Torchiaro è libero!

Alcuni mesi fa, abbiamo rivolto un vibrante appello ad Arturo Diaconale, direttore dell’Opinione, perché liberasse il nostro amico Aldo Torchiaro dalla tremenda sudditanza a Dimitri Buffa, il suo capo nel Sanmarino dei quotidiani italiani.

Noi avevamo un rapporto di particolare stima con Aldo Torchiaro, avendolo insignito con il premio Pollo d’Oro 2005 per alcune sue eroiche imprese giornalistiche.

Sembra che Diaconale abbia ascoltato la nostra richiesta.

A quanto si dice in giro, infatti, Torchiaro adesso è stato liberato, non solo da Buffa, ma anche dal proprio posto di lavoro presso L’Opinione e pure da quello presso Il Riformista.

O, se si preferisce, L’Opinione e Il Riformista si sono liberati di lui. Il solito problema dei farisei, che non apprezzano i grandi inventori e i romanzieri surreali.

Attualmente, pare che chi lo stima, possa seguire Aldo Torchiaro solo su qualcosa che si chiama "Nessuno TV" dove, secondo i maligni presterebbe il proprio lavoro a titolo gratuito. Probabilmente, hanno frainteso l’espressione, "Nessuno paga Torchiaro".

Mentre apprezziamo il fatto che Diaconale abbia concesso la libertà a Torchiaro, crediamo che potrebbe fare un ulteriore gesto di bontà natalizia, trasferendo a Buffa lo stipendio di Torchiaro, visto che il Cavaliere del Shekal sembra versare in condizioni finanziarie drammatiche.

Buffa non ha certo più l’età per ricominciare tutto daccapo.

Inoltre, il tempo stringe: tra poco più di una settimana, come abbiamo documentato in una tragica immagine, Buffa rischia di doversi mangiare il proprio gatto per il pranzo di Natale.

Noi stiamo facendo la nostra parte.

Anche Diaconale faccia la sua. 

Print Friendly
This entry was posted in giornalisti cialtroni and tagged , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Torchiaro è libero!

  1. calmansi says:

    Vero che Torchiaro non scrive più dal 18 ottobre sull’Opinione, sembra da una ricerca del suo nome nelle pagine del giornale. Però la pagina dei contatti dell’Opinione lo menziona ancora….

    Ciao

    Claude

  2. talib says:

    Ti rendi conto, vero Miguel, di essere responsabile del prossimo felinicidio?!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>