Millantata strage

Come sapete, Oriana Fallaci ha minacciato di far saltare per aria il luogo di culto islamico di Colle Val d’Elsa, in provincia di Siena, una bellissima cittadina che prospera grazie al lavoro di un gran numero di migranti.

Non bisogna scandalizzarsi per simili affermazioni. Non mi offendo nemmeno quando la Fallaci se la prende con noi messicani, che dichiara di odiare quanto i musulmani.

Certo, quello che propone Oriana Fallaci è molto più grave di quello che si proponeva di fare il suo imitatore torinese, il signor Max Loda, recentemente bloccato dalla polizia mentre si apprestava – a suo stesso dire – a condurre un maiale di 300 chili, da lui rinominato "Maometto", davanti a un centro culturale italo-arabo a Torino.

max loda oriana fallaci

Mentre Max Loda mi sembra che sia colpevole, al massimo di aver minacciato di turbare l’ordine pubblico, Oriana Fallaci ha minacciato di costituire una "associazione con finalità di terrorismo internazionale" (art. 270 bis) con gruppi anarchici toscani (pensiamo al termine che va tanto di moda nei media, "anarcoinsurrezionalisti"), allo scopo di compiere "attentati terroristici mediante utilizzo di esplosivo" (legge 14 febbraio 2003, n.34), con serio rischio di compiere una strage (art. 285); non me ne intendo, ma presumo che il fatto che si tratti di un luogo di culto costituisca un’ulteriore aggravante.

Se poi consideriamo che la Fallaci moltiplica per tre l’altezza del futuro minareto (lei parla di 24 metri, mentre il progetto parla di 8,30 metri), c’è da temere che la signora sia anche un po’ approssimativa nell’uso degli esplosivi.

Però, in tutti e due i casi, abbiamo solo intenzioni dichiarate: la signora Fallaci e il signor Loda hanno solo proclamato a tutto il mondo di voler compiere un reato, cosa che succede quotidianamente in molti bar in cui anziani del tutto innocui spiegano al mondo ciò che vorrebbero fare a Berlusconi/gli zingari/i comunisti/gli interisti/i preti/i terroni/i polentoni/la propria moglie.

Ma la faccenda ha altri risvolti interessanti.

Prima di tutto, ricordiamo qual è il vero problema: non è l’aspirante terrorista e stragista, Oriana Fallaci, ma chi le ha regalato un palcoscenico internazionale.

Abbiamo fatto presente che era una vergogna che il Presidente del Consiglio della Regione Toscana, Riccardo Nencini, si sia recato a New York, a spese del contribuente toscano e assieme a due consiglieri regionali, per consegnare – contro il parere della sua stessa maggioranza – una "Medaglia d’Oro della Regione Toscana" a Oriana Fallaci, usando una sede istituzionale come il Consolato d’Italia per farlo.

Abbiamo detto che era uno scandalo che il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi avesse conferito alla Fallaci la "Medaglia d’Oro quale Benemerita della Cultura" alla stessa signora.

E da cinque anni sottolineiamo il delitto primordiale che ha creato, o fatto rinascere, Oriana Fallaci: la sua trasformazione in un prodotto, prima giornalistico e poi librario, da parte di Ferruccio de Bortoli, allora direttore del Corriere della Sera e poi della RCS libri: il primo europeo importante dopo mezzo secolo ad aver dato una legittimazione di massa all’odio etnico.

Secondo, l’obiettivo della ventilata strage fallaciana è Faras al-Jabareen, imam della moschea in questione, che per alcuni anni è stato additato da Magdi Allam e dal Corriere della Sera come l’esempio del musulmano buono d’Italia. Poi si è permesso di esprimere il proprio dissenso quando Magdi Allam ha addirittura chiesto che si vietasse in Italia la costruzione di luoghi di culto per persone di religione islamica; un dissenso che gli è valsa l’improvvisa ostilità del Pinocchio d’Egitto.

Terzo, ricordiamo che c’è chi si è fatto anni di carcere per molto di meno.

C’è chi è finito in carcere perché un esperto dei servizi ha deciso che l’enigmatica frase, "c’è un bidone di liquido vicino alla signora", intercettata in una conversazione tra due arabi a Milano, indicasse il progetto di far saltar per aria la Cattedrale di Notre Dame a Parigi, e non – poniamo – dei contanti per comprare un permesso di soggiorno falso a una peripatetica nigeriana di Gallarate.

Nel 2003, i giornali sottolinearono come uno dei motivi per l’arresto di quattro musulmani a Milano fossero delle intercettazioni "in cui si dice, tra l’altro, che l’11 settembre è legittimato dal Corano."

Nel luglio del 2005, un marocchino e un tunisino furono condannati a Brescia, in base all’articolo 270 bis (4 anni e 8 mesi e 3 anni e 4 mesi, rispettivamente) perché un pentito – in carcere per reati di droga – aveva detto che i due fantasticavano di compiere attentati al duomo di Cremona e nel metrò di Milano, senza aver messo in pratica nulla (a differenza della Fallaci, i due imputati hanno sempre negato).

Ma possiamo essere certi che con un’anziana scrittrice pluripremiata, i giudici avranno maggior riguardo.  

Print Friendly
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , . Bookmark the permalink.

108 Responses to Millantata strage

  1. utente anonimo says:

    Perchè internazionale?

    La sciura è italiana, come i supposti complici e il luogo del crimine!

    Scherzi a parte, sono favorevole alla costruzione di moschee in Italia, e al loro discreto controllo da parte del SISDE (sembra che l’islam odierno abbia una visione molto ampia di quello che è opportuno fare in moschea).

    Sai, il peggio che combina un prete è appendere la bandiera della pace nella sua chiesa.

    Ciao

    Francesco

  2. utente anonimo says:

    Dipende, Francesco.

    Se il prete, ad esempio, si chiama Marcinkus, tienti stretto il portafoglio (e se si chiama Geoghan tienti stretto i figli).

    Ste65

  3. utente anonimo says:

    Uffa Ste,

    stavamo parlando di attività resistenziali, non delinquenziali.

    Si capiva, no?

    Francesco

  4. utente anonimo says:

    Invece un attentato da parte di quella gente sarebbe un segnale positivo dal mio punto di vista.

    Non perchè sarebbe giusto, ma perché almeno dimostrerebbe che a Sinistra non si son bevuti tutti il cervello quando parlano di “Laicità”…

    JZ

  5. talib says:

    io trovo che la soluzione sia quella che da Paniscus nel suo ultimo post:

    facciamoli incontrare e che si distraggano l’un l’altro, questi personaggi disturbati. Tra l’altro vista l’età e le magagne varie, non ci dovrebbe nemmeno essere il rischio che figlino.

  6. utente anonimo says:

    sarò cattivo, ma contro chi propaganda l’odio sociale non vedo perchè bisogna andarci leggeri….

    1) quanti anni sono che la poveretta newyorkese sta morendo di cancro? Che lei così dura e pura ne stia approfittando?

    2) il New Yorker una volta non era radical chic? No perchè frasi come “La magnifica ribelle Oriana Fallaci adesso coltiva, a quanto sembra, i pregiudizi della piccola borghesia. Si oppone all’aborto, a meno “di non essere violentata e messa incinta da un Bin Laden o da un Zarqawi”.Si oppone con forza ai matrimoni gay (“come i musulmani vorrebbero che tutti diventassimo musulmani, loro vorrebbero che tutti diventassimo omosessuali”), è sospettosa dell’immigrazione in generale. Non amo i messicani, dice invocando il modo orribile in cui venne trattata dalla polizia messicana del 1968, se hai una pistola e ti dicono di scegliere chi è peggio tra i musulmani e i messicani avrei un attimo di esitazione; poi sceglierei i musulmani perché mi hanno scassato le palle” mi sembrano più prese in giro della suddetta che celebrazioni come sostiene la stampa italiana…

    3) l’allusione alla violenza sessuale da parte di Osama mi porterebbe a fare pesanti considerazioni sulla genesi delle fobie della Fallaci, che lascio alla vostra intelligenza intuire….

    john doe

  7. utente anonimo says:

    da anarchico mi sento offeso dalle dichiarazioni della fallaci. la disutile si studi meglio che cosa è l’anarchia prima di sparare menzogne. noi anarchici siamo anticlericali, siamo contro tutte le religioni (ancor più se gerarchiche o se usano una mediazione tra l’uomo e il presunto dio), ma siamo anche antirazzisti e sentire il caro prodotto commerciale tirare in ballo dei compagni per i suoi deliri mi fa veramente incazzare. e ho anche il sospetto che tutto questo rientri nella campagna di diffamazione verso i movimenti anarchici (siano essi”classici” o insurrezionalisti) in atto in tutto l’occidente. forse sono paranoico…

    the mad umanoid

  8. utente anonimo says:

    suvvia umanoid come puoi pensare che la sortita di oriana sia contro gli anarchici, i propositi Fallaci della fiorentina sono appunto millantato credito per gonzi, figurati se va a gettare bombe a colle vald d’elsa, è la solita tecnica dell’enfasi, dell’invettiva irata, che pratica da sempre, ora più che mai:-( e che funziona bene visti i tempi che corrono.

    Sono d’accordo invece con il post di Miguel, che considero un pezzo di satira intelligente, e in particolare quando accenna al diverso trattamento che la magistratura e l’opinione pubblica riserva ai poveri diavoli rispetto a quello indulgente o di appoggio verso Oriana Fallaci, ma ancora di più quando ricorda coloro che l’hanno sdoganata nella nuova versione, quella antisilamica, il corriere, e via discorrendo.

    Ma la cosa che più mi ha bruciato è stata la medaglia del Consiglio Regionale Toscano consegnata a spese della collettività, quello si’ un gesto subdolo, e pericoloso con la scusa della grande giornalista.

    La fallaci bombarola è ormai una specie di caricatura che parla e straparla e che le tira sempre più grosse, e il suo talento è proprio quello di cogliere paure e nevrosi mescolandole a una caterva di luoghi comuni che esistevano anche prima di lei. Basta ricordare il calvario fatto fare a quei tre islamici che furono accusati di essere dei kamikase in modo del tutto incongruo adducendo tra le prove anche quella ridicola del borsello che portiamo in vita quando si va a fare i turisti.

    Assolti’o in prima istanza, condannati in appello e finalmente assolto in cassazione, gente perbene, gran lavoratori, riservati, gentili, amati dai compagni di lavoro, li ho seguiti in televisione a un giorno in pretura, tre vite rovinate da false o confuse testimonianze di cittadini e di poliziotti, che magari non avevano nemmeno letto oriana.

    Maria

    maria

  9. utente anonimo says:

    no francesco,

    il peggio che combina un prete lo scopri leggendo latto di accusa di Athanase Serumba, alias don Atanasio Sumba Bura, ex parroco nella chiesa di S. Martino a Montughi

    http://69.94.11.53/FRENCH/index.htm (è il numero 26)

    roberto

  10. utente anonimo says:

    oriana fallacci e giuliano ferra sono responsabili per l’italia della propaganda del neonazifascimso mondiale(sionisti + neocons) guidata dai capi sionisti e dai capi kuk lux klan americani mentre Bush, Blair , fino a giorni fa Berlusconi ed il suo governo,e i governanti israeliani sono il loro braccio politico, le banche occidentali sono il loro bracio finanziario e la nato il loro esercito.

    gli occidentali sono le loro pecore, sono quelli che devono solo consumare(se stessi e il mondo) per far arricchire questi 587 scimmie che tengono in mano l’economia del mondo.

    reza

  11. utente anonimo says:

    infatti non credo veramente che la fallaci abbia fatto una sortita contro gli anarchici, e so anche che lei non farà mai la bombarola, ma la sua sortita rischia di creare ancora più confusione riguardo i movimenti anarchici (insurezzionalisti o meno), che grazie alle campagne repressive e mediatiche sono costantemente sotto attacco. e mi disgusta sentirla tirare in ballo dei compagni nella sua schizzofrenia da milioni di copie. forse è solo paranoia…

  12. d4rkcloud says:

    Mi piacciono gli articoli pieni di dati.

    Sul contenuto, manco a dirlo, quotazione piena.

    Buon lavoro

  13. utente anonimo says:

    Beh se la sparata della Fallaci facesse stringere ancora di più (?) la presa sugli anarchici la cara vecchietta avrebbe fatto una cosa buona, per una volta.

    Che non sarebbe corretto ritenere i terroristi islamisti (tanto meno i fedeli islamici) l’unica turbativa della convivenza civile in questo paese.

    Bel numero il 587, caro reza, te l’ha dato la Maga Lisistrata?

    Francesco

  14. utente anonimo says:

    ci mancava maurizio blondet trasvestito da dispensatore di numeri, altro che maghi, qui siamo proprio alla paranoia mondiale, a quando l’ascensione? zare.

  15. utente anonimo says:

    587 è il numero delle persone più ricche del mondo.

    Sono 300 famiglie ( famiglia Bush né è un esempio, Berlusconi né è un altro) più ricche del mondo .

    reza

  16. utente anonimo says:

    L’ASCENSSIONE? MAH! MENTRE MOSE’ ERA SULLA MONTAGNA I PRIMI SIONISTI HANO COSTRUITO LA VITELLA D’ORO(LA VACCA) CHE OGGI SI TROVA DI FRONTE ALLA SEDE DELLA BORSA DI NEW YORK A WALL STREET.

    reza

  17. utente anonimo says:

    Dalla sua watch tower alla toscanaccia non sfugge nulla. Prendiamo i finocchi. Davanti dicono alcune cose e di dietro scrivono cose come queste.

    Se il desiderio gay si liberasse tra «compagni» di lavoro, essi

    diventerebbero allora veramente compagni, in grado di

    riconoscere e di soddisfare il desiderio che li unisce da sempre; in

    grado di creare, attraverso la riscoperta attrazione reciproca, una

    nuova, autentica solidarietà tra uomini e con le donne; in grado di

    realizzare, tutte insieme, le donne e le cule, il Nuovo Proletariato

    Rivoluzionario. In grado di dire basta al lavoro e sì al comunismo.

    Giustissima la sua reprimenda. Mica la si frega la gran signora. ‘Sti finocchi, iniziano col culo e finiscono col comunismo. Questa sì che è teqiya, ma per fortuna c’è chi veglia.p

  18. utente anonimo says:

    p, gustoso il tuo commento

    Ma la Signora non è capace di tali doppiezze.

    La signora dice pane al pane e finocchio al finocchio. Vuoi che rovini la sua reputazione di ” donna che non le manda a dire”?

    NOn è il comunismo che la proccupa, ma che la sua beneamata( e superiore ) civilità occidentale soccomba, preda dei disordine morale, del relativismo, e della noncuranza di tutti.

    L’orgoglio la muove. l’orogoglio di essere migliore , in quanto appartenente ad una società superiore, e non meritevole di soccombere.

    Per opera di qualche beduino, poi.

    Questo al netto del suo esibizionismo e vittimismo, etc..Dicaimo solo parlando degli aspetti poltici e sociali delle sue intemerate.

    MJ

  19. utente anonimo says:

    Et fiat Kuk Lux di Reza, con 587 scimmie, raggruppate in 300 famiglie, neanche un primate single (?), zzzzzzzzzzzzz

    quasi quasi non dormo qui bisogna vegliare

    zzzzzzzz e poi dicono che sarei io la surreale e l’ascenssione ssssssssssss dove la mettiamo

    con mosè e la vacca di wall-street.

    Rumi invece è zelante ma severo ma rigoroso ma giusto ma misericordioso ma il buono non è suo,ma sue sono solo le sue colpe.

    zzzzzzzze e fiat ancora Lux.

    Vigilate…

    Aurora.

  20. utente anonimo says:

    Francesco scrive:

    “Sai, il peggio che combina un prete è appendere la bandiera della pace nella sua chiesa”

    …oppure benedire i cannoni che vanno a bombardare Falluja.

    E’ una questione di punti di vista. E’ sempre la solita dannatissima questioen di punti di vista.

  21. Francesco scrive:

    “Sai, il peggio che combina un prete è appendere la bandiera della pace nella sua chiesa”

    …oppure benedire i cannoni che vanno a bombardare Falluja.

    E’ una questione di punti di vista. E’ sempre la solita dannatissima questione di punti di vista.

    Paul Olden

  22. kelebek says:

    Per Rumi (n. 24),

    Se permetti, sono eventualmente io che decido chi può commentare e chi non può commentare su questo blog.

    L’affermazione di Manuele non la condivido, ma non è stata espressa in maniera offensiva.

    Miguel Martinez

  23. utente anonimo says:

    Mad Umanoid>noi anarchici siamo anticlericali, siamo contro tutte le religioni < In teoria anche la sinistra laica.
    Peccato che pur di leccare chiappe Musulmane se lo sia dimenticato e consideri alcune religioni “Più Laiche” di altre (che è un ragionamento ben stronzo, a guardar bene).

    MM>L’affermazione di Manuele non la condivido, ma non è stata espressa in maniera offensiva. < Oddio Miguel. Se l’Islam “sano” e “Genuino” è questo non dico abbia ragione la Fallaci, ma che gli sia faccia ottima propaganda,beh… Quello sì!
    JZ

  24. utente anonimo says:

    Caro Olden

    in ogni caso non si organizzano azioni di Resistenza nelle chiese italiane, mi risulta.

    Nel caso, lo si fa a casa propria, al bar, al circolo ARCI o ACLI, al parco, ma in chiesa no.

    Questo mi premeva.

    Saluti

    Francesco

    300 famiglie e 587 membri? se solo i Berlusconi sono 7, senza contare le fidanzate del momento, quanti ricconi soli e tristi ci sono nel Governo Quasi Segreto del Mondo? a me mi vien da piangere …

  25. Se qualcuno non cattolico stesse bombardando e occupando l’Italia o un altro stato cattolico, sono sicuro che nelle chiese le azioni di resistenza si organizzerebbero eccome. E ti dirò che la considererei anche una cosa legittima.

    Paul Olden

  26. utente anonimo says:

    ebbene si, se esiste un attacco esterno da parte di un esercito e esiste l’ocupazione militare della tua terra , il diritto di resistenza è riconosciuto, sia dalla morale del’umanità , che dal diritto internazionale, che dai vari trattati e convenzioni firmati anche dagli stati come Inghilterra, Italia e USA(non da israele che esso stesso per il diritto internazionale è ilegale) che fanno parte della coalizione che sta occupando l’Iraq.

    Il discorso è che i neonazifascisti cioé, i sionisti e i noeconservatori cristiani rinnati, hanno inventato una “nuova ideologia” secondo la quale , i sionisti e i cristinai rinnati: il neonazifascimso, deve prendere il controllo totale della terra, con uso di ogni mezzo, ivi compreso e in primo luogo, L’INGANNO e chi ci resiste, chiunque sia, è un “TERRORISTA”!!!!

    In verità questi neonazifascisti non sono fedeli a nessuna religione(ma perché i sionisti sono fedeli agli insegnamenti di mosé!?!) e sono tutti atei, di peggior razza quindi, usano le varie religioni, modificandoli nei principi., come strumento di potere (guarda un pò rilflessioni religiose dei sionisti, dei cristiani rinnati e dei salafidi)per portare avanti il loro progetto; quello di costruire un impero Globale basato sull’inganno e l’arma per realizzare il progetto è guerra/terrorismo controllato dai loro servizi segreti: mussad, CIA e M1.

    i vari Fallaci(Ferra, Pera,Calderoli, Berlusconi,etc, etc, in Italia) fanno parte della propaganda neonazifascista e servono a coprire i malefatti e le complicità dei governi adepti al neonazifascimo che a nome dei popoli occidentali stanno massacrando i musulmani, senza che questi ultimi rappresentino benché minima minaccia all’occidente, ecco la Fallaci serve a questo, ad agirare la frittata e dimostrare una minaccia che non esiste, per giustificare i massacri che invece esistono e come.

    Per fortuna gli uomini, i popoli, le razze e le culture, come anche le religioni, sono superiori al neonazifascista nel suo insieme e ciò è dimostrato da Berlusconi gettato nel cestino, Bush a 31% del gradimento del popolo americano, e Blair sotto pressione per le dimissioni che tra un pò ci saranno di sicuro mentre sharon (forse il più intelligente tra questi stronzi) cé è rimasto e non vedrà la fine che probabilmente ha già immaginato(ecco perché ha avuto l’ictus) da solo.

    reza

  27. utente anonimo says:

    Riporto il commento dell’Incommensurabe Sergio Romano alla riunione del “Comitato Complottista dell’11 settembre” che si svolge in questi giorni a Chicago (in clandestinità, suppongo, per sfuggire alle rappresaglie della bieca CIA).

    Ciao

    Ritvan

    LE TRAME SEDUCENTI DEL “COMPLOTTO”

    Dall’89 francese a Mussolini: la cospirazione ha spesso sedotto di più delle ricostruzioni ufficiali.

    I frutti della fantasia sono molto più seducenti di quelli della realtà. Quando l’interpretazione di un evento esige una scelta tra la monotonia delle spiegazioni naturali e il fascino dell’occulto, gli uomini hanno sempre preferito il secondo. Ma la «teoria del complotto» non è semplice credulità. È fenomeno delle società moderne e può svilupparsi soltanto quando le masse hanno il diritto di parlare, votare, condizionare il corso delle cose. È questo il momento in cui la credulità dei singoli acquista una dimensione politica e può cambiare la storia.

    Il profeta di questa nuova «teoria del complotto» è un gesuita del XVIII secolo. Si chiama Augustin Barruel ed è autore di un’opera monumentale in quattro volumi, pubblicata nel 1798 e intitolata «Memorie per servire alla storia del giacobinismo». Barruel non crede alla debolezza della monarchia, alle pessime condizioni del bilancio statale, al fallimento delle riforme di Necker, alla crescita dei ceti medi, all’influenza del liberalismo inglese e della rivoluzione americana, alla imprevedibile casualità degli eventi che caratterizzano ogni vicenda storica. La rivoluzione, per questo intelligente e tenebroso gesuita, è il risultato di un complotto ordito da trecentomila giacobini nel segreto dei loro club. I fatti sembrano dare ragione al precursore. L’Europa dell’Ottocento pullula di società segrete, riti iniziatici, giuramenti consacrati con il sangue del catecumeno.

    Agli inizi la teoria del complotto nasce nei ceti sociali che si sentono minacciati dalla modernità ed esprime le loro paure per l’avvento dei socialisti, dei comunisti, degli anarchici. Verso la fine del secolo, tuttavia, la teoria passa a sinistra e diventa la chiave con cui alcuni tribuni della plebe svelano alle masse gli arcani della dittatura borghese. Durante la «Belle époque» in Francia alcune centinaia di migliaia di persone sono fermamente convinte che il Paese sia governato da un consiglio di amministrazione segreto, una sorta di Maggior Consiglio composto da trecento «ottimati». La politica, nel frattempo, si accorge che la teoria del complotto può diventare uno strumento di governo. In un romanzo di Conrad pubblicato nel 1907 («L’agente segreto») un diplomatico russo paga un anarchico affinché distrugga l’Osservatorio di Greenwich e «dimostri» in tal modo che la società è minacciata da una cospirazione rivoluzionaria. A Pietroburgo, negli stessi anni, la polizia segreta confeziona un falso sul «complotto ebraico» («I protocolli dei savi di Sion») e lo diffonde in Europa. Il diplomatico di Conrad e la polizia dello zar hanno uno stesso obiettivo: giustificare la politica repressiva dell’Impero russo, dimostrare che la severità e il rigore sono una necessità imposta dall’esistenza di un pericolo oscuro e insidioso.

    Da allora non vi è avvenimento, soprattutto se particolarmente sanguinoso o complicato, che non venga spiegato con supposizioni più o meno fantasiose. Mussolini è stato eliminato dagli inglesi per impedirgli di svelare, in un’aula di tribunale, i suoi rapporti segreti con il governo britannico. Churchill passa le sue vacanze sul lago di Como per recuperare le sue lettere al capo del fascismo. Kennedy è vittima di un complotto organizzato da coloro che vogliono impegnare militarmente gli Stati Uniti in Vietnam. L’attentato contro Giovanni Paolo II è stato programmato negli uffici della Lubjanka. La P2 di Licio Gelli è una piovra che opera dall’interno dello Stato. La mafia è governata da una cupola che tiene le sue riunioni nei palazzi della politica romana. Le Torri Gemelle e il Pentagono sono il bersaglio di una oscura trama giudeo-americana. Poco importa che molti di questi avvenimenti siano stati spiegati con ricostruzioni documentate e verosimili. La teoria del complotto è indistruttibile e rinasce dalle proprie ceneri come un’araba fenice. Quanto più il risultato di un’inchiesta smentisce le ipotesi dei complottisti, tanto più la delusione rafforza nel popolo credulo la convinzione che un burattinaio, dietro le quinte, continua a manipolare la polizia, i giudici, i giornalisti.

    Sergio Romano

    “Corriere della Sera” 01 giugno 2006

  28. utente anonimo says:

    ritvan,

    pensavo a un’influenza particolare di cani e gatti:-)

    A proposito di dietrologia hai visto ieri sera Matrix dove si parlava dell’11 settembre?

    maria

  29. kelebek says:

    Per Francesco,

    commento n. 28…

    prescindendo dalla storia dei Cristeros in Messico – circa 250.000 morti – mi sembra che tutta la resistenza irlandese abbia ruotato attorno ai luoghi di culto cattolici, autorizzati o meno.

    Con molta ambiguità da parte del clero, ma lo stesso vale anche per il mondo islamico.

    Miguel Martinez

  30. utente anonimo says:

    >Se qualcuno non cattolico stesse bombardando e occupando l’Italia o un altro stato cattolico, sono sicuro che nelle chiese le azioni di resistenza si organizzerebbero eccome. E ti dirò che la considererei anche una cosa legittima. Paul Olden<
    Che vor dì, che se invece il bombardiere occupante fosse cattolico, in chiesa si farebbero “Te Deum” in suo favore?:-). Che per caso i nazisti tedeschi che occupavano l’Italia durante la II GM ti risulta fossero dei buoni cattolici? O gli angloamericani, prima di radere al suolo l’ antica abbazia di Montecassino abbiano presentato al Papa il loro certificato di battesimo presso la Sacra e Apostolica Chiesa Romana? Eppure non mi risula che in seguito i preti abbiano innalzato barricate nelle chiese.

    Cerchiamo di fare esempi pertinenti, per favore!

    Ciao

    Ritvan

  31. utente anonimo says:

    reza,

    a me risulta che per il diritto internazionale israele non *è* esso stesso illegale”, ma *fa*cose illegali.

    ieri avevo postato il link al parere della corte di giustizia sulla costruzione del muro. se ti interessa sapere cosa dice il diritto internzionale su israele ti consiglio di leggerlo

    comunque, più in generale, penso che se uno proprio vuole negare la legittimità all’esistenza di israele, può usare in maniera più efficace argomenti filosofici, storici, religiosi, psicologici o complottardi piuttosto che invocare argomenti di diritto internazionale un po’ traballanti

    roberto

  32. utente anonimo says:

    >se ti interessa sapere cosa dice il diritto internzionale su israele ti consiglio di leggerlo. roberto< Nun me po’ frega’ de meno. E poi, il Diritto Internazionale non si applica alle scimmie (anche se Zapatero ultimamente ci sta pensando:-) ) e ai maiali. Di essi si occupano i veterinari, pertanto solo io ho la competenza neccessaria per rispondere alle tue farneticazioni da Grande Satana:-)
    Ciao

    Ritvan il Vicereza

  33. utente anonimo says:

    “il Diritto Internazionale non si applica alle scimmie”

    uh? e la convenzione di washington sulla protezione delle specie in via d’estinzione? la Lagothrix flavicauda ti va bene come scimmia?

    a parte il witz credo che tu sia stato un po’ ingeneroso con reza

    roberto

  34. utente anonimo says:

    la mia tesi non si basa sul diritto internazionale particolare ovvero, solo su ciò che riguarda israele e quell’insieme di risoluzioni di condanna che porta dietro, ivi compreso la condanna del muro da parte della corte dell’Aja.

    sto parlando del diritto internazionale in generale ovvero, come possi io(o qualsiasi altra persona che conosce il diritto internazionale) condannare israele sin dalla sua(ilegale) creazione in Palestina.

    Ma forse è meglio che lasciamo perdere, qui si cazzeggia e basta.

    reza

  35. utente anonimo says:

    >a parte il witz credo che tu sia stato un po’ ingeneroso con reza roberto<
    Puo’ darsi:-). Ma ti faccio umilmente presente che io da miscredente rinnato (e che d’è?) non ho l’obbligo di essere Generoso, né Clemente e né Misericordioso:-)

    Ciao

    Ritvan

  36. utente anonimo says:

    reza,

    innanzitutto ti invito a non lasciar perdere, perchè mi piacerebbe capire qual è la tua tesi e perchè io non sto cazzeggio affatto, anzi sto proprio cercando di smontare cose che a me paiono “cazzeggio” (nel senso di affermazioni un po’ naïves)

    in secondo luogo, perdonami ma proprio non ho capito a cosa ti riferisci con la differenza fra diritto internazionale particolare e diritto internazionale generale. puoi provare a spiegarmi?

    roberto

  37. utente anonimo says:

    >sto parlando del diritto internazionale in generale ovvero, come possi io(o qualsiasi altra persona che conosce il diritto internazionale) condannare israele sin dalla sua(ilegale) creazione in Palestina.<
    Ecco, appunto chi ha anche una superficiale conoscenza del Diritto Internazionale non “possi” considerare la creazione d’Israele illegale basandosi sul Diritto Internazionale. Ah, se ci si basa su altri Sacri Testi come “fonte di diritto”, allora sì che si “possi”:-).

    >Ma forse è meglio che lasciamo perdere, qui si cazzeggia e basta.

    reza<
    Questa mi sembra una delle poche cose sagge che tu abbia mai detto.

    Ciao

    Ritvan

  38. utente anonimo says:

    Non è molto complicato:

    Per il diritto internazionale, né i colonialisti inglesi che occupavano la Palestina a quei tempi, né la “società delle nazioni” allora esistente come organizzazione internazionale, né l’ONU che fu instaurato dopo questo, potevano togliere la terra ai palestinesi e darla ai sionisti perché non esisteva una popolazione ebraica cosi numerosa nella Palestina di allora dove gli ebrei , si o no, erano circa 56000.

    costruire un “nuovo paese” , costruendo anche una “nuova nazione”, nei termini usati dai sionisti per creare israele, è semplice un crimine contro la popolazione già esistente in quella terra, specialmente se a questo atto,di per sé illegale, aggiungiamo i crimini dei sionisti negli ultimi 60 anni a danno dei palestinesi.

    Il “house ebraica”, tra l’altro, deciso attraverso la “dichiarazione di Balfuor” di creare in Palestina è un atto completamente illegale mentre la stessa slogan sionista di “terra dei padri” è solo una grande cazzata perché prima di far cadere la iella sulla testa dei palestinesi stavano scegliendo altri posti come Costa Rica o Uganda.

    Comuqnue sia, il discorso di oggi è ben altro, per chi è disposto di togliersi le bende e vedere la realtà, la situazione attuale non è controllata da nessuno, meno che meno dai sionisti che caminano sempre con una mano davanti e una di dietro e quando cé l’hanno libere uccidono i palestinesi che a loro volta cercano di resist

    ere a costo della propria vita.

    Qui abbimao a che fare con dei super fanatici, parlo naturalemnte di sionisti e di cristinai rinnati che vedono nella situazione attuale e nel suo peggioramento , l’arrivo del “salvatore” e la guerra finale contro “armagedon”.

    potete pure ironizzare su queste cose ma qui si tratta di vero fanatismo, altro che il fondamentalismo islamico, questi qua(neonazifascisti) stanno portando il mondo verso una “guerra finale” e si basano sulla loro religioni cioé, ebraismo e cristianesimo falsificate come è il salafismo la sua falsificazione dell’Islam.

    reza

  39. utente anonimo says:

    Scusa, caro reza, ma non s’era detto che la finivamo di cazzeggiare?:-)

    Ciao

    Ritvan

  40. utente anonimo says:

    >Qui abbimao a che fare con dei super fanatici, parlo naturalemnte di sionisti e di cristinai rinnati che vedono nella situazione attuale e nel suo peggioramento , l’arrivo del “salvatore” e la guerra finale contro “armagedon”.

    potete pure ironizzare su queste cose ma qui si tratta di vero fanatismo, altro che il fondamentalismo islamico, questi qua(neonazifascisti) stanno portando il mondo verso una “guerra finale” e si basano sulla loro religioni cioé, ebraismo e cristianesimo falsificate reza<
    Vabbe’ rompo la hudna anticazzeggio:-) anch’io e faccio umilmente osservare – dal punto di vista squisitamente veterinario – che questo mi pare il classico caso del bue che dà del cornuto al…cammello:-)

    Ciao

    Ritvan

  41. talib says:

    per carità, nè Reza ha bisogno che io lo difenda nè tu sei obbligato a essere gentile, però mi dispiace vederti particolarmente maleducato con lui, Ritvan.

  42. utente anonimo says:

    uhm reza,

    inizio a sospettare che quando parliamo di ‘”diritto internazionale” ci riferiamo a cose diverse e questo complica la discussione. vabbé oggi non ho più tempo, a domani se hai voglia di continuare

    roberto

  43. utente anonimo says:

    Ma Armageddon non è il posto (una pianura, credo) dove si combatterà la grande battaglia tra le truppe dell’Anticristo e quelli dei buoni?

    Reza, ti prego, un poco di precisione, anche se capisco che usare una lingua straniera sia difficile.

    Francesco

    x MM: infatti ho precisato italiani, sospettavo che in guerre totali come quella tra inglesi e irlandesi anche le chiese entrassero nel novero dei mezzi da combattimento.

  44. utente anonimo says:

    il diritto internazionale è “particolare” quando comprende quell’insieme delle regole scritte:patti, trattati,convenzioni e documenti, approvati dalle organizzazioni internazionali .

    Se ci vogliamo basare su argomenti tipo ; guerra, diritti umani, dirito commerciale, allora andaimo a sfogliare tali documenti nel loro insieme: regole,commenti e precedenze.

    Se invece vogliamo parlare di cose come la crisi israelo/palestinese, qui dobbimao tirare in ballo il diritto internazionale “generale”, qui si parla anche delle leggi antiche, delle regole e leggi religiose, della consuetudine, del diritto naturale e di tutto ciò che è compreso nella storia umana, ivi compreso la storia stessa.

    a domani,

    PS. fa niente talib, a ritvan piace scherzare su ogni cosa.

    reza

  45. utente anonimo says:

    Leggersi tutte le dieci pagine dell’intervista/incontro di oriana è interessante. Intanto viene fuori la stupidaggine di chiamarla nazista, speculare alla stupidaggine di definire nazisti i combattenti islamici. Uno pari di asineria. Invece oriana è molto occidente, western, e le striature di sinistra (non solo sinistre) della signora sono vere, non esorcizzabili con deprecazioni (in senso letterale) antifasciste. Notevole la parte dedicata all’infanzia. Il padre di oriana, anarchico toscano (ha un qualche fondamento la boutade dell’amicizia degli anarchici di carrara), assomiglia molto, nell’educazione impartita alla figlia, a un altro padre rivoluzionario d’antan: alessandro mussolini, il padre del giovane socialista benito. Aria di casa, dunque, altro che storie. Vi si ritrova quel volontarismo di cambiare che, mutato di segno, diventa strenua difesa della tradizione. Sempre più apprezzo quell’idea di comunismo – l’unica che vale la pena di seguire – come assenza totale di volontà, direzione delle cose, su cui al massimo, se la bussola/istinto non è guasta, ci si orienta. È in questo che il mio rifiuto dell’occidente e della sua civiltà, a cui fallaci e la più parte degli anti-fallaci appartengono, è totale. Invero il rapporto di oriana coi lettori di sinistra, di cui v’è nutrito esempio in kilombo (miguel è d’un’altra pasta, un po’ d’anni, per sua fortuna, in una setta di “pazzi” gli ha evitato la pazzia di frequentare i “normali” gruppi politici), mi ricorda l’ultimo verso della poesia d’esordio, dedicata “al lettore”, dei “fiori del male”:

    Ipocrita lettore – mio simile – fratello!

    p

  46. utente anonimo says:

    “delle leggi antiche, delle regole e leggi religiose, della consuetudine, del diritto naturale e di tutto ciò che è compreso nella storia umana,”

    Allora gli Ebrei hanno vinto le guerre e quindi la terra è loro. Da noi in Italia è così da sempre. Non credo sia una buona strada, reza.

    Francesco

  47. utente anonimo says:

    Quella lì il cancro non ce l’ha, altrimenti pensava un po’ di più a salvarsi almeno l’anima.

    broccola

  48. utente anonimo says:

    invece lo è.

    non capisco come è che i sionisti possono usurpare la terra degli altri in nome del “diritto biblico”, ricattando e corrompendo e minacciando l’occidente per ridurlo al silenzio e a collaborare, facendosi passare anche per “stato democratico” e “democraczia” lo stato razzista che hanno costruito, mentre i musulmani per rispetto dell propria religione vengono chiamati “fanatici”.

    Questo è l’inganno puro sulla quale si basa l’esistenza di israele.

    reza

  49. utente anonimo says:

    >però mi dispiace vederti particolarmente maleducato con lui, Ritvan.< Certo che a volte ce le si va a cercare… JZ

  50. kelebek says:

    per Pietro (commento n. 51),

    molto interessante – come sempre – la tua analisi.

    In genere, non commento i tuoi commenti, ma li ascolto in silenzio.

    Grazie

    Miguel Martinez

  51. utente anonimo says:

    a p. commento 51

    Ti risulta che ci siano molti lettori di sinistra per Oriana fallaci?

    A me no, lo dico un po’ empiricamente, anche tu o hai dei dati in proposito?

    E quel mettere gli anti-fallaciani insieme alla fallaci in nome di una certa omologazione che li accomunerebbe in una specie di difesa dell’Occidente mi sembra un po’ tirata via:-)

    In altre parole se non rifiuto in modo radicale l’occidente significa forse che lo propongo come indiscutibile modello ?

    maria

  52. utente anonimo says:

    La fallaci è molto letta. Non c’è bisogno d’essere suoi fan e comprarsi i libri. Di riporto, in molti casi, ma che vuol dire? La classifica dei best seller non è la diffusione delle idee. Non ho mica detto che le idee della fallaci sono tout court quelle della sinistra, ma che c’è parentela, piaccia o non piaccia, e i segni, per chi vuole, si vedono. I lettori “benpensanti” a cui si rivolgeva baudelaire in quei termini l’hanno portato in processo per il suo libro. Ma sbagliava l’artista a rivolgersi loro così? Oggi “benpensante” è diventata gran parte della sinistra.p

  53. utente anonimo says:

    >per carità, nè Reza ha bisogno che io lo difenda nè tu sei obbligato a essere gentile, però mi dispiace vederti particolarmente maleducato con lui, Ritvan. talib<
    Oh,la-la, addirittura “particolarmente”, ossia oltre la mia normale “maleducazione di routine”. Ta-ta-ta-ta!!! Ladies and gentlemen, siori e siori, ecco a voi la gentilissima et educatissima talib nelle molto improbabili vesti della “maestrina dalla penna rossa”!!!

    Toglimi una curiosità , talib, ce l’hai il Galateo di monsignor Della Casa linkato sul tuo blog? No? Ahi-ahi-ahi!:-)

    Ciao

    Ritvan

  54. utente anonimo says:

    >Allora gli Ebrei hanno vinto le guerre e quindi la terra è loro. Da noi in Italia è così da sempre. Non credo sia una buona strada, reza.Francesco<
    Che c’entra mo’ l’Italia, nota terra di scimmie e maiali?:-). Qui si sta parlando di Sacra Terra dell’Islam, di Dar-al-Islam, cristiano rinnato che non sei altro. Ah, a proposito, mi spieghi un po’ cosa sareste esattamente vosotros “cristiani rinnati” che inciuciate coi meglio noti “sionisti”? Sai, visto che ultimamente ho fatto il bambino cattivo, temo che se lo chiedo a reza non mi risponde.

    Ciao

    Ritvan

    P.S. Vai sul link: http://www.corriere.it/solferino/romano/?fr=tcol

    e leggi il ritratto del cardinale Siri fatto dall’Incommensurabile Sergio Romano. E poi dimmi se Romano ti sembra ancora un bieco mangiapreti, nemico della Santissima Chiesa Apostolica Romana.

  55. utente anonimo says:

    >reza, innanzitutto ti invito a non lasciar perdere, perchè mi piacerebbe capire qual è la tua tesi. roberto<
    Ah, ma allora è vero quel che dicono Bossi & Co, ossia che vosotros eurocrati siete un po’ duri di comprendonio:-). Qual è la sua tesi? Ma lo sanno anche i sassi mio caro! Tesi chiara, limpida e cristallina, così mirabilmente sintetizzata da Dacia:”Israele è un OGM”. Perciò va cancellato dal mappamondo senza “se” e senza “ma”. Ovviamente, poi, gli ebrei che possono provare che i loro antenati vivevano lì fin dai tempi del Sultano Saladino, potranno rimanere, gli altri “raus!” da dove sono venuti. Oddio, ci sarebbe qualche problemino, poiché circa 200 000 ebrei israeliani provengono dall’Iran e il caro Ahmadinejad non credo sia disposto ad accoglierli a braccia aperte (tranne qualcuno che per puro caso fosse uno scienziato nucleare:-) ) ma a tutto c’è rimedio; si possono sempre dirottare in Alaska a dar la caccia alle foche.

    Ciao

    Ritvan

  56. utente anonimo says:

    no reza,

    il diritto internazionale generale non comprende:

    - leggi antiche (quali, antiche quanto, e leggi di quali comunità? quelle aborigene? quelle sciite?)

    - regole e leggi religiose, (di nuovo quali? quelle shintoiste o hindù sono diritto internazionale “generale”)

    - diritto naturale (questo piacerebbe a ratzinger, ma poi il problema è che il diritto naturale di ratzinger e quello tuo non sarebbero poi compatibili)

    - e tutto ciò che è compreso nella storia umana, ivi compreso la storia stessa (vabbuò, questa te la concedo come battuta)

    diritto internazionale generale è solo una delle cose che elenchi e cioè la consuetudine.

    la consuetudine non sono usi e costumi tramandati dai padri, ma una cosa piuttosto tecnica, ovvero regole che gli stati ritengono vinvolanti e che dimostrano di ritenere vincolanti applicandole.

    per esempio una di queste regole consuetudinarie è: per il diritto internazionale “è stato un ente che, in piena indipendenza, esercita il proprio potere di governo nei confronti di una comunità stanziata su un territorio” (cassazione penale 1985, n. 1981)

    roberto

  57. utente anonimo says:

    ritvan, amico mio,

    prendi un qualsiasi dizionario e cerca la parola “maieutica”.

    poi cerca di adattarne il contenuto alle relazioni diplomatiche eu-resto del mondo del 2006.

    solo a quel punto torneremo a parlare di comprendonio.

    ;-)

    roberto

  58. utente anonimo says:

    >cristiani rinnati< Penso sia rinati, scritto male. JZ

  59. utente anonimo says:

    Per Roberto

    Il diritto internazionale parte dal presupposto della coesistenza nello spazio di ordinamenti giuridici diversi, ogni ordinamento giuridico poi si attiene a schemi giuridici,filosofici,morali,storici e religiose.

    Non vedo dunque il problema.

    Se poi vogliamo attenerci anche noi al fatto che “ogni religione produce diritto”, il problema non potrà nemmeno esistere.

    per gli altri:

    i cristiani rinnati in America formano , insieme ai sionsti, un gruppo di potere (o di pressione) egli sono per la conquista totale della Palestina da parte degli ebrei, la Palestina che loro hano in mente comprende vaste zone della Siria, del Libano , della Giordania e dell’Egitto(“il grande israele”)e credono che bisogna espellere tutti i non ebrei da queste regioni, riempirle con gli ebrei e aspattere la grande guerra finale tra questi ebrei e i locali (armagedon) e quindi preparazione l’arrivo del “salvatore”.

    Paterson è un prete cristiano rinnato, è famoso perché aveva chiesto che la CIA uccidesse Chavez, ebbene, se qualcuno vuole spare di più basta cercare su google sotto il nome di questo fanatico terrorista(altroché bin laden) e né vedrà delle “belle”.

    reza

  60. utente anonimo says:

    “vaste zone della Siria, del Libano , della Giordania e dell’Egitto(“il grande israele”)”

    Quella che hai descritto è la Palestina originaria…

    Alla faccia degli islamisti in Buona fede (ovvero ignoranti) e in malafede, quando dicono che Israele s’è pappata una percentuale enorme di terra…

    JZ

  61. paniscus says:

    Miguel, nella tua lunga lista di reati da ascrivere all’anziana pensionata newyorkese, hai dimenticato quello di procurato allarme?

    Il vecchio Ighina a Imola fu denunciato per molto meno!

    Lisa

  62. utente anonimo says:

    per JZ

    Ala faccia di sionisti, sempre in cattiva fede ,appunto “il grande israel” oggi riciclata come “il grande medioriente”, rimane solo un sogno.

    reza

  63. utente anonimo says:

    si reza,

    ma il diritto internazionale dovrebbe essere composto da regole più o meno condivise da tutti (quello generale molto condivise). se tu mi ci metti dentro le regole religiose, è difficile trovare due regole che vadano bene a tutti (chessò, potrebbe essere una regola di questo tipo “chi è gay adda muri”?)

    roberto

  64. utente anonimo says:

    >”il grande medioriente”< Esisteva, si chiamava Palestina. Solo che i muslimi in generale s’inventano la cazzata d’Israele che se lo sarebbe pappato tutto, pur di non ammettere che ne hanno uno spicchio manco troppo grosso… JZ

  65. utente anonimo says:

    Si, ma come hanno avuto quel pezzetto?

    ora però, come sostiene Ahmadinejad, bisogna provedere a mettere fine alla ingiustizia che sta subendo il Popolo palestinese che vive insieme ai sionisti in quel pezzo di terra; bisogna che la gente, attraverso un refrendum in cui possano partecipare tutti quanti, dare voce al popolo e vedere cosa scelgono, se sclegono due paesi per due popoli, va bene, se scelgono di vivere tutti in un unico paese sotto una nuova forma di governo, anche questo dovrebbe andare bene se lo sceglie la maggioranza.

    reza

  66. utente anonimo says:

    >va bene, se scelgono di vivere tutti in un unico paese sotto una nuova forma di governo, anche questo dovrebbe andare bene se lo sceglie la maggioranza. < Una proposta ben stronza.
    Secondo te se l’Italia facesse un Referendum per annettersi la Svizzera il referendum sarebbe “Democratico” solo per il fatto votino pure gli Svizzeri? Siamo seri su (anche se mi rendo conto che per chi sostiene certo Islam sia difficile…)

    JZ

  67. utente anonimo says:

    lo faranno, puoi starné certo, i musulmani sono superiori nella tolleranza e nel rispetto per i diritti dei non musulmani, malgrado quanto la propaganda sionista cerca di far credere all’opinione pubblica mondiale.

    via dal sud libano, via da Gaza e domani via dai territori occupati, sempre a calci nel sedere, come sarà per gli angloamericani in Iraq.

    Sarà l’Islam a salvare l’umanità dalle artiglie del neonazifascimso(sionisti/neocons) e dalle loro diavolerie.

    preparati JZ a trovare qualche buco.

    ah, sei già dentro il buco, non usi nemmeno il tuo nome, ma come? quel “potente” esercito sionista, quello che uccide donne e bambini disarmati, non ti da abbastanza coraggio? e il mussad, quello che sa organizzare l’11 settembre! non ti basta tutto questo “potere” a farti sentire “forte” ed uscire dal buco ? non credo, in realtà chi come i sionisti, uccide gli innocenti è solo vigliacco, esattamente come te.

    reza

  68. utente anonimo says:

    >via dal sud libano, via da Gaza e domani via dai territori occupati, sempre a calci nel sedere, come sarà per gli angloamericani in Iraq. < 1) Ho mai detto il contrario?
    2) C’è bisogno di un referendum per questo?

    >uccide gli innocenti è solo vigliacco, esattamente come te. < Siccome dubito che Miguel, al di là delle opinioni diverse, usi 2 pesi e 2 misure riguardo l’offendere le persone, probabilmente ti darà una tiratina d’orecchie… JZ

  69. utente anonimo says:

    Il pensiero più spontaneo dopo la lettura del 71, 72 e 73?

    Un detto che mi hanno insegnato i Napoletani: c’ ‘o scustumato n’ce vò ‘o screanzato.

    Ciao reza

    Cocco

  70. kelebek says:

    Per Reza,

    Calma per favore.

    Grazie

    Miguel Martinez

  71. utente anonimo says:

    Calma!

    è più facile a dirsi che a farsi, come potrei essere calmo con ciò che succede in Palestina ed in Iraq, dove i neonazifascisti uccidono tanta gente innocente a sangue freddo?

    Come potrei essere calmo sentire questa gente che sul tuo blog difende quei assasini?

    reza

  72. utente anonimo says:

    >Come potrei essere calmo sentire questa gente che sul tuo blog difende quei assasini? < Non ho MAI, ripeto MAI, difeso assassinii di civili palestinesi, nè altri crimini di guerra,etc… JZ

  73. utente anonimo says:

    smetila a dire bagianate, se non te lo ricordi ripassa i tui precedenti commenti , a meno che non odi me(non vedo perché, non mi conosci nemmeno) le tue parole sono a difesa di chi commette crimini contro l’umanità usando i termini “democrazia” e “libertà” per coprire la propria vera faccia.

    dimmi, una, solo una cosa , in termini di rispetto della libertà e dei diritti dei palestinesi, provenuta da paret israeliana mentre i palestinesi(quelli fessi)hanno pure riconosciuto il diritto alla esistenza di questo stato criminale.

    reza

  74. utente anonimo says:

    >smetila a dire bagianate< … JZ

  75. kelebek says:

    Per Reza e JZ.

    Voi due la pensate diversamente sulla Palestina.

    Io la penso sicuramente in modo più simile a Reza, ma ciò non mi impedisce di cogliere il problema.

    Cioè semplicemente affermando come la pensate, e arrabbiandovi l’uno con l’altro, non convincerete l’altro. Né soprattutto convincerete gli altri che leggono.

    So che non siamo abituati al modo in cui funziona Internet: nella vita reale, ognuno di noi fa la sua bella litigata privata, senza essere visto da altri.

    Su Internet, invece, ogni volta che litighiamo, c’è il mondo intero che guarda.

    E fa un effetto buffo vedere da vicino due persone che litigano furiosamente, su un mezzo freddo come il computer, dove non si sentono la voce o i gesti.

    Miguel Martinez

  76. utente anonimo says:

    Miguel: io non penso d’aver mai accusato Reza di essere un vigliacco o un assassino.

    Litigio o no, penso ci sia una bella differenza…

    JZ

  77. utente anonimo says:

    Per Miguel,

    Hai ragione sul mezzo freddo, la mancanza di contatto visivo ed udire la voce, il tuono di voce della persona oer Ritvan o JZ (non credo faccia differenza nel caso di eternalfreedom).

    probabilmente alla base cé qualcos’altro per cui litighiamo, io vengo qui per discutere, metto sul tavolo ciò che penso, aspetto di avere il pensiero degli altri, confronto, critico e riceve critiche degli altri, leggendo però quanto loro due (JZ e Ritvan) dicono su al

    altri argomenti e qualche volta trovo basi di accordo con il pensiero espresso da loro su quei argomenti.

    Geopardy mi chiese su JZ, li ho detto ;”è un sionista ma non è una persona malvagia, ho conosciuto sionisti malvagi nel mio paese ai tempi dello scià, forse perché questo è europeo, forse perché non è un sionista convinta, forse all’interno del sionismo ci sono schieramenti, linee di pensiero differenti, ma in lui non vedo la malvagia, quindi per me ci si può discutere”.

    A Talib su Ritvan ho risposto; “è un tipo che scherza, ovvero, usa l’ironizzare sulle cose perché forse cosi si esprime meglio”.

    stasera, ormai stamattina perché sono tornato da poco e non ho sonno, ho letto un commento di Ritvan su sofri, dove spiegava come effettivamente sono andate le cose e ho trovato le mie stesse parole, nel senso che avrei detto le stesse cose su sofri.

    Quindi esiste un problema di fondo, reciproco o unilaterale, toh, ti lascio a te fare il giudice, sei il padrone di casa quindi……. .

    Io credo però che questo problema sia unilaterale , loro sono pieni di pregiudizi ma io no.

    Ritvan fa il libero pensatore, questo è ciò che penso di lui, non so quanti anni ha ma per aversi fatto quella cultura, visto che Albania è tornato sulla terra da pochi anni, deve avere speso un sacco di materia grigia ma quando parla dell’Islam, dei musulmani, dell’Iran e di Ahmadinejad, sputa disprezzo e veleno, visibilmente rimanendo ignoro sulla realtà che circonda ogni singolo fenomeno e visibilmente sotto effetto di lavaggio di cervello mediatico del neonazifascimso, per cui , tra l’altro fa garndiosamente tifo.

    JZ è più motivato, insiste intellettualmente sulle sue posizioni ma quando accidenti li pare si chiude, questo è tipico dei furbi mentre credo che in ogni dibattito politico, un minimisimo di onestà intellettuale serve altrimenti è rissa.

    appunto!

    No, per carità, non sono invitati al mio blog, non ci tengo nemmeno che cerchino di conoscermi per poter superare i loro pregiudizi ma due parole glieli devo dire;

    Io sono nato in Iran, senza mai essere obbligata a fare catechismo religioso ma ho iniziato a studiare i principi dell’Islam e degli altri religioni, a scuola(privata, la medesima frequestata dall’asilo al diploma) a 14 anni, avevo 18 anni quando è scoppiata la rivoluzione(in cui ho partecipato da militare disertore)) e venivo da una famiglia borghese, a 19 anni ero già in Italia per studiare all’università, ora ho quasi 50 di anni e vivo da tutto questo tempo in Italia, rispetto i principi religiosi dell’Islam e di tutte le religioni e non sono indifferente se sento bestemiare usando i nomi come, Mosé, Maria, Gesù, Abramo, e Dio più di tutto.

    Sento crampi allo stomaco se sento parole razziste contro gente nera, ciò che hanno fatto i nazisti all’umanità e agli ebrei mi fa orrore e non ho trovato nessun problema nella frequentazione delle ore religione da parte di mio figlio alle ore di religione del persorse didattico della scuola pubblica italiana, come anche quanto vale per la matematica, nella quale lui si è completato con me e con altri libri, al di fuori di tali programmi lui ha avuto il modo di sapere di più sulle religioni (anche antiche) perciò la sua formazione religiosa oggi non è limitata ai programmi didattici della scuola, è molto più completa.

    Mia moglie crede in Dio ma è convinta evoluzionista, come lo sono moltissimi iraniani, senza divenire atei cioé, rimanendo laici.

    Non sono nemmeno musulmano di religione, la mia famiglia è zoroastriana anzi, sembra che sono proprio un discendente di zoroastro perché questo è il mio cognome ed è raro , anzi quasi unico, se non si tratta dei membri della mia famiglia, anche nell’Iran che è fonte originario della religione zoroastraismo.

    Il mio credo, con tutto ciò che rappresentano la mia cultura e la mia religione, rimane abbastanza semplice perché credo in un unico Dio per l’intera esistenza universale mentre i principi religiosi per me sono pochi; la Verità e Giustizia, nel pensiero, nelle azioni e nelle parole.

    Questo sono io che secondo Ritvan “va a chiedere carne in credito dal maccellaio halal”.

    Miguel, perdonami se faccio cose che possono darti fastidio in casa tua ma questi qua sono razzisti, finti liberali ma dentor razzisti verso ciò che non conoscono e contro qusto tipo di razzismo ormai padrone del nostro mondo l’unica forza religiosa/culturale/politico/sociale che combatte con coraggio è il Sciismo, come una minoranza religiosa vera, reale e esistente nel mondo, anche se non sono poi tanto religioso perché non sono mai stato un praticante, l’unica religione che rispetta i miei principi; Dio,Verità e Giustizia è Sciismo che difendo, come difendo la libertà e la democrazia.

    reza

  78. kelebek says:

    Per Reza,

    Ti ringrazio moltissimo di quello che hai scritto.

    Miguel Martinez

  79. utente anonimo says:

    >ritvan, amico mio, prendi un qualsiasi dizionario e cerca la parola “maieutica”. roberto<
    Uè, ma che rob l’è? (come direbbe il succitato Bossi?). Prendo il mio Zingarelli (chiamato così perché venduto agli incroci da piccoli rom:-) ) e leggo:”1. Termine disusato per “ostetricia” “. Ahò, ti prendi gioco di me?:-).

    Dai, scherzo, riporto quello che scrive il Sacro Paravia:

    ma|ièu|ti|ca

    s.f.

    1 TS filos., metodo di discussione concordemente attribuito a Socrate che, figlio di una levatrice, amava affermare di non possedere la verità ma solo di saperla portare alla luce estraendola dall’animo dell’interlocutore

    2 TS pedag., orientamento educativo volto a sollecitare l’autonomo sviluppo delle capacità degli allievi

    >poi cerca di adattarne il contenuto alle relazioni diplomatiche eu-resto del mondo del 2006. solo a quel punto torneremo a parlare di comprendonio. ;-)<
    Certe volte sei perfino più contorto di me:-). Che vuoi di’ che la diplomazia UE s’ispira alla magistrale dottrina socratica? Molto saggio, anch’io mi considero – nel mio piccolo – un “socratico” (solo in senso filosofico, eh!:-) ), ma d’altra parte confido anche nell’antica saggezza albanese (popolo questo che non ha raggiunto la raffinatezza filosofica dei suoi vicini ellenici, ma non per questo meno saggio) che recita:”Se il villaggio si vede da lontano, non hai bisogno della guida per arrivarci”::-).

    Ciao

    Ritvan

  80. utente anonimo says:

    >cristiani rinnati<
    >Penso sia rinati, scritto male. JZ<
    E anche concepito peggio:-), direi. Anche scritto con una sola “n” continuo a non capire cosa minchia voglia dire. E certo non ho voglia di chiedere delucidazioni ad un delirante fondamentalista islamico.

    Ciao

    Ritvan

  81. utente anonimo says:

    >Una proposta ben stronza.

    Secondo te se l’Italia facesse un Referendum per annettersi la Svizzera il referendum sarebbe “Democratico” solo per il fatto votino pure gli Svizzeri? Siamo seri su (anche se mi rendo conto che per chi sostiene certo Islam sia difficile…) JZ<
    Mi presti una delle tue rinomate cornici, per favore?:-). Anzi, due, perché quella “certo Islam” credo vada incorniciata a parte.

    Ciao

    Ritvan

  82. utente anonimo says:

    >Il pensiero più spontaneo dopo la lettura del 71, 72 e 73?

    Un detto che mi hanno insegnato i Napoletani: c’ ‘o scustumato n’ce vò ‘o screanzato.

    Ciao reza

    Cocco< Con tutto il rispetto per i tuoi amici napoletani (che la grammatica insegna si scriva con la minuscola) in queste faccenduole fa testo il diritto penale e civile (non internazionale:-) ). Per il diritto penale vigente, se Tizio definisce la proposta di Caio “proposta stronza” non c’è reato, visto che “la proposta” non è un soggetto dai diritti giuridicamente tutelati. Se invece, Caio gli risponde “sei un vigliacco” (specie se detto a c..zo di cane, senza uno straccio di veridicità, come nel caso presente)commette il reato di “ingiuria”. E va sanzionato. Pertanto, andrebbero usati 2 pesi e 2 misure:-), ma a sfavore di Caio. Che una signora sarebbe sempre libera di salutare gioiosamente per “affinità elettive”, strafregandosene del codice.
    Claro mujer?

    Ciao

    Ritvan

    Ovviamente i tuoi occhiali ideologici non ti permetteranno mai di ammettere quanto sopra. Me ne farò sicuramente una ragione:-)

  83. utente anonimo says:

    >Come potrei essere calmo sentire questa gente che sul tuo blog difende quei assasini? reza< >Non ho MAI, ripeto MAI, difeso assassinii di civili palestinesi, nè altri crimini di guerra,etc… JZ<
    Stai zitto, miscredente rinnato!:-) Secondo “un certo islam” la tua testimonianza vale la metà (o un quarto, non mi ricordo) di un valoroso muslimmo. Pertanto hai perso in partenza. Io, da altrettanto miscredente (o eretico albanese, che forse è peggio di miscredente:-)) non ci penso proprio ad avvalorare la tua affermazione, poiché rischio la condanna per “falsa testimonianza” e conseguente amputazione delle dita che uso per scrivere sulla tastiera:-). Posso dirti solo: che Allah ti protegga dalla furia di certi suoi sedicenti adepti!

    Ciao

    Ritvan

  84. utente anonimo says:

    >via dal sud libano, via da Gaza e domani via dai territori occupati, sempre a calci nel sedere, come sarà per gli angloamericani in Iraq. reza< >1) Ho mai detto il contrario? JZ< Caro JZ, io scorgo un impercettibile equivoco di natura semantica nel vostro amabile:-) dialogo.
    Evidentemente, quello che per nosotros significa “territori occupati” non è detto che significhi la stessa medesima cosa per un fondamentalista islamico:-). Per esser più chiari, anche TUTTO il territorio dello Stato d’Israele (a prescindere da eventuali e auspicabili modifiche delle frontiere) è per i sullodati galantuomini “territori occupati”.

    Ciao

    Ritvan

  85. utente anonimo says:

    >Miguel: io non penso d’aver mai accusato Reza di essere un vigliacco o un assassino.

    Litigio o no, penso ci sia una bella differenza… JZ<
    Con tutte le possibili ed immaginabili differenze del caso (detto a scanso di tuoni fulmini e saette da parte di MM:-) ) la tua accorata (e anche piuttosto inutile, temo) precisazione mi ricorda quello che si dice di qualche presidente amerikano. Quando uno dei consiglieri gli fa presente che un tale dittatorello protetto dagli amerikani si sta comportando (coi cittadini o i vicini)da “figlio di puttana”, il presidente pare abbia sbottato:”Può darsi, ma in ogni caso è un NOSTRO figlio di puttana”.:-) :-).

    Ciao

    Ritvan

  86. utente anonimo says:

    x Ritvan

    Grazie per Napoletani. Quando sarò meno coinvolta con loro scriverò secondo le regole grammaticali.

    Per Tizio e Caio, come avrai immaginato, devo aver usato un diritto che non rientra tra quelli da te menzionati, che tra l’altro non mi pare si occupino della buona “creanza”.

    Cocco

  87. utente anonimo says:

    Ripasso di regole di buona educazione quando si è ospiti, per rispetto del padrone di casa :

    1) Si evita di offendere l’altro ospite.

    2) A maggior ragione si evita di criticare gli amici del padrone di casa, ovunque si trovino.

    3) Non si pone il padrone di casa di fronte all’ultimatum ” o lui o me ” in nessun caso.

    4) Non ci si sostituisce al padrone di casa nel decidere chi può restare e chi se ne deve andare, neppure con un velato consiglio a sloggiare per incompatibilità ambientale-mentale.

    5) E’ bene evitare di coinvolgere il padrone di casa in diatribe personali, se uno ti dà dello stronzo e fa seguire una faccetta, restituiscigli quello che vuoi, con o senza faccetta,ma se gli dai del doppio stronzo, sarai comunque giustificato, pur che ci aggiungi anche una doppia faccetta.

    Aurora.

  88. utente anonimo says:

    Post unico per il Buon Ritvan:

    >Anche scritto con una sola “n” continuo a non capire cosa minchia voglia dire.< Penso sia un movimento NeoCristiano degli Usa, ma non garantisco. >E certo non ho voglia di chiedere delucidazioni ad un delirante fondamentalista islamico. < Non credo Reza lo sia e penso che buttarla in “rissa” serva a poco.
    E quel che mi stupisce non leggere il suo post non è tanto il difendere l’Islam, ma il farlo da posizioni fondamentaliste che non riesco a concepire fuori da un ambito prettamente Muslim, appunto.

    >Mi presti una delle tue rinomate cornici, per favore?:-). Anzi, due, perché quella “certo Islam” credo vada incorniciata a parte. < Non vale se te le fornisco io, poi sembra che siam qua a darci ragione a vicenda, invece spesso ci si scanna. Detto questo, e fermo restando l’assurdità della proposta (solo un Leader Iraniano poteva tirarla fuori) vorrei che fosse chiaro che per “certo Islam” non intendevo l’Islam Sciita in sè (ci mancherebbe) ma quello fondamentalista a 360° Per me il discrimine è tra persone di senno e non, non tra Sciiti e Sunniti (o altri gruppi Islamici). >Posso dirti solo: che Allah ti protegga dalla furia di certi suoi sedicenti adepti! < Magari verrà in mio aiuto il Clemente, il Misericordioso: Mastella! >Evidentemente, quello che per nosotros significa “territori occupati” non è detto che significhi la stessa medesima cosa per un fondamentalista islamico:-). Per esser più chiari, anche TUTTO il territorio dello Stato d’Israele (a prescindere da eventuali e auspicabili modifiche delle frontiere) è per i sullodati galantuomini “territori occupati< Fermo restando quando detto su Reza (invito a rileggere il suo post, è interessante) mi sa che su sta roba c’hai ragione tu… >Con tutte le possibili ed immaginabili differenze del caso (detto a scanso di tuoni fulmini e saette da parte di MM:-) ) la tua accorata (e anche piuttosto inutile, temo) precisazione mi ricorda quello che si dice di qualche presidente amerikano.< Dubito che Miguel, al di là delle posizioni, si preoccupi della vicenda, nè magari perderà tempo prezioso per scrivere che, almeno da questo punto di vista, JZ forse ha un po’ più ragione di Reza.
    Ma è troppo intelligente x non saperlo, e tanto basta… ;)

    saluti

    JZ

  89. utente anonimo says:

    Per Miguel,

    >Hai ragione sul mezzo freddo, la mancanza di contatto visivo ed udire la voce, il tuono di voce della persona oer Ritvan o JZ (non credo faccia differenza nel caso di eternalfreedom). reza<
    Temo che il povero Davide la prenderà piuttosto male nell’essere in tal modo “discriminato” nell’ambito del “Triangolo di Satana”:-)

    >probabilmente alla base cé qualcos’altro per cui litighiamo, io vengo qui per discutere, metto sul tavolo ciò che penso, aspetto di avere il pensiero degli altri, confronto, critico e riceve critiche degli altri, leggendo però quanto loro due (JZ e Ritvan) dicono su al

    altri argomenti e qualche volta trovo basi di accordo con il pensiero espresso da loro su quei argomenti.<
    E ci mancherebbe altro! Un fondamentalista islamico mica è un marziano!:-). Io credo che anche se mi mettessi attorno ad un tavolo con Bin Laden e Ahmadinejad potremmo trovare un sacco di punti di vista in comune su molti argomenti. Basta che non si tocchi l’argomento “Grande Satana + Piccolo Satana”:-).

    >Geopardy mi chiese su JZ, li ho detto ;”è un sionista ma non è una persona malvagia, ho conosciuto sionisti malvagi nel mio paese ai tempi dello scià, forse perché questo è europeo, forse perché non è un sionista convinta, forse all’interno del sionismo ci sono schieramenti, linee di pensiero differenti, ma in lui non vedo la malvagia, quindi per me ci si può discutere”.<
    Un “sionista non malvagio” lo trovo un bell’ossimoro:-). Ma come può essere “non malvagio” uno che giustifica l’okkupazione di una parte della Palestina da un regime di scimmie e maiali? Sei sicuro, fratello, che qualcuno non ti accuserà di “eresia” per questo?:-)

    >A Talib su Ritvan ho risposto; “è un tipo che scherza, ovvero, usa l’ironizzare sulle cose perché forse cosi si esprime meglio”.<
    In parte è vero. Ma solo in parte. Infatti, se lo volessi potrei esprimermi in una tale seriosa e barbosa prosopopea da far sembrare reza un dilettante. Però, sono consapevole che in tal modo farei venire il latte alle ginocchia agli altri onorevoli lettori&comentatori di questo blog e, visto che non mi trovo esattamente in perfetta sintonia ideologica con loro su faccenduole come il MO, il WTC e l’imperialismo amerikano in genere, loro si sentirebbero legittimati a riunire l’utile al dilettevole e indire un referendum consultativo (vinto al 110%:-) ) per chiedere a MM di cacciarmi dal blog. E siccome il suddetto MM non può venir meno al principio democratico del referendum, la cacciata sarebbe pressoché matematica:-).

    >stasera, ormai stamattina perché sono tornato da poco e non ho sonno,<
    Eh, solo il pensiero che possano esistere al mondo biechi individui come Ritvan, JZ e EternalFreedom è un eccellente repellente del sonno:-)

    >ho letto un commento di Ritvan su sofri, dove spiegava come effettivamente sono andate le cose e ho trovato le mie stesse parole, nel senso che avrei detto le stesse cose su sofri.<
    Come volevasi dimostrare. Basta che non c’entri l’accoppiata “Grande Satana+Piccolo Satana” e ci si trova d’accordo.

    >Quindi esiste un problema di fondo, reciproco o unilaterale, toh, ti lascio a te fare il giudice, sei il padrone di casa quindi……. .<
    Reciproco, reciproco, almeno per quel che mi riguarda. Non intendo sottrarmi alle mie responsabilità:-).

    >Io credo però che questo problema sia unilaterale , loro sono pieni di pregiudizi ma io no.<
    Ecco, appunto questa è la differenza fra un fondamentalista (di qualsiasi specie ideologica) e un non-fondamentalista. Il primo ritiene i propri non “pregiudizi”, bensì “Alti Principi e Valori Fondanti”.

    >Ritvan fa il libero pensatore, questo è ciò che penso di lui,<
    Quel “fa” m’inquieta un pochino, (nell’ambito del discorso sui “pregiudizi” solo degli altri) ma voglio essere buono:-) e attribuirlo al solito errore di sintassi:-)

    >non so quanti anni ha<
    Mah, solo qualcuno meno di te, credo.

    >ma per aversi fatto quella cultura, visto che Albania è tornato sulla terra da pochi anni,<
    Arrrgh! Beccato il pregiudicato!:-). Le mie eventuali “pecche” sulla valutazione dell’Iran impallidiscono al confronto di quelle che ha reza sull’Albania di Hoxha!

    >deve avere speso un sacco di materia grigia<
    Recenti studi in neurobiologia hanno dimostrato in modo scientifico la solita scoperta dell’acqua calda, ossia che la “materia grigia” viene spesa (o consumata) solo se non la si usa. Ed è noto che i fondamentalisti di ogni risma non la usano, poiché sono già in possesso di tutto quel che c’è da sapere sul mondo, ossia della Verità Assoluta ed Immutabile.

    >ma quando parla dell’Islam, dei musulmani, dell’Iran e di Ahmadinejad, sputa disprezzo e veleno,<
    Alt, al tempo, cerchiamo di separare le cose.

    Quando parli di miei presunti sputazzamenti sprezzanti e velenosi sull’Islam menti sapendo di mentire. Ho abbondantemente dimostrato qui e altrove di avere il massimo rispetto sia per l’Islam in quanto dottrina religiosa che per altre dottrine religiose diverse da esso. Però, riportarti qui gli esempi sarebbe uno spreco del mio tempo e di spazio telematico, visto che ogni lettore di questo blog e di quello di Dacia – te compreso – se ne potrebbe rendere conto da solo, a meno di essere cieco o decerebrato.

    “Dei musulmani” va cambiato in “di CERTI musulmani”, come dice bene JZ. Ti ricordo che ho detto peste e corna del “musulmano” Allam, fra l’atro, quando lui chiedeva al governo italico di non permettere la costruzione di moschee in Italia!

    Dell’Iran, come Stato e in quanto tale, dell’oligarchia teocratica che lo governa realmente e di Ahmadinejad in quanto Capo Ufficiale di quello Stato, se permetti, posso dire quel che mi pare e piace. Non credo che Ahmadinejad abbia la pretesa di esser considerato come discendente diretto del Profeta e suo califfo (o imam, che dir si voglia e per par condicio nei confronti delle due principali correnti dell’Islam) tanto da configurare come “offesa all’Islam” ogni legittimo sfottò nei suoi confronti.

    >visibilmente rimanendo ignoro sulla realtà che circonda ogni singolo fenomeno<
    Sì, io sarei “ignoro”, bella scusa. Perché non m’illumini, fratello?

    >e visibilmente sotto effetto di lavaggio di cervello mediatico del neonazifascimso, per cui , tra l’altro fa garndiosamente tifo.<
    Embé, se il novello nazifascismo mi ha sciacquato il cervello, come farei a non fare il tifo per lui, non ti pare? Non sarebbe carino da parte mia:-).

    >JZ è più motivato,<
    Sarà perché oltre ad essere un bieco sionista come me:-) avrà del sangue ebraico nelle vene (cosa che ho sempre sospettato, ma di cui mai ho avuto conferma diretta:-) ).

    >insiste intellettualmente sulle sue posizioni ma quando accidenti li pare si chiude, questo è tipico dei furbi<
    Non mi pare una gran furbizia – scusa JZ:-) – accorgersi che un interlocutore come te ha delle granitiche certezze tali da non poter essere scalfite nemmeno da un intero esercito di insigni filosofi, giuristi e politologi del passato, presente e futuro:-).

    >mentre credo che in ogni dibattito politico, un minimisimo di onestà intellettuale serve altrimenti è rissa.

    appunto!<
    Qui parla sempre il bue che dà del cornuto all’asino:-). La politica, per definizione, è “l’arte del compromesso”. E il compromesso, mio caro, è roba che tu non riesci a concepire nemmeno nei tuoi peggiori incubi:-).

    >No, per carità, non sono invitati al mio blog,<
    Ma chi te l’ha chiesto?! Hai anche le visioni mistiche autoreferenziali adesso?

    >non ci tengo nemmeno che cerchino di conoscermi per poter superare i loro pregiudizi<
    Senti o Monumento Vivente al Pregiudizio:-), sarai anche una gran brava persona, padre e marito affettuoso e diligente, avrai anche un lavoro gratificane che svolgi in modo ineccepibile, ecc., ecc., non mangi abitualmente i bambini:-), non lo metto in dubbio, ma le tue idee – specie quelle sul MO e la politica internazionale – e soprattutto il modo in cui le esponi mi fanno “accaponare i capelli” (come dicevano a “Striscia”:-) ). Pertanto, una tantum sono d’accordo con te: meglio non approfondire troppo la conoscenza. Rischierei che tu mi facessi davvero il lavaggio del cervello:-)

    >ma due parole glieli devo dire;

    Io sono nato in Iran, senza mai essere obbligata a fare catechismo religioso<
    E ti credo, c’era lo Scià laico, mica la Guida Spirituale, al potere.

    >ma ho iniziato a studiare i principi dell’Islam e degli altri religioni, a scuola(privata, la medesima frequestata dall’asilo al diploma) a 14 anni,<
    E chi ti ha detto che hai fatto male?

    >avevo 18 anni quando è scoppiata la rivoluzione(in cui ho partecipato da militare disertore))<
    Immagino per liberare il paese dal regime corrotto e servo degli amerikani. Servo degli amerikani non lo è più, ma sulla corruzione non ci metterei la mano sul fuoco. Mi sembra che il buon Ahmadinejad abbia vinto le “elezioni” con lo slogan: “Lotta dura senza paura alla corruzione dilagante”, o sbaglio?

    Sulle rivoluzioni c’è un detto lapidario:”Le rivoluzioni in genere le progettano gli idealisti, le attuano gli intrepidi e le sfruttano i mascalzoni”. Spero che quella a cui hai partecipato non finisca così.

    >e venivo da una famiglia borghese,<
    Quasi tutti i rivoluzionari ne provengono. Come disse più o meno Marx (anche se non credo si riferisse ai figli dei borghesi): “La borghesia fornirà al proletariato la corda con la quale esso la impiccherà”

    >a 19 anni ero già in Italia per studiare all’università, ora ho quasi 50 di anni e vivo da tutto questo tempo in Italia,

  90. utente anonimo says:

    SEGUITO DEL POST 95

    >a 19 anni ero già in Italia per studiare all’università, ora ho quasi 50 di anni e vivo da tutto questo tempo in Italia,<
    Ecco, mo me la tiri fuori a forza la becera frase “razzista” che ogni troll che si rispetti urla in questi casi:”Perché diavolo non vai a vivere nel Paradiso di Ahmadinejad se il Grande Satana e i Piccoli Satana ad esso asserviti ti fanno tanto ribrezzo?”:-).

    >rispetto i principi religiosi dell’Islam e di tutte le religioni e non sono indifferente se sento bestemiare usando i nomi come, Mosé, Maria, Gesù, Abramo, e Dio più di tutto.<
    Eh, con tutti i “porcod…” di qua e “porcama..” di là che si sentono in giro, immagino che stress:-). Poi va a finire che uno immagina sionisti sotto il letto:-).

    >Sento crampi allo stomaco se sento parole razziste contro gente nera,<
    Come ogni persona perbene, credo.

    >ciò che hanno fatto i nazisti all’umanità e agli ebrei mi fa orrore<
    Non lo metto in dubbio. Infatti non ti ho mai accusato di essere tu un seguace del fu Gran Muftì di Gerusalemme.

    >e non ho trovato nessun problema nella frequentazione delle ore religione da parte di mio figlio alle ore di religione del persorse didattico della scuola pubblica italiana,<
    Neanch’io, se per questo. Anzi, a mio figlio avevano affidato il coordinamento del gruppo di studio che doveva fare lo stand sull’Islam. Ovviamente, il sottoscritto ha supervisionato il tutto e ha infilato nel materiale tutto il disprezzo e il veleno che tu gli attribuisci:-).

    >come anche quanto vale per la matematica,<
    A parte il fatto che non mi risulta esservi una matematica per “credenti” e un’altra per “infedeli”, non credo che tu potessi opporti alla frequentazione da parte di tuo figlio delle ore di matematica:-)

    >nella quale lui si è completato con me e con altri libri,<
    Immagino gli avrai spiegato il complotto nazisionista teso a negare nei testi scolastici del Grande Satana che lo zero l’abbiano introdotto gli arabi:-).

    >al di fuori di tali programmi lui ha avuto il modo di sapere di più sulle religioni (anche antiche) perciò la sua formazione religiosa oggi non è limitata ai programmi didattici della scuola, è molto più completa.

    Mia moglie crede in Dio ma è convinta evoluzionista,<
    Mah, non la trovo una gran contraddizione. Anche la Chiesa Cattolica non nega più il principio dell’evoluzione delle specie. E ha ragione. Mica sta scritto da nessuna parte che il buon Dio abbia detto agli animali:”Buoni e fermi. Così come vi ho creato io dovete rimanere e non vi azzardate a cambiare nemmeno un pelo, una piuma, una pinna o una squama!”:-). Però, è sull’Uomo che ti vorrei vedere!:-)

    >come lo sono moltissimi iraniani, senza divenire atei cioé, rimanendo laici.<
    Anche i turchi sono in maggioranza musulmani laici, ma se gli tocchi il genocidio degli armeni si inkazzano come iene:-). Ad ognuno la sua inkazzatura:-). Io non credo che gli iraniani siano una massa di analfabeti imbevuti di precetti fanatici religiosi che si aggirano con la scimitarra fra i denti pronti a sterminare “crociati e giudei” che capitano loro a tiro. Ma d’altro canto credo fermamente che la saldatura fra sciismo e nazionalismo farsi abbia prodotto nel paese islamico più popoloso e meglio armato di quell’aria una miscela esplosiva.

    >Non sono nemmeno musulmano di religione, la mia famiglia è zoroastriana anzi, sembra che sono proprio un discendente di zoroastro perché questo è il mio cognome ed è raro , anzi quasi unico, se non si tratta dei membri della mia famiglia, anche nell’Iran che è fonte originario della religione zoroastraismo.

    Il mio credo, con tutto ciò che rappresentano la mia cultura e la mia religione, rimane abbastanza semplice perché credo in un unico Dio per l’intera esistenza universale mentre i principi religiosi per me sono pochi; la Verità e Giustizia, nel pensiero, nelle azioni e nelle parole. <
    Perdonami la blasfemia:-) ma stai parlando come Magdi Allam quando gli chiedono se è musulmano e lui risponde:”mia madre è sepolta in Arabia Saudita”:-). Che vor dì “non sono nemmeno musulmano di religione, la mia famiglia è zoroastriana…”? Non m’interessano i tuoi ascendenti e discendenti, TU caro mio, di che religione sei, se non è un’indebita ingerenza nella tua privacy?:-)

    >Questo sono io che secondo Ritvan “va a chiedere carne in credito dal maccellaio halal”.<
    Evidentemente il sense of humour non è il tuo forte. Non ci vedo nulla di male sia nel mangiare carne halal o kosher o non mangiarne affatto, sia comprarla a credito. Era solo un innocuo gioco di parole sulla tua stizzita e incomprensibile frase “non metterla sul mio conto” a proposito di non so più che cosa. Ma evidentemente immaginare un sedicente musulmano che compra a credito carne halal fa parte del complotto nazisionista:-).

    >Miguel, perdonami se faccio cose che possono darti fastidio in casa tua<
    Io immagino, invece, che MM si diverta un mondo:-).

    >ma questi qua sono razzisti, finti liberali ma dentor razzisti verso ciò che non conoscono<
    Mah, per farti un piacere:-) posso glissare sul mio presunto razzismo, ma purtroppo VI conosciamo fin troppo bene. O meglio, conosciamo fin troppo bene come la pensate. E non me ne frega un tubo cosa pensate dell’evoluzionismo, se bevete birra/vino o se promettete a EternalFreedom che non gli toglierete il prosciutto e il salame (anche se temo che dopo una solenne promessa del genere EternalFreedom abbandonerà me e JZ alla nostra miserabile sorte di sionisti e si metterà a gridare gioioso “Allah’u akbar!”:-) ) una volta che la Sci’a avrà conquistato la Terra.

    >e contro qusto tipo di razzismo ormai padrone del nostro mondo l’unica forza religiosa/culturale/politico/sociale che combatte con coraggio è il Sciismo,<
    Come recita un detto albanese:”çdo arixhofke mburr shoshen e vet” (tradotto per l’antologia sui rom di Miguel:-) “ogni zingara loda il proprio setaccio”, detto coniato nel periodo in cui le rom ancora vendevano in giro e per i mercati i loro setacci). Spero che il paragone coi rom non ti offenda, fratello “antirazzista”:-).

    >come una minoranza religiosa vera, reale e esistente nel mondo, anche se non sono poi tanto religioso perché non sono mai stato un praticante, l’unica religione che rispetta i miei principi; Dio,Verità e Giustizia è Sciismo che difendo, come difendo la libertà e la democrazia.<
    Amin! Anche se la mia maledettissima curiosità mi spingerebbe a chiederti come si coniuga la democrazia in salsa sciita, visto il precedente storico che contrappose sciiti – fautori di una sorta di monarchia ereditaria discendente dal profeta – e sunniti che invece volevano più “democraticamente” (ovviamente secondo i principi correnti della democrazia del Grande Satana) che il successore fosse eletto a suffragio universale (ovviamente maschile:-) ) fra i tutti i buoni credenti. Ma come non detto:-).

    Ciao

    Ritvan

  91. utente anonimo says:

    >(i cristiani rinnati) Penso sia un movimento NeoCristiano degli Usa, ma non garantisco.JZ<
    Ah, ecco. Magari saranno come gli hamish che non usano macchine e elettricità, pertanto non consumano petrolio. Beh, in questo caso il buon reza avrebbe ragione ad odiarli: se tutti si comportassero come loro, chi comprerebbe più il petrolio all’ Iran?:-)

    >Non credo Reza lo sia (un fondamentalista islamico)<
    Ma come sei “buonista”! Mi sembri Prodi, mi sembri:-)

    >e penso che buttarla in “rissa” serva a poco.<
    A qualcosa serve, te lo garantisco. Come direbbe bushidianamente l’altro componente del “Triangolo Sionista”, EternalFreedom:”Non sguainare la katana alla minima provocazione, ma una volta sguainata non la rinfoderare senza onore”:-). (vabbè, poi lui stesso spesso e volentieri non osserva il sullodato precetto, ma l’importante è il principio:-) ).

    >E quel che mi stupisce nel leggere il suo post non è tanto il difendere l’Islam, ma il farlo da posizioni fondamentaliste che non riesco a concepire fuori da un ambito prettamente Muslim, appunto.<
    No caro, il fondamentalismo si trova in tutte le ideologie/religioni. Quelli musulmani sono attualmente di più e soprattutto fanno più rumore. E purtroppo non solo rumore mediatico….

    “Mi presti una delle tue rinomate cornici, per favore?:-). Anzi, due, perché quella “certo Islam” credo vada incorniciata a parte.”

    >Non vale se te le fornisco io, poi sembra che siam qua a darci ragione a vicenda, invece spesso ci si scanna.<
    Che c’entra, mio caro. C’è un tempo per darsi ragione a vicenda e c’è un tempo per “scannarsi” a vicenda. Tutto a tempo e luogo. Come al “Grande Fratello”:-). Pertanto, insisto per le cornici:-).

    >Detto questo, e fermo restando l’assurdità della proposta (solo un Leader Iraniano poteva tirarla fuori)<
    Ecco, adesso scatta l’accusa di “razzismo” nei confronti degli iraniani:-)

    >vorrei che fosse chiaro che per “certo Islam” non intendevo l’Islam Sciita in sè (ci mancherebbe) ma quello fondamentalista a 360°<
    Per me era chiarissimo da principio. Correnti fondamentaliste si trovano sia nello sciismo che nel sunnismo.

    >Per me il discrimine è tra persone di senno e non, non tra Sciiti e Sunniti (o altri gruppi Islamici).<
    Beh, io non la farei così semplice, solo una questione di “persone singole bacate” (vedi sopra) pur concordando che fare graduatorie fra sciismo e sunnismo lo trovo insensato.

    “Evidentemente, quello che per nosotros significa “territori occupati” non è detto che significhi la stessa medesima cosa per un fondamentalista islamico:-). Per esser più chiari, anche TUTTO il territorio dello Stato d’Israele (a prescindere da eventuali e auspicabili modifiche delle frontiere) è per i sullodati galantuomini “territori occupati””

    >Fermo restando quando detto su Reza (invito a rileggere il suo post, è interessante) mi sa che su sta roba c’hai ragione tu…<
    Io, come LUI, ho sempre ragione!:-) (si chiama “fondamentalismo ritvaniano”:-) )

    >Dubito che Miguel, al di là delle posizioni, si preoccupi della vicenda, nè magari perderà tempo prezioso per scrivere che, almeno da questo punto di vista, JZ forse ha un po’ più ragione di Reza.<
    Piuttosto che scrivere questo farebbe appello ai soldati italiani di rimanere in Iraq:-)

    >Ma è troppo intelligente x non saperlo, e tanto basta… ;)<
    Chi si accontenta gode:-)

    >saluti JZ<
    Ciao

    Ritvan

  92. utente anonimo says:

    >x Ritvan Grazie per Napoletani. Quando sarò meno coinvolta con loro scriverò secondo le regole grammaticali. Cocco<
    Il trionfo della “grammatica emotiva”:-). Letto il libro “Io speriamo che me la cavo”?

    >Per Tizio e Caio, come avrai immaginato, devo aver usato un diritto che non rientra tra quelli da te menzionati, che tra l’altro non mi pare si occupino della buona “creanza”.<
    Il “diritto napoletano”, immagino:-). I diritti da me menzionati non si occupano di “buona creanza”, come pettegolezzi sugli ospiti assenti o sul vestito della padrona di casa, oppure legarsi il tovagliolo al collo o mettersi le dita nel naso:-). Si occupano, invece, di insulti. Ed era proprio questo il caso in questione. Se tu, invece, volessi interpellare in merito alla vicenda l’ONU (prima dell’aggressione, mi raccomando:-) ) liberissima. Peccato che non hai potuto leggere nell’altro post il delizioso scambio d’insulti fra me e reza che MM ha prontamente cancellato. Sarei stato deliziato nel vedere i tuoi tripli salti carpiati con avvitamento all’indietro per sostenere esattamente l’opposto di quel che sostenevi qui, visto che lì esattamente con la parola “stronzo” (e non riferita certo ad un’idea) ha cominciato reza. Ma, se ti conosco, sicuramente avresti trovato un “crittotipo” di buone creanze di matrice napoletana (magari originario del quartiere Scampia:-) ) per dare ragione al tuo sodale ideologico senza “se” e senza “ma”:-)

    Ciao

    Ritvan

  93. kelebek says:

    Ritvaaaaaaaaaaan!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Miguel Martinez

  94. utente anonimo says:

    Ciao Ritvan.

    Penso di tornare qui domani. Nel frattempo, lo fai il bravo? :-)

    Quanto a me ti devi rassegnare . Solitamente non dico brutte parole ma tra una forma e un contenuto stai tranquillo che scelgo il contenuto….e non mi riferisco certo ai contenuti della lite.

    In fondo siamo qui per ragionare sulle cose e non per fare amicizia con le persone.

    Mi interessava molto leggere ciò che scriveva reza e anche ciò che scrivevi tu……prima che scoppiassero le scintille.

    Ma da questa strada non si esce se non ci si impegna. Ti vuoi impegnare, nel modo che più preferisci?

    ( Suggerimento: potresti per esempio cominciare col non rispondere a questo commento).

    Sono sicura che reza lo stia facendo, anche se per lui credo sia più difficile, dato il contesto mediorientale che vive e che sente molto più di te e di me messi insieme.

    Cocco

  95. utente anonimo says:

    Per Ritvan,

    Sei comunque un razzista, mi hai invitato di tornare in Iran e questo è la cosa che ho sentito solo dai razzisti.

    Se per religione , uno è cristiano, ebreo o musulmano, perché proviene da una famiglia che ha uno di questi religioni, io dovrei essere un zoroastriano, ma come ho detto, non sono religiose, credo in Dio unico e nella giustizia e verità come basi della vita sociale e porto rispetto per tutte le religioni, tra le quali credo ci sia un filo di connessione, dal primo all’ultimo.

    Verità e Giustizia, nel pensiero, nelle azioni e nelle parole, questo è la mia “religione” se vuoi, la mia filosofia della vita.

    Ritvan! è inutile che ti nascondi dietro alle belle parole sul diritto, democrazia e libertà, tu per queste cose non hai nessun rispetto, dacché sostieni il sionismo e il “grande satana” senza riserve sei un razzista perché l’ideologia di queste due si basa sul razzismo.

    reza

  96. talib says:

    non per infierire, ma il fatto che Reza abbia “dovuto” parlare di sè, spiegare che Dio prega o non prega, vuol dire che quando scrive, qualcuno non pensa a commentare quello che scrive ma a criticare l’idea che ha di lui, magari dando per scontato che, essendo Iraniano, sia un “integralista islamico”.

    Non si può rispondere in base a quello che si legge e basta?

  97. talib says:

    Ah Ritvy, tra l’altro quando vedi un nick di 4 lettere parti subito all’attacco, controlla che ci sono 2 persone, molto diverse tra loro: Reza è Reza, Rumi è Rumi.

  98. utente anonimo says:

    >Ritvaaaaaaaaaaan!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Miguel Martinez<
    Migueeeeeeel??????????????

    Ciao

    Ritvan

    P.S. CPK alla mano, io qui ci vedo solo un appellativo “razzista” applicato a me ad cazzum canem:-). Non so che film stai vedendo tu:-).

  99. utente anonimo says:

    >Per Ritvan, Sei comunque un razzista, mi hai invitato di tornare in Iran e questo è la cosa che ho sentito solo dai razzisti.reza<
    Che, per caso, quelli che ti hanno dato lo stesso saggio:-) consiglio indossavano una maglietta con suscritto “Sono razzista e me ne vanto/sono razzista e non me ne pento”?:-)

    >Se per religione , uno è cristiano, ebreo o musulmano, perché proviene da una famiglia che ha uno di questi religioni, io dovrei essere un zoroastriano, ma come ho detto, non sono religiose, credo in Dio unico e nella giustizia e verità come basi della vita sociale e porto rispetto per tutte le religioni, tra le quali credo ci sia un filo di connessione, dal primo all’ultimo.

    Verità e Giustizia, nel pensiero, nelle azioni e nelle parole, questo è la mia “religione” se vuoi, la mia filosofia della vita.<
    Adesso capito ti ho. E anch’io ho una simile religione “fai da te”. I miei antenati erano musulmani, pertanto capirai bene che se “sputassi veleno” sull’Islam sarebbe come sputare sulle loro tombe.

    >Ritvan! è inutile che ti nascondi dietro alle belle parole sul diritto, democrazia e libertà, tu per queste cose non hai nessun rispetto, dacché sostieni il sionismo e il “grande satana” senza riserve<
    E chi ti ha detto “senza riserve”?!!!

    >sei un razzista perché l’ideologia di queste due si basa sul razzismo.<
    Eh, sì, almeno sul “Grande Satana” ne è testimonial una certa Condoleeza Rice. Ah, già, dimenticavo, secondo Dacia la Rice sarebbe affetta da inguaribile “ziotommagine”:-). E anch’io. Almeno lei non è arrivata a darmi del “razzista”. E’ già qualcosa:-).

    Ciao

    Ritvan

  100. utente anonimo says:

    ostia ho sbagliato link dei commenti…:-(

    ke impedimento…:-((

    cloroalclero

  101. utente anonimo says:

    OT

    scusate la mia ignoranza, ma come mai la Palestina Romana è diventata Terra Sacra islamica?

    Israele lo è per gli Ebrei perchè mille volte nella Bibbia Dio gliela promette, assegna, consegna manu militari, e ce li riporta quando si perdono in Egitto o a Babilonia.

    La Terra Santa dei cristiani lo è per “passaggio” dei diritti di Israele al nuovo Isreale che è la Chiesa, nonchè per il fatto che lì è vissuto e morto e risorto Gesù Cristo.

    Ma per i musulmani?

    Grazie

    Francesco

  102. utente anonimo says:

    >Israele lo è per gli Ebrei perchè mille volte nella Bibbia Dio gliela promette, assegna, consegna manu militari, e ce li riporta quando si perdono in Egitto o a Babilonia.

    La Terra Santa dei cristiani lo è per “passaggio” dei diritti di Israele al nuovo Isreale che è la Chiesa, nonchè per il fatto che lì è vissuto e morto e risorto Gesù Cristo.

    Ma per i musulmani? < Si dice Maometto ci sia arrivato in Volo a Gerusalemme (BTW, nel Corano col cazzo si parla di Gerusalemme…) Poi dicono che la El Al non è una compagnia della Madonna… JZ

  103. utente anonimo says:

    JZ, sei sempre il solito sguaiato che ficca i c..zi dove non dovrebbe! Poi non non ti lamentare quando ti castigano!

    Francesco, detto in termini civili:-) è più o meno come dice JZ. Il Profeta, finché visse non si sognò mai di andare a Gerusalemme e considerava città sacra dell’Islam la Mecca e Sacro tempio la Kaaba, verso cui ogni buon musulmano si rivolge quando prega (anche se in un primo tempo la direzione della preghiera dei fedeli era Gerusalemme, per sottolineare la continuità nell’islam della tradizione ebraico-cristiana). Nel Corano – come dice JZ – Gerusalemme non si nomina espressamente come meta del pellegrinaggio notturno fatto in sogno a volo d’angelo (e non di un aereo israeliano, come dice quel miscredente di JZ:-) ) del Profeta, ma tale identificazione fu fatta a posteriori dai successori. Nel posto supposto (scusa il gioco di parole) fu eretta la grande moschea Al Aqsa e il posto si chiama “spianata delle moschee”.

    Ciao

    Ritvan

  104. utente anonimo says:

    e se gli Ebrei cedessero solo detta moschea? in fondo il Profeta ci è passato solo in sogno.

    poi se la cavano i palestinesi musulmani a stare in 5 milioni nella moschea …

    Francesco

  105. MaxLoda says:

    La dottoressa Oriana Fallaci esprime la lucidità che è stata persa dall’occidente, ubriacato di propaganda buonista e prpagandista.

    In effetti lei, al di la di colorite battute di una giornalista a cui non manchino sarcasmo e retorica, ha solo detto che il re è nudo.

    L’islam intero (i moderati sono solo un nostro sofisma) si muove secondo un piano di invasione, di cui l’umile extracomunitario non è consapevole, ma sicuro attore.

    E non c’è nulla di spregevole a dire le cose come stanno.

    PER ESEMPIO SU MAOMETTO: CHI ERA COSTUI?

    UN LADRO DI CAMMELLI E PECORE, CAPOBANDA DI UN GRUPPO DI LOSCHI INDIVIDUI. TRUFFATORE LADRO E ASSASSINO, INSEGUITO DAI CREDITORI E DALLE VITTIME.

    IMPROVVISATOSI SANTONE HA INVENTATO UNA LITURGIA BASATA SULL’OCCUPAZIONE MILITARE, LA GUERRA SANTA, IL CONCETTO DI SUPERIORITA’, LA TIRANNIA.

    Max Loda

  106. utente anonimo says:

    La cosa spregevole è che tu, Max Loda sei un bugiardo matricolato che mente sapendo di mentire. Nemmeno gli storici più ostili a maometto hanno potuto trovare qualcosa che somigli nemmeno lontanamente ai tuoi deliri.

    Imbecille, lui era marito di una donna ricchissima e non aveva debiti. A causa della predicazione della virtù e della denuncia di lussi e corruzione, lui e i suoi seguaci furono perseguitati dalla maggioranza dei suoi concittadini mercanti e gozzovigliatori. Tanto che dovettero abbandonare Mecca e rifugiarsi a Yathrib (poi Medina). Certo che la prima comunità musulmana non fu una combriccola di frichettoni love & peace, bensi una comunità militarizzata, che poi si è espansa usando gli stessi mezzi di ogni comunità di quei tempi. Ossia la guerra. Ma a un falsario come te queste lampanti verità da un orecchio entrano e dall’altro escono….

    Ritvan (non musulmano)

  107. MaxLoda says:

    >>>>Nemmeno gli storici più ostili a maometto hanno potuto trovare qualcosa che somigli nemmeno lontanamente ai tuoi deliri.

    Quelli di Maometto erano deliri, un Bin Laden d’altri tempi insomma. Ma lui stesso dice di avere scritto il corano in trans su dettatura di allah. Oggi la chiamano schizofrenia.

    >>>>Imbecille, lui era marito di una donna ricchissima e non aveva debiti.

    Certo che non aveve debiti dopo il matrimonio. Si è sposato proprio per i soldi, e il corano raccomanda proprio di cercare donne di un certo tipo… Stando a quello che ha scritto nel corano su come atteggiarsi alla donna, immagino come lui trattasse la sua povera martire.

    Una ragazzina lei, un pedofilo lui.

    >>>> A causa della predicazione della virtù e della denuncia di lussi e corruzione, lui e i suoi seguaci furono perseguitati dalla maggioranza dei suoi concittadini mercanti e gozzovigliatori.

    Hanno tolto con la forza alla gente gli idoli degli spiriti della Terra a cui credevano da migliaia di anni, e li hanno rinchiusti nella Kaaba insieme a un meteorite.

    >>>Tanto che dovettero abbandonare Mecca e rifugiarsi a Yathrib (poi Medina).

    l’hanno abbandonata perchè indesiderati dal popolo. Rimpiango che non li abbiano acciuffati

    >>>>Certo che la prima comunità musulmana non fu una combriccola di frichettoni love & peace, bensi una comunità militarizzata, che poi si è espansa usando gli stessi mezzi di ogni comunità di quei tempi.Ossia la guerra.

    Appunto, ha creato un regno terreno di terrodre. Ha creato i califfati e gli imam. ha dato inizio alla guerra santa.

    L’altro tizio mi risulta che si sia fatto mettere in croce anelando un regno dei cieli, non della Terra.

    >>>>Ma a un falsario come te queste lampanti verità da un orecchio entrano e dall’altro escono….

    Ritvan (non musulmano)

    Già, non musulmano ma ricoperto del manto culturale del dominio turco sulla tua terra. Se sono un falsario dimostra a tutti che maometto era un sant’uomo

    Max

  108. utente anonimo says:

    Max

    trans è (credo) Vladimir Luxuria.

    Quella che pensa lei è trance.

    Mi permetto invece di sottolineare la sua giusta notazione sull’anomalia di Gesù, che di militarizzare gli Apostoli non pare proprio avesse voglia, anche lo faccio solo per provocare Ritvan l’ottimo.

    Francesco

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>