Fuori dal coro

"Una boiata pazzesca"

La sezione umbra del Campo Antimperialista esprime la propria umana solidarietà  a Korchi El Moustapha, imam della moschea di Ponte Felcino e ai suoi fratelli arrestati questa mattina.

Come per le operazioni repressive precedenti questi lavoratori immigrati sono stati sbattuti sulle prime pagine come “terroristi”. Noi abbiamo ottime ragioni per ritenere che le accuse loro rivolte sono false e che non esiste a Perugia alcuna cellula di al-Qaida.

Sono dieci anni che le zelanti forze di polizia attuano una vera e propria persecuzione verso i militanti islamici antimperialisti. Le statistiche parlano chiaro: in nove casi su dieci la magistratura li ha puntualmente scarcerati perché non sussistevano prove degne di questo nome che essi fossero implicati in fatti di terrorismo.

I marocchini arrestati a Ponte Felcino non facevano segreto di sostenere la Resistenza palestinese e di solidarizzare con quella irachena.

Nel clima di sordida caccia alle streghe antislamica questi “indizi” paiono più che sufficienti per mettere in galera degli esseri umani.

Qui il terrorismo non c’entra! C’entra la libertà di pensiero e di espressione, che questo Stato di Polizia, violando la Costituzione, calpesta ogni giorno non per reprimere presunti terroristi ma, al contrario, allo scopo di terrorizzare l’opinione pubblica.

Perugia 21 luglio 2007
La sezione umbra del Campo Antimperialista

polvese04

Print Friendly
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , . Bookmark the permalink.

44 Responses to Fuori dal coro

  1. utente anonimo says:

    e le sostanze chimiche trovate ( sempre che sia vero ! ) ?

  2. kelebek says:

    Presumo che la notizia di per sé sia vera, anche se ovviamente non lo so.

    Tutte le sostanze sono “chimiche”.

    Non so se era uranio per fare una bomba atomica, o detersivo per piatti.

    Di sicuro c’è il fatto che un immigrato particolarmente esposto – come era l’imam – teneva tranquillamente in casa tali sostanze.

    Miguel Martinez

  3. kelebek says:

    OT – a proposito di media, invito tutti a dare un’occhiata all’articolo di Gennaro Carotenuto:

    http://www.gennarocarotenuto.it/dblog/articolo.asp?articolo=1212

    Miguel Martinez

  4. calmansi says:

    Continua a stupirmi la leggerezza con la quale la polizia annuncia alla stampa gli arresti di persone che, fino al giudizio, hanno diritto alla presunzione d’innocenza. E ancora di più l’assenza di senso etico dei giornali che gonfiano queste notizie quando gli arrestati sono musulmani sospettati di terrorismo.

    Claude

  5. utente anonimo says:

    Nel Nome di Dio il Clemente

    Non sono d’accordo mi pare che qui si difende l’indifendibile , fanatici cani bastardi come quei tre marocchini è piena l’Italia e te lo dice uno che che se ne intende , sarebbe ora che i musulmani cominciassero a prendere atto di ciò anzichè continuare a solidalizzare di continuo con sifatti personaggi che , se colpevoli vanno messi al muro , senza tanti complimenti.

    Del resto questa anarchia è tipica del mondo sunnita ed è una mentalità estranea a quella sciita , non li considero miei fratelli ne tantomeno solidarizzo con loro.

    La Magistratura verificherà se le accuse sono comprovate ma ci sono 2 anni di indagini e il materiale trovato è assai compromettente.

    Nessuno spazio ai qaedisti e ai salafiti!

    L’altro Imam Abdel Qader era stato cacciato perchè troppo morbido , qui caro Miguel non si tratta di difendere opinioni ma ci sono reati di terrorismo gravi se comprovati ovviamente.Io mi dissocio ufficialmente dalla solidarietà sunnita.

  6. hafiz says:

    Ho scritto io sopra.

  7. kelebek says:

    Per Hafiz n. 5

    Una parte di ciò che dici – il fatto che neghi loro la tua solidarietà – va benissimo.

    Ma la questione è un’altra.

    Tu non sei un sunnita, ma non lo sono nemmeno io.

    Infatti, non giudico le idee degli imputati.

    Tu dici:

    “se colpevoli…”

    Ricordiamo che “se colpevoli” non si riferisce a fanatismo, estremismo o idee strane, ma alla fattispecie di “associazione finalizzata al terrorismo internazionale”.

    I casi sono almeno quattro:

    1) gli arrestati sono estranei, punto e basta. In questo caso sono “non colpevoli”.

    2) gli arrestati provano sentimenti di simpatia per musulmani sunniti che altrove lottano, per motivi che tu giustamente puoi non condividere. In questo caso sono “non colpevoli”.

    3) Gli arrestati sono in qualche modo legati a lotte moralmente legittime di autodifesa, in altre parti del mondo. In questo caso, per me hanno tutte le ragioni; per la legge, la questione è quantomeno dubbia, come dimostra la questione posta dalla Forleo.

    4) Gli arrestati progettavano attentati in Italia. In tal caso, sarebbero (per me) moralmente ingiustificati e giuridicamente colpevoli.

    Quindi sarei d’accordo con te (a parte la tua proposta di fucilazione, che non esiste nell’ordinamente giuridico italiano :-) ) solo nell’ultimo caso.

    Miguel Martinez

  8. utente anonimo says:

    Forse per gli “Anti-imperialisti” la libertà d’espressione è solo una censura per la quale i loro amici debbono ottenere una deroga?

    Per un odio di segno inverso a quello dei “fratelli islamici” rischi d’essere denunciato per “razzismo” dalle leggi censura del merdaio chiamato UE.

    In ogni caso è a dir poco paradossale che un terrorista debba essere considerato tale solo se vien fermato con il detonatore di qualche ordigno da fior di megatoni, scusate l’intolleranza…

    JZ

  9. calmansi says:

    Oops – non avevo visto il tuo commento 3 quando ho scritto quello 4.

    Accipicchia! Persino tenendo conto della predominanza tradizionale del “culo estivo” nella stampa italiana nei mesi di luglio e agosto quando il cliché vuole le mogli e i pargoli al mare e i maschi a rimanere “vedovi di paglia” in città, da Repubblica … ElleKappa ci lavora ancora?

  10. hafiz says:

    Nel Nome di Dio il Clemente

    Intendiamoci , nessuno è colpevole fino a prova contraria , ma spesso con l’ultragarantismo prolificano personaggi veramente poco chiari e fanatici.Di musulmani che dicono w Bin Laden (che è morte e sepolto) ve ne sono pure troppi , non lo lodano per il personaggio in sè ma per l’odio viscerale anti-cristiano e anti-occidentale che hanno ( e anti-sciita aggiungo) io per forza di cose non li appoggio , ne li sostengo , come non sostengo i Talebani in Afghanistan e solo parte della Resistenza Irachena.

    Abu Omar , è stata una porcata tutta l’operazione , ma il personaggio non era un angioletto , le sue minchiate a suo tempo le ha dette ed è stato sostenuto pure.

    Qui si rischia che l’intera comunità paghi per pochi , guardiamo la realtà dei fatti: i fanatici e gli ammiratori di al-qaeda fai da te , ci sono e stanno proliferando che poi al-qaeda sia tutta una montatura americana e sionista d’accordo ma il problema è che soffiano sull’estremismo whabbita figlio della miscredenza e del giudaismo.

  11. kelebek says:

    Per JZ n. 8

    Guarda che sia io (che non sono il Campo), sia il Campo (che non sono io), siamo assolutamente contrari alle leggi contro la libertà di opinione.

    Ho anche scritto varie cose critiche contro la Legge Mancino, prendendomi raffiche di critiche da parte dei sinistri “moderati” e perbenisti.

    Miguel Martinez

  12. utente anonimo says:

    Ok Miguel.

    Ma come la mettiamo? Il terrorista va cercato solo DOPO aver combinato la porcata?

    Il punto resta sempre quello, poi sulla legge Mancino mi fa piacere scoprire che la si pensa uguale (per motivi probabilmente opposti, ma dal mio punto di vista conta poco)

    Saluti

    JZ

  13. utente anonimo says:

    Mi trovo in buona parte d’accordo con Rumi. Inizio a preoccuparmi…

    JZ

  14. utente anonimo says:

    Hafiz, hai sicuramente ragione sulla mentalità di certa gente. poi continuano a parlare senza responsabilità.

    però il problema è la superficialità delle forze dell’ordine italiane che arrestano la gente senza prove (sinceramente quelle che hanno trovato sembrano pretestuose). Il problema è che se c’è un terrorista non lo beccheranno mai con questi sistemi. se poi ci sono degli imbecilli che si autoeleggono imam dopo aver letto la prima sura del corano, questo è un altro problema, che dovrebbe essere risolto altrove, non dalle forze dell’ordine. chi siano poi questi arrestati sinceramente non lo so, potrebbero anche essere quello che dici tu, ma potrebbero anche essere brave persone.

    Barbara

  15. utente anonimo says:

    Bel dibattito.

    Peccato solo aver scoperto che la Forleo è ancora in circolazione, è una prova di inciviltà di questo paese.

    Francesco

  16. utente anonimo says:

    >Peccato solo aver scoperto che la Forleo è ancora in circolazione, è una prova di inciviltà di questo paese. < E’ quella che ha lasciato a piede libero un clandestino perché la polizia l’ha picchiato un po’ troppo forte? Ottima direi… JZ

  17. utente anonimo says:

    No

    è quella che ha legittimato organizzare in Italia la guerra contro i soldati italiani in nome delle sue personali idee su cosa fosse terrorismo e cosa guerriglia.

    Desaparecirla sarebbe stato troppo pietoso, due decenni di Siberia solo come antipasto sarebbero stati il minimo.

    Poi si iniziava a parlare di pena.

    Francesco

  18. kelebek says:

    Per Francesco n. 17

    La magistrata più onesta e coraggiosa e indipendente d’Italia, che in questi giorni non ha avuto paura a prendere di petto tre diessini e tre forzitalioti e smascherarli per i criminali che sono… non me la trattare male.

    Miguel Martinez

  19. utente anonimo says:

    E’ che sbattere in galera quei sei è – casualmente? – vicino agli interessi di qualcuno il cui posto di potere era a rischio nell’estate delle scalate.

    E io sono orami ridotto a tifare per gli uomini nuovi purchessia. Tutto ma non l’establishment.

    A te farà poca impressione ma io il modello elettorale tedesco me lo sogno di notte – per me è in grado di suscitare una versione XXI secolo dell’imbianchino austriaco o del ferroviere svizzero.

    Ciao

    Francesco

  20. utente anonimo says:

    e naturalmente resta il giudizio su QUELLA sentenza, naturalmente

    Francesco

  21. Hamzah says:

    Credo che quel ripugnante settario di hafiz dovrebbe starsene zitto almeno in queste occasioni, fratelli vengono arrestati e diffamati e questo deficiente si mette a fare il settario che appoggia i massacratori di musulmani dell’esercito del Mahdi. Se dobbiamo vietare l’apologia dell’integralismo (Bin Laden ecc.) allora facciamolo anche con Khomeini che mandava i bambini al macello sui campi minati, no? Se proprio dobbiamo allinearci alla retorica occidentalista. Hamzah

  22. Mujahid says:

    >Abu Omar , è stata una porcata tutta l’operazione , ma il personaggio non era un angioletto , le sue minchiate a suo tempo le ha dette ed è stato sostenuto pure.< E quali sarebbero le “minchiate” di Abu Omar ? Parlare dei crimini degli Americani nei suoi sermoni ?… Diffondere un giornalino islamico tra i fratelli che non avevano accesso a Internet ? Sei proprio un vile, spero davvero che quanti più fratelli leggano questi messaggi e si rendano conto di che razza di individuo sei. Comunque è interessante constatare come lo sciita si trovi puntualmente nella stessa barricata dei nemici dell’Islam, dalle milizie dei partiti sciiti che sterminano famiglie musulmane nell’Iraq occupato con la complicità delle forze d’occupazione fino al demente di turno che plaude alle persecuzioni anti-islamiche in Italia…
    D’altronde sembrerebbe che storicamente gli sciiti abbiano sempre pugnalato alle spalle i musulmani alleandosi con i loro nemici. Si ripete per l’ennesima volta lo schema secolare di comportamento degli sciiti, di pugnalare alle spalle l’Ummah islamica. Durante l’invasione mongola, Shaykh Tusi, gran sacerdote sciita, era al servizio dei massacratori che uccisero più di due milioni di musulmani sunniti a Baghdad e in Iraq. L’Andalusia musulmana, una delle massime espressioni della civiltà islamica, cadde in rovina anche grazie ai fatimidi. Durante l’assedio ottomano di Vienna gli sciiti safavidi persiani, in accordo con gli austriaci, pugnalarono alle spalle i turchi sunniti nonostante l’armistizio in corso. L’ambasciatore austriaco avrebbe poi ringraziato i persiani sciiti con queste parole: “Se non ci fossero state le truppe persiane, l’intera Europa adesso reciterebbe il Corano”… Durante le guerre crociate gli sciiti collaboravano con i cristiani contro i musulmani. Il liberatore della Palestina, il Sultano curdo Salahaddin, per vendicarsi del tradimento subito fece stragi di sciiti rafiditi in tutto il medio oriente. E visto che ci siamo, il “figlio della miscredenza e del giudaismo” è proprio la Sc’ia rafidita fino a prova contraria, fondata da un rabbino yemenita nel settimo secolo d.C. chiamato Ibn Saba e imposta col sangue in Persia dalla tirannia safavide, oltretutto è senz’altro interessante osservare come secondo le tradizioni profetiche autentiche, le schiere dell’Anticristo saranno accompagnate da settantamila ebrei di Isfahan indossanti scialli persiani e armati di nere spade di teak. E’ anche interessante notare che diverse tradizioni sciite-rafidite riferiscono che il loro “XII Imam” – analogamente al “Messia” del giudaismo talmudico – governerà il mondo secondo la “legge di Davide e Salomone”…

    Ora che abbiamo messo i puntini sulle “i” non ti lamentare, perché te la sei andata a cercare “caro”.

    Mi scuso con Miguel Martínez e i lettori per l’O.T. ma visto le offese del tale contro gli altri musulmani una bella rispostina serviva…

    Abû Jihâd

  23. hafiz says:

    Nel Nome di Dio il Clemente

    Mujhaid , sono sempre più convinto che tu non hai 17 anni , ne sei musulmano ma lo sai bene no?

    Non preoccuparti che presto arriva anche per te , “agente dello Shin bet” i puntini sulle “ì” le metterò io non temere.

    P.s.Ancora con stà solfa di Tutsi e le menzogne su Ibn Saba?? inventato di sana pianta e te lo dissi più volte , ma te continui a scriverle , non perderò più tempo con te e se i “fratelli” la pensano come te , meglio solo che male accompagnato.

    Hamza a cuccia.

  24. utente anonimo says:

    “Parlare dei crimini degli Americani nei suoi sermoni ?”

    ecco, questo è un punto interessante che finora non conoscevo, vedo che la mia fiducia nelle istituzioni non era così mal riposta.

    Francesco

    PS un filino di invidia per la forza dello scontro sciiti-sunniti ce l’ho, ma solo un filino. Cosa ci facevano i persiani a Vienna? E comunque quella era una invasione bella e buona.

  25. kelebek says:

    Io stimo la forza di carattere e l’onestà di Hafiz.

    E su un conto gli dò ragione: cioè sul fatto che gli sciiti non hanno cercato di copiare, su scala artigianale, la tecnica statunitense del bombardamento indiscriminato.

    E’ anche vero che lo sciismo, proprio perché più strutturato, può più facilmente imbrigliare e castrare dei movimenti di rivolta.

    Comunque, Hafiz sembra a volte ignorare le terribili regole di Internet: tutto ciò che hai scritto a Caio, sarà usato tra dieci anni da persone che non conosci, per attaccarti.

    Hafiz non sempre riflette su ciò che scrive: un po’ di tempo fa ha scritto qualcosa (cito a memoria, pronto a correggermi) sui “sodomiti atei devoti di Marx”, cioè… i miei amici del Campo.

    Non so come faccia Hafiz a sapere certi dettagli sulla loro vita privata che ignoro anch’io :-)

    Ma soprattutto, Hafiz dimostra di ignorare tutta la discussione che c’è nel Campo sia sulla questione religiosa (con idee molto diverse), sia su Marx.

    Non che tutto il mondo debba sapere delle discussioni interne a un gruppo privo di importanza; ma prima di sentenziare, è meglio informarsi.

    Miguel Martinez

  26. utente anonimo says:

    Mamma mia sono capitato su un blog della comunità handiccappati mentali islamici. Dove si possono effettuare donazioni ?

  27. utente anonimo says:

    >La magistrata più onesta e coraggiosa e indipendente d’Italia< Utile idiota degli estremisti islamici. Per giunta una che per puntiglio lascia in giro un clandestino a piede libero per quanto mi riguarda in un palazzo di giustizia può giusto lavarci i cessi. JZ

  28. hafiz says:

    Nel Nome di Allah il Clemente

    Caro Miguel , ti ringrazio della stima è reciproca ,però è doveroso un chiarimento sulla mia posizione in merito al Campo che con le sue teorie ha de facto aumentato le ostilità dei sunniti contro gli sciiti , con la sciocchezza che l’Iran è complice dei sionisti e degli americani per controllare l’Iraq grazie alle “sue” milizie sciite come il Mahdi , bè sciocchezza più grossa non la si poteva dire , lo dicevo l’altro giorno con alcuni funzionari iraniani e ci siamo fatti una grossa risata.

    Il problema del campo è che è un calderone , Marx spero lo abbiano messo da parte che ormai il suo tempo lo ha fatto , quanto a me mi sono allontanato idealmente dopo la propaganda menzognera e lo assicuro contro l’Iran e gli sciiti in genere che cercano di portare fuori il paese dalla guerra civile e settaria che si è sviluppata.

    Il fatto che l’Ayatollah Bagdadi appoggi la resistenza non significa che critichi gli sciiti , il problema là è Allawi che vuole un paese laico e servo degli USA , al-Maliki presto cadrà , in mezzo all’anarchia generale non si può dare il paese in mano a baathisti e salafiti.

  29. Mujahid says:

    >Mujhaid , sono sempre più convinto che tu non hai 17 anni , ne sei musulmano ma lo sai bene no?< Ahahahahahahahahah…. Certo Hafiz, mi aspettavo una non-risposta … Divertiti pure a riproporre i trolleggi di Audace invece di argomentare un discorso come, malgrado tutto, sto provando a fare io. Non esiste un solo dotto sunnita che abbia mai considerato la Sci’a una setta ortodossa, eccetto il famoso “shaykh” della Azhar che sotto Nasser legalizzò l’usura e incluse la scuola jafarita tra le scuole giuridiche islamiche. Hai poco da sviare il discorso, il punto ormai chiaro è che per voi sciiti vanno bene solo i sunniti secolaristi e filo-americani, come a Baghdad per Moqtada e il suo esercito che ha torturato a morte centinaia di migliaia di sunniti inermi ridotti a poltiglia (si vedano pure le immagini dei cadaveri su comedonchisciotte), e tu che chiedi la chiusura di una moschea sulla base delle fandonie dei soliti noti, che insulti fratelli che neanche conosci e che offendi tranquillamente tutte le figure del sunnismo che meglio credi, dal Califfo ‘Umar a shaykh al-Qaradhawi, ti permetti pure di stabilire chi è sunnita e chi no. Qui mi vedo costretto a intervenire per dire la mia. Gli sciiti praticamente avversano tutti le figure più importanti dei musulmani e della loro Storia, dai primi tre Califfi ben diretti al Sultano Salahaddin, fino a shaykh al-Islam e oggi alle figure di spicco del Risveglio islamico, shaykh Usama bin Ladin è stato stimato da personaggi come shaykh al ‘Uthaymin, shaykh Ahmed Deedat, Dr. Zakir Naik e altri dotti seguiti in tutta la Ummah. Sulla balla di bin Ladin creatura americana basta leggersi il libro su Al Qaeda di J. Burke (ed. Feltrinelli) dove spiega come gli Americani quando finanziavano attraverso il Pakistan i resistenti afghani non sapevano neanche chi fosse Usama bin Ladin, che è emerso come guida successivamente. Inoltre Ibn Saba è esistito e come, c’è un suo profilo sull’Enciclopedia Ebraica e su Wikipedia e la tesi secondo la quale costui abbia posto le basi dello sciismo rafidita sono assai documentate, idem il fatto che Tusi ha appoggiato i massacri di musulmani in Iraq – ma d’altronde oggi la storia si ripete ed è sotto gli occhi di tutti senza possibilità di smentite. Tu per carità esterna quello che ti pare, come te sulla moschea di viale Jenner e tutto il resto ci sono schiere di fallaciani e islamofobi che la pensano alla stessa maniera, uno in più non cambia nulla.

  30. hafiz says:

    Nel Nome di Dio il Clemente

    Faccio solo due più due , se Audace aveva informazioni minuziose su di me , lo stesso si può dire su di te , per l’età che dici di avere sei troppo informato , sia anche con le traduzioni in inglese che con contatti generali con i salafiti nel mondo , non male per uno che diceva fino a poco tempo fa che non era musulmano e doveva fare shahada , ma non temere verrò a capo di questo.

    Quanto la tua esposizione è ovvio che Bin Laden è il garzone che ha messo su bottega è stato allevato e coccolato dalla CIA per anni e Al-Qaeda è la sua brutta copia.

    Tu continua a fare del settarismo la Shià è riconosciuta come scuola dell’Islam a tutti gli effetti e grazie all’Imam Jafar (as) che voi sunniti avete scuole teologiche ma il problema tra noi non è dottrinario come credi tu ma strategico e politico.

    Ribadisco inoltre che le tradizioni che affermano che il movimento sciita venne creato da un ebreo di nome Abdullah Ibn Saba sono tutte riportate da Tabari e nella catena di trasmissione compare sempre Sayf Ibn Umar Tamimi, individuo la cui affidabilità è stata rifiutata da tutti i sapienti sia Sunniti che Sciiti poichè era un bugiardo rinomato il quale fabbricò i nomi di 150 compagni inventati (tra cui appunto Abdullah Ibn Saba).E’ normale che sull’Enciclopedia Ebraica ( gestita dallo Shin Bet quella telematica) ci sia la figura di Ibn saba , è stato fatto apposta per aumentare la discordia tra i musulmani e avvalorare le ipotesi più assurde.

    ” Poco dopo di me sorgeranno discordia e odio tra voi; quando si produrrà tale situazione, andate a cercare ‘Ali, poiché egli può separare la Verità dalla falsità ”

    - Ali Muttaqi al-Hindi, Kanz al-‘Ummal, (Multan) vol. 2 p. 612, n.ro 32964

    Il Profeta disse: “O ‘Ali: (nel Giorno del Giudizio) tu e la tua Shi°ah andrete verso Allah compiaciuti, e i tuoi nemici verranno a te umiliati e oggetto della collera (Divina)”.

    - Ibn al-‘Athir, al-Nihaya fi gharib al-hadith, Beirut, 1399, vol. 4 p. 106

    - al-Tabarani, Mu’jam al-Kabir, vol 1 p 319

    - al-Haythami, Majma’ al-Zawa’id, vol. 9, numero 14168

    Disse il Profeta (s): “In quell’ora felice, o ‘Ali, in verità tu e la tua Shi°ah sarete nel Paradiso”.

    Riguardo al versetto coranico citato in apertura, alcuni eruditi sunniti narrarono che l’Imam Gia’far as-Sádiq (a), sesto Imam della Shi°ah della famiglia del Profeta (Ahl al-Bayt), disse:

    “Noi siamo la corda di Allah circa la quale Egli ha detto: Afferratevi tutti insieme alla corda di Allah, e non dividetevi tra voi. ”

    - al-Tha’labi, Tafsir al-Kabir, commento al versetto 3,103

    - Ibn Hajar al-Haythami, al-Sawa’iq al-Muhriqah, (Cairo) cap. 11, sez. 1, p. 233

    Così dunque, se Allah denuncia il settarismo, denuncia coloro che si separarono dalla Sua Corda, non quelli che si afferrarono prontamente ad essa!

    E’ degno di nota il fatto che il Profeta (s) non desiderò mai la divisione dei musulmani in gruppi. Ordinò a tutti di seguire l’Imam ‘Ali (a) come suo rappresentante durante la sua vita, e come suo succesore e Califffo dopo la sua morte. Purtroppo, quelli che tennero conto della disposizione del Profeta furono pochi e furono conosciuti come ‘la Shi°ah di ‘Ali’. Furono soggetti ad ogni tipo di discriminazione e persecuzione, e soffrirono dal giorno in cui la Grazia dell’Umanità, il Profeta Muhammad (s), venne a mancare. Se tutti i musulmani avessero accolto la disposizione del Profeta, non esisterebbe alcun gruppo o scuola nell’Islam.

    In realtà gli sciiti hanno ben presente cosa sono i sahaba, però contrariamente ai sunniti accettano come tali solo quelli che conobbero direttamente il Profeta (psl), mentre alcuni sunniti ritengono anche soggetti come Yazid (che Allah [SWT] lo maledica) il massacratore di Hussein (psl) a Karbala. Inoltre i sunniti ritengo che i sahaba nonostante compissero degli errori questi in ogni caso erano perdonati da Allah (SWT), al contrario la Shi°a riconosce la responsabilità individuale di CHIUNQUE dinnanzi ad Allah (SWT).

  31. “non sapevano neanche chi fosse Usama bin Ladin”

    -Eh?! gli americani non sapevano chi fossero i petrolieri con cui facevano affari? (e continuano a farli tutto’oggi).

    “Inoltre Ibn Saba è esistito e come, c’è un suo profilo sull’Enciclopedia Ebraica e su Wikipedia ”

    - allora bisogna proprio crederci!!!

    Riguardo a Abu Omar: lui stesso ha ammesso che gli venne chiesto di collaborare con gli americani e che era stato rapito per questo motivo(affermazione a Ballarò). Questo ci autorizza a pensare che personaggi simili di fatto accettano spesso di collaborare.

    Che Al Qaeda serva agli interessi degli americani è sotto gli occhi di tutti.

  32. Mujahid says:

    Per Barbara Lattanzi:

    Leggi il libro che ho citato (basato su fonti vere, non come fa Blondet) e poi vediamo. Agli Americani servono le milizie sciite settarie e l’Iran, per fargli fare il lavoro più lercio in Iraq contro la Resistenza e chi la appoggia, i gruppi sunniti della Jihad sono i maggiori responsabili delle perdite angloamericane assieme ai resti della Brigata al-Quds baathista, a parte due Ayatollah di poco conto e i cosiddetti sciiti patriottici, gli sciiti non fanno resistenza all’occupazione in Iraq, soprattutto non la fanno di certo i filo-Iran SCIRI e Moqtada, accusati dello sceicco dell’Associazione degli Ulema Iracheni Al-Dhari di aver sterminato centinaia di migliaia di civili nei massacri settari con la complicità americana. Ora dimmi un po’ dove lo sciismo, salvo Hezbollah in Libano, si oppone davvero armi in pugno alla tirannia globale israelo-americana. Io da parte sunnita ti cito l’eroica guerriglia antimperialista in Iraq, Afghanistan, Somalia, Nord Africa e Sud est asiatico, queste sono le vere frontiere della lotta reale agli americani e ai loro vassalli.

  33. hafiz says:

    Nel Nom edi Allah il Clemente

    Dhaki dimentica però delle centinaia di miliaia di vittime sciite durante il regime di Saddam , appoggiato dai sunniti , qui ci scordiamo sempre eh?

    Chi progetta le stregi degli sciiti in Iraq è il Mossad e i salafiti sono il braccio , S.E.Moqtada ha già detto che sono state delle spie e degli infiltrati a infangare la figura delle brigate del Mahdi , quanto lo Sciri reagisce alle stragi fatte dalle milizie sunnite ,( sempre a fare le vittime quando siete stati sempre i carnefici) ogni giorno muoiono gli sciiti in Iraq , 9 vittime su 10 sono sciiti e poi mi dici chi combutta con gli americani , anche la Jihad Islamica in Palestina è sciita comunque.

    Sarebbe auspicabile che non muoia nessuno sopratutto per gli interessi sionisti , ma là in Iraq non è in atto una guerra settaria ma civile ed è fuori controllo , più ci sono le vendette maturate in 30 anni di dura oppressione.

  34. Continui attacchi a moschee sciite. Nei luoghi sotto il controllo usa penso siano fatte con il consenso (se non l’appoggio) degli occupanti e dei loro eserciti mercenari.

    Se non volete fare il gioco degli americani cominciate a evitare questi episodi.

  35. kelebek says:

    Per Hafiz n. 28

    Vedi, fai benissimo a fare una tua critica al Campo.

    Il problema, però, è che spesso fai la prima critica in maniera impulsiva e insostenibile (come quella dei “sodomiti ecc.”); poi qualcuno te lo fa notare, e fai una seconda critica (come questa) ragionata.

    Siccome riconosco questo processo, non me la sono presa per la tua prima critica, però – se ti posso dare un consiglio spassionato – quando scrivi, è meglio evitare la critica di puro impulso, e partire direttamente con quella ragionata.

    Conosco molto meno Mujahid, e quindi non mi permetto di fare una critica al suo metodo, che pure sarebbe dovuta per motivi di equità.

    In ogni caso, ripeto il mio invito a dichiarare una tregua.

    Miguel Martinez

  36. Mujahid says:

    >Saddam , appoggiato dai sunniti , qui ci scordiamo sempre eh?

    Chi progetta le stregi degli sciiti in Iraq è il Mossad e i salafiti sono il braccio , S.E.Moqtada ha già detto che sono state delle spie e degli infiltrati a infangare la figura delle brigate del Mahdi , quanto lo Sciri reagisce alle stragi fatte dalle milizie sunnite<
    No, Hafiz, per niente, questa è leggenda e disinformazione contro realtà e informazione. In Iraq in Gruppi della Jihad sunnita sono impegnati nella guerriglia antimperialista REALE, SUL CAMPO, che vede come obiettivi le forze d’occupazione e le milizie sanguinarie sciite che le fiancheggiano (oltre ai miliziani dei clan “sunniti” apostati filo-governativi). Le milizie sciite settarie sono state arruolate sin dall’inizio per innescare la guerra civile da Negroponte, hanno partecipato alle peggiori carneficine, l’Iran ha subito riconosciuto l’amministazione Bremer, non gli sciiti del governo fantoccio creato successivamente, Bremer, l’uomo degli yankee. Al Qa’idah ha dovuto dichiarare guerra alla Badr e compagnia filo-Iran per questa ragione. I ragazzi di Moqtada hanno trucidato donne e bambini con il trapano, se pure volessimo attribuire le morti sciite ad Al Qa’idah queste corrisponderebbero al 2% degli iracheni trucidati dai sadristi e dalla Badr, capito ??? Saddam noi lo accettavamo come voi accettate gli alawiti in Siria che hanno sterminato i rivoluzionari sunniti, e almeno lui è morto resistendo all’occupazione e rifiutando di farsi comprare, per questo lo hanno consegnato a Moqtada dopo un processo farsa, e Saddam dava i soldi ai martiri palestinesi e alle famiglie SENZA CHIEDERE UN TORNACONTO GEOPOLITICO, mica come hanno fatto gli Assad, alleati di Israele durante la guerra civile in Libano e ’antisionisti’ solo per la questione del Golan, o come l’Iran che sta tentando di crearsi un impero politico su tutta la regione, anche grazie alle guerra U$a.

  37. hafiz says:

    Nel Nome di Dio

    Io mica difendo gli eccessi dei miliziani , chi sbaglia deve pagare o sunnita o sciita , appoggiavate anche saddam quando nel 1991 massacrò a bassora centinaia di insorti sciiti , lasciati solo dagli americani e noi abbiamo la memoria lunga.

    Al-Qaeda essendo un movimento salafita odia gli sciiti ne più ne meno e anche se fossero i più bravi del mondo , i più pii e i più moderati li vedrebbe (e li vede) come i peggiori dei miscredenti.

    Ripeto è un problema politico non religioso e poi S.E.Moqtada ha chiarito che lui non c’entra con l’esecuzione di Saddam e che è stata una trappola per far si che i sunniti lo credessero e difatti il suo portavoce in pellegrinaggio a Mecca è stato arrestato dai sauditi quando quache mese prima si andava d’accordo , segno che i sionisti hanno raggiunto gli obbiettiivi.

    In più i kamikaze che si fano saltare in aria nei mercati e nelle strade non sono certe gente della cia o del mossad , ma fanatici prezzolati venuti su in uan cultura di odio quale è il whabbismo e nemici storici degli sciiti , siamo onesti sù.

  38. Mujahid says:

    Non è vero, non è vero, non è vero.

    Lo shaykh al-Zawahiri (considera quanto ho già detto) come Usama bin Ladin hanno chiesto varie volte agli sciiti di cessare gli attacchi contro la popolazione sunnita facendo appello all’unità contro l’occupazione, appelli inascoltati dalla Chiesa sciita irachena che ha proseguito la sua alleanza genocida con l’occupazione.

    E’ vero che il sunnita ortodosso è dottrinalmente avverso allo sciita rafidita (che oltraggia i Califfi ben guidati ecc.ecc.) ma Bin Ladin riallacciandosi al pensiero unitario dei primi Fratelli Musulmani (il palestinese shahid Abdallah Azzam vero ideologo di Al Qa’idah stava con i Fratelli, e Bin Ladin come ha ben -detto il troll di Audace, eh ?- è stato fortemente influenzato dai fratelli Qutb, senza parlare del medico egiziano Zawahiri che era proprio nella Fratellanza e un seguace convinto del pensiero di al-Banna) considerava ogni qualsiasi settarismo come una trappola americano-ebrea e annoverava l’Iran khomeinista tra i paesi musulmani usciti dall’orbita americana (E QUI FORSE SI SBAGLIAVA, eh ??). E’ la condotta degli sciiti che ha portato a questo macello di stragi settarie, e questa condotta è STORICA guarda caso, come mai ??? La colpa non è di Al Qa’idah, che è l’unica visione del mondo e formula di combattimento islamica contro gli Imperialismi mondiali davvero apprezzabile metapoliticamente parlando, perché opposta ad ogni forma di imperialismo e dittatura e portabandiera dell’unità islamica rivoluzionaria.

  39. hafiz says:

    Nel Nome di Dio il Giusto

    Certo ti auguri che le falsità sulla Shià sia appunto falsità ma non fai nulla per dimostrarlo , anzi le tiri sempre fuori , io credo che tu ti difendi l’indifendibile , fanatici come Bin Laden o al Zawhairi pupazzi in mano americana , l’ultimo capo di al-qaeda in Iraq è risultato un attore , fa te.

    E’ storia comunque che sono sempre stati i sunniti a massacrare gli sciiti dei 12 Imam 11 li avete assasinati tutti voi e già da qui dà da pensare , tutti trannel’Imam Mahdi ( che Allah lo affretti).

    Zawairi si è schierato più volte contro gli sciiti in Iraq e una alleanza con i salafiti di al-qaeda è improponibile , come con i deobandi talebani.

  40. Mujahid says:

    L’alleanza è improponibile perché

    1. Voi siete sottomessi al magistero sciita e lo dovete obbedire;

    2. Un solo sciita non conta nulla;

    3. Il magistero sciita è alleato dei nemici dell’Islam come sempre;

    Noi sunniti amiamo la Ahl-l-Bayt (la Famiglia del Profeta) anche più di voi che odiate ‘Aisha e che infamate lo stesso Ali accusandolo di aver avuto in possesso un Corano differente da quello di Uthman e di non averlo rivelato alla sua comunità. Noi amiamo sia i sahabah che l’ahl-l-bayt mentre voi siete una setta sorta successivamente ispirata alle diatribe tra i puri credenti di ahlu-s-Sunnah wa-l Jama’ah. Ali e Husayn erano sunniti perché seguivano la Sunnah di Muhammad e non la sunnah rafidita, avrebbero condannato il vostro shirk sui Mausolei ! I nostri hadith dicono di amare Husayn, ma non di semi-divinizzarlo, idem per il resto della Gente della Casa.

  41. hafiz says:

    Nel Nome di Dio il Clemente

    Te è forse è meglio se studi seriamente , noi imfamiamo Ali? ma sei impazzito? non esiste nessun secondo Corano , queste sono menzogne messe in giro dai nemici dell’Islam , c’è un solo Corano e unico.

    La Santità è un concetto diverso da voi e non è questione di idolatrare nessuno che è shirk.

    Durante il mese di muharram del calendario Islamico, ogni anno gli Sciiti commemorano l’evento di ‘Ashura sulla piana di Karbala ove ebbe luogo il martirio dell’Imam Husayn, pace su di lui. Questo tipo di commemorazione non è estraneo agli insegnamenti dell’Islam.

    Una manifestazione di sofferenza nel Santo Corano

    Nella sura al-Dhariyat è riportato che Sara, pace su di lei, si colpì il volto quando le fu detto che avrebbe concepito un figlio:

    “Poi la sua moglie venne avanti piangendo, si colpì il volto e disse:- Una vecchia donna sterile!-”[1]

    Se colpirsi il volto fosse stata un’azione riprovevole al cospetto di Allah, gloria a Lui l’Altissimo, Egli lo avrebbe fatto notare.

    Il nobile Profeta (S) pianse per l’Imam Husayn (as)

    Il nobile Profeta, pace su di lui e la sua famiglia, già prima dell’evento di ‘Ashura pianse per l’Imam Husayn, pace su di lui. Il famoso sapiente Ahmad Ibn Hanbal ha riportato quanto segue:

    “‘Ali Ibn Abi Talib [nei pressi di Ninevah] disse:- Una volta mi recai dal Profeta, vidi i suoi occhi lacrimare e gli chiesi: ‘O Messaggero di Allah chi ti ha reso sconvolto? Perché i tuoi occhi sono bagnati dalle lacrime?’. Egli disse: ‘Jibril è venuto e mi ha informato che Husayn sarà ucciso vicino il fiume Eufrate’. Poi egli disse: ‘Vuoi sentire la terra ove egli sarà ucciso?’. Egli tese la sua mano, raccolse un pugno di terra e me la diede. Non sono più riuscito ad impedire alle lacrime di scendere dai miei occhi.’-”[2]

    L’annotatore del “Musnad” definisce l’isnad di questa tradizione come sahih e scrive che Najayy non è l’unico a narrarla dall’Imam ‘Ali, pace su di lui.

    Il dolore del beduino

    Nel “Muwatta” di Malik è stato riportato quanto segue:

    “Un beduino giunse dal Messaggero di Allah battendosi le mani sul petto e strappandosi i capelli e gli disse:- Sono rovinato-. Il Messaggero di Allah gli chiese:- Perché?-. Egli disse:- Ho avuto un rapporto sessuale con mia moglie mentre digiunavo nel mese di Ramadan-. Il Messaggero di Allah gli chiese:- Sei in grado di liberare uno schiavo?-. L’uomo rispose:- No-. Allora gli chiese:- Sei in grado di donare un cammello?-. L’uomo rispose:- No-. Allora disse:- Siediti-. Alcuni compagni portarono un grosso cesto di datteri al Messaggero di Allah ed egli disse al beduino:- Prendi questo cesto e donalo come sadaqa-. L’uomo disse:- Non vi è nessuno piì bisognoso di me-. Allora gli disse:- Mangiali e digiuna un giorno per recuperare quello in cui hai avuto il rapporto sessuale-”[3]

    Si noti il fatto che mentre il beduino si betteva il petto e si strappava i capelli in presenza del nobile Profeta, pace su di lui e la sua famiglia, questi non fece nessuna obiezione né gli probì l’atto.

    Il lutto di Bilal

    Il sapiente ‘Abdul Haqq al-Dehlavi descrive gli eventi che ebbero luogo durante la malattia fatale del nobile Profeta, pace su di lui e la sua famiglia, nella sua opera “Mudarijun al-Nubuwwa”:

    “Bilal uscì colpendosi la testa e piangendo ad alta voce”[4].

    Anche in questo caso nessuno dei compagni fece nessuna obiezione al comportamento di Bilal, il muezzin prescelto del nobile Profeta, pace su di lui e la sua famiglia. Inoltre in quel momento il nobile Profeta, pace su di lui e la sua famiglia, era ancora vivo. Come si può proibire un simile atto in occasione del martirio dell’Imam Husayn, pace su di lui?

    Il lutto delle mogli del nobile Profeta (S)

    Al-Tabari riporta quanto segue:

    “’Abbas riporta che ‘Aisha ha detto:- Il Messaggero di Allah morì sul mio petto quando era con me e io non ho fatto torto alcuno su di lui. E’ stato a motivo della mia ignoranza e giovinezza che il Messaggero di Allah morì accanto a me. Poi posi la sua testa su un cuscino, mi battei il petto e mi colpii il volto assieme ad altre donne-”[5]

    In accordo al “Musnad” di Ibn Hanbal, ‘Aisha commemorò la dipartita del nobile Profeta, pace su di lui e la sua famiglia,con altre donne colpendosi la testa.

    Il lutto di Fatima al-Zahra (as)

    Il sapiente ‘Abdul-Haqq al-Dehlavi riporta quanto segue:

    “Quando Fatima al-Zahra seppe [la falsa notizia] del martirio del Messaggero di Allah a Uhud, essa uscì di casa colpendosi la testa”[6]

    Si noti che Fatima al-Zahra, pace su di lei, è dichiarata esente da ogni sorta di peccato e impurità in accordo al versetto al-Ahzab:33.

    Le espressioni di lutto sono una reazione naturale di uno specifico stato umano. Chi, in questo mondo, può affermare con certezza di non piangere o di non colpirsi se uno dei suoi cari viene a mancare?

    I nemici dell’Ahl al-Bayt condannano le commemorazioni di ‘Ashura perché non comprendono la tristezza di questo evento, non abbracciano con il cuore gli insegnamenti che sono dietro questo episodio storico, non realizzano la portata spirituale dell’Imam Husayn, pace su di lui.

    In realtà non vi è niente di male nel battersi le mani sul petto, colpirsi la testa e il viso, al fine di mantenere vivo il messaggio di questo grande uomo!

    [1] al-Dhariyat-29.

    [2] al-Musnad Ibn Hanbal, hadith 209-210.

    [3] “al-Muwatta” di Malik, vol. 18, n. 18.9.29.

    [4] al-Dehlavi, “Mudarijun al-Nubuwwa”, vol. 2, p. 544.

    [5] al-Tabari, “Tarikh”, vol. 9, p. 183.

    [6] al-Dehlavi, “Mudarijun al-Nubuwwa”, vol. 2, p. 163.

  42. Mujahid says:

    Hafiz, non ti preoccupare, in base alla nostra Sunnah e al nostro Consenso voi commette del palese shirk, e su questo non c’è neanche bisogno di discutere. La divisione Sunnah/Sc’ia non si risolverà fino al Giorno del Giudizio, perché le due dottrine confliggono immancabilmente e irrimediabilmente, io ho già spiegato che la questione del settarismo dipende da voi (o meglio dall’Iran e dalla Chiesa sciita, oltrecché dai contenuti shockanti per noi sunniti del vostro credo), abbiamo espresso i nostri pareri, è inutile continuare a discutere a questo punto. Io continuerò nei limiti delle mie possibilità a intervenire PER CONFUTARE chi sparge menzogne e insulti contro fratelli ingiustamente arrestati e demonizzati la cui colpa è quella di professare il Giusto Patto e di sostenere la Resistenza Islamica pretendendo addirittura di farsi portavoce dei musulmani.

  43. utente anonimo says:

    Che Al Qaeda serva agli interessi degli americani è sotto gli occhi di tutti.

    ??????

    Francesco

    :D : :(

  44. utente anonimo says:

    Carissimi,

    la disputa teologica è interessante ma complicata da seguire per i termini intraducibili o non tradotti.

    Le illazioni geopolitiche fanno sembrare Calderoli un novello Metternich, ma è questo il genere di cose che si scrivono sui giornali “oltre Occidente”?

    Perchè allora inizio ad avere paura.

    Francesco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>