Stormfront, la melaninodeficienza si apre al dialogo

Gira che ti rigira la rete, la proposta di un blogger filoisraeliano di sterminare i palestinesi di Gaza con il gas arriva anche a Stormfront.Stormfront è un forum internazionale di self-help - ovviamente americano – dedicato a far incontrare tutte le persone nel mondo affette da deficienza di melanina, a prescindere dal credo politico o religioso, dal sesso e dalle origini etniche.

La terapia – anche questa decisamente americana – consiste in sostanza nel rovesciare gli stereotipi diffusi sul loro handicap: tutti gli Uomini Rosa (loro impropriamente si chiamano “bianchi”) sarebbero in realtà fratelli tra di loro e dovrebbero puntare i loro stivali orgogliosamente in testa ai presuntuosi melaninodotati del pianeta.

Anch’io sono affetto da sindrome di carenza di melanina, però sopporto stoicamente la mia condizione. Vado poco in spiaggia e non sento il bisogno di rivolgermi a terapie statunitensi tipo Stormfront o Scientology.

Però le cose americane attirano, e anche Stormfront ha un sottoforum per melaninodeficienti italiani.

Se siete nuovi a queste cose, lo stile vi sembrerà quello di un normale forum di cultori di Oriana Fallaci. Ci sono però due elementi distintivi.

Quelli di Stormfront sono ossessionati dalle malattie alla pelle, Oriana Fallaci era ossessionata dal cancro ai polmoni.

E poi a tutti i nemici di Oriana Fallaci, quelli di Stormfront aggiungono i Giudei. Che sono affetti da carenza di melanina anche loro, ma si distinguono dalla forma del naso, il numero di peli delle sopracciglia e altri particolari. Credo che siano una sorta di mutanti all’interno della  Melanin Deficient Community, ma non ho approfondito la questione.

In questo forum, la proposta per il genocidio con il gas viene portata da un certo Partenopeo, che la presenta così:

“Volevo condividere quest’articolo che ho trovato in rete con voi. Ovviamente è di matrice ebraica, però è simpatico

spiega perchè i palestinesi non hanno diritto alla vita a causa della loro profonda stupidità.

Tutti torti l’ebrea non ha…”

Come in tutti i gruppi self-help, Partenopeo firma ricordando i propri buoni propositi dermatoterapeutici:

“Dai, dai, dai, l’abissino vincerai,
se l’abissino è nero
gli cambierem colore
a colpi di legnate,
o gli verrà il pallore!

Ora, avrete notato che Partenopeo è stato talmente folgorato dalla proposta di sterminare i palestinesi, da non usare più l’offensivo “giudeo”, ma il politicamente corretto “ebreo“. E questo è un notevole passo in avanti.

L’intervento di Partenopeo suscita un interessante dibattito. Un certo Silarus ricorda cautamente che bisogna coniugare modernità (sionismo) e tradizione (giudeofobia):

“Sono d’accordo…ma se dovessero saltare in aria brandelli di carne ebrea…per favore…niente lacrime da versare”

Cerca di non darlo a vedere, ma tradisce la propria commozione rinunciando anche lui al termine “giudeo“.

Infatti, i cuori dei vecchi giudeofagi cominciano a mostrare serie crepe.

Tribuno 76 esprime tutti i tentennamenti di un’anima in cerca di una nuova pelle. Dopo aver ricordato che non bisogna fare come certi “destraioli filo-beduini” che confondono Adolf Hitler con Bin Laden (indovinate quale gli piace), proclama:

Oggi a Milano in Piazza San Babila hanno manifestato un sacco di arabi-islamici inferociti contro lo stato ebraico (notizia di Rai 3 Lombardia proprio in questo momento). Fanatici urlatori barbuti che (passando in Piazza Duomo) sventolavano le bandiere verdi dell’Islam;accanto a loro ovviamente i vari “italioti pacifinti multi razziali dei centri sociali della sinistra extraparlamentare” che non perdono mai l’occasione di ricordarci quanto siano stupidi ed insignificanti per lo sviluppo di questo nostro paese….Che dire..? StormFront-Italia dovrebbe prendere posizione su quanto accade in Palestina? Personalmente preferirei ancora una “Palestina protettorato Britannico” se proprio debbo confessarvela tutta…Quel che mi sento di dire è che trovo osceno,scandaloso,offensivo ed indegno che certi “talebani coranici” facciano di Milano, della Lombardia,e domani dell’Italia intera…un luogo dove mettere sulla pubblica piazza le loro esigenze e le loro proteste”pure se queste vanno contro lo stato ebraico”.

Non voglio più vedere i fanatici barbuti fare delle nostre città d’arte e di cultura pubbliche piazze da mercato dei montoni…”

Ora, Daniele Capezzone aveva espresso da poco gli stessi sentimenti a proposito dello stesso episodio:

“Provo vergogna”, dice Daniele Capezzone, portavoce di Forza Italia per l’episodio di oggi a Milano, e aggiunge: “Chi si rende protagonista di questi atti, dà la misura della propria violenza, dell’intolleranza, dell’adesione culturale al progetto tecnicamente di nuovo nazismo di quanti (penso ad Hamas) vorrebbero distruggere lo Stato di Israele ed eliminare donne e uomini ebrei. Mi auguro che i settori politici coinvolti nella manifestazione vogliano chiedere perdono, e fare pubblica e profonda autocritica per avere preso parte a un evento dove si e’ verificato un simile episodio”.

La democrazia si costruisce così, nel Dialogo sui Valori Condivisi e superando alcuni vecchi pregiudizi.

P.S. Grazie a Pietro, il cui contributo ha permesso un’utile modifica a questo post.

 

Print Friendly
This entry was posted in neofascisti and tagged , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

18 Responses to Stormfront, la melaninodeficienza si apre al dialogo

  1. controlL says:

    Credo che come mai in questo caso, ma credo che possiamo generalizzare audacter, la meloninodeficienza sia “stinta” metafora di ben [dell’intelletto] altra deficienza.

    Che si mostra in tutta la sua sfolgorante ingerenza [in oculos] nella mirabile sciocchezza che certi destraioli filo-beduini confondano adolf hitler con bin laden. In realtà sono altri che confondono i termini così latrosamente guardati da tribuno76. Facile indovinare perché, anche se non sono così illuso – va bene sperare la rivoluzione, ma a tanto non arrivo neanch’io – che possa indovinarlo, così melaninodeficiente, tribuno76.

    Eccola bella fresca questa confusione servita in seguito agli stessi fatti, la manifestazioni di ieri a milano, aborriti da tribuno76. Il confusore (termine bellissimo, a chi avesse l’insano impulso di correggermelo) è l’ineffabile daniele capezzone (nomen omen):

    “Provo vergogna”, dice Daniele Capezzone, portavoce di Forza Italia per l’episodio di oggi a Milano, e aggiunge: “Chi si rende protagonista di questi atti, dà la misura della propria violenza, dell’intolleranza, dell’adesione culturale al progetto tecnicamente di nuovo nazismo di quanti (penso ad Hamas) vorrebbero distruggere lo Stato di Israele ed eliminare donne e uomini ebrei. Mi auguro che i settori politici coinvolti nella manifestazione vogliano chiedere perdono, e fare pubblica e profonda autocritica per avere preso parte a un evento dove si e’ verificato un simile episodio”. (http://iltempo.ilsole24ore.com/2009/01/03/971448-milano_svastiche_bandiere_bruciate.shtml)

    Quanto ai barbuti, glielo regalo, visto che tribuno76 ama come me la storia romana, e immagino adori letteralmente quella della repubblica pristina, dove meglio rifulgeva l’originaria stirpe nordica di chi fondò l’urbe, mentre l’affondò la diluvie (idem come confusore) di stirpe levantina, secondo i dettami della scuola che segue; dei barbuti, ripeto, gli fo dono di questo passo di cicerone su quei meravigliosi maiores ancora “puramente nordici”:

    o dunque chiederò anzitutto a lei stessa, se preferisce che io la tratti con la severità, la gravità, la durezza antica, o invece scherzosamente con dolcezza e urbanità. Se in quel primo burbero modo, io dovrò richiamare dal mondo di là qualche veneranda barba – non quelle barbette profumate di cui essa suole compiacersi, ma di quelle barbacce incolte che noi vediamo nelle statue e nei busti antichi, – che la strapazzi, e parli in vece mia affinché essa non se la prenda con me. Venga dunque qualcuno della sua stessa famiglia: per esempio, e primo fra tutti, quell’Appio Claudio Cieco, che del non poterla vedere non proverà alcun dolore. (in difesa di celio, traduzione da “wikilatin”)

    Celio anch’io se mi chiedo com’ha la barba tribuno76?p

  2. Io sono meno “dialogante” e per i non-enti come Partenopeo o Tribuno, più che la via del dialogo, vedrei più volentieri aperta la strada che porta alle Saline di Volterra.

  3. utente anonimo says:

    Tribuno 76 è chiaramente un infiltrato islamonazicomunista. Il travestimento era quasi perfetto, ma ha citato Rai 3 senza coprirla di improperi e così si è fatto sgamare.

    Saluti da Marcello Teofilatto

  4. kelebek says:

    Per p. n. 1

    Grazie al tuo contributo, ho modificato l’ultima parte del post.

    Miguel Martinez

  5. utente anonimo says:

    x Marcello

    ormai insultare RAI3 è pleonastico anche nei circoli di estrema deficienza

    invierò la Commissione Interna a verificare se il nostro aveva il permesso per guardarla, comunque

    :)

    Francesco

  6. utente anonimo says:

    Per Francesco (n. 5):

    >invierò la Commissione Interna a verificare se il nostro aveva il permesso per guardarla, comunque

    Bene. In caso contrario, immagino sia già pronto un campo di rieducazione (non sono solo specialità islamonazicomuniste, corrente maoista). Ho il sospetto che somigli molto a Retequattro: mi offro volontario per visionare la parte di palinsesto in cui compare Emanuela Folliero. No, non per i motivi che pensi tu, ma per disinteressata ingerenza umanitaria: esiste una foto che la ritrae mentre legge un libro di Marco Travaglio, non vorrei che fosse nei guai. Però è una cosa di qualche anno fa e da quelle parti la prescrizione è molto trendy. Ma non si sa mai, la mia disponibilità la do comunque :-).

    Marcello Teofilatto

  7. RitvanShehi says:

    Ragazzi, mi sembra fuor di dubbio che “tribuno76″ sia, invece, un bieko agente della perfida Albione infiltrato nello Stormfront, altro che ammiratore di Hitler! Ma non avete letto cosa scrive?

    “StormFront-Italia dovrebbe prendere posizione su quanto accade in Palestina? Personalmente preferirei ancora una “Palestina protettorato Britannico” se proprio debbo confessarvela tutta…”

    Somministrargli subito una bella razione di olio di ricino, eia, eia alalà!:-)

  8. Nessuno dice che il nostro pensiero sia universale, ma sicuramente l’idiozia palestinese meriterebbe una bella lezione, come quella che Israele gli sta dando!! Poi, per me, entrambi i popoli possono anche estinguersi, nessuno, io compreso, ne sentirebbe la mancanza!!

  9. utente anonimo says:

    Caro Camerata Marcello.

    Come Tu ben sai, la Visione della Folliero è riservata ai Federali del Partito e alle Alte Cariche, quindi la Tua Generosa Proposta è stata rifiutata. (su non piangere, non è cosa).

    Sull’incresciosa Calunnia che citi, due Precisazioni Virili e Patriottiche:

    1) solo la copertina era del MT, dentro c’era altro

    2) in ogni caso, EF non stava leggendo ma simulava su richiesta del fotografo

    Virili Saluti

    F

  10. kelebek says:

    Per n. 8

    E ricordati la crema quando vai in spiaggia.

    Miguel Martinez

  11. RitvanShehi says:

    >nessuno, io compreso, ne sentirebbe la mancanza!! stormfront< “me compreso” e non “io compreso”, altro bieko agente della perfida Albione con la missione di distruggere il Glorioso Idioma Dantesco!:-) P.S. Miguel, per favore non attaccare con la solita solfa antiortografica, eh!:-)

  12. utente anonimo says:

    La cosa triste è la sicurezza con cui si ridicolizza quelli di stormfront che comunque sia sono piuttosto fanatici.
    Rifiuto totale di un confronto e analisi di citazioni chiaramente non serie. Solo in dieci minuti di visita su quel forum ho invece notato alcuni post interessanti. Ma dal piedistallo chi scrive banalità come questo post non ci vuole scendere mai. Fosse mai che il mondo è diverso da come se lo immagina…

  13. Pingback: Patrik Brinkmann, l’uomo che si comprò i nazisti e se li portò in Israele | Kelebek Blog

  14. Pingback: Di polentoni, terroni e marocchini | Kelebek Blog

  15. Pingback: We Con The World: hasbarà e negazionismo | Kelebek Blog

  16. Pingback: Fiamma Nirenstein denuncia, è Emergenza Battute nei Blog (1) | Kelebek Blog

  17. Pingback: La Conferenza di Londra per combattere l’antisemitismo | Kelebek Blog

  18. Pingback: Forza Nuova tra antisionismo e islamofobia | Kelebek Blog

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>