Misteri di Stato

A proposito della Legge Ruben-Mastella, si sa, al momento, quanto segue.

Nei giorni precendenti al Consiglio, è stato impossibile avere la bozza della legge: alcuni uffici dicevano che il testo probabilmente non esisteva, altri rispondevano che era praticamente la prima volta nella storia che non si riusciva ad avere un simile testo.

Repubblica ha mezzi diversi da noi, e quindi ha potuto citare dal testo con un giorno di anticipo; altri si sono dovuti accontentare della relazione illustrativa, che del delitto di lesa storicità non fa menzione.

Nel pomeriggio di giovedì, mi chiamano per dire che il testo è stato approvato all’unanimità dal Consiglio dei Ministri.

La mattina dopo, leggo sui giornali che il testo è stato però stravolto, già nel titolo, che diventa:

DISEGNO DI LEGGE: Norme in materia di sensibilizzazione e repressione della discriminazione razziale, per l’orientamento sessuale e l’identità di genere. Modifiche alla legge 13 ottobre 1975, n. 654. 

A quanto dice Repubblica, non parlerebbe più di revisionismo storico, ma semplicemente reintrodurrebbe le durissime pene previste dalla Legge Mancino (che a sua volta aveva modificato la legge citata nel disegno di legge) e ridotte alla fine della precedente legislatura, aggiugendo ai delitti punibili quelli riguardanti "l’orientamento sessuale e l’identità di genere".

Trovo leggi di quel tipo inutili, discutibili ed eccessive. Non è quasi mai stata applicata; la feroce ondata di islamofobia e ziganofobia di questi anni non ne è stata nemmeno sfiorata; e non mi piace per nulla il precedente di una legge che nel primo paragrafo contiene le parole, "è punito… con la reclusione sino a tre anni chi diffonde in qualsiasi modo idee", anche se quelle idee poi non sono certo mie.

Quasi quasi mi dispiacerebbe vedere il prossimo Moderato che mi scrive costretto a tre anni di carcere, con lavori forzati (articolo 1-bis, A), per aver detto, "‘sti messicani li manderei tutti a sgobbare in miniera".

Però la legge Mancino se ne dorme inutile nel suo cassetto da anni, e quindi non deve preoccupare più di tanto. La notizia vera è un’altra.

Il 15 gennaio, Angela Merkel aveva proposto al consulto dei ministri degli interni europei a Dresda "far vietare il negazionismo in tutta l’Europa". Lo stesso giorno, Mastella aveva lanciato "un appello affinché il negazionismo della shoah diventi reato in tutti i paesi dell’Unione Europea": trattandosi di un comunicato stampa suo, la scelta dei termini non può essere un equivoco giornalistico.

Insomma, in Consiglio dei Ministri, sarebbe entrata una legge contro il revisionismo storico, ed è uscita la solita legge Mancino.

Dicono che la discussione sia stata molto accesa, che il testo sia stato trasformato radicalmente grazie all’appello dei duecento storici contro una legge che limitasse la libertà di ricerca.

Fatto sta però che nemmeno adesso si riesce a avere una copia di ciò che effettivamente è uscito dal Consiglio dei Ministri (sul sito del governo si trova solo il titolo del disegno di legge). In ambienti parlamentari, dicono che ci stanno ancora lavorando. 

Print Friendly
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , . Bookmark the permalink.

9 Responses to Misteri di Stato

  1. «Fatto sta però che nemmeno adesso si riesce a avere una copia di ciò che effettivamente è uscito dal Consiglio dei Ministri (sul sito del governo si trova solo il titolo del disegno di legge). In ambienti parlamentari, dicono che ci stanno ancora lavorando.»

    Il che la dice lunga, mi sembra :-)

    Ti dovrebbero inventare…

    Viatrix

  2. utente anonimo says:

    insomma parrebbe che non ci aspettino tempi bui come qui qualcuno aveva , in modo un po’ precipitoso, paventato:-)

    maria

  3. utente anonimo says:

    comunque qualche giorno fa il Presidente della Repubblica ha detto testualmente che l’antisionismo e l’antisemitismo sono la stessa cosa…sono scioccato, sinceramente da Napolitano non me lo sarei aspettato

  4. utente anonimo says:

    in effetti in questi casi il cuore caldo andrebbe accompagnato con la mente fredda

    stiamo a vedere come va a finire

    :-)

    roberto

  5. utente anonimo says:

    Beh, credo che nessuno si aspettasse incursioni di massa dei CC in casa dei lettori di Kelebek :-))

    Ma resterebbe pur sempre un brutto rospo da mandar giù per me, e per questo continuerò a sperare fino all’ultimo che il ddl venga modificato…

    Z.

  6. per anonimo #3

    che ti aspettavi da un comunista???

    E’ quindi ora di dire che in Italia questa democrazia non è mai esistita, se volete sapere di più di quello che penso venite sul mio blog e leggetevi l’ultimo post tanto non è lungo….

  7. utente anonimo says:

    Certe volte c’è da esser contenti che le leggi, in Italia, finiscano sempre con il venir fatte all’italiana.

    la timida donzella

  8. dantem says:

    Spero tanto che sia ‘na roba all’italiana.

    Finché durerà la “guerra al terrorismo” il minestrone si farà sempre più fitto.

  9. utente anonimo says:

    Che il mastelloide vada a farsi fottere…continuerò ad essere cazzuto e antizion,con tanto di band al seguito:i Total Gestapo,true black norsk metal

    by max6x

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>