Domanda estiva

Qual è la regione d’Italia che, nell’Ottocento, ha avuto per sei anni come governatore militare un generale musulmano?

Print Friendly
This entry was posted in Uncategorized and tagged , . Bookmark the permalink.

74 Responses to Domanda estiva

  1. utente anonimo says:

    Veneto?

    JZ

  2. utente anonimo says:

    Trieste

  3. audace12 says:

    Tornatene in America Latina!!!!

    Ecco la risposta. ;-)

    Audace12

  4. utente anonimo says:

    siccome come dice il Profeta Mohammed “Dio é bello ed ama la bellezza” ….forse in un posto bellissimo tipo sicilia…ciao!!!wadhuda

  5. ZanShin says:

    Domanda-trabocchetto, vero ?

    Nell’ Ottocento le regioni italiane non erano ancora state istituite !

  6. kelebek says:

    Per ZanShin n. 5

    Certo, ma “regione” si intende qui nel senso di un’ampia area geografica, che si chiamava con lo stesso nome che si usa oggi per la “regione” in senso amministrativo, e che aveva più o meno gli stessi confini.

    Miguel Martinez

  7. utente anonimo says:

    Può essere la liguria?p

  8. utente anonimo says:

    mentre aspetto le risposte (che non arrivano) di ritvan provo ad abbozzare una risposta

    questa regione è ancora oggi italiana?

  9. utente anonimo says:

    castruccio

  10. utente anonimo says:

    Non lo so ma presumo fosse un generale francese convertito ….

    Felix

  11. utente anonimo says:

    Non ne ho idea, ma mi aggiungo a chi sostiene l’ipotesi del Veneto (più Friuli?) e butto lì l’idea che si potesse trattare di generale “austriaco” (bosniaco?).

    Però non ci metto su più di venti centesimi, eh?

    Paolo

  12. utente anonimo says:

    Istria!

    Cellulina

  13. utente anonimo says:

    X A12

    …Quando spero presto riaprirai il blog non dimenticare di onorare Gengis Khan, un Eroe che non ebbe mai paura dell’ Islamizzazione e anzi la combatté ovunque, molto prima e molto meglio di Bush !!!

    ;-) ;-) ;-) ;-)

    David(Ritvanarium)

  14. utente anonimo says:

    David hai visto la trasmissione l’altra sera su La7 ed ora, orgoglioso della nuova scoperta, lo fai sapere. Bene continua a studiare

  15. utente anonimo says:

    La Lombardia ?

    Aurora.

  16. kelebek says:

    Per n. 8

    Sì, la regione è ancora italiana.

    Miguel Martinez

  17. utente anonimo says:

    Allora la risposta dovrebbe essere : Lazio

    castruccio

  18. AndreaRusso says:

    Ma questo prima o dopo l’unità d’Italia?

    Andrea

  19. utente anonimo says:

    ‘ Uomo della Provvidenza:

    Mongolia:

    Occidente Honoris Causa

    David(diRitvanarium)

  20. utente anonimo says:

    ecco, ci mancava proprio l’uomo della Provvidenza…

    comunque sono curioso di sapere la storia del generale musulmano!

    Paolo

  21. kelebek says:

    Ma qualcuno di quelli che ipotizza qualche regione specifica, potrebbe spiegare perché?

    Miguel Martinez

  22. utente anonimo says:

    Beh la mia ipotesi è molto semplice:

    una zona d’Italia è stata effettivamente governata nell’Ottocento da un Impero multi-etnico e multi-religioso che offriva garanzie di carriera quasi imparziali alle varie comunità religiose e che comprendeva anche territori abitati da musulmani o limitrofi a quelli abitati da musulmani; e che infatti i sostenitori di molti nascenti stati nazionali vedevano come il fumo negli occhi.

    Sarei curioso invece di sapere perchè qualcuno sostiene l’ipotesi del Lazio o della Liguria.

    Certo, tutto è possibile… a quando la soluzione??

    Paolo

  23. utente anonimo says:

    Radetzky, Johann Joseph (Trebnice, Boemia 1766 – Milano 1858), generale austriaco e governatore generale del Regno Lombardo-Veneto (1849-1857)

    8 anni e c’è il dubbio che fosse (o non fosse?) musulmano

    venezia? il moro di venezia, ad esempio…?

    Lazio, più probabile: non dimentichiamoci che prima dell’unità d’italia la Roma papalina venne invasa a più riprese

    castruccio

  24. utente anonimo says:

    magari non è mai esistito nell’800 un generale/governatore musulmano in una regione italiana

  25. utente anonimo says:

    Scusa David,

    non so cosa abbia passato La7 in tv, ma il buon vecchio Gengis non ce l’aveva coi musulmani piu’ di quanto non combattesse contro cristiani, confuciani o qualsiasi cosa fossero i popoli dei territori che voleva conquistare…

    una volta al potere in Cina ha anche delegato la maggior parte dei poteri amministrativi ai musulmani dei paesi conquistati perche’ piu’ affidabili dei cinesi e piu’ pratici in fatto di amministrazione statale dei nomadi.

    Infine molti dei suoi successori si sono convertiti all’Islam ed hanno fortemente contribuito all’islamizzazione dell’Asia.

    Mi spiegheresti da dove viene questa Occidente Honoris Causa?!

    Pat

  26. paniscus says:

    Lazio, più probabile: non dimentichiamoci che prima dell’unità d’italia la Roma papalina venne invasa a più riprese

    Il Lazio è stato invaso dai musulmani nell’ottocento??????

    Lisa

  27. utente anonimo says:

    non c’entra ma a lui evidentemente piacciono i conquistatori alla Bush e mette i musulmani un po’ dappertutto. E’ fatto così..

  28. utente anonimo says:

    Io opto per la Lombardia perché escluderei il regno dei Borboni e lo Stato Pontificio.

    I sabaudi, i francesi in genere, mi sembrerebbero , a naso, troppo chiusi di mentalità.

    Degli altri stati, Granducato di Toscana , Parma e Piacenza, ecc. non so nulla, ma mi pare che non sarebbe passato inosservato un generale musulmano.

    Si parla poi di regione con un generale governatore ( mi pare che la Lombardia ne abbia avuti) e che ha più o meno la consistenza di oggi. Paolo ha suggerito un bosniaco, o comunque qualcuno proveniente da quelle zone, e in effetti la vicinanza anche geografica degli austro-ungarici con popolazioni bosniache e il fatto che guardassero più alla capacità delle persone che non alla loro personale fede religiosa, mi fa propendere per la Lombardia.

    Insomma dacci una risposta , che non finisca come i famosi errori del “dirigente del centro comunista”.

    Aurora.

  29. utente anonimo says:

    aurora

    dove hai letto che il lazio è stato invaso dagli arabi?

    il generale non doveva necessariamente guidare un esercito arabo: non dimenticarti che gli eserciti nazionali sono invenzione moderna

    castruccio

  30. utente anonimo says:

    Naturalmente lo stesso discorso potrebbe valere per il Veneto, ma già ci hanno pensato JZ e Paolo..

    Aurora.

  31. utente anonimo says:

    A #27

    Ah bon,

    basta saperlo e ognuno si tenga le sue verita’ storiche. Pensavo di dover andare a rispolverare le mie fonti, dopo che pure La7 sembrava aver osannato l’eroe dell’occidente contro l’islamizzazione…

    Quanto alla regione italiana del post non ne ho la minima idea e sparo a caso:

    Sardegna!

    Pat

  32. utente anonimo says:

    Castruccio, sei fuori di balcone ?

    Non ero io, ma Lisa che ti ha fatto la domanda !

    Aurora.

  33. utente anonimo says:

    aurora, Pardon

    una volta tanto hai ragione… era Lisa

    castruccio

  34. utente anonimo says:

    Ho io la risposta: regione,. luogo, nome del generale

    regione: Calabria

    Luogo: Spezzano Albanese (ancora oggi si parla albanese)

    nome del generale: era il bisnonno di ritvan, il famoso generale Engjell il Sagace

  35. utente anonimo says:

    Appello a tutti i lettori commentatori : siete pregati di leggere attentamente , se volete rispondere, perché è da un pezzo che vedo una gran confusione ( date un’occhiata al post su terroristi e moschee : si confondono gli interlocutori , i destinatari, i domandatari, i rispondenti, e quello che dicono con quello che si suppone abbiano detto) : sembra che facciate fatica a leggere uno scritto di poche righe e che la memoria vi venga meno tra un commento e l’altro.

    Meno male che hanno inventato la scrittura, perché se la tradizione orale fosse affidata a voi …

    Aurora, un poco incavolata.

  36. utente anonimo says:

    Ho detto liguria solo perché la repubblica ligure agli inizi del’ottocento ricalcava abbastanza il territorio attuale della regione. Ma ho tirato a indovinare.p

  37. utente anonimo says:

    Ah, beh, grazie Castruccio, per quel ” una volta tanto”…

    Devo presumere che sia “già tanto”, visto che ti avrò parlato quattro volte in tutto.

    Aurora.

  38. utente anonimo says:

    Aurora

    mi riferivo ai tuoi commenti in genere

    e non a quelli rivoltimi

  39. utente anonimo says:

    Ah,Ah, beh,beh, se devo (di )pendere dal tuo giudizio posso buttarmi io fuori dal balcone.

    Aurora.

  40. utente anonimo says:

    31

    Aurora La7 non ha detto che Gengis è un eroe dell’occidente. Era un racconto della sua storia. Se poi qualcuno vuole vedere quello che non esiste che ci vuoi fare?

  41. utente anonimo says:

    autora: per quanto mi riguarda, consecutio a parte…

    puoi anche rimanere affacciata :-)

    castruccio

  42. utente anonimo says:

    anonimo 40 , : non mi far morire dal ridere , già ho riso troppo con Conchita e il suo interlocutore.

    E comunque a DavideTemujiindellaBassa piacciono gli uomini straordinari ( non Landru, eh !, intendo gli eroi ..), contro chi combattano combattano.

    Aurora.

  43. utente anonimo says:

    Cos’ha che non va quella consecutio? Esisteva in latino e esiste in italiano il periodo ipotetico costruito con due indicativi. In un linguaggio sbrigativo, è chiaro che viene naturale usarlo rispetto a periodi ipotetici magari più precisi, ma che rendono più pesante la frase. Lo stile spigliato e colloquiale ha in questo caso la meglio sull’esattezza grammaticale, inutile e pedante nell’occasione. Basta immaginare la stessa frase con “se dovessi… potrei…”. Non è che si debba sempre spaccare il capello in quattro esprimendosi, come avviene negli scritti giuridici.p

  44. utente anonimo says:

    La regione era l’Umbria.

    Aurora: su non fare la sciocchina che poi mi tocca prenderti a schiaffoni :-)

    GengisKhan: almeno non faceva parte di un esercito formato solo da… se stesso, come Martinez :-))

    castruccio

  45. utente anonimo says:

    Bene, castruccio. Hai appena usato un costrutto simile ad aurora in una frase ipotetica, in cui la protasi è data un imperativo negativo e l’apodosi, guarda un po’, da un indicativo. Benvenuto tra i “torturatori” della consecutio.p

  46. utente anonimo says:

    il post #44 ad apparente firma di castruccio NON è MIO.

    Il fake, probabilmente, è opera diRitvan che, non sapendo come rispondermi nel post giuridico…

    Miguel ha modo di controllare

    castruccio

  47. utente anonimo says:

    Suddài, castruccio. Mica ho detto che è sbagliata quella frase.p

  48. utente anonimo says:

    non sarà sbagliata, ma NON è mia :-)

  49. utente anonimo says:

    sei il p. del blog di sherif?

    castruccio

  50. utente anonimo says:

    Castruccio, ho capito che non è tuo il 44 : troppe giuste maiuscole .

    E’ l’autore anche del 40 e non è chi pensi tu . E’ uno che si diverte a creare quella confusione a cui avevo accennato precedentemente.

    p, grazie di avere chiarito quello che io mi sarei annoiata a spiegare, senza neppure riuscirci così bene.

    44) so che il tuo è un modo di dire scherzoso, del centro-sud, e che non mi vuoi dare gli schiaffoni. Ma se invece non fosse così, inizia a dare i colpi tosti sul tuo computer : è l’unico luogo di questo mare in cui sono in qualche modo in emersione.

    Fai come Guzzanti quando imitava Tremonti alle prese con la slot-machine per fare uscire i soldi della finanziaria. Spacca tutto.

    Aurora.

  51. utente anonimo says:

    bene bene bene

    il saccio tutto io di castruccio non ha saputo rispondere alla domandina storica di Miguel, però con la scusa di aspettare una risposta di Ritvan che non arriverà mai, come mai arriverà l’incazzatissimo avvocato agaci, insiste per rimanere qui dove non è desiderato

    Paolo D.

    castruccio, io ancora aspetto di conoscere quale errore avrei commesso (secondo te)

  52. utente anonimo says:

    >Occidente Honoris Causa

    David(diRitvanarium)< E perché no? In fondo pure il Gran Muftì di Gerusalemme era ariano “honoris causa” JZ

  53. utente anonimo says:

    È tanto tempo che non commento più dallo sceriffo. E commentavo pochissimo anche qualche anno fa.p

  54. utente anonimo says:

    > Scusa David,

    non so cosa abbia passato La7 in tv, ma il buon vecchio Gengis non ce l’aveva coi musulmani piu’ di quanto non combattesse contro cristiani, confuciani o qualsiasi cosa fossero i popoli dei territori che voleva conquistare…

    una volta al potere in Cina ha anche delegato la maggior parte dei poteri amministrativi ai musulmani dei paesi conquistati perche’ piu’ affidabili dei cinesi e piu’ pratici in fatto di amministrazione statale dei nomadi.

    Infine molti dei suoi successori si sono convertiti all’Islam ed hanno fortemente contribuito all’islamizzazione dell’Asia.

    Mi spiegheresti da dove viene questa Occidente Honoris Causa?!

    Pat < Caro Pat alias Barbara alias Giovanni alias Rumi, i mongoli guidati da Hulagu, nipote di Gengis Khan hanno massacrato 1 milione di mussulmani solo a Baghdad, ponendo fine al califfato abbaside, un colpo da cui la civiltà arabo-islamica non si sarebbe mai più ripresa completamente. Ma forse per voi shiiti la fine degli abbasidi fu una buona cosa….tuttavia lo stesso Ahmadinejad ha paragonato Israele a Gengis Khan come ben ricorderai, quindi non diciamo cazzate, ok? :-) ;-)

    I mongoli nel lessico islamista sono peggio o quasi dei crociati!!!

    Brigata “Ze’ev Jabotinsky”

  55. utente anonimo says:

    La puglia? Muffarag-ibn-Sallám, fu Wali di bari nell 852-856.

  56. utente anonimo says:

    x Lisa 26:

    Lazio invaso dai Musulmani ?

    Chi l’ ha scritto probabilmente si confonde con i Massoni, i più solerti fra i Servi di Satana ;-):

    … dietro il Civilization Clash c’ è il loro Odium Fidei inevitabilmente degenerato in Odium Sui che li porterà a fare per primi la fine della Tudeh Iraniana in quanto adoratori di un fantomatico Grande Architetto dell’ Universo chiaramente Plotininano e quindi da Kuffar… I Massoni sono solo Utilissimi Kuffarissimi e NON otterranno la Dhimitudine.

    … Anche perché in Occidente saranno gli Shi’iti*, minoritari sì ma ottimamente organizzati, a prevalere sui Sunniti e sui Whahabiti !!!

    E’ soltanto un’ ipotesi mia, ma credo che dietro le molotov contro le Moschee non ci sia affatto una Resistenza AteoDevoto-Cristiano-Occidentale, bensì una Faida Fratricida Islamica Segreta per accapparrarsi un’ Italia oramai digià conquistata col gesso !!!

    David

    (Ritvanarium)

    * “L’ Islam o è Politica o è Nulla”

    [Ayatollah Ruollah Khomeini, all’ indomani dell’ Usurpazione dell’ Ottimo Shah Reza Pahlavi / Pahlevi ]

  57. kelebek says:

    Per n. 55

    Per “Ottocento” non intendo gli anni che iniziano con 8.., ma quelli che inziano con 18..

    Miguel Martinez

  58. utente anonimo says:

    Bella quella faccina spostata di riga. Un tocco d’involontario cubismo. Gli sciiti padroni dell’italia? Mi pare più una proiezione sulla realtà di desideri all’incontrario che una valutazione tratta dai fatti.p

  59. x David:

    (a parte le tante altre cose che scrivi con cui on sono d’accordo)

    “adoratori di un fantomatico Grande Architetto dell’ Universo chiaramente Plotininano”

    Nono, non tiriamo in ballo il vecchio un po’ stempiato, le sue ipostasi non c’entrano nulla con le mitologie massoniche. Dubito che qualche massone sia stato in grado di leggere le Enneadi…

    (e lo scià era un grande stronzo)

  60. x p. # 58

    “ogni paura nasconde un desiderio”

    c’entra qualcosa?

  61. utente anonimo says:

    Davide un criptoislamico un po’ come esistono le criptochecche? Non credo. Ma certo che il “male” ha una sua fascinazione e il nostro sembra subirla eccessivamente.p

  62. utente anonimo says:

    #54,

    sono una lei, Pat, che nulla c’entra con gli sciiti, ne’ con Barbara, Giovanni e Rumi (il Rumi da me citato in un vecchio commento era Mavwana Jalal al-Din Rumi (m. 1273), non uno pseudonimo).

    Ora, d’accordo, Gengis, Hulagu &co. hanno sterminato intere popolazioni ma non hanno combattuto l’Islam in se.

    Avranno anche dato un duro colpo alla civilta’ arabo-islamica del Medio oriente ma hanno favorito la civilta’ islamica turco-persiana dell’Asia Centrale (Ilkhanate, Chagatay khanate e Orda d’Oro erano tutti territori islamici governati dai mongoli) spostando cosi’ i maggiori centri islamici dal Medio Oriente a Herat, Samarkanda, Bukhara etc.

    Come in Cina i mongoli adottarono i costumi cinesi per governare, cosi’ in Asia Centrale adottarono quelli turchi e persiani. Molti successori mongoli del ramo Chagatay in questi territori si convertirono all’Islam.

    Lo stesso Tamerlano, molto tempo dopo, discendente di Gengis Khan, era un musulmano e diffuse l’Islam in tutti i teritori conquistati.

    Infine, per tornare alle origini, quando Gengis Khan conquisto’ i territori islamici e ne stermino’ le popolazioni, risparmio’ letterati-scienziati (che a Pechino crearono l’osservatorio astronomico islamico visto che la corte adottera’ il calendario islamico), artigiani (utili per la fabbricazione di armi-soprattutto catapulte a quei tempi! O per le tecniche di irrigazione importate dalla Persia in Asia Centrale o per la semplice costruzione della capitale Karakorum prima e Datu-Pechino poi) e funzionari statali, piu’ i giovani uomini che potevano servire nel suo esercito, e se li portava con se’ alla conquista di altri territori dove poi servivavo appunto come artigiani, o aprivano nuove terre all’agricoltura, o ricoprivano alte cariche governative (i mongoli, da nomadi, conoscevano i loro limiti quanto alla gestione di sistemi agricoli e statali).

    Tutto questo per dire che in ultima analisi, hanno favorito, piuttosto che limitato, la diffusione dell’Islam e la sua introduzione anche nei territori dove era a malapena conosciuto. Non e’ un caso che molti musulmani cinesi oggi tracciano le loro origini dai musulmani giunti in Cina con le invasioni mongole.

    Ahmadinejad avra’ paragonato Israele a Gengis Khan forse piu’ per la brutalita’ dei metodi di sterminio-ben nota e di cui ci sono vari resoconti-che per la visione anti-islamica in se.

    Lo stesso dicasi per il fatto che “i mongoli nel lessico islamista sono peggio o quasi dei crociati”.

    I crociati erano guidati da un chiaro proposito anit-islamico, i mongoli no, piuttosto erano interessati a dominare il mondo!-in questo si, Bush puo’ essere considerato un loro degno successore;)

    Ciao

    Pat

  63. utente anonimo says:

    Ops, refuso: Mavwana=Mawlana

    Pat

  64. Ritvanarium says:

    X Gli Utili Kuffar di Turno:

    Temujin il Signore degli Oceani ha chiuso gli occhi per sempre non tornerà per salvarci, in ogni caso penso che ci sià una Faida Segreta fra Sunniti, Whahabiti e Shi’iti per accapparrarsi un Italistan conquistato col gesso. Gli Shi’iti, pur minoritarii, prevarranno perché meglio organizzati, gli Hamzapicarditi che blaterano di IslamoComunismo commettono un gravissiomo Shirk e nel fare la Fine della Tudeh Iraniana seguiranno i Massoni e precederanno i NoGlobal, che almeno non shirkano !!!

    I Mongoli di Gengis Khan non fecero nulla di diverso dai Beduini di Muhammad, solo che lo fecero meglio, su più vasta scala e prima, almeno in una prospettiva a breve termine.

    Lo Storico Fiero Apostata Ibn Warraq ha dimostrato che la “Civiltà Islamica” (la più abile delle taqiye) è esistita unicamente combinando Taqiya e Ganima [La Dissimulazione Islamizzatrice e il bottino delle razzie dei Predoni Beduini del Deserto], usurpando Utili Dhimmi e Utili Kuffar dei loro meriti, lo “zero” dell’ Hindu Brahamagupta in primis !!!!

    Come Personaggio Storico Gengis Khan lo stimo molto di più di Muhammad perché non faceva taqiya !!!

    DAVID

    (ritvanarium)

  65. Ritvanarium says:

    L’ altro Rumi, quello di Pat, era Jallauddin, un raro e felice esempio di Musulmano Libertario: diceva che se il Corano vieta di andare in Moschea sbrozi, allora che ci si vada dopo la sbornia.

    Assieme ad Avicenna e ad Avverroè lo possiamo considerare “Magdi Allamita” Honoris Causa

    DAVID

    (ritvanarium)

    **PS**

    Cerco nuovi “Oi Dialogoi” da taggare “Mongolia”

  66. utente anonimo says:

    Interessante fino a dove può arrivare la stupidità di questi intellettuali; se sono di tipo maltusiano poi, sono anche d’incompabile stronzaggine, come il loro capostipite:

    “La famiglia occidentale ha solo un figlio di cui non può fare a meno, nemmeno per un secondo. Se muore non ne ha più nemmeno uno. Ma il terzo mondo pretende che il primo mandi il suo unico figlio per impedire che i loro terzi e quartogeniti si ammazzino. Una pretesa eccessiva.”

    Firmato Gunnar Heinsohn

    Ma va’, siamo lì su richiesta come le canzoni alle radio? Ma quali programmi ascolta questo messere?p

  67. utente anonimo says:

    Be’, se basta il gesso per conquistare una nazione, qualunque scuola, non solo di tipo islamico, è un temibile covo eversivo.p

    ps: il commento di prima riguarda ovviamente il post successivo.

  68. utente anonimo says:

    ” Ahmadinejad avra’ paragonato Israele a Gengis Khan forse piu’ per la brutalita’ dei metodi di sterminio-ben nota e di cui ci sono vari resoconti- ”

    … ANTISEMITA !!!

    …E non provare a fare la Taqiya dell’ AntiSionismo che Carlo Panella ha dimostrato che l’ Odio AntiEbraico è un dei punti fondamentali dell’ Islam …

    CLICK

    ”Il Complotto Ebraico: l’ Antisemitismo Islamico da Maometto a Bin Laden”,

    di Carlo Panella

    David(ritvanarium)

  69. utente anonimo says:

    ” Ahmadinejad avra’ paragonato Israele a Gengis Khan forse piu’ per la brutalita’ dei metodi di sterminio-ben nota e di cui ci sono vari resoconti- ”

    … ANTISEMITA !!!

    …E non provare a fare la Taqiya dell’ AntiSionismo che Carlo Panella ha dimostrato che l’ Odio AntiEbraico è un dei punti fondamentali dell’ Islam …

    CLICK

    ”Il Complotto Ebraico: l’ Antisemitismo Islamico da Maometto a Bin Laden”,

    di Carlo Panella

    David(ritvanarium)

  70. utente anonimo says:

    ” Ahmadinejad avra’ paragonato Israele a Gengis Khan forse piu’ per la brutalita’ dei metodi di sterminio-ben nota e di cui ci sono vari resoconti- ”

    … ANTISEMITA !!!

    …E non provare a fare la Taqiya dell’ AntiSionismo che Carlo Panella ha dimostrato che l’ Odio AntiEbraico è un dei punti fondamentali dell’ Islam …

    CLICK

    ”Il Complotto Ebraico: l’ Antisemitismo Islamico da Maometto a Bin Laden”,

    di Carlo Panella

    David(ritvanarium)

  71. utente anonimo says:

    ” Ahmadinejad avra’ paragonato Israele a Gengis Khan forse piu’ per la brutalita’ dei metodi di sterminio-ben nota e di cui ci sono vari resoconti- ”

    … ANTISEMITA !!!

    …E non provare a fare la Taqiya dell’ AntiSionismo che Carlo Panella ha dimostrato che l’ Odio AntiEbraico è un dei punti fondamentali dell’ Islam …

    CLICK

    ”Il Complotto Ebraico: l’ Antisemitismo Islamico da Maometto a Bin Laden”,

    di Carlo Panella

    David(ritvanarium)

  72. x p.

    Vedrai che prima o poi nascerà una love story tra Heinsohn e Introvigne

  73. utente anonimo says:

    se panella parla di islam come parlava di marx, ciò capendoci una beata anzi beota mazza, siete ben messi.p

  74. utente anonimo says:

    Caro David,

    io cercavo solo di spiegare l’affermazione di Ahmadinejad da TE riportata dal punto di vista dello stesso Ahmadinejad.

    Altrimenti, e siamo al delirio, anche tutti quelli che parlano obiettivamente di un’ affermazione del genere, fatta da un altro, sono antisemiti (tu compreso).

    Mai detto che condivido tale affermazione, per di piu’, anche se fosse, da li’ ad essere antisemita ce n’e’ di strada! Non saltiamo da una conclusione all’altra perdendoci i pezzi per strada.

    Pat

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>