Sergio Bianchi e Agenfor: un CEPU formigoniano per imam e capo-bagnini

Sergio Bianchi è l'ex-segretario di Alleanza Nazionale di Rimini  ed è stato anche presidente dell'omonima provincia, ovviamente in quota destra.

E' un uomo colto e intelligente, due caratteristiche certamente molto più presenti in Alleanza Nazionale che nei suoi alleati.

Una decina di anni fa, ha messo in piedi una ONG denominata Agenfor, che ha subito ricevuto l'incarico di "formare e riqualificare" qualche migliaio di operatori sanitari, pubblici e privati, della Regione Lombardia. Non conosciamo i retroscena, comunque la distribuzione di fondi – in genere europei – da parte della Regione Lombardia, dove il ciellino Roberto Formigoni governa da oltre 15 anni, è stata oggetto di non poche polemiche; e la "formazione" costituisce fin troppo spesso una maniera per remunerare o per selezionare persone politicamente gradite.

(continua a leggere qui)

Print Friendly
This entry was posted in islamofobia and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

9 Responses to Sergio Bianchi e Agenfor: un CEPU formigoniano per imam e capo-bagnini

  1. utente anonimo says:

    Capo bagnino d'estate ed imam moderato d'inverno.

    Poi dicono che non c'è lavoro.

    studente

  2. utente anonimo says:

    Una cosa balza agli occhi. Stando a questo e ad altri post di Martinez, tutti questi autori di corrispondenze, saggi ecc. sul pericolo terrorista islamico (checchè se ne pensi) che compaiono nei mezzi italiani di comunicazione di massa non fanno altro che citarsi l'un l'altro. Biloslavo che cita Magli che cita Bianchi che cita Casellati che cita Biloslavo.

    Questa autoreferenzialità, che nell'Ortodossia di Chesterton è sicuro sintomo di malattia mentale, è anche tipica dei credenti nei dischi volanti della preistoria (ricordo certe bibliografie alla fine dei libri di Kolosimo, che riportavano slo citazioni da altri libri di Kolosimo), nella fusione fredda e nel moto perpetuo, e più in generale ha a che fare con atteggiamenti di tipo paranoico-messianico (come nel Complesso del Messia di cui ho parlato in altro post). Personalmente, diffido di chi porta testmonianza a se stesso.

    Forse questa autoreferenzialità si giustifica con un'altra caratteristica di queste persone, la pretesa di possesso esclusivo della verità. Ai loro occhi chi dubita della loro verità è o pigro o complice, comunque in malafede, così che il disaccordo si riduce a tradimento (l'orina fallace è adamantina al riguardo). Per cui, visto che tanti non la pensano come loro, sempliemente non ne vengono citati.

    A scanso di equivoci, una precisazione si impone anche se quasi ovvia. Non dico che il pericolo terrorista islamico in Italia sia inesistente. Neanche i meteoriti lo sono. Voglio dire che gli studiosi seri -anche del terrorismo islamico- confrontano e divulgano idee diverse, anche opposte alle proprie, magari anche solo per criticarle aspramente. Ma danno comunque segno di averne riconosciuto l'esistenza, di averle considerate degne di approfondimento e di averne voluto stimolare la discussione. Non spacciano propaganda per informazione. 

    Ciao!

    Andrea Di Vita

  3. piadellamura says:

    perchè ho sempre più l'impressione di essere una marionetta nelle mani di astuti lestofanti? parlano di debito pubblico e azionano i sacchi per porci l'argent!

  4. Un ottimo post, e se anche ti dà fastidio essere definito "giornalista" devi piegarti al fatto di avere un certo talento nell'investigazione :-)

    Detto questo il "jihadismo in carcere" è uno dei temi classici della pubblicistica "eurabistica". Rispunta ogni tanto, un po' come "Bin Laden", "le minacce all'Italia", "la violenza domestica dei musulmani" etc.

    E' deprimente.

    Fondamentale notare che i Formigones come si mettono a fare carne halal alla lombarda così organizzano pseudocorsi per imam. In una corsa all'istituzionalizzazione dell'islam italiano che:

    1. serve ad arrivare per primi su cose che prima o poi si faranno
    2. serve a porre il controllo sociale e politico su quelle cose
    3. serve a fare soldi su quelle cose.

  5. utente anonimo says:

    sarei curioso di vedere una tua recensione al sito web di un prete ( http://www.storialibera.it ) invaghitosi della dottrina neocon…

  6. utente anonimo says:

    sarei curioso di vedere una tua recensione al sito web di un prete ( http://www.storialibera.it ) invaghitosi della dottrina neocon…

  7. utente anonimo says:

    MIguel, un pò di sintesi, ti prego!

    mi pare che ci sia un problema culturale: noi italiani, di estrazione cattolica, non riusciamo a concepire la auto-organizzazione

    che siano gli usani che eleggono sceriffi e giudici o i musulmani che scelgono tra loro gli imam, queste procedure senza il bollino della Superiore Autorità ci lasciano sconcertati

    basti pensare che da noi il termine Far West è usato con un giudizio negativo, mentre il nostro Sud sta molto peggio …

    ciao

    Francesco

  8. utente anonimo says:

    E pensare che io Biloslavo l'ho conosciuto, e a suo tempo gli ho pure procurato dei contatti… :-(
    Che tristezza.

    Lady D

  9. utente anonimo says:

    c'è qualcosa che non mi quadra. Rimini e provincia sono rosse da sempre, quando sarebbe stato eletto presidente questo signor Bianchi di AN?
    http://elettorale.comune.rimini.it/binary/rimini_elezioni/risultati_elezioni/provinciali95.1160035652.pdf
    Paolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>