La Notte dei Cialtroni

Leggo su Repubblica di oggi…

"Ieri da Parigi, Moshe Kantor, presidente del Congresso ebraico europeo, ha lanciato un vibrato allarme: "All’orizzonte vedo la possibilità di una seconda Notte dei Cristalli".

In effetti, qualche ragione potrebbe avercela.

Ieri, l’ex e futuro Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi (premiato il 23 settembre del 2003 con il Distinguished Statesman Award dall’Anti-Defamation League, organismo sicuramente vicino al signor Kantor), ha annunciato il suo programma politico, che ha almeno il merito di essere breve e chiaro:

"Tolleranza zero con Rom, clandestini e criminali".

 Da precisare che i Rom non sono un reato, ma – per usare un termine vecchio e discutibile, però comunque efficace – una razza.

I clandestini, invece, sono gente come Maria, la nostra amica moldava che per 700 euro al mese bada a un’anziana; suo marito ha incassato la bellezza di 100 Euro l’altro giorno, per un mese di lavoro a scaricare casse in un centro commerciale. Maria non abita a Milano, altrimenti le avrebbero già espulso la figlia dall’asilo comunale.

Ieri, a Torino, un gruppo di dieci italiani, armati di spranghe, ha attaccato tre rumeni colpevoli di starsene seduti su una panchina:

"Grigore Lipat, 36 anni, è svenuto in una pozza di sangue. Timofei, 43 anni, è stato massacrato di botte".

Il terzo è riuscito a scappare.

Ma il signor Kantor non è interessato a queste piccolezze.

"Kantor ha fatto riferimento alla campagna contro il salone torinese, così come alla lista nera dei professori ebrei, o amici di Israele, comparsa su Internet. "Quanto è successo in Italia – ha detto il presidente del Congresso – rappresenta un andamento che ricorda quello che successe 70 anni fa".

Avete capito bene.

La pacifica protesta contro uno stato mediorientale che ha scippato all’Egitto la Fiera del Libro di Torino quest’anno (e che si è preso pure l’altro grande evento dell’anno, la Fiera di Parigi), più Re Shaulos II.

Ricordiamo che un anno dopo la Notte dei Cristalli, Adolf Hitler occupò la Polonia, poco dopo la Francia…

Invece di perdere tempo dando la caccia ai suoi blog, la DIGOS dovrebbe cercare subito dove Re Shaulos II nasconde i suoi Panzer (e Nicole Kidman).

Print Friendly
This entry was posted in Censura e controllo globale, Israele Palestina Canaan and tagged , , . Bookmark the permalink.

54 Responses to La Notte dei Cialtroni

  1. dalovi says:

    …non sapevo dei premi che collezione l’ex e temo futuro premier

    Credevosperavo si limitasse solo a frequentare amici che si occupano di cavalli e ad avvallare, passivamente, la politica statunitense. Invece, apprezza proprio.

  2. fmdacenter says:

    Dai, speriamo che Silvio non la abbia detta, la virgola: “Rom clandestini e criminali” suona già meno demenziale come gruppo da perseguire.

    Come si chiama? Cecità intellettuale volontaria? La mia, intendo.

    :(

    Francesco

  3. kelebek says:

    Per Francesco n. 3

    Ovviamente, io mi sono fidato di Repubblica, dopo aver detto che di Repubblica non ci si deve fidare.

    Quindi se hai la versione più completa del discorso di Berlusconi, mi sembra giusto pubblicarlo almeno tra i commenti.

    E se c’è una differenza forte, faccio anche un rimando ai commenti nel testo del post.

    Miguel Martinez

  4. PinoMamet says:

    Apprezzabile la divisione di compiti tra destra e sinistra:

    Berlusconi fa il poliziotto cattivo e Veltroni il poliziotto buono.

  5. mariak says:

    Quando si parla in un comizio le virgole non ci sono, io ho sentito alla televisione il caro Silvio che parlava di rom clandestini e criminali.

    Non credo si riferisse soltanto ai rom che delinquono ,ma ,appunto, ai rom, clandestini , e criminali. In altre parole i rom sono ,secondo il suo parere, criminali in quanto tali come i clandestini.

    Altro che virgole!!!

    Seppoi una clandestina accudisce il nonno infermo a letto si può chiudere anche un occhio, ma intanto cominciamo a spargere odio e veleno, qualche voto in più si raccatterà….

    .

  6. mariak says:

    Berlusconi fa il poliziotto cattivo e Veltroni il poliziotto buono

    maria

    non per difendere veltroni, ma per rrestare alla tua metafora, io in certe situazioni sia pure problematiche, preferirei incontrare il poliziotto buono, perchè con quello cattivo potrei rischiare bastonate e forse anche la pelle, come è successo per esempio al giovane aldovrandi.

    A volte le differenze sono più importanti di quanto non si creda.

  7. fmdacenter says:

    Miguel

    senti, io non vorrei dover ricorrere alla faccine … mi pareva si capisse benissimo il senso scherzoso e mesto del mio commento.

    Sennò lo dico a chiare lettere: il razzismo paga, in diretta proporzione alla sua genericità e vacuità. Finora senza bisogno di applicazioni pratiche.

    Francesco

  8. utente anonimo says:

    Eppure gli ebrei avrebberò potuto fare tanto contro il razzismo (in generale) nel mondo, ma no invece, per loro il razzismo è tale solo se si esprime contro gli ebrei e quindi, oggi gridano al lupo, al lupo, per infliggere ogni giorno una “notte dei cristalli” a chi alza la propria voce contro lo stato razzista di Israele.

    Non so cosa vongliono ancora e dove vogliono arrivare, hanno la sisnitra e la destra occidentale in tasca, loro(gli ebrei) sono oggi i migliori alleati dei fascisti, sono loro il migliore alleato di Berlusconi o no?

    Le parole di Luzzato sul link da te indicato, sono piene di odio razzista contro i musulmani, sono l’esempio più chiaro dell’incitamento all’ odio razziale e religiosa contro gli arabi e i musulmani, ma nessun politico e giornalista ha il corraggio di dire questo, pena passare per “antisemita” a sua volta e quindi, per “razzista” per eccellenza perché ha parlato contro il razzismo ed antislamismo al cui incitano gli ebrei la gente occidentale.

    reza

    PS- Ma Rosa perché si comporta cosi e non risponde qui, invece che sul suo blog !?!

  9. utente anonimo says:

    Dice la Rosa : “……..Caro Martinez, sappi che l’unica, la sola voce che ho sentito parlare contro l’odio antizingaro, è stata ieri in radio ed era la voce di un ebreo: una persona a differenza di te e correttamente associava i diversi razzismi in un unico fenomeno, piuttosto che denunciarne uno solo promuovendone strumentalmente un altro, per infiammare le menti con nuovo odio.

    Non è una operazione innocente, quella di fare distinguo tra razzismi, quella di far finta che siano fenomeni diversi, usando l’artificio retorico – d’effetto, intendiamoci, ma vile – del paragone: non è innocente perché quando il clima si fa così brutto la notte dei cristalli arriva davvero, e ce n’è per tutti: zingari, ebrei, mussulmani, immigrati, neri, omosessuali e a sguazzare nell’intolleranza e nell’odio come fai tu ci si sporca le mani. Molto di più che a votare.”

    **************************

    Dice Luzzato: “…….Dopo il grande esodo dal mondo arabo, gli ebrei vivono oggi principalmente nei paesi dell’area occidentale. Il loro “rifugio” è in Occidente dove sono percepiti nell’ambigua veste di cittadini membri dei singoli stati, e “parte” di una nazione posta nel punto di maggiore frizione dei rapporti internazionali, dove si gioca una terribile partita dai molteplici volti per il controllo delle fonti d’approvvigionamento della civiltà occidentale,nell’attesa che si passi ad un nuovo ordine economico basato sull’uso dell’idrogeno.

    Nell’ostilità contro Israele, l’antisemitismo arabo e islamico proietta le angosce di un futuro incerto quando le risorse petrolifere saranno esaurite. Il terrorista che si fa saltare in aria uccidendo indiscriminatamente il più ampio numero di persone, rischia di diventare una metafora del destino tragico che attende una grande civiltà in una logica di cupio dissolvi, se non si affronterà con saggezza e lungimiranza, la transizione verso il nuovo, sapendo che siamo tutti interdipendenti e bisognosi l’uno dell’altro.

    Quanto più violento sarà l’impatto con l’esaurimento di tali risorse e il conflitto tra diversi sistemi economici e sociali, tanto più alto sarà il rischio di conflitti a catena che si riverbereranno sul resto del mondo, rischiando di far impallidire i problemi d’oggi.”

    **************************

    reza

  10. kelebek says:

    Per Reza n. 9

    La parola “ebrei” vuol dire molte cose diverse. Ci sono persone di origine o di fede o di “identità” ebraica ovunque, con le idee più diverse, compresi anche ottimi antirazzisti.

    Il mio problema è con il signor Kantor, che – come ho specificato altrove – è un gran cialtrone.

    Che poi sia pure ebreo sarebbe irrilevante, se non manipolasse i fatti e sfruttasse fobie storicamente giustificate, ma oggi trascurabili, per seminare il terrore.

    Miguel Martinez

  11. kelebek says:

    Per Francesco n. 8

    Non ti stavo prendendo in giro. Intendevo esattamente quello che avevo detto.

    Cioè che ho sbagliato secondo il mio stesso metro, citando acriticamente Repubblica; e se c’è un errore in quello che ho detto, sono pronto a fare ammenda.

    Perché obiettivamente, non so cosa abbia detto Berlusconi.

    Miguel Martinez

  12. ikalaseppia says:

    Israele è l’Occidente in terra santa, coerentemente sono considerati “dei nostri” da quasi tutti i politici occidentali, è curioso notare come, nonostante tutto, moltissimi uomini di destra (da molti taxisti di Roma in su) siano ancora antiebraici, io credo che, prima o poi gli ebrei subiranno le conseguenze di una geopolitica folle, di cui tornerà utile, ad un certo punto, dare la colpa (solo) a loro. In fondo gli europi nelle americhe, solo per fare un esempio, hanno sterminato intere popolazioni, e certi israeliani si sentono dei discriminati a non poter fare altrettanto con i palestinesi…

  13. PinoMamet says:

    Sono perfettamente d’accordo a metà col post di Rosa.

    Il razzismo è razzismo, su questo non ci piove.

    Chi ce l’ha con gli zingari può benissimo avercela con gli ebrei, perché no?

    Detto questo, di tutte le notti dei cristalli possibili il signor Kantor ha scelto di concentrarsi su quella meno probabile, quella ordita da Re Shaulos, ignorando tutte le altre, più probabili e sotto gli occhi di tutti.

    Viene da chiedersi chi è che faccia distinzioni tra razzismi…

  14. utente anonimo says:

    “manipolare i fatti”, ecco dove sta il problema .

    Ma io domando, tutta quella letteratura (fermiamoci solo a quella )italiana e grande lavoro sul materiale didattico (cioé , da considerare come il lavaggio di cervello dei ragazzini) sulla Palestina “disabitata” o se abitatata, abitata dai “tarroristi” ,preparata sotto la diretta supervisione delle varie comunità ebraiche in europa (come anche in Italia) non può essere solo il lavoro di qualche fanatico sionista, sotto tutte quelle porcherie di cui questa letteratura è stata riepmita, cé il puro razzismo anti islamica ed anti araba, di cui queste comunità sono stati i firmatari.

    reza

  15. mariak says:

    Eppure gli ebrei avrebberò potuto fare tanto contro il razzismo (in generale) nel mondo, ma no invece, per loro il razzismo è tale solo se si esprime contro gli ebrei e quindi, oggi gridano al lupo, al lupo, per infliggere ogni giorno una “notte dei cristalli” a chi alza la propria voce contro lo stato razzista di Israele

    mariA

    e chi sarebbero gli ebrei che infliggono ogni giorno ” la notte dei cristalli” a chiunque si azzardi a criticarli?

    Io non li vedo, portami qualche esempio, ti risulta che gli ebrei in Italia o in Europa,ostacolino per esempio e in modo violento , vista la tua citazione, il libero dibattito e con che cosa?

    Ma tu sai cosa successe nelle notte di cristalli?

    La sortita cialtronesca di cui si parla giustifica le tue asserzioni?

    Dimmi.

  16. x reza: non capisco in che senso dovrebbe essere “scorretto” dibattere da post a post invece che sui commenti: è una opzione come un’altra. Quando voglio scrivere una risposta lunga, ne approfitto per svoltare un post.

    Cos’è che ti turba?

    rosa

  17. fmdacenter says:

    Miguel

    io, tristemente, propendo per il fatto che Silvio abbia detto quel che riporta Repubblica (anche se sono certo che non lo metterebbe in atto, una volta tornato al governo).

    Ma tanto mi basta.

    Francesco

    PS interessante la tesi di Luzzato, per cui i musulmani temono che, una volta esaurito il petrolio e il potere che ne deriva, non riusciranno mai più a buttare a mare Israele. In effetti loro negano ardentemente che il problema del petrolio solo si ponga, siamo noi occidentali a preoccuparci.

  18. controlL says:

    Io non capisco l’ipotesi di reato. Il blog secondo la legge mancino potrebbe assere accusato di avere contenuti razzisti. Fin qui ci arrivo persino io. Ma violare la privacy riprendendo una lista già ampiamente diffusa, va oltre la mia capacità di comprensione. Se poi a dirlo come bevesse acqua è il primo diffusore di quella lista, bah.p

  19. Jack696 says:

    Quel maiale massone di Berlusconi come tutti i politici di facciata e un pupazzo dei sionisti. Deve fomentare l’odio per preparare il terreno per la terza guerra mondiale. Per avere un idea di quello che ci aspetta in futuro vi consiglio di guardare il film “i figli degli uomini”.ma non ce problema ci sono passati gli indiani americani ci passano i palestinesi adesso perché non dovrebbe toccare a noi più tardi.

    L’unica speranza e che l’Iran sviluppi al più presto razzi equipaggiati con testate nucleari capaci di raggiungere la città eterna .

  20. kelebek says:

    Per Rosa . 17

    credo che vada benissimo così. Io ho unadiscreta antipatia per la “blogosfera” e chiacchiericcio vario tra anonimi; però un’altra cosa è rispondere in maniera dettagliata, sul proprio spazio, come fa lei.

    E che mi sembra giustissimo.

    Poi i suoi argomenti secondo me fanno un po’ acqua, ma quello è un altro discorso :-)

    Miguel Martinez

  21. kelebek says:

    Per Jack 696 n. 21

    Io per fortuna abito a Firenze :-)

    Miguel Martinez

  22. kelebek says:

    Per Francesco n. 18

    Anch’io non credo che Berlusconi metterebbe in atto il suo programma, almeno non più di Veltroni.

    In fondo, la Bossi Fini è stata la più grande legalizzazione di clandestini della storia italiana: i padroncini e i badandi premono…

    Miguel Martinez

  23. utente anonimo says:

    Demenziale l’articolo del quotidiano

    “L’unione Sarda”

    ve lo ho scannerizzato

    “ Black list? Arriva dall’Iran”

    ROMA. La caccia è iniziata:

    Nelle reti internet qualcuno si è dato all’inseguimento di H5N1, ossia di colui che, prendendo a prestito la denominazione del virus della aviaria, ha pubblicato sul forum Il Cannocchiale una lista di professori italiani, per lo più ebrei, nel frattempo rimossa.

    Nel suo appartamento a sud di Tel Aviv Ronen Solomon,uno specialista nella ricerca di materiale di interesse giornalistico mediante l’analisi delle informazioni via internet, racconta che H5N1 al momento della registrazione nel sito, aveva dato come proprio ‘geotag’ ossia come ubicazione geografica, la città di Banaar Abbas,

    un porto in Iran.

    Il suo esordio risale al,

    28 gennaio scorso, quando

    H5N1 suggerisce

    beffardamente in quel forum di scegliere perla riforma elettorale (in Italia) «il metodo israeliano»: esso sarebbe (nelle sue intime

    persuasioni) l’accertamento meticoloso della

    «ebraicità » del candidato.

    In realtà, in Israele la |

    minoranza araba ha diritto di voto e di essere eletta.

    Il 3 febbraio, H5N1 pubblica una «lista di affaristi ebrei nel mondo tratta da Informazionecorretta.com .Quest’ultimo è un sito italiano di critica giornalistica.

    Ma si tratta evidentemente di una svista, perché subito H5N1 precisa che la lista degli «affaristi» proviene invece da Wake-up-America.net

  24. RitvanShehi says:

    >non per difendere veltroni, ma per rrestare alla tua metafora, io in certe situazioni sia pure problematiche, preferirei incontrare il poliziotto buono, perchè con quello cattivo potrei rischiare bastonate e forse anche la pelle, come è successo per esempio al giovane aldovrandi.< Mary, si vede che i film polizieschi non sono fra i tuoi preferiti:-): fare “il poliziotto buono e quello cattivo” è solo un modo di condurre gli interrogatori in Centrale e non vuol dire affatto che quello che fa lì il ruolo del “kattivo” poi esce in strada a sprangare te:-).

  25. RitvanShehi says:

    >Cioè che ho sbagliato secondo il mio stesso metro, citando acriticamente Repubblica; e se c’è un errore in quello che ho detto, sono pronto a fare ammenda. Perché obiettivamente, non so cosa abbia detto Berlusconi. Miguel Martinez< Sicuramente dirà che “La Repubblica”, come al solito ha travisato le sue parole:-)

  26. RitvanShehi says:

    >L’unica speranza e che l’Iran sviluppi al più presto razzi equipaggiati con testate nucleari capaci di raggiungere la città eterna . Jack696< >Per Jack 696 n. 21 Io per fortuna abito a Firenze :-) Miguel Martinez< Sì, ma Roma è piena di campi rom: dici che possiamo ascriverli alla Bush nella voce “danni collaterali inevitabili” oppure il buon Ahmy si premunirà di avvisare telefonicamente i rom prima di lanciare il missile?:-)

  27. utente anonimo says:

    Miguel,

    – In fondo, la Bossi Fini è stata la più grande legalizzazione di clandestini della storia italiana —

    Eheh :-)

    Fini è in politica da oltre quindici anni, e sono quindici anni che ingoia di tutto.

    L’unico successo politico che è in grado di vantare è una legge scritta pressoché a casaccio, che ha reso più difficile l’espulsione degli extracomunitari clandestini, oltre ad intasare i tribunali.

    Vero è che ora lo stato tira fuori tanti soldini in più per i difensori d’ufficio. Ma non tutti sarebbero d’accordo a considerarla una conseguenza positiva :-)

    Z.

  28. kelebek says:

    Per Ritvan n. 26

    Il punto è complesso.

    1) Paradossalmente, mi sembra di ricordare che secondo diversi studi, l’elettorato di destra è in media meno benestante, e soprattutto meno colto, di quello di sinistra.

    E quindi ha motivi più viscerali, e se vogliamo comprensibili, per odiare gli stranieri.

    2) La grande Confindustria si oppone a Berlusconi, e ha progetti ben più lucidi dei suoi in merito all’assimilazione di forza lavoro straniero.

    3) La sinistra, persa la base militante, ha comunque una base semi-mantenuta di ONG, di ONLUS, di cooperative da sfruttamento, di sindacalisti di professione, di “studi di progettualità”, ecc. ecc., che hanno tra le loro funzioni quella di “integrare” la forza lavoro migrante nel sistema capitalistico

    Questi tre fattori fanno pensare che un governo di centrosinistra sarebbe più tollerante verso i migranti.

    Però ci sono anche altri elementi:

    1) La differenza di linguaggio, a cui si attaccano tutti, non ci deve ingannare: la sinistra deve fare la “buonista” verbale per arruffianarsi il proprio elettorato, la destra deve fare la “becera” per portare a votare i suoi.

    2) La sinistra può fare le cose più spaventose, senza che nessuno osi protestare: la destra ulula cose demenziali a proposito del “pericolo comunista”, ma all’atto pratico vota con il governo sull’Afghanistan, lo appoggia nelle leggi peggiori, gli protegge i Mastella… Mentre a sinistra tutti, o quasi, tacciono, per non mettere in pericolo il governo

    3) La destra è talmente arraffona, rubaiola e festaiola che non le si può attribuire un vero “programma”.

    Miguel Martinez

  29. utente anonimo says:

    …dire, non penso che lo farà, é assurdo+ridicolo+falsacoscienza, il fatto di averlo detto è già come averlo fatto, perchè le parole feriscono più delle spade. Dangerous.Quando qualcuno d’influente si esprime, le sue parole hanno un’impatto differente da quelle di mister nessuno e rappresentano un’indicazione ad un comportamento da seguire. Si le parole feriscono più delle spade…ciao jam

  30. utente anonimo says:

    Jam,

    – Si le parole feriscono più delle spade —

    Non sono mai stato percosso a colpi di spada, in effetti.

    Però preferisco beccarmi dello stronzo che farmi sgozzare. Se poi la cosa mi risultasse insopportabile, al peggio, potrei sgozzarmi da me medesimo :-)

    Z.

  31. controlL says:

    C’è in parecchi siti di notizie. L’ha detto in un collegamento telefonico a rete 4. Immagino presente e plaudente emilio fede:

    “Voglio che il mio programma sia estremamente concreto” e, tra le altre cose, prevederà “tolleranza zero con i rom, con i clandestini e i criminali. Reintrodurremo inoltre subito il poliziotto e il carabiniere di quartiere in tutte le città dai 15 mila abitanti in su”.

    Buona campagna elettorale.p

  32. utente anonimo says:

    Miguel,

    e io che credevo abitassi a Imola!!

    Z.

  33. kelebek says:

    Per jam n. 31

    Tu fai sempre la mossa del cavallo, o della meteora… per cui resto abbagliato dalle tue parole, e trovo difficile contrastarti.

    Tranne questa volta, che ti sei mossa come una torre.

    No. Non sono d’accordo con te.

    La spada ferisce più delle parole.

    E se lo capissimo, saremmo molto più protetti.

    Miguel Martinez

  34. kelebek says:

    Per Z n. 34

    O a México D.F.?

    Miguel Martinez

  35. utente anonimo says:

    …sulla torre mi esercitero’ al tiro dell’arco e della spada, ma soltanto per meglio restare in sella al cavallo e fuggire nelle praterie delle steppe infinite dove la sola spada è l’Alif dell’amore. notte, jam

  36. utente anonimo says:

    x Jam

    posso anche essere quasi d’accordo con te su lingua e spada, ma: in Italia millenni di “Stato” che mantiene il monopolio della violenza (o al massimo la cede alla criminalità) e la nega ai cittadini rendono improbabilissimo che qualcuno spari agli zingari o ai clandestini perchè l’ha detto Silvio.

    E odiarli li odiano già.

    I giudici, anche se passasse qualche legge “rigorista”, fanno il cavolo che vogliono, e le Forze dell’Ordine anche peggio.

    Devo derubricare la dichiarazione di Silvio a “flatus voci”.

    Francesco

  37. utente anonimo says:

    Non credo che per *quella* dichiarazione in particolare, per quanto vomitevole, qualcuno andrà a sparare ad uno zingaro. Ma di certo i discorsi razzisti che permeano i media non sono particolarmente benefici alla convivenza con gli stranieri.

    Certo non pretendo responsabilità da parte del centrodestra…

    Z.

  38. utente anonimo says:

    Ah, Francesco…

    il problema non sono i giudici, quanto le norme scritte da presquanalfabeti. A tutti i livelli.

    Esempio: è il cittadino che vince un ricorso contro il comune che è un “furbastro” (definizione particolarmente amata dai comuni che campano sulle multe illegittime)?O è il comune che stabilisce regole stradali confuse e spesso illegittime a non fare adeguatamente il proprio mestiere?

    Z.

  39. kelebek says:

    Per Francesco n. 38

    Tu dici:

    “E odiarli li odiano già.”

    E’ esattamente questo il punto, facendo riferimento a una metaforica Notte dei Cristalli.

    Miguel Martinez

  40. @ Tutti.

    Ho risposto all’ultima (rivelatoria !) risposta di Ritvan nei commenti al post di Miguel del 31 Gennaio.

    Ceffo.

  41. fmdacenter says:

    Miguel,

    l’odio non organizzato non partorisce notti di cristallo e sangue.

    Francesco

  42. utente anonimo says:

    xRosa #17

    Non mi turba niente, se non il fatto che rispondere sul tuo blog toglie la possibilità di commentare qui , in modo diretto, la tua stessa risposta, tra l’altro, ottima dal mio punto di vista.

    Ma se tu prefersci fare cosi niente problemi.

    reza

  43. utente anonimo says:

    XFrancesco

    e che ne dici di quello organizzato e preannunciato del tuo amico berlusca ?

    lo sai o no, che per lui (come ha dimostrtao in passato)tutti quelli che non sono d’accordo con lui sono criminali ?

    reza

  44. fmdacenter says:

    No, Reza, lo sai solo tu. Come sai degli omini verdi che vengono la notte per rapirti dal tuo lettino mentre dormi :)

    Francesco :(

  45. RitvanShehi says:

    >@ Tutti.

    Ho risposto all’ultima (rivelatoria !) risposta di Ritvan nei commenti al post di Miguel del 31 Gennaio. Ceffo.< “Tutti” stanno godendo come ricci alla lieta novella:-).

  46. mariak says:

    Ritvan,

    sei già lì con vikipedia, e il quadernetto degli appunti organizzati per tema?

  47. Ritvanarium says:

    @ Francesco e @ tutti quanti:

    Berluska la “,” l’ ha detta ;-) … sennò mica si sarebbe preso tutti quegli scroscianti applausi .

    Su Youtube dovrebbe esserci !

    by DavidRitvanarium

  48. utente anonimo says:

    Francesco,

    – l’odio non organizzato non partorisce notti di cristallo e sangue. —

    Generalmente no. Ma offre un’ottima base a chi intende organizzarlo, specie se legittimato dall’alto.

    Z.

  49. utente anonimo says:

    …e odiarli, li odiano già, e odiarli non li odiano assolutamente,inconsciamente li amano, perchè ,nonostante tutto, c’è l’istmo, il limite inesplicabile, il barzak , punto d’incontro fra i due mari che mantiene l’equilibrio delle realtà.Una piantina se non l’innaffi, muore. Un amico se non gli dici le parole giuste parte e un’attitudine negativa deve essere impedita, non fomentata. Bisogna promuovere atteggiamenti che facilitano l’incontro e la comprensione. Rovinare la reputazione degli altri è veramente un job non intelligente. ciao, jam

  50. utente anonimo says:

    12/02/2008

    11.00

    Kantor, temo una notte dei cristalli

    Notte di cristalli contro chi?

    M. M.

    Presidente congresso ebraico europeo cita episodi italiani

    (ANSA) – ROMA, 10 FEB – ‘All’orizzonte vedo la possibilita’ di una seconda Notte dei Cristalli’.Lo ha detto il presidente del Congresso europeo ebraico Moshe Kantor. Kantor si e’ riferito anche all’Italia con il tentato boicottaggio della Fiera del Libro di Torino, ‘rea’ di avere come ospite d’onore lo Stato di Israele, e alla comparsa su Internet di una ‘black list’ di professori ebrei. Una notte del 1938 i nazisti scatenarono un pogrom contro gli ebrei in Germania assaltando anche migliaia di negozi.

    —————————

    La notte dei cristalli la stanno preparando loro, contro i siti internet che dicono la verità.

    Maurizio Blondet

    Lettera inviata a Blondet con risposta dello stesso reperibile su effedieffe.com nella rubrica “l’opinione dei lettori”.

    Ma…quel “M. M.” chi sarà mai?

  51. kelebek says:

    Per l’anonimo n. 52

    Firmare sempre, anche con un nick qualunque.

    Non ho capito bene il discorso, comunque presumo che abbia qualcosa a che fare con quel “M.M.”

    Io mi firmo sempre per esteso, Miguel Martinez.

    C’è stato un commentatore qui che per un periodo si è divertito a usare varie permutazioni delle mie iniziali, ma è stato bandito.

    Miguel Martinez

  52. MattBeck says:

    La questione Shaulos ha suscitato un considerevole casino (ed imbarazzo) a radio radicale, più precisamente su fai notizia.

    La discussione ha fatto esplodere anche altre questioni estranee all’antisionismo: libertà di parola ed espressione; censura; razzismo; immigrazione in Italia; contraddizioni radicali ecc…

    http://fainotizia.radioradicale.it/2008/02/12/black-list-dei-docenti-ebrei-anche-su-fai-notizia-il-comunicato-di-radioradicale-it

    Much ado for nothing, glossa mia molto british.

    Fossero le idee di Shaulos ‘sto gran problema…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>