Udeur verrà

Commentando il mio post di stamattina su Clemente Mastella, Pietro – cui gli dèi hanno concesso il dono della Pizia – scrive:

"Il mobilissimo Mastella è il motore immobile della politica italiana. Il punto dove è più chiara la sua fissità.

Ma quale occhio può fissare la chiarezza del sole? Meglio distogliere lo sguardo sulla luce riflessa, su Berlusconi e Prodi, e avere l’illusione del movimento.

Il Clemente sia votato; sempre sia votato. A chi tocca votarlo stavolta, dopo il turno dei rivoluzionari? Ai liberisti?

"Udeur verrà". Anzi è già venuto. Si chiama, nella sua manifestazione "terrena", seconda repubblica."

Print Friendly
This entry was posted in destre, Italia and tagged . Bookmark the permalink.

33 Responses to Udeur verrà

  1. utente anonimo says:

    Controcorrente: e se Veltroni vincesse nel centrosinistra a questo giro e sgominasse la confusa alleanza di destra a quella dopo con una falagne macedone/new labour?

    giusto per l’ottimismo della speranza a tutti i costi …

    Francesco

  2. utente anonimo says:

    Perdonate l’ignoranza, ma cosa significa “dono della Pizia”?

    Grazie.

    Nuccia

  3. utente anonimo says:

    x Nuccia

    capacità di prevedere il futuro

    Francesco (o’ classicista)

  4. irSardina says:

    “Controcorrente: e se Veltroni vincesse nel centrosinistra a questo giro e sgominasse la confusa alleanza di destra a quella dopo con una falagne macedone/new labour? ”

    Francesco perché infierisci in questo modo?

    In questa scena politica mi sento come se fossi la madre di tanti figli imbecilli e dovessi voler bene loro per forza, consolandomi del fatto che ci sono in giro figli più imbecilli dei miei!

    Devo, purtroppo, ancora una volta sperare che al governo rimangano degli imbecilli…

    Ciao Sardina

  5. kelebek says:

    Per Nuccia n. 2

    Per la Pizia, vedere qui:

    http://it.wikipedia.org/wiki/Pizia

    Per Francesco – io veramente avevo pensato a una cosa diversa: la capacità intuitiva di cogliere nel presente, i semi del futuro.

    Miguel Martinez

  6. utente anonimo says:

    Miguel

    io la mettevo in termini un pò più misticheggianti …

    ciao

    Francesco

    Sardina: ti piace Blair o no? mica ho capito, sai

  7. irSardina says:

    “Sardina: ti piace Blair o no? mica ho capito, sai” Francesco

    Secondo te?

    Sardina

  8. fmdacenter says:

    Che ne so?

    Ha concesso a Galles e Scozia la più ampia autonomia da quando sono parte del Regno Unito, magari sei una sua fan entusiasta.

    Francesco

  9. RitvanShehi says:

    >Che ne so? (Blair) Ha concesso a Galles e Scozia la più ampia autonomia da quando sono parte del Regno Unito, magari sei una sua fan entusiasta. Francesco< “Fan entusiasta” di un bieko servo di Bush che ha mandato soldati in Iraq e Afghanistan? Blasfemo!:-)

  10. RitvanShehi says:

    >In questa scena politica mi sento come se fossi la madre di tanti figli imbecilli e dovessi voler bene loro per forza, consolandomi del fatto che ci sono in giro figli più imbecilli dei miei!

    Devo, purtroppo, ancora una volta sperare che al governo rimangano degli imbecilli…Sardina< No, non è che gli altri siano più imbecilli…probabilmente è perché, come dicono a Napoli “ogni scarrafone è bell’a mamma suie”:-) P.S. Bello il nuraghe nel logo!

  11. RitvanShehi says:

    >Controcorrente: e se Veltroni vincesse nel centrosinistra a questo giro e sgominasse la confusa alleanza di destra a quella dopo con una falagne macedone/new labour?

    giusto per l’ottimismo della speranza a tutti i costi … Francesco< Se si votasse ad aprile e col “Porcellum” (per i “diversamente informati di politica” è il nomignolo affettuoso affibbiato al sistema elettorale attuale) cor piffero! Tutti i sondaggi danno per vincente il centrodestra con almeno 10 punti percentuali di scarto.
    Se, invece, con la scusa del cambio della legge elettorale, riforme e bla-bla-bla vari andasse in porto la “strategia del raffreddamento presidenziale” – sperimentata con successo nel 1995-1996, credo – e si votasse l’anno prossimo, a prescindere dal sistema elettorale adottato si giocherebbe alla pari, credo.

    Ovviamente, – tanto per mostrare anch’io un po’ di doti piziesche:-) – mica erano fessi i kompagni che misero al Quirinale il kompagno Napolitano da Budapest:-). Se lo scordi il Berluska il voto ad aprile, ma neanche se porta in piazza 100 milioni di persone, saccheggiando anche gente dai paesi limitrofi!:-)

  12. fmdacenter says:

    Ritvan,

    quello è il “primo giro” della strategia veltronica. Perdere le politiche ma diventare la forza egemone (o l’unica forza) della sinistra (meglio, non berlusconiana).

    poi aspetta il collasso della coalizione di CDX raccogliendo l’appoggio dei solito noti (confindustria, giornali, sindacati) e vince le politiche sucessive.

    capito mi hai?

    Francesco

  13. RitvanShehi says:

    Adesso ho capito, Francesco (certo però che il tuo modo di scrivere alle volte alla reza:-) non facilita la comprensione). Può darsi che sia così, anche se di solito i politici – specie quelli italici – vivono “alla giornata” e cercano di vincere “queste” elezioni, prima di pensare a quelle di 5 anni dopo. Certo, se il kompagno Napolitano non trova il cavillo per far durare l’agonia del centrosinistra un altro anno la scelta di Veltroni diventa “scelta obbligata”. Ma non credo sia questa la sua prima scelta. Quando ha detto che “il PD correrà da solo se si vota adesso” non è che abbia fatto chissà quale scelta coraggiosa, ha solo fatto una scelta saggia. Infatti, perso per perso, meglio perdere da soli che da male accompagnati:-). E poi, come dici tu, rinforzare il PD, magari anche fagocitando i resti dei riottosi e bizzosi alleati, decimati dalle elezioni senza l’ombrello del PD, e puntare tutto alle prossime.

  14. fmdacenter says:

    ohi, calunniatore, ero stato chiarissimo!

    ;)

    Francesco

  15. irSardina says:

    “Fan entusiasta” di un bieko servo di Bush che ha mandato soldati in Iraq e Afghanistan? Blasfemo!:-)

    Ecco, Francesco, l’eclettismo di Ritvan, come ho detto un’altra volta, fa sì che così come mi capisce al volo, così va, alcune volte completamente fuori strada.

    Stavolta ha centrato in pieno! Niente contro i cagnolini ma preferisco i gatti!… :-)

    Questo dell’autonomia, poi, è un tuo chiodo fisso: perché non la richiedi per la tua regione? :-))

    Ciao Sardina

    PS per Ritvan. E’ il nuraghe Oes quando verrete in Sardegna, se volete, vi ci porterò.

  16. fmdacenter says:

    Sardian

    stai a scherzà?

    io sono per l’indipenenza, altro che autonomia

    solo che spesso i sardi sono prima sardi e poi comunisti o quant’altro, addirittura esagerano

    vedo invece che per te viene prima la peggio propaganda anti Blair

    peccato

    Francesco

  17. RitvanShehi says:

    >solo che spesso i sardi sono prima sardi e poi comunisti o quant’altro, addirittura esagerano..Francesco< E giustamente. Ohè, comunisti sì ma fessi no, eh, hanno eretto barricate contro l’invasione della munnezza partenopea, altro che “equi & solidali”. Bravi, così si fa!

  18. PinoMamet says:

    “Sardian

    stai a scherzà?

    io sono per l’indipenenza, altro che autonomia

    Francesco ”

    Io sono per l’abolizione di province e regioni, ma soprattutto per l’indipendenza di Fidenza (emiliana, italica, borgatara, comune, intelligente e vitale) da Parma (“parmigiana”, nordica, snob, decadente e morta.)

    Ciao!

  19. irSardina says:

    “solo che spesso i sardi sono prima sardi e poi comunisti o quant’altro, addirittura esagerano”

    “vedo invece che per te viene prima la peggio propaganda anti Blair”

    Certo, Francesco, cosa c’è di male? Prima di tutto sono sarda ma, bada bene, non dimentico mai di essere italiana: è questo che fa una bella differenza.:-)

    Vorrei, poi, sapere la tua definizione di propaganda quando a parlare, in questo caso, sono i fatti: i fatti, Francesco, realizzi?

    Ciao Sardina

  20. irSardina says:

    Io sono per l’abolizione di province e regioni, ma soprattutto per l’indipendenza di Fidenza

    Pino mettiti d’accordo: sei per l’abolizione di province e regioni e quindi cosa vorresti il Granducato di Fidenza? :-) Giusto per capirci…

    Sardina

  21. RitvanShehi says:

    >Pino mettiti d’accordo: sei per l’abolizione di province e regioni e quindi cosa vorresti il Granducato di Fidenza? :-) Giusto per capirci…

    Sardina< Probabilmente da buon estimatore (anche troppo, a volte:-) ) dell’Antica Grecia, vorrebbe per Fidenza uno status simile a quello dell’Antica Atene, ovverro “La Città Stato di Fidenza”. Con tanto di agorà, acropoli e quant’altro:-).

  22. PinoMamet says:

    “Pino mettiti d’accordo: sei per l’abolizione di province e regioni e quindi cosa vorresti il Granducato di Fidenza? :-) Giusto per capirci…

    Sardina”

    E perché dovrei mettermi d’accordo con me stesso? Troppa fatica! :-)

    Seriamente, sono per l’abolizione di province e regioni perché mi sembrano un moltiplicatore di burocrazia e di spese.

    Sono per le amministrazioni “a geometria variabile”: non vedo perché Bologna che ha totmila abitanti e Pellegrino Parmense che ne ha due debbano avere lo stesso tipo di amministrazione; è logico che i problemi di Bologna (dico Bologna perché è un esempio vicino) in termini di inquinamento, viabilità, politiche abitative ecc. non si possono limitare allo spazio del Comune, ma debordano in quello della Provincia e magari della Regione; ma ogni volta bisogna mettere d’accordo due amministrazioni

    (in realtà, sono sempre di più: ho un amico che ha svolto il servizio civile in un piccolo parco naturale che aveva la sfiga di trovarsi sul confine di due province, e per ogni decisione anche minima ci voleva il benestare di sei comuni, due province, una regione, un’autorità di bacino ecc.; valli a mettere d’accordo tutti!)

    Ma non sono mica a priori contro l’autodeterminazione.

    E autodeterminandomi, voglio staccarmi dai parmigiani :-)

    Ciao!

  23. PinoMamet says:

    Ah, capito: tu pensavi che io proponessi un’autorità centrale unica (sarebbe bello, lo ammetto, ma poco praticabile) e da buona sarda ti sei inorridita! ;-)

    No, no, io propongo che di cambiare le forme vecchie e fossilizzate delle amministrazioni con altre più rispondenti alla realtà di adesso, decise dagli abitanti delle zone, e credo che a conti fatti il numero delle amministrazioni che ne risulterebbe sarebbe minore di quello attuale.

    Ciao!

  24. irSardina says:

    Ah, capito: tu pensavi che io proponessi un’autorità centrale unica (sarebbe bello, lo ammetto, ma poco praticabile) e da buona sarda ti sei inorridita! ;-)

    No, caro Pino, veramente ho pensato che tu fossi illuminato dalla fiaccola dell’anarchia! :-), che volessi, insomma, una sorta di città stato, come dice Ritvan, dell’antica Ate… Ah sì! Come in Sardegna in età nuragica o ti andrebbe meglio un giudicato come quello della judikessa Eleonora?

    Eh si l’ho sempre detto che il mondo inizia e finisce in Sardegna! :-)))) Ma forse Francesco direbbe che sto esagerando… :-)

    Ciao Sardina

  25. RitvanShehi says:

    >Eh si l’ho sempre detto che il mondo inizia e finisce in Sardegna! :-)))) Ma forse Francesco direbbe che sto esagerando… :-) Sardina< Ma no, non credo, Francesco approverebbe tutto, basta che vosotros sardi la smettiate di mungere la Lombardia:-) Ciao
    Ritvan Il Vice-Francesco Per L’Occasione

  26. irSardina says:

    “Ma no, non credo, Francesco approverebbe tutto, basta che vosotros sardi la smettiate di mungere la Lombardia:-)”

    Complimenti caro Vice-Francesco Per L’Occasione: hai saputo emulare anche il giusto grado di acidità :-), nonché la citazione del solito pretesto di chi non ha altri argomenti a disposizione, oltre al solito dileggio da misogino! :-).

    Visto che l’hai tirato in ballo: mi pare che tu che vivi nella regione Lazio non dovresti ciarlare così allegramente, o sbaglio?:-) E bada di non tirarmi fuori la storia che non hai ancora la cittadinanza che non c’entra un piffero!

    Ciao Sardina

  27. fmdacenter says:

    “pretesto” un par di marroni, come diceva la Marchesa. E non c’è bisogno di nessun altro argomento, parlano i numeri.

    I fatti dicono che Blair non è mai stato il cagnolino di Bush, anzi che gli ha fatto perdere un sacco di tempo prezioso nel tentativo di coinvolgere la comunità internazionale nella rimozione di Saddam, attività risultata infine del tutto inutile. E’ purissima propaganda pensare che solo i servi fossero d’accordo con Bush, presume di avere dalla propria una ragione piena e lampante.

    E cosa c’entrano gli italiani con l’autonomia di Galles, Scozia e Sardegna? Mica l’ho capito

    Francesco

  28. Ritvanarium says:

    Mehmet Koncyu lo aveva in qualche modo previsto ?

    by DavidRitvanarium

  29. PinoMamet says:

    “E cosa c’entrano gli italiani con l’autonomia di Galles, Scozia e Sardegna? Mica l’ho capito

    Francesco”

    Ah con Scozia e Galles proprio niente!

    Con la Sardegna un pochino sì, non ti pare?

  30. utente anonimo says:

    Se nel senso che dobbiamo dargliela, concordo al 100%.

    Se nel senso che dobbiamo pagargliela, secedo hic et nunc.

    Francesco

  31. RitvanShehi says:

    >…nonché la citazione del solito pretesto di chi non ha altri argomenti a disposizione, oltre al solito dileggio da misogino! :-).<
    Fantastico! Sei riuscito ad infilare ad minchiam la misoginia pure nelle questioni puramente irredentistiche!:-)

    >Visto che l’hai tirato in ballo: mi pare che tu che vivi nella regione Lazio non dovresti ciarlare così allegramente, o sbaglio?:-)<
    Difatti, non ciarlo allegramente affatto. Il Lazio – ti ricordi la tabellina che t’incollai l’altra volta? – se non viene munto così selvaggiamente come la Lombardia, ha tuttavia un netto saldo negativo fra i soldi che dà allo Stato e quelli che riceve. Cosa che non si può dire di sardegna, Sicilia, Trentino-Alto Adige e un po’ di altre amene regioni d’Italia. Queste sono statistiche ufficiali, mica chiacchiere al bar (o per par condicio dal parrucchiere:-) ).

    >E bada di non tirarmi fuori la storia che non hai ancora la cittadinanza che non c’entra un piffero!<
    C’entra eccome! In un eventuale referendum per concedere l’Indipendenza alla Sardegna (ma senza “dote” o idda alla De Feo:-) appresso, eh:-) ) io non potrei votare!:-(

    Ciao

  32. RitvanShehi says:

    ERRATA CORRIGE del #31 (sennò Sardina mi azzanna:-) ).

    “Sei riuscitA” (non sono così misogino da trasformarti, seppur grammaticalmente, in uomo).

    “Sardegna” (con la “S” maiuscola, a scanso di accuse di discriminazione razziale:-) ).

    “saldo negativo” del Lazio: ovviamente significa – a scanso d’equivoci – che riceve dallo Stato meno soldi di quel che dà allo Stato. E l’inverso per le altre tre Regioni menzionate (Sardegna, Sicilia, Trentino-Alto Adige).

  33. irSardina says:

    ERRATA CORRIGE del #31 (sennò Sardina mi azzanna:-) ).

    Come veterinario mi stupisci: azzannato da una sardina!

    Al massimo potrei mordicchiarti qualche cellula morta… -)

    Ciao a presto, Sardina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>