Colpevole di essere oca

Di rock e dintorni, ci capisco davvero poco. Comunque, da qualche parte in rete, trovo gente che si fa chiamare i "Deicide", gruppo "satanico per eccellenza" proveniente dalla Florida. Veniamo a sapere che il leader Glenn Benton "e’ tanto convinto di quello che fa da arrivare a bruciarsi sulla fronte una croce rovesciata e a mantenerne permanentemente l’ustione prodotta, affermando che la cicatrice formatasi possiede delle qualita’ magnetiche."

E trovo anche le parole di una loro canzone che si chiama "Kill the Christian" e che dice tra l’altro:

"I will love watching you die

 Kill the christian, kill the christian
Kill the christian, kill the christian
Kill the christian, kill the christian
Kill the christian

Armies of darkness unite
Destroy their temples and churches with fire
Where in his world will you hide
Sentenced to death, the anointment of christ"
[1]

deicide_dvd

Ora, questi ammazzacristiani hanno la fortuna di essere cristiani, in senso etnico, per cui si prendono recensioni e, presumo, anche qualche critica da parte di preti un po’ all’antica (che saranno a loro volta subito derisi per i loro pregiudizi).

Che succede se fai la stessa cosa e non sei di razza cristiana?

E’ il caso della signorina Samina Malik, cittadina britannica di 23 anni e commessa in una libreria aeroportuale, che nel suo tempo libero ha sempre scritto ciò che lei riteneva fossero poesie: prima, poesie d’amore sul suo diario, poi roba nello stile dei rapper neri americani, sotto l’ochesco nomignolo di Lyrical Babe.

A un certo punto, la tardiva adolescente ha cominciato a scrivere, su fogli sparsi che teneva in un libro, poesiole in stile Deicide, ma con temi più attuali:

"Eeny meeny miny mo
Catch a kafir by the toe,
If he hollers, chop his head off,
And put the video on YouTube"

"Ambaraba ciccì coccò
acchiappa un kafir per un piede
e se strilla, mozzagli la testa
e sbatti il video su YouTube"

Come ebbe a spiegare lei stessa, per rendersi interessante e trovare marito, in qualche chat cambiò soprannome, diventando "Lyrical Terrorist", un soprannome con cui ha emesso feromoni informatici per tre anni.

La maggior parte delle sue brillanti produzioni artistiche, la nostra Glenn Benton dei poveri se le è però tenute per sé, scarabocchiandole di qua e di là su foglietti di carta. Ha anche scaricato dalla rete un po’ di materiale jihadista e non [2].

Non esiste il minimo indizio che abbia tentato di fare alcunché, che abbia avuto in mente alcun progetto concreto o che si sia avvicinata ad alcuna organizzazione (pare che abbia chiesto a un sito web islamista, in che modo avrebbe potuto dare un piccolo contributo economico, ma sembra che il sito in questione non le abbia risposto).

Eppure, Samina Malik è appena stata condannata da un tribunale britannico in base alle legge antiterrorismo, in particolare per “possession of miscellaneous jottings likely to be useful to a person committing or preparing an act of terrorism”, "il possesso di una miscellanea di appunti che potrebbero essere utili a una persona che sta commettendo o preparando un atto di terrorismo".

Note:

[1] "Godrò nel vedervi morire
Uccidete il cristiano ecc.

Eserciti delle tenebre unitevi
distruggete i loro templi e le loro chiese con il fuoco
dove nel mondo potrete mai nascondervi
condannati a morti, l’unzione di cristo"

 [2] Se volete fare la fine di Samina Malik, potete scaricare o comprare tutto il materiale per cui lei è stata condannata – e che è liberamente e legalmente disponibile – seguendo le indicazioni contenute in questa pagina.

La stessa pagina sottolinea come nel Regno Unito sia oggi possibile trattenere qualcuno senza accuse per ben 28 giorni, contro sette e mezzo nella mitica Turchia; ma c’è un’intensa campagna in corso per estendere quei 28 giorni a 90.

Print Friendly
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , . Bookmark the permalink.

211 Responses to Colpevole di essere oca

  1. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  2. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  3. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  4. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  5. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  6. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  7. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  8. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  9. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  10. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  11. utente anonimo says:

    Nel Regno Unito pare sia anche possibile rischiare 2 anni di prigione se sul proprio computer sono presenti files che potrebbero essere criptati e, quindi, forse contenere materiale sospetto, e se ci si rifiuta di fornire l’eventuale password per accedervi.

    Vedi qui i dettagli: UK, o la password o la galera.

  12. utente anonimo says:

    La hanno aiutata.

    “The desire within me increases every day to go for martyrdom, the need to go increases second by second.”, scriveva.

    Si definiva “Stranger Awaiting Martyrdom”.

    Avranno pensato di farle un piacere.

    Vedrai che le fa bene.

    http://www.telegraph.co.uk/news/main.jhtml?xml=/news/2007/11/08/npoet108.xml

    Romualdo

  13. utente anonimo says:

    Parlare di diritto anglosassone è un po’ come parlare di ittiologia mongola…

    Z.

  14. kelebek says:

    Per Z n. 3

    Ahem… http://www.fishmongolia.com/

    Faccio comunque un’analisi politica e non tecnica: l’Oca Lirica è stata condannata in base a un “Terrorism Act” che non risale al 1312, ma al 2000, e che rispecchia, immagino con diverse curiosità anglosassoni, un nuovo sistema giuridico internazionale.

    Miguel Martinez

  15. kelebek says:

    Per Romualdo n. 2

    La tua ironia ti fa perdere l’elemento importante.

    Che non è la possibilità che l’Oca Lirica soffra, bensì l’abolizione dello stesso stato di diritto in nome del quale si pretende di dare ordini al resto del pianeta.

    Oggi, in Inghilterra, scrivere poesie può portare ad anni di carcere.

    Se fosse successo in Iran, saresti lì a dire quanto sono retrogradi ‘sti negri, pardon arabi, pardon persiani.

    Miguel Martinez

  16. utente anonimo says:

    Martinez

    vorrei evidenziare alcune cose che il tuo discorso sembra non tenere nell’opportuna considerazione.

    Esistono i reati di “danno” ma anche quelli di “pericolo”; esiste anche il reato impossibile, a seguito del quale pur venendo assolti si è comunque condannati ad una misura di sicurezza proprio in quanto persone pericolose.

    Esistono anche le misure di prevenzione. Se lo stato fosse paragonabile ad un organismo vivente tutte queste miruse sarebbero l’equivalente del vaccino antinfluenzale che si assume proprio per evitare di ammalarsi.

    La cosa, così come da te descritta ti colpisce maggiormente data la materia trattata ma, pur essendo applicata già ad altre fattispecie di reato non ti ha mai colpito pèroprio per la diversità degli interessi sottostanti tutelati.

    Anche il semplice possesso di materiale pedopornografico viene punito qui in italia (e non solo) senza che debba per forza di cose essere affiliati ad organizzazioni pedofile o – peggio ancora – aver violentato uno o più bambini.

    La logica è la stessa solo che, in qusto caso probabilmente siamo tutti d’accordo nella punizione perchè tutti aborriamo la pedofilia.

    Martin Mystere

  17. utente anonimo says:

    Ps

    esiste un pericolo chiamato pedofilia

    esistono i pedofili che mettono in rete fotografie che rappresentano violenze in danno di bambini o bambini nudi (in alcuni casi vengono appositamente violentati per eseguire le foto)

    si punisce ANCHE chi le tiene/detiene

    nessuno, salvo i pedofili, protesta!!!!

    ===========

    esiste un altro pericolo: il terrorismo

    seguire stessa procedura :-)))

    Dovrebbe essere chiaro.

    MM

  18. PinoMamet says:

    “Esistono i reati di “danno” ma anche quelli di “pericolo”; esiste anche il reato impossibile, a seguito del quale pur venendo assolti si è comunque condannati ad una misura di sicurezza proprio in quanto persone pericolose.

    Martin Mystere”

    E vabbè, ma secondo te la Lyrical Babe è pericolosa?

  19. PinoMamet says:

    Insomma, da quello che ho capito, la tipa è stata condannata perché:

    -ha scritto poesiole violente (ma allora dovrebbero essere in carcere anche il rocker satanico e il 90% dei leghisti…);

    -possiede materiale legalmente disponibile, tipo manuali sull’uso dell’armi o il vecchissimo manuale di autodifesa di Fairbarn o qualche altra stronzata con il nome “terrorista” appiccicato sopra, disponibile su internet.

    Ora, mi potete anche dire che lei costituiva un pericolo perché diffondeva (anzi, si correva il rischio che lei potesse diffondere…) “conoscenze tecniche potenzialmente pericolose”: ma ‘ste conoscenze erano già state ampiamente diffuse, in modo legale, perciò…

    Ciao!

  20. utente anonimo says:

    Pino il tuo discorso è male impostato

    come già scritto chi tiene una foto pedopornografico non è sicuramente un pedofilo “attivo” e non è detto che poi violenti bambini eppure è vietato possedere quelle foto anche per il modo con cui sono state eseguite.

    Solo i pedofili però contestano quella legge, se ci fai caso.

    =========

    Io e te navighiamo per nternet e, casualmente incappiamo n una di quelle foto… che resta sul pc, ciò non di meno nessuno ci arresterà o condannerà: è l’intenzionalità, la volontà cosciente, il dolo che fa la distnzione.

    Ora sostituisci le foto con quei manuali che tu affermi “legali” (tu..)

    guarda chi protesta per questa normativa

    guarda su chi proterstava su quell’altra normatva

    poniti le giuste domande.

    Martin Mystere

  21. utente anonimo says:

    MM, era voluto. Pero’ ricordiamoci che il ragazzo finlandese che ha annunciato la strage nella sua scuola, in effetti ha attuato il suo proposito.

    Quindi, a 23 anni, dire cose puo’ in effetti portare a conseguenze.

    Il gabbio e’ una, per esempio.

    Romualdo.

  22. utente anonimo says:

    Vedo che Romualdo ha centrato in pieno il problema

    Martin Mystere (che pur avendo l’acronimo MM non è Miguel Martinez)

  23. utente anonimo says:

    Per Z.

    diritto anglosassone

    già davvero arretrato… del resto cos’ha mai portato al mondo?

    l’habeas corpus

    la magna carta

    I precedenti giurisprudenziali

    il concetto di essere giudicati da una “giuria di pari”

    e poche altre cose

    Nulla in confronto al diritto islamico :-))))

    martin Mystere

  24. Santaruina says:

    Vedo che nell’illuminato occidente si è arrivati a giustificare la possibilità di essere arrestati e imprigionati per delle frasi scritte su di un foglio.

    On generale è un sentimento che si sta sempre più diffondendo: l’ipocrisia di una modernità che si voleva “tollerante” e che difendeva la “libertà d’espressione” a tutti i costo ha gettato la maschera.

    Miguel ha colto con il suo paragone l’aspetto centrale: i gruppi metal-satanici usano quel tipo di linguaggio da due decenni circa, e a chiunque avesse protestato contro tali espressioni veniva fatto notare che in occidente esiste la libertà di espressione, sotto cui rientra anche un “kill the christian”.

    Ma quella libertà di espressione chiaramente non esiste più se si invoca al “terrorismo”, concetto ormai talmente metafisico che ognuno ci mette dentro quello che meglio crede.

    E’ questione di coerenza, innanzitutto.

    Blessed be

  25. PinoMamet says:

    Martin

    tardi (mi ci vuole il mio tempo :-) ) ma credo di aver capito il tuo discorso sull’intenzionalità (scusami se lo riassumo alla buona):

    poesiola violenta= se po’ fa';

    manuale “come diventare killer in dieci lezioni”= volendo se po’ fa’ (se è legalmente vendibile);

    le due cose unite insieme però compongono il ritratto di una persona potenzialmente pericolosa.

    E sono d’accordo.

    Però, posso porti due domande?

    La prima: in concreto cosa ha fatto ‘sta Samina oltre ad essere “potenzialmente pericolosa”? Mo’ non è che mettono al gabbio tutti i potenzialmente pericolosi!

    La seconda. quante altre persone, se si prende la briga di frugare un po’ nel loro computer, apparirebbero altrettanto o più pericolose di lei, ma contro di loro non si fa niente? Come mai?

    Ciao!! :-)

  26. utente anonimo says:

    “Vedo che nell’illuminato occidente si è arrivati a giustificare la possibilità di essere arrestati e imprigionati per delle frasi scritte su di un foglio. ”

    Nel meno illuminato occidente si viene condannati a morte per molto meno (versetti satanici?) e, comunque in occidente si viene arrestati anche per una semplice fotografia, soprattutto se ritrae bambini nudi… ma questo preoccupa solo un pedofilo. I versi che istigano all’odio razziale verso i cristiani non preoccupano però i pedofili ma i terroristi ed i loro amici :-)

    “On generale è un sentimento che si sta sempre più diffondendo: l’ipocrisia di una modernità che si voleva “tollerante” e che difendeva la “libertà d’espressione” a tutti i costo ha gettato la maschera. ”

    la libertà di espressione non ha nulla a che vedere con l’istigazione all’odio (uccidi i cristiani) razziale e/o religioso. La libertà di espressione non permetto, ad esempio di minacciare e/o offendere. Io mica invoco la mia libertà di espressione e di pensiero per dirti che scrivi fregnacce :-)

    “Miguel ha colto con il suo paragone l’aspetto centrale: i gruppi metal-satanici usano quel tipo di linguaggio da due decenni circa, e a chiunque avesse protestato contro tali espressioni veniva fatto notare che in occidente esiste la libertà di espressione, sotto cui rientra anche un “kill the christian”. ”

    No i gruppi satanici non avevano però la medesima volontà finalizzata al cristiano in quanto NON ISLAMICO.

    “Ma quella libertà di espressione chiaramente non esiste più se si invoca al “terrorismo”, concetto ormai talmente metafisico che ognuno ci mette dentro quello che meglio crede. ”

    E nuovamente si riconfonde libertà di pensiero con qualcosa di differente e, peggio ancora si definisce “metafisico” (che bello quando ci si riempie la bocca di parole sconosciute ma pompose ed altisonanti) un qualcosa che di fatto esiste ed è sotto gli occhi di tutti come gli attentati.

    “E’ questione di coerenza, innanzitutto. ”

    No è questione di non parlare a vanvera :-)

    martin Mystere

  27. utente anonimo says:

    Grande Glen! Gli vogliamo tutti bene. Ha pure chiamato suo figlio Demon. Ma dove lo trovi uno così?

    La notizia, per quanto ne dica l’utente a noi noto come martin mystere, è addirittura più grottesca che allarmante… ma ormai mi ci sto abituando.

    E.M.

  28. utente anonimo says:

    Pino

    mi fa piacere che concordi con quanto da me scritto anche se poi chiedi

    “in concreto cosa ha fatto ‘sta Samina oltre ad essere “potenzialmente pericolosa”?” Mo’ non è che mettono al gabbio tutti i potenzialmente pericolosi!”

    bravo. Se sono arrivati a lei, è evidente che qualche cos’altro ci sia. Non trovi? Non è che leggono (come tu stesso osservi) i pc di tutti.

    Diceva il grande toto’ che è la somma che fa il totale.

    Dico solo che non mi sembra cosi’ strano che n principio normativo già applicato ad altri casi (la pericolosità etc etc etc) venga contestato, di volta in volta da chi è interessato all’oggetto tutelato dalla norma

    cosi’ come la normativa antipedofilia viene contestata dai pedofili quella antiterrorismo stranamente viene contestata da terroristi e fiancheggiatori.

    A questo punto è chiaro che non è IL CRITERIO della pericolosità o la ratio giuridica a disturbare certi pensatori ma il fatto che si colpiscano certi interessi. E’ più chiaro adesso?

    martin Mystere

  29. utente anonimo says:

    Em

    punti di vista: per me è allarmante e grottesco che si voglia difendere a tutti i costi chi delinque

    martin Mystere

  30. utente anonimo says:

    x em

    due leggi che si basano sullo stesso schem,a e principio giuridico

    la prima viene contestata SOLO dai pedofili

    domanda, chi contesta la SECONDA?

    martin Mystere

  31. Ritvanarium says:

    I Deicide rappresentano il Culmine dell’ Odium Sui e della Cupio Dissolvi dell’ Occidente, Lyrical Babe rappresenta l’ Aggressività Jihadista di sempre.

    Satana agisce su entrambi i fronti.

  32. Martin

    No i gruppi satanici non avevano però la medesima volontà finalizzata al cristiano in quanto NON ISLAMICO.

    Ah, cioè se minacci un cristiano in quanto non musulmano è sbagliato, ma se lo minacci in quanto cristiano è giusto? Capisco.

    Comunque come ben sai (visto che lo dici anche tu) il possesso di materiale pedoponografico è reato perché per realizzarlo è stato necessario praticare violenza sui bambini.

    Tu comunque ragioni in modo piuttosto buffo.

    L’idea che contestare una legge ti includa automaticamente tra i “criminali” che ne sarebbero puniti esclude qualsiasi riflessione critica sulla legislazione vigente, e su tutte le possibili innovazioni.

    E infatti la tua curiosa interpretazione della libertà d’espressione prevede solo la libertà del consenso.

    Sbagli, comunque. Ché per la cronaca, non mi piace neanche la cosiddetta legge Mancino, pur non avendo intenzione di esprimere considerazioni razziste (a parte ovviamente la mia nota affermazione ferocemente antisemita per cui gli ebrei non sono un’etnia), ma perché provo semplicemente schifo, e non velleità giustizialiste, per chi va pubblicizzando in giro chessò, il suo odio per i Rom.

    Non so a te, ma a me verrebbe voglia di mandare in galera piuttosto chi non dice niente ma s’inventa moratorie da pulizia etnica, oppure quelli che non sono razzisti perché ci hanno la fabbrichetta in Romania.

    Non sono neanche fascista, al massimo rossobruna avendo firmato un paio di appelli, ma se uno va in giro ostentando croci celtiche, per me sono cazzi suoi.

    Sempre per chiarire, ce l’ho un po’ di più coi governi democratici e coi loro esponenti ornati di spillette arcobaleno che appoggiano pratiche parafasciste.

    E ti dirò, non arresterei nemmeno chi possiede materiale pedopornografico.

    Arresterei chi l’ha prodotto, perché per l’appunto ha provocato gravi sofferenze ai bambini.

    A quel punto però, ovviamente, mi toccherebbe arrestare anche i tre quarti del mondo finanziario, politico e militare mondiale.

    Erika

  33. controlL says:

    I grammatici, in tempi di decadenza dell’impero, sezionavano i versi antichi e pensavano di trovarci la poesia. Ma se non altro la sezionavano a regola d’arte. L’importanza che assunsero era prova evidente dello scadimento culturale del loro tempo. E venivano sfottuti:

    In eum qui ex librario grammaticus erat

    Sursum peior eras, escendens sed magis peior.

    Scande deorsum iterum, descendisti quia sursum

    (Epigrammata Bobiensia, 50)

    Contro colui che da copista divenne grammatico

    Risalendo [nel tempo] eri peggiore, ma salendo [di grado] sei peggiorato di molto.

    Sali di nuovo [venendo] giù, poiché sei scendo [andando] su.

    I grammatici legulitari (non è una svista) di oggi, sezionando la legge , e a piacimento, pensano di trovarci la giustizia. Cos’altro significa il “dolo”, se decido io di volta in volta cosa è “dolo” e cosa no. Detto in italiano corrente la loro definizione di “dolo” è: “faccio il cazzo che voglio”.

    Alicui dicatum

    Dum descendunt per viam sacram, interrogat Mercurius, quid sibi velit ille concursus hominum, num Claudii funus esset. Et erat omnium formosissimum et impensa cura, plane ut scires deum efferri: tubicinum, cornicinum, omnis generis aenatorum tanta turba, tantus concentus, ut etiam Claudius audire posset. Omnes laeti, hilares: populus Romanus ambulabat tanquam liber, Agatho et pauci causidici plorabant, sed plane ex animo. Iurisconsulti e tenebris procedebant, pallidi, graciles, vix animam habentes, tanquam qui tum maxime reviviscerent. Ex his unus cum vidisset capita conferentes et fortunas suas deplorantes causidicos, accedit et ait: “dicebam vobis: non semper Saturnalia erunt.” Claudius ut vidit funus suum, intellexit se mortuum esse (Seneca, Apocolocyntosis divi Claudii)

    Mentre attraversano la via sacra, Mercurio chiede che ci stia a fare tutta quell’accorrere di gente, se per caso fossero i funerali di Claudio. Ed era il più bello di tutti e curatissimo, tanto che l’avresti detto il funerale d’un dio: tanta folla di suonatori di flauti, di corni, di trombe d’ogni tipo, tanta armonia, che persino Claudio riusciva a sentire. Tutti erano gioiosi, sorridenti: il popolo romano passeggiava come liberato, Agatone e pochi legulei piangevano, ma proprio di cuore. Gli esperti di diritto venivano fuori dalle tenebre, pallidi, smunti, a stento traendo il respiro, come se fossero proprio allora risuscitati. Uno di loro vedendo i legulei accostare le teste e piangere la loro sorte, si avvicina e fa: “Ve lo dicevo, non sarà sempre carnevale.” Claudio come vide il suo funerale si rese conto d’essere morto. (Il divo Claudio trasformato in zucca)

    p

  34. Mithras says:

    Il fatto che questa donna innocua e stata condannata per srivere delle poesie cosi stupide e ancora una prova della paranoia della stupidaggine dell’ Occuidente moderno.

    Pero…che cosa vuol dire “essere etnicamente cristiano” o “appartenere alla razza cristiana”? Sono categorie inesistenti.

  35. Ritvanarium says:

    x Mithras n. 24

    Chissà, forse Kelebek è stato posseduto da Satana ;-)))))

    ny DavidRitvanarium

  36. Miguel,

    però non ho capito il tag ecologia.

    Dici che l’oca lirica va dichiarata specie protetta?

    E.

  37. Martin,

    c’è una differenza tra il pssesso di materiale pedopornografico, che deriva e nutre il mercato della violenza sui minori, e lo scrivere dei versi poco musicali. sicuramente vi è anche una differenza giuridica, questo lo dovresti sapere tu che ci capisci di legge. preché in genere quando si arresta una persona è per un reato definito dalla legge. dico in genere perché le leggi antiterrorismo sospendono – almeno in parte – lo stato di diritto.

    Il terrrorismo islamico è considerato nemico fallaciano dell’occidente, il satanismo no, anzi. quandi non c’è da stupirsi se le relative filastrocche suscitano reazioni diverse.

    ciao a tutti

  38. Ritvanarium says:

    NON PRAEVALEBUNT

  39. utente anonimo says:

    “I grammatici legulitari (non è una svista) di oggi, sezionando la legge , e a piacimento, pensano di trovarci la giustizia. Cos’altro significa il “dolo”, se decido io di volta in volta cosa è “dolo” e cosa no. Detto in italiano corrente la loro definizione di “dolo” è: “faccio il cazzo che voglio”. ”

    Una delle prime cose che viene insegnata nelle università è che diritto e giustizia non sempre coincidono.

    Ma il dolo NON viene deciso di volta in volta cosa è, SEMMAI si accerta di volta in volta SE C’è o NON C’è.

    La differenza è notevole e l’errore profondo e se un copista non può divenire grammatico, un latinista non assurgerà mai a giurista :-)

    Al massimo potrà fornirci una traduzione letterale corretta, ma difficilmente riuscirà a trasmetterci l’effettivo significato giuridico. Ed infatti il latinista cerca di definire il dolo e non se questo sussista o meno… perchè gli sfugge la nozione di dolo.

    Martin Mystere

  40. E comunque quelle strofe sono davvero sceme e brutte, sia quelle dell’oca che quelle del satanista. meglio steve sylvester!

  41. utente anonimo says:

    il possesso di materiale pedo-pornografico è punito, secondo l’ordinamento italiano, se non erro, dall’art. 600 quater cp, o giù di lì.

    Trattasi di reato punito con pena alternativa detentiva o pecuniaria (ergo, per soggetto incensurato, con la sola multa).

    In effetti, occorre che il possesso, cioè lo “scaricamento”, sia volontario.

    Nei processi per abusi sessuali in danno di minori (puniti con pene assai più gravi) il possesso di materiale di questo genere può essere valutato quale elemento indiziante (SOLO ALLA PRESENZA DI ALTRI E PIU’ PREGNANTI ELEMENTI ACCUSATORI) poichè certa letteratura psiciatrico-forense ritiene che il pedofilo tipo tenda ad accumulare immagini di tal fatta.

    Ovviamente, laddove gli altri elementi accusatori in relazione all’ipotesi “abuso sessuale” non siano sufficienti e permanga provato il solo possesso di materiale “scottante”, la sanzione da comminarsi sarà quella per tale sola condotta.

    Il mitico Totò capirebbe.

    r.

  42. JohnZorn says:

    Intelligente come sei capisci che quelle parole pronunciate da un Satanista hanno un peso specifico da quelle di un musulmano, visto che al mondo mi pare questi ultimi siano diverse centinaia di milioni di più.

    Così come mi par logico che pronunciare “Uccidi i musulmani, caca sul Corano, brucia le moschee” (nei testi satanici anticristiani cose del genere contro fedeli,testi sacri e libri di culto ce ne sono a iosa) da parte di un cristiano in un paese a maggioranza Islamica sarebbe male accolto.

    Anche se a chi è schierato con la religione della “sottomissione” come spiegazione non basterà a prescindere…

    JZ

  43. utente anonimo says:

    Carissima R.

    sovente alcuni codici acompagnano le norme con le cd “note procedurali”. Servono ai più pigri ed ai meno acculturati per capire a prima lettura la gravità del fatto.

    Se ti fossi presa la briga di leggerle non avresti scritto tali imprecisioni per omissione :-)

    Tu soffermi l’attenzione, naturalmente, sul 600 quater omettendo però di ricordare il 600 ter.

    In ambedue i casi non informi hi ci legge (che potrebbe non disporre di un codice e/o non conoscere la norma) che

    a) sono previste nei casi più gravi le misure cautelari che vanno dall’arresto obbligatorio al fermo di indiziato e, nei casi più “lievi” a quella dell’allontanamento dalla casa familiare.

    b)che il 600 quater è residuale ossia prevede quanto non tassativamente descritto dal 600 ter (che comprende non solo la “produzione ma anche la diffusione – ANCHE A TITOLO GRATUITO -)

    C) che la pena pecniaria (multa) NON è alternativa a quella detentiva : la norma dice “e” (congiunzione)

    d) che trattasi comunque di delitto (reclusione)

    ===================

    Il discorso non era comunque questo:

    esiste un criterio regolatore, applicato già in presenza di un fenomeno/pericolo, quello pedopornografico e pedofilo

    contro questo criterio normativo si sono sollevate SOLO le voci dei pedofili, organizzati e non.

    Ora questo criterio e la sua ratio vengono applicati (in un altro ordinamento) in PRESENZA DI ALTRO PERICOLO/fenomeno, quello terroristico e comunque di istigazione all’odio razziale…

    in questo caso appare evidente che a scandalizzarsi siano quelle persone che, a vario titolo, fiancheggiano, sostengono o comnqe giustificano quel fenomeno.

    Il resto è fuffa.

    Noto con piacere che hai fatto gli stessi identici studi di aurora. Ti auguro un miglior risultato

    cari saluti

    Martin Mystere

  44. utente anonimo says:

    Ps onutile dire che “Trattasi di reato punito con pena alternativa detentiva o pecuniaria (ergo, per soggetto incensurato, con la sola multa). ”

    è una castroneria e NON UNA OPINIONE… perchè la norma dice reclusione E multa

    NON “O”

    mm

  45. utente anonimo says:

    ma anche quando scrivi “Ovviamente, laddove gli altri elementi accusatori in relazione all’ipotesi “abuso sessuale” non siano sufficienti e permanga provato il solo possesso di materiale “scottante”, la sanzione da comminarsi sarà quella per tale sola condotta. ”

    dimentichi che fra le due ipotesi rimane quella della diffusione anche a titolo gratuito (e tantissime altre intermedie)

    MA IN TUTTI I CASI… la multa NON è ALTERNATIVA.

    almeno sul codice in mio possesso.

    hai comnque ragione quando scrivi:

    Il mitico Totò capirebbe.

    eccome: avrebbe esclamato “ma mi faccia il piacere, avvocato? lei? “

  46. utente anonimo says:

    e adesso aspettiamo ritvan :-)

    M Mystere

  47. utente anonimo says:

    hi hi hi

    però scrive “ergo, per soggetto incensurato, con la sola multa)”

    un ragionamento così dotto, colto e pomposo e tuttavia così sbagliato

    RAGLIO “ERGO” AURORO

  48. utente anonimo says:

    E’ vero ho detto una fesseria e me ne scuso.

    non ho consultato il codice, andavo a memoria.

    vedo ora che la pena per il 600 quater : ” detenzione di materiale pornografico” prodotto utilizzando minori di anni 18 è quella della reclusione sino a tre anni E della multa sino a 1549 euro.

    Tale previsione punitiva è stata modificata il 6.02.06 e la norma precedente prevedeva la pena della reclusione sino a tre anni O della multa sino a 1549 euro.

    Concretamente, il soggetto incensurato anche ORA può ottenere una sanzione esclusivamente pecuniaria con una conversione di quella detentiva (sempre possibile quando la reclusione è inferiore a sei mesi).

    Mi scuso con tutti per la svista, il senso del mio discorso è comunque il medesimo: un conto è la detenzione di “materiale scottante”, punibile con la mera multa, un conto è il reato di violenza sessuale, che non può essere provato semplicemente dal possesso in parola.

    E ciò vale anche per altro genere di materiale e per altro genere di reati.

    r.

  49. utente anonimo says:

    Brava r.

    ma fra le due ultime ipotesi da te or ora descritte, ne esiste una terza intermedia: detenzione finalizzata alla diffusione, anche senza fine di lucro/utilità

    ma il discorso seguita ad essere quello originario : sostituire materiale pedopornografico con droga oppure con materiale atto all’istigazione all’odio razziale.

    e la sostanza non cambia :-)

    martin Mystere

  50. utente anonimo says:

    Cerchiamo di spiegare ad “r” il perchè prima ho posto l’accento sul 600 ter

    facendo un parallelo con la cretina scrittrice…

    in quel caso la norma applicabile sarebbe stata il 600 ter e non il 600 quater perchè quest’ultimna avrebbe riguardato solo il possessore di una copia di un suo scritto

    E NON LA SCRITTRICE

    che, appunto avrebbe integrato i primi tre commi del 600 ter

    è chiaro “r”?

  51. utente anonimo says:

    E toto’ era comunque n grande

    Martin Mystere

  52. utente anonimo says:

    sul 600 ter sono meno disposta a darti ragione ma non voglio tediare i lettori con ulteriori sviluppi sull’argomento e, soprattutto, con i fantasiosi parallelismi nei quali ci siamo cimentati.

    r.

  53. utente anonimo says:

    :-)

    non mi “devi dare” ragione

    le ipotesi sono a) produzione b) diffusione c) detenzione

    comunque su un punto hai ragione… non tediamo oltre

    MM

  54. utente anonimo says:

    ok caro MM, magari un giorno parleremo anche di questi “fiancheggiatori” che così spesso ritornano, con l’usuale leggerezza, nei tuoi post.

    qualche mese fa un’amica – del tuo genere -mi aveva amorevolmente “avvertita” sulle riflessioni negli Alti corridoi circa il ruolo svolto dagli avvocati in tali disquisizioni giuridiche.

    in materia di terrorismo (o, meglio, di rispetto di diritti umani)… mica di pedofilia, ovviamente :-(

    r.

  55. utente anonimo says:

    “del tuo genere”

    Io appartengo al genere umano… ed il tuo di grazia quale è?

    Martin Mystere

  56. utente anonimo says:

    Quanto alla leggerezza

    sicuramente minore di quella che fa declamare norme ed istituti a memoria dopo almeno un anno che non si apre un codice :-)

    dai che come preparazione mi ricordi tanto a., spero solo tu sia almeno più graziosa.

    MM

  57. utente anonimo says:

    comunque sono convinto che non abbiamo tediato nessuno. Il discorso era interessante

    e produttivo e, comunque sei riuscita nel tuo intento: deviare dal punto della questione

    da quello vero: chi si candalizza per certe leggi è chi ha un effettivo interesse contrario a quello che la norma stessa vorrebbe tutelare.

    M Mystere

  58. Ritvanarium says:

    >”del tuo genere”

    Io appartengo al genere umano… ed il tuo di grazia quale è?

    Martin Mystere< L’ altro, stando a Magdi Allam, è il genere “ummano” con 2 emme. Fra i V.I.P.’s ummani a 2 emme è da ricordare Tariq Ramadan: uno dalla taqiya sopraffina, va detto.
    by DavidRitvanarium

  59. utente anonimo says:

    In realtà la legge che sanziona il possesso di materiale pedopornografico di critiche ne ha ricevute diverse, e quasi tutte sensate. Persino su questo stesso blog: ben più noto come covo di terroristi e spie guatemalteche che non come bieco raduno di truci pedofili ;-)

    E’ però vero che, per ragioni ovvie, non tutti possono permettersi di criticarla apertamente, per evitare di essere additato dai media all’opinione pubblica come “pedofilo” o “amico dei pedofili”. Un caso che, mutatis mutandis, si verifica piuttosto spesso: in Italia chi è contro la guerra in Iraq è “un amico dei terroristi” e chi è a favore della separazione delle carriere dei magistrati è “un amico di Berlusconi”. Comprensibile che, dato l’argomento ben più scottante, gli italici politicanti abbiano fatto pippa pippa.

    Giusta o sbagliata, in ogni caso, non c’è dubbio che si tratti di una legge vistosamente abnorme per una democrazia liberale, dato che punisce non un’azione dannosa o pericolosa bensì un mero vizio [1]. Infatti in base al 600-quater viene punita la mera detenzione del materiale in quanto tale: non l’acquisto oneroso, né la cessione e nemmeno il pericolo di cessione. Il che vale a distinguere nettamente questa disposizione sia da quelle che puniscono la detenzione di droga a scopo di spaccio sia dalla orwellesca legge inglese riportata da Miguel (non esattamente coincidenti, ma pur sempre entrambe fattispecie di reato di pericolo).

    Infine, la disposizione che proibisce il possesso di materiale pedopornografico è curiosamente rubricata sotto “delitti contro la libertà sessuale”: ma non si capisce bene di chi :-)

    Z.

    [1] Interessante qui Cadoppi in AA. VV., Introduzione al sistema penale, vol. II, Giappichelli, Torino 2001. L’A., nell’affermare che la disposizione sanziona la condotta in quanto vizio che deriva dallo sfruttamento di bambini, ammette di fatto che la disposizione sanziona un mero vizio.

  60. utente anonimo says:

    MMyst,

    – comunque sono convinto che non abbiamo tediato nessuno —

    Non ti preoccupare: a dare il colpo di grazia – o meglio, di sonno – ci ho pensato io :-))

    Z.

  61. utente anonimo says:

    Caro (o cara?) Z.

    la rubricazione del 600 quater può sembrare maldestra in effetti ma è solo una conseguenza dell’art.600 ter ultimo comma

    anche se, formalmente, hai ragione.

    Non concordo, invece, quando scrivi parlando di “vizio”: “Infatti in base al 600-quater viene punita la mera detenzione del materiale in quanto tale: non l’acquisto oneroso, né la cessione e nemmeno il pericolo di cessione.”

    Non si punisce, infatti, taluno perchè ha quella devizione e tantomeno il suo gusto/orientamento sessuale ma una sua condotta: il possesso (di materiale pedopornografico) , infatti, NON è UNO STATO dell’animo MA UNA CONDOTTA CONSEGUENTE.

    Ora, l’aver privato il reato dell’elemento “lucro” rientra nella logica delle cose perchè, trattandosi di vizi l’utilità non necessariamente sarà economica ma, appunto di appagamento di una appetizione maniacale. Del resto avviene anche nella violenza sessuale. Inoltre, provare la cessione di danaro sarebbe comunque spesso impossibile, figurarsi “l’altra utilità”…

    E ritorniamo quindi al pericolo

    al pericolo insito in determinati comportamenti

    La legge vigente, per quanto di infelice formulazione ha lo scopo di combattere un fenomeno grave ed esistente che comporta più comportamenti

    - la produzione di foto

    - gli atti sessuali versi i minori (riprodootti nelle foto) la cui libertà sessuale viene violata

    - la diffusione di quel materiale che potrebbe ingenerare in altre persone fenomeni emulativi

    - la detenzione mera … che potrebbe contribuire ad alimentare determinate perversioni

    Capisco che per alcuni libertà e diritti significa in ultima analisi poter fare di tutto

    io credo che dei limiti esistano.

    M Mystere

  62. utente anonimo says:

    L’A., nell’affermare che la disposizione sanziona la condotta in quanto vizio che deriva dallo sfruttamento di bambini, ammette di fatto che la disposizione sanziona un mero vizio.

    no manca un passaggio: la legge, come scritto sopra, sanziona una CONDOTTA dettata da un vizio.

    e’ diverso.

    MM

  63. utente anonimo says:

    del resto anche drogarsi è un vizio e la legge sanziona anche la mera detenzione di stupefacenti (difatti non sanziona penalmente l’uso) oltre una certa soglia.

    MM

  64. utente anonimo says:

    MMyst,

    – Non si punisce, infatti, taluno perchè ha quella devizione e tantomeno il suo gusto/orientamento sessuale ma una sua condotta: il possesso (di materiale pedopornografico) , infatti, NON è UNO STATO dell’animo MA UNA CONDOTTA CONSEGUENTE. —

    Certo: che è punita non in quanto pericolosa – men che meno in quanto dannosa – ma precisamente in quanto viziosa.

    Perciò non mi pare che sia errato sostenere che la disposizione punisce un vizio.

    – La legge vigente, per quanto di infelice formulazione ha lo scopo di combattere un fenomeno grave ed esistente che comporta più comportamenti —

    Vediamo quali:

    – la produzione di foto —

    Di cui nel 600-quater non si fa menzione alcuna, non rilevando al fine di inquadrare la fattispecie in questione se Tizio ha scattato egli stesso le foto ovvero le ha trovate per terra, ricettate o rubate.

    – gli atti sessuali versi i minori (riprodootti nelle foto) la cui libertà sessuale viene violata —

    La libertà sessuale del minore viene violata da chi ha commesso gli atti sessuali, non da chi detiene il materiale – laddove siano due persone diverse, beninteso!

    – la diffusione di quel materiale che potrebbe ingenerare in altre persone fenomeni emulativi —

    Occhio – il 600-quater parla di detenzione mera, non di detenzione a scopo di diffusione. E dato che di detenzione mera si tratta passiamo al punto seguente…

    – la detenzione mera … che potrebbe contribuire ad alimentare determinate perversioni —

    Si tratta di parere medico-legale qualificato su base statistica? Ne sarei sorpreso: anche perché con lo stesso criterio si dovrebbe punire il possesso di una pletora di film. E se io dopo aver visto Arancia Meccanica decido di emulare il protagonista picchiando un barbone? E se a Tizio venisse voglia di emulare Rocco saltando addosso a tutte le fanciulle che incontra? e così via…

    – Capisco che per alcuni libertà e diritti significa in ultima analisi poter fare di tutto

    io credo che dei limiti esistano. —

    Anch’io credo che esistano dei paletti da tener fermi, quanto meno in una democrazia liberale. E uno di questi è che la legge non dovrebbe essere chiamata a punire una condotta in quanto viziosa, ma solo in quanto dannosa o al più pericolosa.

    E sempre tenendo in mente che quest’ultimo terreno è per sua definizione un campo minato, in cui è bene entrare coi piedi di piombo.

    Z.

  65. utente anonimo says:

    Z non a caso io parlavo anche di 600 ter… quindi il tuo discorso cade tutto :-)

  66. utente anonimo says:

    Come detto io avevo parlato di 600 ter e quater nel loro insieme.

    Degno di nota è invece il tuo ragionamento successivo “Anch’io credo che esistano dei paletti da tener fermi, quanto meno in una democrazia liberale. E uno di questi è che la legge non dovrebbe essere chiamata a punire una condotta in quanto viziosa, ma solo in quanto dannosa o al più pericolosa.

    E sempre tenendo in mente che quest’ultimo terreno è per sua definizione un campo minato, in cui è bene entrare coi piedi di piombo.”

    Questo è un buon punto di partenza

    M Mystere

  67. utente anonimo says:

    MMyst,

    – del resto anche drogarsi è un vizio e la legge sanziona anche la mera detenzione di stupefacenti (difatti non sanziona penalmente l’uso) oltre una certa soglia. —

    Beh, se vogliamo parlare di illeciti amministrativi la legge – tanto per fare un esempio banale – sanziona anche l’automobilista che non mette la cintura o il motociclista che non mette il casco. In questo caso non perché arrechino danno a qualcuno, ma semplicemente per tutelarne la sicurezza.

    Una ratio difficile da rinvenire, tuttavia, nel 600-quater: senza contare stiamo parlando di una pena edittale di tre anni di reclusione. Quindi direi che siamo in un ambito decisamente differente…

    Z.

  68. utente anonimo says:

    MMyst,

    certo il 600-ter, che tratta di sfruttamento e divulgazione, è evidentemente altra cosa dal 600-quater, che tratta di mera detenzione e al quale – come giustamente hai osservato – mi riferivo in via esclusiva.

    Poi possiamo discutere se il 600-ter sia scritto bene o male, ma è certo evidente che si tratta di cosa diversa.

    Z.

  69. kelebek says:

    Per Mithras n. 24

    “Etnicamente cristiano” e “razza” qui sono ovviamente concetti ironici: il signor Glenn, per quanto ci provi a fare il diverso, resta pur sempre “uno dei nostri”, e se qualche fanatico riuscisse a ottenerne la condanna, Glenn sarebbe considerato da tanti un martire della libertà di pensiero.

    Mentre Samina è un’aliena, un’extraterrestre, e quindi quasi nessuno si oppone alla sua condanna.

    Paradossalmente, ciò che salva Glenn è proprio il fatto di essere un cristiano (di nascita), cioè – come dicevo – “uno dei nostri”.

    Miguel Martinez

  70. kelebek says:

    sempre per Mithras n. 24

    Due esempi recenti:

    1) A Ponte Felcino, musulmani arrestati per aver “navigato” su Internet, panico generale e pochissima solidarietà locale.

    2) Spoleto, arrestati alcuni anarchici con l’accusa di aver mandato dei proiettili per posta ad alcuni assessori e di aver lanciato una molotov contro una ruspa (di notte) in un cantiere.

    Cinquecento cittadini di Spoleto in piazza sotto la pioggia a manifestare solidarietà agli arrestati, negozi chiusi, mozione trasversale di solidarietà di tutti i gruppi del consiglio comunale, da Rifondazione ad Alleanza Nazionale, sfidando le scomuniche dei propri partiti a livello nazionale.

    Insomma, anche quegli anarchici sono “nati cristiani”.

    Miguel Martinez

  71. utente anonimo says:

    caro/a Z

    ma la pena del 600 quater ha la sua ragion d’essere proprio nel 600 ter

    chi produce/invia lo fa perchè c’è qualcuno che riceve/detiene

    M Mystere

  72. utente anonimo says:

    Martinez

    non è tanto l’esser nati cristiani ma il non esser divenuti islamici :-)

    M Mystere

  73. utente anonimo says:

    Per una volta non sono d’accordo con Z.

    “La libertà sessuale del minore viene violata da chi ha commesso gli atti sessuali, non da chi detiene il materiale”

    certo, ma non pare anche a te che chi compra “il materiale” incoraggia chi commette “gli atti sessuali” (che poi sarebbero stupri di bambini/adolesenti, giusto per dare alle parole il loro valore)?

    per dire, se esistesse un vizio consistente nel guardare sacrifici umani al dio serpente, e se questo vizio fosse talmente vissuto da creare un mercato dei sacrifici umani, non ti pare che, oltre a punire i sacrificatori, sarebbe opportuno tentare di eradicare quel vizio (o renderlo “pericoloso”)?

    ciao

    roberto

  74. fmdacenter says:

    Miguel

    non è che dimentichi quanto poco sia rilevante la libertà di pensiero in Europa e quanto lo sia negli USA?

    Mi risulta che in quel paese lì sia intesa un’amplissima estensione della libertà di pensiero, mentre nel nostro continente si sia molto più ristretti (OK, si vede che non sono un giurista).

    Quindi non fare confusione tra due realtà diverse.

    Sarebbe interessante sapere quanti reati di pensiero ci sono negli USA, direi.

    Se invece volevi invocare la galera per i satanisti, dimmi dove si firma :)

    Francesco

  75. kelebek says:

    Per Francesco n. 64

    E’ abbastanza vero quello che dici. Però credo che dovresti parlare di un blocco angloamericano, non solo degli USA.

    Casomai è l’Inghilterra che si sta europeizzando.

    Comunque nessuno attacca apertamente la libertà di opinione: ecco che il satanista che fa girare il mercato discografico può cavarsela senza il minimo problema legale.

    D’altronde, il capitalismo non può permettere restrizioni alla trasgressione, intesa come novità di prodotti e di emozioni.

    L’attacco alla libertà procede attraverso altre vie, cercando di dimostrare “intenzioni”, “progetti” e “associazioni”.

    Miguel Martinez

  76. fmdacenter says:

    SE i satanisti avessero un’organizzazione per mettere in atto le cazzate che cantano, che magari ha già organizzato happening con centinaia o migliaia di vittime, sarebbero perseguiti,. Cosa che quando necessario è capitata, a loro come ai miliziani USA.

    Credo che la libertà di parola inglese sia sempre stata molto sorvegliata, assai più di quella USA; almeno dal dopoguerra negli States si può dire sempre più di tutto (tranne le barzellette sui negri e sui froci ma non è una perdita così grossa).

    Ma qui vorrei ausilio da qualche esperto giuridico, io mi baso sulle reazioni ai negazionisti soprattutto.

    Ciao

    Francesco

  77. RitvanShehi says:

    >caro/a Z….

    M Mystere< Aridaje! Sei qui da abbastanza tempo da sapere benissimo che Z. masculo è:-)

  78. x francesco:

    ogni tanto c’è qualcuno che sostiene di aver visto cose del genere …

    http://www.missingpersons-ireland.freepress-freespeech.com/humansacrifices.htm

  79. utente anonimo says:

    Hai ragione, caro anonimo, Ritvan ha il vizio di fare un c… così ai troll come te!

    Anzi ho il sospetto che qualcuno me lo abbia levato di torno proprio lui e, nel caso, lo ringrazio proprio.

    Sardina

  80. utente anonimo says:

    …ma le oche nascono oche, o sono prodotte da una società razzista? i disinformati, nascono disinformati, o sono il prodotto di una società che informando disinforma? una carica dismisurata di violenza nasce da sola o è il prodotto di atteggiamenti intolleranti? gli imbecilli nascono imbecilli, oppure educazione o no, sono una necessità storica per poi dimostrare che esiste anche il contrario dell’imbecillità??? ma non bisogna dimenticare che la Sura XIII dice che: “Dio non cambierà la condizione degli uomini, se essi non cambiano cio che è in loro stessi” e la Sura XXVIII(54) Ta.Sin.Mim. dice che ” ecco coloro che riceveranno una doppia ricompensa, perchè sono stati costanti, perchè hanno risposto al male con il bene, perchè hanno dato in carità una parte dei beni che noi gli avevamo accordato” bismillah! ciao w.jamiyla…ops!!!!

  81. Hai ragione!! una società che crea i suoi mostri per poi incarcerarli. una società che giustifica se stessa disegnando da sola al computer i suoi nemici, per poi dire: ecco contro chi dobbiamo combattere!

    e l’oca mediatica è così terribilmente occidentale!!!

  82. kelebek says:

    Per Francesco n. 66

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    E non erano nemmeno satanisti i seguaci di Luc Jouret che nella pacifica svizzera si sono uccisi in 52 in un botto solo.

    Ma anche lì non è cambiata la prassi dello stato svizzero (qualcosa è cambiato in Francia, invece, ma è un discorso molto particolare).

    Miguel Martinez

  83. utente anonimo says:

    Martinez

    sei una persona intelligente, come ho sempre scritto anche in tempi non sospetti

    quindi ti chiedo: come mai fingi di non capire quale è il vero problema?

  84. utente anonimo says:

    Martin Mystere

  85. Martin

    veramente non stavo pensando a lei. ma ora che me la ricordi, ho parlato anche di “oca mediatica” …

    ehm, questo commento forse dovrebbe essere cancellato :-(

    ciao

  86. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  87. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  88. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  89. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  90. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  91. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  92. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  93. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  94. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  95. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  96. utente anonimo says:

    Quando il vivace predicatore evangelico Jones ha portato un migliaio di suoi seguaci, cittadini statunitensi, a suicidarsi nella giungla della Guyana, non è cambiata per nulla la legislazione negli Stati Uniti, e nemmeno la prassi delle istituzioni.

    Vabbene che non era un satanista, però…

    Sarebbe da pensare come si collochi in tutto questo il Massacro di Waco del ’93, condotto dalle autorità federali USA contro un gruppo religioso cristiano-evangelico, conclusosi con quasi un centinaio di cadaveri in totale.

    Mr. XYZ

  97. utente anonimo says:

    Martin Mystere

    Ps che fine avrà fatto? non vorrei che le fosse acaduto qualcosa di male.

    Sicuramente, potendo lei liberarsi della tua presenza, starà senz’altro meglio di te.

    Sardina

  98. utente anonimo says:

    cara Barbara:

    niente parole volgari… ma qualche beccataccia, tanto per fare gruppo, magari al cospetto di qualche pomposo esemplare… proprio non hai resistito…

    Tempi davvero cupi

  99. RitvanShehi says:

    >”Miguel ha colto con il suo paragone l’aspetto centrale: i gruppi metal-satanici usano quel tipo di linguaggio da due decenni circa, e a chiunque avesse protestato contro tali espressioni veniva fatto notare che in occidente esiste la libertà di espressione, sotto cui rientra anche un “kill the christian”. Santaruina< >No i gruppi satanici non avevano però la medesima volontà finalizzata al cristiano in quanto NON ISLAMICO.M. Mystere< Ah, beh, se i satanisti hanno una volontà finalizzata al cristiano (a farlo fuori-ndr) in quanto non satanista e non in quanto NON ISLAMICO, allora va tutto bene madama la marchesa:-): il loro cristianuccio se lo possono sgozzare in demoniaca:-) pace:-). P.S. M. Mystere, perché ci meni il can per l’aia col tuo discorso fisso:-) delle foto pedopornografiche (con il quale, ricordiamoci, hai esordito qui alcuni mesi fa chiedendone conto a Miguel:-)) e non dici chiaro e tondo:”Ragazzi, molto probabilmente il giudice britannico ha avuto suo cuggino fatto secco nell’atentato alla metropolitana di Londra. E, siccome anche il giudice è un uomo e la legislazione britannica gli dà ampia facoltà discrezionale in materia, ha condannato la signorina oca. Fine del discorso”.

  100. mariak says:

    cara sardina,

    un po’ in ritardo ti dico grazie , avrei voluto farlo in privato ,ma non sei loggata, quindi lo faccio qui.

  101. RitvanShehi says:

    >la mia nota affermazione ferocemente antisemita per cui gli ebrei non sono un’etnia…..provo semplicemente schifo, e non velleità giustizialiste, per chi va pubblicizzando in giro chessò, il suo odio per i Rom.< E i rom, sono anch’essi un’etnia, oppure no? Ciao
    Ritvan

    P.S. Freudianamente:-) rivelatore, però, il fatto che “ebrei” lo scrivi con l’iniziale minuscola e “Rom” con la maiuscola:-).

  102. RitvanShehi says:

    >x em due leggi che si basano sullo stesso schem,a e principio giuridico

    la prima viene contestata SOLO dai pedofili

    domanda, chi contesta la SECONDA? martin Mystere< A ‘sto punto mi sembra opportuno giocare la “DVX card”:-).
    Anche le fascistissime leggi razziali italiche a suo tempo furono contestate solo dagli ebrei. Nell’indifferenza (quasi)generale (quando non era goduria per aver ottenuto la poltrona sottratta da sotto al culo al bieko ebreo) degli italici di “razza ariana”. Dici che fecero bene? (gli ariani, intendo):-).

    Ricordati sempre la lezione del pastore tedesco (quello che morì nel lager).

  103. RitvanShehi says:

    Il mio #81 era indirizzato a Erika.

  104. utente anonimo says:

    Maria, che piacere ritrovarti!

    Non volevo perderti di vista senza averti detto che ho una profonda stima della tua persona.

    Ciao Sardina.

  105. RitvanShehi says:

    Ah, siempre per i patiti del 600-uno e quatrino:-).

    Vi siete dimenticati del 600-quater.1: una vera chicca giuridica:-). Ovvero, detto per i non legulei, anche se le foto detenute sono virtuali, elaborazioni al computer e non fatte utilizzando bambini, ti inchiappettano lo stesso. Pertanto, come dice Z., la finalità che ne esce fuori è quella di punire il “vizietto” e non di salvaguardare i bambini.

  106. Ritvan, attento a parlare di leggi razziali. non vorrei che venisse chiesto il conto ai poveri savoia

  107. 78:

    chi si vuole rivolgere a me dovrebbe firmarsi. e non c’è bisogno di vergognarsi così tanto. non sarai né illa primoa né l’ultimoa a scrivere stro**ate :-)

  108. RitvanShehi says:

    >Ritvan, attento a parlare di leggi razziali. non vorrei che venisse chiesto il conto ai poveri savoia BarbaraLattanzi< Beh, a quel punto dovrebbero rispondere in solido con…Alessandra Mussolini, no?:-)

  109. utente anonimo says:

    In più le parole di Samina sono tanto più tristi e patetiche e sbagliate perchè sembrano rappresentare la società intollerante nella quale vive, la società che non ama chi è di un’altro colore, di un’altro credo di un’altra cultura, lost education, ed è per questo che oggi più che mai non c’è bisogno di violenza ma di only love.ciao! jamiyla…ops!!!

  110. INfatti, quella tipa mi sembra che voglia fare la paris hilton dei poveri. non vorrei sbagliare.

    ciao

  111. utente anonimo says:

    Caro Ritvan

    il tuo discorso reggerebbe se non fosse per alcuni dettagli

    fra le leggi razziali ed oggi è intervenuta la costituzione che, come dovresti sapere, impedisce che i diritti assoluti di una minoranza possano essere soppressi da una maggioranza anche qualificata.

    I pedofili saranno anche una minoranza ma non potranno certo vantare alcun diritto assoluto alla pedofilia.

    paragone d’effetto… ma senza valore alcuno :-)

    Martin Mystere

  112. Ritvan #81,

    E’ la consuetudine.

    Prenditela se vuoi con i fascistissimi De Mauro e Wikipedia.

    http://www.demauroparavia.it/37204

    http://www.demauroparavia.it/99081

    http://it.wikipedia.org/wiki/Ebreo

    http://it.wikipedia.org/wiki/Rom_(popolo)

    Hope to help, have a nice day.

    Erika

  113. utente anonimo says:

    Non capisco che diamine c’entrino i pedofili, però i dischi di Burzum li vendono liberamente.

    E.M.

  114. RitvanShehi says:

    >Ritvan #81,

    E’ la consuetudine.Erika<
    ‘n par de ciufoli: vedi sotto.

    >Prenditela se vuoi con i fascistissimi De Mauro e Wikipedia.<
    Tullio De Mauro è comunistissimo, Wikipedia in italiano non saprei:-)

    >http://www.demauroparavia.it/37204

    http://www.demauroparavia.it/99081<
    Già, il buon De Mauro scrive “Rom” ed “ebrei”. Eh, l’e dura sbarazzarsi della kefiah!:-)

    >http://it.wikipedia.org/wiki/Ebreo

    http://it.wikipedia.org/wiki/Rom_(popolo)<
    La Wikipedia è molto più “cerchiobottista”. Se hai letto all’interno, scrive una volta “Rom” e l’altra “rom”: ma si decida, perdio!:-)

    >Hope to help, have a nice day.<
    Bye bye baby!:-)

    Ritvan

    P.S. Ti devo mandare a scuola da Martin Mystere, perché ti spieghi come e qualmente le norme linguistiche – così come le leggi – vanno prese nella loro interezza e non a spizzichi e bocconi:-).

    Scrivono, infatti, due esperti dell’Accademia della Crusca (http://www.accademiadellacrusca.it/faq/faq_risp.php?id=4093&ctg_id=93):

    «Tranne che per quelli che sono indiscutibili nomi propri (Anna, Buridano, Lettonia) l’uso della maiuscola in italiano offre molte zone d’ombra perché ragioni grammaticali (in particolare il confine non sempre netto tra «nome proprio» e «nome comune») s’intrecciano con ragioni ideologiche più o meno consapevoli. (come vedi, a parlare di “fascistissimi” sei stata inconsapevole profeta:-) ).

    E poi:

    “Per i nomi di popoli (o etnici) bisogna distinguere: la minuscola è oggi obbligatoria se si tratta di aggettivi («le strade francesi»), decisamente preferita in riferimento a un singolo individuo («il greco aveva conservato fino allora un silenzio pregnante» P. Levi), mentre si alterna con la maiuscola nel plurale («e sì che i tedeschi non li batte nessuno in nulla» Fenoglio / «i Tedeschi lo avevano preso in seguito alla spiata di un qualche delatore» Morante).

    Qualche volta la maiuscola può servire a distinguere un popolo antico dal moderno: «i Romani conquistarono le Gallie» / «i romani sono quasi tre milioni» (e così per i Greci antichi e i greci moderni, per Liguri / liguri, Siculi / siculi ecc.). Di qui l’impressione che la maiuscola per gli etnici sia caratteristica di «alcuni libri di storia»: è un’impressione giusta, perché è per l’appunto nei libri di storia che si parla di popoli antichi e non dei loro corrispondenti moderni.”

    Ma non è tutto: la sacra Wikipedia, da te evocata, nella sezione “Minuscolo” del “Manuale di stile”(http://vec.wikipedia.org/wiki/Aiuto:Manua%C5%82e_de_sti%C5%82e), così impone:

    ” (Vanno scritti con l’iniziale minuscola) i nomi di popoli, tribù e adepti di confessioni religiose (es. italiani, francesi, asiatici, africani, cristiani, buddhisti). Tuttavia se riferiti a popoli storici o mitologici possono essere in maiuscolo: (es. i Greci, i Persiani, gli Egizi, gli Atlantidei, gli Ainur ecc.).”

    Ricapitolando: alla luce di quanto sopra non vedo altra ragione, se non di tipo “ideologico”:-), perché uno scriva “ebrei” e “Rom” e non “ebrei” e “rom”. Altrimenti ha ragione il buon Reza nell’ ostinarsi a scrivere “israel” con la iniziale minuscola:-)

  115. utente anonimo says:

    Cara Barbara,

    è vero: a tutti può capitare di dire (o di scrivere) stronzate.

    Quando succede a me (e me ne rendo conto) non ho difficoltà ad ammetterlo.

    Ieri sera, per esempio, ho avuto un moto d’impeto nei tuoi confronti dopo aver letto i post dell’Uomo (che in seguito sono stati cancellati): mi era parso che tu avessi dato un’ occasione in più per tali signorili digressioni.

    Forse ho capito male e non dovevo prendermela con te.

    In tale caso spero tu voglia gradire le mie più sentite scuse.

    … non male paris hilton dei poveri: mi rimbalza musicalmente nella cabeza… con il sole e il veticello di oggi mi sento così tremendamente baby!

    love, Samira

  116. RitvanShehi says:

    >Caro Ritvan

    il tuo discorso reggerebbe se non fosse per alcuni dettagli Martin Mystere<
    Sono tutt’…occhi:-).

    >fra le leggi razziali ed oggi è intervenuta la costituzione che, come dovresti sapere, impedisce che i diritti assoluti di una minoranza possano essere soppressi da una maggioranza anche qualificata.<
    Minchia, e in quale articolo della Costituzione Democratica, Antifascista, Nata Dalla Resistenza è scritto ciò? No, fammi indovinare, non è scritto nella Costituzione, ma ci sono sentenze della Corte Costituzionale. Però, da quel che risulta a me l’unica cosa immodificabile nella Costituzione è la forma repubblicana del regime. Il resto TUTTO il resto si potrebbe modificare a maggioranza qualificata o anche a maggioranza non qualificata seguita quest’ultima da referendum popolare confermativo.

    >I pedofili saranno anche una minoranza ma non potranno certo vantare alcun diritto assoluto alla pedofilia.<
    Non confondiamo metri con chilogrammi, per favore. Non stiamo parlando di pedofilia, stiamo parlando del diritto di ognuno di conservare nel proprio PC (equivalente a una biblioteca casalinga) quel che – è il caso di dirlo:-) – cazzo gli pare. Libertà di pensiero, ancorché in forma scritta e strettamente personale, do you know?:-). E il 600-quater (e soprattutto il 600-quater.1) confligge pesantemente con tale libertà. Alla faccia della Costituzione. Così, si comincia coi “pedofili virtuali” e potrebbe anche finire con gli ebrei:-), in quello che di solito viene definito “lo scivolo etico”. E il cerchio si chiude…

    >paragone d’effetto… ma senza valore alcuno :-)<
    Il valore c’è, ma non tutti possono vederlo. Vedi sopra.

  117. Ritvan,

    Ricapitolando: alla luce di quanto sopra non vedo altra ragione, se non di tipo “ideologico”:-), perché uno scriva “ebrei” e “Rom” e non “ebrei” e “rom”

    …perché lo vede regolarmente scritto così e dunque lo assimila?

    Tra l’altro, se ci fai caso fino ad oggi avevo scritto sempre ebrei con la maiuscola: ho smesso proprio notando che autori ebrei su libri o blog non lo fanno, e temendo dunque che la mia fosse una grafia arbitraria e pertanto ‘antisemita’.

    Dovevo ricordarmi che gli esaltati vedono l’antisemitismo in tutto e nel contrario di tutto e rassegnarmi.

    Erika

  118. x 95

    ehm .. ma non ti chiamavi Samina? leggi meglio i post la prossima volta. anche per trollare ci vuole un po’ di classe.

  119. utente anonimo says:

    no, non mi sono mai chiamata Samina.

    non so che significhi trollare, sorry.

    ti sento ancora un pò rigidina, mi dispiace, con una così bella giornata.

    la classe… è quella dei poveri… che vuoi farci, a ciascuno il suo.

    arilove SamiRa

  120. In effetti è piuttosto buffo.

    Sono straconvinta che se avessi detto che gli ebrei europei sono un’etnia, sarei stata accusata di antisemitismo con più convinzione ancora (e anche con un po’ – appena – più di ragione).

    Probabilmente se avessi scritto ebrei con la maiuscola e rom senza, lo stesso: avrei declassato gli ebrei a entità mitologica, come appunto gli Atlantidei, oppure ad entità astorica, insomma a qualcosa di fondamentalmente estraneo, diverso dai familiari rom.

    E se avessi sostenuto la bizzarra tesi che gli ebrei sono ‘gli stessi’ dall’inizio dei tempi, invece di sostenere il contrario, probabilmente ci sarebbe stato chi ci vedeva un’asserzione della loro immutabile malvagità, oppure una rinnovata accusa di deicidio, o magari un argomento a favore di una diaspora perpetua (e quindi contro Israele).

    Un giorno mi faccio un fake o due e verifico empiricamente la cosa.

    Intanto, mamma mia, che stress.

    Erika

  121. Erika:

    non dimenticare che anche se avessi scritto che gli ebrei NON sono un’etnia, saresti stata accusata di antisemitismo. è successo alla sottoscritta, per aver citato un ebreo che sostiene questo (definito infatti “self-hating jew”) :-)

    ciao

  122. mariak says:

    Ritvan,

    fino ad oggi mettevi i puntini sulle i, ora hai un occhio anche per le maiuscole , devo dire che sei imbattibile, qui c’è da tremare ogni volta che ci si avvicina alla tastiera:-)

    M.K

  123. kelebek says:

    Per Erika n. 100

    C’è una soluzione semplice semplice: rilassarsi e ridere :-)

    Miguel Martinez

  124. davvero? pure sardina?

    ma la nostra samira ha parlato di post dell’Uomo. cosa sono?! e chi sarebbe questo mitico Anthtropos che scatena le ire mediatiche??!! (ma che poi vengono volgarmente cancellati?!)

    mah, per conto mio continuo a comportarmi in maniera limpida, come ho sempre fatto …

  125. mariak says:

    davvero? pure sardina?

    ma come , chiedi sempre la firma e ora nulla?

    O la sai già ?

  126. utente anonimo says:

    limpidezza per limpidezza io sono r., alias samira.

    sardina non la/lo conosco: tra i post cancellati MM (l’uomo), col solito tono, si riferiva ai suoi precedenti penali (chissà come egli si procura queste informazioni) precisando che non intendeva “cagarselo di pezzo” o qualcosa del genere.

    Magari (capisco ora) si voleva riferire ai miei.

    adorabile! (e, soprattutto, pertinente)

    r. alias SamiRa

    p.s maxima solidarietà a sardina

  127. mariak says:

    PS: eri tu la firma che mancava?Barbara

    scusa non capisco, perchè avrei dovuto dire che sardina è un troll?

    La considero interlocutrice gentile e intelligente , ma sarebbe lo

    stesso anche se la sopportassi poco, non mi nascondo mai dietro l’anonimato , per esprimere il mio pensiero. Lo dovresti sapere.

    M.K

  128. mariak says:

    Meno misteriosi sono i post di mariak che almeno hanno il pregio di essere firmati, sia dal nick che dalla loro banalità

    Hai corso troppo anche oggi, e forse l’acido lattico invece di fermarsi ai muscoli ti è andato alla testa.

    M.K

  129. kelebek says:

    Adesso basta.

    Non permetto che si prenda di mira Maria, innanzitutto perché la conosco.

    Capisco che Barbara possa essere caduta in un equivoco; ma ricordo che Martin Mystere è un ospite non particolarmente gradito qui, che viene accettato solo per i suoi interventi critici riguardanti temi politici.

    Interventi suoi riguardanti altre persone saranno regolarmente cancellati.

    Chiedo scusa a Maria.

    Miguel Martinez

  130. Comprendo Miguel.

    ma forse sarebbe meglio applicare la stessa regola per tutti.

    ciao

  131. kelebek says:

    Per Barbara n. 110

    No, non vale la stessa regola per tutti, perché come ho già detto, questa è casa mia, soggetta alle mie personali simpatie e antipatie.

    Barbara e Maria sono persone che conosco e che stimo; Martin Mystere no.

    Lo accetto come voce critica, perché fa comodo avere qualcuno che ti fa le pulci.

    Ma non per questo, intendo trattare lui allo stesso modo di chi mi sta simpatico.

    Miguel Martinez

  132. ci sarebbe da dire molto, miguel, ma non in questa sede.

    semplicemente ti segnalo il 105 che è strafottente nei miei confronti molto più dei miei post che hai cancellato.

    poi fa come vuoi

  133. Martin, lascia stare. se ti logghi su splinder ne parliamo. comunque è evidente che Miguel non può sapere chi ha scritto quei post a personalità multipla, pure tirando giù l’IP.

    ci dovrebbe bastare di essere tra Coloro che Sanno …

  134. utente anonimo says:

    perchè si può dialogare loggandosi? come funziona?

    Martin Mystere

  135. c’è una mail interna, si chiama pvt. devi andare su http://www.splinder.com e poi ti dice la procedura per registrarti. E’ semplice, lo hanno fatto anche persone meno intelligenti di te :-)

  136. metti un altro nick, che so, Martin.M o MMystere oppure ne inventi uno nuovo

  137. utente anonimo says:

    Vedo con immenso piacere che Miguel non ha risposte e che evidentemente ho colto nel segno. Anche lui è fra chi sà!

    Martin Mystere

  138. kelebek says:

    Per Barbara,

    ti ho scritto in privato

    Miguel

  139. Eccomi

    ero Martin Mystere

  140. Coccoenne says:

    Non ti gasare.

    E ringrazia Miguel che ti fa stare nel suo blog. Io ti avrei già cacciato in malo modo.

    Coccoenne

  141. non litigate, vi prego!

    e poi devi essere contento che tante donne si interessano a te!!

  142. Ok giusto perchè lo chiedi te.

    La tua amica (coccoenne) non ha neppure capito che avevo preso le tue parti.

  143. utente anonimo says:

    per Miguel,

    grazie per l’ospitalità su questo sito, che conosco da quando è apparso il comunicato relativo allo sciopero della fame di Britel (che prosegue): la sua vicenda, che cerco di seguire come meglio posso da circa 6 anni, mi ha sicuramente un pò logorata e mi ha fatto piacere non sentirmi così sola.

    Spero di non aver troppo abusato.

    Ho ritenuto di intervenire, seppur maldestramente, anche sulla vicenda della ragazza inglese perchè pure a Britel è stato sequestrato materiale del genere e da lì hanno montato un tale casino… insomma, altro che 600 quater…

    per Barbara,

    mai pensato che tu facessi giochi sporchi. Non ho nessun elemento in proposito e sono tendenzialmente una garantista.

    Solo un battibecco :-) che credevo risolto, con le mie scuse (se dovute) e con leggerezza.

    mai utilizzato nè samina, nè sardina nè altro genere di confusione. Mi pareva di essere stata sin da subito facilmente identificabile.

    per MM: che cazzo ti rode?!?

    uno sbirro della tua fama non dovrebbe avere difficoltà ad identificarmi… magari hai anche una mia foto… scrivimi o chiamami, ne parliamo io e te, con buona pace dei presenti.

    ps pensavo che aurora, jamyla, rosa e samina fossero amiche tue.

    ciao a tutti, passo e chiudo

    r.

  144. controlL says:

    Uno spettro s’aggira per kelebek

    La sua figura

    L’estate appassisce silenziosa

    Foglie dorate gocciolano giù

    Apro le braccia al suo declinare stanco

    E lascia la tua luce in me

    Stelle cadenti incrociano i pensieri

    I desideri scivolano giù

    Mettimi come segno sul tuo cuore

    Ho bisogno di te

    Sai che la sofferenza d’amore non si cura

    Se non con la presenza della sua figura

    Baciami con la bocca dell’amore

    Raccoglimi dalla terra come un fiore

    Come un bambino stanco ora voglio riposare

    E lascio la mia vita a te

    Tu mi conosci non puoi dubitare

    Fra mille affanni non sono andata via

    Rimani qui al mio fianco sfiorandomi la mano

    E lascio la mia vita a te

    Sai che la sofferenza d’amore non si cura

    Se non con la presenza della sua figura

    Musica silenziosa è l’Aurora

    Solitudine che ristora e che innamora

    Come un bambino stanco ora voglio riposare

    E lascio la mia vita a te

    Mi manca la presenza della sua figura

    Giuni russo canta san giovanni della croce http://www.youtube.com/watch?v=Z6OkvvoB48A&feature=related

  145. kelebek says:

    Per “r” n. 124

    Io non ho seguito la discussione, quindi non so esattamente come siano andate le cose.

    Comunque garantisco per la perfetta buona fede di Barbara.

    Per quanto riguarda Martin Mystere, si tratta di un nemico.

    E’ un ruolo rispettabile, che non mi crea particolari problemi di per sé, tranne quando si fa prendere dalla smania di fare l’amico; cioè di cercare di crearsi alleanze, di mettere una persona contro l’altra, di occuparsi dei fatti personali degli altri.

    Con i nemici ci possono essere delle ottime discussioni, forse migliori di quelle tra amici.

    Ma non vedo alcun motivo per cui ci debba essere confidenza.

    Miguel Martinez

  146. ma se ho ben capito r. ha chiarito che lei non ha scritto con i nomi samira, samina o sardina e che non è neppure aurora.

    per quelli che non lo sapessero, aurora è una che ogni tanto mi insulta, così, senza motivo.

    prendo atto che r. è semplicemente r. e non ha intenzione di insultarmi. almeno, io ho capito questo.

    PS: r., anche Mystere/Eric deve aver frainteso la tua identità.

  147. Martinez

    è chiaro che tu sei abituato ad avere nemici

    è altrettanto chiaro che ami nemici sul livello di rosa e max: facili da demolire.

    Quello che è ancor più chiaro è che conosci molto meno le dinamiche dell’amicizia e dei rapporti interpersonali: mai cercato di essere tuo amico e, del resto non mi reputo neppure tuo nemico: semplicemente abbiamo diverse idee. Sul piano personale potresti anche risultarmi simpaticissimo ma le tue idee resterebbero sempre diverse dalle mie e totalmente inconciliabili. Nulla di personale quindi

    Mi spiace che, per converso, tu classifichi tutto sul personale.

    Diversamente non credo ti riguardi in alcun modo il mio rapportarmi al prossimo soprattutto quando, come tu stesso affermi… cerco alleanze. Non ne cerco perchè non ne ho bisogno: al massimo solidarizzo ed empatizzo.

    C’è, infine, chi al contrario si circonda di personcine squallide per sentirsi più importante… io, mi scelgo sempre interlocutori migliori

  148. Barbara … R ha dichiarato esplicitamente di essere SAMIRA

    quello che non ci ha spiegato è come mai SAMIRA abbia risposto al posto di sardina e, perchè quest’ultima si sia offesa al posto di aurora.

  149. RitvanShehi says:

    Ehmmmm…caro ex – M. Mystere, mi sa che dal punto di vista albanese hai scelto un nick non proprio felice per loggarti. Lo so che Lehnsherr in teutonico è assai gratificante, lo so che anche il cognome di un personaggio dei fummetti, so anche che di quello che possono pensare gli albanesi dei tuoi nick nun te ne po’ frega’ de meno, ma – giusto a titolo di curiosità – in albanese “lehnsherr” si traduce come “abbaia nella rissa”:-) :-):-).

  150. Ritvan

    grazie per l’informazione

    ma questo ho e questo mi tengo :-)

    le risse non mancano

    e, fra tante oche (mediatiche e mediocri) che starnazzano… ci può stare anche uno che abbaia!

    E, infine, quanti altri albanesi ci saranno mai qui????

  151. RitvanShehi says:

    >Per Erika n. 100 C’è una soluzione semplice semplice: rilassarsi e ridere :-) Miguel Martinez< Ecco, mia Piccola Cellula, magari dopo aver esercitato magistralmente il “chiagne e fotti”, nonché applicato la terapia kelebekiana a base di rilassamento e omeriche risate, se per cortesia ti avanza il tempo per rispondere alla mia vecchia domandina del #81: “E i rom, sono anch’essi un’etnia, oppure no?”. A cui aggiungo – nella vana speranza che tu sia in grado di rispondere a un paio di domande dirette senza menare il can per l’aia – un’altra, dipendente dalla risposta alla prima:”Se sì, perché i rom sì e gli ebrei no?”

  152. Ritvan

    attenzione: se i rom sono un’etnia rischiamo che poi volgiono una terra anche loro (i nomadi dovrebbero avere una terra su cui pascolare, era così infatti con i popoli nomadi delle steppe, che avevano un territorio su cui transitavano i vari clan). e se poi volgiono un pezzo di terra pure loro sai che casino??!!

    ciao

  153. Io propongo la palestina per i rom

    di sicuro la renderebbero migliore: alcuni rom lavorano bene il rame

  154. ehm…. terra assai contesa.

  155. controlL says:

    le oche non i cani salvarono roma

    E com’io riguardando tra lor vegno,

    in una borsa gialla vidi azzurro

    che d’un leone avea faccia e contegno.

    Poi, procedendo di mio sguardo il curro,

    vidine un’altra come sangue rossa,

    mostrando un’oca bianca più che burro. (Inferno, canto X)

  156. io parlavo di palestina non di israele: mi riferivo quindi a tutto quel territorio oggi conteso fra hamas ed anp … gaza e cisgiordania ossia quel territorio fuori dai confini del 1967 :-)

  157. propongo una colletta di solidarietà per aiutare p.

  158. RitvanShehi says:

    >Ritvan attenzione: se i rom sono un’etnia rischiamo che poi volgiono una terra anche loro (i nomadi dovrebbero avere una terra su cui pascolare, era così infatti con i popoli nomadi delle steppe, che avevano un territorio su cui transitavano i vari clan). e se poi volgiono un pezzo di terra pure loro sai che casino??!! ciao. BarbaraLattanzi<
    Una cosa alla volta, cara. Prima vediamo se Erika li considera un’etnia, po, casomai, se ne riparla. Però, premetto che non sta scritto da nessuna parte che ogni etnia de ‘sto mondo debba avere per forza e in modo automatico uno Stato in cui esercitare la propria sovranità.

    Ciao

  159. erik,

    per capire questo ci vorrebbe dante in persona, più che p.. solo il sommo conosce i più alti misteri.

    ma se roma aspetta ancora una volta di essere salvata dalle oche … non so come finirà. riguardo invece alla simbologia del cane, forse p. potrà illuminarci

  160. controlL says:

    Ringrazio con gli squallor http://www.youtube.com/watch?v=JuOx4-xi9ps

    Usa for Italy

    Caro Michael Jackson, tu che mandi i soldi in Africa,

    Perché la speranza torni a vivere,

    Ricordati di noi che stiamo a Napoli

    E un disco faccelo anche per noi

    E poi, mandaci i danari

    Tanti danari e siamo pari

    E se tu vuoi mandali anche a Bari

    E a tutti i meridionali for Italy

    Facci una canzone col compare Steve Wonder

    E poi mandala a Sanremo o al Festivalbar

    Però Però mandaci i danari

    Che vanno male gli affari for Italy

    Caro Bob Dylan

    Tu che canti in casa Reagan

    Quando c’è Gromiko oppure Gorbaciov

    I soldi di quattro teste nucleari, falli mandare qui for Italy

    Appena puoi mandaci i danari

    Perché senza danari son cazzi amari

    E allora tu mandaci i danari

    Anche i tuoi personali e di Diana Ross

    Concludendo Mike

    Dillo pure a Berlusconi

    Facci fare dei milioni come a J.R.

    E in riva la mar dollari in contanti

    Perché l’Africa canti for Italy

    E poi mandaci i danari

    Ma proprio tanti danari e siamo pari

    E se tu vuoi mandali anche a Bari

    E a tutti i meridionali for Italy

    p

  161. p., vsto che ora parli in versi, dovresti però anche spiegarceli, non è detto che noi riusciamo a capirli tutti

    ciao

  162. controlL says:

    Ma come, vuoi mica rimangiarti la promessa dei soldi? Sono meridinale anch’io. http://www.youtube.com/watch?v=R5hHvaRNuEE mimmo cavallo, siamo meridionali

    p

  163. eheh, io ho solo fatto la proposta, aspettando che qualcuno raccolga i soldi. non prenderla per una promessa :-)

  164. Però, premetto che non sta scritto da nessuna parte che ogni etnia de ‘sto mondo debba avere per forza e in modo automatico uno Stato in cui esercitare la propria sovranità.

    Ciao

    =========

    già curdi e palestinesi lo dimostrano :-)))

    Solo che i palestinesi sono più furbi dei Curdi: si sono scelti come nemico “l’ebreo” fatto stato mentre i primi … gli islamici

    questo ha portato tante oche a starnazzare sulla causa palestinese e nessuno, o quasi, per quella curda

  165. Ritvan,

    ne abbiamo già parlato in passato, sono stata giorni a cercare di risponderti “senza menare il can per l’aia” (smettendo per disperazione, quando hai ribaltato il tavolo tirando fuori le sequenze genetiche); infatti il mio ultimo commento che tu definisci “chiagni e fotti” era uno sconsolato riconoscimento dell’impossibilità di trattare questi argomenti senza cadere in vortici paranoidi.

    Quindi no, non ho nessuna intenzione di ricominciare questa pippa.

    Vedila pure come una gloriosa vittoria su una modesta esponente del Fronte Antisemita Armato per l’Assenza di Maiuscole nella Parola Ebrei Anzi ebrei.

    Erika

  166. Per la cronaca, le risposte che ho già dato erano, riassumendo:

    Esiste in Europa un gruppo che viene nettamente percepito come gruppo separato e connotato come rom, e che si autopercepisce come separato dagli altri e come rom, e da tale si comporta? Sì, quindi esiste un’etnia rom.

    Esiste un gruppo che viene percepito come gruppo separato e connotato nettamente come ebraico in quanto gruppo, e che si autopercepisce nello stesso modo e come tale si comporta? No, quindi non esiste un’etnia ebraica in Europa.

    Questo in base alla più corrente interpretazione dell’etnia in ambito antropologico, che fa riferimento a percezione/autopercezione/comportamento e né ad essenzialismi astorici, né a differenziali ‘culturali’ etc. che si sono dimostrate fallaci, né tantomeno a sequenze genetiche (questi i tre piani su cui mi è stato risposto, menando il can per un intero campo da baseball).

    Non metto naturalmente in discussione che esista un’identità ebraica, questione complessa che non conosco però a sufficienza, anzi quasi affatto.

    E.

  167. kelebek says:

    Per Erika n. 148

    Tu calcola però che quelli che obiettano non è che leggono libri, riflettono, confrontano.

    Cercano su google come si poteva cercare in una raccolta di hadith o nel talmud, per trovare un appiglio, a prescindere dal contesto e da tutto il resto.

    Infatti, è un grosso problema nella comunicazione.

    Comunque, io rimango sempre un lettore di libri che va anche su Google.

    Miguel Martinez

  168. kelebek says:

    La cosa fantastica, poi, di certa gente è che è ossessionata dall’idea che noi saremmo ossessionati dagli ebrei.

    Tipo, “come mai scrivi Buriati con la minuscola, eh?”

    “T’ho beccato, quando ti ho chiesto le popolazioni dell’Asia, hai salto proprio i Buriati!”

    “C’hai qualcosa contro quelli con gli occhi a mandorla, eh, tipo che sotto sotto pensi che siano tutti Buriati?”

    “Come mai hai scritto tutto un paragrafo senza la lettera ‘b’ – hai paura che ti sfugga un ‘buriato’ da qualche parte?”

    “Quelli che ce l’hanno con il comunismo, alla fine, ce l’hanno con i Buriati. Sempre”.

    “Scava scava, quando vedi che c’è qualcuno che parla del Canale di Panama, stai pur sicuro che in fondo è perché odia i Buriati”.

    “Come mai nessuno parla mai dei Buriati?”

    “Come mai tutti parlano sempre dei Buriati, eh?”

    E alla fine viene anche a te l’ossessione, che cominci a tartagliare ogni volta che stai per pronunciare la lettera “b”.

    Miguel Martinez

  169. utente anonimo says:

    cristiani si scrive con la minuscola (lo fanno pure i cristiani). musulmani si scrive con la mnuscola (lo fanno anche i musulmani). scintoisti si scrive con la minuscola (penso lo facciano anche gli scintoisti, quando scrivono con caratteri latini). e perché mai ebrei si dovrebbe scrivere maiuscolo?

    barbara (sloggata)

  170. Miguel,

    pure io vado spesso su Google infatti, per esempio ci sono andata adesso a vedere chi sono i Buriati :)

    Più che altro mi urta quando uno usa questo jolly per mandare in vacca le discussioni (specie quelle in cui ha palesemente torto).

    Ci sarebbe da rendersi conto che nell’Italia odierna l’antisemitismo è un prodotto proprio di nicchia. Non ne esistono più i presupposti sociali né culturali.

    Io gli antisemiti convinti, tanto per sparare numeri a casaccio, li stimerei in qualche migliaia. Poco più dei satanisti, via.

    Gli antislamici, sono generosa se dico che sono metà della popolazione.

    Quotidianamente e nel silenzio generale, i più diffusi media fanno affermazioni che, se vi si sostituisse “ebrei” a “musulmani” (anzi, a “islamici”), provocherebbero sdegno generale e una mezza dozzina di esposti in procura.

    Però sono tutti impegnatissimi a cercare antisemiti qua e là.

    E i nostri servizi d’informazione ci fanno sapere che in Italia l’antislamismo non esiste, Borghezio escluso.

    Barbara,

    a onor del vero ciò che mi si imputa non è la lettera minuscola, che si riconosce essere consueta, bensì il fatto che nello stesso post avessi, invece, scritto rom con la maiuscola, ad indicare una evidente differenza gerarchica tra i due.

    Erika

  171. *migliaia* = *migliaio*

  172. Erika:

    io avrei scritto rom con la minuscola. ma si può capire che tu, probabilmente sovrappensiero in quel momento, abbia pensato ai rom come a una nazione, una specie di Stato virtuale. la cosa può anche essere discussa – ma è evidente che è stato scritto senza troppo ragionare, come facciamo tutti nei commenti – comunque non ha nulla a che vedere con il razzismo né, tantomeno con l’antisemitismo.

    ciao

  173. E’ davvero inquietante: qui si parla di ebrei più che nei siti ebraici. La cosa più ridicola è che se ne parla per negarne l’esistenza. Si dovrebbe ricordare che il “riconoscimento” dell’altro è la prima relazione giuridica fondamentale… e che di conseguenza la negazione è sintomatica di altre compulsioni ed ossessioni al riguardo.

    E’ invece più opportuno ricordare che, al d fuori del mondo ebraico sino ad ora gli nici che si sono preoccupati di definire gli ebrei sono stati gli inquisitori con la loro “purezza del sangue” e, in tempi più recenti, i nazisti ed i fascisti (leggi di norimberga e razziali)… anche questa cosa avrà pure un suo significato :-)))

    Sono un popolo? una religione? una etnia? E’ un popolo unito da una religione o una religione che forma il popolo? Opportune e chiarificatrici sono le parole di uno scrittore ebreo, Massimo Pieri

    “Il popolo ebraico è un popolo indigeno come i masai, i roma, come gli indiani d’America, gli zulu; la cultura ebraica, come le culture dei popoli indigeni, si fonda su una identità definita da un insieme di mitzvot. Le leggi ebraiche, così come quelle degli altri popoli, sono state definite molto tempo fa, un tempo così lontano che pochi secoli, quelli della modernità, rappresentano solo una breve, ininfluente parentesi. Ciò nonostante sono rimaste quasi immodificate: le leggi alimentari o le leggi spirituali degli ebrei, o quelle che regolano i rapporti civili, così come le leggi degli indiani d’America, dei masai o di altri popoli indigeni, esisteranno fino a quando vi sarà anche un solo rappresentante di questi popoli; lo shabbat, esisterà finché esisterà un solo ebreo sulla terra e anche se molti ebrei non lo osservano. L’individuo, eventualmente, ha l’arbitrio di rispettare o non rispettare i precetti, ma la posizione individuale non può modificarli, come del resto accade per tutte le legislazioni esistenti.”

    del resto, sempre lo stesso autore ci ricorda come “La diversità culturale del popolo ebraico viene confusa ancora oggi con una sua presunta “superiorità”. Questa accusa trae origine dall’antisemitismo nazista, fascista e comunista e, ancora prima, nell’antisemitismo cristiano: il concetto di “superiorità della razza ebraica” infatti non esiste nella cultura ebraica. L’idea che esista un vincolo di sangue che lega gli ebrei è di origine cristiana e si basa sul concetto di purezza di sangue. Era obbligo, durante il cristianesimo e in quasi tutti i paesi, anche in tempi recenti, presentare un certificato, certificato di “Limpieza de sangre” nel quale si doveva dimostrare di non essere contaminati da sangue ebraico o moro, da varie generazioni. Questo ha rappresentato la base del razzismo moderno.

    L’idea invece che la cultura si trasmetta dai genitori verso i figli è comune a molti popoli, forse a tutti : ed è senz’altro così per i siciliani che sono tali se nascono in Sicilia da genitori siciliani, per i musulmani, per i cristiani e per altre culture o religioni. Considerare questa un’idea esclusiva degli ebrei è falso.

  174. kelebek says:

    Per Barbara n. 154

    Io scrivo Rom con la maiuscola d’istinto e non in base a qualche regola, perché

    1) non ha una normale desinenza italiana (come “arab-o/i”) e quindi sembra quasi un nome proprio

    2) è breve.

    Per gli stessi motivi, scrivo i nomi dei popoli Du e Nu con la maiuscola. Sempre.

    Miguel Martinez

  175. Per Barbara n. 154

    Lui scrive ebrei con la minuscola d’istinto e non in base a qualche regola, come quella da te citata, perchè

    1) ha una normale desinenza italiana (come “arab-o/i”) e quindi non sembra un nome proprio

    2) è breve.

    Per gli stessi motivi, scrive i nomi dei popoli Du e Nu con la maiuscola. Sempre.

    Insomma scrive minuscolo perchè non vuole riconoscere agli ebrei lo status di popolo

  176. aborigineaustraliani

    sono un popolo dal nome lungo e quindi meritevoli della minuscola e, poi l’australia non ha arabi e neppure molti islamici

  177. Quotidianamente e nel silenzio generale, i più diffusi media fanno affermazioni che, se vi si sostituisse “ebrei” a “musulmani” (anzi, a “islamici”), provocherebbero sdegno generale e una mezza dozzina di esposti in procura.

    Però sono tutti impegnatissimi a cercare antisemiti qua e là.

    ==========

    Ci sarebbe da chiedersi alcune cose

    fra tutte, come mai

    a) gli “ebrei” non compiano/progettino attentati

    b) chi compie ed organizza gli attentati di cui sopra spesso coincide con gli antisemiti

    ========

    ogni tanto, infine, qualcuno lamenta che gli “ebrei” godano di particolari privilegi non concessi ai musulmani… forse dimenticando che gli “ebrei” presenti in italia sono PREVALENTEMENTE cittadini italiani di religione ebraica e, conseguentemente godono di tutti i diritti propri dei cittadini

    mentre spesso i musulmani presenti sul TN, anche se in numero maggiore, sono percentualmente STRAIERI spesso non in regola con le norma di soggiorno.

  178. scrivo quasi tutto con la minuscola qua sul blog, non solo i nomi dei popoli, ma pure i nomi propri, i nomi degli stati e il nome mio. sto attenta a digitare la maiuscola solo quando scrivo il nome di un testo sacro, di Dio o di un santo.

    (speriamo che non si incazzi nessuno…)

  179. E’ davvero inquietante: qui si parla di ebrei più che nei siti ebraici. La cosa più ridicola è che se ne parla per negarne l’esistenza. Si dovrebbe ricordare che il “riconoscimento” dell’altro è la prima relazione giuridica fondamentale… e che di conseguenza la negazione è sintomatica di altre compulsioni ed ossessioni al riguardo.

    E quando mai, razza di demente, qualcuno ha negato l’esistenza degli ebrei?

    Le persone esistono e sono riconosciute solo in quanto formano un’etnia?

    Chi è il razzista, qui?

    E’ invece più opportuno ricordare che, al d fuori del mondo ebraico sino ad ora gli nici che si sono preoccupati di definire gli ebrei sono stati gli inquisitori con la loro “purezza del sangue” e, in tempi più recenti, i nazisti ed i fascisti (leggi di norimberga e razziali)… anche questa cosa avrà pure un suo significato :-)))

    Esatto, cioè quelli che tirano fuori il concetto di razza e il concetto più recente di etnia, che non vuol dire una sega oltre ad essere una versione più politically correct di razza, se non nella definizione per certi versi tautologica oggi corrente e alla quale io mi attengo.

    Cioè voi. Non io.

    In quanto a questo Massimo Pieri, come dice Miguel, non ha nessunissimo senso andarsi a cercare citazioni decontestualizzate che ti diano ragione.

    Potrei portarti quattro citazioni di autori ebrei che sostengono tutt’altro e non avrei dimostrato nulla, se non che ho più tempo da perdere coi copincolla.

    Se uno non ha un’opinione minimamente motivata, fare la gara delle citazioni pedisseque equivale alle competizioni da spogliatoio, alle quali preferirei sottrarmi in quanto esponente del sesso femminile oltre che amante della decenza.

    Comunque, almeno leggili, i tuoi copincolla: Massimo Pieri, nel suo discorso stucchevolmente metafisico, non parla affatto di etnia.

    Erika

  180. Ci sarebbe da chiedersi alcune cose

    fra tutte, come mai

    a) gli “ebrei” non compiano/progettino attentati

    Io al momento, siccome la discussione in sé è palesemente priva di senso, mi chiedo più che altro:

    - perché hai virgolettato la parola ebrei? Forse che intendi “sedicenti ebrei”, e neghi la loro esistenza e/o il loro status di popolo?

    - perché poni questa domanda assurda? Implichi forse la superiorità degli ebrei, legittimando quella che come m’insegni è un’«accusa [che] trae origine dall’antisemitismo nazista, fascista e comunista e, ancora prima, nell’antisemitismo cristiano»?

    Comunque, gli ebrei che sono parte di un esercito progettano e compiono attentati, esattamente come tutti gli esseri umani che sono parte di un esercito.

    b) chi compie ed organizza gli attentati di cui sopra spesso coincide con gli antisemiti

    Vuoi dire chi compie attentati non statalizzati, cioè i palestinesi? Ma ovviamente perché non hanno uno stato, e di conseguenza neanche un esercito.

    ogni tanto, infine, qualcuno lamenta[]

    Chi?

    Erika

    PS: Miguel, OK, smetto, cancella pure quelli che dei miei commenti ritieni inutili o dannosi.

  181. Piccola cellula

    ovvero portatore di unica piccolissima cellula cerebrale! “razza di demente” dillo mentre ti guardi allo specchio!!!

    “Le persone esistono e sono riconosciute solo in quanto formano un’etnia?

    Chi è il razzista, qui? ”

    I popoli e le etnie esistono solo se riconosciuti come tali: l disconoscerne l’esistenza o l negarne il diritto ad esistere sono due negazioni razziste. Se adesso ti dicessi CHE NON ESISTE un popolo palestinese che possa vantare un diritto alla terra perchè esiste una unica nazione araba… come la prenderesti?

    “Esatto, cioè quelli che tirano fuori il concetto di razza e il concetto più recente di etnia, che non vuol dire una sega oltre ad essere una versione più politically correct di razza, se non nella definizione per certi versi tautologica oggi corrente e alla quale io mi attengo. ”

    etnia e “razza” sono due concetti diversi. Io parlo principalmente di popolo-

    “Cioè voi. Non io.”

    voi chi?

    “Comunque, gli ebrei che sono parte di un esercito progettano e compiono attentati, esattamente come tutti gli esseri umani che sono parte di un esercito. ”

    Gli eserciti non compiono attentati, per definizione. Comunque, di grazia, di quale esercito parli? Sai non vorrei che tu confondessi ebrei con israeliani :-)

    “Vuoi dire chi compie attentati non statalizzati, cioè i palestinesi? Ma ovviamente perché non hanno uno stato, e di conseguenza neanche un esercito.”

    Già il giorno in cui sarai in grado di spiegarmi COME MAI I PALESTINESI ed il terrorismo arabo/islamico in genere compie ATTENTATI verso CITTADINI DI ALTRI STATI DI RELIGIONE EBRAICA forse sarai più credibile… tu ma anche loro.

    Ho visto attentati antiebreaici in francia, italia ma anche in apesi arabi e le vittime erano ebree ma non israeliane.

    Come mai i palestinesi NEMICI degli israeliani… uccidevano uso il passatoperchè da qualche tempo si + abandonata quella strategia) EBREI?

    I tuoi commenti non sono nè inutili nè dannosi, ma solo stupidi

  182. utente anonimo says:

    Ma perchè siamo partiti dai Deicide e da Burzum per arrivare alla solite noiosissime e inutili zuffe da internet? :(

    E.M.

  183. io avevo citato anche steve sylvester, che è ancora più divertente :-)

  184. ZanShin says:

    Dura avere un’ identità senza un nemico, a quanto pare …

  185. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  186. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  187. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  188. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  189. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  190. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  191. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  192. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  193. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  194. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  195. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  196. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  197. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  198. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  199. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  200. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  201. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  202. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  203. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  204. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  205. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  206. Ritvanarium says:

    Arridanghete con l’ Islamofobia … comunque ascoltando questo non si può fare a meno di diventare filoislamici ;-) per tre minuti almeno ;-) … Fallaciani compresi !!!

    CLICK

  207. utente anonimo says:

    roberto,

    – certo, ma non pare anche a te che chi compra “il materiale” incoraggia chi commette “gli atti sessuali” —

    Occhio robè: stiamo parlando del 600-quater: ossia non di compra o rivende il materiale (e nemmeno di chi lo cede a titolo gratuito), bensì di chi lo detiene semplicemente. Che non sta incoraggiando né agevolando nessuno a danneggiare nessun altro.

    – (che poi sarebbero stupri di bambini/adolesenti, giusto per dare alle parole il loro valore) —

    Non è questo il punto, ma credo valga la pena di precisare che questa precisazione non è necessariamente corretta. Può anche trattarsi di rapporto consensuale e tuttavia non scriminato dal consenso (una ragazzina diciassettenne con un ragazzino tredicenne, ad esempio, laddove l’attività sessuale – consensuale, eh! – inizia sempre più spesso a dodici anni). Anzi, addirittura potrebbe trattarsi di un diciassettenne con una sedicenne: un atto perfettamente legittimo, ma se i due ragazzi osano farsi l’autoscatto e conservare la foto rischiano il carcere. Misteri della legge italiana :-)

    – per dire, se esistesse un vizio consistente nel guardare sacrifici umani al dio serpente, e se questo vizio fosse talmente vissuto da creare un mercato dei sacrifici umani, non ti pare che, oltre a punire i sacrificatori, sarebbe opportuno tentare di eradicare quel vizio (o renderlo “pericoloso”)? —

    La realtà supera di molto la fantasia, temo. Il vizio della droga – a differenza di quello del serpente – esiste davvero, è diffusamente e intensamente vissuto, e l’orrore del mercato mondiale che crea non è certo meno intenso e diffuso. Ma chi viene colto a far uso di eroina – nei paesi liberali e democratici, eh, non so in Cina come funzioni! – non viene per ciò stesso condannato a svariati anni di reclusione. Eppure, a differenza di chi detiene foto pedopornografiche, il tossico ha certamente alimentato il mercato criminale di cui soVra.

    Z.

  208. utente anonimo says:

    Ritvan,

    sono d’accordo con te.

    Certo: come si diceva un annetto fa con roberto, l’orientamento concorde di dottrina e giurisprudenza è che la nostra costituzione effettivamente non ammette riforma alcuna dei primi dodici articoli. Per modificarli servirà una nuova assemblea costituente o un colpo di stato.

    Peccato che ciò che regolarmente capita un paese a metà dello scivolo è precisamente un colpo di stato, o qualcosa del tutto assimilabile ad un colpo di stato.

    E a quel punto contano ben poco i dettami della costituzione previgente, quali che fossero.

    Z.

  209. RitvanShehi says:

    >Per la cronaca, le risposte che ho già dato erano, riassumendo:

    Esiste in Europa un gruppo che viene nettamente percepito come gruppo separato e connotato come rom, e che si autopercepisce come separato dagli altri e come rom, e da tale si comporta? Sì, quindi esiste un’etnia rom. Erika<
    Perfetto.

    >Esiste un gruppo che viene percepito come gruppo separato e connotato nettamente come ebraico in quanto gruppo, e che si autopercepisce nello stesso modo e come tale si comporta? No, quindi non esiste un’etnia ebraica in Europa.<
    Sbagliato. Il fatto che gli ebrei non vadano in giro su roulottes, non mandino i loro piccoli a rubare e mendicare e quant’altro, non impedisce loro di autopercepirsi come “gruppo separato e connotato nettamente”, pur essendo – come i rom, del resto – cittadini di un paese terzo. E questo fa di loro un’etnia a sé stante. Secondo il TUO criterio. Esattamente come il rom bello pulito, cittadino italiano che parla un italiano perfetto (e insegna pure all’università) non per questo cessa di appartenere all’etnia rom.

    >Questo in base alla più corrente interpretazione dell’etnia in ambito antropologico, che fa riferimento a percezione/autopercezione/comportamento e né ad essenzialismi astorici, né a differenziali ‘culturali’ etc. che si sono dimostrate fallaci, né tantomeno a sequenze genetiche (questi i tre piani su cui mi è stato risposto, menando il can per un intero campo da baseball).

    Non metto naturalmente in discussione che esista un’identità ebraica, questione complessa che non conosco però a sufficienza, anzi quasi affatto.<
    Ah, quella ebraica sarebbe solo “un’identità” e non un’etnia come quella dei molto onorevoli rom? Perché, di grazia? Ah, già, in base alla più corrente interpretazione dell’etnia in ambito antropologico, che fa riferimento a percezione/autopercezione/comportamento e né ad essenzialismi astorici, né a differenziali ‘culturali’ etc. che si sono dimostrate fallaci, né tantomeno a sequenze genetiche e blablabla…Abbi pazienza, sorella, ma non sarebbe più breve dire che è per via del biekissimo Israele, che ci sta tanto ma tanto sulle bal, come “servo degli ameregani”, e si fa prima?:-).

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>