Piero Fassino va alla festa per la guerra

Vi ricordate che Riccardo Pacifici, presidente della Comunità ebraica romana, aveva scritto che i pretesi "aiuti a Gaza" servivano solo come cortina fumogena mediatica per preparare

"un megaevento da 1500 persone selezionate con l’ambasciatore di Israele per spiegare le ragioni di Israele e il suo diritto a fare questa guerra."

Eccolo qua, il megaevento per festeggiare la guerra.

Con Piero Fassino, che magari non farà proprio festa – non ne ha la faccia.

Onore invece a Massimo D’Alema, per una volta.

GAZA: VELTRONI MANDA FASSINO A INIZIATIVA COMUNITÀ EBRAICA
POL S0A S41 QBXL GAZA: VELTRONI MANDA FASSINO A INIZIATIVA COMUNITÀ EBRAICA (ANSA) – ROMA, 8 GEN – Walter Veltroni non parteciperà, a quanto si apprende, alla manifestazione promossa sabato sera dalla Comunità ebraica romana a sostegno di Israele, ma a rappresentare il Pd prenderà la parola il ministro ombra degli Esteri Piero Fassino. Sull’adesione alla manifestazione era sorta una polemica dopo che il presidente della comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici aveva spiegato che all’iniziativa non era stato invitato Massimo D’Alema ma solo coloro che hanno riconosciuto che con Hamas non si tratti. Posizione alla quale l’ex ministro degli Esteri aveva replicato con una lettera a ‘Repubblicà, chiarendo la sua posizione su Hamas e aggiungendo che, anche se invitato, non sarebbe andato ad una manifestazione di parte. E, prendendo le difese di D’Alema, Veltroni si era rivolto, nell’audizione alla Camera del ministro degli Esteri Franco Frattini, alla Comunità ebraica suggerendo di «coinvolgere tutte le forze politiche, anche chi è intervenuto a sostegno di Israele quando aveva responsabilità di governo». Oggi la decisione che a rappresentare il partito sarà il ministro degli Esteri ombra Fassino, che prenderà la parola, spiegano fonti del Pd, a nome di tutto il partito.(ANSA). FEL 08-GEN-09 20:19 NNN

Print Friendly
This entry was posted in Israele Palestina Canaan and tagged , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Piero Fassino va alla festa per la guerra

  1. utente anonimo says:

    D’Alema fa quello che la sua posizione gli permette, naturalmente. I margini di manovra sono quelli che sono. Ma è spesso molto più esplicito di quanto ci si aspetterebbe.

    Certo, averlo presentato per anni come uno stupratore e sgozzatore seriale di bambini kosovari non ha precisamente aiutato ad averne un’immagine obiettiva :-)

    Z.

  2. kelebek says:

    Per Z. n.1

    In effetti, sul Medio Oriente D’Alema è il politico italiano più coraggioso in assoluto.

    Miguel Martinez

  3. utente anonimo says:

    Chissà se anche stavolta Pacifici prenderà i nomi di chi non partecipa (a proposito di “liste di proscrizione”).

    Saluti da Marcello Teofilatto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>