Addio!

Print Friendly
This entry was posted in USA and tagged , , . Bookmark the permalink.

13 Responses to Addio!

  1. KlausDieter says:

    Non rimpianto se ne va lasciandoci in eredità un mondo travestito da crociato del XXI secolo…

  2. controlL says:

    Geniale la vignetta. Doveva cambiare il mondo ed è uscito di scena a sca(r)paccioni. Dedicato a giuliano ferrara e a tutti i neocon italiani più idioti che utili: http://it.youtube.com/watch?v=aV6ZexcA_tA

    p

  3. utente anonimo says:

    top10 delle sue gaffes:

    http://www.youtube.com/watch?v=–VowfqZVVU

    visto su pressante.com con altre frasi da Nobel.

    addio cespuglio!

    Luca

  4. utente anonimo says:

    Cartello inalberato da due belle manifestanti (non traduco non per censura, ma per rispetto verso la cultura mostruosa dei lettori di questo blog :-):

    “BUSH IS ANOTHER NAME FOR CUNT”.

    Saluti da Marcello Teofilatto

  5. utente anonimo says:

    p.,

    – Doveva cambiare il mondo ed è uscito di scena a sca(r)paccioni. —

    Vero. Quanto ci ha impiegato, però, ad andarsene. Chi l’avrebbe mai detto, dopo i primi sei mesi del suo mandato?

    Vabbè. Ciao Giorgino, non ci mancherai :-)

    Z.

  6. utente anonimo says:

    Ah-ha! Miguel, allora anche tu hai un cuore e uno stomaco! :-)

    Un cuore che esulta per l’addio di questo figuro e uno stomaco che si rivolta al suo pensiero, nonostante la testa ci dica che non dobbiamo aspettarci troppo da Obama…

    Val

    P.S. Colgo l’occasione per ringraziarti della mole (e della qualità) di informazione che in questi giorni amari hai fornito su Gaza. Ti sono veramente grato.

  7. 6by9add6add9 says:

    :) ogni cosa accade sempre per un motivo., senz’altro Bush verra’ ricordato nella storia per la scarpata ricevuta ed anche i posteri potranno meditare..

    vista la vignatta mi e’ scappata una risatina sciocca e mille pensieri di orrore.., bbbrrrr…

    Ciao.

  8. utente anonimo says:

    Addio, George Bush, imperialista sionista, WASP “bianco”, il fu imperatore del gigantesco merdaio chiamato l’ “alleanza occidentale” (USA, UE, OTAN).

    Buongiorno, Barack Obama, imperialista, sionista, WASP abbronzato (un po’ piu di melanina del suo predecessore), il futuro imperatore del gigantesco merdaio chiamato l’ “alleanza occidentale” (USA, UE, OTAN).

    Florian

  9. kelebek says:

    Per Florian n. 8

    :-)

    Miguel Martinez

  10. utente anonimo says:

    vabbè, giusto per contrastare il noioso conformismo che impera in questo blog, dichiaro che a me GWB stava simpatico!

    tiè

    Francesco

  11. utente anonimo says:

    Non ho detto che GWB mi fosse antipatico. Anzi, anche se non sono in grado di spiegare perché, ho l’impressione che saremmo andati pure d’accordo.

    Detto questo, non mi mancherà :-)

    Z.

  12. PinoMamet says:

    Antipatico Bush non lo era; non mi dava l’impressione di essere un pezzo di merda, tanto per parlare chiaro, ma un po’, simpaticamente, idiota.

    Mi apre che un qualche sondaggio avesse stabilito che gli americani lo vedevano come un possibile compagnone con cui bere una birra in compagnia; e certo il suo avversario di allora (Kerry) non dava affatto quest’impressione.

    Obama sembra ragionevolmente “birresco” anche se si dà un tono serioso e da primo della classe.

    Ciao!

  13. utente anonimo says:

    senti Pino, di Obama puoi dire tutto ma non che verrebbe a farsi una birra e guardare la partita …

    basta vedere i suoi studi e la sua abilità retorica, la sua capacità di farsi benvolere dai giornalisti e di giocare sporchissimo in campagna elettorale per riconoscere le stimmate della classe superiore.

    io vorrei incontrarlo su un campo di basket, per vedere se vale quello che pensa di valere

    Obama è freddo, calcolatore, intelligente, niente a che vedere con George

    ciao

    Francesco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>