“Che nome gli metterò? Lo voglio chiamar Pinocchio” (I)

“C’era una volta…- Un re! – diranno subito i miei piccoli lettori.

No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno.”

Mi sono spesso chiesto, come fa una persona che occupa un posto molto influente nella società, a perdere il proprio tempo cercando sistematicamente di rovinare la vita a operai e venditori ambulanti sconosciuti, nonché a traduttori di manuali tecnici e piccoli editori?

Come fa a inventarsi complotti inesistenti in cui coinvolgere questi disgraziati, mettendo abilmente insieme fatti veri ma insignificanti, voci e pure e semplici invenzioni?

Come si fa, in una parola, a essere Magdi Allam?

Non mi accontento della spiegazione semplicistica, “lo fa per i soldi”. Certo, sembra che ci sia un rapporto causa ed effetto, ad esempio tra la dichiarazione fatta recentemente da Magdi Allam:

“noi vincitori del Premio Dan David vi diciamo “Grazie Israele”, vi diciamo “Noi amiamo Israele”, vi diciamo “Siamo tutti israeliani”, vi diciamo “Viva Israele”, vi diciamo “Am Israel hay”!

e il fatto che abbia pronunciato queste parole mentre spartiva con altri tre individui un premio da un milione di dollari offerto proprio da un’agenzia israeliana.

Poverissimi soldati indios hanno sparato a Che Guevara per mille volte di meno.

Ma in Magdi Allam c’è anche qualcos’altro.

A rivelarci con straordinario candore il percorso di tragedie che trasformano un bambino del Cairo in un Pinocchio d’Egitto, è lo stesso Magdi Allam. Lo fa nel suo ultimo libro, dal pittoresco titolo, Io amo l’Italia, ma gli italiani la amano?

E’ un libro, come dire, candido, anche se privo di ogni traccia di ironia:

“Odio spinare il pesce. O me lo portano spinato o preferisco non mangiarlo” (p. 69).

Partiamo dal titolo del libro.

Io non sono nato in Italia, ma ho acquisito la cittadinanza italiana. Come Magdi Allam, insomma.

Ora, io penso prima di tutto ai luoghi. Ci sono luoghi che mi piacciono molto. Ad esempio, Mantova, durante la fioritura dei fiori di loto. Una sensazione di profonda gioia, che però è temperata razionalmente dal sospetto che i bellissimi palazzi che vedo saranno stati costruiti con il sangue della gente.

Ci sono italiani  cui voglio molto bene. Come ci sono altri che mi stanno antipatici. E in linea di massima, non mi sembrano terribilmente diversi dagli altri abitanti di questo pianeta.

Ci sono culture in Italia che mi affascinano, da quella siciliana a quella veneta, senza che le santifichi: ma proprio perché sono culture su cui l’Italia si è imposta, non so quanto si possano definire “italiane”.

Per quanto riguarda la storia, come si fa ad amare indiscriminatamente Giulio Cesare, Bruto, i Borgia, Roberto Bellarmino, Giordano Bruno, Pio Nono, Garibaldi, Mussolini, Pertini, Berlusconi e Bertinotti?

Quando qualcuno mi urla, “amo l’Italia!”, e non in riferimento alla nazionale di calcio, mi viene il sospetto che sia innamorato soprattutto di qualche propria ossessione personale: quella sì priva di sfumature e contraddizioni.

Il libro di Magdi Allam è uno splendido racconto psicanalitico dei traumi da cui nasce una simile ossessione. E per questo suo valore generale, gli dedicheremo diverse puntate.

(Continua…)

Print Friendly
This entry was posted in giornalisti cialtroni, Magdi Allam and tagged , , , . Bookmark the permalink.

79 Responses to “Che nome gli metterò? Lo voglio chiamar Pinocchio” (I)

  1. utente anonimo says:
  2. utente anonimo says:

    Un po’ eccessivo come commento…

    JZ

  3. utente anonimo says:

    PiNoCcHiO :

    Ho sentito vociferare di un libello (pare anonimo) che disvelerebbe tutto il Simbolismo Massonico del Mazziniano Collodi in “Pinocchio*” _che avrebbe persino simpatie Sataniste (!!!)_ qualcuno ne sa qualcosa ?

    ….Direi che siamo nel….Topic !

    Davide E.F. R.N.

    * L’ Ayatollah ed Noèter ;-) Card. G. Biffi prima aveva maledetto l’ intera opera….poi ha deciso di risparmiare solo il Cripto-Cristiano Mastro Geppetto e di stramaledire il Massone Filo-Satanista Mastro Ciliegia ….di + non so !

  4. utente anonimo says:

    Personaggi tipo Magdi Allam ci sono anche in Iran; Akbar Gangi, è un “intellettuale” iraniano che questi giorni pira nelle capitali europee per raccogliere vari premi, era finito in galera per reato di opinione, cosa che in Iran esiste per legge,quando si collega direttamente alla sicurezza nazionale, ha finito il proprio periodo di prigionia ed è uscito, sano come un pesce e vispo più di prima, nessuno li ha impedito di uscire e nessuno li impedirà di rientrare, se non fa qualcosa contro la sicurezza del paese ma egli parla liberamente, come parla Allam, dell’Islam in Iran criticando l’Islam politico.

    Ho letto un suo libro(“onorevole l’emininza grigia”, parla di Rafsanjani senza fare il suo nome)è su diverse cose la penso come lui ma ho le mie critiche da fare quando, anche lui come Allam, chiude gli occhi su ciò che rappresentano l’America e isarele, in quanto l’ideologia imperlialista e particolarmente anti islamica.

    Recentemente aveva detto: “il nucleare è un diritto, per israele, per l’America, per l’India e anche per l’Iran, se questo fosse un sistema democratico, ma ora non lo è perché non cé democrazia” e su questo è stato criticato da tutto il settore progressista, il quale considera Gangi un “estremista”!

    reza

  5. utente anonimo says:

    “* L’ Ayatollah ed Noèter ;-) Card. G. Biffi ”

    Davide, a volte ti amo. :-)

    PS

    Am Israel hay!

    e ora, cacciatemi 300.000 dollari, facciamo cifra tonda, mi accontento!

    Paolo

  6. utente anonimo says:

    >Poverissimi soldati indios hanno sparato a Che Guevara per mille volte di meno.<
    Beh, credo che sia tutta una questione di proporzioni. Per Allam 250 mila dollari sono più o meno quel che 250 dollari sono per un povero indio boliviano. E gli indios si sa, son gente concreta, terra-terra, preferiscono l’uovo oggi alla gallina domani. Se aspettavano che el “Che” facesse la sua revolucion, costruisse anche in Bolivia quei bei campi di concentramento del modello cubano e li mettesse di guardia, offrendo il doppio, ossia 500 dollari per ogni fuggiasco fucilato alla schiena, campa cavallo!:-).

    Ciao

    Ritvan

  7. utente anonimo says:

    >E’ un libro, come dire, candido, anche se privo di ogni traccia di ironia MM<
    Che Magdi Allam non sappia dove stia di casa l’ironia è cosa nota. Come tutti i fanatici, del resto. Eccezione che conferma la regola, Stalin. Anche se ho dei forti dubbi che quest’ultimo fosse un fanatico; credo piuttosto che fosse un pragmatico figlio di p… molto sanguinario e assetato di potere.

    >”Odio spinare il pesce. O me lo portano spinato o preferisco non mangiarlo” (p. 69).<
    Oddio, che orrore! C’è una cosa che mi accomuna ad Allam!:-) Del resto, gli albanesi accaniti carnivori, apprezzavano poco il pesce, che fosse con lische o senza. E hanno coniato il motto:”Meglio mangia e lecca (l’osso-n.d.r.) che mangia e sputa (le lische-n.d.r.)”.

    Ma del resto si sa che Mehmet Ali, il fondatore dell’Egitto moderno era albanese:-).

    Ciao

    Ritvan Contagiato dal Nazionalismo.

  8. utente anonimo says:

    “* L’ Ayatollah ed Noèter ;-) Card. G. Biffi ”

    >Davide, a volte ti amo. :-) Paolo<
    Anch’io. Ma, a diferenza di te, io sono ricambiato:-).

    >PS Am Israel hay!

    e ora, cacciatemi 300.000 dollari, facciamo cifra tonda, mi accontento!

    Col c..zo! Mica ti spacci per “musulmano” tu! E’ l’essere “musulmano” che aumenta enormemente il valore della pellaccia “abbronzata” di Allam sul mercato israelitico.

    Ciao

    Ritvan

  9. utente anonimo says:

    >Personaggi tipo Magdi Allam ci sono anche in Iran;<
    Non vedo alcun nesso fra Allam e Akbar Gangi. Quanti minuti di carcere ha fatto Allam?

    >Akbar Gangi, è un “intellettuale” iraniano<
    Che uso delicato delle virgolette! Se fosse un proletario che dice pane al pane e vino al vino ti farebbe forse schifo?

    >che questi giorni pira nelle capitali europee per raccogliere vari premi,<
    Meritatissimi, al contrario di Allam. Lui combatte per la democratizzazione del proprio paese, Allam no, anzi, Allam invita – non troppo velatamente – il regime del proprio paese d’origine (che proprio democratico non è, come il regime iraniano, del resto) a reprimere ancor più duramente anche i movimenti religiosi pacifici e in Italia vuole impedire la costruzione di moschee. Come vedi, c’è una bella differenza sul concetto di democrazia fra i due.

    >era finito in galera per reato di opinione, cosa che in Iran esiste per legge,quando si collega direttamente alla sicurezza nazionale,<
    Collegamento “ad minchiam” che ogni scagnozzo di un regime illiberale può facilmente appioppare a chiunque la pensi diversamente dal regime stesso.

    >ha finito il proprio periodo di prigionia ed è uscito, sano come un pesce e vispo più di prima,<
    Dispiace, eh?:-). Beh, ha dovuto fare un lungo sciopero della fame e testimoni che lo hanno potuto visitare all’ospedale hanno parlato di fratture e segni di percosse. Sarà caduto dalle scale? (Vedi sito: http://72.14.221.104/search?q=cache:0vg1SHL3NfkJ:www.megachip.info/modules.php%3Fname%3DSections%26op%3Dprintpage%26artid%3D1657+%22akbar%2Bgangi%22&hl=it&gl=it&ct=clnk&cd=5&lr=lang_it Il sito è legato ad un tipetto come Giulietto Chiesa, non esattamente un “servo degli amerikani”)

    >nessuno li ha impedito di uscire e nessuno li impedirà di rientrare,<
    Beh, questa è una delle ragioni per cui non ho definito quello degli ayatollah un “regime totalitario”, bensì “autoritario”.

    >e non fa qualcosa contro la sicurezza del paese<
    Come p.es. incontrare qualcuno dell’opposizione repubblicana iraniana all’estero?:-). O dire che le centrifughe atomiche degli ayatollah dovrebbero essere monitorate scrupolosamente dall’AIEA?

    >ma egli parla liberamente, come parla Allam, dell’Islam in Iran criticando l’Islam politico.<
    Beh, per considerare i suoi 6 anni di galera scontati fino all’ultimo come “parlare liberamente” ci vuole un bello sforzo di fantasia!

    >Ho letto un suo libro(“onorevole l’emininza grigia”, parla di Rafsanjani senza fare il suo nome)<
    E ti credo che non fa il suo nome, altrimenti gli anni di galera raddoppiavano, magari per aver leso l’onorabilità di un ex-presidente e indebolito in tal modo la sicurezza nazionale:-).

    >è su diverse cose la penso come lui ma ho le mie critiche da fare quando, anche lui come Allam, chiude gli occhi su ciò che rappresentano l’America e isarele, in quanto l’ideologia imperlialista e particolarmente anti islamica.<
    Non è vero. Nel sullodato sito si cita un suo (di Gangi, non di Allam:-) )detto “gli Usa pensano ai loro interessi non alla democrazia per noi”.

    >Recentemente aveva detto: “il nucleare è un diritto, per israele, per l’America, per l’India e anche per l’Iran, se questo fosse un sistema democratico, ma ora non lo è perché non cé democrazia”<
    Parole sante! Avrà copiato da me?:-)

    >e su questo è stato criticato da tutto il settore progressista,<
    Eh allora si vede che il termine “progressista” in farsi si coniuga diversamente che nel resto del mondo.

    >il quale considera Gangi un “estremista”!<
    “L’estremismo democratico come malattia infantile del progressismo iraniano”. Che bel titolo avrebbe fatto Lenin:-).

    >reza<
    Ciao

    Ritvan il Bieco Nazifascistasionistacristianorinnato in Salsa Albanese

    P.S. Ti garba come “critica costruttiva”?

  10. utente anonimo says:

    Beh, i soldati indios penso che abbiano goduto nell’accoppare quel porco di Guevara,assassino fanatico, inventore dei campi di concentramento a Cuba, grande carnefice di poveri ”campesinos”: certo che uno che diceva ”bisogna creare una cultura dell’odio” non mi pareva gran diverso da Zarqawi.

    E gli idioti delle marce pacfiste che esibiscono la sua faccia di cazzo. Un ritratto di Gandhi quando lo vedremo, o Martin Luther King, ovvero i veri eroi della pace?

    Arrivando a Magdi Allam, beh, francamente mi sembra istruttivo che le pecore italiane debbano farsi insegnare ad amare l’Italia da un egiziano.

    Come mai nel tuo post non sono stati citati Dante, Leonardo,Michelangelo? E questi come si fa a non amarli?

    Gli italiani capaci di sventolar bandiere italiane solo alle partite e sventolare nei cortei quella dell’U.R.S.S ( che c’entra?) che si innamorano di culture esotiche quando abbiamo in casa una cultura che il mondo intero ci invidia. E sentire un egiziano che ci fa la ramanzina è istruttivo…….

    Poi va beh, voi siete collusi con assassini di massa. Ma porca miseria volevate il musulmano moderato, ed ecco Allam: ma che con chi cazzo volete dialogare, con bin Laden? Coi tagliagole del FIS?

    Va beh, da gente che apprezza Guevara e non Gandhi………

    il ”giovin cialtrone” sostenitore del ”Pinocchio d’egitto”

    Ciao buffoni

  11. utente anonimo says:

    >Come mai nel tuo post non sono stati citati Dante, Leonardo,Michelangelo? E questi come si fa a non amarli?<
    Si ma con moderazione però. Oggi c’è troppa gens italica che ama un po troppo il modo di fare di Michelangelo. Mi riferisco a quel che lui disse al Papa, quando questi gli chiese di porre le sue condizioni per dipingere la Cappella Sistina:”Santita, solo due cose: non voglio limiti sia di tempo che di denaro”. Solo che gli emuli michelangioleschi d’oggi applicano lo stesso principio alla Salerno-Reggio Calabria e a ogni altra opera fatta col pubblico danaro:-).

    >E sentire un egiziano che ci fa la ramanzina è istruttivo…….<
    Ma s’impicciasse delle Piramidi e dei faraoni mortacci suoi!:-). Si vede che il caro Allammo ha istillato l’amore per le suddette vestigia anche nel cuore del più infimo scavatore delle montagne d’immondizia alla periferia di Cairo e adesso non gli resta che catechizzare gli italiani. Ma andasse a scopare il mare!

    >Ma porca miseria volevate il musulmano moderato, ed ecco Allam:<
    Che Allam il Savonarola d’Egitto non sia un moderato in nulla, bensì un assatanato persecutore di chi la pensa anche un millimetro diversamente da lui lo vedrebbe anche un cieco con gli occhiali scuri in una stanza buia.

    Che poi sia un musulmano è cosa tutta da provare.

    >ma che con chi cazzo volete dialogare, con bin Laden? Coi tagliagole del FIS?<
    Mah, con Bin Laden è piuttosto difficile dialogare, visto che fa solo monologhi e anche quelli non in diretta ma solo registrati. Che ne dici di cominciare a dialogare con l’UCOII, quella che il caro Allammo definisce “cellula terroristica”, caro anonimo?

    >il ”giovin cialtrone” sostenitore del ”Pinocchio d’egitto”<
    Sartori?

    >Ciao buffoni<
    Ciao marionetta

    Ritvan

  12. kelebek says:

    Lascio per questa volta il commento di Andrea Sartori (il Giovin Cialtrone), perché è stato commentato da Ritvan.

    Siccome Sartori mi ha insultato su altri forum, la sua presenza qui non è gradita, del tutto a prescindere dalle sue idee.

    Miguel Martinez

  13. utente anonimo says:

    “Come mai nel tuo post non sono stati citati Dante, Leonardo,Michelangelo? E questi come si fa a non amarli? ”

    Chiedi a qualche liceale mediamente svolgiato; ti accorgerai quanto è amato Dante.

    “Ovviamente il metodo Gandhi manco vi interessa……”

    A me no, personalmente (visto che hai parlato al plurale), poichè prima del metodo guardo le idee, e le idee di Gandhi sono reazionarie sul piano economico e politico, oltre ad essersi dimostrate storicamente fallimentari.

    satyajit

  14. utente anonimo says:

    >Che poi sia un musulmano è cosa tutta da provare. <

    Non è che se uno non sostiene pattume umano, cancri Politico/religiosi, e fondamentalisti rompicoglioni perde automaticamente lo Status di Musulmano….

    X MM:

    >Siccome Sartori mi ha insultato su altri forum<

    Me l’ero perso…

    JZ

  15. daciavalent says:

    Miguel, comprendilo.

    Il ragazzo ha problemi seri, anche se consapevole, visto che si firma “Giovin Cialtrone” e ammette la “pinocchiosità” del Paperoga del Corsera.

    Cosa puoi pretendere da uno che scopre, dolorosamente, che il suo idolo passava le vacanze a tentare il suicidio ed a subire gustosi elettroshock?

    Dacia Valent

  16. kelebek says:

    Cara Dacia,

    come sai, io non sono buone e tollerante come te.

    Comunque la regola qui è molto semplice.

    Su questo blog è permesso l’uso di droghe pesanti, la lotta di classe violenta, la ricostituzione del partito fascista, l’apologia del terrorismo, il bombardamento aereo (anche con uso di armi nucleari), la schiavitù e l’abigeato.

    E’ invece vietata la provocazione gratuita e l’offesa personale.

    Insomma, John Zorn che istiga a buttare l’atomica sull’Iran sterminandone gli abitanti, qui è il benvenuto, perché lo fa con un certo stile.

    Andrea Sartori che viene qui per dirci con quante ragazze iraniane è andato a letto, no.

    Perché gli manca lo stile (sul blog, a letto non saprei).

    Miguel Martinez

  17. utente anonimo says:

    >Cosa puoi pretendere da uno che scopre, dolorosamente, che il suo idolo passava le vacanze a tentare il suicidio ed a subire gustosi elettroshock? <

    Coooooooooooooooooool!

    Anche a Lou Reed facevano gli elettroshock, ma per me è un valore aggiunto.

    In fondo il Banana Album è anche farina di quel sacco. L’elettroshock intendo

    JZ

  18. utente anonimo says:

    >Insomma, John Zorn che istiga a buttare l’atomica sull’Iran sterminandone gli abitanti, qui è il benvenuto, perché lo fa con un certo stile. <

    Oh ‘vvia!

    Mica tutti. Solo quelli con la barba e la sottana, e deliberatamente imburkatesi se di sesso femminile.

    Vedrai che un bel po’ si salvano… :)

    JZ

  19. utente anonimo says:

    Una volta nel programma “Samarcanda” (Berlusconi lo ha chiuso non per se stesso ma perché glielo hanno ordinato i sionisti perche illustrava la vera faccia dell’israele che è tutto altro che un stato normale) c’era un reportage sugli israeliani “normali!?” e su cosa pensano di musulmani, mi ricordo che c’era un ragazzino di circa 5 o 6 anni(forse era JZ ancora piccolo!?) il giornalista li chiese cosa né pensa dei musulmani, ha risposto che spera che la casa nera(intendeva Kaabà alla Mecca, città santa per l’Islam in Arabia Saudita) crolli su se stesso!!!!

    ora quel bambino “è cresciuto!?!” e da qualche parte sta facendo il terrorista come lo sono tutti i sionisti,ad ogni modo in quel programma si vedeva che i sionisti educano i propri figli, sin dalla nascità, all’odio verso l’Islam e i musulmani, odio che si sente profondamente nelle posizioni di JZ.

    Mi domanda se con questa gentaccia si può parlare della pace, chi sono per essere presi in considerazione?

    Sono solo dei terroristi e dei criminali, mafiosi e odiosi perché odiano ogni cosa di questo mondo che non è loro e dovunque vanno fanno danno alla popolazione locale.

    Nè sa qualcosa di concreto il Popolo iraniano che con calci li ha mandati al diavolo, 3/4 dell’apparato dirigenziale della centrale internazionale del crimine nominato israele è di origine iraniana, ha mangiato nel nostro piatto ed è cresciuto tra le nostre palle, ecco il risultato che si ottiene ospitarli nella propria casa, dopo un’pò né vogliono prendere possesso e tu devi stare zitto altrimenti sei un “antisemita!?!”, ma guarda un’pò che faccia !

    Sfido chiunque di cittadinanza italiana di provare a prendere un negozio a Via Nazionale o a Via del Corso a Roma(come in tutte le altre strade commercailmente importanti delle città italiane) senza sottomettersi ai sionisti pagando IL PIZZO.

    Sfido anche gli italiani a cominciare a criticare seriamente israele per i crimini che commette uccidendo i bambini palestinesi, una critica vera,sia a livello sociale(che grazie a Dio è già forte malgrado propaganda pro sionista) che quello statale, vedrete (come ora vale per gli iraniani) che gente che ha mangiato nel vostro piatto, si trasferisce in israele e da li comincia a fare ogni cosa che può contro l’Italia.

    Questo sistema mafioso esiste in tutto occcidente, purtroppo esiste anche nel mondo islamico e l’Iran guida oggi una lotta pulita e senza macchia(come contrariamente vuole dimostrare la propaganda sionista) contro questa mafia, contro il popolo più razzista del mondo, un popolo che crede che tutti gli altri uomini sono stati creati per rendere servizi al “popolo scleto da dio!?!”, sarebbero loro!

    Questoi criminali con 300 testate atomiche puntano ogni città e capitale del medioriente, asia centrale e l’europa ma puntano il dito contro l’Iran e il suo nucleare civile e la propaganda sionista fa il resto(come anche i leccapiedi dei sionisti su questo blog e altrove)mentre sono loro stessi che hanno progetti di dominio totale sulla vita di milioni di esseri umani abitanti nel continente euroasiatico.

    IL PERICOLO SIONISTA è reale ed è la minaccia più grande che ora esiste per l’umanità intera , contro questa minaccia lotta in prima linea l’Islam che i sionisti cercano di far passare come “pericolo!?!” per il mondo.

    serrate i ranghi voi che lottate per la libertà, non fatevi prendere in giro, non fatevi ingannare, IL NEMICO E’ IL SIONISMO.

    reza

  20. utente anonimo says:

    La classe NON è acqua…

    JZ

  21. utente anonimo says:

    >Morte al Sionismo , Morte a Israele<

    Ma anche a Mio Cuggino

    JZ

  22. utente anonimo says:

    >Su questo blog è permesso l’uso di droghe pesanti, la lotta di classe violenta, la ricostituzione del partito fascista, l’apologia del terrorismo, il bombardamento aereo (anche con uso di armi nucleari), la schiavitù e l’abigeato.<
    E la zoofilia no?:-( :-(

    Un Pastore Sardo

  23. utente anonimo says:

    >Ormai spazi di manovra in Palestina non ve ne sono , il sionista Abu Mazen. Rumi<
    Non sapevo fosse ebreo:-)

    >stà cercando di smantellare il overno legittimo , quanto a te Ritvan non diciamo sciocchezze<
    Pluralis maiestatis?

    >che la trequa di Hams durava da molto tempo,<
    Beh, si vede che qualcuno a Gaza ha deciso che durava da TROPPO tempo. Che il “lanciatore” fosse di Hamas o di un altro gruppo di fanatici sanguinari, questo sui razzi mica c’era scritto:-).

    >i lanci di missili Qassam semmai venivano fatti da Hezbollah sul confine con il Libano,<
    E che, i cari Hezbollah c’hanno forse il copyright sui Qassam e vietano a chiunque altro di usarli?

    >ma per i sionisti gli uni o gli altri sono uguali,<
    Beh se sparano razzi, sì. E non credo che in questo caso i cari sionisti abbiano tutti i torti.

    >carne da macello e nulla di più sia Hamas , o Hezbollah o mia nonna,<
    Consiglierei vivamente a tua nonna -qualora abitasse nei territori palestinesi – di mettere nel giardino di casa un cartello ben visibile: “Vietato sparare da qui razzi, proiettili di mortaio o anche caramelle nel territorio dell’Entità Sionista”

    >ergo una pioggia di missili deve oscurere i cieli delle città ebraiche<
    Come disse re Leonida a Serse, quando quest’ultimo lo minacciò, dicendo che le frecce dell’esercito persiano avrebbero oscurato il cielo:”Meglio così. Noi spartani all’ombra combattiamo meglio”.

    >sangue chiama sangue , e gli ebrei sono fedeli alla Legge del Taglione da loro propagandata il più possibile , avranno ciò che chiedono.<
    Bene, occhio per occhio e alla fine diverrete TUTTI ciechi. Contenti voi (“sionisti” compresi) contenti tutti.

    Ciao

    Ritvan

  24. utente anonimo says:

    >Una volta nel programma “Samarcanda” (Berlusconi lo ha chiuso non per se stesso ma perché glielo hanno ordinato i sionisti perche illustrava la vera faccia dell’israele che è tutto altro che un stato normale) reza<
    Si vede che i sionisti sono completamente rimbambiti:-) e vanno a dare ordini alla persona sbagliata. Questo poiché il molto onorevole programma “Samarcanda” – diretto da quel grandissimo…campione dell’ equilibrio giornalistico che era e rimane Santoro – è andato in onda in RAI dal 1987 al 1992 e, dunque, fu chiuso quando Berlusconi era solo un imprenditore.

    Ciao

    Ritvan

  25. utente anonimo says:

    >i lanci di missili Qassam semmai venivano fatti da Hezbollah sul confine con il Libano,<

    E’ proprio vero che per i fondamentalisti filoPalestinesi la geografia è carta da culo.

    Non sapevo che Sderot fosse al confine col Libano.

    La prossima sarà scoprire che il Tigri e l’Eufrate sono due fiumi delle Marche…

    JZ

  26. utente anonimo says:

    “SAMARCANDA” TRASMETTEVA QUANTO I SIONISTI NON VOLEVANO, USO LIBERO DELLE DROGHE NELLE STRADE E NELLE DISCOTECHE(AVVENIVA ANCHE IN IRAN QUANDO LORO COMANDAVANO) MA LA COSA PIU’ GRANDE ERA IL RICICLAGGIO DEL DENARO SPORCO DELLE MAFIE DEL MONDO IN ISRAELE(QUALCHE ANNO FA LO HANNO CONFERMATO IN MOLTI) COSA CHE AVVIENE DA SEMPRE E TUTTORA, E’ PER CIO’ CHE IL “CAVAGLIERE” SENZA CAVALLO(E ONORE) HA FATTO FUORI SANTORO, PER CHIUDERLI LA BOCCA E LO VOLEVANO LUI, PER IMPEDIRE CHE SI SVELI I SUOI AFFARACCI SOPRCHI, MA PIUTTOSTO I SIONISTI, PER I QUALI SANTORO ERA DIVENTATO UN PROBLEMA.

    IN QUESTO MOMENTO MENTRE LA SQUADRA DELL’IRAN STA ENTRANDO IN CAMPO PER GIOCARE LA SUA PRIMA PARTITA DI QUESTO MONDIALE, FUORI DALLO STADIO I SIONISTI STANNO MANIFESTANDO CONTRO L’IRAN.

    QUESTI SONO I SIONISTI, PROPRIO L’ALTRO GIORNO HANNO UCCISO TRE ANIME INNOCENTI E ORA STANNO MANIFESTANDO CONTRO UNA SQUADRA DI CALCIO E IL PAESE DAL QUALE PROVIENE, LO STESSO PAESE AL QUALE HANNO SUCCHIATO PETROLIO E DENARO PER ANNI, PRIMA DI ESSERE FERMATI DALLA RIVOLUZIONE ISLAMICA.

    reza

  27. kelebek says:

    Quando gioca l’Iran?

    Miguel Martinez, che di calcio ci capisce poco

  28. utente anonimo says:

    Miguel, IRAN-MEXICO 1-1, per ora, è stato un primo tempo bellissimo, gran bella partita davvero.

    FORZA IRAN.

    reza

  29. utente anonimo says:

    >Vi prego, ditemi che Rumi e Reza sono due fake dell’ Oriana Furiosa !!! EternalFreedom<
    E che bisogno c’è di dirlo? Lo dimostrano da soli!

    Ciao

    Ritvan

  30. utente anonimo says:

    SIONISTI DI TUTTO IL MONDO…TIFATE MEXICO!

    Ciao

    Ritvan

    P.S. Miguel comprenderà. Vabbè, siamo tutti terzomondisti e antisionisti, ma Mexico è sempre Mexico:-)

  31. utente anonimo says:

    >IN QUESTO MOMENTO MENTRE LA SQUADRA DELL’IRAN STA ENTRANDO IN CAMPO PER GIOCARE LA SUA PRIMA PARTITA DI QUESTO MONDIALE, FUORI DALLO STADIO I SIONISTI STANNO MANIFESTANDO CONTRO L’IRAN… reza<
    E non “urlare”, fratello, che io ci vedo benissimo!

    Ma sei proprio sicuro che quelli che manifestano contro la squadra iraniana in Germania siano sionisti-sionisti? Da cosa lo vedi, dal naso adunco?:-). Non saranno piuttosto esuli politici IRANIANI, stufi di veder ogni tanto qualcuno di essi venir ammazzato dai servizi segreti iraniani? O più semplicemente tifosi MESSICANI? Sai, fratello, non tutti i messicani sono “abbronzati”, dai baffoni spioventi e sombrero gigantesco in testa:-).

    Ciao

    Ritvan

    P.S. Chiarito che hai scritto una minchiata su “Samarcanda”, mi potresti illustrare, per favore, quante magagne mafioso-sioniste hanno portato alla luce Biagi e Luttazzi, “epurati” da Berlusconi, insieme a Santoro, per chiaro ordine dell’Internazionale Sionista?

  32. utente anonimo says:

    >E’ proprio vero che per i fondamentalisti filoPalestinesi la geografia è carta da culo…JZ<
    Non confondiamo le cose, JZ. Non esistono “fondamentalisti filopalestinesi”. Per i fondamentalisti islamici i palestinesi – musulmani inclusi – sono solo “carne da cannone” da usare cinicamente per cancellare “piccolo satana”. Un po’ diverso dall’essere “filopalestinesi” come un Fassino qualsiasi.

    Ciao

    Ritvan

  33. utente anonimo says:

    Miquel, avete vinto per 3-1, meritatamente perché l’Iran nel secondo tempo ha cercato di fare il catenaccio tenendo il risultato sul pari, l’allenatore croato dell’Iran ha questa caratteristica e per questo è stato sempre stato criticato, a me il calcio non fa impazzire, è raro che guardo 90 minuti di una partita ma questo lo seguito per vedere quanto risce a fare la mia squadra nazionale, cmque direi poco perché il messico ha un buon centrocampo.

    adesso l’Iran deve giocare contro il Portogallo e poi l’Angola.

    Si spera sempre ma alla fine, in generale io sto per: CHE VINCA IL MIGLIORE.

    reza

  34. utente anonimo says:

    >Miquel, avete vinto per 3-1, meritatamente perché l’Iran nel secondo tempo ha cercato di fare il catenaccio tenendo il risultato sul pari, l’allenatore croato dell’Iran ha questa caratteristica e per questo è stato sempre stato criticato, a me il calcio non fa impazzire, è raro che guardo 90 minuti di una partita ma questo lo seguito per vedere quanto risce a fare la mia squadra nazionale, cmque direi poco perché il messico ha un buon centrocampo. <

    Avevo scommesso con amici che la Nazionale Iraniana non avrebbe fatto brutta figura.

    Ha perso ma con dignità e solo alla distanza. Complimenti alla squadra che spero si rifaccia con l’Angola.

    Se si potesse discutere così pacatamente anche di politica sarebbe meglio.

    Sderot in Libano

    Bagdad in Palestina.

    Fiat Lux

    JZ

  35. utente anonimo says:

    Nel Nome di Mastella, il Clemente, il Misericordioso:

    >Non confondiamo le cose, JZ. Non esistono “fondamentalisti filopalestinesi”. <

    Beh, e a quanto ha scritto il fascista convertito neanche Israele se è vero che i Qassam distruggono “Colonie Ebraiche”.

    Non sapevo che Sderot fosse nei territori Occupati.

    Ma allora vuol dire che per i muslim le colonie sono… etc…etc… :)

    JZ

    P.S:Ditelo ai gobbi ed agli ebrei…

  36. utente anonimo says:

    Gli iraniani(23°) sapevano che hanno di fronte la 4° squadra di calcio del mondo(posizioni fifa del mexico)e sono andati in campo senza Zandi (al posto suo ha giocato il 37° enne Daii) infortunato e con Karimi che ha avuto un problema come Totti poche settimane fa.

    Inoltre Mahdavikia ha avuto un stiramento due settimane fa.

    di più di ciò che hanno fatto quindi non era possibile ma onore sempre al Mexico che ha davvero un centrocampo formidabile appunto gioca un 3-5-2 perché la partita glielo fanno proprio i cetrocampisti.

    L’attuale squadra iraniana sta nella fase di passaggio, dai giocatori vecchi ai giovani ma ha comunque ancora da imparare molto.

    reza

  37. utente anonimo says:

    Reza, senti un po’, ma non è che forse sono sionisti anche Bravo e Zinha del Messico?

    saluti

    A

  38. utente anonimo says:

    >L’attuale squadra iraniana sta nella fase di passaggio, dai giocatori vecchi ai giovani ma ha comunque ancora da imparare molto. <

    Esperienza internazionale soprattutto, ma è normale.

    Comunque se l’Iran (lasciando perdere un attimo la classifica Fifa) fosse squadra di minor valore il Messico l’avrebbe affondata subito.

    Lasciando perdere la Geopolitica ancora complimenti.

    Si può ben figurare senza per forza vincere, e l’Iran c’è riuscito.

    JZ

  39. utente anonimo says:

    >Reza, senti un po’, ma non è che forse sono sionisti anche Bravo e Zinha del Messico?

    saluti

    A<
    Io invece farei un pensierino su quell’ “allenatore croato dell’Iran ha questa caratteristica e per questo è stato sempre stato criticato”. Ad affidarlo a una coppia di pasdaran perché gli facciano sputar fuori la verità, ossia che IL CROATO E’ UN BIECO AGENTE AL SOLDO DELL’INTERNAZIONALE SIONISTA, no, eh?:-)

    Ciao

    Ritvan

  40. utente anonimo says:

    >Comunque se l’Iran (lasciando perdere un attimo la classifica Fifa) fosse squadra di minor valore il Messico l’avrebbe affondata subito.JZ<
    Ma JZ, ci caschi anche tu? E’ normale solidarietà fra terzomondisti non far fare all’Iran, avanguardia della lotta dura senza paura contro il “Grande Satana”:-), una figuraccia.

    Ciao

    Ritvan il Bieco Complottista

  41. utente anonimo says:

    samarcanda non fu chiuso, cambiò semplicemente nome

    maria

  42. utente anonimo says:

    Intendevo dire di Santoro, il quale fu messo fuori dlla TV e non di un programma specifico.

    Effettivamente si, il programma ha cambiato il nome.

    reza

  43. utente anonimo says:

    Per la serie “REPETITA IUVANT”:

    Chiarito che hai scritto una minchiata su “Samarcanda”, mi potresti illustrare, per favore, quante magagne mafioso-sioniste hanno portato alla luce Biagi e Luttazzi, “epurati” da Berlusconi, insieme a Santoro, per chiaro ordine dell’Internazionale Sionista?

    Ciao

    Ritvan

  44. utente anonimo says:

    Effettivamente se la squadra era fatto di 11 pasdaran era meglio.

    Chi avesse visto la squadra dell’Iran avrà fatto caso dei tipi dei giocatori, tutti belli pronti per le veline mentre con 11 pasdaran l’Iran avrebbe avuto un gioco più combattivo, non sono nemmeno sicuro di questo allenatore croato, o ci metterei uno brasiliano o altrimenti iraniano perché , per quel poco che vedo il calcio, mi piace solo il gioco al brasiliano.

    Non sono comunque un intenditore ma ci ho fatto caso dei cambi che ha fatto l’allenatore messicano rischiando, ebbene con tali cambi ha cambiato il modulo del gioco della propria squdra e si vedeva che i giocatori dell’Iran non riuscivano più a capire come fermarli i messicani.

    Figuriamoci, Ali Daii fece un viaggio di 4 giorni per invito diretto della federazione americana l’anno scorso negli USA e ha la testa dall’altra parte dell’oceano, dove molto probabilmente finirà come allenatore.

    Io al posto del croato avrei messo proprio lui come allenatore, li avrei chiesto; quanto ti daranno i yankees ? non ti daremo il doppio.

    e poi avrei fatto preparare 11 bei pasdaran con i cogl….per questi mondiali.

    reza

  45. utente anonimo says:

    evvai, finalmente parliamo di qualcosa di cui un po’ capisco: calcio!!!

    allora iran – mexico, vittoria secondo me meritata del messico, lo dico per non essere censurato

    :-) .

    l’iran ha fatto un gran primo tempo, poi mi parevano spompati (e i due gol del secondo tempo li hanno praticamente regalati).

    mi pare una squadra modesta ma onesta con alcuni ottimi giocarori (rezaei e Mahdavikia su tutti, quest’ultimo poi mi piace veramente molto)

    poi, credeteci o no, ma la squadra è stata accolta con molta simpatia (probabilmente merito dei quattro giocatori della bundesliga), nonostante la stampa parli *solo* dei quattro gatti che vorrebbero rispedirli indietro.

    roberto

  46. utente anonimo says:

    per me ivankovic non è male come allenatore, almeno mi sembra che l’iran giochi bene per la qualità di giocatori che ha.

    gli allenatori brasiliani in genere non vanno bene per squadre come l’iran

    roberto

  47. utente anonimo says:

    reza,

    ali daei, indimenticato eroe del bayern monaco, quanti anni ha? 40?

    roberto

  48. utente anonimo says:

    né ha 37 ma pur essendo “il Signore del Gol” avendo segnato maggiore numero dei gol nelle paritite ufficiali al mondo e supernado Pelé, ora deve stare in panchina a fare allenatore e non in campo.

    reza

  49. utente anonimo says:

    mah, per me in panchina ai mondiali ci deve andare uno con un po’ di esperienza e ivankovic se l’è guadagnata questa esperienza, portando l’ran ai mondiali.

    poi sono d’accordo che daei potrebbe partire dalla panchina giocando una trentina di minuti

    vabbé comunque in bocca al lupo per l’angola (col portogallo la vedo molto grigia)

    roberto

  50. utente anonimo says:

    >Effettivamente se la squadra era fatto di 11 pasdaran era meglio.

    Chi avesse visto la squadra dell’Iran avrà fatto caso dei tipi dei giocatori, tutti belli pronti per le veline mentre con 11 pasdaran l’Iran avrebbe avuto un gioco più combattivo..reza<
    “Combattivo” in che senso? Ti ricordo che il regolamento FIFA non è basato sulla sharia e l’arbitro quando decide se sia fallo o meno non è che considera la testimonianza di un credente equivalente a quella di 4 miscredenti:-). Pertanto, a seguito di espulsioni per falli da strangolamento:-) la “combattiva” squadra di 11 pasdaran finirebbe la partita in 4 contro 11 (sempre se il regolamento consenta – cosa di cui dubito – che si possa continuare a giocare in 4:-) )

    >non sono nemmeno sicuro di questo allenatore croato, o ci metterei uno brasiliano o altrimenti iraniano perché , per quel poco che vedo il calcio, mi piace solo il gioco al brasiliano.<
    Uno italiano no, eh?:-). Sono d’accordo con Roberto che per potersi permettere un allenatore brasiliano bisogna avere dei giocatori che abbiano almeno un’infarinatura di gioco alla brasiliana. Non credo che i tuoi 11 pasdaran siano esattamente dei carioca:-)

    >Figuriamoci, Ali Daii fece un viaggio di 4 giorni per invito diretto della federazione americana l’anno scorso negli USA e ha la testa dall’altra parte dell’oceano, dove molto probabilmente finirà come allenatore.<
    Il Grande Satana ruba pure i talenti calcistici! Ma ha da venì la Rivoluzione Islamica Planetaria!:-)

    >Io al posto del croato avrei messo proprio lui come allenatore, li avrei chiesto; quanto ti daranno i yankees ? non ti daremo il doppio.<
    “Non” è da intendersi come “noi”, vero? Attento, fratello, che stai proponendo di ricorrere agli stessi mezzi usati dal bieco e corrotto Grande Satana! E poi, ammesso che il sullodato accetti solo per il vil denaro, chi ti assicura che un tipo simile non faccia perdere la squadra se i sionisti – con tutte le banche che c’hanno – gli offrono il triplo per farlo?:-)

    >e poi avrei fatto preparare 11 bei pasdaran con i cogl….per questi mondiali.<
    Si, ma i cog..ni da soli non bastano. Ci vuole anche testa e piedi buoni. E ancora non s’è visto che il Partito (o la madrassa) possa far crescere buoni piedi (per non parlar della testa) ad una schiappa.

    Ricordo che il nostro Glorioso Partito del Lavoro consentiva di convocare in Nazionale un certo Mexhit Haxhiu, figlio di un noto “nemico del popolo” che viveva nel Grande Satana e da lì vomitava veleno contro la Gloriosa Patria Socialista Faro Illuminante sulle Sponde dell’Adriatico per Tutto il Proletariato Mondiale. Però solo nelle partite casalinghe (mica fessi i compagni, se lo portavano all’estero quello si eclissava in un battibaleno:-) ) dove lui puntualmente segnava e a volte è stato anche artefice di vittorie contro squadre blasonate.

    Comincio a pensare che rispetto a certa gente i nostri cari kompagni albanesi non erano poi tanto male, almeno in campo calcistico:-)

    Ciao

    Ritvan

  51. utente anonimo says:

    no ritvan,

    il regolamento prevede un minimo di 7 giocatori per giocare (regola tre)

    confermo invece che il regolamento non è basato sulla sharia, e nemmeno sul kanun se è per questo

    :-)

    roberto

  52. utente anonimo says:

    Sai Roberto, credo che, sulla scia della superficialità(ayaya i gommoni) di certi “liberi pensatori”, su quanto provocatoriamente ho detto di 11 pasdaran, invece che attuali giocatori pronti per le veline, dell’Iran, possiamo eliminare anche i “leoni” , i “galli” e perché no? gli “azzurri”…………………………….

    reza

  53. utente anonimo says:

    dai reza e ritvan,

    fate la pace che c’è la tregua- mondiale!!!

    sususu, se scrivete cinque post a testa senza beccarvi scatta un’altro invito

    :-)

    roberto

  54. utente anonimo says:

    >Sai Roberto, credo che, sulla scia della superficialità(ayaya i gommoni) di certi “liberi pensatori”, su quanto provocatoriamente ho detto di 11 pasdaran, invece che attuali giocatori pronti per le veline, dell’Iran, possiamo eliminare anche i “leoni” , i “galli” e perché no? gli “azzurri”…………………………….reza<
    Ma anche il Grande Brasile, se per questo. Basta lanciare sui suoi giocatori una fatwa:-) e il gioco è fatto: la Coppa del Mondo prende difilato la strada di Teheran!:-) :-) .

    Ciao

    Ritvan

    P.S. Roberto, come lo posso lasciar perdere? E’ troppo divertente. Solo Max Loda – che odia altrettanto profondamente il Grande Satana, mentre sul “piccolo” non mi pare si sia pronunciato – riesce a superarlo.

  55. utente anonimo says:

    A robé, a questo invece non lo supera nessuno, è uno insuperabile nella stupidità ma la cena offriglielo lo stesso, altrimenti, stupido come è, ci prenderà per du checche.

    reza

  56. utente anonimo says:

    io ho visto solo il secondo gol del Messico ed è stato un errore clamoroso della difesa iraniana.

    però il Messico quarta squadra del mondo come forza … è come Berlusconi grande statista e Prodi grande economista … propaganda per i semplici.

    Francesco

    PS non so nulla di Allam, se non quello che ne dice Ritvan, ma qualcosa nell’analisi di MM non mi convince. Forse il fatto che da qualche parte saranno pure usciti tutti ‘sti gran combattenti della resistenza islamica, e dubito siano state le scuole professionali dei saveriani! Insomma, l’equivalenza tra madrasse e oratori mi pare forzata.

  57. utente anonimo says:

    l’errore è stato dell’allenatore dell’Iran, dopo i cambi del messico, il quale ha cambiato completamente il modulo del proprio gioco, da centrocampo in attcco, l’Iran è stato chiuso nella propria porta, l’errore prima o poi ci scappava, l’allenatore dell’Iran, se voleva mantenere il risulatato del pari, doveva togliere due attaccanti e mettere due difensori.

    come si fa a fare il catenaccio con 4 attaccanti nel campo?

    comuqneu adesso dobbiamo aspettare e vedere IRAN-PORTOGALLO.

    reza

  58. utente anonimo says:

    >A robé, a questo invece non lo supera nessuno, è uno insuperabile nella stupidità ma la cena offriglielo lo stesso, altrimenti, stupido come è, ci prenderà per du checche.

    reza<
    Su Roberto non mi pronuncio, in assenza di coming out dell’interessato:-) ma una checca che tifa Ahmadinejad detto “l’impiccachecche” nemmeno il tuo cervello da gasteropode lo potrebbe concepire.

    Ritvan

  59. utente anonimo says:

    Ahmadinejad qua e Ahmadinejad là, ma Ahmadinejad difende la libertà di intero mondo islamico mentre i tuoi padroni bombardano i musulmani.

    chi usa l’inganno, inganna se stesso per primo, ma questo non fa per te, paladino di “libertà!?!” dei miei stivali.

    reza

  60. utente anonimo says:

    Ditelo ai gobbi ed agli ebrei, che io piuttosto di tradirla morirei.

    JZ

  61. utente anonimo says:

    Reza

    il problema è che, nel difendere la libertà del mondo islamico, il tuo amico Ahminejad distrugge la libertà degli islamici persone, quelli veri, in carne ed ossa, le donne e gli uomini.

    Non sono certo che sia uno scambio vantaggioso.

    Francesco

  62. utente anonimo says:

    vedo che la mia missione di pace fra iran e albania è miseramente fallita.

    vabbé pazienza, credo di avere un avvenire certo se vorrò fare carriera all’ONU

    roberto

  63. utente anonimo says:

    No Roberto, io non ho problemi con l’Albania e gli albanesi, questo tizio è un caso speciale di megalomania e basta.

    reza

  64. utente anonimo says:

    Ritvan

    vedi che stai migliorando?

    Adesso sei solo megalomane, prima eri un neo-nazi-qualcosa …

    Ciao

    Francesco

  65. utente anonimo says:

    la libertà delgi islamici è stata rubata negli ultimi due secoli dall’occidente, da tre guerre mondiali dell’occidente, dal colonialismo, dall’appoggio ai governi corrotti(quello dello scia per l’Iran è stato un disastro)e dalla creazione dell’israele e l’occupazione militare in corso.

    E’ ovvio che i creatori dell’israele, del Guantanamo e di Abuqarib, come di altre centinaie di località segrete in cui “l’occidente istruisce i musulmani all democrazia!?! torturandoili e d uccidendoli” , non hanno nessun titolo per poter parlare della democrazia e di diritti umani, ma alcune persone fanno finta di non vedere tutto ciòe blobblobblobblob, parlano a vanvera della “libertà” e della “democrazia” mentre sono dei veri razzisti e anti democratici.

    Gli islamici hanno anche loro delle responsabilità, hanno dormito e hanno permesso che tutto ciò condizioni la loro vita, ma adesso le cose stanno cambiando grazie al risveglio islamico il quale, costituisce un vero movimento rivoluzionario e democratico basato sulle radici culturali/religiose di gente che ci vive nel mondo islamico.

    L’inganno dell’11 settembre e le conseguenze secondo le quali, da quel momento in poi “tutto doveva cambiare”!?!(lo ricordate? era diventato lo slogan dei neonazifascisti)hanno fallito, i neonazifascisti hanno fallito e grazie a Dio,ora la gente nel mondo islamico è sveglio.

    reza

  66. utente anonimo says:

    Scusate la ripetizione, non la considerate “eccesso di legittima difesa”:-), solo che la prima volta splinder non la faceva vedere e ho pensato – da maligno piccolo satana quale sono:-) -ad una “censura preventiva” di stampo migueliano:-)

    Ciao

    Ritvan

  67. utente anonimo says:

    ehm, dove trovo il papiro di Ahmonejad?

    F il curioso

  68. kelebek says:

    Ho cancellato un po’ a caso pezzi di insulti vari.

    Non mi interessa sentire adesso di chi è la colpa e di chi non è.

    Miguel Martinez

  69. utente anonimo says:

    grazie

    F

  70. Su alcune cose sono d’accordo, ma i palazzi di Mantova costruiti con il sangue della gente non mi convince per niente. Se ti riferisci ai palazzi rinascimentali, ebbene l’Italia del Rinascimento non era un paradiso ma nemmeno un inferno per le classi subalterne, con tutti i limiti di una economia quale quella di 5 secoli fa. Vi era un artigianato artistico diffuso di altissimo livello, corporazioni di arti e mestieri, organizzazioni di assistenza per i meno abbienti. Come del resto in altre parti del mondo. Le costruzioni dei palazzi non erano affidate a schiavi, ma a lavoratori che, per quei tempi, non erano maltrattati. Scusa se te lo dico, ma questo è una sorta di razzismo storico, comune sia a filocapitalisti che a anticapitalisti. Spesso si assume verso il passato lo stesso lo stesso atteggiamento che il medio-colto occidentale medio assume verso i paesi non-occidentali: supposti luoghi di oppressione indiscriminata.

  71. utente anonimo says:

    A proposito del Pinocchio Magdi Allam ho trovato su Megachip un bel articolo!

    http://www.megachip.info/modules.php?name=Sections&op=viewarticle&artid=1960

    edo.

  72. Pingback: Magdi Allam e il Minareto della Landa Deserta | Kelebek Blog

  73. Pingback: Magdi Allam gioca a Blasphemy® con il Megalomane Razzista | Kelebek Blog

  74. Pingback: Di palestinesi, pedofili, bufale, mestatori e cani matrimoniali | Kelebek Blog

  75. Pingback: Netanyahu alle destre d’Occidente, “Noi e voi siamo guidati dalla legge di Dio” | Kelebek Blog

  76. Pingback: Emanuele Filiberto Savoia e Magdi Allam insieme! | Kelebek Blog

  77. Pingback: “Che nome gli metterò? Lo voglio chiamar Pinocchio” (VI) | Kelebek Blog

  78. Pingback: “Che nome gli metterò? Lo voglio chiamar Pinocchio” (II) | Kelebek Blog

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>