L’Occhio della Bella

Mi sa che con gli amici di Milano e dintorni, ci vedremo prima del previsto.

Per un’occasione insolita, visto che unisce la lirica a uno dei campi profughi palestinesi più tremendi del mondo.

Luciano Buono, primo tenore del coro del Teatro alla Scala, il gruppo vocale Famiglia Sala ed Elena Rappazzo terranno un concerto di solidarietà per il campo di Ein El Helwa, in collaborazione con l’associazione di volontariato internazionale Sumud e l’associazione dei giovani di Ein el-Helwa, Nashed.

Il concerto avrà luogo al Teatro “La Scala della Vita” in Via Piolti de’ Bianchi, 47  Milano (dietro Piazzale Dateo), alle ore 19.00 di mercoledì 5 marzo.

Il programma prevede brani di Mozart, Puccini, De Sorozabal e canti spiritual.

L’ingresso sarà libero, ma è gradita un’offerta volontaria. Mi dicono che in occasioni simili, si considera, come dire, normale una cifra attorno ai 15 Euro, ma ognuno si regoli secondo risorse e coscienza.

Ein el-Helwa (عين الحلوة vocalizzabile in vari modi, fino a Ain al-Hilwah) ospita circa 70.000 profughi alla periferia del porto libanese di Sidone.

Il nome significa "sorgente di acqua dolce", ma in arabo, ‘ayn indica sia "sorgente" che "occhio"; e hilwah sia "dolce" che "bella": su questo gioco di parole, il grande vignettista Naji al-Ali, il più noto cittadino del campo, disegnò questa vignetta dedicata a Ein el-Helwa, l’Occhio della Bella:

einalhilwe

L’obiettivo immediato è di contribuire alla ristrutturazione, quest’estate, di alcuni edifici nel campo, per farne un centro giovanile – non dipendente da una specifica fazione politica, e libero soprattutto dalla pesante ingerenza delle organizzazioni sedicenti "non governative" – e una ludoteca.

Più in profondità, però, si tratta di stabilire un rapporto di reciproco rispetto con chi resiste – in ogni parte del mondo dei dominati – contro l’annientamento fisico e spirituale imposto dalla Grande Idrovora.

Print Friendly
This entry was posted in Uncategorized and tagged . Bookmark the permalink.

10 Responses to L’Occhio della Bella

  1. AbulAsad says:

    dato che passi per milano ti invito al sit in organizzato per questo sabato inshaAllah in san babila…che fai vieni?

  2. kelebek says:

    Caro AbulAsad…

    1) Puoi dire esattamente in che cosa consiste il sit-in (motivo, orario, ecc.)?

    2) Probabilmente non potrò esserci, ma magari potrà esserci qualche altro lettore di questo blog.

    Miguel Martinez

  3. utente anonimo says:

    fammi capire,

    la stessa scritta a seconda della vocalizzazione puo’ voler dire “sorgente di acqua dolce” e “l’Occhio della Bella” !?!

    la mia ammirazione per gli arabofoni è immensa

    roberto

  4. falecius says:

    No, la vocalizzazione è la stessa…

  5. kelebek says:

    Per roberto n. 3

    Mi sono spiegato male.

    Voglio dire che la stessa parola, “ayn” ha, in traduzione due significati (tanto che una mia alunna in Egitto mi disse che “the Sinai is full of eyes”).

    Questo significato duplice credo che sia molto antico, e forse all’origine c’è qualche sovrapposizione di concetti tra sorgenti e occhi che versano lacrime.

    L’associazione poi tra bontà, bellezza e sapore dolce non è un’esclusiva dell’arabo: lì è più facile capire il gioco di parole.

    Miguel Martinez

  6. falecius says:

    “credo che sia molto antico”

    Non ne sono certo, ma mi pare sia così anche in ebraico e aramaico.

  7. utente anonimo says:

    Se scrivi un’altra volta “come dire” mando la Digos a chiuderti il blog per attentato alla lingua italiana. :-)

    Val

  8. http://an-ni

    [..] Concerto per Ein El Helwa Se siete a Milano o nei dintorni, mercoledì 5 marzo alle ore 19.00 al Teatro “La Scala della Vita” in Via Piolti de’ Bianchi, 47 (dietro Piazzale [..]

  9. http://an-ni

    [..] Concerto per Ein El Helwa Se siete a Milano o nei dintorni, mercoledì 5 marzo alle ore 19.00 al Teatro “La Scala della Vita” in Via Piolti de’ Bianchi, 47 (dietro Piazzale [..]

  10. http://an-ni

    [..] Concerto per Ein El Helwa Se siete a Milano o nei dintorni, mercoledì 5 marzo alle ore 19.00 al Teatro “La Scala della Vita” in Via Piolti de’ Bianchi, 47 (dietro Piazzale [..]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>