Diamanta è libera!

Stamattina il giudice delle indagini preliminari ha deciso la scarcerazione di Diamanta Petrache, la signora rom arrestata alcuni giorni fa a Firenze in base alla Leggenda della Zingara Rapitrice. Una decisione presa, ha detto lo stesso Gip, in base alla natura assolutamente labile degli indizi. Anche perché i vigili urbani hanno testimoniato che la signora Alessia – la turista di Sanremo che aveva accusato Diamanta Petrache di volerle rapire il bambino – ha raccontato loro una storia completamente diversa da quella che avrebbe poi raccontato ai carabinieri.

Sarebbe bello se Diamanta Petrache e i suoi cinque figli potessero vivere da ora in poi alle spalle dei redattori della Nazione, e di Italia Uno e di Achille Totaro e Paolo Amato. Ché se una che ti chiede cinquanta centesimi in piazza può essere qualificata come "parassita", che dire di tutti questi personaggi?

Ma, come dice il suo avvocato, Diamanta è una persona molto semplice e di queste cose non ne sa nulla. Certo, anche Paolo Amato e Achille Totaro non sanno nulla dei Rom, ma hanno la fortuna di non essere persone molto semplici.

Fa un po’ ribrezzo dover trovare gli indizi di innocenza di una persona messa in croce per una leggenda metropolitana, però non si capisce proprio cosa ci avrebbe dovuto fare Diamanta Petrache con un altro bambino ancora, con tutti quelli che ha già. Anche se so per esperienza, quando ci si vuole arrampicare sugli specchi, si trova sempre una spiegazione per qualunque cosa.

C’è una romnì rumena che chiede l’elemosina davanti al discount dove faccio la spesa. Ha un solo figlio, nato da poco, che lascia però con i parenti al campo. Devo aver sconvolto un po’ il suo sistema di valori: tra i Rom, è tutta la famiglia che va a fare la spesa, con le donne che decidono in maniera insindacabile cosa comprare, e gli uomini che si caricano i fagotti. E se hanno duecento euro, li usano per comprarsi un rottame di macchina di quarta mano, in cui però ci stiano pacchi e bimbi.

Oggi la romnì mi ha chiesto come mai sono sempre io a fare la spesa. Credo di aver peggiorato la situazione, dicendo che non avevo la macchina, e quindi, da bravo maschio, dovevo caricarmi i pesi sulle spalle.

Comunque, il suo bambino cresce bene, a quanto pare. Almeno finché non arriveranno i topi, o le ruspe, o il gelo, o il fuoco, o una turista da Sanremo.

sanremo
 
Print Friendly
This entry was posted in rom o zingari and tagged , , . Bookmark the permalink.

59 Responses to Diamanta è libera!

  1. utente anonimo says:

    Caro Miguel,

    sono veramente felice della liberazione di Diamanta (che bel nome!)

    Siccome sostengo confuse tesi, più intuitive che ideologiche, di “riparazione danni” non importa fatti da chi e risarciti non importa da chi, purchè il conto torni all’anima del suddetto (della suddetta), non è che potremmo fare un regalo a Diamanta? Che so, un pò di generi alimentari… Io sono disponibile per un contributo. Tu non sei di Firenze? Potresti occupartene….

    La denuncia dell’ingiustizia è una gran cosa, ma io sono per l’azione, e le piccole azioni possono a volte assumere un significato simbolico importante…quantomeno placheranno il senso di ingiustizia subito da Diamanta…

    Theodora

  2. utente anonimo says:

    http://www.kattoliko.it/leggendanera/politica/farinabuttiglione.htm

    Visto che Miguelito è tanto democratico …

    Posso permettermi di linkare questo e aprire una discussione ?

    Davide

    PS

    Già che ci siete, perché non leggerlo tutto questo sito “fuori dal coro” ?

  3. utente anonimo says:

    http://www.kattoliko.it/leggendanera/persecuzioni.htm

    Sempre ” da lì “…. cristiani sterminati (dagli islamici) ?

    …chissenefotte !!! …. Giusto così ?

    Davide

  4. Per Davide, mi sa che hai sbagliato post.

    Questo riguardava la Leggenda della Zingara Rapitrice.

    Riprova più tardi quando sei in topic.

    Non temere, l’argomento chiesa cattolica lo tocco spesso.

    Miguel Martinez

  5. talib says:

    Pare che Castelli – l’ho letto scorrendo i blog – si ponga questo problema: sarà mica un episodio di anti razzismo? ossia, sarà mica che l’hanno scarcerata, sta zingara, per non passare per razzisti, anche se ha commesso l’illecito?

    Per me non è casuale, questo fuoco convergente di razzismo, da destra e da sinistra. E’ come se non ci si vergognasse più di dire quello che prima solo si pensava. E’ il tempo del “essere razzista” è fico.

  6. utente anonimo says:

    x Talib

    —-Non sapevo che Ayatollah e Talebani fossero campioni di tolleranza verso chi la pensa diversamente da loro…

    Ironicamente

    Davide

  7. utente anonimo says:

    Ah, poi oggi Studio Aperto è tornato alla carica: ha intervistato la madre del bambino del caso di Firenze (ho visto solo un pezzo finale del servizio e di sfuggita), stavolta di fronte e senza oscurarne il viso. Le domande erano più “tranquille”, intanto scorrevano le immagini della signora Diamanta ammanettata e portata via sull’auto della polizia. La madre si è lamentata della scarcerazione perché “potrebbere colpire ancora” e “ho paura per le persone alle quali potrebbe accadere, ringrazio Iddio a me non è successo”. Senza contraddittorio. Posso capire la madre, ma i “giornalisti” no.

  8. Per Theodora,

    scusami se non ti ho risposto subito, volevo rifletterci un attimo.

    In effetti potrei contattarla attraverso il suo avvocato, magari domani che è giornata lavorativa glielo propongo.

    Miguel Martinez

  9. utente anonimo says:

    ELOGIO DEL LUOGO COMUNE

    …o “pre-giudizio”

    Il “Luogo Comune” o meglio “pre-giudizio” (giudizio a priori) è la sintesi millenaria dell’ esperienza di vita vissuta delle generazioni che ci hanno preceduto….il mondo sta cambiando, Ok, ma il Luogo Comune non (!!!) è Oro Colato, però, tuttavia, ciononostante, eppure è quell’ affermazione che se la fai è + facile prenderci che sbagliarsi…..

    Esempio Pratico Concreto Inconfutabile:

    ____

    Stai passeggiando da solo di notte, in una grande città buia che non conosci e non è la tua….a un certo punto un omaccio grande e grosso corre verso di te lanciando improperii con un coltellaccio in mano e il vestito sporco di sangue ….che fai ? ….Puoi nasconderti per non essere visto da lui….lo fai ????

    ……Sì ?!

    …..Brutto cattivone razzista pieno di pregiudizi che non sei altro, vergognati !!!! Io ora mi straccio le vesti per questo tuo comportamento inqualificabile !!!!

    …………….Morale:…………….

    ***

    Magari era un pacifico macellaio che s’ era scordato le chiavi di casa attaccate al portone……però, tuttavia, eppure, cionostante….stando al calcolo delle probabilità hai fatto bene comunque a nasconderti.

    …..o no ?

    *****

    Davide,

    l’ Ultimo Eroe, a differenza del suo omonimo biblico contro un intero manipolo di Golia…..Aggiungere il ” Politically Correct ” alla lista dei Golia in conclusione ai post sui Quattro Errrori del Capo Comunista….

  10. talib says:

    Cosa c’entrano i talebani e gli Ayatollah con questo post?

  11. utente anonimo says:

    … C’ entrano: c’ entrano, eccome se c’ entrano !!!

    Tutti a stracciarsi le vesti per l’ intolleranza borghese-leghista contro gli zingari….mai un solo strappettino ai calzini invece per quella di questi

    “signori” autoproclamatisi depositari del Vero Islam contro i cristiani in tre quarti del globo terraqueo !!!

    by

    Davide contro il manipolo di Golia

  12. utente anonimo says:

    …Scusate una cosa,

    … ma non vi sembra di pessimo gusto associare un sentimento come l’ istinto protettivo d’ una madre impaurita (ok, a torto…ma si parla di istinti qui !) al mondo vanesio del Festival di San Remo solo perché la mammina veniva da lì ?

    …. E se era tedesca ci mettevamo Auschwitz ? [di certo “Arbeit macht Frei” faceva + effetto di “Festival della Canzone Italiana”…]

    Se era romana ci mettevamo il Colosseo coi cristiani …(sorry, vittime innocenti mussulmane all’ epoca proprio non ce n’ erano !!!) sbranati dai leoni ?

    Se era russa un bel gulagh….ma che dico i gulagh non esistono !!!

    [IRONICO !!!!]…

    …Ok, vada per Ivan il Terribile….aggiudicato !

    ….Se era sarda, ci mettevamo dei mammutones dell’ anonima sequestri con tanto di “da che pulpito viene la predica” … Eh ?

    Potrei proseguire fino a domattina con gli exempla ficta …

    Ma, sulla base di ‘ste argomentazioni…..si offende il Martinez se penso che inserire il palco dell’ Ariston sia stata una caduta di stile un pochettino “borgheziana” ?

    Davide.

    L’ Ultimo Eroe

  13. Vedo che bisogna essere un “Ultimo Eroe” per stare dalla parte della Nazione e del Corriere della Sera, di Paolo Mieli e di Cofferati…

    buon divertimento, caro superuomo.

    Comunque, alla madre del bambino di Sanremo, non è successo proprio niente. L’altra madre dei cinque bambini invece è andata in carcere.

    Mi sembra che una differenza ci sia, a parità di innocenza.

    Miguel Martinez

  14. utente anonimo says:

    GENESI DELLA LEGA

    Umberto Bossi era (storicamente provato !) un militante del P.C.I. un po’ + “folkoristico” degli altri …

    poi a un certo punto riscoprì con un nuovopartito il Lato Oscuro nazionalista del Socialismo dopo tanto abuso del Lato Oscuro classista

    …. risultato: la Lega.

    In supersintesi, il Socialismo è la versione esso-terica della Massoneria, tradizionalmente eso-terica….Esso ha due Lati Oscuri : nazionalismo e classismo…il primo ha dato vita al fascismo e al nazismo, il secondo al comunismo.

    Spero non crolli il mondo addosso a nessuno se ricordo a tutti che Mussolini fondò il fascismo per ripicca di essere stato estromesso dal P.S.I., che le Repubbliche Sovietiche non esitavano a definirsi “socialiste” e che “nazismo” è la forma contratta di “Nazional-Socialismo” ….simboli di partito e simbologia massonica….storie parallele.

    …. La matrice massonica sta nel fatto che il nemico non è colpevole di “fare”, bensì di “essere” ….che il popolo conta meno della merda finché non è debitamente indottrinato e votante per chi l’ ha indottrinato.

    Per le Destre è reato “essere” zingari, per le Sinistre è reato “essere” borghesi

    …. Andate a un dibattito di democraticissimo Centro Sociale Okkupato vestiti “bene” e argomentando che NON siete d’accordo con loro…..SE tornate vivi raccontateci com’ è andata !

    §§§§

    So esattamente di cosa parlo….sono emiliano doc, il mondo di Peppone e Don Camillo è stato pura realtà e non è certo finito…

    è solo un po’ cambiato con lo sbarco a Brescello-Italy di Alì, l’ Imam…Il Signor Sindaco sostiene sempre l’ Imam per fare dispetto al Parroco….ancora non se ne rende conto ma sta facendo come uno che si taglia i genitali per fare dispetto alla moglie…è talmente preso da non ricordarsi neppure + della coerenza marxista di Stalin che considerava e trucidava come “narcotrafficanti di religione”

    non solo i Preti ma pure gli Imam

    §§§§§

    Davide, Se ci saranno altri Eroi ben vengano….

  15. utente anonimo says:

    Ciao, mi chiamo Paolo.

    Sarò sintetico:

    Davide non sono d’accordo con niente di ciò che dici;

    Davide, non vedo (non prenderlo come un’offesa) cosa ci sia di eroico nel tuo comportamento.

    Ciao.

  16. utente anonimo says:

    Caro Paolo,

    sei liberissimo di dissentire,

    Mi basta che tu non voglia farmi fuori perché la pensiam diversamente…

    Se vuoi dissentire mi aspetto che tu lo faccia sugli argomenti….o sull’ interpretazione dei fatti che ho enunciato…insomma: dimmi !

    Davide

    PS

    Sono eroici i noglobal col passampntagna che sfascian le vetrine allora ?…Be’ SE questi sono i tuoi parametri eroici io sono un fiero “villain” da fumetto marvel allora

    :-)

  17. utente anonimo says:

    Per Paolo & affini …

    Sempre su Stalin…

    Era talmente marxistamente coerente che i gulagoni non li risparmiava certo neppure ai Rabbi…”espiritual narcos” e capitalisti al tempo stesso….nemici perfetti del vero comunista d.o.c.

    eroicamente vostro,

    Davide

    PS PREVENTIVO

    Non sono né ebreo né cattolico !!!

  18. utente anonimo says:

    Sono sempre Paolo

    Davide, io con te dissentirei a lungo, a lunghissimo, portando i miei argomenti, solo che tu tiri fuori tante di quelle di cose, riuscendo non so come a interpretarle tutte nella maniera opposta alla mia, che se ci mettessimo a discutere dovremmo usurpare tutto il blog.

    Il che non mi sembra carino.

    Perciò, faccio prima a dirti (“preventivamente”) guarda che non la penso come te.

    Poi, su singoli argomenti, sono pronto a parlare quando vuoi.

    Ma che c’entrano i no-global?

    Io dico che non ci vedo niente di eroico nel postare le proprie opinioni su un blog dove tra l’altro nessuno- tanto meno io- finora sembra essersi sognato di minacciarti.

  19. utente anonimo says:

    In effetti, Davide, hai miscelato una quantità industriale di informazioni così sbagliate, ma così sbagliate che per un attimo sono rimasto perplesso. Complimenti, perchè non è facile fare un simile cocktail/casino. Chi è il tuo mentore/informatore, Superciuck? Il quotidiano La Padania?

    Mi hai fatto ridere così di gusto sulla massoneria/fascista/socialista/nazista/stalinista (praticamente tutto…) che se qualcuno mai ti minacciasse (non certo qui comunque) ti proteggerei io!

    L’Archivio

  20. utente anonimo says:

    Guardate cari i miei onniscientoni made in The Frattocchie che siete i burattini ideali dei Gran Maestri e dei 33 …

    Cmq un’ analisi + dettagliata sulla genesi di tutti i monoteismi e ideologismi la trovate sull’ ultimo post dei 4 errori del capo…..ove ho fatto la mia analisi storica e ho tratto le mie conclusioni per enunciarli tutti e 4…ognuno può fare altrettanto usando la propria testolina senza aspettare messianicamente La Risposta del Web Master …. Quando volete lezioni sulla Massoneria sono sempre pronto….invidiosacci orfanelli dell’ URSS adottati da Al-Qaeda che non avete la mia cultura !!!

    Davide,

    Ultimo Eroe…il manipolo dei Golia sta crescendo con l’ aggiunta dello Snobismo Radical-Chic “made in The Frattocchie” da aggiungere alla lista !…..Tra un po’ i Golia saranno legioni ma la mia fida frombola culturale _non saprò tutto, ma non ignoro nulla_ non mi deluderà !!!

  21. Davide è arrivato qui, spammando pubblicità a un altro sito (quello del povero Rino Cammilleri), “visto che Miguelito è tanto democratico”.

    Capiamoci, non è questo blog che deve essere democratico, ma la società: io non sono obbligato a ospitare la pubblicità degli amici di Davide, più di quanto un parroco sia obbligato a interrompere la messa per far fare un comizietto all’Unione Atei Agnostici Razionalisti.

    E’ la società nel suo complesso che deve essere democratica: insomma, non devono chiudere né il mio blog né quello eventuale di Davide.

    Poi Davide non è obbligato ad accettare i miei sproloqui, né io i suoi.

    Comunque il nostro Supereroe è abbastanza simpatico, per cui può restare.

    Anzi, se ha un blog, che ce lo segnali.

    Miguel Martinez

    P.S. Alle Frattocchie, ho bevuto vino e mangiato porchetta, una volta.

    Il mio Gran Maestro lo incontro ogni lunedì alle 13 in punto, ora islamica, sotto la Torre Eiffel di Tehran. E’ un Trentaquattresimo grado, alla faccia dei vostri 33…

  22. utente anonimo says:

    Ola Miguelito

    (se posso chiamarti affettuosamente così…)

    Come fo ad aprirmi un mio blogghettino ? Dove debbo andare ?

    ….penso che la Verità sia sempre a metà strada fra un estremista e l’ altro…

    Ti chiedo troppo se ti chiedo anche di linkarmi assieme ai miei “Golia” filoislamici e di rendermi visita per leggermi ?

    PS

    I “cristianisti” mi son sempre stati sulle balle….fino al 10 Settembre 2001 !

    Sarei della UAAR _invece mi stan sulle balle di brutto_ se fossimo ancora nel 1905 …ma qualcosa è cambiato….quanto rimpiango la Guerra Fredda della mia infanzia

    con USA e URSS sbertucciati al Drive In in assoluta Par Condicio !

    …..Poi la sudditanza psicologica autolesionista filoislamica

    della serie:

    “Niente inchini facciam al Vatican

    ma tutti a pecora al primo Imam”

    che dilaga ovunque m’ ha fatto ricredere !

    ciao,

    Davide

  23. utente anonimo says:

    Ah già: “Hola” …”ola” è “onda”…ma molti italiani scrivon così…

    Davide

  24. Ste65 says:

    Castelli, come al solito, si è dimostrato piuttosto scarsino in diritto.

    In Italia una persona deve stare in galera prima del processo (c.d. “custodia cautelare”) solo se sussistono gravi indizi di colpevolezza (art. 273 c.p.p) e soltanto se ricorre almeno uno di questi requisiti (art. 274 c.p.p.):

    1- concreto pericolo di reiterazione del reato;

    2 – concreto pericolo di fuga;

    3-concreto pericolo di inquinamento delle prove;

    N.B. “concreto” in diritto significa reale, effettivo, serio, e ci devono essere elementi specifici da cui desumere tale “concretezza del pericolo”.

    Nel caso di specie il solo elemento probatorio era il racconto della madre.

    Tutto qui.

  25. utente anonimo says:

    A mia discolpa …

    —-“spammare” mi sembra eccessivo…ho “linkato” come spunto di riflessione un inconfutabile nonché coraggiosissimo articolo dell’ eroico Renato Farina sull’ autolesionismo filoislamico della serie:

    “Niente inchini al Vatican facciam /

    ma tutti a pecora al primo Imam”

    Di Cammilleri (lo considero un bigotto di prima categoria e non è certo mio amico …) ho linkato solo in un altro post la spieghina

    _ a onor del vero neppure sua ma del lettore di un giornale “borghese e cristianista” di cui qualche Imam di Carmagnola di turno si era ..infatWato :-) :-) ;-) _

    spieghina che diceva che tutti gli Enti Pubblici e le Religioni riconosciute dallo Stato non (!!!) pagano l’ ICI …..perciò “parassiti sociali che consumano senza produrre”, come avrebbe detto il buon Karlone, non sono solo i clerici ma pure i pastori avventisti, i capi d’ associazioni laiche e udite-udite ….gli imam !!!

    Davide

    Eroe Incompreso dei Nostri Tempi

  26. Per Davide,

    se vuoi aprire un blog, vai su http://www.splinder.com e segui le istruzioni.

    Ti posso suggerire alcuni nomi per il tuo blog?

    Davideroeincompreso

    Ultimoeroe

    fuocoallefrattocchie

    Comunque se hai la benedizione dell’Archivio, dovresti essere in buone mani.

    Ovviamente sarai linkato, a un’unica, decisiva condizione: che non cambi stile.

    Miguel Martinez

  27. utente anonimo says:

    Davide

    vabbè che non sarai ebreo nè cattolico

    ma secondo me sei reggiano…

  28. utente anonimo says:

    Ops, dimenticavo, sono Paolo,

    da Parma.

  29. utente anonimo says:

    >Vedo che bisogna essere un “Ultimo Eroe” per stare dalla parte della Nazione e del Corriere della Sera, di Paolo Mieli e di Cofferati… <
    No, Miguel, il caro lanciatore di sassi si considera probabilmente “ultimo eroe” di questo blog, mica dell’intera gloriosa stirpe italica.

    Mah, che dire, gli eroi generalmente diventano tali per ineludibili esigenze, a volte tragiche. Mai visto un eroe che potendo ignorare tranquillamente un posto (nello specifico questo blog) non scelga di andare a fare i suoi “eroismi” da un’altra parte. Un po’ di senso del ridicolo, please!

    Ritvan

  30. utente anonimo says:

    Sempre per “L’Ultimo Eroe Incompreso e Abbandonato”:-).

    Ai tempi di Baffone, c’era un romanzo sovietico intitolato “Eroe Solitario in Guerra”. Una boiata pazzesca, avrebbe detto Fantozzi. Lo aggiungo ai suggerimenti di Miguel per il blog antiImam:-).

    Un’altra caratteristica “dialettica” dei “compagni” è “l’altroproblemismo”. Esempio: si sta discutendo p.es. della politica energetica dei governi italici? Il compagno ribatte:”Il vero problema è un altro. In Africa ci sono milioni di bambini che muoiono di fame per colpa degli sprechi dell’Occidente ricco, capitalista e schifoso”. Un po’ come se parlando degli atteggiamenti razzisti dei leghisti IN ITALIA uno se ne uscisse fuori con “In alcuni paesi islamici i cristiani vengono martirizzati”:-). Allora, Davide, che fai, combatti il comunismo in modo omeopatico?:-).

    Ciao

    Ritvan

    P.S. Che, per caso ipotizzare che Davide sia concittadino del Mortadella Testa Quadra sarebbe da considerarsi un’aggravante di tipo razial-campanilistica?:-)

  31. utente anonimo says:

    Dato che questi giorni di ponti vari non avevo internet ne ho approfittato per guardare più telegiornali locali (=veneto) e nazionali. Sul fatto della Romni, ho notato tra l’altro due cose. Prima: il costante (che ancora non scompare) uso di segnalare la nazionalità di “chi è criminale” solo quando essa è diversa dalla italiana. Ad esempio qui vicino c’è stato un omicidio e solo un telegiornale tra quelli che ho visto ha segnalato che chi è stato arrestato “è calabrese”, gli altri si sono limitati a segnalarne solo il cognome – come dire: non generalizzare, si tratta solo di lui, mentre per i non italiani o le non italiane generalizza pure.

    Poi: il dubbio era se volesse rubare un braccialetto o sequestrare il bambino. Ora, non ci capisco ‘na mazza, ma il condizionale in questi casi non sarebbe d’obbligo a causa della presunzione d’innocenza o è proprio questa che è saltata ovunque in sordina?

    dorian

  32. utente anonimo says:

    Alla fine il tuo vero io è uscito, il tuo essere razzista è venuto fuori.

    Come hanno potuto tutti quei cattivoni italiani credere che una rom fosse anche una rapitrice?

    Come si sono permessi di scrivere il suo nome?

    Come può una donna italiana inventarsi(e visto che ti piace come sport spiegami a che pro) tutte quelle false accuse?

    Definire parassita una rom? con che testa dire certe cose di un popolo che non chiede nulla e dà un sacco alla comunità?

    La realtà è un pò diversa caro Miguel, tanti sono pieni di preconcetti nei confronti dei rom(innegabile ma sarebbe da capire il perchè), tanti si sono limitati a dire c’è un’accusa, ci sono delle testimonianze che si faccia un processo(meglio se per direttissima) e poi daremo un giudizio.

    Poi ci sei tu insieme a molti altri che alzano le barricate, così pieni del loro razzismo (al contrario?) che non se ne rendono neppure conto.

    Una rom??? è innocente x forza.

    Ecco, sono queste affermazioni a far crescere un sentimento di discriminazione nei confronti di chi viene sempre difeso ad oltranza.

    Vedrai che la prossima volta(e ci sarà, in effetti è solo il secondo caso in meno di un anno pubblicizzato) qualcuno penserà se non sia meglio farsi giustizia da sè, e quel giorno(sperando che MAI avvenga) i colpevoli saranno si i fomentatori d’odio tra cui quelli come te che difendono solo in base ad un’etnia!

    ciao

    Xpisp

  33. Visto che tutti commentano in maniera “grave” le dichiarazioni di Castelli mi permetto di riportare ciò che ho trovato, personalmente le trovo equilibrate….ma si sa chi legge con dei PRECONCETTI (cosa di cui mi sembra si parli anche qui) spesso non legge ma interpreta!

    «Per questo caso specifico – dice il ministro – occorrerà verificare le effettive circostanze di ciò che è accaduto, poichè‚ spesso i media riportano delle notizie che dal punto vista giuridico non sono sempre esatte. Ma se quanto riportato fosse vero, dato il reato particolarmente odioso e data la certezza che il soggetto in questione possa sicuramente reiterare il reato, la mancata richiesta di una misura cautelare sarebbe un’altra decisione contro il comune senso di giustizia popolare e andrebbe quindi ad alimentare il senso di sfiducia dei cittadini nei confronti della magistratura». Castelli si augura che non si tratti del «solito episodio di razzismo al contrario, vale a dire che poichè chi si è macchiato di tale reato è una nomade allora ha diritto all’impunità ». «A mio avviso – sottolinea – il comma 1 dell’articolo 101 della Costituzione che recita: “La Giustizia è amministrata nel nome del popolo”, e che ho dato disposizione di scrivere in tutte le Corti d’Appello, significa anche che chi giudica deve tenere presente il comune senso di giustizia che il popolo stesso avverte».

    ciao

    Xpisp

  34. Caro Xpisp, non ho capito cosa sia un “razzista al contrario”.

    Capisco cosa è un razzista, invece. Cioè una persona che sostiene che l’etnia a cui lui appartiene deve continuare a dominare sulle altre, o comunque non ci si deve mischiare.

    Ora, mi dici per cortesia a quale “razza” io crederei di appartenere?

    Grazie

    Miguel Martinez

  35. utente anonimo says:

    Caro Miguel, contribuisco al buon svolgimento del tuo “duello dialettico” con Xpisp incollando la definizione paraviesca di “razzismo” (okkio alla denominazione estensiva!).

    Ciao

    Ritvan

    RAZZISMO

    s.m.

    insieme degli orientamenti e degli atteggiamenti che distinguono razze superiori da razze inferiori e attuano comportamenti che vanno dalla discriminazione sociale, giuridica e istituzionale alla persecuzione e allo sterminio di massa, volti a tutelare la purezza della razza superiore e la sua egemonia sulle razze inferiori | estens., ogni atteggiamento discriminatorio variamente motivato nei confronti di persone diverse per categoria, estrazione sociale, sesso, opinioni religiose o provenienza geografica.

  36. Per Ritvan,

    Credo che l’elemento determinante sia quello della “egemonia”, perché a questo mondo tutti fanno branco e si “discriminano” a vicenda, se no non saremmo umani.

    In questo senso, non considero razzista il muratore napoletano a Milano negli anni Cinquanta che racconta barzellette anche feroci sulla presunta stupidità dei “polentoni”; mentre ritengo razzista il padrone di casa nordico che si rifiuta di affittargli una stanza. E’ questione, insomma, di chi ha il coltello dalla parte del manico.

    Il che non impedisce, ovviamente, al muratore napoletano arricchito di diventare concretamente razzista a sua volta, quando anche lui ha un po’ di egemonia.

    Facendo scomparire quel piccolo ma decisivo elemento della “egemonia”, chiunque può giocare come un cretino a dare del “razzista” al prossimo.

    Lo trovo un gioco spregevole.

    Miguel Martinez

  37. utente anonimo says:

    visto che ti sei fermato alla prima riga correggo così magari possiamo andare oltre:

    Alla fine il tuo vero io è uscito, il tuo essere di parte e non obbiettivo è venuto fuori

    se così è meglio….se ti aggrada di +.

    Di fatto tu stai dando della bugiarda alla madre dal primo momento

    perchè?

    perchè è di sanremo?

    perchè è italiana?

    perchè non vive in un carrozzone?

    perchè ha un solo figlio?

    definisci tu questo atteggiamento.

  38. utente anonimo says:

    mi son dimenticato di firmare

    Xpisp

  39. utente anonimo says:

    Per Xpisp

    Non penso che Martinez voglia dare di “bugiarda” e delinquente alla signora sanremese, penso però che abbia tutto il diritto di mettere in dubbio l'”autenticità”, (e, bada bene, non la “sincerità”), della sua testimonianza. Con buona probabilità essa crede fermamente che la zingara volesse rapirgli il figlio, soprattutto conoscendo le cose losche che si raccontano a riguardo…tutte le mamme sono terrorizzate da sta storia che i rom rubano i bambini. Ma lo sai (ed è scandaloso che neanche un cane di giornalista in un qualsiasi talk-show l’abbia fatto presente) che NON ESISTE alcun caso provato di rapimento di un bambino italiano da parte di rom? Neanche uno! Fa eccezione il caso di Lecco in cui l’avvocato ha consigliato alle imputate di patteggiare, ma che poi ha affermato esso stesso sui giornali che le due, presso di lui, si sono sempre dichiarate innocenti. Praticamente, a rigor di statistica, siamo molto più rapitori di bambini noi di etnia italica. Lo sai che cosa penso? Che qui si sia in presenza di una mega-leggenda metropolitana che suggestiona tutti; aveva funzionato anche con me. A rendermi sicura della cosa non è tanto l’eventuale innocenza o meno della signora Diamanta, ma la reazione sociale ed istituzionale che si scatena dopo eventi del genere, e che non ha luogo quando i personaggi di vicende simili hanno una diversa provenienza etnica.

    La suggestione fa tantissimo. La gente ci CREDEVA alle streghe, era convinta davvero di averle viste far l’amore col diavolo; credeva davvero che gli ebrei prendessero il sangue dei bambini cristiani e ci facessero l’ostia, era pronta a testimoniare! Follie, nient’altro. Eppure erano tutti in buona fede. Questo non c’insegna niente?

    Francesca31082

    P.s. Leggiti per esempio questo

    http://www.nonluoghi.info/nonluoghi-new/modules/news/article.php?storyid=70

  40. Per xpisp,

    bene, accetto che hai ritrattato l’accusa di “razzismo”.

    Io non ho mai dato della bugiarda alla madre di Sanremo.

    Lei non ha affermato che le romnì si sono portate via il bambino. Se lo avesse fatto, avrebbe certamente mentito.

    Lei afferma di aver visto del trambusto. Sull’entità e le cause di questo trambusto, sulla possibilità di confondersi in situazioni impreviste e tese, si può discutere.

    Da cui ha tratto l’impressione (certamente vera per lei, come per Bruno Vespa e affini), in base a stratificazioni di leggende metropolitane, che “le zingare stavano per rapire il bambino”.

    Comunque la madre Rom dice di non aver voluto rapire il bambino.

    Se tu l’hai già condannata, vuol dire che ritieni che abbia mentito.

    Miguel Martinez

  41. per xpisp,

    P.S. Mai conosciuto un Rom che abitasse in un carrozzone. Tu sì?

    Miguel Martinez

  42. utente anonimo says:

    Caro Senor

    (sì, lo so: ci vuole quel sinuoso segno diacritico detto “tilde” se

    non erro….ma non so dove spulciare i font e mi tengo in briga il copia-incolla da Word….Sorry !)

    Martinez ….sottopongo alla Vostra Mercede il seguente quesito sull’ egemonia che fa scattare il Razzismo, quello vero poffarbacco….ma quello proprio ismo-ismo-ismo-ismo !!!

    —–

    Un “Braveheart” dei “Corti Orecchi”

    a Rapa Nui incita la sua Tribù, sfruttata da quella dei “Lunghi Orecchi” [che in effetti masochistico-ritualisticamente si allungavano i lobi per distinguersi…]

    che bisogna organizzare una rivolta nottetempo che stermini tutti i capi della tribù avversaria (in tutta l’ isola le tribù son 2)

    , elimini tutti gli Anziani e i guerrieri + valenti e…….lasci tutto com’ è ma però invece al contrario (!!!!!!) con i ruoli etno-egemonico-sfruttatorii (sì “torii” con 2 i … mi garba !!!) invertiti …..

    il “Braveheart Corto Orecchio”

    è razzista:

    a) Prima della Rivoluzione Rapanuiese

    b) Durante la Rivoluzione Rapanuiese

    c) Dopo la Rivoluzione Rapanuiese

    d) Mai

    e) Lo è sempre stato

    ……Perché ? Scegla di grazia Vostra Mercede l’ opzione e la motivi ……SE poi Ella ha da proporci una bella

    f)

    io personalmente vo in brodo di giuggiole !!!!

    Davide, Non Conventional Hero

  43. utente anonimo says:

    Io non credo nulla per ora , mi limito ad osservare che i vigili prima non c’erano e poi ci sono, prima sembra che tutto sia accaduto in un attimo e poi invece cambiano le carte in tavola grazie al PROVVIDENZIALE arrivo dei vigili urbani(che introducono anche un sospetto furto mai denunciato).

    A questo punto si può dire tutto e il contrario di tutto.

    Quelo che so è che una madre ha fatto una denuncia, una donna è stata accusata e la sua posizione non è stata chiarita.

    Questa persona è stata liberata perchè evidentemente ritenuta innocente PRIMA che un processo lo stabilisca.

    Il tipo di reato è di quelli reiterabili e quindi POTENZIALMENTE pericolosa.

    Personalmente noto un trattamento inusuale, con situazioni anomali e comportamenti quantomeno dubbi da parte dei vigili urbani sia nelle dichiarazioni che nei fatti.

    Come al solito si riesce a rendere nuvolose anche le situazioni teoricamente semplici.

    Vorrei precisare che non mi risulta ci sia una percentuale di bambini rapiti da italiani o chi per esso, visto che o i rapimenti sono in ambito familiare(tra genitori separati) o di solito non se ne sa + nulla non potendo dare responsabilità a nessuno.

    Indi nessuno è responsabile di rapimento di bambini.

    carrozzoni????? tu come le chiami le roulotte sopra i 6 metri o quelle del circo/giostre???

  44. piccolacocco says:

    In effetti sarebbe molto semplice chiudere un Rom in gabbia, buttare la chiave ed informare i cittadini che giustizia è stata fatta.

    Xpisp, dal momento che la ricostruzione dichiarata è così fumosa, non ti sorge il dubbio che già la costruzione fosse viziata per cui è stato necessario fare un po’ di confusione informativa? Mi riferisco ai media.

    O pensi che i vigili urbani, la mamma, i testimoni, i giudici e tutti quanti si siano messi d’impegno per far scarcerare la Signora Petrache? Questo sì che sarebbe stato un comportamento inusuale!

    Finora non mi è mai successo di trovare un interessamento così caloroso da parte delle istituzioni e della “parte lesa” nei confronti dei Rom.

    E poi, è stato detto in tutte le salse: quanti bambini hanno rapito i Rom per cui è ragionevole ipotizzare che la signora Diamanta intendesse proprio rapire il bambino?

    Mi spiace ma è proprio nella tua volontà (ed in quella di Castelli) di volere a tutti i costi che sia così che trovo il fondamento del pregiudizio (eufemismo) …..diretto (non al contrario).

    Cocco

  45. kelebek says:

    Per Xpisp (presumo),

    “carrozzone” indica un veicolo storico che nessuno usa più, e usarla come espressione è un po’ come dire “gli italiani vivono nei trulli e suonano il mandolino”. Non mi sembra corretto, né verso i Rom né verso gli italiani, e per questo ho fatto la precisazione.

    Dire che io considero la Diamanta “innocente perché vive in un carrozzone”, poi mi sembra un’espressione piena di tanti di quei luoghi comuni ed errori logici da meritare un commento.

    Inoltre, nei paesi dell’est europeo, il “nomadismo” è stato soppresso in maniera radicale nei primi anni Cinquanta, per cui è assolutamente improbabile che un rom rumeno si identifichi con un “carrozzone”.

    Quelli che dici tu li chiamano di solito “karovan”. L’unica famiglia che io conosca personalmente che vive in un karovan (tra l’altro mostruosamente lucido e ordinato) è una famiglia di giostrai sardi, che parla ancora romanè (della variante sinta) ma ci tiene molto a distanziarsi dagli “zingari”.

    La famiglia in questione possiede anche una bella villa alla periferia di Siracusa, ma preferisce dormire sulle ruote: e questo sì che differenzia i giostrai di origine sinta dai rom che conosco io, i quali vorrebbero tutti non essere “nomadi”.

    Chiaramente la famiglia di Diamanta Petrache non possiede giostre ultramoderne o roba del genere; non ha nemmeno, a quanto pare una scassata roulotte di terza mano con la plastica alle finestre – la classica “kampina” – e nemmeno una tenda, ma dorme direttamente sulle coperte alla stazione di Santa Maria Novella e in altri posti di fortuna.

    Miguel Martinez

  46. utente anonimo says:

    Cara coco

    realtà

    tu denunci il tuo datore di lavoro per molestie, che sia vero o meno viene messo sotto processo e sputtanato

    realtà

    La madre sanremese che vantaggio ha nel dichiarare che NON le è stato rubato un braccialetto? che vantaggio ha a denunciare una persona nullatenente?

    dubbio

    Perchè una donna che fino a ieri si era avvicinata solo per guardare un bambino oggi si trova da tutt’altra parte?

    incapacità di leggere

    la tua sia sulle mie dichiarazioni che su quelle di castelli il quale ha messo tutti i se e i ma del caso….ma si sà anche nella lettura il pregiudizio fa il suo bel da fare!

    Ribadisco

    quanti bambini italiani sono stati rapiti da italiani NON loro parenti?

    Probabilmente lo stesso numero di quelli dei rom, nessuno, infatti non trovando mai il colpevole…..

    Lo stupefacente è che prima il corriere della sera ( e non la padania) da una versione dove i vigili mancoci sono(con tanto di foto con i carabinieri…cosa che fa pensare fossero li) poi improvvisamente compaiono…e sono l’UNICA nota che stona con tutto il resto.

    Probabilmente la signora sanremese voleva farsi pubblicità, è l’unica soluzione!

  47. utente anonimo says:

    ..continua

    questa signora è stata presa, non giudicata(se gli elementi ci sono liberatela e dire che il fatto NON sussiste è così difficile???) liberata!

    eppure TUTTORA l’accusa c’è e il reato per cui è accusata non dovrebbe consentire un rilascio.

    Questo avel per questo caso come per tutti i casi in cui gente POTENZIALMENTE pericolosa e senza fissa dimora viene liberata….personalmente lo trovo un modo di procedere sbagliato(vedi invece il primo caso proposto)

    Xpisp

  48. utente anonimo says:

    Xpisp, il Giudice, in caso di arresto,procede prima alla sua convalida e solo dopo al processo vero e proprio. Sono due fasi distinte. Nella prima fase il P.M, nel concludere chiedendo la convalida dell’arresto, può chiedere anche l’applicazione di misure cautelari ( per es. la custodia in carcere) in attesa che venga celebrato il processo .

    Il Giudice può convalidare l’arresto, se ritiene che sia stato legittimamente compiuto, e senza con ciò voler implicitamente condannare l’arrestato, oppure non convalidarlo. Non so cosa sia successo in questo caso. Inoltre, pur convalidando l’arresto, può rigettare la domanda di custodia cautelare in carcere, non ravvisando, per esempio, la sussistenza di gravi indizi di colpevolezza. Il Giudice nella fase della convalida quindi, non può decidere nel merito, e non potrebbe, come supponi tu, assolvere o condannare.

    Il discorso sulla fase successiva è troppo lungo, te (me)lo evito.

    Aurora.

  49. kelebek says:

    Caro Xpisp, io ti ho risposto finora, credo, almeno tre volte (non ho controllato) dicendo che non credo affatto che Alessia Orlando abbia mentito.

    Tu invece continui scrivendo alcune cose che implicano che io sostenga che la Orlando abbia mentito, per chissà quale “vantaggio”:

    “La madre sanremese che vantaggio ha nel dichiarare che NON le è stato rubato un braccialetto? che vantaggio ha a denunciare una persona nullatenente?”

    “Probabilmente la signora sanremese voleva farsi pubblicità, è l’unica soluzione!”

    Non so veramente a che serve discutere e ragionare, quando si torna sempre sugli stessi punti.

    Poi tu dici:

    “incapacità di leggere

    la tua sia sulle mie dichiarazioni che su quelle di castelli il quale ha messo tutti i se e i ma del caso….ma si sà anche nella lettura il pregiudizio fa il suo bel da fare! ”

    Non infierisco sulla sintassi, probabilmente hai scritto di fretta; voglio solo dire che la frase è quasi incomprensibile.

    Io penso (forse sbagliando) che tu volessi dire che:

    1) tu hai postato il discorso per intero di Castelli

    2) io poi ho parlato di Castelli, fregandomene di quello che avevi postato tu

    3) tu quindi mi accusi di non leggere, per pregiudizio.

    Ora:

    1) io ti avrei anche voluto ringraziare per aver postato per intero il discorso di Castelli

    2) proprio perché avevo quel testo intero, dove apparivano i “se e i ma” che nei giornali non si trovano, ho evitato di commentare le sue dichiarazioni.

    Se non ci credi, o se ti accecano i pregiudizi :-) usa la funzione di ricerca e cerca “Castelli” su questa pagina.

    Ti rispondo perché mi sembra evidente che vieni qui per esprimere le tue idee e non per provocare, e questo lo apprezzo.

    Però trovo veramente stancante scrivere, precisare e poi trovarsi daccapo.

    Anche perché il problema qui non è il singolo caso, ma il fatto che milioni di italiani credano che “gli zingari rubino i bambini”. E’ questo il vero problema, e anche il motivo per cui ho deciso di seguire questo singolo caso, che è tutt’altro che isolato.

    E qui siamo di fronte all’equivalente moderno della leggenda dell’ebreo che rapiva i bambini per farne pane azzimo.

    Sono certo che se analizzassimo singoli casi di ebrei accusati in passato di aver cercato di rapire bambini cristiani, si potrebbero scoprire molte situazioni dubbie: il sospettato non aveva un alibi, non c’è nessuno che dimostri che non volesse portarsi via il bambino, la madre cosa ci guadagna ad accusarlo, eccetera.

    Il problema è la menzogna complessiva, di cui i singoli casi costituiscono tasselli (compresi quelli anomali: in duemila anni, ci sarà stato pure qualche pedofilo di origini ebraiche, che rapiva veramente i bambini).

    Miguel Martinez

  50. Ste65 says:

    Per Xpisp

    http://www.bambiniscomparsi.it/missingkids/servlet/PageServlet?LanguageCountry=it_IT&PageId=1798

    Quello sopra è il link ad un sito della polizia italiana, ed in particolare ad uno studio statistico sui casi di minori scomparsi.

    I casi relativi a bambini di nazionalità riguardano quasi sempre minori sottratti da un genitore in corso di separazione o divorzio a danno del coniuge affidatario, oppure (per i più grandi) minori di sesso femminile allontanatasi volontariamente per seri motivi di disadattamento o gravi dissidi con i familiari.

  51. utente anonimo says:

    Ringrazio tutti per la cortesia dimostrata, il riferimento a Castelli era in risposta alla piccolacoco e non a te Miguel.

    Volevo precisare a Ste che avevo precisato di elminare dai rapimenti considerati i bambini sottratti dai familiari.

    Sulla custodia mi limitavo ad osservare che la signora indiziata ( e non colpevole) non avendo fissa dimora e essendo accusata di un reato reiterabile senza altre precisazioni rientrava nei casi di custodia cautelare.

    Io combatto il discorso al contrario, io non sostengo che rom=rapitore !ma il fatto che mai un rom sia stato associato ad un rapimento non mi fa escludere il fatto che prima o poi capiti, quindi SE esistono delle testimonianze in tal senso le prendo in considerazione tanto quanto se la stessa cosa fosse avvenuta a chiunque altro.

    Odio le generalizzazioni, in qualsiasi senso esse vadano.

    Ritorno a ringraziare tutte le persone intervenute in maniera corretta e cortese, uno scambio di idee è sempre gradito.

    xpisp

  52. piccolacocco says:

    Presumo che la madre di Sanremo si sia veramente spaventata.

    So pure però che quando si ha paura di qualcosa la mente si popola di mostri.

    La paura può essere stata semplicemente quella di perdere il figlio, oppure che le Rom rapissero i bambini, o entrambe.

    Per questo, posso comprendere la sua reazione.

    Esaltare quest’ultima in assenza di riscontri oggettivi non è però puramente istintivo ma frutto di calcolo che, sebbene sentito, sempre calcolo è.

    Ora, ripeto il concetto: ci sono questi riscontri oggettivi?

    Se non ci sono – e tutto è fumoso per noi che ne leggiamo tante,

    ma non certo per il giudice o il pm – quale cattiveria umana può spingere una persona a tenere in galera un innocente?

    La Padania, e non cito giornali “contro”, il 01/11/2005, scriveva tra virgolette poiché si trattava delle testuali parole del gip :

    (…)

    “Sulla vicenda è intervenuta la stessa Anna Maria Sacco, la quale sabato scorso, dopo aver convalidato l’arresto della nomade, accogliendo le richieste del pm Luca Turco, ne ha disposto la scarcerazione. «Il giudice – ha spiegato – non può applicare la misura cautelare in mancanza della richiesta da parte del pm. Il pm ha ritenuto che si siano indeboliti i gravi indizi di colpevolezza nei confronti della nomade e per questo ha rinunciato a chiedere la misura cautelare che aveva precedentemente avanzato».”

    (…)

    Xpsip: “incapacità di leggere”

    Per Miguel

    Come Xpsip conferma, diceva a me, non a te.

    Per Xpsip

    Castelli l’ho prima di tutto ascoltato in tv, e proprio lui, in quella sede, ha ipotizzato il razzismo alla rovescia.

    Penso (opinione potenzialmente errata, ok!) che il ministro abbia solo messo un dato tutto suo, ovvero la presunzione di colpevolezza, che, in quanto inesistente nel diritto, è molto probabile sia frutto di un pregiudizio.

    Xpsip: “Ritorno a ringraziare tutte le persone intervenute in maniera corretta e cortese, uno scambio di idee è sempre gradito.”

    Scusa se ti sono sembrata scorretta e scortese.

    T’invito a rileggere l’intero post che ho diretto a te. Quanto all’ultimo periodo è probabile che abbia superinterpretato i contenuti della successione dei tuoi post in questa linea di discussione. Io ci penserò….per me, se non altro.

    Cocco

  53. kelebek says:

    Per Xpisp,

    al di là dei disaccordi specifici, sei sempre il benvenuto qui.

    Io non pretendo di essere estremamente tollerante.

    Questo blog non è un forum pubblico, ma è nato per esprimere le mie riflessioni personali. E a prescindere da ogni merito o demerito di tali riflessioni, penso che saremo d’accordo tutti che non si tratta di riflessioni molto popolari.

    Quindi mi pongo il problema di come rapportarmi con chi non è d’accordo con me sulle cose fondamentali. Parlo di principi, non delle espressioni contingenti.

    In genere mi regolo così. Da una parte, metto le persone che esprimono idee anche forti, come te. Un caso particolare è Ritvan, con cui ho un rapporto curioso: credo che sui principi di fondo siamo d’accordo al 70%, sulle conclusioni che se ne traggono, al 30%. Ma proprio per questo sono felicissimo di avere Ritvan qui. A proposito di ottimi avversari, Giuseppe che fine ha fatto?

    Non mi preoccupo se queste persone si esprimono in maniera anche eccessiva o irrazionale (lo fanno anche le persone con cui sono d’accordo); il criterio è quello sottile, inafferrabile ma cruciale dell’onestà (e ovviamente nessuno, me compreso, è in grado di valutarla in maniera perfetta).

    A differenza della mia sorellina informatica Dacia Valent, stronco invece senza pietà quelli che provocano e insultano.

    Non per le cose in cui credono – al limite accetterei una persona in buona fede che cerca onestamente di dimostrare che i Rom sono geneticamente predisposti ai rapimenti – ma per il modo in cui lo esprimono.

    Si tratta di un criterio provvisorio, incerto e non di facile applicazione.

    Miguel Martinez

  54. Ste65 says:

    Per Xpisp,

    Riguardo ai minori italiani, volevo proprio porre in evidenza che se togli le sottrazioni fatte da parenti e le fughe volontarie, non resta praticamente nulla. Difficile, con questi presupposti, accreditare ancora la tesi delle zingare rapitrici.

    Riguardo all’infelice uscita di Castelli, tu e lui vi siete dimenticati di alcune cose (comprensibile che tu possa non conoscer bene la materia se non sei del ramo, ma Castelli è il Ministro della Giustizia!).

    A) prima dell’art. 274 c.p.p. (quello che citava Castelli dicendo “…dato il reato particolarmente odioso e data la certezza che il soggetto in questione possa sicuramente reiterare il reato…” esiste l’art. 273 c.p.p. Che dice testualmente “Nessuno può essere sottoposto a misure cautelari se a suo carico non sussistono gravi indizi di colpevolezza”. Sotto questo profilo, la sola dichiarazione della madre, del tutto priva di altri riscontri, era decisamente pochino.

    B) in ogni caso, il pericolo di reiterazione deve essere “concreto”, ossia devono esistere elementi oggettivi e specifici (specifiche modalità e circostanze del fatto, comportamenti o precedenti penali dell’indagato) che consentano di ritenere “alto” il rischio di reiterazione. Sotto questo profilo, le affermazioni di Castelli sul fatto che esisteva la CERTEZZA che la “zingara” SICURAMENTE avrebbe potuto reiterare il reato sono sbagliate (da dove ha tratto tutte queste certezze?), e neppure ha molto senso il tuo discorso sul fatto che il reato era (in astratto!) reiterabile (in astratto, tutti i reati lo sono, ma ciò non significa che il rischio esista in concreto).

  55. utente anonimo says:

    Mi sto chiedendo quanti siano, dall’inizio di questo blog, quelli che Kel ha stroncato senza pietà.Mi ricordo solo di Castruccio, aspirante commentatore, sanzionato per un errore del passato. Non ricordo, a parte Davide quando si firmava diversamente, insulti e provocazioni tali da indurre a censure.

    Kel sarà stato fortunato, oppure ha censurato a mia insaputa, oppure è l’eco della montagna, un fenomeno fisico comune, per cui ti ritorna quel che hai comunicato.

    Aurora.

  56. utente anonimo says:

    >Alla fine il tuo vero io è uscito, il tuo essere di parte e non obbiettivo è venuto fuori <
    Ah, perché, caro Xpisp, prima tu credevi che Miguel non fosse “di parte”? Allora dimmi che credi anche a Babbo Natale e – già che ci siamo – agli zingari che rapiscono i bambini!

    Il fatto è che, in questo caso, è “la parte” dalla quale sta Miguel ad avere ragione. A volte succede, sai..

    Ciao

    Ritvan

  57. utente anonimo says:

    x piccolacocco

    Credo tu abbia preso i miei ringraziamenti per ironici, invece erano reali, mi sembra di poter dire che ci siano stati scambi corretti di idee diverse anche con te.

    x Ritvan

    per me la parte che ha ragione è quella della verità, se la verità ha prevalso ne posso essere solo felice.

    Certo mi chiedo come mai certe notizie sono cambiate profondamente da un giorno con l’altro senza che venissero fatte nuove indagini….forse chi scrive i giornali non prende bene le sue informazioni?(cosa sottintesa anche dal ministro)

    Infine volevo dirti che credo nell’onestà delle persone che scrivono su un blog, purtroppo per me credo che a prescindere dalle idee politiche, dalla classe economica d’appartenenza o da quello che vuoi tu di fronte a dei fatti si possa avere l’onesta di vedere e sostenere solo la verità che ne esce.

    ps

    Ho fatto pulire la cana fumaria, così quando arriva babbo natale non si sporca.

  58. piccolacocco says:

    Per Xpsip

    No. Ironici no. Semmai il contrario: devo averli presi troppo sul serio.

    Comunque va bene così.

    Cocco

  59. Eleyne says:

    grazie per avere affrontato un tema così caldo.. almeno non mi sento sola in questo mondo… :)

    credo che ci siano troppi pregiudizi legati ai Romì, pregiudizi che nascono dalle fondamenta del nostro sistema sociale… nascono dalle situazioni che andiamo creando loro attraverso stupide leggi, moooolto razziali, attraverso i media che generalizzano tutto se si tratta di romà…e via dicendo…

    un saluto

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>