Superiorità morale

In questi giorni, i blogger sionisti stanno tutti gongolando in coro (fanno sempre tutto in coro) per l’ennesima dimostrazione della superiorità moraledi Israele.Funziona così.

Gli israeliani hanno bombardato, dal cielo, dal mare e dalla terra, una delle zone più densamente popolate del mondo, dopo averla ridotta per due anni alla fame. Una zona totalmente indifesa, rispetto ai mezzi degli israeliani.

Per tre settimane.

Poi hanno smesso.

Unilateralmente, perché non è che quando picchi un cane e poi smetti, devi pure chiedere al cane cosa ne pensa. Smetti di picchiarlo, così lo fai felice e basta.

E non hanno nemmeno sterminato tutta la popolazione. Ci sono ancora un sacco di famiglie a Gaza che non hanno avuto, non dico un bambino morto, ma nemmeno un bambino accecato.

Print Friendly
This entry was posted in Israele Palestina Canaan and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

6 Responses to Superiorità morale

  1. utente anonimo says:

    “totalmente indifesa” mah, dubito che questa affermazione sia dettata da un’analisi ragionata della situazione.

    Francesco

  2. kelebek says:

    Siccome hanno esagerato a essere buoni, gli israeliani si sono concessi un attimo di umanità.

    CONTINUA LA GUERRA D’ISRAELE CONTRO GAZA: la marina bombarda la

    costa. 5 feriti.

    SCRITTO IL 2009-01-22 IN NEWS

    Gaza – Infopal. Israele non ha ancora bloccato i motori della sua

    permanente guerra contro i palestinesi. Questa mattina, la Marina

    israeliana ha bombordato l’area di as-Sudaniya, a nord-ovest della

    Striscia di Gaza, ferendo 5 palestinesi.

    Il dott. Mu’awiyah Hassanain, direttore del servizio di Pronto

    soccorso, ha riferito che i feriti sono stati portati all’ospedale

    ash-Shifa, a Gaza City.

    Dall’alba di oggi, le motovedette israeliane stanno sparando contro i

    pescherecci ormeggiati sulla spiaggia di Gaza, contro le case dei

    cittadini e contro la città di Rafah, a sud della Striscia, seminando

    terrore tra i cittadini.

    I soldati dell’esercito di occupazione israeliano, dislocati sulle

    torri di controllo, vicino alla postazione militare di Kissofim, a

    est di al-Qarara, nella provincia di Khan Yunes, hanno aperto il

    fuoco contro le abitazioni civili. Non ci sono notizie di vittime.

    Tutto ciò avviene nonostante la tregua accolta dalle fazioni

    palestinesi e l’annuncio del cessate il fuoco da parte del governo di

    Israele.

    Nella Striscia di Gaza, i soccorritori continuano a portare alla luce

    cadaveri provocati dai 22 giorni di genocidio israeliano contro la

    popolazione palestinese.

    ————

    (http://www.infopal.it/leggi.php?id=10523)

  3. najim says:

    ciao …rispondo a Francesco…

    basterebbe contare i morti che ci sono stati a Gaza per capire che non è che si siano potuti difendere poi tanto…hanno decisamente subito una superiorità militare israeliana…e la cosa mi inorridisce…

    Najim

  4. caro miguel,

    se ci sono petizioni da firmare o da sostenere che chiedano la messa in stato di accusa di israele fatemelo sapere. in tal caso proporrei di mettere in stato di accusa anche dirigenti ue come la ferrero-waldner.

    andrea carancini

  5. utente anonimo says:

    Per il n. 4. La petizione di Free Gaza e altri la puoi trovare a:

    http://www.petitiononline.com/freegaza/petition.html

    Abu Yasin

  6. utente anonimo says:

    x Najim

    non io ho scritto “totalmente”.

    è che in una situazione complessa come quella della terrasanta, la precisione sui dettagli è necessaria

    Francesco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>