Da Pollo Lesso a Pollo Leso

Google è quella cosa, che se digiti "Bush serial killer", il primo risultato (di 1.860.000) definisce il presidente degli Stati Uniti "America’s Biggest Serial Killer". Provate a cercare "Berlusconi ladro" o "Ratzinger Nazi", e troverete un quadro più o meno simile.

Ora, cosa pensereste di un signore che fa scrivere a Google dicendo loro di non indicizzare alcune pagine perché in quelle pagine, lui viene definito un "pollo", un "cretino", un "cialtrone" e il "giullare di via del Corso"?

E’ successo davvero.

I vecchi frequentatori di questo blog si ricorderanno sicuramente di Aldo Torchiaro. Si tratta di un microscopico giornalista romano – sembra che abbia perso il posto anche nel sanmarino dei quotidiani italiani, L’Opinione – che abbiamo scelto però come simbolo di un certo modo approssimativo di fare giornalismo.

Ci siamo divertiti, a suo tempo, a pilotare alcune sue bizzarre "inchieste", per poi conferirgli il premio Pollo d’Oro 2005.

Vengo a sapere che alcuni mesi fa gli avvocati Leonardo Bugiolacchi e Sabrina Montagna hanno scritto al signor Google minacciandolo di azioni legali nel caso in cui non adempia a una "richiesta urgente eliminazione indicizzazione pagine web di contenuto lesivo dell’onore e della reputazione del sig. ALDO TORCHIARO".

In particolare, chiedono che si censurino il blog Salamelik di Sherif el-Sebaie, il blog Kelebek e Indymedia.

Bugiolacchi (un cognome che voglio usare da qualche parte, è troppo simpatico) e Montagna chiedono la deindicizzazione di kelebek.splinder.com/tag/torchiaro perché

"consente di accedere alla pagina, ove si legge un articolo, datato sabato 17 dicembre 2005, nel quale è presente un collegamento ipertestuale inserito sull’espressione "il premio pollo d’oro 2005", il quale consente di accedere ad altro articolo, di data 8 settembre 2005, contenente informazioni dal carattere all’evidenza lesivo dell’onore e della reputazione personale e professionale del sig. Torchiaro (tra le frasi: "Devo confessare che uno dei motivi principali è stata la faccia di Aldo Torchiaro. Sembra uno a cui potresti vendere il Colosseo due volte" e, più avanti, "Abbiamo confidato un po’ sulla sua stupidità"."

Ma il divertimento non finisce qui. I tutori legali di Aldo Torchiaro chiedono anche di deindicizzare una pagina del blog Salamelik perché:

"consente di accedere alla pagina, ove si trova un articolo, datato 20 settembre 2005, dal titolo "Il giullare di Via del Corso", il quale si apre con la medesima foto di cui alla pagina precedentemente descritta, nella quale sul naso del Torchiaro, con fotomontaggio, è apposta una grossa pallina rossa che conferisce un aspetto clownesco".

aldo torchiaro giornalista

aldo torchiaro giullare

          
  Un confronto tra due immagini di Aldo Torchiaro (quella a sinistra è sicuramente originale) fa sospettare all’avvocato Bugiolacchi che la foto a destra sia un montaggio, forse confezionato da un astuto falsario mediorientale: è quasi sicuro che Aldo Torchiaro non abbia una grossa pallina rossa sul naso.

Infine, si chiede di rendere invisibile una pagina di Indymedia, che contiene un articolo intitolato "il testamento del cretino".

Inutile dire che, a quattro mesi circa dalla lettera di Bugiolacchi e Montagna, tutti i link sono ancora lì.

Ringrazio comunque l’avvocato Bugiolacchi, perché il suo accorato appello ha smosso la mia pigrizia.

Da un anno, mi promettevo di mettere tutto il materiale su Aldo Torchiaro sul mio sito, che è molto più visibile da Google di quanto sia questo blog. Adesso l’ho fatto.

Come dice Michael Moore, deindex this.

Comunque, a pensarci, è veramente incredibile.

La seconda volta, il Colosseo non glielo abbiamo mica venduto noi.

Aldo Torchiaro se l’è comprato da solo.

Print Friendly
This entry was posted in giornalisti cialtroni and tagged , , , . Bookmark the permalink.

5 Responses to Da Pollo Lesso a Pollo Leso

  1. utente anonimo says:

    Aldo Torchiaro è bene che faccia il callo al suo cognome , lo torchieremo :P Rumi

    Deformazione professionale da sbirro privato?:-)

    Ciao

    Ritvan

  2. Noo….. Miki,sei stato duro…. Torchiaro è giovane,bello,inteligente,simpatico.Perchè non lo si lascia campare???

  3. utente anonimo says:

    Azz, miguel, aldo torchiaro in tutto il suo splendore. Strabuzzo gli “occhialetti”, come credo avrà fatto mister google leggendo la sua richiesta. Capacissimo uno così di comprare il colosseo per poi lamentarsi che però non l’hanno avvertito degli spifferi che c’erano.p

  4. paniscus says:

    TorChiaro vuol dire che lui è una Torre della Civiltà Occidentale, che illumina i popoli barbari e ignoranti.

    Oppure, alla romanaccia, sta per: “Toh!… ‘r Chiaro!”

    Che si traduce più o meno: “Ma guarda chi si rivede! Quello pallido!”

    Oppure, in alternativa: “Chi l’avrebbe detto? Ecco quello che si fa capire tanto bene!”

    ciao

    Lisa

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>