Un nuovo caso Calderoli

Paniscus ci presenta con un caso davvero preoccupante, che credo avrà notevoli ripercussioni a breve.

Qualche settimana fa, un personaggio istituzionale – il ministro Roberto Calderoli – è stato costretto a dimettersi per aver ostentato una vignetta antislamica, creando un danno immenso all’Italia (e alle sue imprese), nonché causando la morte di quattordici persone.

La richiesta di dimissioni è stata unanime, da Bertinotti a Fini.

Oggi abbiamo un secondo Calderoli, anche se non si tratta di un ministro.

Il Calderoli bis si chiama Riccardo Nencini, e fa il presidente del Consiglio Regionale Toscana (da non confondersi con il Presidente della Regione Toscana, Claudio Martini). Riccardo Nencini appartiene al centrosinistra, ma va detto che le sue iniziative in questo caso sono non solo personali, ma contrarie all’esplicito parere della maggioranza dei consiglieri di centrosinistra della Toscana, che più volte si sono dissociati dalle sue azioni.

In breve, questo rappresentante delle istituzioni è andato a New York, non sappiamo se a spese dei contribuenti, per concedere una provocatoria medaglia d’oro della regione Toscana al simbolo del razzismo e della xenofobia nel nostro paese, Oriana Fallaci. La medaglia è stata concessa nella sede del consolato italiano.

In questa sede istituzionale, scrive il corrispondente del Giornale della Toscana, Riccardo Mazzoni:

"La Fallaci con un beffardo sorriso sulle labbra dal piccolo podio del consolato italiano ha dato un annuncio che farà rizzare le barbe di tanti imam tonitruanti: anche lei sta preparando una vignetta sul profeta Maometto."

Il corrispondente era presente durante il discorso, come presumiamo lo fosse Riccardo Nencini. Il quale nega di aver sentito tali parole.

Come dice Paniscus, "A questo punto, i casi sono due: o Nencini mente, o mente Mazzoni."

Nencini non è un ministro del governo italiano. Ma ha coinvolto le istituzioni in una faccenda del tutto simile a quella in cui ci ha coinvolti Roberto Calderoli. Anzi, se le istituzioni che rappresenta Nencini sono minori di quelle rappresentate da Calderoli, è vero anche che Calderoli, nella sua impresa, non ha offerto premi istituzionali in sedi istituzionali.

Gianfranco Fini allora riassunse in parole semplici e chiare la questione:

"Si tratta di un momento in cui occorrono il massimo senso di responsabilità e nervi saldi da parte di tutti – afferma il vicepremier -. Nei confronti del fanatismo e dell’integralismo non si può e non si deve dare alcun pretesto. E’ la ragione per la quale il presidente del Consiglio e il governo tutto chiedono le dimissioni di Calderoli".

 

Print Friendly
This entry was posted in Il clan dei fiorentini and tagged . Bookmark the permalink.

37 Responses to Un nuovo caso Calderoli

  1. utente anonimo says:

    >Calderoli, nella sua impresa, è andato in una televisione privata…

    No, ha ostentato la maglietta su Rai1 (o anche su Rai1).

    Ciao da Marcello “Teofilatto”

  2. kelebek says:

    Grazie, ho corretto.

    Miguel Martinez

  3. utente anonimo says:

    Anche Vendola pare faccia vaccate coi soldi dei contribuenti…

    JZ

  4. utente anonimo says:

    >In breve, questo rappresentante delle istituzioni è andato a New York, non sappiamo se a spese dei contribuenti…MM<
    Miguel, la tua prudenza è lodevole, ma francamente l’ipotesi di un boiardo che va a New York per un compito istituzionale (e la consegna di una medaglia indubbiamente lo è) COI SOLDI PROPRI fa veramente scompisciare dal ridere!:-) :-).

    Ciao

    Ritvan

  5. utente anonimo says:

    >…scrive il corrispondente del Giornale della Toscana, Riccardo Manzoni:

    “La Fallaci con un beffardo sorriso sulle labbra dal piccolo podio del consolato italiano ha dato un annuncio che farà rizzare le barbe di tanti imam tonitruanti: anche lei sta preparando una vignetta sul profeta Maometto.”

    Il corrispondente era presente durante il discorso, come presumiamo lo fosse Riccardo Nencini. Il quale nega di aver sentito tali parole.

    Come dice Paniscus, “A questo punto, i casi sono due: o Nencini mente, o mente Mazzoni.” < Miguel, ti posso assicurare senza tema di smentita che mente Nencini – come si dice – per la gola.
    Oggi la punta di diamante del Pentacolo dell’Odio:-), ossia “Libero”, pubblica in prima e seconda pagina il testo integrale del discorso tenuto dalla Fallaci in quell’occasione, intenzione vignettara fallaciana compresa. A ‘sto punto, a meno di ipotizzare un’emergenza causata dall’ipertrofia prostatica del caro Nencini proprio nel momento in cui la Fallaci faceva l’outing vignettaro, il caso mi sembra chiuso.

    Ciao

    Ritvan

  6. kelebek says:

    Per JZ,

    non ho dubbi che tutti i politici facciano vaccate con i soldi dei contribuenti, ma la polemica destra-sinistra in questo caso è del tutto irrilevante.

    Qui i partiti c’entrano poco. Nencini è del centrosinistra, ma puoi vedere sul blog di Paniscus che ha agito assolutamente in proprio.

    Diversi consiglieri della sua stessa maggioranza avevano già protestato vivacemente quando lui ha deciso di dare il premio: cioè molto prima che la vicenda diventasse scottante.

    La mia non è una difesa di alcuno schieramento politico, ma una constatazione di fatto.

    Come sai, non sono tenero nei confronti del centrosinistra, ma stavolta non ha colpa.

    L’avrà solo se si schiererà in difesa di Nencini, più di quanto il centrodestra si sia schierato in difesa di Calderoli.

    Staremo a vedere.

    Miguel Martinez

  7. kelebek says:

    Ultima ora – sul blog di Dacia, gli anglofoni potranno leggere il comunicato dell’IADL sul caso Nencini.

    Miguel Martinez

  8. utente anonimo says:

    Ok.

    Però ho letto il comunicato sul blog di Dacia ma non riesco a capirne il senso…

    Onestamente non me la sento di paragonare quel premio alle vignette sulla maglietta di Calderoli…

    JZ

  9. utente anonimo says:

    certamente il meccanismo autocratico con cui nencini ha (purtroppo legittimamente) deciso è particolarmente buffo e non si capisce chi sia il genio che ha pensato questa regola.

    certo nessuno gli imponeva di usare questo suo privilegio per creare un caso, ovviamente previsto, così discutibile, di cui non vorrei immaginare l’utilità;

    se non fosse che i ds da un bel pò si danno da fare per legittimarsi verso un’opinione pubblica sempre più “moderata”, per cui i discorsi della fallaci sono magari opinabili, in fondo un pò condivisibili, un buon punto di partenza per un discorso sensato insomma; non delle emerite st******e.

    in questo senso potrebbe essere uno “strappo” che segnala nencini apparentemente come clown, ma in realtà punta avanzata :) della nuova tendenza…

    dopo penati e cooferati, un nuovo eroe della gente comune ?

    mi verrebbe da chiedermi chi lo manda questo nencini ? ma non vorrei scivolare nello stalinismo becero ;))

    roushan

  10. utente anonimo says:

    Anche a New York, gatta ci cova.

    Scusate, a carnevale ogni scherzo vale.

    Aurora.

  11. kelebek says:

    Per Roushan,

    Nencini non è dei DS. E’ un ex-socialista che sta con la Rosa nel pugno.

    Miguel Martinez

  12. utente anonimo says:

    Scusa Miguel, ma io ripeto la domanda:

    come si fa a mettere quel premio sullo stesso piano delle vignette esibite da Calderoli?

    JZ

  13. utente anonimo says:

    Scusate l’OT (OT si fa per dire, poiché ‘sto blog trasuda Iraq da tutti i pori:-) ) ma nessuno commenta il nuovo exploit della CIA:-) che finalmente, demolendo quella cupola d’oro è riuscita nel suo bieco intento di far perdere la pazienza agli sciiti e convincerli ad ammazzare un po’ di sunniti e demolire un po’ di moschee sunnite?

    Ritvan

  14. kelebek says:

    Per Ritvan,

    vedo che hai delle certezze che a me mancano.

    E’ difficile capire a chi possa servire l’attentato di Samarra.

    Ai sunniti, certamente no, nel senso che il risultato è quello di farsi massacrare dagli sciiti.

    All’Iran nemmeno, visto che stanno cercando in questo periodo di conciliarsi i sunniti in tutto il mondo; infatti, l’Iran ha subito chiesto di fermare i massacri.

    Agli Stati Uniti? Da una parte, certamente conviene dividere i nemici. Dall’altra parte, un paese così mediatico paga un prezzo alto in credibilità, se si scatena una guerra civile dopo tre anni di occupazione USA.

    A Israele, conviene sicuramente che i suoi vicini – o quasi – precipitino nel caos e nella miseria, ma non so quanto convenga loro indebolire il controllo americano sull’Iraq.

    Ad al-Qaida o dintorni, può convenire la creazione di una piccola area di sunniti perseguitati, ma legati ad al-Qaida per sopravvivere. Ma risvegliare gli sciiti contro i sunniti può costituire anche un suicidio.

    Comunque sono tutti ragionamenti fatti da lontano. E sono anche possibili situazioni locali incomprensibili e folli quanto per noi potevano essere certi omicidi degli anni Settanta.

    Non credo che possiamo dire nulla con certezza.

    Miguel Martinez

  15. utente anonimo says:

    Dai, Miguel, non fare il permaloso adesso!:-). Non erano mie certezze quelle; diciamo che erano “certezze” di certi braccianti agricoli emiliano-romagnoli di nostra conoscenza:-).

    Certo che – dopo l’offerta amerikana di ricostruire le moschee, offerta a cui ha aderito anche l’Italia- i suddetti braccianti agricoli avranno una ragione in più per dire: “Vedete, le hanno distrutte LORO, per poi ricostruirle da ditte amiche e lucrarci con le tangenti”:-) :-).

    Io “voto” per Al Qaeda, anzi per un suo componente, il famigerato Al Zarqawi (Al Zawahiri, p.es. mi risulta abbia condannato i fattacci). Certezze assolute non ne ho, ma i fatti recenti e la logica ti porta dritto a lui. Poi, se lui fosse un infiltrato della CIA (magari deviata) avremmo la quadratura del cerchio:-).

    Ciao

    Ritvan

  16. utente anonimo says:

    >Scusa Miguel, ma io ripeto la domanda: come si fa a mettere quel premio sullo stesso piano delle vignette esibite da Calderoli? JZ<
    Beh, caro JZ, ‘mo non cercare di spaccare il capello in 16, scoprendo le tue gloriose radici bizantine!:-). Non saranno sullo stesso piano, ma nello stesso condominio di m…, sì:-). Infatti, uno che premia motu proprio una che su Islam, Corano, Maometto ne ha dette di schifezze più degli sciocchi vignettisti danesi e Calderoli messi insieme, se non è reo in prima persona almeno di “concorso esterno” lo si potrebbe tranquillamente accusare, no? Tu mi dirai che anche Ciampi l’ha premiata, reo pure isso? Ho spiegato – quando tu non avevi avuto ancora l’infelice idea:-) di bazzicare questo blog – che quello di Ciampi era purtroppo un atto dovuto, avendo altri cucinato la schifosa zuppa.

    Ciao

    Ritvan il Vice Miguel Per l’Occasione:-)

  17. Scusate: una segnalazione a proposito di Abu Ghraib:

    http://freeweb.supereva.com/ummusama/fatimah.html

    A presto.

    Khadi

  18. utente anonimo says:

    X Ritvan.

    Se proprio t’infastidisce il fatto abbia chiesto un parere al gestore di questo Blog ci metto un attimo ad andarmene

    JZ

  19. utente anonimo says:

    JZ: ma se volevi una risposta solo ed esclusivamente da Miguel non bastava usare l’email? questo è un luogo di discussione pubblico, mi sembra.

    gdm

  20. X miguel (OT) : miguel ho beccato un trojan, per favore, blocca il mio nick sul tuo blog.

    ti mando una mail dal mio solito indirizzo di yahoo quando me ne sono liberato e ho cambiato le password

    saluti

    grazie

  21. kelebek says:

    Per Filomeno, fatto, ti ho represso :-)

    Per Umm Usama, grazie della segnalazione.

    Per JZ, non ci fare caso a Ritvan, ogni tanto manda in bestia anche a me, poi finisce tutto bene.

    Miguel Martinez

    Miguel Martinez

  22. utente anonimo says:

    X Gdm: E chi ha detto che volevo risposte solo da Miguel?

    Un conto è rispondere più o meno garbatamente, un altro usare un tono gratuitamente spocchioso nei miei confronti.

    Se poi per te l’essere in un luogo di discussione pubblico è un lasciapassare per mancare di rispetto ai singoli utenti dimmelo pure: ci metto un attimo a fare altrettanto con te, poi magari ci ripensi.

    X MM: Fermo restando che su Fallaci e Vignette la penso in modo diverso da voi, in base a questo principio dovrei considerare una folla di fomentatori d’odio tutti i firmatari della candidatura della Fallaci a senatrice a vita.

    Inclusa una delle firmatarie più celebri; Rula Jebreal…

    A meno, ripeto, non sia fomentatrice d’odio pure lei.

    Ora so benissimo da me che il caso Nencini è un conto e la raccolta di firme un altro, però è evidente che la Fallaci abbia un seguito trasversale (se escludiamo la svolta anti islamica) per cui non è così sorprendente riconosce i meriti della sua carriera.

    Achtung: non sono fan della Fallaci, neanche di quella pre 11 settembre, ma semplicemente il paragonarla all’uscita di Calderoli mi par riduttivo…

    Soprattutto perchè si apre automaticamente il discorso “In questo momento storico, con questa situazione politico/cultural/religiosa, non si deve fare questo e quello, altrimenti questi qui e quelli là s’incazzano, eccetera eccetera”…

    Discorsi che, IMHO, sono un’ottima campagna pubblicitaria per le destre…

    Tutto qui

    JZ

  23. utente anonimo says:

    Cercherò di essere il + possibile equilibrato: la Libertà di Espressione è Sacra e Inviolabile … però abbiamo visto che per aiutarli a progredire in termini di Libertà Individuale … a sfottergli Maometto regrediscono…..le 2 cose confliggono

  24. utente anonimo says:

    Scusassero: Davide

  25. utente anonimo says:

    Purtroppo l’ Unica Via [ma passeranno secoli e secoli….;-( ] è che nasca autonomamente [!!!] uno

    “Scalarini Islamico”

    [Vedi le vignette anticlericali di fine Ottocento-inizio Novecento della stampa Masso-Anarco-Socialista di allora…]

    Davide

  26. utente anonimo says:

    Ma ci vuole tanto a capire che Nencini è solo marxistamente coerente ?!?!

    ….Il fatto ha del miracoloso !!!

    Davide

  27. utente anonimo says:

    >X Ritvan. Se proprio t’infastidisce il fatto abbia chiesto un parere al gestore di questo Blog<
    Ma figurati se m’infastidisco per così poco! Certo che – o caro fratello che vedi benissimo la pagliuzza nell’occhio altrui:-) – io le domande a Miguel o a chiunque altro le faccio una volta sola. Se non mi risponde la prima volta – siccome qui nessuno è “non vedente” – o ha di meglio da fare o non sa rispondere o non vuole rispondere. In tutti i casi insistere reiterando la domanda all’infinito mi sembra perlomeno inopportuno.

    >ci metto un attimo ad andarmene. JZ<
    Il mio sensibile cuore albanese di certo sanguinerà:-), ma se pensi che ti correrei appresso per fermarti ti sbagli.

    Ciao

    Ritvan

  28. utente anonimo says:

    >Fermo restando che su Fallaci e Vignette la penso in modo diverso da voi, in base a questo principio dovrei considerare una folla di fomentatori d’odio tutti i firmatari della candidatura della Fallaci a senatrice a vita.

    Inclusa una delle firmatarie più celebri; Rula Jebreal…

    A meno, ripeto, non sia fomentatrice d’odio pure lei.<
    No, a mio modesto avviso è la Fallaci fomentatrice d’odio. I “firmatari” appartengono ad una galassia variegata e si possono dividere in diverse categorie, che vanno dal puro e semplice “fomentatore d’odio” antiislamico (la stragrande maggioranza), al “voltaireano-senza-se-e-senza-ma”, al “leccaculo”, al “femminista-senza-se-e-senza-ma” (per cui basta che una femmina faccia notizia in qualsiasi modo per appoggiarla) e finire al puro e semplice “pirla”. Vedi un po’ te dove collocare la “signora un po’ abbronzata” di cui sopra….

    >Ora so benissimo da me che il caso Nencini è un conto e la raccolta di firme un altro, però è evidente che la Fallaci abbia un seguito trasversale (se escludiamo la svolta anti islamica) per cui non è così sorprendente riconosce i meriti della sua carriera.<
    Dalle mie parti si racconta di una vacca (ogni riferimento alla Fallaci è puramente casuale:-) ) che produceva ogni giorno più latte di qualsiasi altra vacca della regione. Però, aveva un brutto vizio: appena il secchio si riempiva di latte gli dava un calcio e lo rovesciava. Alla fine, non solo quella vacca non ricevette nessun riconoscimento nelle fiere bovine ma dovettero avviarla al macello… (anche qui, declino ogni responsabilità se uno scagnozzo di Al Zarqawi pensa di far lo stesso con la sullodata:-) ).

    >Achtung: non sono fan della Fallaci, neanche di quella pre 11 settembre, ma semplicemente il paragonarla all’uscita di Calderoli mi par riduttivo…<
    Concordo. Il caso Fallaci è molto più grave:-).

    >Soprattutto perchè si apre automaticamente il discorso “In questo momento storico, con questa situazione politico/cultural/religiosa, non si deve fare questo e quello, altrimenti questi qui e quelli là s’incazzano, eccetera eccetera”…<
    Quel “discorso” che dici tu s’è sempre fatto, da quando esiste la società umana. Solo le fiere della giungla se ne fregano e badano soltanto a mangiare, cagare e trombare.

    >Discorsi che, IMHO, sono un’ottima campagna pubblicitaria per le destre…<
    Ma che stai dicendo? Quali destre? Ma tu hai letto cosa ha dichiarato Fini? O ti riferisci alle decine di gruppuscoli neofascisti che tutti insiemme non prendono più di zero virgola qualcosa?

    >Tutto qui JZ< Tutto qui? Credevo facessi meglio:-).
    Ciao

    Ritvan

  29. utente anonimo says:

    >Ma ci vuole tanto a capire che Nencini è solo marxistamente coerente ?!?!

    Col c..zo! Quando mai Marx ha incitato ad andare a udienza privata dal Papa e a magnificare le “radici cristiane”?

    > ….Il fatto ha del miracoloso !!! Davide<
    Sì, il miracolo della moltiplicazione dei comunisti imbecilli:-)

    Ciao

    Ritvan

  30. utente anonimo says:

    >Per JZ, non ci fare caso a Ritvan, ogni tanto manda in bestia anche a me, poi finisce tutto bene.

    Miguel Martinez<
    Sì, Miguel, va bene, ma non gli hai risposto. Quello poi ritorna alla carica, io gli rifaccio presente che non è molto carino “molestare” così “il padrone di casa”, quello s’incazza di nuovo e minaccia di andarsene e così via…:-). Per favore, non gettare benzina sul fuoco!:-)

    Ciao

    Ritvan

  31. utente anonimo says:

    “X Gdm: E chi ha detto che volevo risposte solo da Miguel?”

    Non mi era chiaro il perché di quella rispostina stizzita a Ritvan, da cui sembrava che volessi risposte solo da Miguel, tutto qui. Continuo a non vedere tutta questa spocchia in quel post di Ritvan. Vedo invece che è una tua abitudine rispondere in quel modo, per cui mi asterrò dal disturbarti in futuro, non preoccuparti.

    gdm

  32. utente anonimo says:

    Eh, caro gdm, getti la spugna pure tu? Che delusione!

    Io, invece, mi diverto tanto- da psicologo alle vongole quale mi autodefinisco – a vedere gente disposta a versare anche l’ultima goccia di sangue (altrui, ovviamente:-) ) in difesa del Sacrosanto e Illimitato Diritto di Satira quando si tratta di sbeffeggiare Maometto (e, beninteso anche 1,2 miliardi di persone che lo venerano) e poi, appena tenti di usare nei loro confronti un tono innocentemente scherzoso arrufano il pelo e ti danno dello “spocchioso”!!! Un vero spasso!

    Ciao

    Ritvan

  33. utente anonimo says:

    P.S. Per qualche spiritosone: lo so che “arruffano” si scrive con due “f”:-)

    Ritvan

  34. utente anonimo says:

    X Gdm: Se non riesci a vedere spocchia in quel post non è un problema. Segno che sul concetto la pensiamo diversamente.

    X Ritvan:

    Personalmente non saprei dove collocare la Jebreal, anche perchè visto il suo livello di noiosità sulla vicenda vignette e non solo (anche su Theo Van Gogh aveva rotto il cazzo mica da ridere) definirla Volteariana “senza se e senza ma” è come definire il ponte sul fiume Scrivia uguale a quello di Brooklyn…

    A quale altra categoria appartenga beh, non lo so proprio…

    Per “destre” intendo, in questo caso, non un partito politico ben preciso (anche se penso il discorso sia valido almeno per l’intera Lega Nord) bensì per una presa di posizione sull’Islam che è ben diversa da quella che la “RealPolitik” richiede.

    Un movimento trasversale che va da certi gruppi di estrema destra fino ad inglobare settori di tutto il resto dello scenario politico, in maniera trasversale (anche in parte della sinistra inclusi)…

    Sul resto di tutta la vicenda:

    1) Non ho reiterato nessuna domanda.

    Di punto interrogativo ne vedo solo uno…

    2) Non molesto nessun padrone di casa che è liberissimo di rispondermi o non rispondermi.

    E se non mi risponde perché non ha voglia di farlo, perché ritiene la tua risposta sufficiente, perché com’è già successo è un po’ troppo preso e forse lo farà più avanti beh… Per me non c’è nessun problema.

    3) Lacrime e/o sangue altrui o il cavolo che ti pare, se sulle vignette la pensiamo diverso non vedo perché continuare a rivangarla…

    4) Il tono strafottente e spocchioso (un po’ diversa da “Innocentemente Scherzoso”)riservalo a qualcun’altro.

    5)Per quanto mi riguarda solo mi aspettavo un ambiente più “open minded” rispetto ad idee opposte o magari un tantinello distanti dalle proprie.

    Sono felice di aver scritto qui perché ho potuto “conoscere” Miguel, di cui (sarò sincero) ho solo sentito parlare “da lontano” facendomi un’idea sbagliata.

    MM sa dialogare gentilmente, con intelligenza e in maniera pacata, anche con interlocutori che la pensano in maniera molto diverso.

    Mi amareggia assai non si possa dire lo stesso di voi altri…

    Arrivederci e Grazie

    JZ

  35. utente anonimo says:

    >1) Non ho reiterato nessuna domanda. Di punto interrogativo ne vedo solo uno… JZ<
    Ammesso e non concesso che sia così (francamente non ho tempo e voglia di contare i tuoi segni d’interpunzione) questo vuole semplicemente dire che quando hai reiterato la domanda ti sei dimenticato di mettere il punto interrogativo:-).

    >2) Non molesto nessun padrone di casa che è liberissimo di rispondermi o non rispondermi.

    E se non mi risponde perché non ha voglia di farlo, perché ritiene la tua risposta sufficiente, perché com’è già successo è un po’ troppo preso e forse lo farà più avanti beh… Per me non c’è nessun problema.<
    Bene. Allora perché hai reitarato la domanda (seppur dimenticandoti – forse – il punto interrogativo) ?

    >3) Lacrime e/o sangue altrui o il cavolo che ti pare, se sulle vignette la pensiamo diverso non vedo perché continuare a rivangarla…<
    Ma per chiarire meglio il concetto, mio caro, per chiarire meglio il concetto. Non basta sapere che la pensiamo in modo diverso sulle famigerate vignette, bisogna scoprire anche IL PERCHE’. E francamente uno che difende quelle vignette innalzando il vessillo della Sacra e Illimitata Satira e poi dà all’ironico interlocutore dello “spocchioso” a mio modesto avviso è un ipocrita bell’e buono. O come dicono gli islamici un “munafik”:-). Un paladino senza macchia e senza paura della Satira dovrebbe avere anche il senso dell’ironia e dell’autoironia e accettare il confronto su questo terreno. Non è l’amore della satira che VI muove, bensì il disprezzo senza “se” e senza “ma” per gli islamici, nei cui confronti ogni vilipendio malmascherato da satira è lecito. La logica porta infallibilmente a questa conclusione…

    >4) Il tono strafottente e spocchioso (un po’ diversa da “Innocentemente Scherzoso”)riservalo a qualcun’altro.<
    Vedi sopra. Aggiungo anche, per parafrasare un famoso detto:”Io smetterò di dire in tono ironico la verità su di voi quando voi la smetterete di dire cazzate pseudosatiriche su Maometto ed affini”.

    >5)Per quanto mi riguarda solo mi aspettavo un ambiente più “open minded” rispetto ad idee opposte o magari un tantinello distanti dalle proprie.<
    Mazzi di fiori e tappeti rossi compresi?:-)

    >Sono felice di aver scritto qui perché ho potuto “conoscere” Miguel, di cui (sarò sincero) ho solo sentito parlare “da lontano” facendomi un’idea sbagliata.

    Mi fa piacere che tu abbia appreso che Miguel non mangia i bambini. Nosotros, invece, qualche bambino arrosto ogni tanto ce lo facciamo:-).

    >MM sa dialogare gentilmente, con intelligenza e in maniera pacata, anche con interlocutori che la pensano in maniera molto diverso.<
    Temo che le spalliere delle sedie del suo (di Miguel) salotto portino inequivocabili segni di furibondi morsi, conseguenza dello sforzo sovrumano che lui fa quando risponde ostentando calma:-) :-). Siccome io ci tengo all’incolumità fisica delle mie sedie (oltre che a quella dello smalto dei miei denti) mi comporto diversamente. Del resto, non sta scritto da nessuna parte che io devo essere un clone di Miguel o di chiunque altro. Specie quando non ho lo stesso “status” di Miguel, il quale, ti ricordo, è “il padrone di casa”.

    >Mi amareggia assai non si possa dire lo stesso di voi altri…<
    Cura omeopatica: beviti un “Lucano” e passa l’amarezza!:-)

    >Arrivederci e Grazie JZ<
    Arrivederci e Prego

    Ritvan

  36. kelebek says:

    Dai, JZ, non conosci la regola numero uno per discutere con Ritvan: bisogna lasciargli l’ultima parola, fosse anche dopo 400 post (come è successo infatti una volta).

    Miguel Martinez

  37. utente anonimo says:

    No, Miguel, basta non fare gli ipocriti e fingersi offesi per il “tono” dell’interlocutore qualora a corto di argomenti. Specie quando nei confronti dell’interlocutore (che non ero io) il “ferito nell’onore” usa frasi del tipo:

    >ehehe.Ma almeno sai che cosa significa? ;) John Zorn< Alla quale ho fatto il seguente commento: Che luminoso esempio di “spocchiosità”:-) :-).
    Ritvan

    P.S. Per chi non bazzica il blog di Miguel, questo è lo stesso JZ che nel suddetto blog fa la vittima sacrificale ogniqualvolta qualcuno gli risponde in tono poco deferente. Come diceva Papa Alessandro VI Borgia:”Cari figliuoli, fate quel che vi dico io e non quello che faccio io”. Quando si dice “le radici cristiane”:-).

    Come vedi, Miguel, avere l’ultima parola non mi basta; vorrei avere anche la oltre-che-ultima!:-) :-).

    Ciao

    Ritvan

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>