Estremo Occidente

Ogni giorno della settimana, mi scrive qualche tifoso della Superiore Civiltà. Eccovi gli ultimi due.
From: "Ferdinando Agostinelli" f.agostinelli@i-studio.it
To: kelebek@imolanet.com
Subject: Per Magdi Allam
Date: Sun, 5 Feb 2006 20:13:55 +0100 [una data decisamente avveniristica, comunque il messaggio mi è arrivato stamattina, ndr]

Ho sentito il Suo intervento al TG5

E volevo dirLe cosa penso:

VI ODIO, MI DA FASTIDIO VEDERVI PER LA STRADA, VI EVITO,

NON VI ASSUMERO’ MAI, NON MANDERO’ MAI I MIEI FIGLI A SCUOLA CON VOI

V I O D I OI

Così, il signor Ferdinando Agostinelli, in un unico, brevissimo post, è riuscito a:

  • scambiare me per Magdi Allam, il Pinocchio d’Egitto
  • strappare via dalla faccia di Magdi Allam tutto lo sbiancante con cui ha cercato di presentarsi come Occidentale
  • dire che Magdi Allam è così povero da voler essere assunto dal signor Ferdinando Agostinelli.

Per la cronaca, Ferdinando Agostinelli scrive da http://www.i-studio.it, che corrisponde a:

Internetworking Studio Srl
Sede operativa: via Fulvio Tomassucci, 20 00144 Roma
Tel. 0652207718 / Fax 0652272393
responsabile Massimo De Serio

Siccome sono una persona corretta, toglierò questi riferimenti non appena mi si assicura che i-studio ha chiuso l’account del signor Agostinelli, o il signor Agostinelli mi assicura di aver sporto denuncia contro ignoti per avergli clonato l’indirizzo.

Il secondo Moderato, invece, mi scrive:

"baastardo che dio ti inc**i besstiaa sacrilega che lo faccia al piu’ presto, la tua ignoranza e’ se conda solo alla tua arroganza ti seppelliro in un a bella pelle di magliale ciao"

Ortografia rigorosamente come nell’originale, a parte i due asterischi che ho inserito io, visto che non voglio trovarmi scambiato su google per un sito porno. Se in Italia si dovessero introdurre test obbligatori di lingua, i primi a essere rispediti a casa loro sarebbero certi neocon.

Siccome sono curioso, e questa mail aveva un mittente – un certo Giovanni De Ficchy – ho fatto una breve ricerca su Google, scoprendo che esiste un assicuratore a Roma che si chiama proprio Giovanni De Ficchy.

Un’amica che lavora in uno studio legale ha poi telefonato a Giovanni De Ficchy, assicuratore, trovando suo fratello. La conversazione è andata più o meno così:

Il fratello di Giovanni De Ficchy: In effetti, si tratta di un indirizzo e-mail che usiamo poco. Potrebbe essere stato clonato da qualcuno.

Avvocato: Ma infatti, volevamo solo farle sapere che qualcuno stava usando il suo nome. Non avremmo certo telefonato se avessimo pensato che lei fosse così pirla da scrivere una cosa del genere. E comunque stia tranquillo, la polizia postale potrà risalire al computer da cui è stato mandata la mail, per cui non ha nulla da temere…

Fratello: Aaah… Ma forse è stato qualcuno che è entrato nel nostro ufficio, mentre eravamo fuori a pranzo. Noi lasciamo sempre Internet acceso. Pensa che dovrei fare una denuncia contro ignoti?

Ci auguriamo che, insieme, la polizia postale e il signor Giovanni De Ficchy riescano ad assicurare alla giustizia il Terzo Uomo, entrato di soppiatto dentro l’ufficio solo per sedersi al computer e digitare questa veloce e pungente frecciata contro il sottoscritto.

Scrivere con i guanti per non lasciare impronte, sapendo che in ogni momento il proprietario può entrare in ufficio, può essere molto stressante. E probabilmente spiega le piccole imperfezioni ortografiche che si trovano nel post.  

Print Friendly
This entry was posted in Uncategorized and tagged , . Bookmark the permalink.

12 Responses to Estremo Occidente

  1. utente anonimo says:

    Sublime il “magliale” Miguel! Non sarebbe il caso di mandarlo alla squola (sic) di via Quaranta a imparare un po’ d’italiano per stranieri?:-)

    Ciao

    Ritvan

    P.S. Quella per Allam, invece, mi fa molto piacere, anche se non mi è nuova. Ha cominciato la Fallaci a diffidare di Allam e i xenofobi nostrani si adeguano. Ben gli sta a fare lo zio Tom de noantri!

  2. talib says:

    Kelebek in “operazione prenditi le tue responsabilità”

    Finora son tutti terzi uomini, ma i neoconi son tutti conigli? (volevo fare la rima con neoconi, ma mi sono trattenuta)

  3. utente anonimo says:

    ;-))))))))))))))))

    roushan

  4. utente anonimo says:

    Kel, avrai qualche difetto, ma sicuramente fino ad oggi hai dimostrato il pregio di non essere volgare .

    Io però non capisco perchè ti impunti tanto sulle manifestazioni delle opinioni altrui che ti vengono inviate privatamente, pensavo che in quanto titolare di un blog fossi aperto a tutte le espressioni contrarie, colorite e anche insultanti, ottimo materiale per una raccolta-statistica sulle stranezze degli utenti telematici.

    La prima è comunque un errore, in quanto non indirizzata a te, la seconda è così mal scritta da far pensare ad un autore straniero.

    Aurora.

  5. utente anonimo says:

    Prosieguo al commento n. 4.

    Se non è uno straniero, è uno che va di gran fretta.

    Aurora.

  6. utente anonimo says:

    Intrigante quel quasi confidenziale “ciao” dopo la valanga d’insulti. Quasi volesse finire invece che con un banale “vai a farti fottere”, con un più brillante “vai a farti sfottere”. Chi lo sa. p

  7. utente anonimo says:

    aurora, perdonami.. cosa mi è sfuggito, che tu invece hai così sapientemente colto, che ti fa considerare quei due esempi di ignoranza addirittura delle opinioni che miguel non avrebbe accettato?

    fatma

  8. utente anonimo says:

    Lo zio Tom de noantri è stato ieri sera coprotagonista – insieme alla bella Rula Jebreal – dell’intervista doppia delle Iene. Per la serie “La Bella e la Bestia”:-). No scherzo, la serie era “Scuola islamica e islam in genere”. Oltre alla solita tiritera allamita, mi ha colpito una affermazione del nostro:”Avrei preferito che la scuola fosse stata chiusa per illegalità”. Ecco, se l’ignobile farsa igienicosanitaria ha disgustato anche uno con una tonnellata di pelo sullo stomaco come Allam, vuol dire che faceva veramente schifo!

    Ritvan

    P.S. Miguel, se conservi il messaggio mail indirizzato ad Allam, forse faresti meglio ad inviarglielo. Così capisce bene che non è solo la Fallaci, vecchia paranoica misantropa in menopausa, che la pensa così su di lui. E spero che ci rifletta un po’ sopra.

  9. Io rendo pubblici questi commenti, perché li trovo significativi.

    Io ricevo anche commenti da personaggi veramente interessanti, o anche eccentrici, che dicono cose comunque originali, e quelli non li pubblico perché non ci insegnano nulla sul mondo in cui viviamo.

    Solo una minoranza degli italiani, ovviamente, va a visitare il mio sito. Solo una minoranza di quella minoranza è contraria a quello che scrivo. E solo una minoranza di quella minoranza della minoranza è così avventata da scrivermi quello che pensa, e in quei termini. Eppure di messaggi così ne ricevo diversi ogni settimana.

    Vuol dire che sono un sintomo di un modo di pensare di massa oggi in Italia, di cui tutti dovremmo prendere atto.

    Quel modo di pensare di massa non è un’eccentricità, ma è frutto dei titoli e delle immagini scelte dai redattori dei telegiornali, delle tirate di Bruno Vespa e di Magdi Allam.

    Quindi ci permettono di capire che tipo di umanità i media stanno creando.

    Miguel Martinez

  10. utente anonimo says:

    Fatma, che quei “due esempi di ignoranza” possano essere considerati delle opinioni, mi pare lo abbia chiarito anche Kel, il quale addirittura li considera un prodotto niente affatto limitato, ma il risultato di un lavaggio del cervello di massa mediatico.

    Io poi penso che anche gli ignoranti, gli analfabeti, i comatosi possano manifestare, a modo proprio, delle opinioni.

    Non ho mai detto che Kel non le abbia accettate: quando arrivano le mail e le si è lette è troppo tardi per rifiutarle anche se non gradite.

    Mi sembrava però che l’attenzione di cui le ha onorate fosse eccessiva, e che la reazione di pubblicare i messaggi privati ,individuarne e soprattutto ammonire gli autori delle ” pungenti frecciate”, diffidandoli implicitamente dal ripetere l’esperimento , fosse sintomo di non gradimento.

    Se ho colto sapientemente come dici tu non so, ma io non ho la pretesa di essere sapiente, mi basta avere un poco di sale in zucca.

    Aurora.

  11. utente anonimo says:

    “il risultato di un lavaggio del cervello di massa mediatico” ritengo non dia come risultato un’opinione.. se è vero che l’opinione è un convincimento soggettivo..

    mi pare il grugnito di una massa di “magliali”.. che presi uno ad uno sarebbero ben lontani dall’avere la forza e anche il coraggio di ripetere quanto detto.. penso alle scuse biascicate dal fratello del secondo campione..

    e ricordo una quartina di alekos panagoulis “la gente, sempre senza pensare, senza un’opinione propria, una volta gridando “osanna” e l’altra “a morte a morte” ”

    è la loro quantità che spaventa, che MI spaventa, scusa.. non la loro qualità.. perchè hanno uno spessore tale che permette di far loro radiografie in controluce..

    e… non so… pubblicarle non mi pareva sintomo di non gradimento.. sono di quelle cose che ti riconciliano con il creatore..

    ma, naturalmente, è una mia opinione ^_^

    fatma

  12. Talib ha colto perfettamente il senso di quello che faccio: “operazione prenditi le tue responsabilità”.

    Da una parte, sono molto pià tollerante di Dacia Valent e di Sherif su queste cose (forse perché a lei hanno ammazzato un fratello, a me bonariamente canticchiavano, “Miguel son sempre mi”). Dall’altra, credo che chiunque – a partire da me stesso – si esponga con posizioni forti debba avere il coraggio di presentarsi con nome e con viso.

    E guardate che questi che si firmano con nome e cognome, li stimo molto più degli anonimi. Ma voglio renderli pubblici.

    Miguel Martinez

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>