I cattivi di nuovo a convegno

 Vi ricordo che l’Isola Polvese è un posto molto bello

polvese-2008


http://www.antiimperialista.org

Notiziario del Campo Antimperialista – 20 giugno 2008

L’incontro antimperialista della prossima estate sarà dedicato ai movimenti antimperialisti in Occidente —alle loro battaglie e alle loro idee, alle modalità d’azione che perseguono, alle loro alleanze, ai loro legami con le Resistenze, a come si autodifendono dalla repressione.

Parteciperanno esponenti dagli Stati Uniti, Gran Bretagna, Germania, Israele… Chi volesse partecipare è invitato a contattarci a questo indirizzo: campoantimperialista@tiscali.it

Print Friendly
This entry was posted in Uncategorized and tagged . Bookmark the permalink.

13 Responses to I cattivi di nuovo a convegno

  1. utente anonimo says:

    Martinez, tu hai fatto un comunicato a nome del Campo Antimperialista in cui accusi Lia di Haramlik di aver venduto un’intervista a Magdi Allam. Allora, come la mettiamo?

  2. x Anonimo:

    Scusa, ma queste cose dovresti chiederglele in privato, perché a noi lettori ce ne frega poco, preferiamo discutere di cose più interessanti :-)

    ciao

    PS: Se ti riferisci alla bega che c’è stata un po’ di tempo fa ti informo che si è conclusa brillantemente, ora passiamo oltre. Molti non si ricordano nemmeno di Lia.

  3. kelebek says:

    Caro anonimo, firmare sempre i propri interventi anche con un nick qualunque.

    Ancora con la storia delle oche starnazzanti? Comunque

    1) Risposta breve: la tua affermazione è falsa

    2) Risposta lunga:

    Mai fatto comunicati a nome del Campo Antimperialista, anche perché non avrei alcun titolo per farlo.

    Magdi Allam ha pubblicato sul Corriere della Sera un testo scritto e firmato da Lia (non un’intervista), facendo intendere che glielo aveva dato Lia: in effetti Lia scrive un testo, Magdi Allam lo pubblica, sembra ovvio a chiunque che sia stata Lia a dare il testo a Magdi Allam.

    Su queste basi, il Campo Antimperialista ha fatto subito un comunicato in cui criticava Lia e Dacia Valent, che in tutta la vicenda precedente aveva agito da braccio destro di Lia.

    La stessa Dacia Valent mi aveva detto però che era stato Omar Camiletti della moschea di Roma, persona che conosco solo di nome, a consegnare il testo a Magdi Allam.

    Pur non provando particolari simpatie per Lia, quando ho ricevuto il comunicato, mi è sembrato corretto precisare al Campo questo fatto (e quindi l’estraneità di Lia). Ovviamente mi basavo solo sulla parola di Dacia, e quindi non potevo dimostrare la mia asserzione.

    Miguel Martinez

  4. kelebek says:

    Ho cancellato alcuni commenti che tirano in ballo altre persone.

    Non sono e non saranno ammessi altri commenti del genere, che si possono fare invece sui blog delle persone interessate.

    Miguel Martinez

  5. utente anonimo says:

    giusto per sapere, come mai terzo fronte?

    non dovrebbe essere il secondo?

    o ci sono riferimenti storici?

    grazie

    Francesco

  6. kelebek says:

    Per Francesco n. 5

    Per “primo fronte”, il Campo intende l’Iraq, l’Afghanistan, ecc.

    Per “secondo fronte”, il Venezuela e l’America Latina.

    Per “terzo fronte”, i paesi imperialisti.

    Miguel Martinez

  7. utente anonimo says:

    sarebbe troppo chiedere la ragione di questa numerazione?

    la trovo assai curiosa

    e il Tibet dove sta? la Padania? la Catalogna? la Sardegna? i Paesi Baschi? la Scozia? il Kashmir? il Libano come le dividete?

    Il Sudan meridionale? il mitico Darfur? la Birmania?

    sai, mi è sempre piaciuta la geografia :)

    Francesco

  8. kelebek says:

    Per Francesco n. 7

    L’argomento che ti interessa viene approfondito meglio qui:

    http://tinyurl.com/6mz4h9

    Miguel Martinez

  9. utente anonimo says:

    Grazie

    Francesco

    PS il tuo universo mentale è sempre stato interessante per me, lo sai. ogni tanto non riesco a seguirti

  10. utente anonimo says:

    Ehm

    non ci sarebbero un breve trattato teorico o analitico?

    oppure un aggiornamenti di un documento ormai datato?

    io prediligo i documenti sistematici, in cui prima di espongono le proprie tesi e poi si contrabattono quelle degli avversari, di destra o di sinistra che siano.

    ciao

    Francesco

  11. kelebek says:

    Per Francesco n. 10

    Ma dai, hai studiato economia e commercio, e poi quel testo lì mi sembra anche fatto bene e poco gergale.

    Miguel Martinez

  12. utente anonimo says:

    Teoria, voglio della teoria e non della cronaca (sull’Iraq risale a prima del successo del surge, per dirne una)

    Non pretendo il Manifesto di Marx ma qualcosa del genere, una brillante sintesi dei principi

    ciao

    Francesco

  13. utente anonimo says:

    Scusate, su gentile richiesta ho fatto due esempi di valori occidentali e di Occidente come qualcosa di reale.

    Possibile che nessuno mi voglia rispondere? dove sono finite le richieste?

    Francesco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>