Vivere e morire a Gaza

Perché firmare l’appello per Gaza (adesso a quasi duemila firme)?

Ecco, ad esempio…

Gaza non riesce più a seppellire i morti: mancano i materiali per i funerali.
17-10-2007 Gaza 

 Gaza non riesce più a seppellire i morti: i materiali per la sepoltura sono terminati e la chiusura dei valichi non permette di acquistarne dall’esterno.

I cadaveri rimangono insepolti: non ci sono tessuti per rivestire loro e le bare, né cemento. Ciò che rimaneva è stato adoperato per altre urgenze.

"Un disastro umanitario causato dalla chiusura dei valichi", avverte il ministro del Waqf del governo di Gaza, Yousif Al-Mansi.

Il prezzo del cemento è lievitato da 20 NIS (1 shekel=0,24 dollari) a 100.

C’è carenza anche di pietre per le lapidi e i palestinesi sono costretti a usare coperture di lamiera, con tutti i problemi igienico-sanitari che si possono ben immaginare. Sono terminate anche i teli per i lenzuoli funebri.

(Fonte: Maan News)

Print Friendly
This entry was posted in Israele Palestina Canaan and tagged . Bookmark the permalink.

21 Responses to Vivere e morire a Gaza

  1. utente anonimo says:

    Il Generale Gabi Eshkenazi, Capo di Stato maggiore dell’Esercito israeliano(Tshal) ha ammesso che “i soldai israeliani usano le donne e i bambini palestinesi come scudo umano per avvicinarsi ai palestinesi armati da eliminare o da catturare” , secondo il giornale AlSharq -al- Wasat publicato a Londra, il Tshal ha usato questo metodo recentemente a Nablus e il Generale Yugolai ha usato lo stesso metodo in varie operazioni, in Cis-Giordania e a Gaza .

    Naturalmente ora , quelli che hann sempre criticato i palestinesi , accuosandoli di usare i civili come scudi umani, cosa mai verificata e documentata, sceglieranno il silenzio, o cercheranno di giustificare questa barbaria sionista, perché esiste anche un filmato che documenta questo fatto.

    reza

  2. utente anonimo says:

    Il Link per vedere il Video Shock in cui gli israeliani usano i ragazzini palestinesi come scudi umani:

    http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?t=337839

    reza

  3. RitvanShehi says:

    >Il Link per vedere il Video Shock in cui gli israeliani usano i ragazzini palestinesi come scudi umani:

    http://www.politicaonline.net/forum/showthread.php?t=337839

    reza< Visto. Io ne ho ricavato la seguente impressione:
    I due ragazzi erano liberi e chiacchieravano tranquillamente fra loro, appoggiati al paraurti del biekissimo blindato israeliano che non si sognava nemmeno di andare a caccia di palestinesi, essendo fermo al bordo della strada.

    Visto quanto sopra e tenendo presente il fatto che i ragazzini palestinesi erano liberi di fare ai perfidi eb..pardon, israeliani, il gesto dell’ombrello, è molto probabile che i biekissimi soldati israeliani abbiano ottenuto la “copertura” dei ragazzini in cambio di biekissimi beni materiali, tipo chewing-gum o altro.

    Pertanto, visto che nei commenti del sullodato sito si precisa che la denuncia è partita da un giornale EBRAICO e i soldati di quel blindato sono sotto inchiesta EBRAICA, forse sarebbe opportuno che anche la controparte sottoponga i ragazzini ad un’ “inchiesta” per “collaborazionismo volontario”. Pav condicio, ekkkekkkakkkio!

  4. fmdacenter says:

    Ciao Ritvan

    è sempre un piacere leggerti

    Francesco

  5. utente anonimo says:

    Il filmato è solamente una conferma del fatto che i soldati israeliani usano i palestinesi come scudo umano, il fatto più grave, denunciato dal giornale israeliano yediot Aharonot, sarebbe successo a Nablus ad opera del Generale Yaugolai che (per finta però) sarebbe finito sotto inchiesta.

    reza

  6. utente anonimo says:

  7. utente anonimo says:

  8. utente anonimo says:

    Appello per la Giustizia - Per De Magistris

  9. utente anonimo says:

    Appello per la Giustizia - Per De Magistris

  10. metoikos says:

    La maggioranza degli abitanti di Gaza sono musulmani, che non seppelliscono i morti nelle bare.

    Siamo d’inverno: chiunque può rinunciare ad un lenzuolo per regalarlo alla famiglia di un morto.

    Non è obbligatorio usare il cemento per una tomba.

    Per la lapide, va bene anche un pezzo di legno o qualsiasi altra cosa da usare provvisoriamente, perché la situazione attuale non durerà in eterno.

    Lo strano è che Hamas continua a dichiarare che rispetta la tregua accordata con gli israeliani…Niente più attentati in Israele: i Sauditi non mandano più soldi ai familiari dei “martiri”.

    Imed Mehadheb Metoikos (Tunisia)

  11. RitvanShehi says:

    >Certo che con una faccia del genere si spiega anche comemai passi intere gornate su internet: anche io mi vergognerei ad andarci in giro. Martin Mystere< Tu, invece, vai in giro con una faccia come il culo e una testa da cazzo. E il bello è che non ti vergogni per niente. Devi essere proprio mentalmente disturbato. Ma disturbato forte.

  12. RitvanShehi says:

    Porca boia, quando ho letto lo straziante post dell’Infopal, da discreto conoscitore della cultura islamica ho fatto le stesse identiche riflessioni del #13 di Metoikos.

  13. kelebek says:

    Martin Mystere sta decisamente superando i limiti con la sua ossessione con Ritvan.

    Miguel Martinez

  14. utente anonimo says:

    Martinez

    qando ritvan placherà i suoi eccessi, io mi adeguerò.

    Causa, effetto

    Se nvece ti riferisci alle foto, guarda bene il mittente di queste. Lo scrivo alrimenti il ritvan potrebbe credere che tu abbia già effettuato questa verifica ed individuato il responsabile.

    Buona giornata

    Martin Mystere

  15. utente anonimo says:

    Ma Miguelito non ti rendi conto che mm=castruccio ti prende per il culo da tempo,e poi non gli permetti i suoi commenti castrati.Beh beh beh beh .

    Bye bye mein kamerad.

    Mr. Freedom

  16. RitvanShehi says:

    >Martin Mystere sta decisamente superando i limiti con la sua ossessione con Ritvan.

    Miguel Martinez< Miguel, non ti preoccupare per me (beh, se ti riferisci alla tua perdita di tempo dovuta all’uso della ramazza antitroglionesca, ti capisco), quando son salito sul gommone:-) ho messo in preventivo cose simili.
    Ciao

    Ritvan

    P.S. Fai attenzione a quel che scrive “Mr. Freedom”, però (saluti nazistoidi a parte). Vabbè che ho un piccolo conflitto d’interessi che mi rende non del tutto imparziale, ma penso che non abbia tutti i torti.

  17. utente anonimo says:

    La sepoltura “tradizionale”islamica, che necessita soltanto di un lenzuolo, può andare bene dove c’è spazio ma credo che in un territorio come quello di Gaza,dove la densità di popolazione supera abbondantemente i 3.000 abitanti per km2,per motivi igienici la sepoltura “all’occidentale”sia quasi obbligatoria.

    Franz

  18. kelebek says:

    Per Ritvan n. 14

    Ma tu non eri quello che tanti anni protestò sommessamente perché avevo bandito Castruccio dal mio blog?

    Che MM (chiamiamolo così e non con il nome con cui è più noto in rete) mi prenda in giro mi sembra ovvio, non è un segreto per nessuno.

    Su questo blog, in linea di massima, prendo per me e concedo ad altri il diritto di prendere in giro, a patto che lo si faccia in maniera dignitosa.

    MM, quando usa quel nome, prende in giro con un certo stile, scrive cose non banali ed è attento a non degenerare, tranne quando si tratta di Ritvan.

    E allora viene fuori, incontrollabile, la sua vera natura, che è identica a quello dei vari troll schiumanti di odio che scrivono qualche minuto prima o dopo di lui, e da cui lui corre a prendere le distanze, invitandomi sempre a controllare l’IP, come se non esistessero al mondo anonymizer e diavolerie di ogni sorta.

    Molti lettori probabilmente non si rendono bene conto del livello di abiezione dei cloni di MM, perché li cancello.

    Sappiamo tutti come stanno le cose – MM stesso, Ritvan, io e credo la maggior parte delle persone che leggono questo blog.

    La presa in giro, come dicevo, non è un problema; ciò che trovo inaccettabile è l’intasamento dei commenti di questo blog con insulti; un intasamento ottenuto attaccando Ritvan.

    In realtà, mi sembra una catena di pretesti: si fa finta di insultare gli albanesi per offendere, in realtà, Ritvan; ma si attacca Ritvan, in realtà solo per seminare zizzania generale – credo che MM e i suoi cloni non ce l’abbiano, in realtà, nemmeno con Ritvan.

    E seminare zizzania generale è lo scopo esistenziale di MM, molto di più dell’espressione di qualunque idea politica (ecco perché dico che non è sostanzialmente un “razzista di destra”, come lo si potrebbe sbrigativamente classificare).

    In questo senso, MM riesce a segnare un punto.

    Che gli va riconosciuto, assieme a a una discreta intelligenza e ironia.

    Però gliene scalo almeno dieci di punti, perché è molto facile fare questo genere di giochi, visto che lui è

    (1) anonimo

    (2) capace di usare identità plurime contro chi invece – come me – usa il proprio nome e cognome

    Comunque:

    1) se MM si rassegna a prendere in giro elegantemente e con grande cattiveria il sottoscritto, controllando attentamente il proprio lato di serial killer psicopatico, può continuare qui senza problemi;

    2) oppure, un giorno, lo stronco.

    Si fa infatti, prima a cancellare un commento che a scriverlo.

    Miguel Martinez

  19. mariak says:

    La sepoltura “tradizionale”islamica, che necessita soltanto di un lenzuolo, può andare bene dove c’è spazio ma credo che in un territorio come quello di Gaza,dove la densità di popolazione supera abbondantemente i 3.000 abitanti per km2,per motivi igienici la sepoltura “all’occidentale”sia quasi obbligatoria.

    maria

    franz ma anche la sepoltura all’occidentale richiede dello spazio, se è lo spazio la questione , dovrebbero ricorrere alla cremazione

  20. RitvanShehi says:

    >Per Ritvan n. 14 Ma tu non eri quello che tanti anni protestò sommessamente perché avevo bandito Castruccio dal mio blog? kelebek<
    Io stesso medesimo. Ma altrettanto sommessamente:-) ti ricordo che smisi di protestare da quando il Dr Jekyll Castruccio cominciò a venir accompagnato sistematicamente qui da un Mr. Hyde, rigorosamente anonimo e spargente abbondanti schizzi di merda. Un fatto che, toh, si ripete con un altro misterioso Dr. Jekyll!

    Comunque, a scanso di equivoci, la mia NON era una richiesta di epurazione: io non sono un “chiagne e fotti”. Volevo solo dire che anch’io, come “Mr. Freedom”, mi ero accorto della cosa. Se tu te n’eri accorto da tempo, tanto meglio, ma magari a qualcuno era sfuggito, ecco.

    >Che MM (chiamiamolo così e non con il nome con cui è più noto in rete) mi prenda in giro mi sembra ovvio, non è un segreto per nessuno.<
    Vedi sopra.

    >Su questo blog, in linea di massima, prendo per me e concedo ad altri il diritto di prendere in giro, a patto che lo si faccia in maniera dignitosa.<
    E meno male, sennò io sarei stato bandito da tempo:-)

    >MM, quando usa quel nome, prende in giro con un certo stile, scrive cose non banali ed è attento a non degenerare, tranne quando si tratta di Ritvan.<
    Eh, nessuno è perfetto:-).

    >E allora viene fuori, incontrollabile, la sua vera natura, che è identica a quello dei vari troll schiumanti di odio che scrivono qualche minuto prima o dopo di lui, e da cui lui corre a prendere le distanze, invitandomi sempre a controllare l’IP, come se non esistessero al mondo anonymizer e diavolerie di ogni sorta.<
    Concordo in toto.

    >Molti lettori probabilmente non si rendono bene conto del livello di abiezione dei cloni di MM, perché li cancello.<
    Beh, diciamo piuttosto “abituali accompagnatori”: “loro” mica si firmano “MM”:-)

    >Sappiamo tutti come stanno le cose – MM stesso, Ritvan, io e credo la maggior parte delle persone che leggono questo blog.<
    Eh, sì, siamo persone di mondo, nosotros.

    >La presa in giro, come dicevo, non è un problema; ciò che trovo inaccettabile è l’intasamento dei commenti di questo blog con insulti; un intasamento ottenuto attaccando Ritvan.<
    Ma no, non è vero, cribbio, è quel comunista di Ritvan che attacca e insulta gli altri, mi consenta!:-)

    >In realtà, mi sembra una catena di pretesti: si fa finta di insultare gli albanesi per offendere, in realtà, Ritvan;<
    Bella “finta” del menga.

    >ma si attacca Ritvan, in realtà solo per seminare zizzania generale – credo che MM e i suoi cloni non ce l’abbiano, in realtà, nemmeno con Ritvan.<
    Mmmm…su questo non sarei così sicuro.

    Vedi, Miguel, da quel che mi è stato predetto da un mio amico giramondo e che poi ho costatato anche di persona, esiste ed è abbastanza diffusa nel Belpaese una cosiddetta “xenofobia culturale selettiva”. Caratteristica precipua di essa è che se la stessa cosa la dice un amerikano (anche incrociato con messicano:-), loro non vanno tanto per il sottile) o uno svedese, va bene o non va bene, a seconda dei punti di vista e tutto finisce lì.

    Ma se la dice un albanese – notoriamente etnia inferiore che sta ancora all’età della pietra e non si rende conto di esercitare al loro interno la “prostituzione di massa”, tanto da non avere nemmeno un nome autoctono per civilizzatissime categorie come “mignotta” o “pappone”:-) – allora apriti cielo! Il loro “ragionamento” (ammesso che gli ossiuri possano ragionare) dovrebbe essere più o meno questo:”Miserabili esseri inferiori, vi abbiamo accolto “in casa nostra”, vi abbiamo sfamato – brutti morti di fame – e voi, invece di limitarvi a pulire i cessi vi mettete a pontificare sui blog?! Ma guarda te che sfacciataggine!”

    >E seminare zizzania generale è lo scopo esistenziale di MM, molto di più dell’espressione di qualunque idea politica (ecco perché dico che non è sostanzialmente un “razzista di destra”, come lo si potrebbe sbrigativamente classificare).<
    Mmmm…mica tanto d’accordo. Vedi sopra. Toh, al limite posso concordare che tenti di riunire l’utile al dilettevole (si fa per dire), va.

    >In questo senso, MM riesce a segnare un punto.<
    Non vedo come. A meno che fra i tuoi lettori/commentatori ci siano tipi tanto pudibondi da non accostarsi ai commenti del blog per paura di imbattersi in una parolaccia. Ma esistono ancora tipi del genere?:-)

    >Che gli va riconosciuto, assieme a a una discreta intelligenza e ironia.<
    Sì, ma se in un eventuale duello con lui si usassero come armi l’intelligenza o l’ironia (sto aspettando che mi rinnovi la sfida, sotto il nome di MM, stavolta, e come sfidato avrò il diritto di scegliere le armi, no?) lui sarebbe un Mistero Morto in pochi secondi. Ed è questo che gli fa rodere.

    >Però gliene scalo almeno dieci di punti, perché è molto facile fare questo genere di giochi, visto che lui è

    (1) anonimo

    (2) capace di usare identità plurime contro chi invece – come me – usa il proprio nome e cognome<
    Ciusto! Però, poretto, così risulta morto ancor prima del segnale!:-)

    >Comunque:

    1) se MM si rassegna a prendere in giro elegantemente e con grande cattiveria il sottoscritto, controllando attentamente il proprio lato di serial killer psicopatico, può continuare qui senza problemi;<
    Insomma, è un avvertimento rivolto a Mr.Hyde, presumo.

    >2) oppure, un giorno, lo stronco.<
    Ciusto!

    >Si fa infatti, prima a cancellare un commento che a scriverlo.<
    Mah, tutto è relativo, uno potrebbe tenere copia e poi fare copia-incolla:-). Io credo che senza arrivare al modo gestionale del “Quadrumviro di Allah” Sherif (che io frequento perché lui è molto più attento di vosotros alle tematiche dell’immigrazione, altrimenti avrei lasciato perdere, visto che la “moderazione preventiva” rallenta paurosamente il dialogo), potresti chiedere all’altra quadrumvira Dacia di prestarti il suo congegno antitroll, che ho visto funziona bene. Presumendo che il congegno non sia incorporato nella piattaforma – diversa da splinder – che usa Dacia o che non sia incompatibile con splinder.

    Ciao

  21. utente anonimo says:

    Miguel,

    tu scrivi “Che MM (chiamiamolo così e non con il nome con cui è più noto in rete) mi prenda in giro mi sembra ovvio, non è un segreto per nessuno.”

    Non è così e lo sai bene perchè sono sempre stato “sincero” con te perchè ho scritto sempre con il medesimo ip/connessione al fine di farmi riconoscere, altrimenti avrei utilizzato quegli anonimizzatori di cui tanto parli. C’era una sorta di tacito accordo!

    Sono stato sincero anche con altri, non avendo MAI negato.

    Su Ritvan forse ho ecceduto ma è l’unica arma che io conosca per fargli capire che non si risponde ad idee ed argomenti con continue offese: ho scritto nella lingua che meglio conosce e capisce visto che ha tenuto anche con altri lo stesso comportamento.

    Grazie, infine, per aver preso atto, anzi per aver dato atto, che non c’è animo razzista anche se erri nel voler vedere quale scopo ultimo il caos: cerco solo un dialogo. Gli attacchi agli “albanesi” son sicuramente meno razzisti di chi afferma, prove alla mano, che gli zingari sono ladri per cultura: sostituire zingaro con qualsiasi etniza e ladro con qualunque pregiudizio.

    Infine, circa l’uso del nome o del nick: se quanto di volta in volta scrivo è giusto o sbagliato, resta tale indipendentemente dall’essere il sig. tal de tali metalmeccanico o il sig. sempronio odontoiatra: se le mie affermazioni integrano estremi di reato potrei facilmente essere rintracciato (hai constatato che uso sempre la medesima connessione) e, conseguentemente punito.

    Meglio un nick che un nome e cognome falso e sai a chi mi riferisco.

    Martin Mystere

    Anche in mancanza di troll

    anche evitando futuri attacchi personali o mediati a Ritvan… vedrai che quest’ultimo continuerà sempre e comunque ad offendere ogni qual volta si ritroverà privo di argomenti… datti una letta al blog di sherif

    buonagiornata

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>