Casaggì di Firenze, l’ipocrisia antagonista

Mi segnalano un blog, sul quale vengo citato (come fonte) varie volte.

Si tratta di un clone satirico del blog di Casaggì, un gruppo che si autodefinisce il "centro sociale della destra fiorentina".

Non ho idea chi abbia messo in piedi il blog, costruito in gran parte con una raccolta di articoli copiati dal blog dell'amico Io Non Sto con Oriana. Il quale però è anche lui del tutto estraneo a questo blog-clone, che possiamo solo presumere sia nato in ambienti antifascisti fiorentini.

Questo è il blog originale e questo il clone.

In genere, non mi piacciono i cloni o i siti che vivono a rimorchio delle attività altrui, comunque qui l'intento satirico è palese e non dovrebbe ingannare nemmeno un lettore di centrodestra.

Qualche dubbio sulle immagini manipolate nella colonna di destra del blog-clone: alcune sono divertenti, altre esagerano il presunto aspetto teppistico di Casaggì, un circolo che in realtà ha ben altre colpe.

I testi di Io Non Sto con Oriana, ripresi sul blog-clone, sono invece a tutt'altro livello, e colpiscono sanamente dove fa male.

Riassumiamo in due semplici concetti il motivo per cui Casaggì merita la nostra scarsa stima.

Concetto uno, le parole: il blog di Casaggì commemora:

"Tre anni fa l'eroico martirio di Saddam Hussein".

Concetto due, i fatti: il blog di Casaggì invita:

Casaggì e Azione Giovani sono in prima linea per cambiare colore a Firenze. Nelle prossime elezioni amministrative del 7 giugno la destra giovanile ha scelto di schierarsi con Giovanni Galli e il centro-destra fiorentino racchiuso ne "Il Popolo della Libertà".

Che in italiano forbito, si chiama presa in giro. E pure con la corda di un impiccato.

Print Friendly
This entry was posted in neofascisti and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

9 Responses to Casaggì di Firenze, l’ipocrisia antagonista

  1. utente anonimo says:

    Un esempio di islamofobia da cretini, cioe per il ceto medio occidentale generalizzato:

    http://www.youtube.com/watch?v=2ocBSP_D940&feature=player_embedded

    Athanasius

  2. utente anonimo says:

    Un esempio di islamofobia da cretini, cioe per il ceto medio occidentale generalizzato:

    http://www.youtube.com/watch?v=2ocBSP_D940&feature=player_embedded

    Athanasius

  3. utente anonimo says:

    Un esempio di islamofobia da cretini, cioe per il ceto medio occidentale generalizzato:

    http://www.youtube.com/watch?v=2ocBSP_D940&feature=player_embedded

    Athanasius

  4. utente anonimo says:

    Un esempio di islamofobia da cretini, cioe per il ceto medio occidentale generalizzato:

    http://www.youtube.com/watch?v=2ocBSP_D940&feature=player_embedded

    Athanasius

  5. utente anonimo says:

    Un esempio di islamofobia da cretini, cioe per il ceto medio occidentale generalizzato:

    http://www.youtube.com/watch?v=2ocBSP_D940&feature=player_embedded

    Athanasius

  6. utente anonimo says:

    Un esempio di islamofobia da cretini, cioe per il ceto medio occidentale generalizzato:

    http://www.youtube.com/watch?v=2ocBSP_D940&feature=player_embedded

    Athanasius

  7. utente anonimo says:

    Un esempio di islamofobia da cretini, cioe per il ceto medio occidentale generalizzato:

    http://www.youtube.com/watch?v=2ocBSP_D940&feature=player_embedded

    Athanasius

  8. marijam says:

    http://www.ilriformista.it/stories/Prima%20pagina/222371/

    Oggi sul riformista una lettera inedita,si fa per dire, di oriana fallaci che ricorda un vecchio professore ammazzato in automobile .

    Il vecchio in questione, fatto quasi passare per un pacifico pensionato della scuola ,era il filosofo Giovanni Gentile che nel discorso in Campidoglio del giugno 1943 aveva ancora sostenuto il duce in crisi, mentre, come scrive Canfora nel suo, La sentenza,” era in atto la faida finale al vertice del fascismo.

    La lettera ancora una volta, ritorna sullo stucchevole autoritratto dell’oriana bambina già fieramente antifascista e partigiana,molto coraggiosa con il suo babbo a differenza dei vigliacchi gappisti, e mostra di nuovo la rozzezza e l’incapacità di oriana fallaci di misurarsi con i temi tragici e complessi della storia italiana, e non solo. Io mi sono sempre chiesta come sia potuta piacere così tanto, a parte una certa brillantezza della sua scrittura.

  9. utente anonimo says:


    @ Falecius

     Nei testi sacri, tutti, non sempre, non necessariamente,  "spada" vuol dire "spada" : può voler dire "divisione", "taglio netto con il passato" ecc …
    e poi ci sono gli errori consolidati di traduzione : ad esempio per la famosa cruna non doveva passarci un "cammello", ma una " corda ", che ha senz' altro più attinenza … ecc …

    XXX

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>