.."

    —–Questo è un esempio di ammirevole coerenza con le proprie idee. Condanno recisamente la decisione della Fondazione Randi di rifiutare la richiesta. Andrea Di Vita—–

    Beh, caro ADV, al di là del sacrosanto umorismo nero che permea il tuo commento, le regole della suddetta Fondazione consentono  di verificare solo le affermazioni di persone che sostengano di avere "facoltà paranormali". Siccome il sullodato Verbeke mica sosteneva di essere "immune" allo Zyklon B grazie alle proprie "facoltà paranormali" (grazie al piffero, sennò avrebbe attribuito all'intero popolo ebraico tali facoltà:-) ), la cosa non si poteva fare perché nel caso – molto probabile:-) – che Verbeke ci avesse lasciato le penne, i legulei della sua famiglia, attaccandosi a quel cavillo, avrebbero spolpato la Fondazione.

    Ciao

  38. RitvanShehi says:

    "In 2004, he (S. Verbeke-ndr.) volunteered to be exposed to Zyklon B, the poison used in the gas chambers, as an application for the million dollar paranormal challenge of the James Randi Educational Foundation. His application was rejected.."

    —–Questo è un esempio di ammirevole coerenza con le proprie idee. Condanno recisamente la decisione della Fondazione Randi di rifiutare la richiesta. Andrea Di Vita—–

    Beh, caro ADV, al di là del sacrosanto umorismo nero che permea il tuo commento, le regole della suddetta Fondazione consentono  di verificare solo le affermazioni di persone che sostengano di avere "facoltà paranormali". Siccome il sullodato Verbeke mica sosteneva di essere "immune" allo Zyklon B grazie alle proprie "facoltà paranormali" (grazie al piffero, sennò avrebbe attribuito all'intero popolo ebraico tali facoltà:-) ), la cosa non si poteva fare perché nel caso – molto probabile:-) – che Verbeke ci avesse lasciato le penne, i legulei della sua famiglia, attaccandosi a quel cavillo, avrebbero spolpato la Fondazione.

    Ciao

  39. RitvanShehi says:

    "In 2004, he (S. Verbeke-ndr.) volunteered to be exposed to Zyklon B, the poison used in the gas chambers, as an application for the million dollar paranormal challenge of the James Randi Educational Foundation. His application was rejected.."

    —–Questo è un esempio di ammirevole coerenza con le proprie idee. Condanno recisamente la decisione della Fondazione Randi di rifiutare la richiesta. Andrea Di Vita—–

    Beh, caro ADV, al di là del sacrosanto umorismo nero che permea il tuo commento, le regole della suddetta Fondazione consentono  di verificare solo le affermazioni di persone che sostengano di avere "facoltà paranormali". Siccome il sullodato Verbeke mica sosteneva di essere "immune" allo Zyklon B grazie alle proprie "facoltà paranormali" (grazie al piffero, sennò avrebbe attribuito all'intero popolo ebraico tali facoltà:-) ), la cosa non si poteva fare perché nel caso – molto probabile:-) – che Verbeke ci avesse lasciato le penne, i legulei della sua famiglia, attaccandosi a quel cavillo, avrebbero spolpato la Fondazione.

    Ciao

  40. utente anonimo says:

    X Miguel n. 24 – da EMICHO
    Perfettam. d'ac. con te: un testo letto una seconda volta non è lo stesso della prima (basti pensare a un qualunque detective story). Peirce diceva tra l'altro che se una parola è ripetuta 3 volte nella stessa pagina, non si tratta della stessa parola ma di 3 "tokens" dello stesso "type".
    Detto questo, la citazione (cioè l'intertextualità) è soggetta alla intepretazione e ATTUALIZZAZIONE del destinatario – a condizione che la sua "enciclopedia" sia quella prevista da me.
    Se, x es., io attacco alla porta di una sessione di esami un foglio con scritto: "Per me si va nella città dolente (… ) perdete ogni speranza, o voi ch'entrate", è chiaro che spero che il mio destinatario conosca Dante e, in stereofonia testuale, colleghi il testo citato (Div. com.)  a quello citante (il mio). Se la sua enciclopedia è al livello della roscia analfabeta, the result is a total failure.
    Questo vale per il "Canto" di E. Pound "USURA"  (NON "usury"!) in quanto la citazione è, sì, dantesca, ma evidentem. non limitata al 1300.
    Vale anche se qcn citasse Par. V; vv. 80-81:
    "Uomini siate, non pecore matte,
     sì che 'l giudeo di voi, tra voi, non rida."
    Dante si riferiva ai cristiani che da neofiti volevano imitare i giudei nell'usura. Ri-citato oggi, potrebbe valere per i goìm behemòt che cercano di esser più zionisti degli "aventi diritto".
    Lo stesso vale x la mia citazione di Johannes. Il riferimento non è alla paura del tribunale di Khaifa che oggi non c'è più.
    Ma c'è quella di finire nelle mani dei Banditen del Verfassungsschutz (Verbeke), o di un qualunque tribunale svizzero (J. Graf).

  41. kelebek says:

    Per EMICHO n. 28

    Ah, ecco, allora il tuo discorso fila.

    Però ricordiamo siamo noi a stabilire il senso delle parole.

    Miguel Martinez

  42. utente anonimo says:

    Andrea

    qui mi prendi in giro

    Se TU vuoi stravolgere le regole, perchè cerchi di prendertela con me?

    Quale regola mai hai in mente per dire "vanno perseguiti gli uomini malvagi che non hanno commesso reati, se necessario condannandoli per fatti delittuosi di cui non sono colpevoli"?

    Sei TU che ti imbarchi, con Ferrrara e Bush jr e Travaglio e Scalfari, nella guerra della Sostanza (Occidente o Arco Costituzionale) contro le Regole (le WMD di Saddam o i risultati elettorali in Italia).

    Saluti

    Francesco

  43. utente anonimo says:

    "do they fear god?" che scimmie della sabbia

    –xyz

  44. utente anonimo says:

    " http://cadavrexquis.typepad.com/cadavrexquis/2010/06/perch%C3%A9-israele-2.html#more

    Che ne dite?

    Beh, io lo trovo meraviglioso. Voglio dire, arriva a scrivere che lui ne sapeva poco, sulla questione palestina-Israele, ma poi  si è INFORMATO meglio  leggendo ( tra gli altri )… Fiamma Nierenstein.

    Fantastico. Io trovo incredibile come certi razionalisi, razionalissimi anti-religione, magari atei, abbiano abbracciato la causa di Israele con la stessa adesione acritica di chi segue una religione.

    A

  45. utente anonimo says:

    Per Francesco #30

    ''qui mi prendi in giro''

    Non mi permetterei mai.

    ''Se TU vuoi stravolgere le regole, perchè cerchi di prendertela con me?''

    Ho solo detto che per una volta tu parti da una regola, non da un Valore.

    ''Quale regola mai hai in mente per dire "vanno perseguiti gli uomini malvagi che non hanno commesso reati, se necessario condannandoli per fatti delittuosi di cui non sono colpevoli"?''

    Se si inizia a giocare con certe regole poi non si cambiano durante la partita. Farsi le regole su misura quando serve -come quelle regole che censurano le intercettazioni sui compagni di merende della cricca- è difficilmente compatibile con un qualsiasi insieme di regole

    ''Sei TU che ti imbarchi, con Ferrrara e Bush jr e Travaglio e Scalfari, nella guerra della Sostanza (Occidente o Arco Costituzionale) contro le Regole (le WMD di Saddam o i risultati elettorali in Italia).''

    Le regole esistono, le WMD di Saddam no. E soprattutto le regole sono ugualmente usufruibili da tutti, mentre la libertà du voto presuppone l'accessibilità a una pluralità di diverse fonti di informazione.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  46. utente anonimo says:

    >>''qui mi prendi in giro''
    Non mi permetterei mai.

    fallo, se serve. ma non per imbrogliare!

    >> ''Se TU vuoi stravolgere le regole, perchè cerchi di prendertela con me?''
    Ho solo detto che per una volta tu parti da una regola, non da un Valore.

    ma io sostengo la dialettica tra Valori e Regole, con la preponderanza dei primi, cui le seconde di continuo vanno adeguate. la mia posizione mi permette certe cose, la tua no.

    >> ''Quale regola mai hai in mente per dire "vanno perseguiti gli uomini malvagi che non hanno commesso reati, se necessario condannandoli per fatti delittuosi di cui non sono colpevoli"?''
    Se si inizia a giocare con certe regole poi non si cambiano durante la partita. Farsi le regole su misura quando serve -come quelle regole che censurano le intercettazioni sui compagni di merende della cricca- è difficilmente compatibile con un qualsiasi insieme di regole

    E QUESTO CHE C'AZZECCA? stai solo cambiando argomento. nel mondo di ADV, l'unico male possibile è il non rispetto delle regole. e poichè fare le leggi rispetta le regole, SIlvio PER TE fa benissimo. ricordati che le regole devono essere pubbliche e note, non possono essere implicite – sennò siamo alla discrezionalità, che è il contrario delle regole.

    >> ''Sei TU che ti imbarchi, con Ferrrara e Bush jr e Travaglio e Scalfari, nella guerra della Sostanza (Occidente o Arco Costituzionale) contro le Regole (le WMD di Saddam o i risultati elettorali in Italia).''
    Le regole esistono, le WMD di Saddam no. E soprattutto le regole sono ugualmente usufruibili da tutti, mentre la libertà du voto presuppone l'accessibilità a una pluralità di diverse fonti di informazione.

    o bella, adesso hai posto una regola impossibile da rispettare (nulla di più vago di ACCESSIBILITA' o di PLURALITA') per negare che in Italia ci sia libertà di voto!!! questa non è una regola, è malafede per fermare Berlusconi a qualsiasi costo :D

    ciao

    Francesco

    PS se facevi sparare come argomenti, eri peggio che gli americani in Pakistan

  47. utente anonimo says:

    Per Francesco #34

    ''la mia posizione mi permette certe cose, la tua no.''

    Tu devi per forza postulare arbitrariamente dei Valori a base di regole che stanno in piedi benissimo da sole. Sì, sta a te dimostrare che non stanno in pedi da sole, stando ad Ockham)

    ''le regole devono essere pubbliche e note, non possono essere implicite''

    Giusto, ma devono anche avere un minimo di stabilità. Se chi comanda le puo' cambiare arbitrariamente quando vuole, le regole diventano solo un altro nome dell'arbitrio. Mi fai venire in mente Dart Vader quando a Sarkisian che chiede il rispetto dei loro accordi risponde: 'li ho appena cambiati'. Stabat superior lupus

    ''per negare che in Italia ci sia libertà di voto''

    Formalmente in Italia non è negata la libertà di voto, nè io l'ho mai detto. Ho detto che questa libertà è svuotata dal monopolio quasi assoluto dei mezzi informativi di cui l'elettorato solitamente si serve per formarsi una propria opinione. Prima mandavano via Biagi; adesso sostituscono le anchorwoman per la facce che fanno; siam quasi arrivati al voltoreato orwelliano.

    ''eri peggio che gli americani in Pakistan''

    E' confortante vedere con quanta fiducia guardi agli imperialisti masticabibbie :-) )

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  48. utente anonimo says:

    Per Andrea  #35

    >> ''la mia posizione mi permette certe cose, la tua no.''
    Tu devi per forza postulare arbitrariamente dei Valori a base di regole che stanno in piedi benissimo da sole. Sì, sta a te dimostrare che non stanno in pedi da sole, stando ad Ockham)

    Ehm, veramente sei tu che devi dimostrare come puoi passare dall’assolutismo delle regole al sostanzialismo del “Berlusconi in galera a prescindere”; sto ancora aspettando la regola in base a cui incarcerarlo …

    >> ''le regole devono essere pubbliche e note, non possono essere implicite''
    Giusto, ma devono anche avere un minimo di stabilità. Se chi comanda le puo' cambiare arbitrariamente quando vuole, le regole diventano solo un altro nome dell'arbitrio. Mi fai venire in mente Dart Vader quando a Sarkisian che chiede il rispetto dei loro accordi risponde: 'li ho appena cambiati'. Stabat superior lupus

    un minimo di stabilità? Arbitrariamente? Quanta sostanza, caro il mio artigliere. Ci sono regole su come cambiare le regole, se le rispetto ogni ulteriore richiesta è truffaldina e disonesta, insostenibile a meno di riferirsi alla “sostanza della democrazia” … e tu non puoi farlo.
     
    >> ''per negare che in Italia ci sia libertà di voto''
    Formalmente [basta, a questo punto TU puoi solo tacere, che poi faresti migliore figura]  …

     
    …. in Italia non è negata la libertà di voto, nè io l'ho mai detto. Ho detto che questa libertà è svuotata dal monopolio quasi assoluto dei mezzi informativi di cui l'elettorato solitamente si serve per formarsi una propria opinione. Prima mandavano via Biagi; adesso sostituscono le anchorwoman per la facce che fanno; siam quasi arrivati al voltoreato orwelliano.
     
    Bla bla bla … stai semplicemente chiedendo che il TG1 non sia governativo, che è la sua ragione d’essere. Se vuoi abolire la RAI ti seguo nel carruggio,  se proponi una RAI sempre di sinistra no grazie.

    >> ''eri peggio che gli americani in Pakistan''
    E' confortante vedere con quanta fiducia guardi agli imperialisti masticabibbie :-) )
     
    Più esattamente, è sfiducia nei tuoi confronti :D
     
    Francesco

  49. utente anonimo says:

    Per Francesco #36

    ''prescindere''

    Non mi interessa berlusconi in galera. Mi interessa che non censuri Biagi, Santoro, Mineo, la Guzzanti ecc. ecc. (Se poi mi dici che per il berlusca le due cose coincidono, posso anche darti ragione).

    ''sostanza''

    Quale? La separazione dei poteri è una regola, ed è alla base della democrazia da Montesquieu (altro Illuminista, giarda caso) in poi. La stampa poi è il quarto potere, no?

    ''stai semplicemente chiedendo che il TG1 non sia governativo, che è la sua ragione d’essere.''

    In un paese democratico no.

    ''sinistra''

    E' inutile. Un credente nei Valori non puo' capire cosa siginifica l'espressione 'servizio pubblico'.

    ''è sfiducia nei tuoi confronti''

    Io so come sparavo. Ecco perchè mi rendi ottimista sulla sconfitta masticabibbie.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  50. utente anonimo says:

    X ADV

    >>> ''prescindere''
    Non mi interessa berlusconi in galera. Mi interessa che non censuri Biagi, Santoro, Mineo, la Guzzanti ecc. ecc. (Se poi mi dici che per il berlusca le due cose coincidono, posso anche darti ragione).

    Censura? Siamo daccapo a sostenere la presenza obbligatoria di certuni individui di sinistra (o solo omuncoli)? Nessuno di quelli da te citati portava o porta un contributo positivo all’informazione in Italia. Solo una RAI strapagata coi soldi delle mie tasse ha i mezzi per coprire d’oro questi individui.
    Torniamo a bomba: dove è la regola kantiana?

    >> ''sostanza''
    Quale? La separazione dei poteri è una regola, ed è alla base della democrazia da Montesquieu (altro Illuminista, giarda caso) in poi. La stampa poi è il quarto potere, no?

    E chi mette a rischio la separazione dei poteri o la stampa in Italia? Berlusconi che chiede di creare, finalmente, un minimo di potere esecutivo o Berlusconi che cerca di sciogliere l’abbraccio mortale tra poteri della magistratura e padroni della stampa?

    >> ''stai semplicemente chiedendo che il TG1 non sia governativo, che è la sua ragione d’essere.''
    In un paese democratico no.

    Sbagliato. Ammesso che un paese democratico abbia bisogno di un TG di Stato, questo non può che fare riferimento a chi guida legittimamente lo Stato. L’esempio della BBC, torris eburnea del peggior fighettismo radicale inglese, è chiarissimo.

    >> ''sinistra''
    E' inutile. Un credente nei Valori non puo' capire cosa siginifica l'espressione 'servizio pubblico'.

    Lo capisco eccome. E non ha sempre la stessa bandierina politica sopra.

    >> ''è sfiducia nei tuoi confronti''
    Io so come sparavo. Ecco perchè mi rendi ottimista sulla sconfitta masticabibbie.

    Ottimista sulla vittoria dei talebani? Mi pare un ossimoro. E cmq qui si parla di come argomenti.
    Svicoli così in fretta che ti saresti trovato obici da 155 e colpi da 203 mm …. Poi prova a sparare

    Ciao

    FrancescoX ADV

    >>> ''prescindere''
    Non mi interessa berlusconi in galera. Mi interessa che non censuri Biagi, Santoro, Mineo, la Guzzanti ecc. ecc. (Se poi mi dici che per il berlusca le due cose coincidono, posso anche darti ragione).

    Censura? Siamo daccapo a sostenere la presenza obbligatoria di certuni individui di sinistra (o solo omuncoli)? Nessuno di quelli da te citati portava o porta un contributo positivo all’informazione in Italia. Solo una RAI strapagata coi soldi delle mie tasse ha i mezzi per coprire d’oro questi individui.
    Torniamo a bomba: dove è la regola kantiana?

    >> ''sostanza''
    Quale? La separazione dei poteri è una regola, ed è alla base della democrazia da Montesquieu (altro Illuminista, giarda caso) in poi. La stampa poi è il quarto potere, no?

    E chi mette a rischio la separazione dei poteri o la stampa in Italia? Berlusconi che chiede di creare, finalmente, un minimo di potere esecutivo o Berlusconi che cerca di sciogliere l’abbraccio mortale tra poteri della magistratura e padroni della stampa?

    >> ''stai semplicemente chiedendo che il TG1 non sia governativo, che è la sua ragione d’essere.''
    In un paese democratico no.

    Sbagliato. Ammesso che un paese democratico abbia bisogno di un TG di Stato, questo non può che fare riferimento a chi guida legittimamente lo Stato. L’esempio della BBC, torris eburnea del peggior fighettismo radicale inglese, è chiarissimo.

    >> ''sinistra''
    E' inutile. Un credente nei Valori non puo' capire cosa siginifica l'espressione 'servizio pubblico'.

    Lo capisco eccome. E non ha sempre la stessa bandierina politica sopra.

    >> ''è sfiducia nei tuoi confronti''
    Io so come sparavo. Ecco perchè mi rendi ottimista sulla sconfitta masticabibbie.

    Ottimista sulla vittoria dei talebani? Mi pare un ossimoro. E cmq qui si parla di come argomenti.
    Svicoli così in fretta che ti saresti trovato obici da 155 e colpi da 203 mm …. Poi prova a sparare

    Ciao

    Francesco

  51. utente anonimo says:

    Per Francesco #38

    ''sostenere la presenza obbligatoria di certuni individui di sinistra''

    No. Siamo daccapo a ripetere che è necessaria la presenza di individui di tutte le parti politiche su tutte le Reti.

    ''E chi mette a rischio la separazione dei poteri o la stampa in Italia?'

    Lo stesso che detiene la quasi totalità dell'informazione televisiva, nonchè un bel po' di giornali, ecc., che fa scacciare i giornalisti che non sorridono alle notizia dei suoi provvedimenti di governo, che tratta lo Stato come una sua proprietà, che non imbavaglia informazione e Magistrati, che non disprezza le autorità di controllo, ecc. Se n'e' accorta persino l'OSCE…:-)

    ''Berlusconi che chiede di creare, finalmente, un minimo di potere esecutivo''

    Con cento deputati di una maggioranza blindata da lui stesso col porcellum? In qualunque democrazia parlamentare del mondo, dalla Nuova Zelanda allo Stato di Israele, uno che non governa con questi numeri o ci è o ci fa. Del resto, come dicono a Napoli, chi non chiagne non fotte.

    ''l’abbraccio mortale tra poteri della magistratura e padroni della stampa''

    Mortale, certo, come no: per Falcone, Borsellino, Livatino , Peppino Impastato ecc. ecc.

    ''questo non può che fare riferimento a chi guida legittimamente lo Stato.''

    Complimenti. Qui siamo oltre lo Stato etico, l'Estado Novo di Salazar, il Minculpop fascista, siamo anche oltre il Voelksicher Beobachter. Qui siamo alla confusione dello Stato col Governo. Praticamente Neandertal. Del resto, col miglior primo ministro degli ultimi centocinquant'anni…

    ''E non ha sempre la stessa bandierina politica sopra.''

    E di conseguenza non dovrebe essere controllata da uno solo. Fosse anche il Governo democraticamente (?) eletto.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  52. utente anonimo says:

    x Andrea: è inutile, stai parlando con un italiano, uno che c'era.

    >> ''sostenere la presenza obbligatoria di certuni individui di sinistra''
    No. Siamo daccapo a ripetere che è necessaria la presenza di individui di tutte le parti politiche su tutte le Reti.

    No, no, tu sei daccapo con questa orrida idea.Io manco voglio la RAI, figurati l’accesso obbligatorio di ogni cretino alla TV. Prima si diventa importanti nel mondo reale, poi si interrompe la pubblicità con la propria nefasta presenza.

    >> ''E chi mette a rischio la separazione dei poteri o la stampa in Italia?'
    Lo stesso che detiene la quasi totalità dell'informazione televisiva, nonchè un bel po'  [????] di giornali, ecc.[????], che fa scacciare i giornalisti che non sorridono alle notizia dei suoi provvedimenti di governo, che tratta lo Stato come una sua proprietà [???], che non imbavaglia informazione e Magistrati [i Magistrati non devono parlare se non per sentenze], che non disprezza le autorità di controllo, ecc. Se n'e' accorta persino l'OSCE…:-)

    Non conosco i dettagli della legge-bavaglio, C’ero al tentativo di golpe, con gli atti e le prove dei processi in anteprima sui giornali. Cosa di cui l’OSCE non si è accorta. La mia libertà sta con Berlusconi, pur riconoscendone i molti difetti.

    >> ''Berlusconi che chiede di creare, finalmente, un minimo di potere esecutivo''
    Con cento deputati di una maggioranza blindata da lui stesso col porcellum?
    In qualunque democrazia parlamentare del mondo, dalla Nuova Zelanda allo Stato di Israele, uno che non governa con questi numeri o ci è o ci fa. Del resto, come dicono a Napoli, chi non chiagne non fotte.

    Il che non toglie che il nostro Primo Ministro abbia troppo pochi poteri, rispetto a qualunque democrazia parlamentare. Ma di fondo è colpa sua, se non riesce a governare.

    >> ''l’abbraccio mortale tra poteri della magistratura e padroni della stampa''
    Mortale, certo, come no: per Falcone, Borsellino, Livatino , Peppino Impastato ecc. ecc.

    Non c’è solo la mafia nella storia d’Italia. C’è anche il Corriere della Sera, Repubblica, la procura della repubblica di Milano …

    >> ''questo non può che fare riferimento a chi guida legittimamente lo Stato.''
    Complimenti. Qui siamo oltre lo Stato etico, l'Estado Novo di Salazar, il Minculpop fascista, siamo anche oltre il Voelksicher Beobachter. Qui siamo alla confusione dello Stato col Governo. Praticamente Neandertal. Del resto, col miglior primo ministro degli ultimi centocinquant'anni…

    Sbagliato. Qui siamo alla confusione della TV di Stato con l’Aula Magna okkupata.

    >> ''E non ha sempre la stessa bandierina politica sopra.''
    E di conseguenza non dovrebe essere controllata da uno solo. Fosse anche il Governo democraticamente (?) eletto.

    Il Governo non è uno solo, siamo noi maggioranza che lo abbiamo eletto. E non vediamo motivo perché la TV di tutti sia sempre a sinistra.

    saluti

    Francesco

  53. utente anonimo says:

    Per Francesco #40

    ''inutile''

    Dubito seriamente che ci fossi anche tu, in questo Paese.

    Perchè altrimenti non immagino come sia possibile che una persona indubbialmente colta e intelligente come evidentemente sei non arrivi a capire:

    a) che sessant'anni di mancato ricambio al governo nazionale hanno lasciato che vi si concentrassero tutte le mele marce,
    b) che una capitale corrotta fa la nazione infetta
    c) che Tangentopoli è stato un inizio di salutare repulisti
    d) e che berlusconi rappresenta nel midollo -al di là delle sue stesse eventuali responsabilità penali personali- tutto cio' che si contrappone a quel repulisti, la pura e semplice rivincita di Ligato, Gelli, Marcinkus e e Poggiolini contro Falcone, Di Pietro e Togliatti.

    Se non siamo d'accordo su queste cose di base possiamo continuare a scannarci all'infinito, davvero sì inutilmente.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  54. RitvanShehi says:

    —-…berlusconi rappresenta nel midollo….. la pura e semplice rivincita di Ligato, Gelli, Marcinkus e e Poggiolini contro Falcone, Di Pietro e Togliatti. ADV—–

    Falcone a parte (che, peraltro, era un giudice, mica un politico come Berlusconi), sei proprio sicuro? Di Pietro…chi era costui? Forse uno che si faceva prestar soldi (da restituire in scatole di scarpe), regalare Mercedes e affittava al suo partito immobili registrati a proprio nome? E Togliatti non era quello che pretendeva la tangente (oh, per il Glorioso Partito, non per sé stesso, ma se permetti fa l'istess) dagli imprenditori italici desiderosi di fare affari in URSS? Beh, più che rivincita direi…continuità:-)

  55. utente anonimo says:

    Per Ritvan #42

    Rabbrividisco a pensare come saremmo finiti senza Falcone egli altri. Ma il pericolo non è ancora passato. Il ventre della bestia è ancora fecondo.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  56. utente anonimo says:

    >>> Se non siamo d'accordo su queste cose di base possiamo continuare a scannarci all'infinito, davvero sì inutilmente.

    ehm, veramente questo è Dipietrismo avanzato (direi a livello di Master in ottuso fanatismo), col tocco dadaista di mettere Togliatti nel calderone dalla parte dei buoni

    e quello cialtrone di non osare citare De Gasperi, che da solo manda in vacca tutto l'ambaradan

    ti ha ben risposto Ritvan, e tu ti sei vilmente nascosto dietro Falcone, che prima morire ammazzato dalla mafia era stato linciato dall'Italia per bene perchè collaborava col ministro della giustizia Claudio Martelli

    in effetti, ogni tanto è utile tornare alle radici dello schifo, per non temere di avere idee prive di basi adeguate

    Francesco

  57. utente anonimo says:

    Per Francesco #44

    ''De Gasperi''

    :-) )

    Vista la rimarchevole rapidità con cui l'hanno giubilato i suoi stessi compagni (pardon! amici) di partito che pure tanto gli dovevano, e vista l'innegabile simpatia, la buona fede e l'onestà personale del personaggio, al suddetto De Gasperi si confà perfettamente -e suo malgrado, lo riconosco- l'utile qualifica di 'utile idiota'.

    Del resto, andiamo: uno che sarebbe stato da beatificare secondo il giudizio del suo sodale e pluriprescritto andreotti…:-)

    E' proprio vero: una causa cattiva peggiora col volerla difendere.

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  58. utente anonimo says:

    Per Francesco #44

    Dimenticavo:

    ''vilmente''

    Beh, c'e' chi si firma nome e cognome e chi no. Il coraggio se uno non ce l'ha non se lo puo' dare.

    ''Martelli''

    Nessuno è perfetto: non si fanno le frittate senza rompere le uova. Per fare il Magistrato bisogna essere assai meno schifiltosi di uno spazzino o di un medico legale.

    ''in effetti, ogni tanto è utile tornare alle radici dello schifo, per non temere di avere idee prive di basi adeguate''

    Concordo al 100%.

    Facciamo come in quelle genealogie che ci ono nella Bibila (E Abamo genero' Isacco, e Isacco genero' Giacobbe..) Ma no, sono troppe, facciamo in ordine alfabetico, dài. Senza pensarci due volte (poi se vuoi te le metto in ordine cronologico) vediamole queste radici in sessant'anni di Difesa Dei Valori:

    Aldrovandi,
    All-Iberian
    Ambrosoli,
    Armadio-della-vergogna,
    Atrazina,
    Banane,
    Biagi,
    Calvi,
    Circeo,
    Cirielli,
    condoni-edilizi,
    Cucchi,
    esenzioni-ICI-alla-chiesa,
    evasione-fiscale,
    Fiumicino,
    fuga-dei-cervelli,
    G8-a-Genova,
    Guzzanti,
    IOR,
    Irpinia,
    lavoro-nero,
    Ligato,
    Lima,
    Lockheed, 
    Lodo-Alfano,
    Marcinkus
    Mills,
    Petroli,
    Piazza-Fontana
    Piazza-della-Loggia
    Pinelli,
    Poggiolini,
    Portella-della-ginestra
    P2,
    Santoro,
    scudo-fiscale,
    servizi-deviati,
    Sindona,
    Strage-di-Peteano,
    Vajont…

    Ciao!

    Andrea Di Vita

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>